« | Home | »

La Vida Loca…

30 marzo 2007

Rileggendo i post passati ci siamo accorti che, in fondo, diciamo sempre le stese cose.
Un post contro il Papa è seguito da uno dove annunciamo una serata o uno spettacolo al quale segue, quasi sempre, un post di ringraziamenti e poi, via…un altro post contro il Papa!!
No, perdìo, premesso che non staremo certo qui a raccontarvi i cazzi nostri, sperando di essere notati dal curatore di una qualche rubrica del Venerdì di Repubblica e neanche scriveremo dei simil aritcoli di critica o denuncia, prendendoci sul serio, come fossimo novelli Woodward e Bernstein, vogliamo però dire la nostra sull’argomento che, da mesi, occupa le pagine di tutti i quotidiani italiani. Stiamo parlando dello scandalo di “Vallettopoli” di Fabrizio Corona, delle sue rivelazioni, dei suoi rapporti con i VIPS.

Bene, sappiate che di tutto questo, a noi C’ IMPORTA UNA SEGA!!!!

E a voi?

Share

23 Commenti

  1. Carlino scrive:

    Speriamo che al Corona in cella gli faccino un buco del culo largo come un fondo di una bottiglia…. er budello di su ma

  2. IO_ME_STESSO_ME scrive:

    A me interessa tantissimo…. vogli sapere con chi scopava Vieri, Adriano, Gilardino, Coco e Mario il marito de Costanzo e cercare di fare lo strozzino in modo piu’ efficace…

    Ma lo sapete che ho trovato scritto in terra davanti al teatro di arezzo?

    SEI NELLA MIA ANIMA
    SEI OGNI ISTANTE NEL MIO CUORE
    SEI TUTTA LA MIA VITA!!!

    Quasi quasi ci scrivo un libro su sta cosa… Sarà un libro che parla di un amore travolgente tra due adolescenti… Menomale che nessuno ancora ha avuto un idea come la mia de scrivere un libro su una scritta sul marcapiede…
    Poi ce farò un bel film ben interpetato da Scamarcio…

    Ve piace questa mia idea così originale?

    Adie

  3. mylla scrive:

    Pensate un po’, a me invece che una sega non me ne frega un cazzo di trombopoli. Tutto fumo negli occhi verso i problemi veri della nsotra italietta… Il culo nella foto di chi era? upz… ma anche questo è gossip! Naaaaaahhhhh ci sono cascata anche ioooooo!!

  4. Giovanni scrive:

    credo che le vostre considerazioni finali siano, in ultima analisi, condivisibili.

  5. smemento scrive:

    Cerca di individuare il proprietario del culo nella foto immediatamente precedente

  6. Ari scrive:

    Dai insensibili!!! Oggi sul giornale ho anche visto che 4 amici di Corona si sono fatti 900km per mangiarsi una torta alla faccia sua, sotto il carcere per festeggiare il compleanno del paparazzo più famoso d’Italia…

    Vadano in culo pure loro!!

    Ieri ho avuto la geniale idea di aprirmi un blog, sarei molto contento se lo visitaste e lasciaste qlc comment! Anche lamentele varie per avervi rubato Don Zauker!! (VAI VAI! CHE VI FACCIO ANCHE PUBBLICITA’ GRATUTITA!)

    http://finoallultimobandito.blogspot.com/

  7. vavvo scrive:

    facci un libro bravo. Paguri cari, ma ad Anghiari non lo mettete su poi ‘sto DZTsciò?

  8. Tittera scrive:

    A proposito del “Deretan Quiz” avanzo la mia ipotesi:
    il colorito dell’epidermide dell’avambraccio lascia chiaramente intuire lo stretto legame (non ci è dato sapere di quale natura) che il proprietario delle candide natiche pelose ha con gli amici negri.
    Il suo habitat naturale è probabilmente lo “scollllio di calignaia” (come direbbero nel lemma locale) sul quale passa lunghe ore, da marzo a novembre, non avendo altro da fare, ma soprattutto per calarsi nei panni dei più deboli e spesso emarginati amici colorati fra cui lui, astuto e bruciato, cerca di confondersi allo scopo di fa’ du’ citti con l’accendini e i dvd del nostro Gigi nazionale.

    In sintesi: PAGURO ALPHA, secondo da sinistra nella foto di Smemento.

    HO VINTO QUALCHE COSA? (op. cit.)

    Ps. Badate che non ho avuto aiutini nonostante abbia cercato di estorcerli a PagurONE che integerrimo NIENTE! (perché non se lo ricorda…il parkinson a volte, ah ma anche noi s’aspetta il miraculo!)

  9. Papero Gonfyo scrive:

    A me ormai interessano solo i criceti. Ma perchè tutti questi avventori continuano a segnalarci i loro blog, con l’inane scopo di farci lasciare un tristo e solitario messaggino di consolazione? C’iNporta una sega dei vostri blog, noi vogliamo solo finire sulle copertine dei giornali vip come “Famiglia cristiana” e il “Corriere dei piccoli”!

  10. Paguri scrive:

    Maledetta Tyttera, mi hai scoperto anche stavolta!!!…

  11. mylla scrive:

    Un frizzino sulle chiappe del Pagani!

  12. IO_ME_STESSO_ME scrive:

    Don Zauker
    Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
    Don Zauker
    Nome completo: Don Zauker
    Editore: Mario Cardinali Editore S.r.l.
    Prima apparizione: Il Vernacoliere 2003
    Creatore/i: Emiliano Pagani, Daniele Caluri
    Stato attuale: Attivo
    Abilità: Dotato di tutte le qualità dell avanzo di galera tra cui l’uso della pistola e della violenza in generale; il timore che incute alla gente per il suo status di esorcista)
    Alleanze: Vaticano
    Il Vernacoliere
    Si invita a seguire lo schema del Progetto Fumetti

    Don Zauker è l’ opera più recente di Emiliano Pagani (sceneggiatura) e Daniele Caluri (disegni) edito per Il Vernacoliere, ancora in corso di pubblicazione mensile. Don Zauker è un prete esorcista assai fuori dagli schemi: sboccato, dal fisico palestrato e tatuato, per nulla vicino alle posizioni tradizionali della Chiesa Cattolica. Il nome di Don Zauker deriva da un personaggio della serie Daitarn 3, il capo dei cattivi, a sottolineare da subito il carattere del personaggio: arrogante, manesco, ignorantissimo, egoista, bugiardo, è l’incarnazione di tutti i vizi dell’uomo (Emiliano Pagani).
    Le fattezze fisiche e qualche battuta (se un uomo con il crocifisso incontra un uomo con la pistola, l’uomo con il crocifisso è un uomo morto) invece, ricordano da vicino quelle di Clint Eastwood e dei duri del cinema di azione.
    Don Zauker, su testi di Emiliano Pagani, è una summa di satira acida a tutto campo e di anticattolicesimo (sentimento largamente condiviso da Caluri che non ne fa mistero), cosa che ha reso il fumetto molto amato dai lettori de Il Vernacoliere. Una raccolta delle puntate pubblicate del fumetto di Don Zauker (più una inedita) è stata presentata in anteprima nel corso di Lucca Comics 2006. Durante la tradizionale festa organizzata a Livorno dalla rivista i due autori hanno realizzato uno spettacolo, in collaborazione con la compagni teatrale I Licaoni, il “Don Zauker Talk Show”, replicato durante l’edizione di Lucca Comics 2006.

    [modifica]Storia dell’esorcista
    Don Zauker è nato a Dzez-Kazan un piccolo villaggio nei pressi della steppa del Kazakistan, trascorre l’infanzia in Germania dove milita nelle giovanili del Karl Zeiss Jena, arriva in Italia nel 1953 a Livorno, ha infine chiesto di essere assunto come esorcista in Vaticano allegando referenze di Rasputin e Bokassa, ha inoltre lasciato il segno un po’ ovunque dall’Uzbekistan all’Amazzonia.

    Credo che la cosa ve faccia piacere
    Adie

  13. Pierluigi scrive:

    Vorrei far notare che finalmente si vede in questa foto anche l’altra faccia di Smemento, quella meno nota.

  14. Ronson scrive:

    e così si scopre che io e smemento siamo ottimi amici.
    Bella fregatura…

  15. Marco Ferri scrive:

    Guasi guasi mi stampo una decina di magliette con le seguenti diciture:

    (Lato anteriore)

    VALLETOPOLI?
    C’AVETEROTTOICOGLIONI!

    (Lato posteriore)

    PROCESSO COGNE?
    ECHISSENEFREGA!

    e poi le indosso per tutta l’estate. Cosa ne dite? Sarò passibile di querela per offese? Sì? Allora ne stampo una ventina!

  16. Lale scrive:

    Guarda che con venti magliette una sopra l’altra d’estate ci stianti dal caldo…

    Comunque, anche da questa tastiera… m’importa una sega nulla!!!

  17. Ronson scrive:

    Ho letto molto su Howard Hughes da quella volta che apparve il suo clone su una storia di Topolino.
    Ma detto così sembra più un Hitler che una mente eccelsa capace di inventare una miriade di cose di cui ancora oggi godiamo. E l’odio che aveva per tutti (e dico tutti, non solo neGri come il paguro alpha) era dovuto al fatto che il cervello non gli funzionava del tutto bene.
    E poi in fondo, ma che cazzo me ne frega?

  18. sanTrine scrive:

    a me invece piaceva molto Glenn Hughes, icona dell’hard-rock e bassista-cantante dei Deep Purple nel periodo in cui la prima voce era David Coverdale, poi fondatore dei Whitesnake. Successivamente Hughes ha anche militato nei Black Sabbath, nel post-Ozzy e post-Dio (che non è necessariamente una bestemmia) per poi iniziare una carriera solista con la sua band. Bellissima la sua versione di Burn dei Deep Purple.
    E poi in fondo, ma che cazzo me ne frega? (op.cit.)

  19. smemento scrive:

    Il mio idolo e l’unica persona che invidio veramente al mondo è Hugh Hefner (aka Hughes o Hef?). Si può dire che alla veneranda età di 81 anni abbia catturato più tope lui della Zucchet…
    Ma in fondo in fondo, sai a me cosa stracazzo me ne fotte? (Op. Cit.)

  20. Federico scrive:

    Quoto: M’importa una benemerita sega a due mani.
    Già troppo che lo abbiate scritto 😀

    Federico

  21. Paguri scrive:

    Invece a me Hugh Grant mi ha sempre fatto cacare!
    Ma in fondo chi se ne frega!!

  22. Lale scrive:

    E Hugh Laurie, altrimenti noto come il DottorCasa?

  23. sanTrine scrive:

    e che dire di Hugh Van Totzy? io lo stimo moltissimo (op.cit.).
    Ma infontinfonto, sai a me che stracataminchia me ne fotte?