« | Home | »

Nel Mucchio!

3 febbraio 2008

Fate razziste

Squillino le trombe e rullino i tamburi, dal mese di febbrajo il vessillo dei Paguri garrisce anche sulle pagine del prestigioso (anche se per niente glamour) mensile IL MUCCHIO SELVAGGIO!

Su richiesta del lungimirante (ancorché trendy) direttore Max Stéfani, che ha messo a loro disposizione ben due pagine del giornale, il dynamico dvo ha iniziato da questo mese a pubblicare sul Mucchio una rubrica di satira all’insegna del buon gusto e della ricercata raffinatezza che da sempre li contraddistingue. Il primo pezzo è dedicato al gruppo dei Teodem e alla loro illuminata portavoce in parlamento, la moderna e progressista professoressa Binetti che, in dicembre, ebbe a votare contro il ddl sull’omofobia.

Questo il titolo:

TEODEM: UN VOTO IN DIFESA DEI FRO DEGLI OMOSESSUALI.

Questo l’articolo:

“Da pochi giorni si è trionfalmente concluso il meeting “La purezza dell’Anima e la forza della Fede (o anche la forza dell’Anima e la purezza della Fede, è uguale)”, in cui si è discusso approfonditamente di alcuni temi di stretta pertinenza della Chiesa Cattolica®, come ad esempio la diatriba fra scienza e religione, i conflitti fra le varie confessioni, l’eutanasia, l’aborto, la stagionatura del formaggio di capra, la potatura dei bonsai, nonché le ricette per cucinare il polpo.

Organizzato dal gruppo dei Teodem, il meeting è stato una gran bella occasione di confronto, aperta e costruttiva, al termine della quale ci siamo sorpresi a guardare il mondo con occhi nuovi, diversi; e una volta usciti dal PalaDuce, riflettendo su ciò che avevamo sentito, il nostro primo pensiero è stato “Ma… dove cazzo s’era messa, la macchina?…”

In tutta sincerità dobbiamo ammettere che prima di partecipare al meeting eravamo un po’ scettici e presuntuosamente prevenuti, forse perché viziati da immagini distorte, come quelle di senatrici della Repubblica Italiana che – a 2008 inoltrato – si mortificano indossando il cilicio e flagellandosi il culo come Berengario del Nome della Rosa; o anche per il fatto che decidano in materie legislative obbedendo ciecamente ai precisi dettami della famosa associazione di vecchi zitelloni vestiti da Gargamella, conosciuta come CEI.

Ebbene, ci siamo ricreduti e ora andiamo a Canossa…”

Il resto sul Mucchio di febbrajo.

Share

33 Commenti

  1. Anonimo scrive:

    Propongo una mozione per aprire qualche mese di caccia ai teodem, dopotutto si fa così con le specie animali che si riproducono troppo, e loro sono diventati decisamente troppi!!!

  2. NZBX scrive:

    però era meglio la sorella di Max Stefani cioè Gwen Stefani (non è vero niente…) che fà musica abbastanza di melma ma è bòna come l’aria alla fine dell’apnea…
    che potta…altro che cilicio e madonne sanguinanti!
    Hasta La Topa Siempre!!!

  3. Anonimo scrive:

    Concordo con quanto scritto da NZBX nel commento numero 2.

  4. dimapant scrive:

    mitici!!! ora scrivete pure su una delle mie riviste preferite….un mi fate pensare alla binetti che mi viene da gottare!!! il brutto dei teodem è che non ci puoi avere dialogo….io credo che in italia il vero problema non siano i teodem ma sono tutti quei politici che si vendono alla chiesa e al cristianesimo pur di prendere qualche voto in più.

  5. Anonimo scrive:

    I gay, arma della Ue contro la Chiesa

    di Gianni Baget Bozzo

    [Da «il Giornale», 01 maggio 2007]

    Il Parlamento Europeo è diventato una centrale anticattolica: e il punto centrale dell’anticattolicesimo è divenuta la questione omosessuale. Non è che la Chiesa cattolica sia l’unica Chiesa cristiana a mantenere una censura della condotta omosessuale, anzi, nel suo linguaggio ha compiuto con il documento «Persona Humana», prodotto dal cardinale Ratzinger, una evoluzione significativa. Prima l’atto omosessuale era considerato avente la specifica malizia dell’atto «contro natura» e colpito come scelta libera: oggi la Chiesa considera la condizione omosessuale una situazione obiettiva sregolata………………………..

  6. Anonimo scrive:

    ……………………ma non ci meravigliamo che questa venga assunta dalle frange della sinistra che, come è noto, confinano, persino nella Cgil, con i terroristi. Dietro ai centri sociali c’è un avallo di forze che vanno molto oltre i centri e fanno di questi l’area marciante e decisa dell’attacco alla Chiesa cattolica. È una linea folle attaccare la Chiesa nei giorni in cui l’Islam produce un movimento di unificazione attorno al califfato o alla sharia imposta nei singoli Paesi, quando l’Occidente, in quanto Occidente e non soltanto in quanto è stato Cristianità, è attaccato con mezzi così violenti e così incontrollabili. Ma la Chiesa è il cuore dell’Occidente e per questo attaccare la Chiesa è colpire la nostra civiltà. La lobby anticattolica del Parlamento europeo è in rivolta contro l’Europa di cui la Cristianità è il fondamento civile e la memoria condivisa.

    bagetbozzo@ragionpolitica.it

    © il Giornale

  7. vinicio scrive:

    Ci siamo, chiamiamo gli eserciti, Carlo Martello è pronto per una nuova Poitiers.
    Bella strategia, davvero!

  8. vinicio scrive:

    P.S.: Onore a Baget che almeno ha il coraggio di esprimere chiaramente quello che è un sentire comune nel mondo cattolico conservatore ma che solitamente viene “inguantato” nel solito buonismo.

  9. DaCocc scrive:

    Grandissimo don Budget…
    Tu sì che sei fulgido esempio di Santa Madre Chiesa. Che sante parole, che sentire cristiano.
    Purtroppo per te, la chiesa non è più da circa 500 anni il centro dell’europa, e sempre meno lo sarà, se Manitù voule…

  10. Lypsak scrive:

    Mi si accappona la pelle.
    Brrr.
    Questi bavosi pensano di aver poco potere, peraltro.
    Come se non fossero sempre tra i coglioni.

    Bravi Paguri, però!

  11. Anonimo scrive:

    Avrei una proposta: creiamo, nei ripettivi luoghi di aggregazione, non gia’ una sezione del PD ma una sezione PD, in cui la P sta per porco e la D NON sta per democratico.
    Scommetto prenderemmo piu’ voti dei partiti democristiani che si stanno creando, specialmente se porponiamo come punto programmatico unico la riapertura dei casini© (niente a che vedere con pierferdi), unica vera salvezza per il bilancio dello Stato.
    Quanto ai preti: che vadano in culo nunc et semper, ma non limitandosi a quelli cattolici. Attenzione gente: la chiesa sta perdendo campo e questo e’ un bene, ma i barboni che vogliono bandire il prosciutto ce li potrebbero far rimpiangere. La risposta? Laicita’ dello sato (ma per davvero!)
    Kekko

  12. Socmel scrive:

    Il bello è che se c’è una vecchia checca frustrata all’interno della Chiesa (oltre a Ratzy), questa è proprio Don Baghet Bozzo!

    Ci vorrebbe una macchina del tempo per portare tutti e 5 i Village People direttamente dagli anni ’70 (cioè nel loro momento di maggiore fama e potenza sessuale) e lasciare che si occupino, tutti e 5 contemporaneamente, della cura del caro Don B.B.
    Sauna, massaggio all’olio di mandorle, fist-fuckking, ecc…
    Sarebbe l’unico modo per farlo riprendere almeno un po’.

  13. Anonimo scrive:

    Caro socmel quanto hai ragione!
    Cito (di nuovo) Mazzarino:
    On voit souvent des prédicateurs fustiger avec la plus grande véhémence les vices qui les avilissent eux-mêmes.
    Ovvero: si vedono spesso dei predicatori fustigare con la piu’ grande veemrnza i vizi nei quali essi stessi indulgono
    Quanto ben si adatta a BB!
    Kekko

  14. Socmel scrive:

    @ Kekko,
    abbiamo capito che hai paura dei “barboni nemici del prosciutto”, visto che scrivi sempre le stesse cose.
    Spiace constatare che sei vittima dell’ennesimo spauracchio.
    Infatti se c’è un popolo destinato a colonizzare il mondo non è certo quello arabo o più generalmente mussulmano ma piuttosto quello cinese che almeno con le religioni classiche ha ben poco a che fare.
    Chiuditi bene in casa e butta via la chiave.

  15. Goldrake scrive:

    Ieri sera il tg1 ha aperto ancora una volta con le solite fregnacce di Benni 16. Basta, non ne posso più. Qualcuno ha scritto che la chiesa avrà sempre meno potere… Beh, per il momento negl’ultimi mesi qui in Italia ha sfoderato una potenza mediatica inaudita, altrochè…

  16. Anonimo scrive:

    Caro Socmel,
    sto solo dicendo che quellis ono peggio dei cattolici e affermando il mio diritto al prosciutto, alla finocchina e all’occasionale bicchiere di vino buono. Non mi risulta che i cinesi proibiscano questo quindi non sono un problema per me. Quanto al chiudrmi in casa non c’e’ bisogno: mica abito piu’ in Italia!
    Kekko

  17. vinicio scrive:

    @KEKKO
    Anch’io vivo all’estero, ma per un certo periodo ho lavorato a Prato…. nel macrolotto per la precisione, prova anche tu e vedrai che i cinesi ti piaceranno meno.
    Ma poi, detta tutta tutta.. non erano nemmeno i cinesi, poverini, mi facevano più senso i pratesi che li sfruttavano..

  18. Nedo B. scrive:

    Qualsiasi cosa accada, io sto con Ferrara.
    Se non abòrta lui, un’abòrto nemmeno io.
    E scommetto nemmeno il Papa.
    Ma nemmeno Bagnasco… ma nemmeno Ruini!
    Ah, noi si che siamo gente coerente.

  19. NZBX scrive:

    meno male che agli islamici non piace il maiale…così lo mangio tutto IO!
    meno male che ai cattolici non piacciono i pompini, la potta, il culo…così c’è meno concorrenza!
    però per il culo, specialmente quello dei biNbi, ho forti dubbi che i preti disdegnino più di tanto!
    Hasta la Potta Siempre!

  20. ulivinico scrive:

    OT

    Ho scritto una storiella, se la volete leggere:

    http://nicolaulivieri.interfree.it/doc/E%20allora%20Vaffanculo.pdf

  21. paguri scrive:

    ORA BASTA!!
    Vi preghiamo di smetterla di insistere sul fatto che le cielline fanno dei gran pompini e tutto il resto.
    No, non per rispetto, cimportaunasega, ma semplicemente perché ogni volta che lo leggiamo ci tremano le mani e cominciamo a sudare in preda all’emozione che ci provoca il solo pensiero di cosa avremmo potuto fare se avessimo frequentato un campeggio di CL.

  22. Anonimo scrive:

    Beh, quello di Don Zauker relatore ad un congvegno di CL potrebbe essere uno spunto interessantissimo per un nuovo episodio, no?

  23. Lypsak scrive:

    Cielline non ne ho conosciute (odino gratias!), in compenso, di focolarine ho fatto il pieno. E chi tra noi sa cosa siano, sentirà la pelle accapponarsi dolcemente.
    Dimostravano una volta di più che si può predicare (in modo lungo, noioso, sessista, assolutamente al di fuori dai tempi) molto, ma ciò non impedisce di razzolare (sui cazzi altrui, in ogni doppio senso) ancor di più e con molto vigore.
    Tanto che riuscivano a mettere il panico addosso anche a una ragazzetta (molto poco) pudica come me.

    Misteri del lavaggio del cervello di massa.

  24. lale scrive:

    Io vorrei solo aggiungere (riprendendo l’incipit del post) che nei favolosi anni ottanta qualcuno diceva:
    “Squillino le trombe e trombino le squillo”.

    Ole’.

  25. lefantome scrive:

    Pagury mi fate unarticolo su lorena bianchetti che mi fa troppo ride? è così perbene e non sa presentare pe gnente!

    gnamo fatimelo!

  26. Anonimo scrive:

    cari paguri e svariati confratelli, chi come i clericali di ogni religione si occupa di cose dello spirito non ha certo tempo di occuparsi di cose trvjali come prosciutto, finocchiona, culo e pocciavitelli. essy con la benevolenza che li contraddistingue pregano e fanno penitenza anche per noi, lasciandoci più tempo per indulgere nel peccato. grazie binetti, baget ed accoliti. SALDO NELLA FEDE arcangelo.

  27. Papa Ratzinger scrive:

    Atesso basten!
    Ich stufen di tutten qveste voci ke girano su protesten contre di me ke mi afrebbero fatten cancellaren mia fisita in unifestitat kattoliken “La Sapienzen”,ya?
    In realta` ich stessen afere organizzaten protesten, nicht i komunisten!
    Ich afere voluten visitaren univesitat aber poi essermene pentiten. Afere afuten puren di domanden.
    Ma nicht pauren di domanden su perke` ich aferen protetten preti pedofilen in Amerika, nein!
    Un nicht pauren ke qvalke sporken komunisten kiedere me se per casen ich esseren staten eletten Papen perke` kosi` mandate di arresten (per aferen protetten preti inkula-bambinen) contra mich in Ameriken non poteren procedere, nein!
    Ich aferen pauren ke qvalken studenten kiedere mich domanden kulturen generalen (Qvale essere fiume piu` lunghen del monden? Qvale essere capitalen di Italien? Qvanto faren due piu` due?). Pensaten ke figuren di merden ich faren!
    Ekko perke` organizzaten protesten! Capiren?
    Sieg Heil!
    Auf Viedersehen!

  28. Anonimo scrive:

    Santita’: A vaffanculo!
    Kekko

  29. Anonimo scrive:

    oh ora sto meglio
    Kekko

  30. Anonimo scrive:

    A proposito di focolarine: ne conoscevo una che e’ rimasta incinta del suo ragazzo ciellino (lo so che sembra troppo bello ma e’ vero).
    Risulta anche a me che anche quelle, parafrsando Ifigonia, siano come le vergini dai candidi manti, rotte didetro ma sene davanti; nell’arte sovrana di fare i pompini battono le troie di tutti i casini.
    Scusate Paguri ma non ho potuto resistere.
    Kekko

  31. Anonimo scrive:

    Ganzissima la storia di DZ di febbraio, col riferimento ai Pin Flòi: mi avete dato un brivido!… Da quale paguro è partita l’idea, A, Alfa o magari X?

    …ripensandoci, non voglio saperlo: vi stimo troppo a tutti e due (tre)!

  32. Anonimo scrive:

    Secondo me i/le teodem dovrebbero trombare di più e/o meglio, rispettivamente le donne assorbendo alcuni km di cimale e gli uomini con impacchi ripetuti allo sfinimento di topa® o comunque sesso a proprio discernimento, vedrai come ni farebbe bono invece di stare a rompere i coglioni al prossimo. dio bestia! L’altre religioni dove per religioni si intende buio della mente, che s’ammazzino così la smettano di etichettare le persone.