« | Home | »

Breaking News

GUERRIGLIA URBANA
Roma devastata,
e domani ha dato acqua

14 novembre 2007

dissapore

Non accennano a diminuire le polemiche sui violenti scontri che la notte scorsa hanno devastato ampie zone della Capitale e che hanno visto coinvolte due fazioni in qualche modo legate agli ambienti dell’estrema destra: le forze dell’ordine e gli ultras di Roma e Lazio.

Le notizie sono ancora frammentarie, ma sembra che alla base dei tafferugli vi siano antiche rivalità riconducibili alla volontà di affermazione della propria maschia virilità, nel contesto del Tricolore italico, nonché in difesa della Patria e della famiglia, e comunque contro i rumeni.

Interrogato a caldo sui drammatici avvenimenti, il portabor- portavoce di Forza Italia On. Paolo Bonaiuti, ha dichiarato: “Questo Governo delle tasse deve andare a casa!”.

Gli fa eco il leader dell’UDC, on. Pierferdinando Casini, affermando “la sinistra radicale butti giù le mani dalle forze dell’ordine, le forze dell’ordine buttino giù le mani da Cesa e Cuffaro, però”.

Anche AN, per bocca dell’ex ministro Gasparri, dichiara “Questo Governo, ostaggio della Sinistra massimalista sindacalista leninista non ha saputo garantire ai cittadini italiani la sicurezza contro i negr gl’immigrati che circolano nelle nostre strade e spacciano la droga che poi gli danno anche le case popolari mentre se un italiano la chiede deve aspettare sai quanto e poi bevono la birra e si mettono al volante con lo stereo alto che non ci riesce più dormire in santa pace Prodi mandiamolo a casa”.

Dal canto suo, il segretario del PD Walter Veltroni, in visita ufficiale a Gardaland, non nasconde tutta la sua preoccupazione nel discorso tenuto davanti a Prezzemolo: “Oggi è un giorno triste per il nostro Paese. Sono vicino alle famiglie dei tutori dell’ordine, così come a quelle dei tifosi, loro avversari. Bisogna evitare di ricorrere alla violenza, si può avere opinioni divergenti, ma non è mai bene arrivare alle mani, è da maleducati.”

Ben più aspre le parole di Sinistra Critica: l’on. Turigliatto ha così commentato: “Questo Governo, ostaggio degli ex democristiani non ha saputo garantire ai cittadini italiani la sicurezza contro i fasc le forze conservatrici che circolano nelle nostre strade e spacciano ideologie di falsi valori che poi gli danno anche le case popolari mentre se un operaio la chiede deve aspettare sai quanto e poi bevono lo champagne e si mettono al volante con lo stereo alto che se uno la mattina deve andare a lavorare presto Prodi mandiamolo a casa”.

Severa condanna anche da parte del vicepremier Rutelli: “Come Vicepremier Rutelli, condanno severamente quanto accaduto”.

Share

3 Commenti

  1. grisson scrive:

    Boh ancora non capisco come si fa a fare a cazzotti per una partita di calcio…

    E sono ancora di piu’ che se il poliziotto invece che colpire un tifoso avesse colpito un rom o un negro sarebbe stato fatto eroe nazionale…

    Adie

  2. Nedo B. scrive:

    Manca solo un “vergognatevi tutti specialmente i rom-rumeni-so una sega puzzano tutti di loja” di Calderoli e siamo a cavallo. Che comunque è peggio che a ficcàllo.

  3. Anonimo scrive:

    il problema e che il popolo italiano e diventato un branco di fantozzi…certe volte bisognerebbe avere le palle di uscire sotto casa e pestare sia polizia che stronzi che vandali senza distinzioni…tanto il giorno dopo senno la macchina bruciata ce l habbiamo noi e se dici una parole ce rischio pure di prende du cazzotti in caserma…by uno che ha per parente un altro che a roma gli hanno bruciato la macchina quel giorno