« | Home | »

Recensioni/2

12 agosto 2008

DZ Chiesina Uz.ne

Siamo infine lieti di aver portato un po’ di brio a Chiesina Uzzanese, ridente località della Val di Coso altrimenti consegnata all’oblio. Immaginiamo amministratori locali che sgomitano e brigano, ancora affaccendati per accontentare le richieste di ogni singolo cittadino, invece di passare alla più comoda assenza da’ pubblici uffici, che lascia maggior tempo per la coltivazione dei cazzi propri, come nelle più moderne realtà municipali.

E’ con vivo sgomento che riflettiamo su come, se una serata DZ fatta in una piazzetta di paese crei tale scompiglio, c’è da immaginarsi come le cose funzionino man mano che si sale, fino ai palin(dis)sesti di mamma TV.

Ma la nostra amarezza, oramai insanabile, deriva dal fatto che ancora non si sia capito che Don Zauker si scrive senza la “c”.

Si sta

come di sera

sul culo

i tarzanelli.

Share

97 Commenti

  1. lucia scrive:

    consolatevi, potete dire di essere in ottima compagnia.
    quando ero consigliere provinciale a lucca il centro destra montó una campagna terrificante contro cesare garboli perché in un libro finanziato dalla provincia di lucca aveva definito i lucchesi come “gente che conosce la corruzione”. (ovviamente era un brano lunghissimo, su lucca e la lucchesitá, dal mio punto di vista inattaccabile nei contenuti, ma soprattutto sublime nello stile, certo, lui indicava la luna e gli altri guardavano il dito).
    cesare garboli. non i fratelli vanzina.
    quando faranno i manifesti con le vignette di don zauker a mo´di “wanted” come fecero con garboli per il centro storico di lucca, allora vi rallegrerete dell´infinita stupiditá altrui…

  2. lucia scrive:

    puttosto!!! ditemi la veritá…
    la lettera del vicesindaco é finta vero? gliela avete scritta voi vero?
    bravi! ha un carico di ironia meraviglioso!

  3. Bove scrive:

    Il fatto che sia facile il dileggio nei confronti della Chiesa penso sia dovuto ai comportamenti che molti dei sui membri – ops – mettono in atto – e invece dovrebbero fare un bell’atto di dolore( vi ricordate come faceva? pensate quello che ci insegnavano a catechismo,più che una preghiera sembrava una presa in giro a Dio).

    E poi perchè il sindaco ha dovuto dissociarsi? assistere a uno spettacolo non significa condividerne i contenuti…anche io nel mio piccolo sono abbonato al Vernacoliere ma non sono sempre d’accordo con le idee che esprimono, non per questo non li stimo…

    E poi ricordiamoci che l’unico caso in cui l’espressione di idee è reato, secondo la Costituzione, è l’apologia del fascismo – scusate il termine – e la propaganda di pensieri razzisti e discriminatori…
    Cazzo! – scusate ma ci voleva!-

  4. Bubu scrive:

    Non ci vedo niente di strano: stare sui coglioni a certi baciapile è un dovere morale e infastidirli è un gran piacere.

    Sarebbe stato grave se vi avessero fatto i complimenti per lo spettacolo, avreste come minimo dovuto riesaminare qualcosa 😀

    Bubu

  5. lale scrive:

    Ordunque, in questo primo meriggio agostano mi sovvengono alcuni dvbby in merito a quanto scritto…

    Dvbbyo numero A) Meglio far soldi facendo ridere (e riflettere) mettendo alla berlina (o alla station wagon) il fondatore, la madonna e tutti gli angeli in colonna oppure lucrare sul “lutto, il dolore, il senso di colpa e la raccomandazione” (op.cit.)???

    Dvbbyo numero B) Perche’ l’astuto autore del primo articolo dice che le feste organizzate nel suo paesello sono delle feste di merda? Non e’ contento? Ha la banda che gli suona sotto casa alle tre di notte?

    Dvbbyo numero C) santamariadellaneve il 4 agosto? Ma si tratta di cocaina oppure e’ la madonnina del tempo alla cazzo di cane?

    Dvbbyo numero D) Se la liberta’ di espressione e’ irrinunciabile, lo sfrangimento di coglioni altrui e’ un obbligo?

    Dvbbyo numero E) Si parla di offendere la religiosita’ del pubblico… ma in cotal loco evvi presente una nutrita schiera di gente che ama andare agli spettacoli solo per farsi offendere, oppure lo fanno al posto del giro di cilicio collettivo a squadre?

    Illuminatemi, oh nostri vatCi (“c” messa in onore di Don Zaucccker)

  6. ombus scrive:

    @ bove l’apologia del fascismo un reato???????????? Ma davvero??????? Naaaaaaaaaaaah forse volevi dire l’apologia del komunismo! oppure l’apologia della magistratura. o l’apologia delle scarpe senza tacco.

  7. ombus scrive:

    PS qualcuno ha contezza di un film porno dal titolo “forza italia” con lilith gruber e domenico trentalance?

  8. prefe scrive:

    Sono Adorabili i baciapile quando si incazzano.
    Davvero

    Avete fanno benissimo paguri. Ridicolizzateli e beffatevi delle reazioni!

    http://www.speedyprefe.blogspot.com

  9. Anonimo scrive:

    ma La Madonna Della Neve appare agli sciatori e loro si spezzano il femore o la tibia contro uno spunzone di roccia o un’abete, oppure viene evocata dagli stessi al momento dell’infortunio?
    ma è sponsorizzata dalla Diadora oppure dalla Colmar?
    per neve mica si intende sostanze stupefacenti vero?
    ma La Madonna Della Neve cosa ci stà a fare sulla Neve?
    ma La Madonna Della Neve è la stessa Madonna che dovrebbe vegliare su i bimbi georgiani e ossezi ma è in vacanza con gli sci, oppure è la collega di quella Madonna che è assente dove i bimbi muoiono sotto le bombe oppure vengono inculati dai preti?

    Transistors Bass-303

  10. Anonimo scrive:

    Uahahahahaha!!!!!
    Notizia udita or ora al tg3: in riferimento alle critiche espresse da FAMIGLIA CRISTIANA (no, dico, Famiglia Cristiana, rendiamoci conto!!) al governo Berlusconi, l’On. Gasparri (l’uomo nel cui cervello un insetto depose le uova durante l’infanzia, per il Vangelo secondo Luttazzi), ha affermato: “E’ un settimanale per cripto-comunisti”!!!!!

    Pregasi notare: Famiglia Cristiana=criptocomunisti

    Uahahahahahaha!!!!! Di Gasparri ce n’è uno come lui non c’è nessuno (per fortuna)

    The Talented Ripley

  11. Anonimo scrive:

    @ 9: la II° che hai detto…

  12. Goldrake scrive:

    @ The Talented Ripley
    Tanto domani Gasparro Gasparri smentirà dicendo che è stato frainteso dalla solita stampa faziosa.

    @i Paguri
    Dai, la lettera del vicesindaco l’avete scritta voi… E su, confessate, guardate che non ci arrabbiamo mica, fa crepare dal ridere !
    P.S. : No, davvero, l’avete scritta voi, eh ? Vero ? Si, eh ?

  13. Anonimo scrive:

    Vi amo e vi Invidio!!!!!!!!
    Vi siete scelti il miglior mestiere del mondo (o dovremmo, invece, parlare di vocazione?). Dovreste andare in tour in tutte le municipalità a reggenza PD, che siano chiare a tutti le ipocrisie di comodo di quel partito misero e finto. Ma tu guarda che agosto di tribolazione state facendo passare al vicesindaco, coi fascisti inviperiti, i baciapile fulminati, e i democristiani interni in fibrillazione!
    Bisogna solo trovare il modo di continuare!!!!!

    Diociliberi

  14. Nedo B. scrive:

    Frizza parecchio constatare che la compattezza con la quale le masse di popoletty devoty che un teNpo si prostravano dinnanzy alla parola dei vicary del Creatore si stia sfaldando come la merda sotto la pioggia, eh?
    Metteteci il cicatrene e fatevene una ragione: l’età del cilicio è destinata a finire. Ci vorranno 10.000 anni, ma finirà.
    Certo, se il BuonDio devìa il corso di Apophis, sennò nel giro d’una trentina d’anni ci si leva il pensiero.

    P.S.: posso anche rispettare la Fede come credo in sè, ma sentire uno che si professa “cattolico praticante” al giorno d’oggi mi suona veramente cazzaro: niente sesso non procreativo? niente carne al venerdì? nessun desiderio su roba o donne d’altri? siamo sicuri di rispettare tuttitutti i dogmi e saGramenti, vicesindaco?
    Guardi, non ci risponda nemmeno. Se lo fa davvero, fa già abbastanza una vita di merda di suo anche senza quest’ulteriore umiliazione.

  15. Anonimo scrive:

    “Siccome i tagliagole e gli estremisti non abitano da queste parti…” Sembra quasi che gli dispiaccia che non si possan piu’ tagliare lingue, mani e cazzi come ai tempi belli della SS Inquisizione.

    France

  16. Persio scrive:

    Siamo messi male. Ed è un altro grande successo di Chiesacattolica(TM): il politico responsabile, e non importa di quale campana, deve mostrare di saper tributare genuflessioni carpiate a santi, madonne e altre belinate, oltre che rispettare (dico: rispettare) le superstizioni degli ignoranti che credono a:
    – madonne che lacrimano disperate
    – lenzuoli con l’impronta finta di coso
    – sciolgimenti di sangue finto di santi che, per stessa ammissione delle gerarchie vaticane, non sono mai esistiti
    E via così, inventatevene una a caso e non sarà mai abbastanza campata in aria per non trovare un branco di buzzurri che ci crede. E, aggiungo, almeno un paio di politici che si affrettano a tributare pubblico rispetto.

    L’altro giorno, in un’intervista a non so più qual giornale femminile, Cacciari Massimo (quello che del filosofo ha solo la barba) ha dichiarato che solo un cretino può pensare che la religione sia un fatto privato. In ossequio alla cartaccia dei valori del partito del cazzo nel quale milita, dove l’affermazione della rilevanza pubblica della religione sta scritta chiara e tonda.

    Ma che mi rispettino quel bel paio di palle.

  17. shiva scrive:

    confessatevi!!!
    è tutto falso.. dai..
    intanto quale kuotidiano ha pubblicato cotali peZZi giornalistiCCi la naZZione, il tiRReno, il grido di chiesina uZZanese??
    è triste notare come il vice si sia subito prostrato ai piedi della madonnina a dire ” io nonono un c’entro.. son bono..”, questo è uno di quelli che neanche se scende ì gristo in terra a dirgli “io non esisto” cambiano idea…

    shiva

  18. Anonimo scrive:

    Per cortesia, qualcuno, meglio se qualcuno dei suoi colleghi, spieghi al vicesindaco l’assoluta gravità di quanto sostiene, dicendo che “…come amministratore abbia sempre cercato di ispirarmi ai princìpi del Vangelo…”.
    Il Vangelo NON è una legge della Repubblica.
    Il Vangelo NON è un regolamento comunale.
    Il Vangelo è solo un libro che ad alcuni può piacere, ad altri meno, ad altri ancora può non interessare un cazzo.
    Tutto qui.
    Il resto è INTEGRALISMO.

  19. paguri scrive:

    Figliuoli,
    la lettera del vicesindaco è, purtroppo, vera!
    A tal proposito vorremmo sottoporre alla vostra attenzione un piccolo brano del nostro spettacolo:

    “Beh, non dimentichiamoci che l’Italia è lo Stato che ha l’immenso onore di ospitare al suo interno la Santa Sede, proprio come una tenia.

    Questo ci rassicura, perché ci dà la matematica certezza che il nostro Parlamento, in perfetta sintonia con altri illuminati esempi come quello di Teheran o Mogadiscio, non legifererà MAI E POI MAI senza tener conto delle leggi divine.”

    Confrontiamolo ora con la lettera del vicesindaco che, incredibile (ma non tanto) CI DA’ RAGIONE!!

    Ecco il vice sindaco:
    “…come amministratore abbia sempre cercato di ispirarmi ai princìpi del Vangelo che illuminano il credente nelle sue scelte ci vita quotidiana.”

    A voi le conclusioni.

  20. Nedo B. scrive:

    Ci vorrebbe far trombare tutti poco come lui e solo al fine di generare altri non-trombanti.
    Meglio LA MORTE.

  21. paolazzzi scrive:

    Sì, certo, c’è così tanta libertà di espressione (valore irrinunciabile) che la bocca ve la vorrebbe comunque tappare il Bassi (o era Grassi?). Ciccio, se non vuoi non ascolti! Non è come andare alla messa la domenica che se sei Cattolico Praticante (TM) ci devi andare per forza! Non ti ci obbligano mica a seguire il Don Zauker TS! Ma poi tutte ‘ste Madonne, Padri Pii, Santi… o non era una religione monoteista?

  22. testa di casco scrive:

    Paguri sempre più eroi in patria!!!!!!!!!
    Se dovete creare un esercito per una crociata contro l’ integralismo cattolico, il mio numero lo trovate sull’ elenco!

    Magari ora vi pubblicheranno il Don ZauCker (eheh) anche sul giornale cripto-comunista per eccellenza!

  23. simone giampaoli scrive:

    Cari Caluri e Pagani, cari Paguri, solo da poco mi sono reso conto dell’esistenza del magnifico sito http://www.donzauker.it; proprio io che, grazie al Vernacoliere, ne sono devoto sin dal primo episodio.

    Ho anche dato il mio contributo, al Conclave del Lucca comics di un paio di anni fa, affinché lo Spirito Santo gli affidasse il ruolo di successore di Pietro.

    Nel vostro lavoro, io, da non religioso, non vedo nessuna offesa verso chi religioso lo è.

    In quell’ambito devo dire di avere una grande stima per la persona di Gesù, che spero nient’altro fosse che un essere umano con una cultura e saggezza forse fuori del comune e soprattutto per un carpentiere dell’epoca.
    Forse il primo rivoluzionario della storia che sollevò (almeno a quanto so io) istanze probabilmente mai prima sollevate.
    Raramente parlava nei salotti come Bertinotti o Diliberto, e per questo le sue parole catturavano i cuori tra le fasce più deboli, sfruttate ed emarginate.
    Contemporaneamente a ciò era odiato e temuto dalle altre fasce sociali.
    Così fu catturato e condannato a morte e inchiodato su due pali.

    Io ho stima dell’essere umano che fu Gesù.
    E MAI e poi MAI vorrei che fosse stato un dio.
    Mi piace di più pensare sia stato un uomo e che possano esistere ancora uomini capaci di infastidire, seriamente, il potere.

    La maggior parte della gente, tra cui sicuramente gli indignati ed esterrefatti a causa del Don Zauker talk show, non ha o non vuole accettare un barlume di senso critico, quel senso critico che li distinguerebbe da un gregge di pecore.
    E’, infondo, la gente che si inginocchia davanti ad un crocifisso di legno e lo vuole vedere appeso ovunque e contemporaneamente è indifferente, se non addirittura acconsenziente, alle molteplici crocifissioni, di ogni tipo, che avvengono sempre più regolarmente nel nostro bel paesello.

    E’, in fondo, la gente che si genuflette, credenti ma anche atei, al cospetto di linee, ordini, usi e costumi di quella che avete giustamente definito, per bocca di Don Zauker, la setta più terribile, totalitaria, reazionaria e assetata di potere della storia dell’umanità.

    Trovo parecchie analogie tra questa gente, serva, sostenitrice, complice o partecipe che sia del “ordine costituito” attuale, con la gente serva, sostenitrice, complice o partecipe di quello che crocifiggeva duemila anni fa.
    Genti e menti ignorate da ogni processo di emancipazione intellettuale e libero pensiero.
    Che forse mai accetteranno che, se un’entità sovraumana (chiamata comunemente dio) esistesse e ci ha anche dotati di intelletto, differenziandoci dalle meduse, le oche, le alghe, i pappauli e tutti gli altri esseri animali e vegetali, magari sarà perché lo si deve utilizzare nel migliore dei modi e cercare di mantenerlo libero, integro e sano.

    Spero che ritorniate presto in lucchesia con il Don Zauker Talk Show.
    Ne abbiamo bisogno.

    Saluti da Simone Giampaoli
    Da Saltocchio nei paraggi di Lucca

  24. Kaiser76 scrive:

    Sicofanti è pura idolatria e genuplessione al potere babbucioso di Beppe 4X4 e allisciarsi i vecchietti bigotti e banderuolati che seguono il prete e non il senso civico .Gli pigliasse un colpo di tarzanelli nodosi carnosi nel baugigi!

  25. Anonimo scrive:

    Hanno ragione quando, nella prima frase dell’articolo, dicono: “E’ troppo facile il dillegio”.
    E’ vero, e’ veramente facilissimo, e’ come sparare sulla Croce Rossa.

  26. bonzo79 scrive:

    respect ragazzi! tropppo cazzuti!

  27. rotellaro scrive:

    @paolazzzi: sostanzialmente ChiesaCattolica(tm) 2000 e rotti anni fa si e’ sovrapposta ai riti pagani(cc).

    In tal modo il natale di nostro signore(tm) e’ andato a sovrascrivere i saturnali del sole invicto(cc), il giorno dei defunti(tm) ha sovrascritto il samain(cc), il san giovanni(tm) ha soppiantato il litha(cc) etc etc.

    Allo stesso modo il pantheon di Dei pagani e’ stato sostituito dal calendario, molto piu’ pratico in caso di moccolo prolungato visto che devi solo leggere 😛

    Comunque, detta alla napoletana: “scart’ o’ fruscio e piglia primiera”.
    In entrambe le situazioni andiamo a scavare nel mito e nelle leggende.

    La vera differenza IMHO sta nel fatto che i riti pagani erano sotto licenza creative commons, ovvero ognuno si faceva il proprio rapporto con gli Dei, sempre se lo voleva senno’ nessuno gli rompeva il cazzo.

    La situazione attuale invece e’ Licenza Closed, ovvero “tu passi per noi e ti inginocchi davanti ad uno di come ti abbiamo insegnato a fare” e se per caso ti viene voglia di avere un rapporto diretto con coso, perche’ hai voglia di crederci ma non vuoi avere intermediari allora ecco che “NIET! giu’ cuccia e sta bono che NOI SAPPIAMO COSA ESSERE DIO tu gnurant e non sai una sega!”

    E questo i Paguri(coso li abbia sempre in gloria per questo) ce lo ricordano nell’ultimo episodio di Don Zauker.

    Ame’

  28. Volevo offrirvi la mia solidarietà. Non è molto ma è tutto quello che posso (per ora) fare. Posso anche raccontare un aneddoto su come nei piccoli paesi “quello che dice il prete” sia ancora legge e come le forze (ah ah ah ah)politiche ascoltino la voce del campanile: nella mia piccola cittadina razzista, tanti anni fa, facevano una sfilata di moda (si fa per ridere: erano 4 negozi pulciosi che mettevano in mostra le loro cose polverose), e si utilizzavano per modelle le ragazze-donne del paese. La sfilata veniva fatta nel centro del paese o del comune. Un anno, non ricordo quale, quel rincoglionito del prete si sveglia e dai “giornali” (la nazione e il tirreno…scusate vomito un momentino) tuona che la sfilata è voluta da Satana (NIENTE MENO!!Avete visto voi il diavolo scomodarsi per 4 stracci puzzosi e mezza tetta che ogni tanto saltava fuori per sbaglio), e altre barzellette, e minaccia scomuniche ai partecipanti! A parte che eravano già negli anni 90, e qualcuno avrebbe dovuto prendersi la briga di dargli 2 calci nel culo e spedirlo fuori dai confini del comune, se non dello Stato, per aver detto tali abnormi stronzate, ma non è finita qui! La sfilata si è poi svolta ma DOPO QUELLA VOLTA NESSUNO NE HA MAI PIù SENTITO PARLARE. Ora non voglio paragonare una sfilata di bruttone al vostro spettacolo, ma figuratevi se una roba del cazzo ha fatto scendere il prete dal culo di una bella mamma che terremoto può aver combinato un Don Zauker show! In sintesi: GRAZIE! è bello sapere anche solo che esistete! Don Zauker Santo di Volata!

  29. Nedo B. scrive:

    Ma poi scusate, se secondo me la Mamma di Coso era una fedifraga assimilabile alla scrofa che pur sempre è una creatura di Coso stesso, posso io scrivere una lettera al Tirreno e renderne partecipe il mondo? NO.
    Con questo breve e conciso esempio, v’ho bell’eddetto tutto.
    Una campana (non a caso “campana”) è ben vista sempre e comunque, dalla stampa e dai mass media, le altre 1000 son tutt’oggi, nel 2008 e prossimi ad Apophis, considerate eresia.

  30. ponceavela scrive:

    Testuali parole di Don Zauker:Ep.XLIX “La terra dei morti viventi” Io non ho mai letto un giornale in vita mia sa?…al massimo li uso per coprire le finestre del confessionale quando il VERBO si fà CARNE e io lo introduco a qualche sposa più o meno appetibile!….

    hai voglia di dì ha ragione lui…i giornali…un son più boni nemmeno per la gabbia der canarino…ni vien la sciorta anche ar canarino a legge quelle ‘azzate.

  31. Anonimo scrive:

    Notare che il tipo della prima lettera il tipo scrive “posto che la libertà di espressione sia un valore irrinunciabile del nostro tempo” e poi nella parole dimostra esattamente il contrario.
    E’ una cosa che ultimamente ho notato spesso, la gente pensa che usare una di quelle frasette formulari per poter dire qualunque stronzata e passare da illuminato, ad esempio la ben nota: “io non sono razzista, ma…”.
    Per il resto se lui si incazza perché con i soldi pubblici vengono pagati spettacoli contro i cattolici, a me fa incazzare che con i soldi pubblici si finanzi la chiesa, si restaurino le chiese, che la chiesa abbia detrazioni fiscali ignobili (tutti soldi che farebbero molto più comodo allo stato), che i preti usufruiscano del nostro sistema sanitario, ecc. ecc.

  32. ponceavela scrive:

    beppe 16 …mah!!!…cosa se ne deve pensare??????
    tutto vero!!!!!!!!!!!!
    E RICORDA I SANTI DI AUSCHWITZ, “OFFRIRONO LA VITA EROICAMENTE”
    “Chi prega non perde mai la speranza anche quando venisse a trovarsi in situazioni difficili e umanamente disperate”. E’ questo per Papa Ratzinger uno degli insegnamenti di Massimiliano Kolbe e Edith Stein, due santi che “hanno concluso con il martirio la loro vicenda terrena nel lager di Auschwitz”. Secondo il Pontefice, la loro testimonianza ci mostra che la fede rappresenta una forza che rende eroici. “Apparentemente – ha spiegato ai fedeli radunati nel cortile della residenza estiva di Castelgandolfo – le loro esistenze potrebbero essere ritenute una sconfitta, ma proprio nel loro martirio risplende il fulgore dell’amore che vince le tenebre dell’egoismo e dell’odio”. (AGI) – Castelgandolfo, 13 agosto –

    e siete voi che fate la satira??????

  33. Anonimo scrive:

    ragazzi si legge di merda quest’articolo, é troppo piccola l’immagine e quando faccio lo zoom si storpia tutto…eccheccazzo!!

  34. Lopo scrive:

    Ano33: cliccarci sopra?

  35. lucia scrive:

    hai provato a cliccarci sopra, bill?

  36. Transistors Bass-303 scrive:

    eh sì…doppio click e vai! 😉

  37. Goldrake scrive:

    @ Simone Giampaoli
    Non ho niente contro di te, anzi, hai anche scritto un bel post, ma vorrei ricordare che quella di Gesù Cristo è sì una bella favoletta, ma tale rimane, in quanto non c’è NESSUNA prova concreta della sua esistenza.
    Per maggiori delucidazioni scaricare e visionare la prima parte di Zeitgeist.
    Thanx.

  38. Persio scrive:

    @Goldrake

    Sì, ma basterebbe anche riflettere sul fatto che i soli storici che sostengono che Gesù sia esistito sono storici cristiani, e che per tutti gli altri si tratta di un personaggio letterario come Sinbad e tanti altri che popolano le storie del medio oriente.

  39. Anonimo scrive:

    Per vedere Zeitgeist (consigliatissimo!!!) senza scaricare niente o aspettare troppo:

    http://video.google.it/videoplay?docid=-6866557189571858559

    Nicco

  40. Anonimo scrive:

    Comunque meglio la madonna del manganello di quella della neve:

  41. rotellaro scrive:

    these dicks………………

  42. ombus scrive:

    fori topicche ma avete visto la pregevole inziativa editoriale
    SANTINI DA COLLEZIONE
    http://www.hachette-fascicoli.it/opere-minisito-abbonati/Santini.htm
    con il primo numero in omaggio la preziosa icona di pedreppio
    e in regalo col secondo una raffinata croce in argento placcata ora (i’ gadget perfetto per i seguaci di DZ!)
    pare uno scherzo ma l’è vero!

  43. ombus scrive:

    per i più raffinati c’è anche la raccolta
    ROSARI E CROCI DEVOZIONALI
    http://www.hachette-fascicoli.it/opere-minisito-abbonati/Rosari-e-Corone-Devozionali-2-edizione.htm

  44. rotellaro scrive:

    approposito di rosari e croci devozionali…….

    Non so voi, ma mi da molto fastidio vedere un simbolo che rappresenta dolore e sofferenza alla stregua di gioiello da esporre sulle tette rifatte di turno.

    Piu’ che altro perche’ di fatto stiamo parlando di uno strumento di tortura dove migliaia (se non milioni) di persone hanno trovato una orrenda morte.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Crocefissione

  45. Goldrake scrive:

    @ ombus
    La prima cosa che ho pensato dopo che ho visto quella pubblicità è stata quella di scrivere su questo blog… Mi hai preceduto 😉
    Santini da collezione con relativa preghiera nel retro… Insopportabile, assolutamente insopportabile.

  46. ombus scrive:

    @ goldrake. propongo che i paguri producano una collezione a tiratura limitata dei santini di DZ con:
    la madonnina della neve
    san satiro
    il beato pippo ancarani
    e infine
    san pasquale baylonne protettore delle donne!
    se poi fanno i vaìni voglio i’ 10 percento, iolae!

  47. Anonimo scrive:

    @ Ombus
    Sisi. L’idea dei santini di DZ è geniale. Per di più i Paguri potrebbero tranquillamente permetterselo, senza farsi problemi di ordine etico. E’ per la Chiesa Cattolica che la SIMONIA è peccato. Eppure continuano a farci quattrini…
    Perchè la cosa non mi sorprende??

    @ Goldrake

    Tanto per popolare di incubi le tue notti, ti informo che Hachette e Hobby&Work spacciano santini e rosari da collezione già da qualche annetto. Si vede che li ripropongono ad ogni nuova ondata di cazzate fideistiche.
    Nulla di nuovo sotto il sole (Ecclesiaste, se non ricordo male). 😉

    The Talented Ripley

  48. Anonimo scrive:

    p.s. non dimentichiamoci della Madonna del Manganello, che in un’abile operazione commerciale del tutto simile a quelle condotte dal Soglio di S.Pietro negli ultimi 1000 anni, potrebbe essere riattualizzata e diventare la Madonnina della Verga d’Aronne.
    Santino E rosario da collezione obbligatori.

    Ripley

  49. Goldrake scrive:

    @ The Talented Ripley & Ombus
    Comunque il santino “ovunque proteggi” di DZ esiste già, date un’occhiata alla sezione “download” del blog !
    Certo, la gamma si potrebbe ampliare… 😀

  50. Anonimo scrive:

    Gli aldilà sono tanti e di valore disuguale: molti di essi restano al di qua di ciò che gli si domanda, e quasi tutti implicano un’odiosa disuguaglianza tra i destini d’oltretomba. Usiamo il termine “odiosa” perché le ragioni di arrivare a un qualunque paradiso si fondano su delle convenzioni e variano a seconda della religione professata. In quest’ottica, certe disavventure sono da temere. Prendiamo, ad esempio, il caso di un cristiano che ha trascorso l’intera esistenza nella rigida osservanza del comandamento “Non uccidere”, e che, al momento della sua morte rimane vittima di un errore di orientamento e viene mandato nell’aldilà dei Vichinghi. Una volta lì, non avrà alcuna chance di entrare nel Walhalla, luogo riservato ai guerrieri, e perciò si vedrà respinto nell’Hel, che offre un soggiorno decisamente poco piacevole.
    D’altro canto, invece, quando tale arbitraria disuguaglianza non esiste, ci si trova di fronte a un livellamento dei più preoccupanti: l’Aralu mesopotamico accoglie tutti i morti indistintamente, a prescindere dalle loro virtù, ma, una volta lì, essi passano il tempo a mangiar polvere e a battere i denti nell’oscurità. Vale a dire che, di primo acchito, la scelta non è facile.
    Nel frattempo, però, qualora la preparazione del decesso non sia stata trascurata, si sarà comunque cercato di conoscere dei morti influenti. Questo metodo è quello che offre maggiori garanzie di sicurezza, ed è l’unica vera speranza cui possiamo appigliarci se pensiamo agli scambi di pratiche che possono verificarsi tra un ufficio e l’altro. Ciò vale in particolar modo per gli aldilà cinesi, che sono terribilmente burocratici; ma vale, altresì, per tutti gli altri, visto che, per fare un esempio, i cristiani riconoscono l’efficacia della preghiera in quest’ambito. I santi, per loro, sono dei personaggi assolutamente da frequentare se si vuole suonare la tromba anziché bruciare tra le fiamme.
    Una volta prese tali precauzioni, si può iniziare seriamente a studiare le proposte delle varie religioni. Due sono gli atteggiamenti possibili: seguire alla lettera i precetti morali di una di queste e prepararsi così – con l’aiuto di un defunto eccellente – una dimora di beatitudine; oppure scegliere una religione che preveda un inferno sopportabile, il che presuppone di comportarsi in vita da porco e da selvaggio. La prima soluzione richiede forza di volontà; ciò rende l’esistenza estenuante, ma al tempo stesso l’accorcia in modo vantaggioso. La seconda, invece, è molto difficile da applicare poiché gli inferi sono stati descritti perlopiù da sadici e, in genere, non è bello finirci. Malgrado ciò, ci si potrà sempre indirizzare a un inferno transitorio, come quello del Mazdeismo o dell’Islam, anziché andare volontariamente a rischiare un inferno eterno, tipo la geena ebraica o l’inferno cristiano”.

    🙂

  51. Anonimo scrive:

    Sommo Gaudio!

    Signori è anch’essa libertà di espressione (ok, strumentalizzata e perbenista ma è libertà d’espressione). Il signore cattolico purtroppo confonde il rispetto che si deve ad un’idea a quello che si deve ad una credenza (al pari di fare le corna o toccare ferro altresì grattarsi i maroni). Non sono paragonabili e l’essere cattolici non può essere una patente d’impunità per professare cose che offendono la ragione.

    Il vostro Roberto da Roma. Città dei papi e dei papponi (fossero le due cose collegate?)

    progettohermes@gmail.com

  52. ponceavela scrive:

    @anonimo 50…
    é lo sò che quando trovi quello bono tutto unto der su olio e ci metti poo tabacco poi hai voglia a dinne di ‘azzate e come ci ridi ehhh…ma mi dici dove l’hai preso? dhè e quì e nà vita che un si fà n’carciofo ‘ome si deve…pare r’dado knor…quello tuo n’vece eh!!!!! di la verità???era bono ehhhh o bravo ti si perdona vai bonjo….

  53. ponceavela scrive:

    Don Sciortino…boia ‘he nome o in seminario come ti trattavano dhè…

    http://www.agi.it/news/notizie/200808141325-cro-rt11074-art.html

    ‘na vorta tanto che famiglia gristiana ne dice ‘na giusta…anche se un c’è da temè…il fascismo è già arrivato.

  54. Anonimo scrive:

    Devo dire che la frase con cui concludete il post mi pone davanti a 2 quesiti:

    Oxford o Cambridge?

    Ottimo, a presto. Non ho capito ancora chi siete, cosa fate, di cosa parlate, e tante altre cose. Ma ogni tanto passo a scrivervi qualcosa. E sono così pigro che non sfoglierò nemmeno questo blog per trovar risposta alle mie domande.

    Alla prossima inutilità, Wil.
    http://nonleggerlo.blogspot.com/

  55. ombus scrive:

    @ ponceavela. ma è vero! io credevo che don sciortino fosse un nickname di un prete fiorentino che ha mangiato troppi confetti falqui credendo fosse viagra! ma come è strano i’ mondo!

  56. Anonimo scrive:

    @ ponceavela:
    niente di tutto quel che dici…
    è solo uno spezzone del post di ieri di Beppe Grillo.
    ma perchè quando vedete/leggete qualcosa che catalogate “di fuori” ve ne uscite sempre con droghe e cazzi vari?!
    ma non ce la fate a ragionare fuori dal mucchio anche senza sostanza psicotrope?
    e guarda che ti scrive è una persona che liberalizzerebbe qualsiasi tipo di droga e che ama sia il vino -quello buono- che la birra, e senza piscià fòri dar vaso e rovinarsi la serata!
    figurati che non mi sono mai fatto neanche una canna!
    dovete rassegnarvi: la gente ha visioni-pensieri fuori dagli schemi anche senza sostanze psicotrope!
    la droga aiuta chi non sà vivere-pensare, la religione aiuta che ha paura della morte!
    come diceva Giovanni Lindo Ferretti, prima che gli affogasse il cervello nel piscio, “LA MORTE E’ INSOPPORTABILE PER CHI NON RIESCE A VIVERE!”…
    sono solo degli anestetici dell’anima, ammesso che ne esista una!
    per finire: se non ce la fate a sopportare la vita senza droghe o religioni, sono solo cazzi vostri… 😉

  57. ombus scrive:

    scusate ma nel blogghe mio un so riuscito a resistere alla tenazione dei santini alternativi con preghiera all’uopo, tipo:
    O beato Ancarani

    Proteggi me da tutti i cani;

    dal pitbull e dal mastino

    che mi cacano in giardino,

    dal bassott’ senza guinzaglio

    che lo pesto un po’ per sbaglio

    e scivolando quindi casco

    su un pastore bergamasco,

    che m’azzanna con ardore

    la caviglia mia migliore!

    Santo Pippo fai un po’ tu,

    che i can un mi mordan più!

    Amen

    credete che ho qualche speranza con Hachette?

  58. lucia scrive:

    scusate ma nessuno di voi sapeva da piccino le meravigliose litaníe dei santi rifatte?
    esempio (vanno cantate, badate bene!): “nel terzo mistero glorioso si contempla san cirillo che con la fava fatta a spillo inculava i microbiiiiii!”
    coro: “era un fenomenooooooooo”!
    o “sant´esaú che con la fava rossa e blu correggeva i compiti”?
    no eh?
    ah mi sa che vi manca una sana educazione cattolica ancien regime!!!
    🙂

  59. lucia scrive:

    gioia gaudio e tripudio, le ho ritrovate tutte, viva internet, paradiso del relativismo.

    ( tra un Mistero e il successivo, il coro: “Era un fenomeno!…”)
    Nel primo mistero lussurioso
    si contempla San Cirillo
    che col cazzo fatto a spillo
    inculava i microbi!…

    Nel secondo mistero godurioso
    si contempla Sant’Ilario
    che col cazzo sul binario
    deragliava i rapidi!….

    Nel terzo mistero peccaminoso
    si contempla Santa Cecilia
    che con la fica a conchiglia
    catturava i bigoli!….

    Nel quarto mistero voluttuoso
    si contempla Sant’Ambrogio
    che col cazzo ad orologio
    soppesava gli attimi!….

    Nel quinto mistero misterioso
    si contempla Santa Monica
    che colla fica a fisarmonica
    assordava gli angeli!…-

    Nel sesto mistero lussurioso
    si contempla Sant’Ermete
    che col cazzo fatto ad ariete
    demoliva gli alberi!…

    Nel settimo mistero godurioso
    si contempla San Procopio
    che col cazzo a periscopio
    inculava i naufraghi!….

    Nell’ottavo mistero voluttuoso
    si contempla Santa Cunegonda
    che colla fica fatta a fionda
    abbatteva i passeri!….

    Nel nono mistero peccaminoso
    si contempla Sant’Esaù
    che col cazzo rosso e blu
    correggeva i compiti!….

    Nel decimo ed ultimo mistero misterioso
    si contempla Sant’Agnese
    che colle pezze del marchese
    lucidava i mobili!….

  60. Anonimo scrive:

    anonimo 32
    ci si dimentica di

    san teodoro che
    con il cazzo tutto d’oro
    svalutava il dollaro

    nonchè di

    san battista
    che con il cazzo fatto a pista
    allenava i bolidi

  61. Anonimo scrive:

    manca ancora

    sant’arturo
    che con il cazzo nel futuro
    inculava i posteri

    (a mio avviso una delle migliori)

    Marco

  62. ombus scrive:

    ma allora via co’ le litanie di DZ!
    propongo un premio-paguri alla migliore.
    orsù indite i’ concorso!

    questa è per i campigiani…

    San Crescenzio
    con la fava nel Bisenzio
    inculava i batraci

  63. ponceavela scrive:

    @Ano 56 da ponceavela…caro coso,essendo iscritto alla news letter di beppe da parecchio tempo avevo visto il brano nel sito facendo il mio solito giro e vedendo appunto quello che riportavi senza nessun commento od altro semplicemente trascrivendolo…senza nick..anonimo..bhè m’è parso un pò scarno e…un c’avevi dà fà di meglio…scusa l’opinione personale,ma un’è perchè l’ho letto sul sito di beppe che automaticamente diviene illuminante o sublime…ho trovato indirizzare a tè quello che ho pensato dell’autore di tale stralcio…ma come vedo dalla tua risposta trovo in tè persona colta equilibrata attenta a non dare giudizzi sulla vita e le decisioni altrui…Vita brevis, ars longa, occasio praeceps, experimentum periculosum, iudicium difficile…un’è che me ne importi tanto cosa tu pensi della vita mia o degli altri ti lascio alle tue convinzioni di morigerato bevitore che un là fà fori dar vaso e che si guarda bene dal farsi le canne…e ti lascio pure allo stralcio dell’inferni da scegliere…per quello che me ne frega…se però con il succitato brano tè o quer brodo e l’ha scritto volevate intendere la futilità dell’importanza della vita futura (all’inferno)a discapito del comportamento umano in essere nella attualità dell’esistenza personale e sostanziale modus vivendi dei valori umani religiosi…dhè e ci volevate voi a dillo…ma un vi sarete mia caati addosso nello sforzo vero…comunque le canne un me le son più fatte da quando ho finito r’ militare nell’85,per bè bevo e come vedi da l’orario sono insonne causa bollori da est,est,est di montefiascone di ier sera alla braciata…simpatizzo per il buddismo che afferma l’esistenza dell’inferno e del paradiso nel momento presente della vitta di tutti i giorni, non in un futuro prossimo in quanto impossibile causa reincarnazione e quindi vita segue vita,manca r’tempo per l’inferno e simili…poi se ne volete sapè di più ‘nformatevi…questo è quanto in attesa di tua arguta risposta ,nickata spero per un dovetti ridà dell’Ano…per quanto riguarda tuo modo e tue paure son cazzi tua…ma guarda che la vita e la morte sono la stessa cosa ed è naturale che intimoriscano l’una o l’altra od entrambe ma non mi sembra giusto criticare nessuno per sentimenti
    o stati d’animo,che loro e solo loro possano percepire…per quanto riguarda il cantante(prima che gli affogasse il cervello nel piscio),ma tè un’opinione tua senza andà a cercà altri un c’è l’hai? un caro vaffanculo dal tuo ponceavela.

  64. Anonimo scrive:

    Caro Ponceavela:
    intanto vaffanculo anche a TE, visto che IO non ti avevo offeso e avevo solo espresso una mia opinione dopo che mi hai dato del drogato! 😉
    poi Sua Maestà Potrà mai perdonarmi se ho trovato lo scritto interssante e l’ho ritenuto degno di essere postato in un sito dove la critica alle SUPERSTIZJONI RELIGYOSE & AFFINY trova dimora?
    spero tanto di sì anche perchè la notte vorrei dormire sereno e non arrovellarmi insonne al sol pensiero di averla Delusa&Infastidiyta!
    in conclusione posa ‘r fiasco tromba di più, vai!

    🙂 🙂 🙂
    ciao ciao

    mi chiamo Riccardo e non mi loggo perchè c’ho ‘r firewall che è sospettoso e rompe il cazzo ogni 2 x3…
    visto che dai dai il Pc daì daì funziona, un’ho voglia di trafficà dell’altro e lo lascio impostato così!

    Riccardo Galatolo alias Vota Barabba alias NZBX alias Transistor Bass-303

  65. ponceavela scrive:

    Caro Riccardo ,da tanto accalorata risposta mi giunge conferma della tua misurata e pacifica personalità …se ti sei tanto offeso per avetti detto mettici più tabacco…sai a livorno si usa ‘ome parafrasi spiritosa quando ci sembra d’avè sentito na ‘azzata..da questo a offendetti ‘omne per sentissi ‘hiamà drogato? fai tè.La maestà te la poi infilà ner baogigi ‘ome la tu opinione tanto infarcita di moralismo e supponaggine…un caro rivaffanculo dal tuo ponceavela.

    PS: Capire l’umore spiritoso di un post su un blog di spirito come questo non credevo fosse così strano da recepire…ma come dicono …a discutere con dei cretini si rischia di passà per cretini …con ciò mi sembra anche d’avetti già caato abbastanza.

  66. Anonimo scrive:

    veramente IO mi sono offeso un più per il vaffanculo che per altro…e cmq Testina a Zuba sono Livornese anche IO!
    del resto mi sembri abbastanza “accalorato” anche TE nelle risposte: sarai sempre a bollore da ieri sera? 🙂
    ciao scemetto!

    p.s.
    ri-posa ‘r fiasco! 😉

    303

  67. Anonimo scrive:

    nel terzo mistero si contempla san pancrazio con la fava nello spazio allineava i pianeti.

  68. ombus scrive:

    @ 67
    eh no! la parola finale ha da esser sdrùcciola!
    tipo (per continuare dpi san crescenzio, i patroni di siena – visto ch’è giorno di palio):
    sant’ansano
    con la fava ad aereoplano
    atterrava morbido

    santa caterina
    con la topa di saccarina
    non usava zucchero

  69. Anonimo scrive:

    giorno di palio=giorno di merda
    da undici anni a questa parte è così che catalogo tal giorno.

  70. WhiteZombie scrive:

    Niente paura!! ora cè lo SPRAY CACCIAPRETI!

  71. Lopo scrive:

    Per WhiteZombie e tutti gli altri: come s’è scritto nel paragrafo sopra il modulo per i commenti, inviare più volte lo stesso messaggio bloccato dallo spam fa solo peggio, perché il filtro, che magari all’inizio ha i suoi dubbi e blocca per precauzione, comincia a pensare seriamente che siete spammer… e poi a toglierglielo dalla testa è un ber casino.
    Tanto ogni tot (almeno un paio di volte al giorno) passo io a sbloccare quello che non è spam: non preoccupatevi, il vostro messaggio non va mai perduto! Se proprio il messaggio è urgente e volete sollecitare lo sbloccaggio, fatelo mandandoci una mail alla pagina apposita.
    Io lo dico per voi, eh!

    Bellissimo lo spot!

  72. WhiteZombie scrive:

    grazie Lopo, il problema deve essere stato causato dal cmbio di dns che ho effettuato dopo la censura di thepiratebay, boh forse cliccando il nuovo ip ha mandato due volte lo stesso post… non so

    cmq grazie

  73. WonderWoman scrive:

    Ho letto in ritardo…
    mi chiedo: ma chi vi ha ingaggiato e pagato con il “denaro pubblico” sapeva a cosa andava incontro o so aspettava uno spettacolino da sacrestia tipo quelli di Colorado Caffè di cui non ricordo il nome e che non mi va do cercare su google???
    mmmm

  74. ombus scrive:

    ancora patroni senesi:
    Sant’Ansano
    con la fava a tulipano
    socratizzava batavi

  75. Anonimo scrive:

    @69

    solo da 11 anni?
    è da una vita che per me (e per la maggior parte dei non senesi che hanno la sfiga di lavorare con i senesi) è un giorno di merda…

  76. Anonimo scrive:

    pardon ho usato un termine da “fighetto milanese” scusate volevo dire la grossa merda ma proprio tanta tanta!

  77. Goldrake scrive:

    Fantastico lo spray scaccia preti ! 😀

  78. Anonimo scrive:

    Testa di casco dice:
    Ma lo spray contro i preti funge anche contro i testimoni di Geova?

  79. Anonimo scrive:

    Ciao!
    Consiglio a tutti di leggere “La Questua”, di Curzio Maltese, che spiega in modo conciso e piacevole come la Chiesa procuri nocumento al nostro disgraziato paese. Perfetto per la spiaggia. Ci sono anche un paio di impagabili paginette dedicate al buon S.Pio, descritto come un incrocio fra il lussurioso Padre Fedele e uno psicopatico autolesionista.

  80. Anonimo scrive:

    W LA FICA

  81. Anonimo scrive:

    siete belli!

    il pagliaro

  82. Leggo(con molto sconcerto)nella lettera del Grassi che “posto che la libertà d’espressione è un valore irrinunciabile del nostro tempo(…)che diranno a noi POVERI ed INGENUI(allora lo sai)elettori cattolici?che la libertà di offendere, insultare, deridere il nostro sentimento religioso è più irrinunciabile della fede in gesucristo?”
    Sì. Almeno fin quando gente come il Grassi continuerà ad offendere, insultare e deridere il nostro raziocinio.
    Chi non ha testa, ha croce.
    Saluti con bile.

  83. Anonimo scrive:

    “Chi non ha testa, ha croce.”
    questa è meravigliosa non la sapevo 😀 …te la rubo al volo!!!
    ciao ciao 😉

    Transistor Bass-303

  84. maka scrive:

    cazzarola….una manca per qualche giorno e si ritrova con tutto sto po’po’ di roba da leggere….maledetti atei-comunisti-malacattolici, ma non andate in ferie!!!?????

  85. Anonimo scrive:

    MA DIAHANE UN LO DICE NESSUNO?!?!?!?!

    GRAZIE

    NUMERO2

  86. alessandro batisti scrive:

    A Wonder Woman:

    Li ho ingaggiati io e prima di ingaggiarli avevo preso visione dei contenuti.
    Ho risposto sul giornale ma non ho inviato l’articolo perchè avevo già scritto sul primo articolo di Sergio Carrara, definito giustamente “cabaret” dai Paguri.

    Che avrebbe generato sconcerto lo sapevo, ma ho anche pensato che una festa di undici serate (con le solite cose, fatte per la gente del posto) potesse contenere una serata “diversa” per altre persone che magari vengono per la prima volta a Chiesina Uzzanese, che nemmeno sapevano che ci fosse una festa e che infatti erano in piazza quella sera.

    Sul vicesindaco ci avete picchiato duro ma è fatto così, non c’è niente da fare, è più forte di lui.
    Il sindaco e il resto della giunta (qualcuno chiamato in causa dal primo articolo di Carrara)hanno deciso di non rispondere a simili articoli, credo che ciò possa bastare…
    L’unico che aveva titolo per farlo era il sottoscritto e l’ho fatto. Rileggi il mio post.

    Per tutto il resto…
    Ho letto tutto e mi dispiace perchè a volte non si capiscono certe cose e si scrive così come viene…
    Io sono ateo
    Non vado alla messa (ibboja ci mancherebbe!)
    nonostante ciò penso che Don Romano Gori (il parroco di Chiesina) sia una persona brava e intelligente, che non si spende certo in queste polemiche davvero stupide e pretestuose.
    Basterebbe non generalizzare troppo,
    poi sul WiceSindaco generalizzate pure che ci beccate in pieno!!!!

    Insomma con tutti questi cattolici infilati in tutte le giunte e sistemi di potere esistenti (e inesistenti) di questo paese, visto che dentro ogni tanto c’è anche qualche “ateuccio di sinistra”, mi son detto
    Cazzo ma se no che ci sto a fare io quì!!!!

    PS: Prossimamente ci sarà un Consiglio Comunale, al primo punto dell’ordine del giorno ci sarà l’interrogazione del Consigliere Comunale del Polo Civico Sergio Carrara, al quale risponderò e mi sa che risponderà qualcun’altro (Wicesindaco) chi viene a farsi quattro risate???

    Ultimo PS: Grandi Paguri, non vedo l’ora di venirvi a rivedere!!!!!

  87. alessandro batisti scrive:

    dimenticavo
    SIA LODATO COSO
    AMME
    (scusate la dimenticanza)

  88. alessandro batisti scrive:

    Stasera abbondo via…
    E questa non poteva mancare, fatta da noi artri (MSNO)
    Fatta nel 2004 nella Bigottissima Lucca
    Consiglio: DATE UN OCCHIATA

    http://it.youtube.com/watch?v=vB1TUW_UbPo

  89. rotellaro scrive:

    @alessandro batisti
    facci sapere quando c’e’ il consiglio comunale che si organizza la gita a chiesina magari con lo striscione “DON ZAUKER SANTO DI VOLATA”
    😛

  90. Lavrentij scrive:

    si vole il divuddì della serata

    se non avessi temuto un effetto “castelfiorentino bis” vi avrei suggerito per la festa di liberazione di quà.

    in compenso s’è contattato un gruppo di provata morale dal nome i “santi subito”, speriamo vengano

  91. Risposta rassicurante al Lavrentij: e si viene, sì…un dubità!
    Sempre sia, l’ho dato.

  92. Skiribilla scrive:

    Son passata domenica dentro Chiesina Uzzanese.
    Pensavo di trovare un paese sconvolto.
    Macchè. In giro persone tranquille e beate.
    Paguri, la prossima volta darci giù più di brutto, eh.

  93. Anonimo scrive:

    Secondo me siamo troppo buoni se pensiamo che chi scrive sia animato da fervore cristiano e ammore per la santa madre chiesa…questi vips locali di chiesina uzzanese si stanno solo tirando frecciatine politic-mafiosette con la scusa dello spettacolo. Infatti il prete (ufficio stampa del signore e della signora Chiesa) non interviene nel dibattito sullo spettacolo e probabilmente era a sciare con la madonnina già da alcuni giorni con sommo gaudio…

    PS polemica cmq prevedibile da chi abita in una Chiesina (va bene uzzanese, ma sempre Chiesina, nei secoli fedele)

    Toro Seduto Sul Vaso

  94. Il Gobb scrive:

    “Posto che la libertà di espressione è un valore irrinunciabile del nostro tempo”

    L’autore della lettera avrebbe dovuto capire che dopo questa frase non ci sono “se” e non ci sono “ma”: ognuno ha il diritto di dire ciò che più gli aggrada nella forma che ritiene più confacente.
    Se questo offende persone che hanno un amichetto immaginario in cielo che li guarda dall’alto e dice loro di dare via il culo a gerarchie composte da sconosciuti a cui non devono nulla, sottoponendo ad essi persino l’etica riproduttiva, problemi loro.

    Odio per la chiesa cattolica? Quanto sono limitati… la mia è incontenibile ilarità all’idea di una qualunque fede 😀

  95. Anonimo scrive:

    avrei voluto esser là!!!

  96. Anonimo scrive:

    Chiedo scusa se è già stato scritto ma
    si stà come/ un dito in culo/ sull’ ugna/ la merda
    giuliano

  97. Anonimo scrive:

    no no, questi simpatici sbomballoni su una cosa non si sbagliano, siete voi a sbagliare miei cari paguri!
    è orribile offendere i SENTIMENTI religiosi, orribile, ORRIBILE!
    mi ricordo ancora quando mia madre mi disse che l’amico fritz non era lì seduto accanto a me.
    quando mi disse che non c’era, che non era.
    non permettetevi mai più di offendere i buoni sentimenti di chi tifa per il gigante buono che ci osserva e ci giudica tutti, e che non sbaglia mai, e che ha tutti i meriti ma nessuna colpa.
    eh no cari miei la colpa è vostra col vostro libero arbitrio.
    ERA RIGORE E NON L’AVETE FISCHIATO!
    e si sa eh un rigore sullo zero a zero cambia tutto l’andamento della partita.
    BISCARDI DOVE SEI? SEI O NON SEI IL VICARIO DEL CRISTO DEL GRANSASSO? EH? EH?

    Andrea – giovane viareggino STRESSATO DA QUESTI STRONZI