« | Home | »

Teatrino delle Marionette

18 luglio 2008

teatrino

Diciamo la nostra, anche se non richiesta, sul “caso” Guzzanti, piazza Navona e cazzi vari.

Si dice che Sabina Guzzanti non goda di molte simpatie nel mondo dello spettacolo neanche in quello della politica e dell’informazione “di sinistra”.

Probabilmente pecca un po’ di protagonismo, probabilmente le piace sguazzare nel ruolo di “martire della libertà”, ed il film “Viva Zapatero” in parte conferma questa testi.

Nondimeno è brava. Lo spettacolo Raiot (quello dal vivo, visto che quello in tv è stato sospeso immediatamente) è davvero bello.

Probabilmente sul palco di piazza Navona ha esagerato, probabilmente si è lasciata travolgere dalla rabbia repressa e dall’astio o forse, come sostiene Maltese, ha solo sfruttato l’occasione per attirare la luce dei riflettori su sé stessa, a discapito del senso della manifestazione e degli altri partecipanti.

Forse tutte queste cose sono vere, forse no, ma in fondo CHI CAZZO SE NE FREGA?!

Il problema non è la Guzzanti che dà della pompinara alla Carfagna, il problema è Berlusconi che nomina ministro la suddetta Carfagna (e Bondi, LaRussa, Schifani, Alfano, etc…).

Il problema è che stanno mettendo in atto un colpo di stato, senza carriarmati, ma con il completo controllo dei mezzi di comunicazione.

Il problema è che oggi ci sembrano normali cose che dieci anni fa (e ancora adesso, ma in paesi più civili del nostro, tipo l’Uganda) avrebbero scatenato imponenti preteste in piazza e in parlamento.

La Guzzanti con la sua sparata ha attirato su di sé tutta l’attenzione dei media, togliendo spazio ai veri motivi della manifestazione? Sì, è vero. Ma il problema non è la Guzzanti, sono i media.

Il problema sono i Tg che per tutto il pomeriggio (cioè molto prima dell’intervento di Grillo) ci hanno frantumato i coglioni con le offese al capo dello Stato (che poi, sembra non ci siano state).

Il problema sono quei leccaculo dei socialisti che hanno organizzato una contro-manifestazione di solidarietà a Napolitano (prima ancora di sapere se era veramente stato offeso, oppure no) come non hanno fatto mai in passato quando le offese c’erano veramente e provenivano da Berlusconi e dalla Lega.

Il problema sono i Tg che non parlano più di Alitalia (non che ce ne importi una sega, ma prima era diventato un argomento fisso).

Il problema sono i TG che mostrano immagini di napoletani felici a passeggio tra strade pulitissime, contenti che in soli due mesi, Berlusconi abbia risolto tutti i problemi della spazzatura.

Il problema sono i Tg che ospitano (venerdì scorso) Carlo Rossella (scusate, vomitiamo un attimo…..BUAAARRRGHH!) il quale dichiara in diretta che una legge come il lodo Alfano esista in tutti i paesi civili (NON E’ VERO!!!) senza smentirlo o, perlomeno, zittirlo a scaracchi. D’altra parte lo stesso Rossella continua a dichiarare, in televisione, che la guerra in Iraq era necessaria perché Saddam aveva le famosi armi di distruzione di massa, notizia smentita, oltre che dai fatti, persino dalla stessa amministrazione Bush.

Il problema è mostrare immagini e servizi di un Berlusconiprotagonista e mattatore del G8, quando in realtà viene constantemente preso a ruti, com’è giusto che sia.
Il problema, secondo noi, non è tanto la Guzzanti che urla, il problema sono tutti gli altri che stanno zitti!

Già, ma se continuano così mettono seriamente a rischio il dialogo…

Share

46 Commenti

  1. prefe scrive:

    è proprio vero
    tutti a guardare il dito che indica la luna e nessuno che si accorge della trave che gli entra nel culo

    http://www.speedyprefe.blogspot.com

  2. ulivinico scrive:

    Temo che abbiate scritto questo post dopo aver letto quello di Corrias:
    http://voglioscendere.ilcannocchiale.it/comments/1973646

    Bella ca’ata ha fatto

  3. Anonimo scrive:

    che dire.. quoto appieno! 🙂

    (però date un’occhiatina al testo che avete perso “comunicazione” dopo “mezzi di” )

    ciao, Loris

  4. testa di casco scrive:

    Belle parole Paguri, sono pienamente d’accordo con voi altri…

    Voglio regalare a tutti 10 minuti di pura guduria nel vedere il vecchio sirvio preso per il culo da tutta Europa:
    http://it.youtube.com/watch?v=IyeUl3zEJtU
    http://it.youtube.com/watch?v=UoivuH_q5Eg

  5. caffenero scrive:

    Sono d’ accordissimo coi Paguri. Ma ribadisco che proprio perché siamo circondati dalla merda, mi pare inutile caassi anche addosso come ha fatto la G.

    Cmq, tanto per fare l’odyoso:

    “probabilmente ______gli______ piace sguazzare nel ruolo…”

    Aibò. 😉

  6. ponceavela scrive:

    ‘na vorta uno disse…Se si usano parole dure ed esse aiutano una persona, devono essere considerate parole sincere e cortesi, mentre le parole gentili, se danneggiano una persona, sono da ritenersi ingannevoli e dure…se ti leccano ir culo pole anche andà bene ,ma se ti bagniano per bene il buo allora occhio,potrebbano avè seondi fini…meditate gente.

  7. Goldrake scrive:

    E questo è solo l’INIZIO dei CINQUE ANNI di cotanto governo…

  8. Anonimo scrive:

    Bakunin lo scrisse molto tempo addietro che gli italiani sono troppo cazzoni per fare una qual si voglia rivoluzione. Qui ci mettono l’ esercito nelle città e nessuno dice nulla, continuano le leggi ad personam e in parlamento va bene a tutti, tranne l’ ormai William Wallace Di Pietro, si reinstaurano leggi razziali in modo da trovare il capro espiatorio per tutti i problemi dell’ italia e tutti contenti. Tagli all’ istruzione, sanità e giustizia. berlusconi sempre più tricorifatto e tronfio che ci piglia tutti per il culo dal primo all’ ultimo pulendosi il culo con tutti i nostri diritti e i suoi doveri. Libertà di stampa a livello di terzo mondo e un livello culturale che è pari a quello della tv italiana… ZERO!!! Tutti a riempirsi la bocca con la democrazia, ma la democrazia non esiste! E’ solo un’ altra invenzione per inculcarcelo meglio nel deretano!
    filabacco

  9. grisson scrive:

    Ci pisciano addosso e dicono che piove (op. cit.)

    Adie

  10. Goldrake scrive:

    Vorrei mettere i puntini sulle “i” su un argomento che mi sta molto a cuore chiarire; dunque, sempre più spesso mi capita di leggere/sentire gente che pronuncia più o meno la seguente frase : “adesso anche chi lo ha eletto si sarà reso conto che bada solo ai suoi interessi…”.
    ATTENZIONE ! Questo pensiero è una cazzata immane, se ci mettiamo anche noi a fare errori simili allora è proprio finita. Prima di tutto, chi lo ha RIeletto sa benissimo che Silviuccio pensa solo ai cazzi suoi, è la sola cosa che ha fatto nei precedenti governi, oppure, più probabilmente, il forzitaliota crede bel bello che sono le convinzioni dei soliti comunisti.
    Aggiungo che Berlusconi sta dando all’ elettore quello che gli aveva promesso : l’illusione che in Italia le cose pian piano si stanno aggiustando. L’illusione, appunto. Perché chi lo ha votato nel 1994 poteva anche non immaginarsi fino a che punto sarebbe arrivato (e uno sfacelo simile non lo avrebbe ipotizzato nemmeno il peggiore dei suoi detrattori all’epoca), ma questa giustificazione non può averla l’elettore di oggidì, proprio no.
    Quindi stiamo bene attenti prima di pensare che si rovinerà con le sue mani, perché il suo vasto elettorato lo ha conquistato nutrendolo con le sue falsità, e state pur certi che a riguardo non gli farà mai patire la fame.

  11. Iccia scrive:

    Ma Carlo Rossella chìe,l’ex direttore di VERISSIMO e PANORAMA che ha rubriche sulla rivista scientifica “CHI” e sul giornale indipendente “IL FOGLIO”???????
    Da una persona con cotanto curriculum non possiamo che attenderci la più sacrosanta verità.
    Come è vero che alla maggioranza Berlusconi va bene,faccia pure il cazzo che gli pare ma basta che faccia sembrare tutto a posto con le immagini di “Studio Aperto”,se riescono ad infilare tra un paio di tette e uno stupro con l’aggravante clandestina.

  12. Anonimo scrive:

    trentadue
    scusate se vi correggo ma si dice POMPIMARA, non pompinara

  13. Nedo B. scrive:

    Boia quant’è che un guardo un TG.
    Comunque tutti noi e voi ed essi dimentichiamo una cosa fondamentale che è alla base di tutto quanto (e per una volta non è la topa): se non esistessero le macchiette, la satira non servirebbe ad un cazzo.
    Se c’è (e meno male che almeno si ride) è perchè ci son le testediàzzo a comandare. Quindi hanno voglia di dire che è colpa dell’antipolitica.
    E’ colpa ma der tribudiùlo di su mà.

  14. chiara scrive:

    Bellissimo questo post! e io lo condivido in pieno…
    Se volete potete firmare la petizine online in difesa della manifestazione!Sul mio blog in alto a sinistra!

  15. Anonimo scrive:

    #Goldrake:
    un tempo la pensavo anch’io così, poi ho cambiato idea, quando ho iniziato a parlare con un sacco di vecchiettini, tra cui la mia adorabile nonna toscana a cui voglio molto bene, ma che, dall’alto dei suoi ottantotto anni, guarda Fede e vota Berlusconi.
    Ci sono un sacco di vecchi, simpatici ma rintronati che fanno lo stesso discorso suo:
    “mi sembra una così brava persona, e se ha tutti quei soldi non li prenderà certo da noi!”

    e data l’età media del paese…

  16. Anonimo scrive:

    minchia, non è che ogni volta posso mettermi a commentare “condivido tutto anche le virgole”, ma se voi continuate a fare i post che mi leggono il pensiero…

    Davide

  17. maka scrive:

    @Goldrake
    sono convintissima che il Berlusca non lascerà il suo elettorato a bocca asciutta. L’ha riempita il 13 e 14 aprile. e tanto anche. se solo penso a quanti soldi (sotto forma di buoni benzina, ricariche per cellulari, rimborsi per pseudo-rappresentanti di lista e per “porta-spille”) sono circolati nel mio paese (un cacaturo di circa 5000 abitanti) non oso immaginare cosa possa avere messo in bocca a chi è “grande elettore”. La cosa che mi sta più sul culo non è lui, nonostante lo odi dal profondo del mio cuore, ma tutti quei coglioni/e che per un buono da 50 euro di benzina(che finisce in neanche una settimana) se la fanno mettere nel culo per 5 anni. il problema è che ce lo prendiamo tutti nel culo, non solo loro.

    Comunque, Paguri, io zitta non ci sto, soprattutto con i PDuisti , sono loro che hanno messo tutto a tacere e si sono messi i tappi per non sentire neanche un minimo brusio del popolo, perchè loro “l’opposizione la fanno in aula, non in piazza”. Spero solo che un giorno cadano da qualche cazzo di scranno parlamentare e comincino a sentire…..si, ma un bel dolore in testa. maledetti loro e la pseudo democrazia che si son inventata…..

  18. bassotuba75 scrive:

    Quoto in pieno quello che dice Goldrake al commento 10.
    I discorsi che si fanno in questo blog sono frequentati da persone che comunque la pensano in “questo modo”. E che scoprono i magheggi e le bugie del Nano Malefico perchè hanno spirito critico e PRIMA di credergli vanno a cercare conferma o meno.
    Quelli che hanno votato ‘sto pirla leggono solo i titoli dei giornali, se va bene, ascoltano il tg5 nella maggioranza dei casi. E li tutto va bene: la Campania è libera dai rifiuti (BUGIA), gli straordinari son detassati (BUGIA, e dire che il sito dell’agenzia delle entrate è pubblico) e cose del genere. E si lamentano pure perchè la magistratura se la prende sempre con lui e invece è sempre innocente (MA QUANDO MAI!!!).
    Quest’uomo è un genio (è circondato da geni) della comunicazione, travia la realtà e presenta un mondo perfetto…come le “migliori” dittature.
    E chi contesta è il solito comunista, disfattista e rompicoglioni.

    Il Nano ce lo meritiamo perchè siamo un popolo che NON HA VOGLIA di leggere, cercare, informarsi, pensare.
    E chi lo fa e deve ANCHE subire il nano non gli resta che brindare con la bile.
    Amen.

  19. Anonimo scrive:

    Gia’… che situazione…

    http://klochov.splinder.com

  20. McLaud scrive:

    Anch’io sono perfettamente d’accordo con il post paguro.

    …Uff, ce l’ho fatta!

    A parte lo sforzo estremo che mi costa manifestare completa adesione all’altrui pensiero, considerata la mia inveterata natura di cacacazzo, devo a questo punto suggerire almeno uno spunto di discussione.

    …per questo: @Goldrake,

    il problema non è tanto l’ingenuo luogo comune circa il rendersi conto di cosa faccia Berlusconi col potere da parte di chi lo ha votato. Nella maggior parte delle ipotesi, l’elettore medio sa bene cosa intende fare Silviusca e gli sta ancor meglio, purché si realizzi nel frattempo la parassitaria e questuante speranza che qualche briciola di torta cada anche addosso a lui. Nelle ipotesi residue, l’elettore PDL non riesce neppure a discernere cosa combini il nano infame e, se pure ci riuscisse, non farebbe differenza.

    Un ragionamento del genere “Adesso anche chi lo ha eletto si sarà reso conto che bada solo ai suoi interessi…” è un ragionamento che non può che provenire da di chi nutre – nonostante tutto – un atteggiamento quasi fideistico nei confronti della politica e spontaneamente è portato a credere che anche gli antagonisti alimentino un’analoga “fede”. E questo non è un atteggiamento tipico dell’elettore destrorso, bensì, casomai…dell’elettore di sinistra.
    Proprio quell’elettore che, confidando pervicacemente che “schieramento politico” fosse un’espressione dotata ancora di qualche significato, ha votato ciò che gli era stato indicato come Lo Schieramento, l’unico depositario dei veri valori (?), pur di non macchiarsi del peccato di dispersione del voto (il che, per restare in tema di religione, è come dire “onanismo elettorale”).

    Dopo tutto questo sproloquio, quindi, forse avrebbe senso soltanto riformulare la frase così e meditarci sopra: “Adesso anche chi ha eletto Veltroni si sarà reso conto che bada solo ai suoi interessi…”

  21. ombus scrive:

    @ bassotuba75
    non sono d’accordo, il Berluschetto non è un genio, è – come direbbe il noto comunista Prezzolini – un furbo, anzi l’arcifurbo – parafrasando un altro comunista come Malaparte – (mica è diventato quel che è grazie a particolare intelligenza! lo è diventato prima leccando il culo a Craxi, poi alla P2… etc.). e chi lo circonda sono una masnada di furbi, altro che geni della comunicazione. O che Fede o Vespa son geni del giornalismo? Il problema è che l’arcipulcinella di Arcore è la proiezione di quello che gli itagliani vorrebbero essere: ricchi un fottìo, al di sopra delle leggi, presidenti di una squadra di calcio, non fare un cazzo e al limite fasselo ciupaciupare da una bonona come la santamariagoretti del parlamento! ecco perché ha vinto. dall’altra parte abbiamo (e svegliamoci!) dei berlusca popolareggianti (pensate alle coop rosse) falliti, a parte dipietro. e vualà ecco come la morale è sempre quella: si fa merenda con girella e ci se lo piglia nel baugigi

  22. Anonimo scrive:

    Il problema non è la Guzzanti ma la maggior parte degli italiani…

    303

  23. The Talented Ripley scrive:

    Concordo con McLaud e ombus!
    Aggiungo che è deprimente constatare quante volte gli elettori di sinistra abbiano acconsentito a mettersi a novanta (o più elegantemente “a votare turandosi il naso”, come disse una simpatica nonnina di mia conoscenza)in nome del cosiddetto voto utile! E non è successo solo con Veltroni, lo sappiamo bene.

    @ ombus:
    il problema è che alla sua corte il Banananas non ha soltanto gente come Fede e Vespa, ma fior di esperti in programmazione neuro-linguistica, i veri costruttori della sua immagine, che come sempre in questi casi preferiscono rimanere all’ombra del trono!
    p.s. niente male la vignetta “nunc est bibendum”! 😀 Mi dai il permesso di usarla come sfondo desktop??

  24. Goldrake scrive:

    Maka e McLaud hanno pienamente ragione quando affermano che una bella fettona di colpa è di Walter Texas Ranger Veltroni e di tutta la sua ciurmaglia, se ci soffermiamo un secondo a pensare che di cotanto partito fa parte un certo Rutello Rutelli, uno che è stato sconfitto da Alemanno… E’ stato sconfitto da Alemanno e non si è suicidato immediatamente dopo la notizia, vi rendete conto ?
    Hanno eliminato la sinistra dal nostro paese e proseguono per la loro strada… Che li porterà a straperdere anche le future elezioni. Ma vabbè, dettagli.
    Concordo poi con Ombus : Berlusconi non è un genio, è un furbo, anzi, è la quintessenza della furbizia all’ italiana. I geni dall’ Italia scappano, se restano prendono € 1.000 al mese scarsi con strani “contratti” che durano tre mesi. E’ vero, lui è il sogno di tutti quelli che a Natale vedono i film dei Vanzina, delle mummie rintronate davanti alla TV, di quelli che odiano le leggi ma odiano ancor più chi non le rispetta, di quelli che hanno un SUV o sono invidiosi perché non lo possiedono ma non hanno mai visto uno “sterrato”, dove peraltro si pianterebbero immediatamente, di quelli che razzisti lo sono sempre stati ma prima stavano perlomeno zitti, perché sapevano che non si potevano dire certe cose, mentre ora (finalmente !) si può ! Di quelli che dicono : “io non sono razzista, però…” intendendo che magari non vorrebbero i campi di concentramento, quindi non sono razzisti, però…
    E quanti “non lo lasciano lavorare” ho sentito in giro su discorsi tra la magistratura e Silvio…
    Si, lo ammetto con immensa vergogna, ma solo ora sono riuscito a somatizzare il fatto che lui qui o quando va all’estero rappresenta davvero la maggioranza degl’italiani. E questo gli stranieri lo sanno.

  25. Anonimo scrive:

    @ Goldrake:
    Le future elezioni…ma perchè, davvero avremo le elezioni in futuro?
    Probabilmente toccherà rivolgersi ai militari che presidiano le città “per la nostra sicurezza” affinchè garantiscano elezioni democratiche. Un pò come a Baghdad.

    The Talented Ripley

  26. mga scrive:

    Signori, a mio avviso non considerate una fetta (molto popolosa credo) della società italiana: i fascisti.
    C’è un enorme ondata autoritaria che pervade la penisola, e non solo, basta guardare la Francia, la Russia, la Polonia (mi pare di ricordare)…
    Diverse persone sentono la necessità di un leader autoritario che abbia potere di vita e di morte sul popolo e lo hanno individuato perfettamente, e giustamente, in Berlusconi. Giustamente perché è evidente che se metti a fare i ministri gente come Calderoli, Carfagna, La Russa, Alfano… che sono dei gonzi privi di personalità, li puoi comandare come meglio credi. Ed infatti la Brambilla, che secondo me è pure gonza, ma ha una presunzione ed un’arroganza fuori dal comune e vuol fare di testa sua, è stata sonoramente trombata (in che senso vedete voi).
    Poi che qualcuno sia veramente tonto e non si accorga di niente è vero, ma a priori è sempre bene non sottovalutare la controparte, né ritenersi intellettualmente superiori.
    Ma a ben guardare chi cazzo se ne frega, ora iniziano le amichevoli estive pre-campionato, domenica c’è la f1 la motogp e la superbike, mica mi posso far deconcentrare da queste piccolezze…

  27. Kaiser76 scrive:

    Ma veramente si è già enunciato tutto lo sciibile umano in questi post di cotanta eburneanza da tacciar la lingua e morir il pensiero!

    Si può solo dire che per una forma massiccia di fuorviante azione mass mediatica si è indotto il cosidetto popolino”bue” a votare il salvatore dal periodo del diavolo Prodi reo confesso di averci portato in Europa e dal quale spero ci caccino a calci fotonici.

    dove è la caccia alla busta paga condotta da SA imboscata come se l’arrivo di sua santità dai suoi elettonti tanto voluta neghi che tutto è in rovina e che a campà alla giornata sia ciò che rimane !

    Un volto per un voto un voto per un volto …….. valter”Water Closed” Veltroni ha dimostrato con sbaffino D’alema “maledetto figlio di una baldracca Puglia amena” che tutta cambia per non cambiare nulla!

  28. McLaud scrive:

    @ Ombus: riprendendo la tua vignetta: B.: “Nunc est bibendum”. C.: “Est-est-est!”.

    @ The Talented Ripley: mi sono riferito a Veltroni solo per simmetria. Al posto del suo nome potresti mettere qualunque altro nominativo di maggiorenti del PD: Franceschini, Minniti, Bersani, Fassino, Rutelli, D’Alema…ti prego, non farmi continuare: mi sta salendo una nausea!

    @ mga: non ho detto che tutti gli italiani non capiscono le intenzioni di Berlusconi. No, casomai si tratta solo di un percentuale residuale. Al contrario, lo ribadisco, alla maggior parte dei suoi elettori (siano fascisti, ex democristiani, ex socialisti, ex radicali, ex liberali, ex e basta, maneggioni, morti di fame arrivisti, parassiti, ballerine, clown e acrobati…ops, quasi quasi stavo elencando pure gli eletti!) ciò che vuole fare Berlusconi è assolutamente chiaro e va assolutamente bene: nessuno stupore, quindi.

    Comunque anche tu hai ragione, non ci faremo distrarre da queste quisquilie politiche! 😉

    @ Kaiser: “elettonti” è stupendo, lo userò anch’io! E oltre alla reminiscenza gattopardiana finale, posso segnalare anche un bellissimo racconto di Sciascia (incluso nel libro “Gli zii d’America, ed. Adelphi) intitolato “Il quarantotto”. Quello che è successo allora, succede quotidianamente. E visto che ci sono pure molti sporchi comunisti in questo blog, nello stesso libro troverete pure “La morte di Stalin”…fatemi sapere se l’avrete letto!

  29. Lypsak scrive:

    A parte quotare praticamente i toto il vostro post paguro, leggendo i commenti mi viene da chiedermi…

    Ma esiste una cazzo di opposizione, in Italia, al momento? Esisterà mai? Lasceremo fare al Nano di merda quel che gli pare senza nemmeno mettergli una manciata di sassi nel culo?
    Siamo dunque soli come vermi in un pinarolo biascicato da un merlo? (bell’immagine, sissì)

    E’ uno scenario orwelliano, altroché. I media fanno e disfanno, e nessuno se ne rende conto, macché. Meno male che chi bazzica questo sito rappresenta un’eccezione… ma che si può fare per fargli cacà sangue, a quello là? Sembra inattaccabile! Sembra gli faccia tutto vento! Vorrei che vivesse nel terrore, davvero! E invece ha il culo talmente coperto che può serenamente dormire fra sette cuscini di seta! E come qualcuno apre bocca contro di lui si prende del comunista, maleducato e volgare come tutti i comunisti!
    Ma mòri!

  30. HEAUTONTIMORUMENOS scrive:

    quoto a pieno il vostro post, paguri.
    quoto a pieno ognuno dei vostri commenti, amici.
    ma ormai sono stanco di sentire queste cose.
    l’ottavo nano, Ergastolo, è sempre lì, libero e felice come una farfalla, che continua a fare i porci comodi suoi (…e non me ne voglia quel divino animale che è il maiale per il sacrilego accostamento). e continua a forviare le menti degli italiani (di ogni età) con ogni tipo di immondizia televisiva: pubblicità, reality, fiction, tg “confezionati” …da “panem et circenses” a “pane e merda” (…e a dire il vero senza nemmeno tanto pane).
    ci vogliono omolagati, tutti, e ci sono riusciti.
    e per chi parla fuori dal coro? (o caca fuori dalla tazza, se preferite) c’è internet. ma la verità è che internet non se lo caca nessuno. il target dei fruitori di internet (cioè noi) è ancora troppo basso, non rappresenta una minaccia per loro.
    e noi siamo qui nel recinto di cui ci hanno fornito, etichettati come “i soliti comunisti”, a parlare al vento, mentre quelli che fino a qualche anno fa si definivano veri comunisti, e hanno fatto i soldi con le banche e le cooperative, se ne stanno zitti zitti perchè gli conviene così.
    governo e opposizione sono maschere della stessa farsa.
    dialogo non c’è mai stato, e mai ci sarà: puoi parlare solo se sei autorizzato a farlo (…e per ricevere l’autorizzazione devi prostituirti).
    lo so, questo può sembrare lo sfogo di un pessimista, ma io non sono pessimista: io non vedo nè il bicchiere mezzo vuoto nè mezzo pieno vedo solo che nel bicchiere c’è dell’acqua …che a guardare bene non sombra nemmeno tanto acqua …è più gialla e puzza d’ammoniaca…

  31. paguri scrive:

    1)Ringraziamo quanti hanno corretto i vari errori di stesura, adducendo a nostra parziale discolpa il fatto che questo post è stato scritto mentre si cercavano di far soffriggere i peperoncini, dando un’occhiata, via via, anche al cous cous che bolliva in pentola.
    2)Rossella (scusate, rivomitiamo…BBUUUAAAARRRGH!!!!….) è anche coinvolto nello scandalo (scandalo? qui sembra che non si scandalizzi più nessuno) SISMI/CIA/BUSH/GUERRA IN IRAQ.

  32. GiuppetheCat scrive:

    Siamo ormai oltre l’immaginabile. Ci può salvare solo la morte naturale e repentina del nano maledetto. Morto lui, che Manitù accolga presto questa mia preghiera, la sua accolita di manigoldi ignoranti, che spesso non è in grado nemmeno di parlare in italiano, può darsi che si possa disperdere tornando ognuno alla propria attività: le fogne, gli studi di avvocati e commercialisti, le case di appuntamento, …

    Io aspetto lungo il fiume con una grossa bottiglia di champagne ghiacciato in attesa di poter festeggiare…

    http://www.seavreistudiato.blogspot.com

  33. HEAUTONTIMORUMENOS scrive:

    NOOOOOOOOOO!!!!!!!!!

    questo vale come esempio a tutto quello che si è detto finora:
    – telegiornale (organo di regime) studio aperto
    – servizio su Napoli e la monnezza
    – Centro storico e lungomare puliti e profumati, gente felice che passeggia e fa addirittura il bagno a mare!
    …questi sarebbero i risultati raggiunti dall’impegno del governo: il Nanoglione ha detto di aver risolto l’emergenza.

    CAZZATE!!!

    la verità è che la spazzatura in quei luoghi non c’è mai stata (la prendevano dal centro e la scaricavano in periferia).
    la verità è che l’emergenza non è risolta per niente: la spazzatura è diminuita (ad essere sinceri) ma c’è ancora. la puzza resta sempre: il percolato ha impregnato l’asfalto.

    e ne volete sapere un altra? il sito di Chiaiano, che il governo ha designato a sversatoio (fregandosene della gente che vive lì), era di proprietà della curia di Napoli, ed è stato venduto per il “bene comune”.

    chi controlla l’informazione detiene il potere …Orson Welles aiutaci tu…

  34. theprof71 scrive:

    Il vero problema non è la Guzzanti, non è Grillo, non è Travaglio: il vero problema è Walter V., che non sa minimamente cosa significa fare opposizione e forse avrebbe fatto bene a mantenere la promessa di andarsene in Africa! Ricordiamoci che il Nano era politicamente morto nell’autunno 2007, ma fu proprio Uolter Viltroni a salvarlo dal baratro e regalandogli pure le elezioni… Ma per caso Silvio ha già comprato tutta la presunta opposizione?

  35. Anonimo scrive:

    Analisi politica impeccabile!

  36. ombus scrive:

    @talented ripley
    usala pura, la vignetta, se vuoi. il blog è libero.
    @ McLaud: più che “est est est” direi “prima digestio fit in ore”… ma non vorrei sembrare berluscus con tutto sto latinorum!

    PS ma avete visto che gran premio? e stasera c’è veline! WOW!!!!!

  37. ponceavela scrive:

    ha voluto dimostrare cosa…

    pino corrias scrive:
    -Com’era facile dimostrare l’invettiva paga. Accomunare i molto amati Grillo e Sabina Guzzanti al molto detestato Vittorio Sgarbi (tutti e tra da spedire provvisoriamente sull’Isola) ha scatenato una irata sequenza di insulti, qualche schiarita, molto clamore nel nostro comune bicchiere del blog.-
    ….
    L’invettiva paga che cosa…anche travaglio era in piazza ed anche lui ha chiamato morfeo Napolitano, o perchè non lo hai inserito nell’isola ? Pensi sia forse meno amato degli altri due?
    Ho convenienze di cassetta impongono diplomazia?
    Scusa ma personalmente credo che nel comune bicchiere del blog ti stia giusto il ruolo della mosca caduta nel suddetto bicchiere …

    -A dimostrare che le equivalenze vanno fatte con cautela, comprese quelle tra Napolitano e Berlusconi, tra Veltroni e la destra (tutti uguali, tutti ladri, tutti casta) come sventatamente fanno certi comici in piazza per suscitare il clamore dei media, come fa Sgarbi quando insulta i suoi interlocutori.-

    Equivalenze sta fava…sono i fatti le prese di posizione di certi personaggi a DIMOSTRARE quello che sono , quello che pensano e quello che fanno,non gli insulti o l’accorpamento in casta…Veltroni per esempio non può dirsi oppositore quando è solo un’atteggiamento di facciata,a Napoli la chiamano
    ” f’ammuina ” (prego i napoletani a correggermi io son livornese).Sgarbi …no via stiamo zitti dai.

    -Ero in piazza Navona. Ho ascoltato le invettive di Grillo e Sabina Guzzanti. Non le ho condivise. Anzi le ho trovate sciocche, avventate, superficiali. Almeno in una manifestazione politica. Ho trovato il modo di farvelo sapere.-

    Hai fatto bene a trovare il modo di informarci dei tuoi pensieri,sciocchi, avventati e superficiali,
    anche se sembra più una ritrattazione infatti
    per quanto riguarda il fatto chi vince — tra le bistecche di armadillo e i rutti, nella bella gara a chi spara la cazzata più grossa -per me sei primo con grande distacco ..scusa pino…
    ….
    la Destra che smantella la Costituzione uguale alla Sinistra che ancora prova a difenderla…

    chi della sinistra ci stà provando ? Di pietro è l’unica entità politica parlamentare di sinistra che l’ha difesa non certo il PD che rimanda all’autunno…già ma come piace l’autunno ora sai è tempo di ferie.

  38. Anonimo scrive:

    una considerazione in libertà: fra i “non ipnotizzati” dalle tivvù del Nano (parecchi mi sembra che siano qui in giro 😀 ), ancora si cerca come rimediare ai vent’anni di lavaggio del cervello mediatico e lobotomia che ci ha fatto a suon di paninari, veline, tette&culi, maracarfagne… beh, non crediate che esista un sistema rapido (ed è una considerazione amarissima), per rimediare ad un danno del genere ci vorrebbero altri vent’anni, ammesso di poter iniziare a lavorarci subito. è qui che bisognerebbe darsi da fare, secondo me.

    vi ricordate la spagna di “bugia” Aznar? ha detto una cazzata la sera, la mattina dopo aveva perso il 15% dei voti. il giorno che anche qui si porranno le basi per veder succedere una cosa del genere, saremmo sulla strada giusta…

  39. Goldrake scrive:

    @anonimo 38
    No, qui come ben sai funziona diversamente dalla Spagna, qui puoi dire tutte le cazzate che vuoi e smentirle il giorno dopo, dicendo che come al solito sei stato frainteso da giornalisti faziosi.
    Hai ragione, non sarà facile riparare a oltre vent’anni di distruzione di massa… A pensarci bene è vero, lo sfacelo è partito proprio intorno al 1984 (evidentemente George Orwell era un veggente), con l’inizio di “Drive in”…

  40. Anonimo scrive:

    @ Goldrake

    e io che pensavo fosse colpa dei film dei Vanzina. 😉 Anzi, risaliamo pure a quelli di Totò, dove i “furbi” che riescono sempre a farla in barba alla legge sono dipinti come i personaggi positivi…eccolo qua il vero spirito italiano…più “educativo” di così! 🙁

    @ McLaud: giusto! Per quanto il buon Bersani avesse fatto un timido tentativo di cambiare qualcosa, con il suo decreto. Peccato sia stato sonoramente trombato dai suoi stessi alleati.

    The Talented Ripley

  41. mga scrive:

    @Anonimo38: La soluzione è molto più semplice ed a breve termine di quanto credi: abbattere tutti i ripetitori televisivi, nache se rimarrebbe la tv delle libertà sul satellite… Ovviamente scherzo. In ogni caso sei ottimista, non consideri la pigrizia dell’italiano medio che ci mette il doppio del tempo a fare o capire le cose, mica perché è fondamentalmente stupido, ma perché applicarsi è una faticaccia…

  42. karsten scrive:

    mannaggia. ho una ragazza russa e la portero’ in italia. mi sa che non ho capito una sega… T_T

    PS si’ sono ancora vivo. certo pero’ che sto govermo mi sta facendo venire una depressione epocale. e sopratutto i gionarnali telegiornali! ancora non avevano finito i conteggi dei voti che avevano gia’ cambiato registro….

    e mo chi ci salva? dipietro in piedi su un carrarmato con una carabina in mano?

  43. McLaud scrive:

    @ Talented Ripley: Bersani con i suoi decreti ha realizzato delle modestissime liberalizzazioni (risparmi sui trasferimenti delle auto?, più panifici? più parafarmacie (sì, ma le farmacie restano tali e quali)? 8 comuni italiani hanno aumentato il numero dei taxi?…), peraltro affiancate da notevoli “regali” a potenti lobby economiche, come banche e assicurazioni. Non dimentichiamoci, poi, che Bersani è favorevole alle centrali nucleari e agli inceneritori.

    Che poi sia stato trombato all’interno del PD è tutto da vedere, considerato che è uno degli ectoplasmici ministri del governo ombra ed è pure dirigente nazionale di quel…partito (BUUUAAAARRRK!).

  44. Fabio scrive:

    Purtroppo siamo arrivati al punto in cui l’intervento di un comico (quale è la Guzzanti) scatena un pandemonio tale da oscurare una imponente manifestazione come quella di Piazza Navona. Premetto che ritengo l’intervento della Guzzanti di cattivo gusto (il mio gusto, of course) e poco centrante l’obbiettivo della manifestazione: cazzo c’entra il papa – oddio, c’entrerebbe sempre, ma insomma – quando l’obbiettivo è il nano malefico? Nonostante questo in Italia c’è libertà di espressione (in teoria) e quindi dobbiamo tollerare anche interventi sbeffeggianti anche se non li condividiamo, in nome della succitata libertà. Tolleranza di cui godono ampiamente, da parte di colleghi di maggioranza & opposizione e di gran parte dei media, esponenti a vari livelli della Repubblica Italiana (tra cui alcuni ministri). Perché montare una settimana di polemiche e veleno sulla Guzzanti (comico) che sbeffeggia il Papa (simbolo di un potere e pertanto legittimo bersaglio di satira?) e abbozzare ad ogni bordata di Bossi, Berlusconi e compagni di merende vari? E’ ovviamente una polemica strumentale: è vero che era immaginabile che le destre (ma anche buona parte dell’opposizione cosiddetta di centrosinistra) avrebbero colto il minimo pretesto per sminuire e delegittimare la manifestazione. Ma è vero anche che questo succede perché c’è un allineamento dei media rispetto al pensiero di chi è al potere, e perché la “sensibilità” degli italiani verso un certo tipo di espressione (satirico o comunque ferocemente critico) spesso li porta a confondere lo sberleffo e la satira con l’insulto, la critica con “l’attacco alla persona”. In altri paesi, anche criticabili sotto molti punti di vista, è possibile fare affermazioni ben più spinte ed essere comunque tollerati e tutelati; da noi invece partono le querele e si attivano (o vengono attivate) le procure (o chi per loro, non sono esperto in materia di giustizia) per determinare se siano avvenuti “fatti penalmente rilevanti” con tanto di grancassa mediatica. Fatti che non sussistono, altrimenti lo avremmo saputo dai vari tromboni della televisione e dei giornali nei giorni seguenti alle polemiche.

    Vorrei vedere un’indignazione mille volte più grande da parte di media/opinionisti/politici per certe affermazioni e certi atti scellerati (promulgazioni di leggi vergogna) a cui quotidianamente siamo costretti ad assistere: siccome questo non succede, per me è tutta ipocrisia (della gente comune) e malafede (dei media e dei politici).

    Siamo messi benino, vai…

  45. Anonimo scrive:

    http://it.youtube.com/watch?v=N8ydJ59KuUk

    Vi lascio questa chicca.Vi ho visto l’altra sera a chiesina ,grandi!!aspettiamo la recensione del prete x domenica alla messa

  46. Anonimo scrive:

    ….è proprio vero, verrà un giorno che si strozzerà con le sue sresse mani….