« | Home | »

COOOOOOOSA?!

13 giugno 2008

cao

Locandina del film “L’anno in cui i miei genitori andarono in vacanza”, attualmente nelle sale.

A tutti i poliglotti: il giorno in cui i Paguri faranno un film, o una qualsiasi altra cosa da esportare, sappiateci dire se “Daniele Caluri” o “Emiliano Pagani” nei Paesi Baschi o, che so, in Papua Nuova Guinea, vogliono dire roba tipo “ciuccio le palle ai morti” o “pisciami nella minestra, per favore”.

Per inciso: la foto al manifesto è stata scattata al Multisala Grande di Livorno.

Esattamente sotto c’è il Mac Donald.

Share

81 Commenti

  1. UomoColMegafono scrive:

    Grazie ragazzi! Mi avete svoltato la giornata…

  2. Bove scrive:

    cao hamburger..io cao wurstel ma non per questo ci ho fatto un film…
    Vi consiglio questo link su una specie di esorcista di provincia..grasse risate assicurate!

    http://www.portalelazio.net/index.php?C1=sezioni/personaggio/index22.php

  3. Kaiser76 scrive:

    Manca Cao Salsa,Cao Cola e Cao Patatine ed il film si chiamava il giorno che i miei genitori si immolarono al Mac Donald!

  4. Sydbarrett76 scrive:

    io invece dato che cao parecchio se cacavo hamburger lo aprivo io il mcdonalds…

  5. CapitanVegan scrive:

    Tubo diretto fra esofago e retto… Mangia hamburger e caa hamburger

  6. Anonimo scrive:

    mah, ai mondiali di calcio del ’98 in Francia, un titolare della Nazionale olandese, tale Philip Cocu, di fatto provocava risa e scompisciamenti vari dei telecronisti francesi ogni volta che commentavano una partita della sua squadra perche’ Cocu vorrebbe dire (anzi significa) “cornuto” in francese…^__^

    Conte Ejacula

  7. grisson scrive:

    Beh la cosa è veramente esilarante (ho scritto esilarante perché ogni tanto imparo parole nuove e voglio usarle)

    Adie

  8. Goldrake scrive:

    Hey ! C’è Michael Joelsas per la prima volta sullo schermo !

  9. Blackpearl scrive:

    Oddio… Ahahahhaahhahahaha… Muoio! XD

  10. Iccia scrive:

    C’è un’inesattezza.
    Il nome completo è Mangio Bimbi Cao Hamburgher.

    Comunque”Don Zauker”in swahili vuol dire”l’erede di S.Pietro drizza le banane col culo”,giuro potessi stiantà.Amen.

  11. HEAUTONTIMORUMENOS scrive:

    …ma l’avete guardato in faccia!
    http://www.mymovies.it/biografia/?r=18758
    …dalle occhiaie che ha, questo non caga solo hamburger ma anche cani morti e carogne varie!!!

    …dimenticavo, cari Paguri, ma dell’incontro tra (cito il TG1) “due che, più che due capi di stato, sembrano due vecchi amici” (con immagini della passeggiatina per i giardini del vaticano) ne vogliamo parlare?!

  12. magasaimon scrive:

    Ma Cao Hamburger è come l’Omo Minerva che mangiava i pomodori e caàva la conserva? O come l’Omo Miniatura che mangiava i tronchi d’albero e caàva la segatura?
    M’avete fatto sbriciolare dalle risate!! 😀 E comunque Caluri, in Papua Nuova Guinea, significa “colui che con la fava a spillo inculava i microbi”, mentre Pagani è un tipico attrezzo utilizzato per liberare gli sfinteri dai residui fecali induriti dalla scarsità di movimenti intestinali (peretta). L’ho sentito dì da Piero Angela ieri sera ar circolo Arci di Navacchio. Giurin giuretta.
    Sia lodato Zagarolo.

  13. Anonimo scrive:

    visti gli amburgher di mecdonalde non mi meraviglia che ci sia qualcuno che gli cachi…

    ciao, l.
    http://www.angiolino.net

  14. bassotuba75 scrive:

    Tanta è la vergogna che il Signor Ernesto Blat ha scelto lo pseudonimo di “Caio”

    Tempi diuri!

    : )

    Comunque sappiate che amovi, anche se non ricambiata.
    Ecco

  15. decius scrive:

    Sono un pochino perplesso dal provincialismo
    che trasuda da questo post, diciamolo pure, piuttosto infelice rispetto agli standard del sito.

    Visto che ha comunque suscitato certe grasse risate, toccherà a me spiegare che Hamburger è un cognome molto comune, e senz’altro predata di parecchio ogni riferimento a carni bovine scadenti e maleolenti.
    Era consuetudine -nell’Europa mediovale- imporre agli ebrei cognomi che si riferivano alla città di residenza, di provenienza, oppure al mestiere di famiglia, oppure ancora a colori o pietre preziose.
    Spesso non si trattava di imposizione, ma di libera scelta, come avvenne in Spagna nell’ XI secolo. Molte volte, gli stessi cognomi erano in uso anche ai gentili, soprattutto trovatelli o figli illegittimi. Berliner, Deutscher, Freiburger, Wiener, ed ovviamente Hamburger, sono tutti assai comuni.

    Ora, immaginatevi un signor Milanese con il proprio nome affisso ad una locandina, deriso da gente che si immagina una cotoletta impanata che dirige un film.

  16. cittadinodiErdam scrive:

    Hahahaha! Mi farebbe morì lo stesso!!!!
    Tipo REGIA: SERGIO CASSO’LA!!!!!
    Uahuah!

  17. ombus scrive:

    ricorda molto il nipponico (cito l’intramontabile pierino di alavro vitali) KAKAPOKO KIFAPOKOMOTO (che forse un ciaveva mecdonals vicino…

  18. Anonimo scrive:

    Decius,

    se ricordo bene la cosa funzionava nello stesso modo anche in Italia, e sopratutto durante il deprecato ventennio e il periodo di vigenza delle leggi razziali gli Ebrei, per sfuggire le persecuzioni durante l’occupazione nazista, assunsero cognomi relativi a città, provincie e luoghi geografici ..

    Conte Ejacula

    Ps: in effetti ho avuto anch’io il tuo stesso moto d’istinto, pero’ volevo vedere dove andava a parare la thread..

  19. Lopo scrive:

    decius: e fattela una risata, suvvia!
    Non so se ti rendi conto che non è il cognome in sé che fa ridere, è il binomio col nome.
    Sono secoli che si prendono in giro persone che si chiamano Guido Lavespa o Angelo Custode, per non parlare della leggendaria signora Rosa Culetto.

    Tu ci vuoi spiegare cose, francamente, più che risapute, ma ci costringi alla penosa pratica di doverti spiegare le barzellette.

  20. vinicio scrive:

    Dai, Decius, fattela questa risata, è uno degli scherzi goliardici più classici, nomi come Pone Umberto, Nara Bocchi, Dario Lampa o Iale Dioma… popolano e popoleranno sempre le liste d’iscrizione agli esami universitari, e chi non sa riderne è veramente preoccupante.
    Che di Paguri c’è da preoccuparsi?! Io dico di sì, ce n’è fin troppi di questi “buistrinti” a giro di questi tempi!!

  21. Goldrake scrive:

    @ HEAUTONTIMORUMENOS
    E di Berlusconi che fa toccare il suo bicipite a Bush ne vogliamo parlare, eh ? Ne vogliamo parlare ?
    Comunque beccatevi questo 😉
    http://www.youtube.com/watch?v=jFoczfgjFIA

  22. decius scrive:

    Me la farei volentieri la risata, anzi son qui apposta, caro Lopo.

    Però, dai, questo tipo di umorismo da scolaretti, qualora sopravviva la pubertà, è invariabilmente associato a quei barzellettari da un soldo, la cui limitata percezione del mondo viene mediata attraverso il cono d’ombra del proprio campanile.

  23. decius scrive:

    Ok, Vinicio, accetto la tua critica e mi scuso per l’eccessivo elitismo.

  24. Nenè scrive:

    @vinicio: purtroppo le liste universitarie per esami, o semplici verbalizzazioni, sono fatte tramite iscrizione internet, quindi questi famigerati personaggi non ci allietano più.
    @Lopo: comunque oltre al connubio nome/cognome la ciliegina sulla torta (o se volete la salsa sul panino) è che sotto il cinema c’è il McDonald…” una serie di sfortunati eventi”.
    Sarebbe da venire a Livorno solo per quello!
    Un bacio a tutti.

  25. vinicio scrive:

    @Nenè: Ach, effetti disastrosi della tecnologia!!! Per di più mi hai fatto sentire vecchio!

  26. Anonimo scrive:

    Questo fa la coppia con il centravanti del Frosinone Felice Evacuo
    e ci sta pure su uikipedia!!!
    http://it.wikipedia.org/wiki/Felice_Evacuo
    e se me lo sposassi? Serena Evacuo?
    Saluti da Roma

    Serena

  27. magasaimon scrive:

    non c’entra una beneamata fava in questo topic, ma visto che c’è gente che sìndaca anche sul come-dove-quando ci si può fare due risate, continuiamo a piangere sulle disgrazie che ci perseguitano…e non voglio aggiungere altro.

    http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/politica/giustizia-1/rai-mediaset-macero/rai-mediaset-macero.html

  28. paguri scrive:

    @ decius: ci cospargiamo il capo di cenere.
    E meno male che non abbiamo nominato anche lo sceneggiatore cinematografico ROSPO PALLENBERG, sennò capace si passava anche da antisemiti.

  29. magasaimon scrive:

    Quoto i Paguri di cui sopra. E vi amo anche io. Toh.

  30. Anonimo scrive:

    Colgo l’occasione del gaudente post per invitare tutti i partecipanti del forum a questo

    http://www.tradizione.biz/forum/viewtopic.php?t=8778

    evento che si terra’ a Viareggio.
    Qualcuno sa cosa e’ una messa in “Rito Romano Antico”? tipo tutti vestiti da gladiatori?

    Marco

  31. Anonimo scrive:

    Penso sia tipo in latino col prete girato di spalle.. almeno non si corrono rischi coi bimbi..

  32. Lopo scrive:

    decius, dì la verità, hai imparato cosa vuol dire la parola “provincialismo” e muori dalla voglia di usarla anche dove non c’entra una beata fava.

  33. rossi_gigio scrive:

    Io vi quoto alla grande cari paguri,mi avete fatto venire una curiosità ..il film come è????
    Considerando quanto costa andare al cinema, non posso non approfittare….non sono lucchese.

  34. Hediste scrive:

    HAhahahahhah bellissimo Cao Hamburger! 😀 Sarà una battuta da scolaretti ma a me fa strappare…
    Comunque da noi all’Università le vecchie liste tradizionali di quelle in cui ti segni col mozzicone di matita legato al muro esistono ancora, e io e due amyche abbiamo iscritto per un esame la mitica GINA LAVA… che, per somma disdetta del professore, non si è presentata…
    (ecco, spero, raccontando tutto ciò, di non essere rintracciata & stralegnata da qualche oscura forza dell’ordine…).

  35. Anonimo scrive:

    35 ecco chi era stato a fammi lo scherzo di sti nomi! io nella mi’ carriera di prof mi so’ trovato pure nell’ordine: EVA ENGER, PAOLO ROSSI, ROCCO SIFFREDI et altre amenità, ma se mi si presenta all’esami Cao Hamburger giuro, gni do’ 30 e lode, iolae!

  36. Anonimo scrive:

    beh parlando di accostamenti involontari (non so quanto in questo caso)…

    http://www.menus.co.nz/pompino/

    Conte Ejacula

  37. Diociliberi scrive:

    beh, a me per la tesi mi hanno obbligato a compilare un catalogo librario cinquecentesco di 586 pagine, potesse stiantare chi non ci crede, ma soprattutto morisse il corpo docente tutto. Poi m’hanno detto, a due giorni dalla fine: devi farci anche l’indice dei nomi. Ora, siccome sapevo che NESSVNO avrebbe mai letto tante amenità, al culmine dell’esaurimento nervoso e scosso da si tali pallose angherie, ho deciso di inserire queste pregevoli voci:
    Casella Jucas – Cosmi Serse – Ancelotti carlo – Siffredi Rocco – Tanica Rocco, più un paio di amici miei.

  38. Anonimo scrive:

    minchia 38 e che t’eri iscritto alla donzaucker iuniversiti? bravi comunque i profs: se te voi sta laura devi da soffrire, fanciullino ‘gnorante!

  39. vinicio scrive:

    Dai, le tesi non le legge nesssssssssuno, potreste metterci dentro ogni tre pagine regolari una della Settimana Enigmistica, una di Le Ore (Cicciolina e Pito Pito) e una del calendario di Frate Indovino che tanto non se ne accorge nesssssssuno!

  40. Anonimo scrive:

    se dopo la messa domenicale tornate a casa e vi sentite un pò soli, ecco qui quello che fa per voi: http://www.canticodeicantici.com/

    sicuramente qualcuno avrà già segnalato questo ottimo sito, ma voglio ricordarlo per coloro che come me non ne avevano mai sentito parlare. e perchè no, magari aiuto qualcuno a trovare l’anima gemella (uaaaah ah ha haahha).

  41. Suino scrive:

    Caluri in indonesiano vuol dire “maremma gatta come so brutto”

    L’avete voluto sape voi… Sennò io un ve lo avrei mai detto!!!

  42. Anonimo scrive:

    suino guarda io sapevo che nel dialetto della Transnistria voleva dire “nelle sere d’estate mi metto a cogliere patate e dal buio spunta un ermafrodito che mi visita il baugigi con una trivella petrolifera (senza lubrificante)”, ma guarda un po’! E Pagani invece in quello dell’Indostan inferiore vuol dire “sono un raccoglitore di sperma di suino”!

  43. Anonimo scrive:

    paguri scadutissimi con ‘ste battute da oratorio

  44. Anonimo scrive:

    A vedè dalla foto, direi quasi che sono stati gli Hamburger del Merdonald lì sotto a caà lui…

    Dave

  45. Lopo scrive:

    Come mai l’anonimo 44 apostrofa come “da oratorio” battute del tutto simili a quelle che appena fatto anche lui come anonimo 43?
    Già, perché dato che hanno lo stesso IP a un minuto di distanza, significa che sono la stessa persona…

    Strana la gente.
    Anche poo furba, direi.

  46. Anonimo scrive:

    oh bravo lopo tenente sheridan dei miei stivali, secondo te un messaggio a 1 minuto di distanza dall’altro cosa voleva dire se non che era dello stesso autore?

    con ‘sto post da bagaglino i paguri sono scaduti a livello di bagaglino, se poi tu accetti tutto acriticamente sono affari tuoi.

  47. paguri scrive:

    Dolcissimo coso (come cioè è lecito apostrofare chi commenta da anonimo)del 43 e 44, è probabile che tu l’abbia vagamente caàta fòri dar vaso. Primo, perché il Lopo non solo è una delle persone con maggior senso critico che si conoscano, ma perché E’ il terzo Paguro (brusio di fondo).
    Secondo, grazie della preziosissima (ed esilarante! davvero) informazione: semmai dovessimo fare film per la Transinstria o l’Indostan inferiore, useremo sicuramente degli pseudonimi. Non vorremmo mai che qualche superficialotto da Bagaglino ridesse dei nostri nomi, e tantomeno che qualche coglione si sentisse in dovere di prendere le nostre difese.

  48. Iccia scrive:

    Cari Paguri,non perdete tempo con questi rompicoglioni,mica c’arrivano al fatto che non si possa solo prendere per il culo Bush,Ratzo e Silviuccio e ogni tanto ci sta bene anche qualche post scazzone!Quindi,lesti lesti,create qualcosa sul matrimonio dell’anno(citazione da la Gazzetta dello Sport,mica merda)tra Briatore e la Gregoraci.Non so se avete letto la lista dei testimoni!Per lui:Santanchè,Benetton e Ecclestone(Pinochet e Franco ‘un potevano).Per lei:la sorella(e fin qui..),l’agente Presta(e vabbè)e EMILIO FEDE(?!).
    A mio modesto parere,di più antipatico di Briatore c’è solo l’emorroidi.

  49. Hediste scrive:

    No no no Iccia… Briatore è decisamente più antipatico delle emorroidi, poverine… te lo dice una stitica di vecchia data…

  50. ombus scrive:

    o, ma ma l’avete viste le scarpe di briatore (oltre alle poppe della gregoraci)? (novello dumila)

  51. ombus scrive:

    PS i’ tiggi’uno cia’ fatto un servizio che manco lo sbarco sulla luna… un po’ come quello riservato ar picnicche romano de du’ amiconi silvio & george

  52. lucia scrive:

    ho le lacrime agli occhi. grazie. la mattina incomincia benissimo.
    una piccola aggiunta: la prima volta che sono arrivata a dresda ero in albergo e nella mia camera c’erano bustine di caffè solubile, di tè e di cioccolata solubile marca CAONA.

  53. McLaud scrive:

    Cara Lucia, se è per questo, sicuramente nei supermercati non ti sarà sfuggita la fantastica “Zottarella”, mozzarella crucca a basso costo (ma ad alto tenore di batteri fecali). Non ti dico quante risate mi sono fatto l’anno scorso in occasione di un mio soggiorno in Germania.

  54. lucia scrive:

    la vado subito a cercare! sará accanto all´activia…

  55. decius scrive:

    @Paguri

    Se si sceglie di rispondere alle critiche, si dovrebbe farlo rispetto ai punti sollevati, accettandole oppure respingendole con argomentazioni valide.

    Postulare immaginarie accuse di antisemitismo, che nella vostra fantasia vi avrei lanciato qualora aveste detto non so quale altra minchiata, oppure fare una caricatura della posizione dell’ interlocutore, altro non è che la fallacia logica detta “straw man” o “homme de paille”.
    Un simile modo di argomentare è tipico del clero, ed in questo caso certifica che non riuscite a difendere questo bel post del cazzo con parole sensate.

    Vedete, data la natura del vostro splendido fumetto, che è un capolavoro grafico e di pensiero critico, e costituisce uno dei rarissimi attacchi sistematici all’ autorità ecclesiastica, dovete aspettarvi che il vostro sito attiri razionalisti ed intellettuali anticlericali. Se poi volete cacciarli via raccontando quella di Fur Gon Cin, liberissimi di farlo. Tuttavia, pensavo che una critica costruttiva potesse esservi utile.

    @ Lopo

    Scusami tanto, ma la tua ignoranza militante va arginata.

    lprovincialismo s. m. [der. di provinciale]. – 1. Mentalità, modo di fare, atteggiamento considerati tipici di chi vive o è vissuto in provincia, quindi caratterizzati da limitatezza culturale, meschinità di gusto e di giudizio e sim.: dare prova di un gretto p.; il p. consiste quasi sempre nel timore del p. e in una spasmodica cura di evitarlo (Soldati). In senso più ampio, con riferimento a manifestazioni letterarie, artistiche, culturali, intellettuali, ristrettezza di interessi dovuta a scarsi contatti con centri e ambienti culturalmente più aggiornati e di respiro più universale: Papini era allora, com’ero anch’io,… un uomo che aspirava ad uscire dai limiti del p. culturale e spirituale per spaziare in un’aura più aperta di universalità (Soffici). 2. Vocabolo, modo di dire proprio di un’area circoscritta. (TRECCANI)

    Ora che conosci anche tu la definizione corretta, se non ne apprezzi la rilevanza, addirittura doppia rispetto a quanto dicevo, sarò ben lieto di spiegartela.

  56. tittera scrive:

    Caro decius, siamo lieti di avere cotanta cultura in questo blog di ignoranti e umili menti. Da oggi potremo avere finalmente l’illustrissima opinione di un intellettuale, come tu stesso ti definisci.

    Mai troppo banale l’abusato “c’è sempre da imparare”, e io, umilmente, imparavo e osservavo un punto di vista diverso dal mio.

    Ma, caro decius, dovresti anche prendere in considerazione che una cosa è commentare ciò che A TE non suscita alcuna ilarità, altra cosa è invece farci affogare nella tua tracontante ma anche pallosissima saccenza, che lascia intravedere, a mio avviso, una mancanza di umorismo e una presunzione davvero pesanti da sopportare.

    Ovviamente si tratta solo di opinioni personali, in fin dei conti non ti conosco, e se gradisci che di te si notino questi aspetti, alla fine, sono solo affari tuoi.

    Non è obbligatorio piacere a tutti nella vita.

  57. paguri scrive:

    @Decius:
    grazie per i complimenti ed i consigli, è per noi un piacere.
    Permettici però di replicare che, a nostro modestissimo giudizio, non hai capito un CAZZO NULLA. Replicare ad una battuta o ad un post (sì, del cazzo, lo ammettiamo, ma ogni tanto è bello anche fare i cretini, aiuta a non prendersi troppo sul serio. Provaci, dovrebbe funzionare perfino con te) che gioca sull’interpretazione vernacolare di un nome straniero, argomentando che non c’è niente da ridere, aggiungendo (con tanto di spiegazioni un po’ saccenti sull’origine del nome) che questo non significa quello che sembra e concludere che dovremmo smettere di pubblicare stronzate per non rischiare di allontanare intellettuali e razionalisti, secondo noi significa non aver capito proprio una grandissima sega di questo sito.
    Puoi obiettare che il post non ti è piaciuto, puoi dire che secondo te non sa di una sega, puoi dire che ti aspettavi qualcosa di meglio, nessun problema, ci mancherebbe altro.
    Ma contestare la nostra cazzata facendo inutile sfoggio di retorica nozionistica, non è una cosa molto costruttiva.
    Per carità, se vuoi sarai libero di continuare a citare l’origine di tutti i nomi che vuoi, o a riportare tutte le definizioni della TRECCANI, il sacramentario di Drogone e le filastrocche dei “Quindici”; ma resti sempre e comunque quello a cui bisogna spiegare le barzellette.

  58. Goldrake scrive:

    @decius
    Non credo che la satira debba essere sempre e comunque “intellettualoide”, o che dir si voglia; c’è sempre il diritto ad una sana e semplice cazzata. Il che, bada bene, non vuol dire finire subito in un umorismo, appunto, da Bagaglino. Converrai che gli articoli del Vernacoliere sono sempre (o quasi sempre) di altissimo livello, tanto da poterli considerare non solo di satira, ma di informazione. Coi tempi che corrono, non è poco, anzi. Ma nel Vernacoliere troviamo anche rubriche più leggere, come “Le + belle cartoline del mondo” o “Lefotodelcazz”, eppure, anche quest’ultime, fanno spesso ridere, pur essendo di una comicità certamente più “grassa”.
    Di qui ad arrivare a quel tripudio del peggio umorismo sempliciottonazionalpopolare che è il Bagaglino…

  59. lucia scrive:

    scusate ma “l´ermeneutica della satira: dal vernacoliere al bagaglino” risparmiatemela o mi metto a urlare tipo moretti nooooooooo il dibattito noooooooooo!
    anche perché il bagaglino non é satira e quindi non occorre neanche starci a discorrere tanto sopra.
    per decius: ogni tanto puoi anche ridere.
    farebbe bene a te e a noi che si legge le trombonate che scrivi.
    un bacino!

  60. GiuppetheCat scrive:

    Ma dai ragazzi!!! … ma non vi siete accorti che sono quelli di tradizionepuntobiz che stanno venendo di qua per rompere i coglioni?!? E’ fin troppo evidente! Chi altro citerebbe le “battute da oratorio” se non chi in oratorio c’è stato fino all’anno scorso? Chi sceglierebbe un nome del cazzo latineggiante come Decius? Vi abbiamo sgamati, tornate fra di voi a parlare di madonne & crocifissi di ulyvo.

    Mio cugyno ordinava sempre i gusti alla frutta con il caco. Caco-banana, caco-fico, caco-caffè… c’era sempre qualcuno in gelateria che lo guardava strano…

    Vi propongo, per stemperare gli animi, due risate davvero PURE e rilassanti. un video clip da rivedere ogni due-tre giorni.

    http://www.seavreistudiato.blogspot.com/2008/06/il-lunedi-e-tosta-meglio-buttarla-sul.html

  61. Anonimo scrive:

    trentadue
    decio fu un imperatore che si impegnò per il ripristino della TRADIZIONE 🙁 anche se stempiò un po di cristiani 🙂
    anagrammi sudice (rivolto alle gentili forumiste?) o anche duce si, un caso?

  62. Anonimo scrive:

    Ha ragione Decius!
    Dovreste scusarvi tutti gli intellettuali atei che vengono qui in cerca di satira in trimetri giambici per questa vostra caduta di stile che obbligherà il C.U.L.O. (Comitato umoristico laici intellettuali) a collocarvi tra i Vanzina e Pingitore nella loro classifica.
    E già che ci siamo dovrebbe scusarsi anche quel nasone di Dante per aver inserito nella divina Commedia troNbettanti episodi meteorici.
    Per scusarvi il prossimo post dovrà almeno essere palindromico.

    Tornando a cose, ahimé, più serie, Berlusconi cerca di reinserire l’immunità per le alte cariche dello stato, se vi capita leggete la lettera che ha scritto a Schifani perché è esilarante.

  63. Anonimo scrive:

    trentadue

    i soci li vituperi, li reputi vili, così?

    eran i mesi di seminare
    ella va nuda ad una valle
    ecco belle bocce
    e lo vedo lodevole
    o dialogo laido

  64. cittadinodiErdam scrive:

    Tutto stò ‘asino pè uno che càa Hamburger….
    Se mangiava merda cosa succedeva?????

  65. cittadinodiErdam scrive:

    A proposito, mi sono ricordato che un mio amico all’appello di Inglese, col prof. Madrelingua (e padre ignoto) aveva scritto Tromba Daria…
    Quando me l’ha rACCOntato sono svenuto dalle risate….

  66. decius scrive:

    Grazie a tutti voi che avete più o meno cortesemente risposto alle mie trombonate.
    Mi sento in dovere di lasciarvene un’ ultima. Cercherò di essere succinto, senza dimenticare nessuno.

    Tittera,

    non mi son definito alcunché, prova a rileggere con attenzione e vedrai.

    Di fatto, non ha alcuna importanza chi io sia- e qui mi rivolgo a tutti quelli che son ricorsi gaiamente all’ ad hominem, come se fosse un valido strumento di discussione.
    In altre parole, che io sia saccente o tracotante, che il mio nick sia decius o Wanna Marchi, che io provenga dal sito delle Orsoline o da quello dell’ Automobile Club della Tasmania, che mi piaccia la figa o preferisca inculare agnelli da latte, che Tittera non mi conosca o che io sia sua madre , non ha alcuna rilevanza circa la validità della mia critica.
    Voglio rassicurarvi che mi si può facilmente convincere di avere torto, ma solo con discorsi di contenuto, di certo non con l’ uso di dialettica infantile.

    Paguri,

    avete ragione pienamente, non avevo capito “un cazzo nulla” di questo sito. Non avevo davvero idea che fosse inteso come vostra personale valvola di sfogo. Davo per scontato vi allineaste alla generale norma di comunicazione che richiede l’ individuazione di un target di pubblico, e metta poi suddetto target al centro dei propri sforzi mediatici.
    Partendo da questo presupposto errato, era naturale per me immaginare che il vostro pubblico volesse includere e favorire l’ intelligentsia laica.
    Detto questo, vi auguro un buon lavoro ed enorme successo, qualunque siano i vostri scopi.

    Goldrake,

    grazie per l’ ottimo intervento, con cui concordo in grandissima parte.

    Lucia,

    il tuo bacio mi ripaga ampiamente della sofferenza causata dalla battutaccia pagurica. Ora posso dire che ne è valsa la pena.

    Anonimo

    hai individuato correttamente il personaggio da cui deriva il mio nick. Ebbe l’ enorme lungimiranza di capire che il cristianesimo costituiva una minaccia seria alla sopravvivenza di Roma ed all’ indipendenza delle scuole filosofiche. Per questo lanciò la prima grande persecuzione sistematica contro i cristiani. Se non fosse morto dopo solo due anni dall’ ascesa, forse al mondo occidentale sarebbe stata risparmiata la barbarie dei secoli bui e la continua presenza del papato fino ai giorni nostri.

    Anonimo2

    ci vuole un bel coraggio per paragonare “ed elli avea del cul fatto trombetta” con “cago hamburger”.

    Con questo è tutto, non vi assillerò ulteriormente in questo thread, grazie ancora.

  67. Anonimo scrive:

    Ma davvero l’Hamburger di cui si parla è il nome (probabilmente imposto) ai poveri ebraici antenati medievali del regista?
    Ma siamo sicuri che non si chiama così perché caa effettivamente gli Hamburger di Mcdonald’s?
    Allora, in questo caso, non c’è veramente niente da ridere, ma solo da vergognarsi!
    Grazie di averci illuminato, Decius, meno male che c’è un intellettuale razionalista del tuo calibro, in questo sito di segaioli ignoranti!

    P.S. Come va? Lo hai provato un brividino allo scroto, leggendo queste parole? No, perchè se non hanno fatto effetto mi sa che ci rimane solo il Viagra.

  68. Anonimo scrive:

    Va be’, però a me Cao Hamburger faceva ridere.

    Persio

  69. lucia scrive:

    per decius: si dice “caco” non “cago”.

  70. tittera scrive:

    Ma c’è anche qualcosa che riesce a farti ridere, magari anche spiegato da altri, o proprio godi soltanto nel giudicare le persone che, semplicemente, la pensano in modo diverso dal tuo e hanno un proprio senso dell’umorismo?

    Puoi sempre aprire un blog o un sito se la lettura di quelli degli altri ti suscita una tale indignazione.

    Aspetto impaziente.

  71. paguri scrive:

    Decius.

    A noi piacciono le persone che sostengono con decisione le proprie opinioni, perfino le più bislacche; è segno di una buona preparazione e di una personalità ben formata. La nostra impressione, però, è che più che una critica, la tua sia una presa di posizione che ormai devi portare avanti per ripicca. Potremmo continuare a sviscerare questo importantissimo argomento ad oltranza, ma – ahinoi – con l’unico risultato di smolecolarizzare i coglioni degli altri visitatori.
    E questo, Decius, te lo puoi scordare.

    Naturalmente, è ben lungi da parte nostra voler evitare un sereno confronto con una persona che – dietro la spessa patina del grigio burocrate – appare preparata e disposta al dialogo. Ti invitiamo però a farlo via email, almeno per questo argomento, se e quando vorrai. Per tutti i commenti relativi agli altri post, invece, sei il benvenuto qui, come tutti.

    Se invece sei uno di quelli a cui piace avere l’ultima parola, vai: hai vinto te 7 a 0. Hai visto com’è facile?

    @ Lucia: bravissima! Ti nominiamo Aralda della Campagna di Demilanesizzazione della Lingua Italiana.

  72. cittadinodiErdam scrive:

    Certo che se dovete fare tutta stà gran manfrina per una battuta xk secondo voi non è intellettualoide o perchè offende qualcuno potete cambiare sito ragazzi!!!
    Il sorridere implica per forza la presa in giro di qualcuno, soprattutto in siti come questi o in giornali come il vernacoliere!
    Se poi ti da così tanto fastidio perchè torni qui a vedere cosa t rispondono? Vai sul sito del tirreno, che almeno non è un sito satirico!! (anche se non riesci mai a trovare l’articolo che t interessa)

  73. Iccia scrive:

    Decius,vediamo se ridi con questa:

    Lettera del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi al presidente del Senato Renato Schifani.
    13 Giugno 2008

    Caro Presidente,

    come Le è noto stamane i relatori Senatori Berselli e Vizzini, hanno presentato al cosiddetto “decreto sicurezza” un emendamento volto a stabilire criteri di priorità per la trattazione dei processi più urgenti e che destano particolare allarme sociale.

    In tale emendamento si statuisce la assoluta necessità di offrire priorità di trattazione da parte dell’Autorità Giudiziaria ai reati più recenti, anche in relazione alle modifiche operate in tema di giudizio direttissimo e di giudizio immediato.

    Questa sospensione di un anno consentirà alla magistratura di occuparsi dei reati più urgenti e nel frattempo al Governo e al Parlamento di porre in essere le riforme strutturali necessarie per imprimere una effettiva accelerazione dei processi penali, pur nel pieno rispetto delle garanzie costituzionali.

    I miei legali mi hanno informato che tale previsione normativa sarebbe applicabile ad uno fra i molti fantasiosi processi che magistrati di estrema sinistra hanno intentato contro di me per fini di lotta politica.

    Ho quindi preso visione della situazione processuale ed ho potuto constatare che si tratta dell’ennesimo stupefacente tentativo di un sostituto procuratore milanese di utilizzare la giustizia a fini mediatici e politici, in ciò supportato da un Tribunale anch’esso politicizzato e supinamente adagiato sulla tesi accusatoria.

    Proprio oggi, infatti, mi è stato reso noto, e ciò sarà oggetto di una mia immediata dichiarazione di ricusazione, che la presidente di tale collegio ha ripetutamente e pubblicamente assunto posizioni di netto e violento contrasto con il Governo che ho avuto l’onore di guidare dal 2001 al 2006, accusandomi espressamente e per iscritto di aver determinato atti legislativi a me favorevoli, che fra l’altro oggi si troverebbe a poter disapplicare.

    Quindi, ancora una volta, secondo l’opposizione l’emendamento presentato dai due relatori, che è un provvedimento di legge a favore di tutta la collettività e che consentirà di offrire ai cittadini una risposta forte per i reati più gravi e più recenti, non dovrebbe essere approvato solo perché si applicherebbe anche ad un processo nel quale sono ingiustamente e incredibilmente coinvolto.

    Questa è davvero una situazione che non ha eguali nel mondo occidentale.

    Sono quindi assolutamente convinto, dopo essere stato aggredito con infiniti processi e migliaia di udienze che mi hanno gravato di enormi costi umani ed economici, che sia indispensabile introdurre anche nel nostro Paese quella norma di civiltà giuridica e di equilibrato assetto dei poteri che tutela le alte cariche dello Stato e degli organi costituzionali, sospendendo i processi e la relativa prescrizione, per la loro durata in carica. Questa norma è già stata riconosciuta come condivisibile in termini di principio anche dalla nostra Corte Costituzionale.

    La informo quindi che proporrò al Consiglio dei Ministri di esprimere parere favorevole sull’emendamento in oggetto e di presentare un disegno di legge per evitare che si possa continuare ad utilizzare la giustizia contro chi è impegnato ai più alti livelli istituzionali nel servizio dello Stato.

    Se non conoscessimo tutti la pericolosità dello scrivente,ci sarebbe solo da sbellicarsi dalle risate e prenderlo per il culo a lungo.Ma non viene da ridere,vengono BRIVIDI FREDDI.La disinvoltura con cui finge di essere venuto a sapere che un procedimento a suo carico beneficerebbe di tale norma è grottesca.

    Ma in un punto concordo pienamente col beneamato premier:

    QUESTA E’ DAVVERO UNA SITUAZIONE CHE NON HA EGUALI NEL MONDO OCCIDENTALE.

    E’ vero Silvio,bisogna scendere fino a qualche Stato africano sotto dittatura militare per trovare tuoi epigoni.

    72 anni,speriamo che il tempo biologico decorra prima che quest’essere ignobile stravolga la nostra già traballante nazione.

    Urge reagire.

  74. decius scrive:

    Iccia, condivido il tuo sdegno e si tratta realmente di uno dei documenti più risibili mai redatti, dopo il Credo Niceano.
    Per conto mio ho già reagito (andandomene) molti anni or sono, quando i socialisti nanofili iniziarono questo trend di illegalità, corruzione e di totale disprezzo delle leggi.
    Una reazione -la mia- che non avrà aiutato il paese, ma ha sicuramente giovato alla mia salute.
    La mia battaglia personale è contro la pseudoscienza, la superstizione ed il dogma, a voi il compito di riconsegnare l’Italia al mondo civilizzato.
    Tanti auguri.

  75. lucia scrive:

    paguri… voi mi confondete.
    e come i cavalieri di una volta, in omaggio ai siciliani, davanti a voi minchino.
    ovviamente senza apostrofo.
    🙂
    vi amo paguri!

  76. Anonimo scrive:

    Il che mi ricorda una barzelleta della mia infanzia:
    – Io cow boy!
    – Deh, con quer culino lì t’un cài nemmen’ le cèe!

  77. Anonimo scrive:

    con ‘sti post del kaiser perdete solamente lettori

  78. Iccia scrive:

    Vai,ci mancava questo!Puoi sempre farti due sane risate guardando le repliche del Bagaglino.

  79. Anonimo scrive:

    Paguri,
    mi chiamo Luca (ciò anche il login, ma adesso non mi ricordo la password). Sono di babbo livornese e mamma pisana, quindi ho delle tare molto serie, ma quando ho letto il post mi sono rotolato per terra dalle risate, immaginando la situazione.
    Grazie e buon tutto !

  80. Anonimo scrive:

    Sarà, ma io mi sono piegato dalle risate! Ho anche controllato su Gugle perchè pensavo fosse un fotomontaggio! 😀