« | Home | »

Dove c’è un altare, ci sia anche il coro.

9 febbraio 2007


Amiche, amici,
il tour Testimoni dello Spirito non poteva finire in modo migliore (oddio, un paio di idee ce l’avremmo, ma in pubblico sta male). Ritrovarsi quasi tutti, persone che non si sono mai viste fra loro, e festeggiare prima nella principale libreria di Firenze a dare del cocainomane fallito a Bush e poi a cena insieme in pizzeria, è stato bellissimo.
Era come se noi si sarebbe tutti amici e ci si vorrebbe bene e il mondo era migliore.

In realtà, per noi andare a giro a presentare il nostro volume agiografico non è un desiderio di vanagloria o chissà che altro. Per noi è una vera e propria ricerca di conferme. Conferme che non siamo soli, che esistono ancora (pochi? tanti?) illuminati che si sono un pochinino sbriciolati la borsa dei coglioni a dover sopportare non solo gli tsunami di stronzate riversati prepotentemente dalla premiata ditta Chiesa Cattolica® sulla società italiana, ma soprattutto chi glielo lascia fare.
E pensare che il Vaticano è uno Stato a sé.

E allora, amici, perdonate la nostra monotematicità, ma ognun di noi, nel nostro piccolo, faccia qualcosa. Una voce sola è un vagito, al massimo un ruto, ma un coro si sente meglio. Uniamoci, dunque, come ci chiede anche il Lopo! Coalizziamoci per organizzare qualcosa, che so… un… unaaa…

Via, ora non abbiate fretta, lasciateci pensare.

Anzi, invece di stare lì a grattavvi la ipsilon del culo, proponete qualcosa! Noi sapremo ascoltarvi, salvo poi fare la doccia e scordare tutto (op.cit.).

Share

64 Commenti

  1. Marco Ferri scrive:

    Pensavo che si potrebbe far una collette e poi comprare una certa quantità di uranio da qualche organizzazione criminale russa. Quindi si potrebbe convincere qualche scienziato disoccupato dell’ex URSS a lavorare per noi (in cambio di ponci-a-vela, piadine farcite e topa -se la troviamo) per costruirci una mini bomba atomica ad orologeria(potente, ma non abbastanza da distruggere oltre Castel S.Angelo)ed infine nasconderla dentro un crocifisso di metallo (così sfugge ai controlli a raggi X) e poi “dimenticarla” da qualche parte nella Città Del Vaticano. Il resto verrà da sè. Naturalmente prima aspettate che io abbia trafugato tutte le opere d’arte ivi contenute,eh? (Sono avido, io!)

  2. sanTrine scrive:

    A proposito, Daniele non mi ha saputo rispondere quindi giro il mio quesito alle altre signorine ivi presenti, in primis Catia Mailov:
    ma Fava di Lesso ejacvla liqvido seminole?

  3. ILCHILLER scrive:

    Cena a casa mia a metà marzo riunendo tutte le nostri menti insieme e decidere sul dafarsi…
    Con atti vandalici connessi dopo cena…
    Vivua Viva Vivia (op. cit. Cioè ho citato me…)
    Adie

  4. Vavvo scrive:

    ma se si ci fosse una riunione mattutina presso il “confine” Italia-Vaticano (magari proprio di domenica all’inizio dell’Angelus) per distribuire copiose quantità di volantini con su scritta la frase:
    ” ma una padellata di cazzi tuoi mai?” e sotto la fotina amorevole del Benedettoxvi…
    Poi tutti a pranzo in questura, offro io.
    Lo so che è un idea del cazzo ma almeno butto là un ingrediente per fare la torta, poi ognuno metterà il suo. Basta non ci siano gli amaretti che non li digerisco.
    Grazie
    AnvedichemattochidiceAdie

  5. mylla scrive:

    Macché uranio… tropo poco… bisogna lavorare per cambiare la testa delle persone in modo stabile, ecco la vera sfida. io nel mio piccolo ho aperto il blog e come voi dico la mia, vado a votare, alle manifestazioni (vedi quella anti guerra nel… 2003? a roma e senza esito nonostante fossimo stati in 3 milioni a marciare pacifici), leggo…
    Via, tutti a cena a sgrufolare da Io!! Poi una volta tutti da me per una grigliata nel Chianti vicino Firenze, evvaiiiiiiii!!! Vedrete che qualcosa in mente ci viene dio bòno! Di sicuro un ruttone, ma noi ci spremeremo per una cosa storicamente più importante. Bacini, sempre contaminati da sinusite, moccio, tossina. Bye. Cof cof…

  6. Ronson scrive:

    perché ha i capelli neri, eh? Perché? Perché? Eh?

  7. BondValeria scrive:

    perché si distingue dal resto della massa, che sfoggia arianissime chiome bionde…

  8. sanTrine scrive:

    perchè ha i capelli, eh Neri? perchè? perchè? eh?

  9. Marco Ferri scrive:

    Se l’uranio non va Bene, allora propenderei per l’uso di microtelecamere e microfonini nascosti. Ne piazziamo un po’ nelle case dei preti e registriamo il tutto. Una volta resi pubblici i risultati, sai che sputtanamento per il vaticano?

  10. Papero Gonfyo scrive:

    Tutto molto bello, chiarezza di intenti e di visioni, ma soprattutto encomiabile l’attenzione ai particolari, altro che redattore distratto della Settimana Enigmistica. I capelli andrebbero effettivamente un pò schiariti, per quanto manchi ancora un quadro d’insieme.
    Un affettuoso saluto alla Polizia Postale, alla Digos ed all’Interpol, assidui lettori di questo blog!

  11. Paguri scrive:

    Ah, Ah, Ah!!!…
    Potrei lasciarvi lacerare da mylle ipotesi su messaggi subliminali e complotti universali, senza ammettere mai di aver sbagliato con il “secchiello”…e quasi, quasi, lo faccio, ecco!

  12. Papero Gonfyo scrive:

    Ecco, finora si è preoccupato, vediamo di non farlo anche alterare, eh?
    Trullallà
    Poi, inter-nos (non -pol), basta che non facciano adottare biNbini alle coppie gay (o phynocchij), altrimenti si assalta Montecitorio, mica il Vaticano.

  13. Catia G. scrive:

    Ringrazio il signor Santrine per avermi chiamata in causa, ma mi dispiace sentitamente di deluderlo dicendomi che la mia, seppur vasca, cultura non spazia fino aglindiani.
    L’unico nativo americano che conosco è Guido, il figliolo dello zio Armando emigrato cinquant’anni fa. Tra l’altro è una vita che non lo sento…
    Eniuèi, come dice sempre lui, mi sono documentata e otrovato qualcosa che se anche non sfanga del tutto i suoi dubbi, a me è sembrato di un qualche interesse. Spero di aver contruibbiuto alla sua riscerca, mi farete sapere,
    abientò, Catia

  14. Oste Guido scrive:

    La cosa si complica…
    Oltretevere si protesta per un provvedimento talmente tenue e blando che se in vaticano stassero zittini non se ne sarebbe quasi accorto nessuno!
    Operativi! Ci sono ben 2 nomination per un PAGURIRADUNO che serva anche da congresso costitutivo alla resistenza anticlericale. Scegliamone uno più baricentrico possibile in modo da favorire tutti, calendarizziamolo per tempo e ritroviamoci tutti!
    Poi la volta dopo da un altra parte e così via…
    Obiettivo finale Don Zauker Pontefice!

    Cordialmente, Oste Guido

  15. Catia G. scrive:

    Io sincermente non capisco la necessità di tutto questo gran parlare del Dico, spero di non rincorrere nelle ire di nessun curiato facendo questa affermazzione, ma io finora mi ci son sempre trovata bene, a parte per i surgelati…

    Sarei curiosa a questo punto di sentire un vostro parere,

    alaproscèn, Catia

  16. mylla scrive:

    Catia sei forte, mi son spisciata!!

  17. sanTrine scrive:

    Sig.na Catia, la ringrazio calurosamente per la sua risposta. Ho condotto degli approfondimenti e purtroppo devo informarla che ormai Grande Uccello passa gran parte del suo teNpo al Bar Zotto, cercando di ritornare grande coll’Odi Papero, i testi sacri Seeyou.
    Riguardo il DICO, se ne parla tanto solo perchè hanno deciso di mettere sullo stesso ripiano i salami freschi con i salami col finocchietto, di fianco alla finocchiona.
    A non tutti piace.

    Hallo Sanfàn,
    Santrine

  18. IO_ME_STESSO_ME scrive:

    18 che un’ portasse male…
    Adie

  19. Smemento scrive:

    Si potrebbe fare una bella rivista satirica anticlericale dal titolo evocativo, tipo… chessò… BARABBA!!! Che idee geniali che mi vengono. Allora, si fa? Eh, si fa?
    Però prima ci vorrebbe una bella riunione scalzi a casa Caluri…

  20. Tittera scrive:

    Ecco la mia benedizione per la riunione…purché Smemento arrivi già completamente depilato e non osi togliersi MAI i calzini in mia presenza. Quella terribile immagine dei suoi piedoni guarniti con dita sparse a randazzo e di lunghezza assolutamente casuale ancora mi perseguita. L’unico uomo che non può permettersi le infradito perché non ha due dita in mezzo a cui fissarle!

  21. BondValeria scrive:

    ibò…

  22. Smemento scrive:

    Sarai talmente distratta dal DITONE che nemmeno noterai le dita mozze alla Messner…

  23. Smemento scrive:

    bondvaleria, non credere, nessuna menomazione rilevante. Ho semplicemente le ultime due dita del piede sinistro più corte. La cosa si spiega perché mi serviva pelle da altre parti ed ho preferito sacrificare le due dita.

    Per anticipare gli amici umoristi, l’altra parte dove necessitavo di altra pelle non è né la panza, né la pelata…

  24. sanTrine scrive:

    le pvppe!

  25. Paguri scrive:

    Il buco del cvlo!

  26. Tittera scrive:

    Caro Smemy monotematico, e menomale che hai una qualsiasi cosa che possa distrarre da quelle tue estremità spiacevoli! Diverse cose mi vengono in mente prima di eventuali ditoni, ma il commovente nonché patetico tentativo di spostare l’attenzione dei lettori un po’ più in su…mi dà automaticamente ragione!

  27. mylla scrive:

    Ma come mai si dovrebbe essere scaRZi alla riunione chez Calurì? Eppoi Smemole devi chiedere il permesso prima a Tittera, perché tanto son le donne che mettono a posto dopo i raduni delli amichi (apparte io che ho un omino bravo che mi dà una mano!).
    I miei piedi hanno l’alluce grande e le altre ditine piccineeeeeee, sto bene solo con i sandali taccatissimi così le dita sembrano normali, ma se mi vede con le infradito mi sa che Tittera ci rimane male. Posso ovviare con le calze nipponiche? Mumble…

  28. sanTrine scrive:

    IDEA!!! IDEONISSIMA!!!
    facciamo che ognuno posta le fote dei piedi e una giuria insyndacabile (tyttera?) li giudica? si fa, eh, si fa?
    il concorso si chiamerà ovviamente PHOTOFOOTtiti…

    ps
    Mylla non potevi saperlo ma hai contribuito al progetto “Livor-No” donando un sorriso di almeno 5 secondi all’Ors8p8 con Smemole…

  29. Paguri scrive:

    Sì, lo ammetto, “Smemole” mo ha fatto ridere anche me, brava Mylla!
    Per presidente di giuria del concorso PHOTOFOOT, suggerisco il Caponi.

  30. Papero Gonfyo scrive:

    Se gli danno un permesso per buona condotta…

  31. IO_ME_STESSO_ME scrive:

    Lo so che un centra nulla ma vorrei rendervi partecipi di questo passa parola socialmente utile però:

    Copio e incollo da ZerOpercento, sperando che serva a qualcosa:

    Mi è stato chiesto aiuto indirettamente per un caso che vi descriverò. Vi chiedo di leggere questo post fino in fondo e con la massima attenzione. Grazie.
    Isabella ha appena 16 anni ed è affetta da sindrome di Laron, una malattia genetica (sindrome di resistenza primaria all’ormone della crescita), che si manifesta con: bassa statura di grado severo e proporzionata, obesità, acromicria, ipogonadismo e ipogenitalismo. La sola terapia possibile è rappresentata da un farmaco non in commercio in Italia ma prodotto in California dalla ditta Tercica, che da pochi mesi ha ceduto il brevetto ad altra casa farmaceutica (dalle ricerche effettuate credo la Ipsen).
    Il farmaco è l’IGF-1, il suo nome commerciale è Increlex. Nel 2005, il Ministro della salute Francesco Storace, al quale era stata segnalata, da parte dei medici e dei familiari di Isabella, la grave inadempienza del Servizio Sanitario Nazionale, è riuscito (maggiori informazioni a pagina 51 di Diario Salute – è un file in .pdf) a recuperare il farmaco, così Isabella, potendo iniziare la cura (aprile 2006) è cresciuta 5 cm e mezzo! L’ultima visita di controllo, oltre a confermare i progressi non solo fisici ma psicologici ed emotivi, ha paventato la nuova difficoltà dell’approvvigionamento del farmaco e quindi la sospensione obbligata della cura. A Isabella è stata così negata la speranza di avere una vita “normale”.
    Mi chiedo solo una cosa: come è possibile tutto questo? Sto tentando di fare qualcosa, ma credo che riuscirò solo a muovere un granello di sabbia. Accetto vostri consigli e vi prego di fare tam tam di questo post, almeno per una campagna di sensibilizzazione. Capisco che la sindrome di Laron è considerata malattia rara o orfana (come dice il nome stesso è senza un’azienda che investa in ricerca per trovare un farmaco) e quindi pochi pazienti vuol dire pochi clienti, ma quello che non capisco è l’insensibilità. L’interruzione di un trattamento, nei casi gravissimi come questo, dovrebbe richiamare l’attenzione e le responsabilità di tutti i livelli, principalmente di quello politico.

    Adie e grazie a chi aderisce a questo passa parola

  32. Papero Gonfyo scrive:

    Te-tu-te, due dritte:
    – ci entra, per gli amici c’entra.
    – cerca “hoax” su google, per gli amici “bufale”.

    ad’ie

  33. Ronson scrive:

    Metti che sia vera. E’ accheccazzo serve il passaparola il problema. Cioè a nulla.

  34. Tittera scrive:

    Ronson, ma per caso è passato a trovarti a casa tua io-lui-egli stesso-sé?

  35. Paguri scrive:

    Sarebbe anche l’ora di mettere un post nòvo, no?

  36. IO_ME_STESSO_ME scrive:

    Cari Paguri se avete finito di fare i regalini per San Valentino alle vostre dolci Pulzelle (invidia da parte di un single che anche per questo motivo odia San Valentino) si sarebbe l’ora de fare un nuovo post.
    Adie

  37. mylla scrive:

    Ma le foto dei piedi – torniamo a cose serie – le facciamo ognuno nel proprio post? In che tenuta? Scalzi o nelle infradito? O nei sandali taccati per le ladies? Io ci sto… Raccolgo la sfida

  38. Vavvo scrive:

    butta l’occhio, gringo

  39. Ronson scrive:

    io ho già fatto la foto ma non so come fare per postarla dal momento che Mi((a mi ha snobbato e non mi ha mandato la mail promessa…
    Sob.

  40. Tittera scrive:

    Prima!
    Sfida raccolta

  41. Papero Gonfyo scrive:

    Qui la versione integrale della supplente che si fa mettere le mani nel culo. Quella su corriere.it era tagliata.
    La cosa che mi dà molto da pensare è che all’epoca, anche se avessimo avuto i cellulari con la videocamera, non c’era comunque niente di niente da filmare…

  42. Tittera scrive:

    L’amore, la dedizione, il desiderio, la passione, la complicità…tutto per poi accorgersi che qualcosa no va come dovrebbe. E’ solo un dettaglio…ma sufficiente ad insinuare il dubbio.

    Per questo, dopo averci tanto pensato, mi trovo a rivolgermi a lei Signora Catia Gambuzza.
    Nella mia modesta vita ho sempre pensato che i panni sporchi vadano lavati in casa, ma il dolore è troppo forte, il dubbio troppo insistente e opprimente e i miei giorni si fanno sempre più snervanti nel tentativo di far finta di niente e di nascondere l’angoscia.
    Lei che è donna di mondo, lei comunicatrice di professione, lei fine letterata e profonda conoscitrice del rapporto di coppia e delle problematiche che solo noi donne possiamo intuire perché quotidianamente impegnate a raccogliere e tenere incollati tutti quei frammenti che nella vita si perdono, giorno dopo giorno.

    Per questo confido in lei, affinché sappia darmi una parola di conforto e, se possibile, un consiglio (approfittando anche di quella sua conoscenza col Sig. Zauker).
    Ora le spiego, qualcosa della mia metà mi turba, per carità non mi manca niente, è amorevole e premuroso…e chi ti lamenti dirà lei?
    Ebbene, sospetto che Lo Diabule possa essersi impossessato di lui!
    Si manifesta ripetutamente durante la giornata, sempre più spesso, le manifestazioni sono per lo più sonore ed è la dissociazione di personalità che mi terrorrizza. Un attimo prima dolce e romantico e subito dopo apre bocca e con una voce non sua lo sento dire “BUBIBUBIBUBIBUBIBU” oppure “BOBIBOBIBOBIBOBI”, talvolta cita luoghi esotici tipo “ALABAMAAAAAA” o “WYOMIIIIIIING” e quel che è peggio e che spesso pronuncia nomignoli con cui ci chiamiamo nella vita affettiva come “CIPPOLETAAAAA” ma con quella voce che non gli appartiene, proprio come se mi chiamasse Lo Diabule in persona!!! E io timidamente rispondo “…si…”.

    Da lei vorrei sapere cosa posso fare, le chiedo umilmente un consiglio per salvare la mia casa da maligne presenze. Sperando in lei la saluto caramente.

    Tittera

  43. Papero Gonfyo scrive:

    Io comincerei a preoccuparmi se citasse luoghi ameni come il CONNECTICUT…

  44. sanTrine scrive:

    Secondo!
    Vi pare che non raccoglievo la MIA sfida???

  45. IO_ME_STESSO_ME scrive:

    Ma un nuovo post?
    Adie

  46. Tittera scrive:

    No no no!!!
    BANDO ALLE CIANCE!
    Si vole vedé i piedi!

  47. IO_ME_STESSO_ME scrive:

    Tittera io ho la fobia di fare vedere i miei piedi…
    Pensa quando sono in spiaggia li metto sotto la sabbia e vado al giro con le scarpe sempre… (meno quando sono al mare e dalla/tenda/appartamento o camper vado in spiaggia)
    Quindi me non partecipa
    Adie

  48. Tittera scrive:

    Anche a me i miei piedi non piacciono e non li faccio nemmeno toccare a nessuno! E’ proibito a chiunque! Pensa che ho comprato i primi sandali aperti recentemente.

    Però guarda la foto di Santrine…non è una sfilata di piedi alla moda con lo scopo di far pubblicità a uno smalto, ma volutamente una cosa stupida…per questo sono fermamente convinta di trovare qui numerosi partecipanti

    ps. Ai ferri chirurgici già fissati si può fare pubblicità, è gratis, partecipate numerosi

  49. mylla scrive:

    Nel mio blog oggi ho messo una foto, fatta col cellulare, dei miei piedi. E’ difficilissimo farsi le foto da soli ai piedi!! Dannaz! Cmq, chi avesse il senso dell’orrido vada lì. Tittera dei un mito! A me non si caricano le foto nel profilo… Uèèèèèè perchééééé Povera Myllina….
    Bacini a profusioni a tutti.

  50. Tittera scrive:

    Faccio la grossa ma in realtà ho chiesto più aiutini al sempre genroso paperone, dunque, vai su http://www.imageshack.us e carica la foto che vuoi (deve essere < 1.5 MB). A questo punto basta copiare l'url (è quello dell'ultima riga quello che va bene) e lo incolli sul tuo profilo. Ualà

  51. Tittera scrive:

    Ora però ditemi come faccio a mettere un link blu…

  52. Ronson scrive:

    Incredibile! mi sa che finalmente ci sono riuscito….Eccolo!

  53. mylla scrive:

    Ronson non dirmi mai grazie mi raccomando… Tittera grazie, ora ci provo. Bacini!

  54. mylla scrive:

    Forse ce l’ho fatta vediamo? C’è la foto della mi’ faccina?

  55. BondValeria scrive:

    anch’io, anch’io!!

  56. ILCHILLER scrive:

    BondValeria non te facevi il solletico mentre te facevi il disegnino ai piedi?
    A me non riuscirebbe mai…
    Ronson ma che hai i piedi firmati?
    Adie

  57. Tittera scrive:

    Certo caro imsmchiller sono in vero cuoio!

  58. Papero Gonfyo scrive:

    Nooo, il miiIiIitTtTico tatuaggio “Vero Cuoio” di Fred Ronson!

  59. mylla scrive:

    Spettacolo la faccina sutto il piede di BonValeria! Ma il logo sotto quelli di Ronson pensavo fosse “Parma” e marchiato a fuoco: prosciuttoni! =D (ah già niente emoticon =P ups… di nuovo scusate =S… oh no di nuovo!)

  60. Paguri scrive:

    Ora basta scherzare, pentitevi piuttosto!!
    Ora, tornato dalla perfida Albione, riprendo possesso del blog e mi appresto a pubblicare un nuovo post!….
    …magari oggi pomeriggio, però, eh?

  61. Ronson scrive:

    Si, ho un tatuaggio “vero cuoio 45” sotto il piede.E allora? Pensate di essere cretini solo voi?
    E poi se andate a rileggere la storia quando mi rincorrono i varani si vede eccome.
    Ps Grazie Mi((a!

  62. mylla scrive:

    Prego Ronsonyno!
    Non sapevo si potessero fare i tatuaggi sotto il piede, chissà che male. oHi oHi oHi stianto solo appensaCci!

  63. sanTrine scrive:

    Alluce, Billuce, Trilluce, Pontilo e Millino, anche se non ci credi, sono le dita dei piedi (op.cit.)

  64. mylla scrive:

    Millinooo? =D