« | Home | »

Fateci sognare.

10 aprile 2008

restinpis

Care italiane, cari cosi,

sarà dura, ma tenteremo di esprimere l’animo col quale abbiamo vissuto questo ultimo anno. Un anno vissuto tenendo ben presenti, a sprone per il bene comune, le iscrizioni viste sull’Altare della Patria: Ruggero lo piglia ner culo, Maila fa i mugoloni a tortiglione e così via.

Ma non solo le scritte a pennarello; anche quelle incise sulla targa, su quell’artro muro, dall’altra parte del Vittoriano: Per la libertà dei cittadini, per l’unità della Patria. La libertà. La libertà è il bene più prezioso per noi e per tutti gli italiani che si riconoscono in certi valori. Ed è solo una Patria unita che potrà liberamente imporre con la forza gl’italici valori anche agli altri, extracomunitari e finocchi compresi.

D’altronde, come recita anche l’inno di Mameli:

Noi siamo da secoli

Calpesti, derisi

Perché non siam Popolo

Perché siam divisi….

Ecco, è tutto qui il senso, dobbiamo tornare ad essere un popolo!

Fratelli, mancano ormai poche ore e il destino del nostro Paese cambierà: da nazione immobilizzata da vecchi clientelismi a moderno Stato animato da clientelismi nuovi di zecca (anzi, no).

Noi ci siamo volutamente assentati, in questi ultimi giorni, per aver modo di ascoltare con la necessaria attenzione le ultime offerte dei candidati premier. E in verità siamo ancora sospesi nel limbo di chi è indeciso se dare il proprio voto al partito che insieme alla diminuzione delle tasse regala una batteria di pentole, o quello che alla garanzia di lavoro per tutti aggiunge una mountain bike.

Il fatto è che, nonostante l’ottimo servizio reso dai principali mezzi d’informazione, il quadro generale non ci risulta ancora limpidissimo.

Non abbiamo ovviamente intenzione di lasciarci tentare dal demone della demagogia più trita, accanendoci magari su volti che vediamo da decenni spacciati come novità, su vecchi relitti che hanno attraversato tutti gli schieramenti, su promesse che si ripetono identiche ad ogni tornata elettorale e puntualmente vengono disattese, e condannati o inquisiti legittimati da impunità e leggi vergogna. No, no, non fa per noi.

E’ solo che – a differenza di altre volte – è come se ci fosse ancora un qualcosina di irrisolto; magari quisquilie, dettagli, tipo che so, la mancata possibilità di scegliere direttamente un candidato.

Ma siamo convinti che qualsiasi sia la forza che ci governerà, saprà metter subito in cantiere importanti riforme: la legge elettorale, prima di tutto. E’ giunta l’ora per una riforma seria, che garantisca agli italiani la possibilità di scegliere direttamente quale coalizione debba continuare a ignorare il conflitto d’interessi, l’art. 11 della Costituzione, quello sul ripudio della guerra, la legge 30, le coppie di fatto, la riforma scolastica, la libertà di informazione, e ci fermiamo qui, sennò s’arriva alle prossime elezioni.

Animo, dunque! Il futuro del nostro Paese e della nostra democrazia è nell’urna.

E non è una speranza, ma un’amara constatazione.

Share

42 Commenti

  1. Anonimo scrive:

    http://www.perilbenecomune.net/Home.html Provate con questo!!!!!!

  2. Anonimo scrive:

    Sono Anonimo9:

    St’anno è davvero un gran canaio.
    Al di là del facile qualunquismo, del fin troppo facile commento e oserei dire che vien naturale quando guardi i candidati del Popolo Dei Laidi provando a bypassare (ed è dura) il bieco interesse personale dei candidati premiers°, non riesco proprio a trovare stimolo (se non ar gabinetto) per mettere una bella icse sulla scheda.
    Cazzo, è un ber problema. Se penso ai politicanti (anche quelli che dovrebbero essere quelli buoni) mi girano coglioni.
    E inoltre ci toccherà vedelli un’artro pezzettino in giro. (ma un c’è un morbo che li stermina? tipo il morbo di montecitorio? perchè la legge a loro un gni fà una sega).
    Per fortuna però che se vince quello alto col ciuffo alla geins dean, si quello cor mantello e ir sorriso smgliante, cambia tutto e torniamo ad essere i numeri 1 ar mondo e forse anche su marte e lui le pipa tutte.
    Solo dopo 19 anni, però. Perchè l’eredità der governo precedente è un disastro.
    Ma porcamadonna

  3. Goldrake scrive:

    A un certo punto sono arrivato a pensare “forse è meglio che vinca Berlusconi”. Si perchè sarebbe la volta buona che arriviamo davvero sul fondo. Poi mi sono detto “ma qual è la concezione di fondo che abbiamo noi italiani ?”. E qui mi sono preoccupato per davvero.
    Concludo con un’ osservazione : MARCO FOLLINI E’ NEL PD. No, forse non avete capito… MARCO FOLLINI ! Brancolate ancora nel buio ? Allora mettete MARCO FOLLINI su Google e andate nella sezione immagini… Ecco, bravi, è proprio QUEL MARCO FOLLINI !

  4. Socmel scrive:

    So che voterò.
    ma chi ancora non lo so.
    valterati sociali arcobaleni critici ?

    I Rosselli pubblicavano una rivista clandestina durante il ventennio (oh! 20 anni senza un’elezione democratica!)che si chiamava NON MOLLARE; risposta al tristo slogan: “boia chi molla”.
    In questi giorni me lo sto ripetendo come un mantra, altrimenti rischio di non andarci manco, al seggio.

  5. Socmel scrive:

    Comunque, al caro anonimo del messaggio 1 : PIUTTOSTO DI VOTARE UNA LISTA CIVETTA MI TAGLIO LE MANI.

  6. Socmel scrive:

  7. prefe scrive:

    C’è troppa speranza in questo articolo.

  8. Anonimo scrive:

    boh…è un casino biNbi!
    se da una parte vorrei votare per il PCdL di Marco Ferrando, perchè è l’unico che -almeno a parole- mi rappresenta, l’unico voto che POLITICAMENTE mi può far comodo per levarmi dal cazzo lo PsicoNanoMafioso, e mi taglierei la lingua a morsi prima di dirlo, è votare quel merdone assassino di Veltroni!
    siamo nella merda…
    è come scegliere tra prendere nel culo un braccio ben invasellinato, oppure un pulman della SITA!
    sono convinto che se lo PsicoNanoMafioso perde, è la volta buona che ce lo leviamo dal cazzo…
    Sì, ce ne verrà un’altro e forse peggiore di Lui, ma sarebbe una bella soddisfazione per ME nei confronti di tutti questi babbei & mafiosi che lo votano!

    303

  9. R5357 scrive:

    HA DA VENI’ BAFFONE… MA ORA LASICAMO IL NANO A CASA SUA

  10. Goldrake scrive:

    Il punto è proprio questo, caro 3o3, devo votare un partito che proprio non mi rappresenta come il PD per evitare che vada su di nuovo quel ducetto di Berluscani ? No, basta, mi sono stufato, che cazzo, se vado a votare vado per esprimere la MIA opinione, non per evitare un qualcosa. Quindi voterò per il Partito Comunista dei Lavoratori, perchè, come ai detto tu, è l’ unico che almeno a parole mi rappresenta. E poi, svegliamoci, Berlusconi l’Italia l’ha già bella che rovinata, certo, ora ci toglierà anche quelle briciole di libertà rimaste, ma il punto è, a mio avviso, lo meritiamo tutto ciò ? Pensateci bene, ma io a questa domanda rispondo si.

  11. Anonimo scrive:

    ormai ho perso tutto l’amore e la passione per la politica (se così si può dire) “a livello nazionale”(per me quella della poltrona è, a tutti i livelli, POLITICANZA, NON POLITICA).purtroppo, aimè e mannaggia la maronna, non mi riesce di trovare un minimo di differenza tra l’uno e l’ltro. non voterei per ferrando perchè , sì… belle parole, ma non ha un programma politico serio; i rainbow warrior …na’ delusione, il P(orco)D(io) non lo prendo neanche in considerazione e ovviamente lo stesso pensiero vale per i restanti cazzoni sulla complanare destra. ma la mia testa non può pensare che il mio interesse politico possa essere sottaciuto perchè SONO TUTTI NA’ MASSA DI COGLIONI. no. non va bene…è per questo che ABBIAMO pensato a un progetto, magari utopistico e di lunghissimo periodo: partire dal locale e lottare per la pulizia di tutti quegli schifosi che, come per magia, e in rapporto strettamente proporzionale alla quantità di merda che hanno in corpo , si eleveranno nei prossimi anni alla provincia, regione ecc ecc fino a presidente del mondo. anzitutto tolleranza zero: niente fascisti, niente democrastiani (diretti o indiretti), filo craxiani (diretti o indiretti). secondo progettualità SERIA E FATTIBILE. terzo ZERO FAVORI A E DA NESSUNO( sto punto è il più duro,perchè sta nel dna della gente). se tutto va bene, il 16 vi saprò dire che tipo di risultati avremo alle amministrative del mio paese. magari non ve ne può fregare un cazzo, ma per noi la scelta è importante e si svolge su un “TRIVIO”: il dittatore filo-craxiano (dal 1975 re incontrastato del paese)che ha sistemato mezzo paese e allo stesso tempo lo ha buttato nel culo al restante mezzo; un esaltato filo facista e para mafioso, che non sa ancora cosa vuol dire fare il sindaco…e noi che da mesi stiamo buttando il sangue.

    MK

  12. Anonimo scrive:

    Ma che… i socialisti solo 3 con precedenti penali? Mi pare impossibile. Bobo, Bobo… cosa direbbe papà?

  13. paguri scrive:

    Forse l’unica cosa positiva di queste elezioni sarà il fatto che finalmente spariranno queste pubblicità elettorali del cazzo, sul nostro sito.

  14. Lavrentij scrive:

    lo do a berty, prima di votar un trotkista cambio sesso

  15. Anonimo scrive:

    ho letto la lista degli indagati e degli inquisiti linkati nel post e vorrei porre una domanda: vi sembra giusto che chi ha compiuto un esproprio proletario o è indagato per sovversione politica possa essere messo nella lista di chi ha contribuito al rapimento di abu omar, ha truffato 3/4(il restante quarto comprende i suoi amici) dei cittadini italiani,è l’esponente politico della mafia, ha inquinato mezz’italia ecc ecc? a me non sembra onestamente giusto. ogni reato ha il suo valore e non può essere messo sulla stessa bilancia con altri.

    MK

  16. Kaiser76 scrive:

    Il futuro è nell’urna …….. quella funebre di stò passo !

    Votare consapevoli di ciò che si esprime e non vendere il voto per simpatie o maneggi sottobanco.

  17. Anonimo scrive:

    Come disse una volta Nenni: ” Scusi, sa mica dov’è il cesso?”

  18. Goldrake scrive:

    Cari Paguri, visto che siamo nel blog di Don Zauker, ci sapreste dire per chi vota Don Zauker ?

  19. Grillofrullino scrive:

    Pensa che invece una volta un mio amico ha fatto un Sol Diesis ed è morto di forfora.
    No, scusate, ho sbagliato blog.

    Per quanto riguarda l’argomento intrinseco della discussione del post del sito del blog, e anche un po’ di sua madre, credo assolutamente che la Coppa Uefa cominci per U e quindi bisogna andare a votare, mapperò in Tanzania. E poi il voto di scambio dipende un po’ da quale figurina ti manca

  20. Goldrake scrive:

    Mi hai levato le parole di bocca, Grillofrullino.

  21. francesco scrive:

    ….certo bisogna farne di strada da una ginnastica d’obbedienza,fino ad gesto molto più umano che ti dia il senso della violenza;però bisogna farne altrettanta per diventare così coglioni da non riuscire più a capire che non ci sono poteri buoni….

  22. McLaud scrive:

    L’ho già detto in altre occasioni e pacatamente riproporrò la mia opinione pure ora:

    DON ZAUKER DOMINATORE DELL’UNIVERSO!!!

  23. Anonimo scrive:

    se uno pensa anche un (psico)nanosecondo alla legge elettorale non vota. Oppure vomita, si tura il culo e vota… ma come si fa a votare uno, veltroni (aaaaaaaahhhhhh) solo perchè è LEGGERMENTE meno peggio di ber-glom-lus, basta. Veltroni è morto nel 1986, qualcuno dovrebbe dirglielo. Meglio votare allora la lista di cui al messaggio 1, credo che chi legge questo blog ci si riconoscerebbe… (ps: avete provato il test su http://www.voisietequi.it ? fatelo, è illuminante…)

  24. Anonimo scrive:

    che bello, non sono solo.

    Dopo il famoso Rinascimento Italiano, nei libri di scuola un giorno potremo leggere anche della grande (?) epoca del Decadimento Italiano.

    Bonny-ed è con voi!
    Ed!

  25. Goldrake scrive:

    @ Socmel
    Che cos’ha il tuo gravatar ? Perchè non si visualizza ? Perchè non lo cambi ? Che cos’era ? Sono tre notti che non dormo per questo, altro che elezioni !

  26. grisson scrive:

    E si sicuramente io voterà il partito Aborto? no Grazie preferisco un caffè!!!!!

    Oppure forSa nova

    Adie

  27. Fio° scrive:

    “All’ombra de’ cipressi e dentro l’urne
    confortate di pianto è forse il sonno
    della morte men duro? “

    Così il Foscolo.

    Io direi che nel seggio quest’anno ci si deve andare per lo meno con la pallina antistress in mano, se non altro. Ah già, ma poi come farò a tapparmi anche il naso e il didietro, tracciando contemporaneamente la fatidica x? L’enigma si complica… CHE EMOZIONE, CHE THRILL!

  28. magasaimon scrive:

    Quoto i PAGURI di cui al numero 13.

    Sia lodato Kahaal-eel.

  29. Skiribilla scrive:

    Bel post, davvero.
    Coraggen… (alla Sturmtruppen)

  30. Lavrentij scrive:

    Secondo me don zauker alle elezioni annulla il voto scrivendo qualcosa a scelta tra “viva il duce”, “morte agli infami”, “viva la potta”, “dio è con noi”, “pisa merda” condito magari con qualche segno rituale tipo un paio di svastiche o di nerchie di dimensioni fastidiose.

    la butto lì eh

    mi sembra plausibile

  31. Anonimo scrive:

    Come mai Don Zauker non si è candidato!?
    Lo vedrei davvero bene in parlmanto accanto… dientro… sotto… o montato a mo di cilicio…. alla Binetti!

    Ebolo.

  32. Anonimo scrive:

    Paguri, grandi come sempre. Per quanto mi riguarda, alla faccia degli indecisi e degli astensionisti, io ho le idee ben chiare su come utilizzerò il mio diritto di voto :

    http://scustumato.blogspot.com/2008/04/uallar-speciale-voto.html

    con devozione, Scustumato

  33. Lypsak scrive:

    Dico solo che conosco una che (l’ho scoperto stasera) voterà Bossi, e ne è anche fiera et agguerrita.

    E’ proprio vero che ad Arezzo, volenti o nolenti, sotto sotto o avanti avanti, il 90% degli aventi diritto al voto ragionano come bottegai allezzìti (e di questa percentuale una minima parte appartiene davvero alal categoria).
    Del resto, se la cooperativa locale che si occupa dello smaltimento dei rifiuti da riciclare abbassa il capo non appena un negoziante afinatìno si lamenta delle campane del vetro dinanzi alle sue vetrine così glamour e, indi, tale cooperativa è costretta ad autofustigarsi e andare a posizionarle a tre chilometri da qualsiasi centro abitato, vorrà pur dire qualcosa.
    Poi per forza la gente s’abitua a ragionà come la ‘provinciale’ che è (ma che felicemente accusa gli altri di essere, pensando d’ave’ visto tutto nella vita, e anche un po’ di più).

    Mi vergogno io per lei.
    (Anzi, ora che ci penso bene bene, ma se ne vada un po’ in culo lei e chi la segue! E votate Caluri for President, cazzo!)

  34. Anonimo scrive:

    Votantonio Votantonio Votantonio Votantonio
    Io voterò Antonio Latrippa, scritto bello grosso sulla scheda…
    Ho un incubo: svegliarmi il 15 e ha vinto il nano.. non credo che lo sopporterei.
    Ma che politica di merda è se bisogna votare il meno peggio??

  35. cattiverio scrive:

    io votero’ la sinistra democritica idroponica.
    sara’ corrotta ma almeno sona!
    scegliere fra veltroni e silvio e’ come scegliere fra epatite e aids.
    un so se mi sono spiegato.

  36. SnarkedGirl scrive:

    Quando penso di votare PD, ovvero CENTRO Sinistra (è quel CENTRO che non mi garba) mi viene l’ulcera, però io Berlusconi non lo rivoglio.
    Perché uno che fa le corna in una foto ufficiale, che dà del Kapo a un parlamentare europeo tedesco, che fa e dice tutte le cazzate che ha detto e fatto lui – e tra l’altro la legge 40 l’ha fatta lui, l’articolo 18 l’abolito lui, la legge Biagi anche l’ha fatta lui – io per altri cinque anni al governo non ce lo voglio.
    E va bene che voglio emigrare, ma già ce ne abbiamo tanti di motivi per vergognarci agli occhi del mondo, darcene uno in più non mi sembra il caso.
    Se voto un partito piccolo disperdo il voto e gli faccio un favore e io, anziché fargli un favore, mi attaccherei alla canna del gas.

    Se va al Governo il Silvio ci va anche Calderoli. E Bossi. E Borghezio.
    E scusate se vi ho fatto star male con questi ultimi nomi; se volete tiro qualce madonna per farvi ripiglare :p

  37. Goldrake scrive:

    @ Lavrentij
    Ridurrei le ipotesi a “viva la potta” o “pisa merda”, ma per maggior sicurezza attendiamo la risposta dei Paguri.

  38. McLaud scrive:

    @Ebolo: Don Zauker, secondo i ben informati, utilizzerebbe la Binetti solo come asciugamano del bidet (di cui peraltro ignora la funzione). Al contrario, si vocifera di assidue frequentazioni con Santanché, Mussolini e Prestigiacomo, tutt’e tre inchiavardate allo stesso letto dalla furia sessuale del nostro eroe in abito talare preferito.

    Nunc et semper…

  39. Anonimo scrive:

    Vedo che i dubbi e i punti interrogativi sono molto, mi sento in ottima compagnia.
    Avevo anche pensato di andare alle urne,ma far mettere a verbale che nessun partito mi rappresenta, così esercito il diritto di protestare contro i partiti candidati e il mio voto conta, non viene considerato nullo.
    Voi che ne dite? Vedo la moltiplicazione dei punti interrogativi…
    Nenè

  40. McLaud scrive:

    @ Nené: sono del tuo stesso parere, e d’altronde in diverse altre occasioni ho annullato il voto. L’importante, però, se fai questa scelta, è lanciare un messaggio con l’annullamento, spiegare la ragione del tuo rifiuto a votare. Qualunque essa sia, può contribuire a far riflettere chi la leggerà.

    La scheda in bianco riflette la mente di chi l’ha lasciata così e chi non va a votare non conta affatto.

    Il crocesegno che ci consentono di fare per votare è la misura della stima che i nostri governanti hanno verso di noi, quella che avrebbero, cioè, verso una mandria di analfabeti politici la cui unica scelta è quella di continuare a subire…ma noi sappiamo pure scrivere. Opponiamoci alla politica autoreferenziale il cui unico scopo è perpetuare se stessa, come dimostrato dalle liste elettorali, dal rinvio del referendum e da molto altro.

    Chiudo sconsolatamente, ribadendo che il mio non può essere altro che un invito alla riflessione. Stimo enormemente gli altri commentatori del blog e non voglio imporre il mio punto di vista, né creare polemiche. D’altronde credo che l’infinita e pressoché irreversibile delusione verso l’attuale classe politica ci unisca tutti.

    Lancio comunque il mio augurio a chi ha deciso di impegnarsi direttamente nella realtà locale per dare il suo contributo a risollevare almeno le sorti del proprio paese.

  41. Anonimo scrive:

    @ McLaud: grazie per il sostenimento, volevo solo precisare, perchè forse non sono stata chiara, che il far mettere a verbale che una persona non vota non risulta voto nullo.
    Lo so, lo so, i media non ne parlano, ovvio, ma è una forma di comunicazione che il votante può esercitare e forse, se in tanti la esercitassero, i media ne parlerebbero (sogni, sempre sogni, fortissimamente sogni), ma sempre meglio sperare.
    Un saluto a tutti.
    Nenè

  42. Nenè scrive:

    Facciamo informazione!!!!!!!!!!!