« | Home | »

Serata fashion, trendy & very exclusive.

18 dicembre 2007

31

Sììììììììì, daiiiiiii….dimostra di essere un tipo very cool e partecipa al capodanno più divertente, trendy ed esclusivo che si possa immaginare!!

La sera del 31 dicembre 2007, infatti, i due Paguri festeggeranno l’arrivo del nuovo anno presso gli accoglienti locali dell’Enoteca Tirar Tardi, in quel di Sansepolcro (Bucarest).

Prenota adesso il tuo posto al desco Paguri e avrai l’occasione di mangiare e bere fino allo sfinimento (davvero…e si parla di vino buono e roba genuina, non comprata dai cinesi) sulle dolci note del “Salve Regina” e dell’inno della Germania dell’est, intonati a ruty dai due raffinati e virtuosi interpreti labronici.

Seguirà a ruota la presentazione ufficiale del DVD del Don Zauker Talk Show Live in Lucca 2006, con proiezione (forse) di materiale inedito per poi proseguire con il discorso di fine anno di Don Zauker che promette di surclassare per noia e banalità persino quello del Presidente della Repubblica.

Dopo la mezzanotte ci sarà la lunga veglia con lettura contemplativa della Spe Salvi e dell’ultimo libro di Bruno Vespa, con particolare cura al capitolo sulle tro…ehm, amanti di Craxi.

La prenotazione (obbligatoria) vi garantirà, oltre che un posto all’esclusivo tavolo Paguri, anche un servizio completo comprensivo di aperitivo, cena da lotri e, per chi restasse fino all’alba, sontuosa colazione con le paste dell’anno prima.

Potrete inoltre visitare la preziosa Galleria dei Dittatori ,costituita da ritratti, pennarello su tovaglia, di tutti i più celebri – e compianti – dittatori del pianeta, disegnati dai due baldi giovani(li) durante la loro visita dell’anno scorso per la consueta benedizione urbi et orbi/zoppi et gobbi del locale.

Sansepolcro

Non potete mancare, o almeno dovete avere una buona scusa, via!

Un 2008 nel segno di Don Zauker!!

Per info e prenotazioni:

TIRAR TARDI ENOTECA
Via S.Antonio, 5 – 52037 Sansepolcro Arezzo – Italy
Tel. +39 575 741525

– OsteGuido, cell:339-3009413.

http://enotecatirartardi.splinder.com

P.S. Il cuoco, dotato di barba da Assirobabilonese, si chiama Arcangelo. No, dico…

 
Share

38 Commenti

  1. Socmel scrive:

    Sarebbe bellllllissimooo!
    ma nonciela possofare.
    tengo fammigliola.

    Starò a casa e mi ubriacherò con i cognati come sempre!

  2. Nedo B. scrive:

    Orcoboja, sento la mì combriccola di briài da competizione!
    Su quante sedie possiamo contare, onde non doverci sedere gli uni sugli altri e inevitabilmente ritrovarsi a cipolla ancor prima dello scoppio dei Ravdi?
    Vabbè, seddercaso lo telefono all’oste.
    Ottima cosa.

  3. Iccia scrive:

    Eh,oh!Ma i’link mi dice che la pagina ‘unn’esiste o l’è sbagliata,sarà mica una di quelle inculate tipo villaggio-vacanze a Sciarmelsceik con villette a partire da euri 10.000 eppoi t’arrivi e c’è solo du’colate di cemento?!?!Io le feste,pe’un’sbagliare,le passo sempre alla stessa maniera,a tira’i RAVDI a que’peooroni sortan dalla messa.Lesti,lesti che ri-nasce!

  4. Nedo B. scrive:

    senza la virgola, dio nautico della rete estesa.

  5. Oste Guido scrive:

    Dunque, il 1978 è un anno che tutti ricordiamo per la scomparsa di almeno due papi. Trentanni dopo arriva la possibilità di rinnovare il rito della “sede vacante” almeno tre volte. E’ per questo che ho accolto il bisogno dei Paguri di istituire questa lunga veglia di preghiera. In fondo anche tra di noi potrebbe nascondersi un futuro papa (o papà)! Chi avesse bisogno di qualsiasi chiarimento sulla serata può contattarmi nella mia mail guidoguerrini@hotmail.com dove risponderemo a tutte le esigenze. Se saremo in pochi useremo gli angusti spazi dell’osteria, se saremo in tanti ho trovato anche uno spazio adiacente per ospitare tutti in una tavolata propiziatrice. Seguono altre informazioni…

    Cordialmente, Oste Guido

  6. Oste Guido scrive:

    Visto che dal 21 dicembre gli accordi di schengen abbatteranno altre frontiere, vi rendiamo partecipi del fatto che per raggiungere Sansepolcro non è più necessario il passaporto con visto e neznche il certificato battesimale(rimane pur sempre consigliato). Se necessitate di luoghi per il pernotto o per riposarsi qualche ora al mattino, abbiamo pavimenti a sufficenza per sacchi a pelo (ovviamente gratis)con bagno e riscaldamento. Se invece preferite soluzioni tipo albergo, agriturismo o ostello del pellegrino, possiamo trovarvelo (ovviamente a pagamento).
    Seguiranno altre informazioni solo su richiesta dettagliata…

    Cordialmente, Oste Guido

  7. grisson scrive:

    Vedremo se ci si fa a venire

    Adie

  8. Lavrentij scrive:

    Non so che fare quest’anno ma siete troppo in culinaia, mi sa che anderò a Castiglioncello (LI) in mancanza d’alternative credibili.

  9. Anonimo scrive:

    mh…bell’idea….ma solo se si sparano i raVdi fischioni, sennò non vengo.

  10. Tsè. Qui a Rimini per Capodanno viene Carlo Conti. No, dico: Carlo Conti. (e infatti ho già il biglietto di sola andata per Prato Centrale, a costo di passarlo in stazione coi cinesi a stappare sciampagne fatto col bicarbonato) (che poi, in stazione si fa tutti il trenino!) (ahahah!) (a letto alle dieci e venti come l’anno passato.)

  11. paguri scrive:

    RAUDI A VOLONTA’!!!!!

  12. Anonimo scrive:

    non so se vi siete resi conto, o incliti users, del significato onomastico (che non e’ sinonimo di mugolone) del luogo scelto per la manifestazione pagana (col Pagani) ovvero Sansepolcro (dubito e spero fortemente che non sia un caso, i Paguri con questi giochini enimmistici ci si beano parecchio mi sa :D)

    ad ogni modo, per una nuova libagione, suggerisco anche se fuori zona questo ridente paesello della bassa reggiana

    http://tinyurl.com/ru22t

    non si sa mai, ci scappasse qualche accoppiamento selvaggio (non con i Paguri eh) 😛

    Conte Ejacula

  13. Mylla scrive:

    Uèèèè come vorrei venire. Vabhè, col pensiero. =) Auguriiii

  14. Lypsak scrive:

    Quanto ci verrebbi anch’io, avessi soldi.
    Cordialmente vi auguro di strozzavvi co’ le mandorle dei cantucci che spero vi si piazzino nel collo (di papera) dello stomaco.

  15. Anonimo scrive:

    Allora essendoci i raVdi, saròcci pure io…ma per arrivare colà, di dove si passa???? °_°

  16. lale scrive:

    Associomi anche io all’esservi di pensiero.
    Putroppo fisicamente non sara’ possibile, ma con lo spirito (non inteso nel senso di alcole) ci saro’.

    Tirate du’ raudi (e se ci incastra, anche du’ moccoli) anche per me!

  17. Anonimo scrive:

    ma topa nova c’e’?

    o anche incignata da poino?

  18. Oste Guido scrive:

    Spiegazioni per la viabilità: Da qualunque parte della Toscana partiate, arrivate ad Arezzo e da lì attraverso 30 km (metà superstrada e metà statale) arrivate a Sansepolcro. Se venite da nord o da sud, a Sansepolcro ci sono ben 2 uscite della superstrada (gratuita) E45 (orte-ravenna). Se non sapete dovè Sansepolcro, guardate una cartina (geografica) della Toscana, spingete lo sguardo in modo innaturale verso destra, se trovate il punto dove Toscana, Umbria,Marche e Georgia si incontrano, avete trovato Sansepolcro. Anche Bus e Treni, ma non posso dirvi tutto in questo commento.

    Cordialmente, Oste Guido

  19. grisson scrive:

    Caro Oste Se Il Vecchio sindaco di Arezzo (di FI) non fosse caduto per via delle tangenti per costruire le 2909085237092758764’7983209329090239039034857 rotonde che ci sono Arezzo se poteva anche arrivare quasi a San Sepolcro in aereo…

    Ma anche l’attuale ha na mezza idea di farlo (il nipote de Amiltore F. vostro compaesano e della Margherita) però se ne parla dal 2009…

    W Il Coso Re

    Adie

  20. Anonimo scrive:

    sono l’oste arcangelo,capisco poco di informatica,quindi non so loggarmi. capisco molto invecye di manycaretty, ori pilla e dom bayro.vi rinnovo l’invito ed i saluti da sansepolcro (siberia). P.S. alla festa ci saranno tanti raudy fischioni e almeno 12 vergini, di cui 2 impegnate col nostro futuro papa Don Zauker.

  21. paguri scrive:

    Viva Arcangelo!!
    Per le vergini, noi le preferiamo con un filino d’olio d’oliva a crudo e una lagrima di limone, grazie.

  22. Anonimo scrive:

    Io ci ho abitato per ben due anni, a Sesso. Nella storica discoteca Italghisa. Sulle pareti avevo gli stampi delle puppae delle amiche venute a trovarmi previa rullata di vernice all’acqua. Meno male che la tittera non la conoscevo ancora, altrimenti mi ci voleva un ampliamento!

    Ronson

  23. Anonimo scrive:

    …mh…qui si parla tanto di topae…ma a me che sono un’ornitologa provetta, che me ne viene?? Posso accostarmi a codesto desco o siete una manica di manfruiti dediti a pratiche sexuali perverse??
    Sy

  24. Oste Guido scrive:

    Cara commentatrice Sy, cosa dire per tranquillizzarti… se non… avrai pane per i tuoi denti…

    Cordialmente, Oste Guido

  25. Anonimo scrive:

    😀 Risposta esauriente ed esaustiva.
    I miei complimenti, o aulico Oste.
    Penseròcci seriamente a recarmi presso codesta landa desolata ne lo ultimo die de lo più sfigato de li ultimi duemilasetti anni…
    …se non mi inghiotte prima la Syberia.
    Se mi sperdo vi maledirò infino alla 7° generazione.
    Giusto per santificare le feste. 🙂
    Sy

  26. Anonimo scrive:

    portate telecamera digitale, si preannuncia “Bukkake in Sansepolcro” (o Sanse Porco)

    C.E.

  27. Anonimo scrive:

    Io intervisto Stefania Orlando con il rotino per tagliare la sfoglia.

  28. Agnesita scrive:

    Uffa.
    Per capodanno c’è chi lavora, razza di cialtony.
    Mi spediscono in Calabria, tanto per gradire. Mi ritroverò a dovè fa’ il trenino coi clienti della gytarella.
    Speriamo di non fare la locomotiva, che devo dire…
    il prossimo anno cor gatto che lavoro e vengo anche io a divertimmi come tutti i cristiani.
    Sia lodato coso.

  29. Anonimo scrive:

    se lo sapevo prima!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    da bravo servo della gleba mi tocca andare in un agriturismo vicino livorno, dove già si mangia di merda nei giorni normali, figurarsi per l’ultimo dell’anno!!!!
    Ovviamente poi a fine cena ci scapperà il trenino dell’ammore e tutte quelle canzoncine del cazzo.
    sto piangendo e un pò vi odio.

    premiata officina pagliaro

  30. paguri scrive:

    Mastro Pagliaro, datti malato e unisciti a noi; ci manca un ruto tenore per intonare l’inno dell’Arma dei Carabinieri che concluderà la serata.
    Vieni con noi, vieni con noi, vieni con noi….

  31. Anonimo scrive:

    questions:

    1) vaini? quanto costa la sympatica serata?

    2) viene anche il noto frequentatore di cessi maschili alias federigo maria carogna merda sardelli?

  32. Anonimo scrive:

    da iNparare a memoria per il coro beneagurante

    http://it.youtube.com/watch?v=NaIjxpDFDVM

    http://en.wikipedia.org/wiki/Auferstanden_aus_Ruinen

    (bello davvero tra l’altro)

  33. Oste Guido scrive:

    Dunque, sul blog dell’enoteca ci sono tutti le info, prezzi e menù della serata. http://www.enotecatirartardi.splinder.com

    Cordialmente, Oste Guido

  34. Conte Ejacula scrive:

    no dico io che menu’ stitico

    “Sformatino”

    “Rollatine”

    “Lasagnetta”

    “Polpettine”

    “Bocconcini”

    “pomodorini”

    ino ino etta …spiegatemi ma e’la mensa delle elementari?

    essu’ essu’ anche le parole hanno il loro “peso”

  35. Oste Guido scrive:

    Caro Conte, noi abbiamo 2 cuochi. Uno è uno Chef professionale (francesco, come il dj)e si occupa della qualità dei piatti. L’altro è Arcangelo, come puoi vedere dalle foto è tanto grande e ovviamente si occupa dell’ampiezza dei piatti. In sostanza, non ho mai sentito nessuno lamentarsi delle porzioni!
    Provare per credere!

    Cordialmente, Oste Guido

  36. Conte Ejacula scrive:

    Buon Guido, nessuno lo mette in dubbio 😉

    è che da facocero gastronomico mi piacciono i piatti abbondanti e guarniti (c’ho il colesterolo a 400 ma questa e’ un altra storia), e ‘sta moda scimmiottante la nouvelle cuisine (ahibò!) per la quale i ristoranti fighi® si riserbano di sorbirci piattini dotati di 1 dicasi 1 raviolo con salsina insipida e goccioline di liquido di incerta provenienza (sperma?) per creare “la composizione” mi fanno giusto giusto venire l’orticaria allo sfintere.

    Con osservanza

    Conte Ejacula

  37. Anonimo scrive:

    Posso confermare tranquillamente da cliente dell’oste GUido che l’enoteca tirar tardi è il miglior ristorante della vallata sia per il mangiare che per l’accoglienza…
    Naturalmente verremo anche noi per capodanno (sempre se c’è ancora spazio)
    Saluti Carlo (Monterchiese Docg)