« | Home | »

Breaking News

CHE LA PACIE SII CON VOI!
Che lo vogliate o no!

26 agosto 2008

apocalypse

Ancora una volta i nostri valorosi soldati sono scesi in campo a difesa della pace, della democrazia e dei valori della civiltà occidentale. E questa volta a casa nostra.

Il 5° contingente “Scurreggioni da sbarco” è infatti impegnato nel ripristrino della legalità e dell’ordine nelle strade delle città del Belpaese presidiando le zone a maggior rischio, come le sale corse, i viali delle troie, i campi di calcetto, la sagra del cinghiale, i centri sociali, il bar Civili e la Gelateria Popolare sul viale Italia, da sempre luogo di resse – verso le 9 e mezza dopo cena – da parte di intere famiglie assetate e desiderose dell’ormai famosa “pinolata popolare”.

La missione di pace, che è stata battezzata usando un simpatico gioco di parole “Il gatto e il Golpe” vede schierati migliaia di militari in assetto di guerra che, come la storia ci insegna, sono da sempre simbolo di democrazia e di sicurezza per i cittadini che si riconoscono in determinati valori propri delle maggiori democrazie occidentali, dal Cile di Pinochet, all’Argentina di Galtieri, alla Spagna di Franco, alla Bagdad, prima di Saddam e ora di Bush.

L’operazione, che a qualche osservatore più acutamente maligno potrà sembrare niente di più che uno specchietto per le allodole completamente inutile, visto che nello stesso tempo si sta cercando (con ottimi risultati) di distruggere l’ordinamento giudiziario italiano, sta invece riscuotendo enormi successi.

Innanzitutto l’indice di sicurezza percepita (sì, esiste anche la sicurezza percepita, dopo il calore percepito) da parte degli italiani è salito clamorosamente e, viste le previsioni che annunciano un brusco calo dell’umidità e l’arrivo di una perturbazione dai Balcani, la situazione non può che migliorare. Dopo tutto, come fa notare uno degli ossevatori politici più attenti, il presbite pavese Davide Barzi, anche Livia Turco con i militari accanto viene percepita come una bella topa.

E poi ci sono i fatti a parlare a difesa di questa bella iniziativa.

A Milano, un carroarmato dell’esercito si è lanciato all’inseguimento di due albanesi in motorino rei di aver percorso via Paolo Sarpi contromano. La folle corsa, che ha visto il pesante cingolato distruggere 13 vetture parcheggiate, due marciapiedi, un monumento a Matteotti e un’edicola, si è conclusa con l’arresto dei due delinquenti ed il sequestro del mezzo da parte degli eroici militari. La Regione Lombardia fa sapere che si farà carico delle spese per la ricostruzione degli ultimi piani della Torre Breda, completamente disintegrati da due colpi di cannone sparati in aria a mo’ di avvertimento.

A Roma, una pattuglia dei parà ha eseguito numerosi controlli su numerosissime giovani immigrate clandestine. Il brillante risultato di questa operazione, simpaticamente denominata “puttan tour”, è riassumibile in un mandato di rimpatrio per 37 nigeriane, 15 macedoni e un pompino senza preservativo per il caporalmaggiore Tonci.

A Firenze, gli elicotteri da combattimento del 7° cavalleggeri dell’aria si sono lanciati, con la cavalcata della Walchirie di Wagner come sottofondo musicale, all’inseguimento dei numerosi senegalesi che infestano Ponte Vecchio per vendere i loro accendini e i CD di Gigi D’Alessio, rubando così il lavoro ai molti negozi di gioielli presenti sullo stesso ponte, che pagano regolarmente le tas…no, via, lasciamo perdere… comunque hanno fatto bene, ecco!

A Genova, alcuni valorosi militi del corpo artificieri hanno fatto brillare una merda sospetta, lasciata da qualche malintenzionato sotto le finestre dell’ambasciata USA. Nessuna vittima, per fortuna, solo qualche attimo di tensione e diversi schizzi di merda sugli eroici volti dei nostri soldati e dell’ambasciatore americano, Steven Starita.

Purtroppo non tutte le ciambelle riescono col buco. A Ferrara, l’anziano non vedente Baccini Omar è rimasto vittima del fuoco amico. Il vecchio stronzo, guidato dal canelupo Alfio, non si è fermato all’alt intimato dal posto di blocco militare situato tra via Comacchio e via Ponte Caldirolo, ed è stato crivellato di colpi. Un’indagine del rigorosissimo tribunale militare è immediatamente partita per fare luce su questa disgrazia e, dalle prime indiscrezioni, sembra che il vero colpevole dell’incidente sia il cane Alfio che, intento a leccarsi i coglioni, non si sia accorto dell’Alt, portando il suo povero padrone incontro a morte certa.

Ma, come si dice, non ci sono mai guerre senza vittime (o anche “a noi c’importa una sega”) per cui plaudiamo a questa bella iniziativa e gridiamo tutti insieme: “VIVA LE FORZE ARMATE, VIVA LA DEMOCRAZIA!!!

Share

22 Commenti

  1. prefe scrive:

    io oggi a padova (sono in una delle cinque città fortunate) ho visto due macchine dell’esercito, ripeto, due macchine dell’esercito, con sei militari, ripeto sei militari, fermi in una rotonda… con un tizio di 18 anni visibilmente a disagio che aveva la sfiga di avere la macchina in panne.
    Si guardavano tutti quanti come per dire:
    “e adesso? cosa dobbiamo fare? lo uccidiamo? ”

    Dei coglioni. Clamorosi.

    http://www.speedyprefe.blogspot.com

  2. Goldrake scrive:

    Come giustamente dice sempre Travaglio “con Berlusconi tutto è possibile e state tranquilli che se potrà fare una stronzata, la farà”.
    E così siamo arrivati anche all’esercito nelle strade, in quattro e quattr’otto, detto fatto.
    La prima cosa che mi è tornata in mente in proposito è il mio servizio militare, svolto a Milano, in cui chiesi chi cazzo erano ‘sti “city’s angels” che si vedevano nella metropolitana… Mi fu risposto che erano dei volontari che affiancavano le forze dell’ordine… Il bello era che questi ambigui personaggi si vedevano solamente in piazza duomo e dintorni, appena si arrivava in periferia (dov’ero io) sparivano come d’incanto… E la stessa cosa la vediamo ora : bei soldatini nel centro delle città, dove tutti li possono ammirare, ma manco l’ombra in quartieri tipo Scampia…
    E l’italiaInetto medio percepisce più sicurezza..
    Ma straporco coso !

  3. CapitanVegan scrive:

    Meravigliosi i servizi del cinegiornale studio aperto che intervistano qui a Milano bavose vecchiette che ringraziano i militari per il servizio svolto
    Chissenefuotte, poi, se l’unico servizio svolto è fare le belle statuine del cazzo

  4. Goldrake scrive:

    Cinegiornali che peraltro vanno moltiplicandosi, visto che ieri mi è capitato di leggere in quello de LA7 la seguente notizia : “due extracomunitari rubano un pollo arrosto ad un altro extracomunitario”.
    Giuro.

  5. Anonimo scrive:

    Beh??!! Cosa vi aspettavate? Se i militari avessero aspirato ad avere una funzione civile avrebbero fatto gli obiettori :-)…
    Per fortuna ne abbiamo lasciato qualcuno in Afghanistan a vedere la nato che massacra i civili. E loro sempre più immobili, sempre più belli.

    Bitstorm.

  6. maka scrive:

    @ Goldrake
    ho letto anch’io quella storia (tra l’altro riportata anche dai tg)e mi sono chiesta: ma non c’è niente altro da dire? a sto punto ritengo più interessanti notizie del tipo: qual è la media di scorregge che spara un extracomunitatio; sono più puzzolenti le pete degli italiani o quelle degli stranieri?; quante volte un negro piscia al giorno?

    …..scopritelo su ri-educational channel

  7. Goldrake scrive:

    @ maka
    Comunque il massimo rimane : “E’ morto il maialino di George Clooney” by Studio Aperto.
    Vista su Blob.

  8. maka scrive:

    @goldrake
    sono sicura che qualcun altro ne avrebbe fatto un uso migliore del maialino piuttosto che portalo a giro…….io di sicuro lo avrei arrostito!!!!!

  9. Lavrentij scrive:

    Ma pare a me o – indipendentemente da questa cosa sull’esercito – son raddoppiati i carabinieri a giro?

    Io un paio di volanti o due minimo il giorno tra casa e Firenze le vedo sempre; ieri ho visto anche l’elicottero.

    Non mi sento affatto al sicuro di fronte a un simile dispiegamento di forze, sarà il caso di riflettere sullo staccare la bandiera cinese dal muro di camera e riporla nel doppiofondo dell’armadio.

  10. Anonimo scrive:

    @ Lavrentij

    Ti seguo a ruota e occulto la bandiera di Cuba e il poster “Oil Wars-Clone of the attack” con il Cespuglio (bush) e la sua CondiRizo dai capelli stirati nelle vesti rispettivamente di Anakin Skywalker e della di lui topa senatrice. 😀
    Ieri sera sul lungomare ho visto passare tante di quelle volanti che per un attimo mi è parso di essere ritornata a Belfast quando ancora c’era il coprifuoco.
    I see a bad moon rising….

    The Talented Ripley

  11. Goldrake scrive:

    @ Lavrentij & The Talented Ripley
    L’evidente aumento di sbirri per le strade serve ad aumentare la cosiddetta “sicurezza percepita” (non immaginate lo sforzo che ho fatto per scrivere questo abominio…) ma soprattutto per rimpinguare le sempre più magre casse statali/comunali. Nella nostra zona (levante ligure) ultimamente hanno tolto un fottio di patenti per l’alcool, con multe da brividi…
    Però ragazzi, privarci dei nostri simboli per gli sbirri no, eh ? Resistenza siempre, eccheccazz ! 😉

  12. Anonimo scrive:

    @ Goldrake

    E che simboli! Questo è il poster che ho ricavato da un opuscolo feniano trovato a Dublino:

    http://www.dublinograsf.20m.com/oil%20wars.htm

    è o non è mitico?? ;-D

  13. Anonimo scrive:

    Ah, son Ripley se non si fosse capito… 😉

  14. Lavrentij scrive:

    goldrake, giro col compagno mao a proteggere il mio intestino tuttì i santi dì

    http://geekbuffet.files.wordpress.com/2007/09/bag.jpg

  15. Goldrake scrive:

    @ Lavrentij
    Così va meglio ! 😉

  16. Il Gobb scrive:

    Sto aspettando i primi desaparecidos… comincerà tutto con un abuso delle armi da parte dei militari, cui seguirà un processo farsa. Tipo G8, ma molto, molto peggio.

  17. Armin scrive:

    In Italia, il paese delle 8 polizie e dei 7 servizi segreti, la sicurezza della popolazione è da tempo a puttane.
    Adesso, unici in Europa, lorsignori ci stanno mettendo anche l’Esercito.
    In un paese normale ed in tempo di pace i militari vengono impiegati per garantire l’ordine pubblico solo in caso di calamità naturali o di gravi disordini.
    O si tratta della solita buffonata all’italiana, o qui c’è da stare in campana.

  18. paguri scrive:

    Come dice il comandante Adamo nella serie fantascientifica “Battlestar Galactica”: “C’è una ragione per cui teniamo separati i corpi dell’esercito e quelli di polizia. I primi combattono i nemici dello stato, i secondi sono al servizio del popolo. Quando i militari diventano anche i poliziotti, il nemico dello stato… tende a diventare il popolo.”
    Citazione segnalata da Rrobe.

  19. Nedo B. scrive:

    O come dice il mì nonno: “te nini nèr capo ciai i culi.” Però dice anche che lui il militare l’ha fatto, ha fatto anche una guerra e mezzo e un militare rifinito era raro vedello a quei tempi, figurati ora.

  20. WhiteZombie scrive:

    @Goldrake
    ti ricordi quella canzone di Baccini “coatto melody”?

    “rubato pollo ma dopo pentito…tornato indietro nooo!
    presto casa! preesto casa ! presto casaaa!”
    non riesco trovarla sul tubo…

    xò che notiziona!

  21. Anonimo scrive:

    Non è stato purtroppo ancora segnalato nel Blog un intervento delle nostre Forze Armate a Venezia, dove ieri al solo loro apparire (altro non potevano fare) una frotta di negri… cioè, scusate volevo dire vu’ cumprà ha levato le lenzuola dal plateatico e si è precipitata a rotta di collo per le calli, dove erano ad attenderli i veri poliziotti vestiti da delinquenti abituali e maschere di Pantalone, Arlecchino e Brighella (quest’ultimo tesserato alla sezione Lega Nord Meneghina distrettuale). Il risultato è stato di due arresti tra gli extracomunitari e una vecchietta maciullata dall’orda di selvaggi… scusate, volevo dire evasori fiscali di colore. Ferme espressioni di condanna e cordoglio da parte dell’associazione Evasori Fiscali Ariani Stanziali. Una messa al campo in suffragio dell’anima della malaugurata vittima delle circostanze verrà celebrata domani nel campiello attiguo, mentre verrà scoperta dal Patriarca e dal Sindaco una targa per perpetuare memoria del gesto eroico dei nostri marò.

  22. Anonimo scrive:

    A Padova sempre peggio visto che i soldatini dell’esercito del bene non fanno che andare avanti ed indietro per le strade del centro storico con la loro jeep che occupa due corsie. E a me hanno fregato la bicicletta dopo anni proprio quando sono arrivati loro…alla faccia della sicurezza percepita!
    Però scusate, con questa bella campagna, perchè compare la pubblicità della rivista “La destra” nella barra laterale? Non vi sembra un po’ un controsenso?
    Useful Idiot