« | Home | »

Tappa estera

28 febbraio 2008

bernarda

Amici, dobbiamo confessarvelo. I vostri commenti salaci sono per noi linfa preziosa, e siamo sinceramente felici – nonché orgogliosi – di avervi come nostri affez.mi gangilli. Lo diciamo senza scherzo.

Ma, come nelle migliori famiglie, anche fra di voi temiamo si nascondano elementi particolarmente restìi al comprendonio delle informazioni distribuite e alle meccaniche del ragionamento in genere. Quindi, per fugare l’atroce dubbio che due o tre fra di voi non consultino abitualmente l’elenco degli appuntamenti, nella colonna a sinistra, ricordiamo che domani sera porteremo la nostra testimonianza di fede a Pisa, al Cantiere S. Bernardo (una chiesa sconsacrata, facciamo per dire).

Potreste obiettare: capirai, non consultiamo la lista degli appuntamenti perché non fate mai un cazzo, e non potremmo che darvi ragione (ma questo non c’impedirebbe di mandarvi immediatamente un’ispezione della DIGOS – o in alternativa dei Testimoni di Geova – a casa).

L’invito è esteso a tutti coloro che hanno la sventura immane di abitare a Pisa e dintorni, e a chi  comunque non teme il percorso di chilometri e chilometri, se è per raggiungere un luogo ove si testimonia lo Spirito.

Chi si presenta con il volantino stampato riceverà in omaggio una preziosissima raccolta di calli e occhi di pernice di S. Gianfranca, reliquie provenienti dalla prestigiosa Collezione di Casa Pagani.

Share

22 Commenti

  1. Socmel scrive:

    Chiaramente sono tra quelli che l’agenda degli appuntamenti non la consulta da un bel pezzo! Però se riesco ad organizzarmi al volo domani ci vengo anche se mi toccherà percorrere tutta la A11 da Prato Est a Pisa Nord…
    p.s. Stampo subito il volantino: domenica faccio il ragù e ho bisogno delle reliquie per insaporire il soffritto.

  2. Goldrake scrive:

    Basta alle fiction con gli sbirri ! BASTA ALLE FICTION CON GLI SBIRRIIIII !!!
    Scusate lo sclero un po’ sincretico.

  3. Oste Guido scrive:

    Tappa estera? Più lontano che nella transilvanica Tiber Valley?

    Cordialmente, Oste Guido

  4. grisson scrive:

    Attenti a cosa toccate e mangiate li a Pisa visto che dice che la gente di lì è strana e cerca de far diventare strana anche la gente che soggiorna li (io sono diventato così dopo che in seconda media in gita sono stato portato in Piazza dei miracoli, infatti prima di sta gita avevo 10 ad Itagliano).

    Quindi attenti

    Adie

  5. Anonimo scrive:

    potevate farlo prima

  6. Anonimo scrive:

    maledetti…andate a fare lo spettacolo a pisa dopo un mese dopo che sono andata via.
    Anch’io vi consiglio vivamente di stare attenti….gente strana!

  7. Simone scrive:

    A Pisa???

    No, dico, ma scherziamo???

  8. vinicio scrive:

    Attenti che vi danno ir ponce diaccio!!

  9. Anonimo scrive:

    colonna di sinistra?
    cos’è una nuova formazione terroristica?

    ciao da gongoro 72
    http://rossanorossini.blogspot.com/

  10. rotellaro scrive:

    Cari Cosi, ma dopo la tappa estera (‘stardi venerdi 29 sono a monculi non posso venire ARGH!) poi ci venite a portare la LECTIO DIVINA di Don Zauker anche a noi peccatori di Prato?

    Danke.

  11. Anonimo scrive:

    Maremma della mamma del cinghiale in umido con l’Vlive amarissime! Domani posizionamento del sanguine del mio sanguine dagli avi e catapultazio repente presso codesto luogo…E chi dice che a Pisa ci sta gente strana, speriamo gli vengano le verruche sulla punta di un qualsiasi organo, possibilmente piscereccio..toh. Maledetti tutti infino alla settima generazione! (comunque è vero, il ponce un si sa fà…sigh sob)
    Sia lodato Coso.
    Ave.
    Sy

  12. Nedo B. scrive:

    O’ popò di schifettini, ma in quer di Cécina tipo un sabato (invece di andare a troje) ce lo farete mai?
    Tipo chessò, nella Piazza dei Bambini alle 16:30 in modo da bloccargli lo sviluppo a tutti…

  13. Anonimo scrive:

    No ma dico io, proprio in un territorio blasfemo e sconsacrato dovevate andare? eh? venire in quel di Lucca, città pya et divota al preziosissimo sangre di cristo appeso per le scapole (e le palle?) alla santissima croce della santissima trynità no eh?

    Conte Ejacula

  14. Lypsak scrive:

    Ma insomma Arezzo proprio vi fa sboccà?
    Piuttosto andate a Pysa, capito!
    La prendo come un’offesa personale.

  15. paguri scrive:

    A Lucca ci abbiamo fatto il DZTS nella bellissima Chiesa di S. Romano, fino a quel giorno ancora consacrata, come potete verificare scaricando il video.
    Ad Arezzo, Prato Cecina etc… ci veniamo più che volentieri, se ci invitano…
    In posti dove siamo già stai cerchiamo di non tornarci, anche perché non abbiamo ancora pronto il nuovo spettacolo.

  16. Socmel scrive:

    DIOMEDE!
    Non ce la faccio nemmeno ‘sta volta!

    Niente “ingrediente segreto” per il ragù di domenica. Purtroppo!

  17. Anonimo scrive:

    Oh ragazzi ma a Poggibonsi quando venite???

  18. vinicio scrive:

    @Socmel 16
    guarda che materiale calloso come quello in offerta è bono al massimo per addensare il brodo (qualora sapientemente mixato con ossa e cartilagini varie)… giammai si usi per il sugo/ragù, si lasci servire, caro il mio pysquano, che all’esperto non la si fa!

  19. Anonimo scrive:

    Ma quando l’altissimo Don Zauker verrà a trovare pure la sicilia???

    Siccome ho il culo pesante non mi voglio muovere io per venirvi a vedere.

    Luigi

  20. GiuppetheCat scrive:

    ma invece una gara di rutti e sympatiche rincorse con i cani randagi a Roma no eh? Insomma dalle parti del papa Don Zauker non viene, paura eh!
    Figlioli, non mi fate arrivare fino a pisa!!! Se è il caso vi invito pure a cena e a dormire (vi do il terrazzo e ci montate la canadese)

    http://www.giuseppegatto.com
    http://www.seavreistudiato.blogspot.com

  21. Lavrentij scrive:

    Binbi un so mica quanto pigliate di chesc sennò magari vedo di farwi inwitare a qualche festa trash di paese di quà, un posto bello e ridente dove la gente vi sbaglierà per comici di zelig e dopo 10 minuti si leverà di ulo perchè non è in grado di capire qual è il vostro tormentone e quando bisogna ridere.

    (E trallaltro è un copione che non mi è nuovo).

  22. paguri scrive:

    Sì, come alla festa dell’Unità di Castelfiorentino.