« | Home | »

SANTO SUBITO!

19 febbraio 2008


Don Mauro è il nostro eroe!!

Grazie a Fede e al Becchere per la segnalazione.

P.S. Cosa volete, ad ogni fine mese – in concomitanza con le scadenze per la consegna del materiale – trascuriamo un po’ il sito. Ma voi ci volete bene lo stesso, vero?

Share

91 Commenti

  1. vinicio scrive:

    Mannagggggggia… ma avete proprio la ghigna come il culo!!! Prendervela così con un poveraccio arteriosclerotico.
    Dieci pateraveggloria per penitenza in ginocchio sui ceci, artrimenti vi spettino di nocchini!

  2. Morands scrive:

    Gli auguri finali valgono il prezzo del biglietto (difatti io pagherei per andare ad un matrimonio così).

  3. UomoColMegafono scrive:

    La supercazzola matrimoniale!

  4. Anonimo scrive:

    ditemi ch’è ‘no scherzo.

  5. Capo Meccanico scrive:

    Antonio vuoi tu la prematura sul grumignolo delle rose,con scappelamento a destra,la qui presente Gisella allaccia scarpa scarpa allaccia antani per due ma a volte anche per tre,sul Nostro Signore la donda per il ritorno all’incovercio del Cristo e andato.AME

  6. Anonimo scrive:

    Ma ha bevuto quel giorno sto’ prete?

  7. Anonimo scrive:

    e come disse calissano:

  8. GiuppetheCat scrive:

    che spettacolo… se non fosse che mia moglie è una jena rabbiosa quasi quasi mi farei risposare da sto personacce qua! Direi che merita una menzione speciale “Sante Suppite!” e una raccomandazione di Don Zauker presso le rinomate cantine Marione noicimettiamelapolverina tulacquaepoiagitabene che glielo annacquino un pò di più il vino sennò questo a l’estate non ci arriva!!!

  9. franganghi scrive:

    Veramente un mito.
    Quando l’ho visto la prima volta mi chiedevo come poter prenotare per sicurezza il mio matrimonio da lui.

    Pensate che cosa stupenda.
    Cerimonia BREVISSIMA e tanti tanti rallegramenti!

  10. franganghi scrive:

    @Morands

    Amico mio, se prenoti dai l’anticipo per due che – do sta sta – vengo anche io!

  11. Anonimo scrive:

    Boia che arteriosclerosi!

  12. ulivinico scrive:

    ERA IL MIO PARROCO!
    Non ci posso credere, avete messo in rete colui che mi battezzò, cresimò e…e basta, poi mi son sbattezzato.
    Purtroppo quel video riguarda il periodo prima della morte (non voglio rattristarvi) ed iniziava ad essere un pò…diciamo di fuori.
    Non che prima avessi mai capito molto di quello che diceva, ma magari ero io sordo alle parole del signore.
    Ricordo invece bene, durante le lezioni di catechismo prima della cresima quando un nostro compagnuccio della parrocchietta lo fece inbufalire talmente tanto da fargli tirare un moccolo.
    Da quel giorno iniziai a farmi molte domande…
    Comunque gente, è morto, andateci piano con i commenti…
    …anche se santo, ora si può fare.

  13. Anonimo scrive:

    mi sembra che ci sia un limite al buon gusto, Don Mauro era una persona con dei difetti, nessuno lo nega, ma era una brava persona e soprattutto è una persona che non c’è più ed alla quale si deve del rispetto.
    Tutti diventeremo anziani, se non si muore prima….ovvio
    vergogna

  14. Nedo B. scrive:

    Si anonimo, ma se non si può più nemmeno ridere dei difetti ci toccherà morire tristissimi e con le palle vizze..
    E comunque, a me mettere le mani sulle spalle di’ccatehumeno m’è sempre piaciuto assay.

  15. Anonimo scrive:

    Ah, scusate… mi pareva più catecumeno lui…

  16. Socmel scrive:

    … Beh, almeno il suo ricordo ci regalerà sempre un sorriso… e la testimonianza di come la Chiesa spreme ‘sti preti fino alla fine assegnandogli compiti che ormai non sono più in grado di fare anche quando dovrebbero solo andare in pensione e riposare.
    La coppia di sposini si rivela infatti abbastanza ironica per ridere; ma pensiamo un attimo se ci fosse stato al loro posto una coppia di ferventi cattolici amanti del rito canonico e poco inclini all’umorismo e alla pietà… a parte rendere il video ancora più divertente, che fine avrebbe fatto don Mauro buonanima?

  17. Goldrake scrive:

    Fondamentalmente io non trovo alcuna differenza fra le fregnacce dette da questo Don Mauro (con tutto il rispetto per una persona anziana con evidenti problemi) e le omelie pronunciate da un qualsiasi prete in salute…

  18. paguri scrive:

    “mi sembra che ci sia un limite al buon gusto, Don Mauro era una persona con dei difetti, nessuno lo nega, ma era una brava persona e soprattutto è una persona che non c’è più ed alla quale si deve del rispetto.”

    Un po’ come il povero DUCE, via.

    “la testimonianza di come la Chiesa spreme ’sti preti fino alla fine assegnandogli compiti che ormai non sono più in grado di fare anche quando dovrebbero solo andare in pensione e riposare.”

    Riposare? E DA COSA?

  19. Lypsak scrive:

    E’ sempre bello riguardarselo… Era da un annetto che non lo rivedevo, e du’ risate si fan sempre volentieri…
    Ho sentito omelie peggiori, decisamente. Mi accodo a Goldrake. Meglio un prete un po’ fuori con la testa che non si ricorda nemmeno il nome degli sposi che uno con tutti gli ingranaggi al loro posto (?) che spara sentenze a tutta randa.

  20. Anonimo scrive:

    Leggende narrano che il prete in questione fosse molto malato durante quel matrimonio e che poco dopo sia morto… e che gli sposi gli abbiano “perdonato” la celebrazione un po’ particolarina in quanto a conoscenza della malattia.
    Cio’ non toglie che faccia stiantare dal ridere comunque!

    ALIX

  21. Anonimo scrive:

    e’molto piu coerente di bagnasco quando parla di diritto alla vita.e fa ridere uguale.arcangelo.

  22. Anonimo scrive:

    SERIA GISELLA! ma come seria?è già tanto se non era stramazzata per terra che si sbellicava dalle risate! :)))
    cmq si, vi amiamo lo stesso, nonostante i ritardi! 😉

    ps:viva i templari precursori delle missioni di pace in medio oriente…

  23. Anonimo scrive:

    di fregnacce se ne sentono tante e non solo dagli altari
    Sono l’ultima a difendere la Chiesa da certi attacchi, ma difendo senza nessun tipo di problema i bersagli facili, un sacerdote anziano in difficoltà in primis (…perdonatemi ma paragonarlo al “povero DUCE” tra l’altro mi sembra un fregnaccia più grossa…..a ri-vergogna!!!)
    pensate a far qualcosa di costruttivo invece di sbeffeggiare persone in difficoltà!!!
    ci sono un sacco di problemi da affrontare, ma da affrontare sul serio, anche ridendoci sopra….ma si affrontano..non si ridicolizzano!!!
    penso di non essere molto popolare, ma sinceramente non me ne frega niente. E’ la prima volta che vedo questo sito e sono stata coinvolta in quanto conoscente di Don Mauro
    Sinceramente mi incuriosisce vedere quanta gente non abbia di meglio da fare che attaccare sacerdoti in difficoltà, per di più morti.
    Lavoro per aiutare la gente…e vedere tanta mediocrità mi intristisce proprio….mi diverto in altro modo, ve lo assicuro!!!

  24. Nedo B. scrive:

    Va bene via, vi do il permesso di scherzare sul mi nonno morto. Per par-condicio se non altro, poi dè anche lui qualche cappellata l’avrà fatta in vita sua. Non quella di farsi prete magari, ma chessò… fare in modo che io, diabolico scomunicatissimo sbattezzato, venissi al mondo.
    Poi era anche bruttyno, poròmo.
    Si ma ora basta però, vergogna. In fondo è un omomorto.

  25. paguri scrive:

    “Lavoro per aiutare la gente…e vedere tanta mediocrità mi intristisce proprio….mi diverto in altro modo, ve lo assicuro!!!”

    Anche noi. Tipo trombare, per esempio.

    Coi cadaveri, però.

  26. Anonimo scrive:

    ognuno si diverte come può!

  27. Lypsak scrive:

    A me farebbe intimamente piacere sapere che, anche dopo la mia morte, qualcosa di me riesce ancora a strappare un sorriso qualcuno. Sarebbe anche meno ipocrita, visto che da vivo tutti ridevano per ciò che (anche involontariamente) mi ritrovavo a dire o fare.
    Per questo motivo continuo a prendere in giro un professore (un vate, un genio, un punto di riferimento nonostante tutto) che è morto a 35 anni un mese fa. Parlava stranissimo, usava parole incomprensibili e tutti i suoi studenti gli rifacevano il verso, io compresa. E tutti lo stimavamo profondamente comunque.
    Credo che il modo migliore per continuare a ricordarlo e a mostrargli il rispetto che merita è continuare a ridere di queste sue piccolezze.
    Perché ciò non toglie che io abbia sempre pensato e pensi tutt’ora che era un grand’uomo.
    Non sempre si ride di qualcuno perché non si ha rispetto per lui o per la sua memoria (nel caso sia morto). Almeno per quanto mi riguarda.

    Poi fate come ca$$o vi pare un po’ tutti.

  28. NZBX scrive:

    ahahahahah…che bellezza!
    però almeno Don Mauro l’Uvamauro ha la giustificatio arterisclerosia, cosa che chi crede nelle madonne-piangi-sangue non ha!
    oppure sì?
    boh?
    chi lo sà?
    il signore opera per strade misteriose come cantava Bono degli U-2 in Acthung Baby…(???)
    ahahahahah

  29. Anonimo scrive:

    non mi sembra che i commenti inseriti fino a questo momento fossero semplicemnte di qualcuno che sorride pensando a delle cose buffe nel ricordare un personaggio (Don Mauro nello specifico).
    Anch’io sono d’accordo con te che è straordinario ricordare con il sorriso le persone che non ci sono più e spero che lo faranno anche di me ed io stessa lo faccio nei confronti di tante persone che ho conosciuto a cui ho voluto bene e che se ne sono andate….Don Mauro compreso.
    Era un disastro ve lo assicuro, pasticcione, buffo, sicuramente non un leader e incapace di tenere a bada noi tutti ragazzini che devastavano la canonica.
    Viveva solo e la sua casa era un pandemonio. Ma era buono, ed assulutamente ingenuo. casa sua era comunque aperta, sempre e per tutti. Offriva il poco che aveva con tutto il cuore e nel piccolo paesino dove lui viveva e dove io stessa sono cresciuta, le proiezioni dei film cartone o le feste parrocchiali che cercava con scarso successo di organizzare erano sicuramente tra i pochi eventi che la maggior parte dei ragazzi si trovavano a disposizione.
    Lo ricordo con il sorriso ed anche certo..con un po’ di polemica nei confronti di chi l’ha lasciato in balia di situazioni che sicuramente, soprattutto nell’ultima parte della sua vita non era in grado di gestire….ma di sicuro non lo lascio sbeffeggiare, standomene zitta da una banda di anticlericali che non sanno neanche di chi stanno parlando.
    Trombate con i cadaveri e divertitevi, ma lasciate riposare in pace Don Mauro. Non è un santo, non lo sarà, non lo è stato, ma è un “pittoresco” e affettuoso ricordo di tanti ragazzi cresciuti in un paesino e lasciatelo in pace.

  30. Diociliberi scrive:

    Ragazzi da tempo non mi facevo una sbellicata tanto grande! Grazie Paguri, che io questo video non lo avevo mai visionato. Immenso DON, protettore dei vecchietti in avanzata distonia, intimi magari al collo di bottiglia, ineffabili, stralunati, farfuglianti. Mi ha fatto ricordare mia nonna, qualche anno fa, quando il Parkinson era ancora lieve, e liberava in lei quella santa follia.“E la comunione?” “Non ce l’ho, sta a Vescovado, passateci più tardi”. Senza fiato, m’ha lasciato. M’ha fatto pure dimenticare, per un momento appena, ben altre ghigne intonacate, esse davvero prigioniere di una vecchiaia incattivita e acida, tutti i giorni ad asserir sofismi con tutti i sostantivi al posto giusto, speculare sul dolore come avidi sciacalli, offendere, attaccare, discriminare, intervenire a gamba tesa sui diritti delle persone, sui patemi delle mamme, alleati col demonio a difesa del potere, appoggiano corrotti, corruttori, divorziati, affaristi, mafiosi e camorristi e dittatori sanguinari, senza nemmeno un briciolo di vergogna. Oltretutto, ci impongono spesso i loro santi, figuri disgustosi come l’Escrivà, feticci pagani come PadrePio, meschine carognette come Madre Teresa, in stomachevoli cerimonie di massa.
    Io come santo, nel mio pantheon personale, Don Mauro ce lo vedo benissimo.
    W Don Mauro, nei secoli a venire! (e abbasso Ruini, perDio!)

    P.s.: la testimonianza del moccolo aggiunge altri crediti al processo di beatificazione.

  31. Nedo B. scrive:

    Io pereseNpio ricordo con immenso affetto Papa Wobynda secondo, anche lui mecenate di buoni proprositi e apertissimo al dialogo, specie con quell’altro omomorto di tutto rispetto di Pinochét.
    Anche lui santo non è, ma vedrai se un lo fanno.

  32. paguri scrive:

    1) Non siamo stati noi a metterlo in rete, c’era già da tempo, noi lo abbiamo solo messo sul nostro sito.
    2) Nessuno di noi ne ha parlato male, lo ha offeso o preso in giro. Abbiamo detto solamente SANTO SUBITO, senza peraltro sapere se fosse morto veramente.
    3) Era un brav’uomo? e chi lo nega!? Era malato? sappiamounaseganoi! Chi lo ha messo in rete parla di “Prete ubriaco” e noi come tale lo abbiamo preso.
    4) Non me lo ricordo più. Auguri, eh?…

  33. Socmel scrive:

    @ Paguri,
    “A riposare DA COSA?”. Sono d’accordo che i preti, non facendo un cazzo, dovrebbero essere sempre piuttosto freschi e riposati; ma visto l’arterio galoppante del personaggio COS’ALTRO avrebbe potuto fare?
    Chiaramente a parte parapendio e pogare ad un concerto dei Ramones?
    Ora che so che è morto sono convinto che sia lassù, su qualche nuvoletta insieme a Joey Ramone a ridere di noi e sniffare colla.

  34. Goldrake scrive:

    Cara/o anonima/o, se non lo hai ancora capito, questo è un sito di satira e per giunta decisamente anticlericale, quindi fattene una ragione ! E’ come se io andassi in un blog di forza nuova a dire “Oh ! E basta col duce !”.
    Poi, come ha già detto qualcuno, nessuno ha preso in giro direttamente quel prete, ma la situazione in sé !
    Mi complimento con Paguri per il solito cinismo nelle risposte… Eccezionale, riesci sempre a dire quello che vorrei scrivere io a certe persone, ma col dono della sintesi !

  35. Anonimo scrive:

    Allora, avete veramente rotto i coglioni con tutta questa cazzo di “pìetas” cristiana.

    Avreste anche rotto il cazzo di dare il voto a cialtroni del rango di Mastella, Casini & Co.(loro sì che difendono i Walori della cristianità, per Dio!), ma su questo possiamo farci poco: il culo è il vostro e ve lo gestite come vi pare.

    C’è tanta gente molto più meritevole di pietà e di rispetto di questo Don Mauro.

    Tipo quelli che scianguinano dalla miseria, ma non per questo perdono la dignità.

    Tipo quelli che muoiono in fabbrica e poi, alla famiglia, un bel calcio nel culo e ìsati.

    Tipo quelli che prendono tutte le loro carabattoline e vanno nei paesi più disgraziati del mondo a farsi il culo a gratis.

    Tipo quelli che lavorano a giornata per un dollaro (quando va di lusso).

    Ma non quelli che, per quanto brave persone siano, sono stipendiati (e meglio di chi lavora davvero) da una associazione a delinquere qual’è ormai la chiesa.

    D’altra parte, se davvero ora riposa in paradyso, avrà altri cazzi a cui pensare.

    Saluti.

  36. Paguri scrive:

    @ Goldrake: “I” Paguri.
    E’ plurale, e indica non una persona, ma i fondatori/gestori di questo sito (cfr. la sez. “I Paguri”, nella barra in alto).
    No, sai, siamo pignoletti, a certe cose ci si tiene.
    VIVA DON MAURO!

  37. Anonimo scrive:

    1) mi sembra assurdo dire che “questo è un sito anticlericale quindi..”. E’ su internet, pubblico e come tale ognuno può dire la propria opinione;
    2) oltre all’ignorare le cause di codesta “distrazione” (che non sarebbe una giustificazione)bisogna ricordare una cosa: nell’attaccare la Chiesa si attaccano solo secondariamente le persone. Nel senso che a mio parere si possono tranquillamente incontrare persone dolci e generose in mezzo a preti e suore (come ovunque). Ma ciò non li giustifica a mio parere poichè nutrono anche inconsapevolmente un sistema sbagliato: la Chiesa, per i motivi conosciuti ; e la diffusione della religione, che è, semplicemnete, un insulto alla scienza e alla intelligenza dell’uomo (oltre che fonte di ipocrisia);
    3)il filmato faceva ridere di per sè. Non si è fatto alcun tentativo in più.E questo è un fatto.
    4)di cosa si ride? del difetto dell’essere umano, che lo riporta alla sua dimensione “bassa”. Quindi la risata ha due significati: a) nei confronti dei potenti serve a ricordare a loro e a noi che sono normali e come tali sbagliano b) nei confronti di noi stessi e degli altri per ricordarci che siamo tutti sulla stessa barca, perchè come esseri umani, abbiamo difetti e spesso soffriamo;
    è la tipologia dell’uomo cui è diretta che cambia il significato della nostra risata poichè “se cade un arrogante tutti ridono; se cade un uomo umile tutti accorrono”.
    In questo filmato rido del prete(che come tale si arroga il diritto di essere considerato a priori “un faro spirituale”). Se poi qualcuno dice che era fondalmenete un abrava persona, ne sono contenta. E rido in questo filmato pensando “Buon viaggio e coraggio, che ci passeremo tutti!”

  38. Anonimo scrive:

    siete ridicoli! veramente

  39. Anonimo scrive:

    nell’attaccare la Chiesa si attaccano solo secondariamente le persone. Nel senso che a mio parere si possono tranquillamente incontrare persone dolci e generose in mezzo a preti e suore …
    finalmente una persona intelligente che scrive!!!!!grazie! c’è ancora speranza allora
    Chi si rompe i coglioni della pietas cristiana…mi fa proprio ridere quando poi afferma che ci sono persone più meritevoli!
    ridicolo!!!

  40. Anonimo scrive:

    Ti rigrazio, ma appunto… non stavo giustificando nessuno. Volevo anche aggiungere ma non ho fatto in tempo: se evitassi di criticare un prete simpatico valuterei le cose dall’ottica personale, il che mi sembra una aberrazione. Come direbbero alcuni di destra ma non troppo: “Gli stracomunitari tutti a casa, tranne la mia badante che mi è simpatica e mi serve”.
    Inoltre, più stimo una persona più ho il dovere di interessarmi a ciò che fa, criticarla, non lasciarla sguazzare in un sistema palesemente errato, no? infine, ricordo che si può fare del bene anche senza indossare paramenti e diffondere presso bambini innocenti (quale voi eravate) delle convinzioni religiose che dovrebbero rimanere nella sfera personale. La religione in sè (qualsiasi religione) è prevaricatrice per natura.

  41. santrine scrive:

    Signóancoggitaddiciamaggrazie
    pequestecibkeciconciède
    alpostodigenitornóstredicuifumm
    pervolertuoprivátecosissia
    Cristancoggitarringrazziámm…

  42. Anonimo scrive:

    Ma parliamo di cose serie!

    Il sondaggio su Porta a porta mi compare già coi risultati come se avessi già votato, ma io ho votato il precedente, non questo! 😯

    Non è che vi siete dimenticati di resettare gli IP che avevano già votato? (Il pc che uso è all’università e ah un IP statico)

  43. paguri scrive:

    Per l’ultimo della lunga lista di anonimi: SI SA UNA SEGA. Chiedere a Paguri X, prego.

    Ah, e una cortesia: per i gentili commentatori anonimi, e giusto per evitare di fare casino fra persone, vi dispiace tanto tanto firmarvi, anche solo con un cazzo di nickname? Grazie. E come dice Don Mauro, gnabfertnakj, lassù, ve ne sarà grato.

  44. Simone scrive:

    Una bella VANGA IN MANO A GIORNATA vi ci vorrebbe, altrochè!!!

    Voi, le ottime svore e gli ottimi dyaconis

  45. Anonimo scrive:

    Sorri, ecco il mio cazzo di Nickname che è il mio nome: Valentina (quella del lungo discorso che ammetto fa due palle così). Congratulazionihhojdh.

  46. Nedo B. scrive:

    Amesxzcn.

  47. grisson scrive:

    WWW è proprio un eroe sto prete io gni voglio tanto bene assaje

    Adie

  48. Diociliberi scrive:

    E bbravi paguri, che stamattina bbelli bbelli con tanto lavoro addietrato ci avete penzato adesso sul sito ci mandiamo questo reperto spettacolare così non ci dobbiamo mettere a fare l’articolo e ci scappa pure la colazione al barre, e pure una bbella scommessina sulla cempionz (arsenal-milan 1 fisso, tanti saluti al nano).
    Invece scappano fuori certi avanzi di oratorio che fanno il putiferio perchè tanto brava persona, voi bbrutte carogne stronze bblasfeme, e qualcuno ci ha tutti invitati a trombare i cadaveri. Inzomma tuttu stu pommeriggio a chiarificare argomentare rettiFICAre che magari distratti vi si sbaffano le tavole di DonZauker.
    Non ti curar paguro
    dei defensor del clero
    non ti curar di loro
    lasciali salmodiar

  49. McLaud scrive:

    Se è per questo, ho avuto la fortuna di assistere al matrimonio di un mio amico a Roma (ma non di registrarlo, purtroppo), celebrato da un sacerdote di colore con l’accento dell’ispettore Clouseau ed imbranato come lui (…forse era lui redivivo in uno dei suoi famosi travestimenti). Per non suscitare le ire dei visitatori bigotti/politicamente corretti, preciso pure che per me il colore della pelle non conta nulla, tranne forse per il fatto che questi extracomunitari rubano il lavoro ai nostri sacerdoti, che danno quotidianamente una così alta prova della loro professionalità (?). Il matrimonio si è svolto più o meno come un ibrido tra la Pantera rosa e Quattro matrimoni e un funerale. Da un momento all’altro mi aspettavo che chiedesse agli sposi “Ou est le téléphone?”, o urlasse indemoniato “KATOOOOO!”. Dopo un lunghissimo sermone delirante (tra vita precaria e certezza del matrimonio a tempo indeterminato), ha invitato due volte gli sposi ad accostarsi a lui senza sapere molto bene cosa fare e li ha poi rimandati a posto. Mancava solo che distribuisse del perossido di azoto al pubblico per ottenere un adeguato effetto esilarante. In compenso dalla sacrestia provenivano degli echi tremendi e prolungati di disumane scatarrate …insomma, e vissero felici e contenti. AME!

  50. NZBX scrive:

    ma i cattolici non dovrebbero essere toleranti e propensi al perdono?
    accusate di integralismo i talebani e poi fate lo stesso senza però avere le palle per andare a sgozzare la gente!
    altri tempi quelli dei roghi in piazza eh?! 😉
    a quando il burqa per le fie? 🙂
    e non trombate fino al matrimonio!
    se lo sà Razzinga Z vi spettina a nocchini fotonici e doppio conclave atomico…

  51. McLaud scrive:

    Prima di suscitare le giuste reprimende degli uomini di scènza (e sottolineo “scènza”), i quali hanno piena autorità in questo sito, ammetto l’errore e mi correggo: il gas esilerante è il protossido d’azoto e non il perossido di azoto (che invece è un simpatico e micidiale irritante delle vie polmonari, il quale già a moderate concentrazioni nell’aria provoca tosse acuta, dolori al torace, convulsioni e insufficienza circolatoria e varie altre lepidezze). Non so come cxxxo mi sia uscito fuori, ma forse ho solo inconsciamente reinterpretato i desiderata di DZ nei confronti delle fedeli (racchie).

  52. Anonimo scrive:

    Pe’ i comuni mortali acqua ossigenata 😀

  53. Anonimo scrive:

    No, cazzo! Ho sparato una vaccata 😯 l’acqua ossigenata è, ovviamente, perossido di idrogeno.

  54. delleric scrive:

    Lo preto dello clericato che non sapeva parlare e non sapeva comunionare!

  55. Anonimo scrive:

    è proprio tempo e scrittura sprecata con voi….vi mollo con somma gioia vostra e con mia tristezza per la vostra drammatica miopia. Spero siate pochi, non perchè anticlericali, ma perchè semplicemente bigotti, sciocchi e ottusi.
    Anch’io mi firmo, sono la rompiballe di ieri, Carolina.
    e vi sorprenderà ma neanche io amo così tanto la Chiesa. Ma disprezzo molto di più chi, come voi è solo capace di polemica sterile.
    Prendete qualche badile, maniche rimboccate e via a lavorare.
    Io lo faccio subito, non perdo più tempo con voi!

  56. paguri scrive:

    No, Carolina, non ci abbandonare! Perché rinunciare ad un civile confronto? Pensa a Don Mauro, chissà cosa ti dirà, da lassù.
    Un’idea ce l’abbiamo: “Freufpdsp ppffjfs ajidaoiahahcristo. Allora auguri e tante belle cose, eh?”

  57. Lopo scrive:

    Un giorno qualcuno competente (che so, un pissicologo, o anche un pissichiatra) mi dovrà spiegare cos’è questa fissa di certuni, ovvero che gli anticlericali non lavorino.
    Ci dev’essere di più che la solita retorica da brianzolo capital-leghista a cui si associa tradizionalmente la frase “va’ a lavurà, barbùn”, peraltro generalmente indirizzata a meridionali o islamici.

    Forse il trait d’union è solo quello della comune appartenenza alla schiera delle testedicazzo?

  58. Anonimo scrive:

    ognuno scarica le proprie frustrazioni come può…chissà cosa vi è successo da piccolini per essere così arrabbiati con l’intelligenza!
    pazienza
    Tantissimi auguri di ogni bene anche a voi!!
    Carolina

  59. Papero Gonfyo scrive:

    Sì, sì, bravi tutti, però mentre voi cincischiate su questioni eziologico-teologiche, c’è gente che soffre per davvero (op.cit.), come l’immensamente incompreso RICHARD BENSON!
    Guardate qua:
    http://www.youtube.com/watch?v=W4Gov587ySw
    http://www.youtube.com/watch?v=u07veCVUKP4
    http://www.youtube.com/watch?v=CYdLkQ4tjyI
    (non ho voglia di mettere l’html, fate copia&incolla, perdigiorno che non siete altro)

    Quando è apparso il cartello “Satana te fà ‘na pippa” stavo soffocando dalle risate…
    Amichini Paguretti, questo blogghino sta diventando un pò pesantino… tra nerd, segajuoli e tempeste mestruali… nevvero?

  60. santrine scrive:

    Tra la gente di chiesa ci sono tante persone valide.
    Tutto sta a capire valide per cosa.

  61. Anonimo scrive:

    Che cerimonia di merda, fossi stata negli sposi, filmato alla mano sarei andata dal Vescovo a chiedere i danni in soldoni! Ma era ‘briaco quello =D Per fortuna al mio matrimonio il tipo facente le veci del sindaco fu pure siNpatico!
    ps: vi si vòl bene Paguri, sì, come se ‘un lo sapeste.
    Mylla

  62. McLaud scrive:

    @Carolina:…ma non eri andata a lavorare?

    e, come avrebbe detto don Clouseau: “Non faccia la finta tonta con me. E’ una fascenda molto seria e tutti i presenti in questa stonsa sono sospettati!”

  63. vinicio scrive:

    @ Lopo 56

    Il presupposto da cui partono tutti i reazionari è che chiunque abbia tempo da dedicare al pensiero creativo ed indipendente lo rubi alla produttività.. questo è un assunto ideologico più forte di qualsiasi appartenenza (religiosa, politica, etc..), e così l’Italia continua a lavorare con un modello produttivo di cent’anni fa e non abbiamo nemmeno gli strumenti per rendercene conto.. Meno braccia e più cervello, questo ci vorrebbe.. già, ma poi con troppo cervello si rischia di non riuscire più a tenere la gente sotto..

  64. Nedo B. scrive:

    C’è tanta di quella gente a modìno fra il Clero che di quei 9 miliardi di euri statali all’anno in Africa ci mandano si e no dù pezzi da venti.
    Meno di quel che gli mando io, a què neGri non-cattolici e quindi malidetti loro e tutto il sù pianerottolo.
    Mi chiedo solo se Ferrara abbia realmente interesse nel salvare la Vitæ (leggasi acqua-vitæ) e quindi sarebbe disposto a mandare 3-400.000 euro di vaccini a quei tizzoncini di 3 anni (belli formati, altro che phéti) che non arrivano in fondo al mese non per la minima ma per la malaria.

  65. paguri scrive:

    Ci duole dirlo ma il filmato di Don Mauro non è un attacco alla Chiesa, non è una satira sulla religione, non è una critica ai cattolici, è solo un modo di ridere di una cosa oggettivamente divertente, come ad esempio un giornalista che scurreggia in diretta, una modella che si càa addosso in piscina o un ex presidente del consiglio che dà del kapò ad un eurodeputato tedesco, al parlamento europeo, tutti filmati che si trovano su youtube, peraltro.
    Il fatto che il protagonista sia un prete non ha importanza per noi.
    Evidentemente per la sig.na Carolina non è così.

  66. santrine scrive:

    Sono d’accordo.
    E’ un po’ come dire che ridere della pronuncia di De Mita non è un attacco alla gloriosa Democrazia Cristiana, che tanto ha fatto per l’Italia unita, bagnata dal Mar Jonio (op.cit.).
    Infatti con un grongo in gola (gronghingola®) esprimo il mio rammarico per la sua (di De Mita, non del Mar Jonio) esclusione dalle liste del Partito Moccolo (PM, aka PD). Fortunatamente verrà sostituito da O. Knutt, la cui pronuncia, va detto, è parimenti inintelligibile.

  67. Simone scrive:

    Si, e poi oltre che andà di volata al lavoro, Carolina potrebbe anche chiavà un pò di più.

    Male ‘un gli farebbe.

  68. tittera scrive:

    Carolina, giusto per dare il mio contributo, volevo informarti che almeno Paguri 1 la sua vanga la usa. Se non proprio tutta, il manico di sicuro…spero di averti aiutata.

  69. Goldrake scrive:

    Scusate Paguri, so bene chi siete e che siete in due, il mio è stato un (grave) errore di forma.
    Comunque, fanculo a tutti sti cazzo di anonimi e soprattutto a quello che ci ha dato dei bigotti… BIGOTTI !!! NOI !!!
    Per quanto riguarda la frase “va/andate a lavorare” di cui ho già parlato, ne ribadisco l’insensatezza, come se bastasse lavorare per essere brave persone ed avere la coscienza a posto !!!

  70. Anonimo scrive:

    Anche quel sant’uomo del Pacciani lavorava, e usava la vanga…

  71. Goldrake scrive:

    Sarebbe un vero peccato la dipartita di Carolina… Mi sarebbe piaciuto un giorno mordicchiarle i peli delle ascelle…

  72. Anonimo scrive:

    scusate ma per essere anticlericali bisogna essere bigotti? O questa come gli e’ venuta in mente? Io personalmente sono (abbastanza) mangiapreti ma del bigotto non me l’aveva mai dato nessuno. Inoltre lavoro pure, anche se non con la vanga. Chissa’, magari le cattoliche sono eroticamente eccitate dalla figura dell’agricoltore.
    Mah,
    Kekko

  73. Iccia scrive:

    Ahahahahahahah,altro che tutte ‘ste ciane con la mucca carolina,beccatevi questa:
    FORZA ITALIA”SI’ALLE LISTE PULITE”!
    E poi ditene male…però aspetta:
    Bondi: «Chi ha procedimenti in corso
    non sarà candidato. La regola non vale
    per processi di chiara origine politica».Quindi?
    Io con lui saprei far buon uso anche della vanga…Comunque per consolarsi del”no”ricevuto da AIDA YESPICA(altro che Mario Monti)Silvio può consolarsi con KATIA NOVENTA…sta venendo fuori un partitone di nulla,almeno se perde ha già pronto il nuovo cast del Bagaglino(scusate il termine).

  74. Anonimo scrive:

    Finalmente un prete che prende seriamente (per il culo) le bellezzelle che vanno in chiesa!

  75. Nedo B. scrive:

    Beccatevi questa, sporchi laici intolleranti:

  76. Socmel scrive:

    Grazie Nedo B. per la segnalazione! Grande la Cortellesi! Certo più apparentemente lieve della satira che apprezzo di più, ma comunque incisiva e originale.

  77. Lypsak scrive:

    “Chissa’, magari le cattoliche sono eroticamente eccitate dalla figura dell’agricoltore…Kekko”

    A parte il fatto che questa frase m’ha fatto ridere due ore, seddiovole non è più un problema mio.
    Però quando ero cattolica non c’avevo mai pensato, alla potenza evocatrice dell’uomo con la vanga in mano… pensavo solo che mi piaceva tanto il cinci e n’avrei voluto prendere un bel po’, ma quest’idea cozzava violentemente con quel che mi dicevano sarebbe stato giusto fare. E dire che ero sicura d’aver capito che bastava metterci un po’ d’amore e rispetto e si poteva fa’ un po’ tutto. E lì ci si poteva anche stare.

    Comunque adesso posso confermarti che l’abito non fa il cinci, decisamente. Effetti dell’illuminismo.

  78. Anonimo scrive:

    “Il cinci” sarebbe la PHAVA?!

  79. Socmel scrive:

    Comunque, cari miscredenti ignari delle sacre scritture, sappiate che quando Gesù risorto appare per la prima volta alla Maddalena, lei non lo riconosce subito perché è vestito da CONTADINO (o GIARDINIERE)!!!! Almeno così recita uno dei 4 vangeli (anche se in questo momento non ricordo se è la Torcia Umana o la Cosa). Tant’è che in tanti dipinti che ritraggono questa scena Gesù ha un cappellaccio in testa o una VANGA in spalla!!!!!!!!
    TUTTOTORNA!
    Oh Kekko! Tocca darti ragione!

  80. Anonimo scrive:

    Ma se sostituissero Porta a Porta con un documentario sulla merda, chi mai potrebbe notare la differenza?

  81. Simone scrive:

    La merda.

  82. McLaud scrive:

    …e l’avvocato Taormina (scusate l’espressione) la difenderebbe nel processo contro Bruno Vespa (sono davvero mortificato).

  83. […] la…FEDE! (su segnalazione del mitico Drugo!Grazie ancora per questa perla e grazie anche a DonZauker per averlo […]

  84. Anonimo scrive:

    la piena solidarietà ai paguri e a tutti i rinnegati di questo blog dai bigotti di sansepolcro e città di castello.p.s.sul corriere di oggi la yespica ci riempie di gioia comunicandoci che preferirebbe essere candydata nel PyddY di Walter Weltroni. baci arcangelo.

  85. Anonimo scrive:

    ridicolo il prete che, forse, rendendosi conto della sua situazione che non gli permetteva piu’ di gestire la parrocchia non si e’ tirato indietro chiedendo di essere messo a riposo, ridicola la gerarchia diocesana che sapendo la sua situazione lo ha lasciato al suo posto

    Conte Ejacula

  86. Anonimo scrive:

    specifico: un sacerdote e’ “ufficiale di stato civile”, cioe’ oltre a certificare il matrimonio, ha potesta’ di certificare testamenti e lasciti, ergo nelle condizioni di rincoglionito in cui si trovava avrebbe potuto fare dei pastrocchi da paura

    Conte Ejacula

  87. Anonimo scrive:

    Io l’avrei ammazzato con le mie mani!!

  88. Anonimo scrive:

    se fossero stati sposi interessati alla cerimonia…magari il sacerdote sarebbero andati a conoscerlo un po’ prima…e forse si sarebbero resi conto della situazione..

  89. Anonimo scrive:

    Sfottete pure questo povero prete con evidenti problemi, intanto sono convinto che abbia concluso più cose lui in un giorno della sua vita di quante voi siate in grado di costruirne nell’intero corso della vostra.
    Massì, sfottiamo questi poveri preti “sparatori-di-cazzate” tanto chi va in missione ad aiutare i bisognosi sono loro, donando loro la loro intera vita, voi state lì sulle vostre poltrone a grattarvi la pancia ed a ridere di loro… buffoni!

  90. Anonimo scrive:

    grazie ultimo anonimo,grazie

  91. […] Anonimo, 21 Febbraio 2008 – 10:36 : “…è proprio tempo e scrittura sprecata con voi….vi mollo con somma gioia vostra e con mia tristezza per la vostra drammatica miopia. Spero siate pochi, non perchè anticlericali, ma perchè semplicemente bigotti, sciocchi e ottusi. Anch’io mi firmo, sono la rompiballe di ieri, Carolina. e vi sorprenderà ma neanche io amo così tanto la Chiesa. Ma disprezzo molto di più chi, come voi è solo capace di polemica sterile. Prendete qualche badile, maniche rimboccate e via a lavorare. Io lo faccio subito, non perdo più tempo con voi!” […]