« | Home | »

Breaking News

BEAR AMERICA Spunta un inaspettato concorrente per
la corsa alla
Casa Bianca!

9 gennaio 2008

Orsy Knutty

Si fa sempre più aspro il confronto fra i candidati per la presidenza degli Stati Uniti d’America.
Un altro inatteso contendente si è aggiunto a scombussolare i delicati equilibri di potere fra il negro Barack Obama, la BECCA Hillary Rodham Clinton più il solito paio di fascistacci appoggiati dai cristiani evangelici.
Scende in campo, direttamente da un ghiacciaio dell’Alaska, il candidato indipendente ORSETTO KNUTT, salito subito in testa ai sondaggi grazie alla sua brillantissima performance che lo ha visto primeggiare nel confronto televisivo con gli altri candidati. Nello studio della ABC, infatti, complici i potenti riflettori puntati sulle retine dell’enorme plantigrado, la temperatura forse eccessivamente alta per un orso polare, nonché i capricci del visagista portoricano, ancor prima che gli venisse posta una domanda Knutt ha decapitato a morsi la Clinton e uno dei fascistacci.
Ai severi richiami all’ordine da parte del conduttore, l’orsetto ha risposto sfoderando una nerchia come uno dei menhir di Stonehenge, in forza della quale ha repentinamente inculato gli altri candidati, due videoperatori e buona parte del pubblico.

Da quel momento l’indice di popolarità del candido pachiderma è salito vertiginosamente, conquistando l’affetto e la fiducia di ben due terzi del popolo americano.
Una piccola riserva viene espressa soltanto dai dipendenti della Swollen Duck & sons (la ditta che cura le pulizie della Casa Bianca) per il timore che il plantigrado si abitui a depositare i suoi caratteristici igloo di merda proprio in mezzo allo studio ovale, rendendo la pulizia della moquette un pochino più impegnativa.

Non dobbiamo meravigliarci delle ragioni di questo successo sulla vecchia politica. Alla prepotente ascesa di Knutt hanno giovato se vogliamo un modo nuovo di porsi di fronte al suo pubblico, un atteggiamento fuori dagli stereotipi di una categoria ingessata da decenni e che ha fatto breccia nel cuore dei giovani e degl’indecisi da sempre ago della bilancia. I primi gli riconoscono quello spirito un po’ selvaggio e indipendente tipico dell’America Beat, quella dell’amore libero e della Contestazione; i secondi, invece, pur vedendo in lui una bestia pericolosa, sanguinaria e analfabeta, lo reputano comunque di gran lunga migliore dell’attuale presidente.

Share

6 Commenti

  1. santrine scrive:

    Riconoscendomi senza meno in entraNbe le categorie, vale a dire i giovani e gli indecisi, non solo lo voterei di certo, ma supporterei la caNpagna riadattando un vecchio adagio dei fratelli Santonastaso per la caNpagna elettorale:

    Orsetto Knutt…e l’avversario kaputt! (Lo provi signora!)

    D’altra parte esprimo solidarietà per la Swollen Duck & sons, dove sons sta per suoni, visto che il syNbolo della dytta è il sassofono contralto. Sì, proprio quello dell’uomo che ha reso (re)BECCA Hillary!

  2. Lavrentij scrive:

    io lo voterei di volata, andrebbe d’accordissimo con papa Zauker I

  3. lale scrive:

    Bada, non vedo l’ora di conoscelo di persona.
    Secondo me sarebbe la soluzione definitiva a tanti problemi… e poi se c’erano l’orsi bianchi sull’isola tropicale in Lost…

  4. Lamifavasadimenta scrive:

    Ora che ci sono le elezioni ad Aprile, perchè nn si candida il Troio??? Almeno sarà la vorta bona che le majale oltre che vederle in televisione, si tromberanno anche…
    W le phyæ

  5. Anonimo scrive:

    oh a proposito ma l’avete visto la figliola di clinto com’e’ diventata bona? No’ dico io: la cessa clinton! E’ proprio vero che finche’ c’e’ fya c’e’ speranza
    Kekko

  6. Fabio scrive:

    aiuto, mojo