« | Home | »

Il sonno della ragione genera Mastella

25 gennaio 2008

love is

L’amore trionfa. SEMPRE.

Così è stato anche questa volta: un ministro della Repubblica ha preferito, al potere e all’arida politica, l’amore per la sua famiglia. E se è vero che con questa scelta probabilmente consegnerà il Paese dalle mani di un gruppetto di mezzeseghe alle grinfie di un branco di BANDITI, chi siamo noi per permetterci di giudicare un atto proveniente da un cuore così generoso?

L’amore non si giudica. Questo è il bellissimo messaggio che il probo ministro ha voluto inviare all’Italia, e soprattutto all’Associazione Nazionale Magistrati (ANM). Un messaggio che, a scanso di possibili interpretazioni fallaci, è stato ulteriormente supportato dall’applauso della quasi totalità del Parlamento.

Un applauso teso a sottolineare l’ormai insanabile frattura tra legioni di magistrati eccessivamente zelanti e una classe politica che può vantare al suo attivo un’ottantina tra inquisiti, pregiudicati, condannati in primo e secondo grado, ma comunque tutti alfieri della forza dell’amore (per l’impunità).

Tutti colpevoli nessun colpevole: è questa l’eredità di grandi personaggi che hanno fatto la storia della nostra Repubblica, come il LATITANTE Craxi, l’integerrimo Contrada, l’onesto Berlusconi, il cordiale Gava, il generoso Poggiolini e via dicendo, ché a andare avanti si intaserebbe d’amore il server.

“Un amore così grande” cantava Mario Del Monaco, tanto grande che spesso sfocia in un’irrefrenabile passione. Come quella che abbiamo potuto apprezzare oggi quando, fra un paio di scaracchi e un “frocio di merda” il Governo si è visto negare la fiducia da senatori particolarmente sensibili, tipo il senatore a vita Andreotti, COLPEVOLE PRESCRITTO per associazione mafiosa, o il senatore sempre Dini, la cui moglie vanta una fedina penale degna di Lucky Luciano, oltre al succitato Mastella.

D’altra parte, come egli stesso ha affermato, un ministro della giustizia (sic) che non riesce neanche a garantire l’IMPUNITA’ della propria moglie e dei suoi soci in affari (incidentalmente anche dirigenti del suo stesso partito, oltre che parenti e amici), è una persona che ha tradito il proprio mandato.

Per fortuna che l’Italia è il Paese sì del sole, ma soprattutto dell’amore. E forse è proprio perché abbagliati da questo grande sentimento che, in fondo in fondo, ce lo siamo sempre fatti spingardare ner buoderculo.

Sì, ma intanto siamo CAMPIONI DEL MONDOOO!

Share

54 Commenti

  1. Anonimo scrive:

    E questa è l’ennesima prova che in Italia la sinistra non può governare, quindi tutti pronti a ripupparci (almeno) 5 anni di Berlusca.
    Pronti a salutare aborto, diritti dei lavoratori, la Giustizia e chissà cos’altro Confindustria, il Vaticano e co. decideranno essere superflua.
    Prepariamo la vasellina, vai.

    L’allegro nanetto tra le tante cazzate una cosa giusta l’ha detta, siamo proprio coglioni…

    PS.
    Se penso che dovrò riabituarmi a vedere la scritta ministro sotto i visi di merda di Storace, Calderoli, Gasparri e Buttiglione sento il bisogno di chiudermi al cesso per qualche oretta…

  2. Anonimo scrive:

    D’altra parte va detto che non fu un cretino, a dire che la sinistra ottiene i suoi migliori risultati quando sta all’opposizione…

    Soddisfazione del menga, però forza e coraggio….

  3. NZBX scrive:

    …tanto in quest’italietta mafiosa-fascista-bigotta non cambierà mai niente!

  4. Anonimo scrive:

    Come ha detto Crozza martedì scorso: “Tra l’amore e il potere Mastella ha scelto l’amore: l’amore per il potere”
    E intanto ieri sera è cascato il governo, MAREMMA CANE!!!
    Se penso ad altri cinque anni di ‘Ilvio mi vien voglia di emigrare al Polo Sud.
    Che paese di merda

  5. grisson scrive:

    Andiamo Tutti in Olanda!!!!!!!!!!!!!

    Adie

  6. Anonimo scrive:

    Il giorno stesso in cui Berlusconi vince le elezioni (perché sarà inevitabilmente così) prendo il biglietto aereo ed emigro in Spagna.
    Puttana ladra a Mastella, sua moglie, quel culorotto di Dini e tutte le loro generazioni.
    http://fuma-fuma.blogspot.com/

  7. ulivinico scrive:

    La ‘bufala’ di Mastella che cita un falso Neruda!!

    Mastella si presenta in aula e decide di esprimersi attraverso una poesia. Tutti a dire che Mastella ha citato Pablo Neruda. Peccato che quello che ha letto ma una poesia della scrittrice e giornalista Martha Medeiros, brasiliana di Porto Alegre.

    Quasi tutta la stampa italiana ha sottolineato e rilanciato la ‘dotta citazione’ di Mastella e il testo di quella poesia che sottolineava il momento. Ma evidentemente sia l’ufficio stampa di Mastella che i ‘preparatissimi’ giornalisti italiani continuano a vendere bufale… campane.

    La ‘ricostruzione’ della falsa attribuzione su lacomunidad.elpais.com
    e
    http://www.canisciolti.info/news_dettaglio.php?id=12415

  8. UomoColMegafono scrive:

    Vi dirò… il fatto di essere campioni del mondo mi garba un sacco (alla faccia di Sarcosì!).

    P.S.: Beppe Grillo da ieri sta preparando le liste civiche.

  9. Lypsak scrive:

    Madonnamàra’n chiesa, ma che bel regalo di compleanno ho ricevuto quest’anno dallo Stato!
    E se son tutti così…

    Ma i Paguri si candidano? Tanto ormai la politica è comicità, almeno mandiamoci due professionisti seri…

  10. Anonimo scrive:

    Il sogno sarebbe che alle nuove elezioni la combriccola del nano venisse battuta, ma non accadrà mai, anche perché il genio di veltroni (scus il term) ha detto che il pd correrà da solo: con la speranza che l’unto faccia altrettanto e possano coalizzarsi entrambi per governare solo loro per qualche milione di anni o giù di lì…

  11. Anonimo scrive:

    a me sta situazione m’angoscia: non perchè prodi e compagnia (del cazzo) bella mi stavano simpatici, anzi ….ci hanno presi per bene per il culo, ma ho paura della legittimità politica che alcuni gruppi neo-nazi-fasci si prenderanno se vincerà la destra. avverto un cambiamento nell’aria: il ritorno dei fasci da combattimento per le strade…ormai visibili ovunque e che agiscono con tanta tranquillità e impunità in quasi tutte le città. noi italiani non capiamo un cazzo….l’importante è vincere la coppa del mondo ( a calcio …perchè degli altri sport c’nporta na’ sega) e averci sky in tv, tutto quello che ahimè sta sucedendo in giro (aggressioni, accoltellamenti, tentati omicidi) non viene neanche preso in considerazione, come se il fascismo è un problema di altri: porca madonna STIAMO IN ITALIA. RICORDATEVELO.

  12. Lavrentij scrive:

    Io sono indignato, avete cercato di far disinformazione censurando una notizia così importante.

    L’orso Knut e’ psicopatico
    Germania,non è in grado di accoppiarsi

    Il celebre orso “ripudiato” dalla madre nello Zoo di Berlino sta pagando un prezzo elevato la propria eccessiva vicinanza all’uomo. “Knut è un orso problematico, è diventato dipendente dagli esseri umani”, dichiara l’animalista tedesco Frank Albrecht. Analogamente, lo zoologo tedesco Peter Arras, l’orso polare è inoltre uno “psicopatico incapace di accoppiarsi”. Ciò alimenta il dibattito sui “diritti” degli animali in gabbia.

    Per l’animalista Albrecht, Knut soffre di un disturbo tipico degli animali che vivono in cattività. Costoro diventano così dipendenti dagli uomini che finiscono per divorziare dalla natura e trasformarsi in esseri iperattivi e disturbati.

    La Germania s’interroga quindi sull’opportunità di continuare a mantenere strutture come gli zoo e dare tanto risalto mediatico a taluni casi di animali. Il problema potrebbe ripresentarsi tra poco, quando l’orsetta “Flocke”, “salvata” dallo staff dello zoo di Norimberga qualche settimana fa, verrà esposta ai visitatori. Senza il “fenomeno Knut”, Flocke forse non sarebbe neppure sopravvissuta.

    http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo397600.shtml

  13. Coso scrive:

    Mi dispiace ma io a votare non ci andrò più. Mi sono rotto i coglioni di avere come miei dipendenti dei farabutti e pluripregiudicati!!!
    Basta se nessuno andasse a votare forse si renderebbero conto che ci hanno rotto i coglioni!!!!!!!!!
    Siamo messi veramente male, l’unico che può salvare l’Italia è un comico (Beppe Grillo).
    Io non arrivo più in fondo al mese e il ministro della giustizia (che dovrebbe essere in galera insieme a quella puttana della su moglie) fa cadere il governo insieme a quel lurido farabutto di Andreotti!
    Questa gente va radiata non ci deve più mettere piede nella politica Italiana……
    A questo punto l’unica soddisfazione sarebbe che vincessimo anche l’europeo così siamo anche campioni d’europa!!!!
    Fortuna si potrà gridare FORZA ITALIA!!!!!!!

  14. Anonimo scrive:

    Sono allibito, ma anche schifato assai assai…
    I rappresentanti al Senato che oramai sono scaduti di livello tanto da portare spumante e panetone per festeggiare la caduta del governo fanno proprio pena.
    Non li conosco di persona (e forse non mi rattrista come cosa) ma credo che pochi si salvino, pochi pochi.
    Parlano di problemi di partiti, cambiare le regole per rimanere in alto.
    Mastella è una volpe, capisce che la sua ora è vicina.
    Legge elettorale nuova con sbarramento e Udeur a casa subito dopo il girone d’eliminazione.
    E senza poltrona come si proteggono le famiglie? (quante ne avrà lui?)
    Ha il merito della crisi e la destra spera che lo ricordi a tempo debito .
    Ma sapete che quell’omino mi fa proprio schifo ma tanto tanto tanto.
    Sto anche maturando un odio viscerale nei confronti della chiesa aggiunto ai politici che politici non son più.
    Sono in crisi perchè non avevo mai odiato prima e non mi piace.
    Cattivi mi hanno fatto arrabbiare!

    Dalla mediavalle del serchio, Un Luca di molto schifato.

  15. Lavrentij scrive:

    http://shootknut.sh.funpic.de/#playgame

    Segnalo anche quest’altra realtà censurata da questo sito oscurantista

  16. Anonimo scrive:

    Caro Coso, mi dispiace dirti che Grillo non è il salvatore della patria, ma (a mio modesto avviso) uno dei peggio minchioni che ci sono in giro: a parte il fatto che fa del qualunquismo, nel senso che dice cose che ognuno in possesso di un minimo senso critico capisce e/o sa (e di conseguenza le di lui considerazioni non dovrebbero fare né caldo né freddo), oltretutto è un personaggio che non fa i compitini per casa, infatti non si informa sufficientemente sulle cose di cui parla (mi riferisco alle esternazioni in fatto di politica ambientale, riesce a dire delle minchiate agghiaccianti, sono un tecnico del settore ed ho la poco umile prtesa di capire di cosa parla e di saperne più di lui). Nessuno purtroppo può più salvare la situazione italiana, il limite è stato già varcato da un pezzo, si può solo sperare di campare alla meno peggio. E in quanto ai fascisti, nel mondo stanno sempre più prendendo campo, vedi U.S.A., Austria, Svizzera, Francia solo per dirne alcune. I risultati sono sotto gli occhi di tutti

  17. L'amico scrive:

    Io quasi quasi mi trasferisco in sud America

  18. Anonimo scrive:

    USCIAMO FUORI DALLE LOGICHE DI PARTITO! come si fa a chiedersi cosa e chi votare? non bisogna essere anarchici, ma avere il coraggio di prendere a 4 occhi i vari politicanti (partendo da quelli locali…senza scomodare i “grandi divi”) e dire loro: fate skifo al kazzo. smerdando tutte le merdate che fanno ( e sono sicura che in ogni paesino-cittadella c’è un piano regolatore da sistemare, una ditta da favorire..un altra da smantellare, un azienda municipalizzata a cui parare il culo etc etc)e soprattutto essere antifascisti sempre…..la situazione è grave e non mi riferisco al governo, che tanto ha a cuore solo lo strakazzocomodosuo, ma mi riferisco al quotidiano vivere…avere paura di girare per lucca con il manifesto, temere una manifestazione sportiva perchè i fasci ti accoltellano e ti spaccano la testa…..cazzo siamo nel 2008 non nel ventennio-sporco-fascista. MEDITATE GENTE

  19. Lavrentij scrive:

    Esser antifascisti entra in conflitto con il far parlare gente come massimo fini al v-day

  20. Anonimo scrive:

    non è che bisogna prendere in considerazione solo “i nomi famosi”. al v-day hanno partecipato migliaia di persone (io no) che da anni portano avanti lotte “locali e quindi fuori dalla portata dei media” per poter campare senza rifiuti-pericolosi sotto casa, o per il diritto all’acqua, o contro un rigassificatore…..ecc ecc. bisogna fare anche dei distinguo nella vita e vedere le varie sfaccettature…

  21. vinicio scrive:

    Tutti i nodi vengono al pettine, prima o poi doveva succedere!
    Mastella è come lo scorpione nella novella della rana e dello scorpione, è nella sua natura, lo sai fin dall’inizio, non ci sono c***i che tengano, prima o poi te lo butta in c**o!
    Concordo con Anonimo16, Grillo riguardo alle politiche ambientali dice un sacco di minchiate, il peggio è che tutti si sentono in grado di straparlare di ambiente e di soluzioni (del cazzo) con conseguenze ancora peggiori, vedi aumento dei prezzi dei cereali a seguito dell’incremento dell’utilizzo dei biocarburanti da essi derivati, risultato: incremento della “malnutrizione” che tradotto in italiano standard significa dei morti di fame!

  22. Vavvo scrive:

    Fra i Beppigrilli e i Berlusconi ci sta in mezzo un fattore che io amo sopravvalutare: Il popolo. Questo fettone gigante di torta (alla merda) è assai importante per il processo evolutivo di un paese. Io ritengo che sarebbe buon gioco prendere i trattori e, dopo aver fatto la miscela, partire per dare una dozzina di calcinculo ad alcuni (uo)mini a Roma. Rivoluzione? No no. A me non frega un cazzo di rivoluzionare niente. Non c’è la coscienza di classe per farlo e poi sono troppo impegnato. Solo per il gusto di dare dei calcinculo. Poi magari al ritorno ci si ferma alle cascate delle Marmore a pescare le carpe. Così poi mi spiega pure, il Lavrentj, che male gli ha fatto Massimo Fini, che io non lo so.

    L’ ultima volta che siamo stati a Roma abbiamo visto Socci e gli abbiamo urlato in faccia un moccolone. E’ stato divertente oltre che formativo.

  23. Lopo scrive:

    Caro Vinicio, vorrei sapere cosa c’entrano i biocarburanti (osteggiati da tutti gli ambientalisti di questo pianeta) con Grillo, visto che pure lui (e il suo “staff”, tra cui Maurizio Pallante: cosa credi, che sia autodidatta su tutti gli argomenti di cui parla?) ha una posizione più o meno contraria (con alcuni distinguo ben più particolareggiati della tua generalizzazione)…

  24. Anonimo scrive:

    Avete visto il blog di mastella? Che vergona! Purtroppo non si può nemmeno commentare i post perchè lui fa da moderatore.
    Certo vederlo piangere e citare Neruda (Povero Pablo rigozzerà nella tomba) mi ha fatto tanta tenerezza, sopratutto nel pensare che è già d’accordo con silvio per le prossime elezioni.

    Menomale che c’è Beppe 16 che ci guiderà verso la verità e la cabina elettorale.

    Cheva

  25. Anonimo scrive:

    Per favore, altri 5 anni con il nano malefico e la sua banda no!
    Lo capisco che il desiderio di non andare a votare è forte a causa del disgusto e dell’indignazione ma vi prego, vi scongiuro, il nano NO!
    Montanelli (fossero tutti come lui quelli di destra e non mi riferisco al fatto che è morto) disse che l’Italia, per la malattia berlusconi, aveva bisogno del vaccino berlusconi…… questa medicina del cazzo ci ammazza quel poco che resta del “paese” se la prendiamo per la terza volta.
    Non ne posso più, prima ero deluso, adesso inizio ad essere rassegnato al peggio.
    Che la cosa migliore sia veramente quella di iniziare un corso di spagnolo e di abbandonare la barca?
    Non ci voglio credere.
    Ho 28 anni e da quando ho iniziato a votare ho sempre dovuto farlo per evitare il peggio, ho la collezione completa di timbri su quella cavolo di scheda, devo aspettare di completarla per avere un governo decente, non dico onesto (e chi ci crede più) ma decente?
    Anche un solo voto può essere importante, sicuramente non avremo nessun miglioramento ma tenere lontano dal governo quel botolo mafioso è un dovere di ognuno di noi.

    Scusate se non ho un nick ma non sono registrato
    Riccardo

  26. Anonimo scrive:

    Per favore, altri 5 anni con il nano malefico e la sua banda no!
    Lo capisco che il desiderio di non andare a votare è forte a causa del disgusto e dell’indignazione ma vi prego, vi scongiuro, il nano NO!
    Montanelli (fossero tutti come lui quelli di destra e non mi riferisco al fatto che è morto) disse che l’Italia, per la malattia berlusconi, aveva bisogno del vaccino berlusconi…… questa medicina del cazzo ci ammazza quel poco che resta del “paese” se la prendiamo per la terza volta.
    Non ne posso più, prima ero deluso, adesso inizio ad essere rassegnato al peggio.
    Che la cosa migliore sia veramente quella di iniziare un corso di spagnolo e di abbandonare la barca?
    Non ci voglio credere.
    Ho 28 anni e da quando ho iniziato a votare ho sempre dovuto farlo per evitare il peggio, ho la collezione completa di timbri su quella cavolo di scheda, devo aspettare di completarla per avere un governo decente, non dico onesto (e chi ci crede più) ma decente?
    Anche un solo voto può essere importante, sicuramente non avremo nessun miglioramento ma tenere lontano dal governo quel botolo mafioso è un dovere di ognuno di noi.

    Riccardo

  27. Capo Meccanico scrive:

    Il progetto trattori mi garba parecchio caro Vavvo(anche se prediligo le biciclette per ovvi motivi) è sul popolo che non ci si può contare oramai.Parlando in percentuali,a grandi linee,abbiamo un 95% di italiani e 5% di stranieri.Di quel 95% abbiamo un’ottantina % di votanti alle urne(dati 2006)ma non basta…di quell’80% abbiamo avuto lo spacco quasi netto tra DX e SX.La domanda è:quanto era forte la coscienza collettiva sulla politica?Ovvero quanti sanno esattamente chi votano e per cosa votano?Faccio riferimento a quella bella fetta di quella torta(di merda) di italiano medio che mette la ics mosso dall’ignoranza e dal sentito dire,per non parlare dei preconcetti(es. razzismo,riluttanza ad alternative sociali perchè non conformi ai propri canoni e costumi)Ovviamente la colpa in gran parte è dei media che non fanno bene il loro lavoro.Ma è anche vero che chi non ha studiato o non si è informato,chi frequentando compagnie prive a loro volta di una formazione/coscienza politica di base,passando tutto il tempo a bere,fumare,playstation,telenovelas,amici,gf,gossip,telefonino nuovo,giacca all’ultimo grido(arghhhhh 300 euri)….ho perso il filo,tutte queste persone,una bella fetta,vota a casaccio!!!Purtroppo ragazzi è cosi,in italia siamo dei pantofolai da gf o amici di maria de pippi e cimporta nasega di sti cazzoni che prendo 15000 euri al mese per mangiare mortadella e stappare spumante offerto gentilmente da chi ha lo stronzolatoio rifatto e che sono i primi a metterti dentro se ti fai una cannetta(scandalizzandosi) e sputando sentenze se Sua Santità Emer.Gran.Figl.DPutt Benemerito TestDCazz 16° non dice le sue cazzate retrogade ai sopracitati buhidiculirotti…..amen(eferga un cazzo di lui)
    p.s. w DonZauker e la potta(e chi la dà)

  28. Ray Opus scrive:

    …sono sempre gli stessi, non cambierà niente.
    Piuttosto che votarli, sarebbe più divertente averli come bersaglio per un bravo cecchino.

  29. Lavrentij scrive:

    Massimo Fini è un fascista, o quantomeno un ambiguo se si vuol giocare a fare i puntigliosi.

    Poi vabè, uno che afferma che “Fosse dipeso da me la ruota sarebbe rimasta quadrata e, forse, oggi staremmo tutti meglio” in un paese civile non dovrebbe neanche aver diritto a esprimersi.

  30. Anonimo scrive:

    Ragazzi, è inutile che ci scanniamo sui particolari e/o sulle definizioni.

    La notizia che Mastella (ir budello di su mà, detto per inciso) avrebbe votato contro il governo è stata battuta da Reuters e Ansa alle 19.02 (io stavo ascoltando Caterpillar su RadioDue, c’era il collegamento con DiBella direttore del TG3…).

    Dalle 19.15 alle 20.00 TUTTI i telegiornali l’hanno messa come notizia di apertura.

    Alle 21.00, il 40% degli italiani di merda guardavano il grande fratello.

    Ma dove cazzo vogliamo andare?

  31. Anonimo scrive:

    Ma…e del genio che, occhiali da sole e maglione rosso sulle spalle, IN SENATO, urlava “Merda, merda!” a ripetizione, ne vogliamo parlare?

  32. vinicio scrive:

    Rispondo solo ora a Lopo al punto 23, rileggi bene, non c’è scritto che Grillo parla di biocarburanti, c’è scritto che molta gente che straparla di soluzioni (del cazzo) a problemi ambientali fa più danni della grandine, tipo appunto l’esempio riportato.
    Quello che invece son sicuro di cui Grillo parla è dell’idrogeno, e, allo stato attuale come ca**ata è paragonabile ai biocarburanti, in futuro, una volta che saremo in grado di avere i reattori a fusione nucleare (efficienti e produttivi a livello industriale), ecco allora sarà una cosa utile e fattibile (forse), per ora è solo fuffa.

  33. Morands scrive:

    Il senatore (!) con occhiali da sole e maglione rosso sulle spalle si chiama Nino Strano (e qui ci siamo), è di Allenanza Nazionale (avrei detto Lega Nord, ma comunque ci siamo anche qui) e pare sia gay dichiarato (qui ci siamo già meno, visto come trattano gli ominisessuali nel suo partito).
    Il bello è che oltre agli insulti standard (“cesso”, “stronzo” & simili), ha diretto al cagionevole Cusumano epiteti innovativi quali “frocio” e “squallida checca”.
    Che dire… Anche solo dal look si sarebbe distinto per la classe ineffabile, ma aprendo bocca ci ha tolto ogni dubbio.

  34. Lavrentij scrive:

    Quel senatore di an si è detto al tg1 eterosessuale convinto che però è ha dichiarato – cito testualmente – “d’esser favorevole ai froci e ai negri”. Ai negri, no ma agli omosessuali.
    E’ un grande amicone di zeffirelli.

  35. Nedo B. scrive:

    In tutto questo marasma, io sto col Papa. cioè no, volevodire con dù fìe.

  36. Bdelippo scrive:

    Mastella, un coltelo nella milza se ce lo tieni o se ce lo levi rischi di morire lo stesso… se ce lo tieni fa un male cane ma forse tampona l’emorragia… se ce lo togli… chissà…
    Fin quando il paese sarà abitato da una maggioranza silenziosa di cattolici più o meno praticanti non ci schioderemo dalle dinamiche politiche odierne. Per governare ci sarà bisogno dei vari Buttiglione, Casini, Mastella… Fa piacere a chi come me è geneticamente di sinistra vedere 2 milioni di persone in piazza… gli altri 60 e passa milioni sono a casa però… è sulla 4^ settimana che ci si aspetta qualcosa nelle case italiane medie… è sull’occupazione, sulla speranza… per anni (decenni)abbiamo sperperato stravissuto a scapito del debito pubblico che… va ripianato, pena un ipotetico ma presente crollo del sistema italia (ma si chiamiamolo così, forse ascolto troppo radio24)… Grillo dal lato suo fa il suo gioco, come da sempre radicalizza ogni cosa e cio mi sta anche bene… ma da qua a riuscire a governare un paese o, meglio risvegliare la coscienza dei silenziosi teledipendenti medio-bassosalariati… Non ci resta, per adesso che affidarci ai vari veltroni e berlusconi (ahhh, il fegato) che presto o tardi faranno la grande coalizione, riproponendo 30 anni dopo il patto di ferro DC-PSI… allora torneremo allo splendore (per la massa) e forse anche alla scalamobile…
    nel frattempo ascoltatevi il bellissimo inno dell’UDEUR: http://www.popolariudeur.it/musica/inno.mp3

  37. grisson scrive:

    X il caro Vavvo ma sei impegnato te?????

    Se tu sei impegnato io so il Papa bono fatto arrosto accompagnato da un buon chianti ed un piatto de fave….

    Adie

  38. Lopo scrive:

    Vinicio, scusami, due cose:
    – a che pro allora citare i biocarburanti per dare addosso alle eventuali cretinate partorite dall’ambientalismo di Grillo? È come dire: “Veltroni è un pirla, ormai tutti i politici sparano delle idiozie, come il fatto che la magistratura è in mano ai comunisti”. Capirai che la prima affermazione non sembra proprio motivata in modo perspicuo ed esplicito…
    – mi fa un po’ sorridere che tu sia così apodittico verso le minchiate sull’energia e poi tiri fuori l’ipotesi ancora abbastanza fantascientifica della fusione nucleare, anche se concordo che l’idrogeno è una bufala: ma facciamo i doverosi distinguo tra quest’ultimo che ha “solo” il difetto di essere inefficiente e di moda (per cui rallenta il passaggio alle vere energie rinnovabili) e i biocarburanti che sono invece veramente disastrosi per emissioni, bilancio energetico, ripercussioni sulle scorte alimentari, calcificazione del modello di sviluppo industriale basato sugli idrocarburi.

  39. vinicio scrive:

    La fusione non è fantascientifica, o almeno lo è nella misura in cui la plitica deciderà di investire o no nella ricerca: http://www.iter.org/
    A mio parere è solo una questione di anni, 20, 30 o 40 dipende solo da quanto ancora il petrolio durerà.
    Criticavo le affermazioni di Grillo in tema ambientale e contemporaneamente (non necessariamente con gli stessi argomenti) la faciloneria demagogica di molti ambientalisti, sei caduto nella fallacia dello spaventapasseri.. (indovina di cosa si tratta)

  40. Anonimo scrive:

    …è che mi prende davvero lo sconforto a pensare che l’unica voce fuori dal coro sia beppegrillo snc…
    che uno pensa: no forse con una nuova legge elettorale che castri mastella, casini, buttiglione (in allegato), cioè chi usa i cattolici per fare la loro politica del cazzo che non va ne qua ne la, che s’arrabatta… ma si sono arrabattati tutti porcocane… la politica dell’equilibrio del centrosinistra è risultata logorante più per l’elettorato che per il governo stesso. Fatto sta che adesso non si sa bene se l’elettorato di sinistra sia più dispiaciuto per la eventuale e probabile riascesa di Silvio 3.0 (XP) che per la mancata attuazione del programma del governo.
    quasi quasi do la colpa a dipietro per manipulite… con gente come craxsi e forlrani non saremmo a questi minimi, la sinistra avrebbe ancora una dignità…
    ma leggete cosa vien fuori? l’incubo della povera italia…
    w l’italia… l’italia liberata… l’italia del walzer e l’italia del caffè…
    D.

  41. Bdelippo scrive:

    ero io… sto loggin è un po’ palloso, fatelo a lato nel frame ‘cocane. Tano lo so che è colpa delle fya del caluri (cioè del Lopo).
    D.

  42. Lopo scrive:

    Caro vinicio, mi devi spiegare come faccio a essere caduto nella fallacia dello spaventapasseri se in pratica la stavo proprio contestando a te…
    E continui ad attribuire l’idea dei biocarburanti alla “faciloneria demagogica di molti ambientalisti”, quando, ti ripeto, praticamente nessun ambientalista al mondo li supporta, ma solo poteri economici e politici occidentali che vogliono travestirsi da ambientalisti e intanto continuare col modello di sviluppo presente.
    Se questo non è straw man, è proprio una errata comprensione delle cose.

    Quanto a ITER, 30 anni sono previsti per ottenere un reattore funzionante, la prima centrale non è prevista prima del 2050 nella migliore delle ipotesi. Per di più, a dispetto dei sogni dorati, non è una tecnologia risolutiva perché utilizza comunque risorse molto limitate, come un isotopo del litio.

  43. Bdelippo scrive:

    …la fallacia dello spaventapasseri… allora ditelo che volete la fine del mondo!

  44. Bdelippo scrive:

    Sul nucleare lasciatemi citare un insigne livornese: l’Ingegnere Nucleare Liscia, simpaticissimo incaricato dell’ENEA per la soluzione delle scorie nucleari: Le centrali nucleari, hanno una resa bassa, e non si sa cosa farne alla fine ne di loro ne delle loro scorie… (al limite dell’uranio impoverito…). Sembra infatti che anche le nazioni nuclearizzate abbiano ridimensionato i loro piani di costruzioni di nuove centrali e si siano concentrate sulla topa\culo.
    Sembra infatti che nel coito ci sia un discreto spreco termico, mettendo dei sondini negli orifizi di chi copula si potrebbe recuperare più di un megawatt\ora per una cittadina di 20000 trombanti.
    Trombate trombate che il cielo è più blu
    bD.

  45. Vavvo scrive:

    x Lavrentij:
    W la fica
    salut

  46. Goldrake scrive:

    Vi voglio bene a tutti quanti, ma vi prego, non etichettate MAI più l’ ormai ex governo Prodi “di sinistra”. Sono almeno vent’anni che in Italia non c’è più la sinistra, né al governo, né all’opposizione. Poi, come ha già detto qualcuno, prepariamoci al ritorno di sua maestà Berlusconi e alla perdita di tutti gli altri diritti fondamentali rimasti (pochissimi). Non potete neanche immaginarvi quello che vedremo, ritorno delle streghe bruciate in piazza compreso.

  47. Lavrentij scrive:

    x vavvo: w il dvce

  48. Fio° scrive:

    carissimi, vorrei condividere con tutti voi quest’avventura:
    ieri, mentre visitavo il colle Celio, sarà stato destino, sarà stato il subconscio, fatto sta che mi sono imbattuta nella stupefacente basilica di San CLEMENTE. L’ho visitata, era davvero abbagliante…. tranne i piani di sotto (ipogei), che emanavano una secolare umidità e cupezza, snodandosi in cunicoli ed echi tombali.

    Ma nessuna sensazione è stata paragonabile al BRIVIDO che mi ha percorsa nello scorgere, in alto sotto la volta principale, il ritratto di rrrrRATZI! E nella sua posa più arcigna e cornuta!

    Ohiohi, menomale c’era l’acqua santa e mi sono ripresa subito dallo svenimento!

    Ecco a voi le prove: foto

  49. Anonimo scrive:

    Scusate se mi permetto, ma si trombasse tutti un pochino di piu’? Giusto per protesta contro i politici/preti/negri etc. O forse solo per godere. Intendo, a televisione spenta eh, o magari accesa ma con Siffredi.
    Poi facciano come cazzo gli pare: intanto abbiam goduto.
    Kekko

  50. Bdelippo scrive:

    ..ma oggi un’è successo nulla eh…
    cioè sta a scrive 2, 3 o 5 cazzate su Mastella ci sta… ma ora? Cioè noi un ciabbiamo nulla da fa… ci si rompe le palle, eh!
    dai su… il caluri è a firenze, il pagani forZe…
    il terzo paguro si dia una mossa!
    B.

  51. Lopo scrive:

    Il terzo Paguro realizza (per ora temporaneamente) i sogni di espatrio di molti, visto l’imminente ritorno del caro Silvio, e da domani si trasferisce nella civile Danimarca…

  52. GiuppetheCat scrive:

    commovente che questo mariuolo da quattro soldi, a capo di un partito di mariuoli da quattro soldi (arrestato in blocco) con un 1,4% di voti ha ricattato per due anni il governo fino a farlo cadere per poi andare dalla parte giusta, in mezzo agli altri mariuoli professionisti. Ma com’è possibile che un essere inutile con un UNOVIRGOLAQUATTROPERCENTO dei voti (cioè quello dei familiari ed amici intimi degli iscritti al partito) possa di fatto guidare (si, verso il fosso!) il governo?!? Come cantava Elio anni fa? Italia si, Italia no, la terra dei cachi!…

  53. Anonimo scrive:

    tutti contro il povero Mastella. Ma vi rendete conto di che cosa ha dovuto sopportare il pover’uomo.Con la moglie a casa che gli spaccava le palle “Non conti niente..Se fosse successo alla moglie di Bertinotti allora sì che sarebbe successo un casino. Ma tu sei troppo buono e allora se ne approfittano…” e via dicendo per tutto il giorno. Che volete che sia la caduta di un governo risetto ad una spaccapalle così