« | Home | »

Transilvania on my mind

26 novembre 2006


Signori, è il tormentone del momento; da non sentirne parlare MAI, alla prepotente ascesa all’oliNpo dei grandi agglomerati urbani.
Oggi a Livorno hanno organizzato un’importantissima rievocazione storica in onore di MIMPORTASEGA. A questo appuntamento di significativa pregnanza, evidentemente ambìto a livello regionale, hanno partecipato torme di sbandieratori vestiti da Frodo, torturatori di grancasse e trombettisti a nolo da tutta la Toscana. Delegazioni di figuranti hanno rappresentato tutti i capoluoghi di provincia del Granducato e soprattutto TUTTI I COMUNI ANNESSI, financo Follonica, che vanta la stessa storia millenaria della scoperta del Polonio.
Ma fra tutti gli stendardi, uno solo spiccava.
E… sì, ragazzi, era lui: il comune di COREGLIA ANTELMINELLI!
Un triplice hurrà per COREGLIA ANTELMINELLI!
Proponiamo ufficialmente la nomina di COREGLIA ANTELMINELLI a CAPITALE DELLA TOSCANA (o del Punjab, ora guardiamo la disponibilità).

P.s. La sua presenza è in continua espansione tanto che ieri sera, di ritorno da casa di Paguri A, a non più di 50 metri dall’uscio di casa sua, ho incrociato sul ciglio della strada tre LUPI. Ma non nel senso di pastori tedeschi (quelli stanno a Città del Vaticano), no no, proprio LUPI DELLA STEPPA, tipo Pugacioff.
Tutto il mondo, alla fine, è COREGLIA ANTELMINELLI.

Share

15 Commenti

  1. Papero Gonfyo scrive:

    Coreglia, paesello ridente,
    in confronto a te non c’è niente!
    Ivi bellezze, ivi le arti,
    le trovi in ogni parti!
    E se bene tu vuoi stare,
    a Coreglia devi andare!
    Monasteri, bei sacelli,
    ma chi era Antelminelli?
    Manitù lo abbia in gloria,
    ma ci falla la memoria!
    Ma ora revoco il mandato,
    ché di rimare mi son stufato.

  2. sanTrine scrive:

    Che palle!!
    Ormai cominciamo a ripeterci.
    Rigiriamo sempre sulle stesse cose.
    Eccheccazzo, siamo monotoni!
    Grandi battutone sui paesini…
    L’apoteosi della creatività.
    Insomma che c’inventiamo?
    Acrostici?

  3. Lorenzo scrive:

    Questi insignificanti tormentoni li creiamo di continuo io e i miei amici, per poi affossarci nel disprezzo di noi stessi.

    Vederlo fare a 2 (presunte?) grandi menti come i Paguri è molto, molto incoraggiante…

    O mi sarò mica scelto 2 idoli più imbelli anche di me?

  4. Pierluigi scrive:

    Caro Paguri Alfa (o Alpha?) bella merda che sei!!! Ora capisco perchè volevi che passassi io a buttarti la spazzatura! Hai paura di essere sbranato dai lupi!!!

    La prossima volta che passo davanti casa tua t’attacco alla maniglia una braciola così te li trovi all’uscio. 🙂

  5. Da Niele scrive:

    ma poi.. sinceramente.. cosa ha di bello Coreglia Antelminelli?!?!?! 🙂

  6. Anonymous scrive:

    l’aria

  7. Tittera scrive:

    ma anche le statuine in gesso e l’antica norcineria…

  8. Pierluigi scrive:

    Nel Centro del Paese di Coreglia Antelminelli è presente il museo della Figurina di Gesso intitolato a Guglielmo Lera, recentemente scomparso. In esso si possono ammirare le Figurine di gesso che venivano prodotte e vendute dai figurinati del paese.

    Latitudine: 44° 3′ 52′′ N
    Longitudine: 10° 31′ 35′′ E

    Da Wikipedia:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Coreglia_Antelminelli

  9. BondValeria scrive:

    ragazzi… ho visto solo ora le ultime novità di questo post e… e… bimbi, via, mi sono commossa… grazie agli Starimatori per quei lor versi (per una volta, “versi” non da intendere come roar, prot, bleah, ecc.), grazie alla enciclopedicità di Tyttera, Pierluigi e, perché no, di Francesco C. : anche la sua è un’affermazione più che valida e comprovata!
    Grazie anche a quell’imbecille di da niele (che io chiamerei tutto attaccato e con ritrazione dell’accento: “dànniele” sott.: di bòtte). Spero non sia Paguri 1, che ha conosciuto prima Coreglia che me… anche se mentre scrivo queste righe mi si palesa alla mente un possibile Daniele autore di questo commento poco galante. Se è chi dico io, ‘un lo state a senti’: è un bargèo

  10. BondValeria scrive:

    Ah, piesse: Sandrino, ti conviene specificare meglio che il tuo poemetto in questa pagina è, appunto, un acrostico, perché anni fa ne scrissi tre-quattro anch’io dedicati a Paguri 1 (credo fosse per un suo compleanno, in mezzo a vari giochini enimmistici) e owwiamente, lui non li riconobbe!
    Spero sia più sveglio in altre cose…

  11. IO_ME_STESSO_ME scrive:

    io credo proprio che or ora debba andare a vomitare e poi cacare wow wow wow wow owo wow owowowowowowo!!!!!!!!

  12. Marco Ferri scrive:

    Cercando con Google,ho trovato il sito http://www.borghitalia.it/ in cui c’è anche Corrilia Anteminelli nella lista dei borghi più belli d’Italia.C’è pure scritto: “Corrilia è parola della tarda latinità che significa terra di scorrimento, luogo da cui si passa.Antelminelli è il nome della famiglia che ereditò dal celebre capitano di ventura Castruccio Castracani il potere sul borgo e il territorio circostante”. A giudicare dalle foto,sembra il posto ideale per una passeggiata domenicale con amici e/o moroso/a.
    Un giorno ci andrò.

  13. Papero Gonfyo scrive:

    Io rinasceeeroooooooo’ ceeeervoooo diii muuuuntaaaaaagnaaaaa, maaaaiaaaaleeee dii scuuuglieeeeraaaa, viiceeeesiiiindaaacooo di cooooreeeegliiiiaaaaaa….

    p.s. sbluargh

  14. orsottopotto scrive:

    Coreglia in dialetto reatino vuol dire “scoreggia”. Chissà cosa vorrà dire Antelminelli…

  15. sanTrine scrive:

    prova a leggerlo così:
    Coreglia ante L. Minnelli.
    Cioè, è chiaramente un commento di qualche reatino che vuole mancare di rispetto alla celebre attrice italo-americana.