« | Home | »

Mangiare merda.

13 settembre 2008

Salò


Queste le parole pronunciate dal nostro Ministro della Difesa, in occasione delle celebrazioni dell’otto settembre.

Farei un torto alla mia coscienza se non ricordassi che altri militari in divisa, come quelli della Nembo dell’esercito della Rsi, soggettivamente e dal loro punto di vista, combatterono credendo nella difesa della Patria, opponendosi nei mesi successivi allo sbarco degli anglo-americani, e meritando quindi il rispetto pur nella differenza di posizioni di tutti coloro che guardano con obiettività alla storia d’Italia“.

Bene, bravo Ministro.

E il Ministro della difesa tedesco dovrebbe spendere due parole  – e qualche lagrima -come il risoluto Ignazio per ricordare e celebrare tutti quei ragazzi delle SS che, soggettivamente e dal loro punto di vista, combatterono credendo nella difesa della Patria, meritando quindi il rispetto di tutti coloro che guardano con obiettività alla storia.

Così come il dott. Mengele, nei campi di sterminio, agì sempre, soggettivamente e dal suo punto di vista, in nome della medicina e del giuramento di Ippocrate.

E noi italiani faremmo un torto al povero Totò Riina se non ricordassimo che, soggettivamente e dal suo punto di vista, ha sempre combattutto in difesa della famiglia, meritando quindi il rispetto di tutti coloro che guardano con obiettività alla storia d’Italia.

E faremmo un torto anche ai poveri compagni di merende, Lotti, Pacciani e Vanni, se non ricordassimo che anche loro, soggettivamente e dal loro punto di vista, compirono le loro gesta credendo nell’Amore.

Viva l’Italia!

Share

142 Commenti

  1. rotellaro scrive:

    non so voi, ma io mi sto vergognando di essere italiano

  2. Nedo B. scrive:

    Io, soggettivamente e dal mio punto di vista, ni caerei sull’epidermide a lui e chi l’ha sciòrto. Percui merito rispetto da tutti quelli che studiano la storia e non si limitano a guardarla, magari nei documentari della OVO s.r.l.

  3. Goldrake scrive:

    Il punto è che si sta spostando sempre un po’ più in là il paletto delle cose che non si possono dire. Infatti non credo che dal dopoguerra un rappresentante della maggioranza abbia osato tanto. Mio padre mi raccontava della vergogna che provava quando vedeva il Presidente Leone fare le corna ai funerali, ma qui siamo veramente oltre. Oltre.
    E così l’anormale diventa normale. L’esercito nelle piazze (UNICI IN EUROPA), la questione Rom, un anno di carcere per due bicchieri di vino, lo stregone bianco ed il suo entourage dappertutto, NESSUNA opposizione in parlamento, ecc, ecc. E adesso lo sdoganamento e la (prossima) inaugurazione ufficiale del nuovo regime fascista. E non c’è un cazzo da ridere.
    Ah, scusate, dimenticavo : soggettivamente e dal mio punto di vista.

  4. maka scrive:

    l’affermazione del coso brutto e bavoso, in questo stato di cose, è una affermazione naturale, ovvia conseguenza di un sistema che sta legittimando l’essere fascista portandolo agli onori, ahimè, della patria. Non dimentichiamo che quelle aberranti parole sono state pronunciate dopo pochi giorni che quell’alro coso inutile e sindaco di roma ha dichiarato che il fascismo non è stato il male se proprio vogliamo lo sono state le leggi razziali. PAURA. La cosa bella è che nessuno, a parte un piccolo intervento di Napolitano (e anche lì…dio santo, ce l’hai a meno di un metro e non gli tiri un man rovescio con calcio dietro il groppone?), ha detto niente, se non un insignificante “il ministro riferisca in parlamento”….in PArlamento? ma stiamo scherzando?!!???. bisognerebbe predisporlo sul palo più alto della pubblica piazza, adagiarlo dalla parte dello sfintere e farlo scendere giù piano piano in modo tale che si penta soprattutto di aver scelto di candidarsi.
    che vergogna.

  5. Anonimo scrive:

    Che schifo! Frasi ripugnanti come il bischero che le ha pronunciate, ma il brutto è che tra le persone riscuotono parecchio successo. Qualcuno mi sa spiegare come sia possibile tutto questo lassismo in Italia. Capisco le giovani menti onanistiche traviate da lucignolo e company, ma il resto degli italiani come può credere e giustificare tutti questi idioti?
    Filabacco

  6. Anonimo scrive:

    siete geniali!

  7. Nedo B. scrive:

    Dimenticate che abbiamo passato il secondo decennio di TV spazzatura, che a detta di Licio Gelli è il vero modo di controllare le menti del popolo.
    Vi parrà strano, ma Silvio Berlusconi Comunications non è un mòccolo, è semplicemente l’applicazione pratica di un dogma della P2: dai loro le puppe in TV e al parlamento e saranno tuoi schiavi fino alla morte.

  8. mga scrive:

    Perché stupirsi? Questa gente è DICHIARARTAMENTE fascista, lo sdoganamento in un’occasione pubblica (e solenne) non è altro che l’evoluzione naturale delle cose.
    E tutti questi nostri discorsi sono purtroppo solo seghe mentali, perché poi mancano di azioni concrete, tipo andare in 4-500 mila persone davanti al Parlamento e chiedere la rimozione immediata di tutti questi individui.
    Oltrtutto la maggior parte della gente, come ha giustamente scritto Nedo B., è totalmente ottenebrata da non accorgersi di niente…

  9. WonderWoman scrive:

    Perfettamente d’accordo con Goldrake.
    che abbia ragione Benny 4×4 quando si accanisce contro il relativismo?
    ma forse quello di Larussa non è relativismo, è pura faziosità, puro fascismo, facciamolo santo sto poveraccio di Mussolini, martire della patria.

  10. ombus scrive:

    figliuoli e paguri,
    in primis: quella che reca i gigli sulla destra del manifesto mi pare la carfagna… è lei con la gelmini?

    in secundis: l’on. La Rutta e c. (alemanno… dalla croce celtica di gucci) mi pare non siano sospetti di simpatie fassiste, in quanto più che sospetto è certezza. mi chiedo come si fa a inquisire la guzzanti e a lasciare stare sto pezzo di la rutta!

  11. Jinx2 scrive:

    Piccolo commento tecnico sulla notizia : ma in Italia non sarebbe reato l’apologia del fascismo ???

    No perchè oltre allo schifo qui, secondo me, ci sono pure gli estremi per un reato …..

    Saluti a tutti, domani sera vengo a farmi autografre DZ 1 !

    Jinx2

  12. lucia scrive:

    vi amo ragazzi.
    ogni tanto è bello vedere che non tutti gli italiani hanno perso il capo.
    io ho scritto due cose su alemanno, ma non so davvero più da parte giraMMi.
    se interessa lo trovate qui.
    ciau!
    http://luciadelchiaro.blog.kataweb.it/il_mio_weblog/2008/09/10/amaaaaaaaato-miooo/

  13. ombus scrive:

    insisto:
    a me quella coi gigli a destra pare proprio la carfagna…

  14. Bove scrive:

    ma è possibile che nel 2008 – dico OTTO – ancora ci si scorni su questi argomenti?
    non si può dire “il fascismo era una dittatura però…”, niente “però”, è stata una delle pagine più vergognose della storia umana e basta.
    così come non si possono fare dei distinguo sulle varie dittature comuniste.
    queste idee hanno già fatto troppi danni e morti per portarcele ancora dietro, è incredibile che qualcuno abbia ancora il coraggio di tentare di riabilitarle.
    Si meriterebbe l’olio di ricino!

  15. McLaud scrive:

    Non so se qualcuno di voi ha sentito le dichiarazioni di Fini al tg1 oggi. So che sto per essere controverso, ma confido nella vostra comprensione: alla cerimonia in cui La Russa ha pronunciato quelle parole, nessuno ha infranto il protocollo per interromperlo e ricordargli che i soldati della rsi hanno trucidato altri cittadini italiani nel nome di una dittatura. Nessuno, nemmeno Napolitano (che pure avrebbe avuto un’esperienza storica diretta) ha pronunciato una parola per smentirlo, nemmeno una pernacchia. Dopodiché, l’affanno e le polemiche (a volte strumentali) di tutta la pletora di presidenti, segretari, portavoce, portaborse di una fazione politica che solo ad essere strabici si può ancor oggi dire “sinistra”.

    Questo a voler tacere di Veltroncino, che si è dimesso dal comitato promotore per il museo sulla Shoah a Roma, invece di esigere ad alta voce le dimissioni di Alemanno…come il marito che si tagliò le “sporgenze meridiane” pur di fare dispetto alla moglie.

    Basta! E’ possibile che in questo paese ormai ci si debba attendere da Fini un discorso del genere: “Sono convinto non da oggi che la destra italiana debba senza ambiguità e reticenze dire che si riconosce in alcuni valori certamente presenti nella Costituzione: la libertà, l’uguaglianza e la giustizia sociale. Valori che hanno guidato e ancora guidano il cammino della destra e che sono valori di ogni democrazia e che a pieno titolo sono antifascisti […] I resistenti stavano dalla parte giusta, i repubblichini dalla parte sbagliata. È doveroso dire che, se non è in discussione la buonafede, non si può equiparare chi stava da una parte e combatteva per una causa giusta di uguaglianza e libertà e chi, fatta salva la buonafede, stava dalla parte sbagliata“. (e con questo credo che Fini abbia risposto pure a Bove)

    Che lui ci creda o no, è tutt’un’altra storia: il potere è un gingillo a cui ci si affeziona troppo per abbandonarlo per le “sciocchezzuole” pronunciate dai ragazzacci Alemanno e La Russa. Ciononostante, ultimamente nessun esponente politico nazionale di “sinistra” ha scandito così chiaramente i termini della questione ed essere d’accordo con Fini è l’ennesimo segno a cui è arrivata la vita democratica di questo paese: gli spasmi involontari post-mortem.

    P.S.: nel frattempo, pare che il commissario straordinario dell’Alitalia, Fantozzi (sic!), abbia dichiarato ai rappresentanti dei sindacati che da lunedì non saranno più garantiti i voli. Allora, quand’è che cominciate a pregare anche voi, sudici miscredenti? Non per la salvezza dell’Alitalia, ma per quella delle vostre smagrite finanze, ben presto destinate a ripianare i debiti della compagnia di bandiera.

  16. Anonimo scrive:

    Bisognerebbe ma pensare di piu’ alla topa, altro che al fascismo od al comunismo, che meno danni non ha fatto. Per quanto a pensarci anche la topa… meglio mi fermi senno’ pensate sia finocchio oltre che antipolitico. Comunque non qualunquista: io sono schieratissimo, dalla parte del Partito Ghibellino!
    Kekko

  17. Anonimo scrive:

    @McLaud : quello che in Italia non si vuol capire è che vige una unica norma nel regolare i mercati, così sinteticamente proponibile: “I debiti sono pubblici, i guadagni privati”. E il fatto che nella cordata di rilancio dell’Alitalia (na sega perchè non si chiamerà Alitalia ma CAI) vi siano le stesse persone che finora hanno contribuito a mantenere sempre valida tale enunciazione non è un caso. Vedasi i signori Benetton che hanno da tempo messo un pò in disparte l’attività di tosapecore a favore di quella di tosaitaliani, essendo principali azzionisti di Autostrade spa, la quale aumenta i pedaggi ma stranamente dimentica la messa in opera delle infrastrutture dovute da contratto di gestione. Cmq grazie per la correzione fattami sul post precedente, è un errore in cui cado spesso, dando per scontato che un bel pò di gente non conosce la differenza tra reato e illecito.
    Nemo

  18. Anonimo scrive:

    @Kekko:
    a ME sembra che qui in italia si pensi parecchio alla topa, specialmente a quella che non tromberemo MAI!
    ciò nonostante lo prendiamo nel culo alacremente!!
    ergo: sarà meglio farsi qualche bel raspone per spurgarsi un pò il cervello per cominciare a farci entrare un pò di ossigeno?! 😉
    è un pò come andare a fare la spesa a stomaco pieno: compri l’essenziale, spendi meno e ragioni con il cervello…non con lo stomaco!

    Transistor Bass-303 🙂

  19. Kaiser76 scrive:

    @maka ti quoto in toto

    Per il resto se Fini fà un distinguo è da prendere con le molle perchè è fuori da AN e manca Storace alla combriccola.
    Larussa Alemanno e Gasparri sono il triumvirato nero che insinua e svilisce a Storia per darne una visione dove i vincitori odierni sono coloro che hanno versato sangue (altrui) per onore.

  20. magasaimon scrive:

    Mi piacerebbe che questo signor ministro chiacchierasse due-minuti-due con la mì nonna che, a 86 anni suonati, va ancora a far la spesa in bicicletta e manda riccamente a cacare i fascisti di ogni epoca.
    Lei è una che la guerra se l’è fatta tutta, con due figli piccoli da scorrazzare lungo la linea gotica per fargli mangiare qualcosa di più di un po’ di polenta e un salacchino.
    Lei è una di quelle che andava a Parma e a Reggio Emilia A PIEDI perchè con la tessera non ci si campava. Era una che si è vista catturare due volte dai tedeschi e dagli italiani mentre portava da mangiare a mio nonno sfollato in montagna e che è stata rilasciata per chissà quale colpo di culo.
    Mia nonna è una personcina educata e anche se scarsamente istruita sa sempre mettere le giuste parole al loro giusto posto: e in questo caso,al sig. LaRussa, un bel VAFFANCULO non glielo risparmierebbe davvero, anzi, probabilmente lo impreziosirebbe con un bel TE E IL QUADRIBUDIULO DI TU MA’.
    Sempre e solo perchè anche lei ha il suo punto di vista che, casualmente, è proprio uguale al mio.

  21. Anonimo scrive:

    IL fascismo NON e’ stata la pagina piu’ buia della nostra storia.!!

    La contemporaneità e’ la pagina piu’ buia.!
    All’epoca quelli giravano vestiti di nero picchiavano e uccidevano, solo fessi e codardi fingevano di non capire da che parte stava la ragione… Eroi e gente coi coglioni gli combatte’ e gli sconfisse! ORA TUTTO QUESTO E’ PIU’ DIFFICILE!!! “Loro” ci sono sempre, son piu’ furbi e non si veston piu’ di nero… “Noi” non ci siamo piu’ e chi c’e’ ancora e’ piu’ coglione…e non s’accorge d’un cazzo…

    Sono milioni a pensare che questetestedicazzo siano brava gente in grado di governare il nostro paese (i fessi di cui sopra) e sono altri milioni quelli che non si incazzano abbastanza nel sentire questefarneticanti stronzate…(i codardi di cui sopra).
    E si continuano a tollerare alitalie, parmalat, exfascisti, garfagne, mafiosi al governo, razzinghi, telecom, ferrarafedesgarbivespa, berluschi, e le aberranti cazzate come quelle pronunciate da LaRUSSA… Ma CRISto!… Da uno che chiama suo figlio Cocis che cazzo pretendete…

    E visto che ho le palle girate, concludo dicendo che anche Voi o Noi (fate voi).. abbiamo le colpe di aver permesso tutto questo con la nostra STRONZAGGINE da festa dell’unitàiosonocumunistaepiuttostodicambiardunavirgolalemieideologielopigliotuttinculofierodipoterdiremeglioifascistialgovernopiuttostodunasinistrachenonmidentificaeppoipreferiscostallopposizionechelamentarcisemprecivienmeglio… Ecco.. bene.. bravi! Adesso rileggetevi cos’ha detto la russa e chiedetevi SE VI PIACE NEL CULO!?

    Mauro

  22. Armin scrive:

    A farmi incazzare non è tanto il ‘festeggiare’ gli avvenimenti oggettivamente vergognosi di quell’otto settembre di tanti anni fa, quanto il tentativo di rilegittimarne politicamente i responsabili, e cioé i fascisti, sparando le cazzate da Oscar che sempre più spesso si sentono in giro.
    Bravi ragazzi, che hanno agito in buona fede? Bravi ragazzi un cazzo. Andate a chiederlo dalle parti di Marzabotto quanto erano bravi.
    Forse anche i quattrocentomila soldati italiani caduti, i civili, anche più numerosi, inceneriti dalle bombe alleate, ed ancora quelli inceneriti dai nazisti nei lager avrebbero qualche riserva.
    Dimenticare, fare la pace? Manco per il cazzo, né oggi, né mai, e non per cattiveria, ma perché quella gente non cambia, non cambierà mai, non può cambiare.
    E che dire dei 60 italiani su 100 che gli hanno dato il voto? Ma dove cazzo hanno il cervello?
    E soprattutto DOVE CAZZO E’ FINITA LA SINISTRA ITALIANA?
    Cosa aspettiamo, i carri armati in strada forse?
    Dopotutto i soldati (diobonino che ridere!) ce li hanno già messi.

  23. WhiteZombie scrive:

    “La situazione è grave, ma non è seria” diceva Ennio Flaiano.

    E’ comunque agghiacciante vedere come questo regime si copre (e ci copre a noi italiani) di ridicolo e di vergogna, davanti alla comunità internazionale.

    non ho parole….

    PS:
    Cari Paguri e voi tutti comrades gangilli avete sentito della vicenda di Sabina Guzzanti e dell’ accusa (intimidazione mafiosa) di vilipendio?
    http://www.sabinaguzzanti.it/
    se volete sostenere e essere solidali con Sabina.

  24. ombus scrive:

    occhei per sdrammatizzare un po’ i toni un bello sketch del miglior comico d’itaglia, il prode barzellettiere berlusco, al matrimonio romano della topolona del parlamento. cito da repubblica:
    “Testimone di nozze il presidente del Consiglio Berlusconi, di così felice e sperimentata attitudine cerimoniale da potersi vantare, all’uscita: “Quando ero in azienda ho fatto il testimone a 110 unioni, tutte dovute a me”.
    MAGARI CON LO JUS PRIMAE NOCTIS…
    PS considerazione religiosa: ma non è divorziato e quindi vive nel peccato? CHI gli ha dato il permesso di fare da testimone?

  25. Anonimo scrive:

    Non nutro grosso orgoglio per la nazionalità sulla mia carta d’identità. Del concetto di patria poco mi interessa. Più mi preoccupa l’uso che di tale nozione possono fare certi figuri. Specie poi se tali figuri sono spesso propensi alle figure di merda; figure di merda che non preoccupano molto buona parte delle persone attorno a noi.
    Ecco, è questo che mi preoccupa: l’indifferenza.
    E la demenza.

  26. Anonimo scrive:

    Mah…io, soggettivamente e dal mio punto di vista, farei incaprettare Ignazio “un nome da vero uomo” Larussa.
    E se mi chiedessero il perchè direi che l’ho fatto per amor di patria.

    @ Wonderwoman
    si, mi sa che per una volta sono allineata con Razzo 16: troppo relativismo fa male!

    The Talented Ripley

    p.s. Allarme rosso gente!!! Ho appena tentato di accedere al blog della Guzzanti: NON MI PERMETTONO DI FARLO. Mi si blocca la connessione.
    Sono impedita io, o devo aspettarmi una visitina dai facisti? 🙁

  27. Anonimo scrive:

    Scusate, stavo leggendo i vostri commenti, e mi è venuta voglia di fare un copiaincolla:

    ——–
    WonderWoman dice:
    13 Settembre 2008 – 13:42
    Perfettamente d’accordo con Goldrake.
    ————–

    Se ci legge qualcuno della Nazione ci fa un TITOLONE a 44 colonne!!!!!!!
    Eh eh ehe

    Un Volpi sintetico

  28. Anonimo scrive:

    azz…inutile non ci riesco proprio. Mi si chiude la connessione.
    D’accordo, è domenica e giustamente sarete tutti in giro, ma non c’è proprio nessuno che può darmi un riscontro?

    Ripley

  29. KeithRichards scrive:

    Ciao Ripley, io ci sono andato e mi funziona.
    e lì ho letto questo:

    —-
    Se usate Internet Explorer il problema è il browser
    Provate firefox, non dovrebbe più darvi problemi.
    Inserito da Redazione il Dom, 14/09/2008 – 11:40
    ———–

    ciaooo

    Un FireVolpi

  30. Anonimo scrive:

    Grazie caro coso!
    Avevo provato anche ad accedere dopo aver disattivato il firewall di windows, con mille scongiuri, ma nisba.
    Installare un altro browser? Aaagh…. magari quando ho sistemato il lavoro, tanto per non sbagliare! 😉
    Ciao!

    Ripley

  31. WhiteZombie scrive:

    @Ripley

    si in effetti se non usi Firefox o Opera al posto della merdata microsfott accedere al sito della Guzzanti è quasi impossibile!

  32. WhiteZombie scrive:

    In Quanto Al mangiare merda di ‘Gnazio “padre di Cocis” La Russa e nulla al paragone del suo Gran Maestro, che si è esibito ad Atroie 08!

    «Avevo invitato La Russa a raccontarmi una storiella e lui ne ha invece portate ieri sera addirittura quattro. Le chiamano barzellette, ma io credo che abbiano un valore educativo perchè tengono su il morale della truppa. C’è quella dei carabinieri che decidono di prendersi una vacanza e vanno a caccia. Il primo entra in un boschetto, spara e dice: ‘a giudicare dal pelo ho preso una lepre’. Il secondo entra in un boschetto dopo aver sparato dice: ‘a giudicare dalle piume ho preso un fagiano’. Il terzo entra in un boschetto e dice: ‘a giudicare dai documenti si direbbe un comunista’. A dire la verità La Russa aveva concluso la storiella dicendo che a giudicare dai documenti si direbbe un ragioniere, ma io l’ho cambiata».

    Notate bene!
    1-“tengono sù il morale della truppa” -praticamente siamo governati da squadracce fasciste

    2- “ma io credo che abbiano un valore educativo”- -Verranno introdotte come materia scolastica?

    3-“Il terzo entra in un boschetto e dice: ‘a giudicare dai documenti si direbbe un comunista’.”-
    Può forse voler dire che i dissidenti politici e gli oppositori del governo verrano schedati come “comunisti”?

    tutto ciò è AGGHIACCIANTE!

  33. Anonimo scrive:

    Mi inchino di fronte a cotanta genyalità. Di più non posso, nè avrebbe senso

  34. Anonimo scrive:

    @ Anonimo (del post 27.)
    Ho provato a collegarmi con il mio muletto (xp +IE6) e non ho incontrato difficoltà.
    Non è che è il tuo browser ad avere bisogno di una sistemata?

    Ostia, non mi sono loggato, ma sono sempre io
    Armin

  35. bitstorm scrive:

    Due riflessioni:

    -i Paguri rischiano le denunce se disegnano un prete che piscia su una tomba, mentre La Rutta può dire ste cose e nessuno gli dice niente…
    -in Germania tempo fa avevano fatto una statua di cera di Hitler sconfitto nel bunker da esporre in un museo. Il partito demoscristiano di CENTRODESTRA è stato il primo a fare il diavolo a quattro perchè fosse rimossa in quanto testimone di un passato vergognoso.

  36. Anonimo scrive:

    DEh ma quante persone son scesa in piazza per protestare contro questa spudorata apologia fascista ? Quanti han solo scritto su un blogghe il loro commento ? Quanti ne hanno parlato con degli sconosciuti per strada o al lavoro o ai soliti amici ? Ci si e’ organizzati per attaccare manifesti(ni) in giro, almeno?
    Provate a parlarne con la sciura che incrociate al supermercato, magari in cosa alla cassa, cosa immaginate che ne possa uscire ?
    Il vostro vicino di casa ke ne pensa?

    E’ impossibile organizzare qualcosa per dimostrare\dire\esplicitare che quelle merde dovrebbero tornare nelle fogne con tanti altri nuovi amici da portarsi dietro ?

    Mah

  37. ombus scrive:

    @ 37
    infatti non è impossibile esternare ma periglioso, giacché vi sono 60 o più probabilità su 100 che la vicina nerboruta con secchio e spazzolone o l’assicuratore palestrato vi menino all’urlo di komunisti, l’ha detto anche il berlusca che bisogna spararvi!

  38. Anonimo scrive:

    Del resto come sosteneva Protagora: “L’uomo è la misura di tutte le cose, di quelle che sono in quanto sono e di quelle che non sono in quanto non sono” … uomo di merda incluso!

  39. Anonimo scrive:

    Cmq per rimanere sul comico, io immagino già la pubblicità della nuova Compagnia Aerea Italiana:
    eziogreggio che sale sull’aereo e incontrando la marcuzzi le dice “ma allora anche tu CAI”. “si grazie allo yogurtino scaduto”
    Nemo.

  40. Anonimo scrive:

    sì, sì, ‘sti discorsi il prode Ignazio li fa quando ‘un c’è mi mà in giro, che lei cià perso il babbo (il mì nonno), rastrellato davanti ai suoi occhi, poi fucilato ed infine lasciato appeso ad un filo spinato dai simpaticoni alleati tedeschi, ma dice La Russa che vedrai scherzavano e sono stati fraintesi.

    vedrai che se lo dice quando c’è mi mà nei dintorni, è la volta buona che gli leva l’occhi, altro che Salò di ‘sto paio di palle… dopodichè a cacargli nelle orbite ci penso io.

  41. Anonimo scrive:

    Qui si parla di fascismo e fascisti, ma questa gente non sa’ nemmeno cosa dice; basterebbe fargli un trattamento a olio di ricino e spranghe in culo per fargli dimenticare i loro idoli fascisti.
    LA STORIA NON INSEGNA
    MK

  42. Goldrake scrive:

    Per quanto riguarda la questione Fini, permettetemi di fare alcune precisazioni.
    Gianfranco Fini non è più buono o corretto degl’ altri perché è sempre quello che il giorno dopo mette le pezze alle stronzate che qualcuno della sua coalizione dice, semplicemente questo è il suo ruolo politico. Mi spiego meglio : Alemanno & La Russa hanno fatto a poco tempo di distanza due sparate da dimissioni in tronco (se fossimo un paese normale) però intanto le hanno dette e chi concorda con loro (più di quanti pensiamo, molti non si sentono ancora del tutto sdoganati) può pensare “oh, finalmente qualcuno che ha le palle per dire le cose come stanno”.
    Intanto le hanno dette, dicevo, e il paletto di cui scrivevo nel post precedente è stato spostato ancora una volta. Poi il giorno dopo arriva il compassato Fini, tanto rispettato anche a sinistra, rettificando tutto, mettendo i puntini sulle “i”, ecc., ecc. Così sono tutti contenti : quelli concordi coi repubblichini della RSI e quelli che “beh, forse certe cose non si dovrebbero dire…”.
    E’ la stessa cosa che Berlusconi fa da anni : prima dice una cazzata immane, poi il giorno dopo è la stampa faziosa che (come al solito) male interpreta le sue parole.
    NIENTE in politica e in televisione è lasciato al caso, quindi stiamo sempre attenti a non farci prendere per il culo, almeno noi.

  43. prefe scrive:

    incredibile,
    ogni giorno una.
    Avete sentito che ieri un negro ha rovinato la spranga nuova di zecca di due esercenti milanesi?
    Che schifo…
    Prefe ( non riesco a loggarmi cazzo)

    http://www.speedyprefe.blogspot.com

  44. prefe scrive:

    paguri,
    non mi si logga e mi si è menagito il commento precedente.
    Aiuto!

    Prefe

  45. prefe scrive:

    perdono…
    tutto ok

  46. Anonimo scrive:

    non ci sono parole, ma la cosa più inquietante è che ci si deve affidare al “buon senso” di Fini per riuscire a zittire certi personaggi.
    A me quello che mi disgusta non è il fatto che certi personaggi possano rimpiangere i bei tempi andati, (ormai ricevo simpatiche lettere ogni settimana…) ma è il silenzio fragoroso della sinistra che arroccata nell’assurda contrapposizione Comunismo contro fascismo parla ormai solo a se stessa.
    Qui si deve parlare di Antifascimo contro fascismo. Non bisogna essere per forza comunisti per mandare a fare in culo La Russa.
    Basta essere persone intelligenti.
    scusate l’intrusione, ma l’argomento mi sta a cuore.
    ciao

    Il pagliaro

  47. karsten scrive:

    walter da’ segni di risveglio.

    la destra sta rovinando l’italia. bel discorso, peccato che sia arrivato con 7-8 ani di ritardo.

    tornando al topic, sta gente ha tirato fuori la testa, si sentono protetti, inpunibili, vedono che gli stupidi qualsiasi iniziano a pensare come loro grazie alle tv di silvio e le altre che controlla… dove andremo a finire cosi’?

  48. Lavrentij scrive:

    Dopo aver visto che c’è un reality sul ballo delle debuttanti non mi sorprendo di nulla.

  49. Goldrake scrive:

    @ Il pagliaro

    Tranquillo, forse non te ne sarai accorto, ma sono mesi che nessuno parla più di comunismo, se non per usarlo come aggettivo (estremamente) dispregiativo.
    Comunque a forza di vergognarci di essere comunisti siamo arrivati a Veltroni e il suo bel PD del mio cazzo e, SOGGETTIVAMENTE E DAL MIO PUNTO DI VISTA, forse è proprio quello che manca, un nuovo partito comunista coi controcazzi.

  50. maka scrive:

    io sinceramene Fini non lo prenderei minimamente in considerazione. Era ovvio che doveva parare il culo al suo partito (soprattutto a livello UE) sempre più in continua ascesa. Come dice Goldrake, niente è lasciato al caso, neanche, io credo,la mancata replica dei due colonnelli. Men che mai la frase “non tutti gli anti fascisti sono stati democratici”. e su ciò nessuno ha detto “testa di minkia, era più che ovvio che dopo 20 di fascismo, il primo fascista preso sarebbe stato appeso ad un palo, alla faccia delle regole della democrazia e del volemose bene.”. se poi, come sicuramente era nelle sue intenzioni, si riferiva ai fantomatici e tanto paventati regimi comunisti, credo ce il figliol-fascista-prodigo debba argomentare meglio la questione e non nascondersi dietro ai soliti slogan berlusconiani.

    PS: ma chi è MK del commento 42? io no.
    PSS: concordo pienamente con Goldrake 50

  51. juri.natucci scrive:

    Ancora più pericoloso è stato messer Fini, il quale ha detto che il fascismo è stato la negazione dei diritti etc, etc, ma ha aggiunto che fatto salva la buona fede queste persone hanno sbagliato. La differenza? La forma ma non la sostanza! Anch’io pagavo il bollo di ritardo in assoluta buona fede, ma mi hanno puntualmente richiesto i soldi, finché ho capito l’errore. A questo punto siamo sicuri che: il razzismo, l’uso della violenza contro chi è più debole, il servilismo nei confronti di chi è più forte e l’ignoranza nel capire il prossimo senza doverlo eliminare siano capiti per esempio da forza nuova, dai naziskin e tutti questi bei figuri? Io ho qualche dubbio… Pensare che tanta gente è morta o comunque stata legnata ed umiliata xché il fascio non esistesse più ed oggi se li vedono lì al governo, altro che ulisse quagliotti… Mi vergogno dell’italia e soprattutto degli italiani.

  52. GiuppetheCat scrive:

    il fatto è che soggettivamente e dal loro personale punto di vista restano dei fascisti…

  53. Anonimo scrive:

    amici, nella mia analisi non volevo manifestare nessun compiacimento per la situazione attuale della sinistra… e comunque attenzione a dire che è colpa di Veltroni, non ci dimentichiamo che i nostri compagni si sono scannati per il due virgola….quindi il problema è in casa nostra, non fuori.
    ciao

    Il Pagliaro

  54. Bove scrive:

    visto che si parla di attualità, secondo voi i romani che combatterono a fianco di Marcantonio invece che con Augusto erano in buona fede o no? io farei un’interrogazione parlamentare per riabilitare quei poveri legionari….

  55. Anonimo scrive:

    @ Bove

    oh, ma quella è già stata fatta dal buon Ser Uillìam Sciaccapere, che nel suo Giulio Cesare ha dipinto Bruto&compagnuzzi come uomini che si credevano veramente combattenti per la libertà… 😉
    Chissà se a qualche nostro parlamentare verrebbe in mente sul serio di risollevare la questione…di certo non mi stupirei!
    Consoliamoci: a forza di guardare all’indietro anche i destrorsi prima o poi potrebbero finire come la nostra (pseudo)sinistra. 😀

    The Talented Ripley

  56. paguri scrive:

    CAZZO, è morto Richard Wright!!

  57. ombus scrive:

    si, Paguri, è morto il pink floydo ma a Napoli è stata rapinata nella sua panda condotta da autista Marina Ripa di Meana!

  58. Anonimo scrive:

    e porca di quella troia maiala!!! 🙁

    Transistor Bass-303

  59. Anonimo scrive:

    Aderisco alla campagna “Un moccolo per la vita”
    Aderite tutti alla giornata dello sbattezzo di massa del 25 ottobre!

    Ciao
    http://schiamazzi.splinder.com/

  60. Iccia scrive:

    Mai che morisse,che so,Apicella e quello che canta con lui…

    Ma voi continuate a parlare di La Russa:ma chi,quel bischero che ha chiamato i figli GERONIMO,APACHE e COCHISE?(tutto vero)

  61. Maggetto scrive:

    che schifo…

  62. Kaiser76 scrive:

    @ Goldrake e Maka

    Io sarò anche un appasionato di storia ma questi stanno sdoganando alla faccia di tutte le leggi in chiavatura moderna(senza carota ma con il nerboruto bastone a secco) un passato in cui si impone senza mezzi termini il pensiero del ducetto di Arcore(magari un cecchino lo prenda al quore lui e quelli della sua lignea discendenza) come si vede adesso.

    Basta cambiare i luoghi per non alterare il risultato da Palazzo Venezia a Porta a Porta per ottenere una esaltata pantomimica in cui si teorizza sul nulla ma te lo vendono da reale.

    Se poi si alza al mattino e dona soldi a Gheddafi senza passare dai rami del Parlamento è ComeVolevasiDimostrare.

    Mi fermo quì che la bile tracima.

  63. Vavvo scrive:

    felice di essere discretamente lontano, o meglio non così vicino da poter sputare un nocciolo d’ oliva nel muso di un sottosegretario a caso, mi rallegro nel vedere che il presidente stasera era da Brunovespatumoreatequelneoèmalignomelosento con la bella (ma dove) e brava (a prenderene metri nel culo) Vezzali.
    Ora io ce l’ ho su con la Vezzali… Si lei, cazzo. Essa, sarà perchè mi sta nel cazzo a pelle (che mai ho toccato e mai toccherò per fortuna), rappresenta la ritrosia che covo nei confronti di chiunque ringrazia dio dei suoi traguardi, obiettivi raggiunti e amenità varie. Sia chiaro che poi iddio quando la Vezzali vince guarda lei e l’ assiste perchè se il diavolo è mancino e suona il violino il dio è detrorso, tira di fioretto e cucina delle scaloppe da leccarsi i baffi. Sull’ avversaria invece il nostro creatore umilissimo e gaudioso fa abbattere la nota piaga biblica della medaglia d’ argento. E il bronzo? Beh il bronzo è da satanisti (o negri) a meno che non si ringrazi dio pure per quello allora va bene.
    Ecco, concludo dicendo che in Italia tutto va bene. Tutto va bene e voi siete ingenui e maliziosi perchè da bruno Vespa ci erano Miss Italia (quella la lascerei a quattro di spade con un corpo cavernoso noi sappiam dove), il presidente, e una medaglia d’ oro a caso che mostravano il lato bello della nazione cara a Mazzini e a Calissano. Saluti dai monti, a presto (forse). E grazie al sito della Repubblica per l’ aggiornamento di merda che mi ha dato sulla situazione nazionale.
    W la fica

  64. karsten scrive:

    no, ma vi rendete conto?

    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2008/09/15/pop_vezzali.shtml

    secondo me era gia’ bagnata…

  65. ombus scrive:

    @ karsten,
    ma come non apprezzare il malizioso doppiosenso del FUTURO MINISTRO dello Sport (KAKA’ è extracomunitario…) e l’elegante risposta un po’ blase’ del nostro trombeur de femmes nazionale (a tempo perso primo ministro) con brunovispa in sottofondo a benedire tale incontro d’eletti spiriti, che manco dante e beatrice. insomma questa è CIVILTA’, questa è POLITICA, questa è CULTURA e questa è, in tutti i sensi, TV DI APPROFONDIMENTO

  66. Goldrake scrive:

    Un mondo dove muore Richard Wright e Ramazzotti continua a vivere è un mondo incredibilmente ingiusto 🙁

  67. karsten scrive:

    sono questi i momenti in cui sono felice di avere il DVD P:U:L:S:E

    povero ramazzotti cmq, c’è di peggio eh! (chi ha detto jovanotti e califano?)

  68. Goldrake scrive:

    @ karsten

    Ho messo il primo che mi è venuto in mente, ci sarebbe l’imbarazzo della scelta…
    Quanto alla notizia di Porta a Porta… Non lo so, posso dirti solo che… Non lo so.

  69. Anonimo scrive:

    io sono d’accordo con La Russa e con il governo.Per due anni con Prodi e Di Pietro abbiamo vissuto nella merda.Ricordate le leggi che sono state fatte e l’operato del precedente governo.E prima c’erano anche i comunisti, che meglio dei fascisti di cui voi parlate non sono.Per fortuna che nn ci sono più in parlamento.Saluti

  70. Anonimo scrive:

    ma questo è un blog di sinistroidi repressi?curatevi

  71. Goldrake scrive:

    Certo, certo, è proprio come dici tu, anonimo 70 e 71, abbiamo avuto 5 anni magnifici dal 2001 al 2006, interrotti da due anni di merda, ma ora siamo tornati a stare benissimo.

  72. maka scrive:

    @ anonimo 70
    che cosa ti hanno dato per dire ciò? dai su…..ce lo puoi dire tranquillamente….ma soprattutto mi preme sapere una cosa: chi te lo ha detto che abbiamo votato prodi e di pietro? sei andato alla scuola del buon governo di forza italia e ora ti ricordi solo queste due cazzate che hai detto? ti do un consiglio: dentro quella che dovrebbe essere la tua testa è presente un ammasso di sostanza molliccia che si chiama cervello e che, a regola, dovrebbe essere usata per ragionare. Per tale attività non si usa il culo, quello serve per fare la cacca.

    @ anonimo 71
    mi sa che la repressione è tutta tua….noi stiamo molto bene, semmai tu dovresti farti vedere…ma da uno bravo, cicci!

  73. paguri scrive:

    Caro Vavvo, a parte che domenica siamo stati a fare il DZTS a Arezzo (tutto benissimo, grazie ai ragazzi del Copyleft festival) e te eri a pigliarlo ner culo in Canada, volevamo aggiungere al tuo, anche il nostro disprezzo nei confronti di quella fascista della Vezzali e di chiunque ringrazi dio dei suoi successi, tipo: Kakà, Gigi D’Alessio, Federico Sardelli…

  74. Goldrake scrive:

    Concordo coi Paguri nel mandare in culo quelli che dopo un gol o comunque dopo una vittoria sportiva guardano il cielo e/o si fanno il segno della croce credendo di fare chissacché con quegli strani gesti…
    Sulla foto allegata all’articolo segnalato da karsten 65 aggiungo che la cosa più insopportabile è Vespa che si copre il viso come dire : “oddio stavolta siamo stati veramente troppo birichini !”.

  75. Anonimo scrive:

    per karsten!!!
    non toccare Califano.
    Comunque da oggi farsi una canna non sarà la stessa cosa.

  76. McLaud scrive:

    @ Karsten: McLaud, Primo Ministro italiano dal suo soggettivo punto di vista, entra nello studio di Porta a Porta a bordo di un grosso carro armato lanciato a folle velocità travolgendo in rapido ordine Vezzali, Berlusco e Vespa; procede quindi a far placidamente retromarcia sui brandelli di corpi martoriati per sistemarsi al centro dell’inquadratura, emerge dalla torretta, impeccabile nella sua divisa da schermidore presidenziale, e chiede: “Touché?”

    P.S.: scusatemi la didascalia pirandelliana.

  77. karsten scrive:

    @McLaud eh, oh! non si fa’ cosi’! dai qualcosa in pasto alla folla! ecco magari lancia la vezzali a parare le stoccate (o meglio stioccate) in un centro di prima accoglienza prettamente maschile. e poi magari creaci un reality shouvv alla grande fratello.

  78. Anonimo scrive:

    Oggi se ne è andato anche Stefano Rosso Adesso lo spinello non sarà propio piu la stessa cosa.
    Anche la chitarra.

  79. Anonimo scrive:

    Qui si parla di fascismo come se non fossero passati 65 anni dalla sua fine. Se qualcuno ricorda anche chi è morto facendo il servizio militare dalla parte dei perdenti è un criminale. Solo chi si è trovato dall’altra parte è un eroe anche se ha ammazzato dei compagni di lotta a tradimento (gli episodi sono tanti)per ordine del partito. Una miseria di argomentazioni che lascia allibiti !

  80. Anonimo scrive:

    A proposito di fascisti e apologie del fascismo, e per rispondere al’anonimo 70, vorrei far mia una bella analisi di Curzio Maltese:

    “Gli italiani sono l’unico popolo a non sapere che l’Italia è la terra più bella e ricca di storia al mondo. In sintesi, tutti i mali nazionali cominciano da qui.
    Il fascismo eterno degli italiani è un modo di inventarsi un passato glorioso per gente che non sa di averne avuto uno meraviglioso e vive quindi folli complessi di inferiorità. L’imitazione pedissequa dell’America. l’americanismo acefalo della destra, i suoi neocon all’amatriciana, la stampa che scimmiotta il maccartismo con cinquant’anni di ritardo, sono fenomeni comprensibili in nazioni senza o con poca storia e con il ricordo feroce del comunismo ancora recente. Insomma, roba da repubbliche dell’Est.
    Se attecchisce così bene da noi è perchè noi italiani sappiamo poco o nulla della storia d’Italia e di quella degli Stati Uniti. L’ignoranza è anche il principale limite per l’economia del Paese. L’ignoranza di massa, incoraggiata da una pessima televisione, e l’ignoranza delle oligarchie. Il problema del nostro capitalismo non è di non avere i capitali, quelli si trovano, ma di essere intellettualmente mediocre, dominato da personaggi da rotocalco….”

    Ecco. Non mi sembra ci sia molto altro da dire, se non che perfino Bossi (attenzione: Bossi!!!), parlando di nazionalismo oltranzista e di fascismo, durante una vecchia intervista affermò che si trattava di problemi tipici di un paese con una debole identità.

    Nota: all’anomimo 71 non rispondo: ho notato che è un’abitudine di certi destrorsi esprimere il proprio dissenso a insulti, piuttosto che con argomenti validi. Avevo alcuni amici di estrema destra e cercavo sempre di comprendere le loro ragioni; a loro le mie non interessavano, volevano solo prevaricare e far la voce più grossa, per cui a un bel momento li ho mandati affanculo. Ora ho amici di sinistra e vivo molto meglio.

    The Talented Ripley (che ha usato la sua pausa pranzo per scrivere questo post; non potete nemmeno dire che devo “andare a lavorare”. Ormai conosco i vostri insulti preferiti. Grazie)

  81. Goldrake scrive:

    @ anonimo 80

    Essendo un blog frequentato (suppongo) quasi totalmente da antifascisti, è ovvio che coi tempi che corrono ne temiamo il ritorno, in forme magari diverse, ammodernate, fintamente edulcorate, ma il ritorno, e la strada è quella, pure bella spianata. Se poi ci sono dei salami come te che reputano (per esempio) Studio Aperto un telegiornale, allora apri gli occhi e cerca di capire quello che diciamo e perchè lo diciamo, perchè non mi importa se sono passati 65, 165, 1165 anni dalla fine del fascismo, a me (noi) importa che non torni !
    Per quanto riguarda i morti nel servizio militare, beh, a parte che chi era contro e aveva le palle ha disertato, essi facevano parte di un’ideologia malvagia, contorta, razzista e chi più ne ha più ne metta, quindi non mi importa che fossero obbligati o meno.

  82. ombus scrive:

    @ anonimo 80
    appunto come dice goldrake. il problema non è che chi ha fatto il servizio fosse dalla parte dei perdenti (che magari oggi governano l’itaglia), ma che quella parte (per fortuna perdente, dico io), propugnasse ideologie razziste, tiranniche, oltranziste, intolleranti, antidemocratiche. La storia insegna che anche dall’altre parte vi furono episodi connabili; ma infine delle due opposte fazioni una era per un regime totalitario e l’altra per una democrazia che ha generato la nostra costituzione. Gli antifascisti non erano necessariamente e tutti comunisti. non farti infinocchiare dal berluscacchio che chiama comunista chiunque non dia a lui ragione…

  83. Nedo B. scrive:

    Ragazzi, se avete voglia di dare una rinfrescatina a quel che siamo stati in passato per poi piangere meglio per cosa siamo diventati, venite a trovarmi nel mio blog e commentate questo post:

    http://vater.splinder.com/post/18411234/De%27%2C+hai+scoperto+l%27Italia

    Astenersi rincoglioniti da TG4. Grazie.

  84. Socmel scrive:

    Bella raga!
    I tempi sono gioiosi come dimostrano gli ultimi sondaggi sul gradimento del premier e del suo governo!!
    http://www.repubblica.it/2008/01/sezioni/politica/sondaggi-2008/governo-settembre/governo-settembre.html

    Comunque devo dirvi che il titolo e il fotomontaggio di questo post mi hanno emozionato profondamente… “mangiare merda”: con un rimando alla famosa massima del poeta mio conterraneo Freak Antoni (“Mangiate Merda! 100 mila miliardi di mosche non possono sbagliare!” …e qui si torna ai sondaggi di cui sopra!); ma soprattutto con quella faccia enorme di La Russa che occupa la locandina di “Salò, le 120 giornate”, ultimo film di Pierpaolo Pasolini.
    Mangiare merda… Beh! A tutti; a tutti quanti (compreso gli amici del post 70 e 71) consiglio la visione di questo film che è bellissimo ma duro come una serie ben assestata di calci nello stomaco… Cos’è stata Salò? Cos’è stato il fascismo? Guardate questo film che non è un film storico ma ne parla meglio di millemila documentari di Discovery Channel (specie se commentati da Mieli o Galli della Loggia!) e scava dentro ogniuno di noi rivelandoci cos’è l’orrore e la fine del sentimento di umanità!
    W Pasolini
    W i Paguri

    p.s.
    Aspetto con trepidazione il nuovo Vernacoliere dove spero che, oltre a nostro Don Z. ci siano tante pagine impiastricciate dall’ineffabile Federico Maria Sard. … Ho bisogno di ossigeno culturale!

    p.s.
    Eccheccazzo! è morto Wright! malaporcatro…

  85. Anonimo scrive:

    boh…che dire?
    accidenti ai cattofascioforzaitalioti che respirano! 🙂

    Transistor Bass-303 😉

  86. Anonimo scrive:

    w la fica

  87. Anonimo scrive:

    è morto anche stefano rosso.
    intanto leggetevi questa che è quantomeno curiosa…
    http://www.repubblica.it/2007/11/sezioni/cronaca/prostituzione-divieti/ordinanza-alemanno/ordinanza-alemanno.html

    se continua così mezzo parlamento finisce in gattabuia, carfy in primis

  88. lucia scrive:

    avete visto cosa dicono i piccoli balilla?
    io da una parte preferisco che dicano apertamente che sono fascisti, almeno non fanno più finta. certo fa specie che non se ne vergognino, una volta i neri dicevano “ah, be’ mi tempi” ma in casa, ai confidenti, agli amici più cari. perchè essere fascista attribuiva giustamente una condanna sociale (non vi dico qui in germania cosa succederebbe).
    no, loro sono fascisti e se ne vantano perfino.
    http://www.repubblica.it/2008/09/sezioni/politica/alemanno-razziali/ag-mai-antifascisti/ag-mai-antifascisti.html
    ora voglio proprio vedere cosa commenteranno fini e la meloni.
    roba da matti.

  89. karsten scrive:

    ancora la vezzali su la repubblica

    “La campionessa spiega: “In genere sono io che ‘tocco’, è un termine tecnico, come si può fraintendere”?
    “Io e lui in qualche modo rappresentiamo l’Italia che vuole vincere”
    “Sì, volevo dare a Silvio l’onore di toccarmi”
    La Vezzali racconta il siparietto tv col Cavaliere”

    e nel frattempo silvio riapre la porta ad air-france… se non fosse una disgrazia per i lavoratori tiferei per il falimento.

  90. Anonimo scrive:

    @ anonimo 80
    mentre invece quei bravi ragazzi che vestivano le camicie nere e facevano la spia mandando i tedeschi a “ripulire” le campagne da disertori e partigiani, che spesso erano loro “amici” o conoscenti, (Montemaggio docet…) erano dalla parte del giusto…

    cimoski

  91. Anonimo scrive:

    @ lucia (89): sai cosa diranno Fini e Meloni?
    NIENTE!
    Perchè nessuno gli chiederà di renderne conto. Questa gente dovrebbe finire in galera per apologia di fascismo (io trovo che sia un reato sbagliato, ma la legge c’è e quindi applichiamola), invece si vanta di essere fascista mentre “comunista” è diventato un insulto.
    Ogni volta il paletto viene spostato più in là… e sempre più dentro il nostro c***…

    Lampo

  92. Goldrake scrive:

    Invece è un reato giustissimo, caro Lampo, perchè qui non si tratta di divergenza di opinioni, si tratta di un’ideologia che ha dentro di sé razzismo, misoginia, sopraffazione, violenza, ecc., ecc. E secondo te chi divulga queste cose non commette un reato nei confronti della comunità ?

  93. Anonimo scrive:

    Anche fosse sbagliata la legge sull’apologia del fascismo la legge è quella e fin che c’è!!!!
    Io penso sia sbagliata anche la legge sulla canapa , ma se pescano me la legge la applicano con i fii dea lupa non zo.

  94. Lypsak scrive:

    L’unica cosa che in un certo senso attenua il senso di nausea feroce che mi provoca la situazione italiana contemporanea (sì, non solo i nostri connazionali sono una mandria di lobotomizzati che tutta l’Europa piglia per il culo, non solo parecchi si sono dimenticati di nonni e amici e parenti trucidati nei peggio modi nelle rappresaglie fasciste, non solo molti di loro dovrebbero ringraziare il Fato – o il Culo – di esser venuti al mondo perché i rispettivi genitori/nonni non sono stati trovati dai fascisti che li cercavano nei campi, ma sono anche inconsapevoli di chi cazzo sono stati e di che larve disgustose sono diventati adesso), l’unica cosa, dicevo, che mi consola quando leggo qui è che non ci sono solo ignoranti teste di cazzo in giro.

    Grazie Paguri e grazie ‘entourage’ di questo blog.
    E grazie a Sardelli anche se ringrazia Dio (se stesso) per i suoi splendidi risultati come direttore d’orchestra (o no?).

  95. Lypsak scrive:

    Oh, a proposito, non c’entra una sega ma ve lo volevamo dire: al Copyleft Festival di Arezzo siete stati splendidi!!!

    E questa foto ce la terremo cara…
    http://okarina.altervista.org/_altervista_ht/foto/Scambistipaguri.jpg

    Vi abbiamo osannato un pochinino anche qui (ma oggi ‘sto troiaio di blog non si vuole aprire in tempi accettabili):
    http://entroglifero.splinder.com/post/18424063/Scambisti+di+Paguri!!!+(al+Cop

  96. Anonimo scrive:

    Sono Komunistaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!

    è inutile che Silvio & Co da quando ha fondato Media Politica (dopo Media Set, Media Video e Media Sciop) e dopo aver acquisito la Mafia SpA, la Fini Corporation e il Fascio Vintage dica che i comunisti mangiano i bambini e sono cattivi cattivi cattivi per poi santificare i nazifascisti e gli assassini patrioti e olindo e rosa bazzi (che lottavano per la libertà contro lo straniero invasore e ingravidatore di donne italiche fondando una razza bastarda)

    non ho rapito aldo moro, l’unica pecca smoccolo ma dio nella sua infinita bontà (o perchè non esiste) mi può perdonare.

    sono comunista e a sentire Silvio mi devo sentire in colpa? invece mussolini è una povera vittima?

    qui stanno riscrivendo la storia…prossima mossa il maestro unico e assunto solo se iscritto al partito del popolo! con la tessera…della libertà (ma non di parola)

  97. Anonimo scrive:

    ho letto su quotidiani di parte che presto San Marino ci invaderà

  98. Diociliberi scrive:

    Paguris!
    C’ero anch’io ad Arezzo al copyleft, siete veramente grandiosi! Prometto solenne che mi impegnerò con passione a testimoniare lo spirito: posso cominciare con un cognacchino, un wischetto, al limite lo stravecchio e il Fernet?. Avrei voluto fermarmi a rendervi omaggio, non lo feci perchè la frega ci aveva l’esame il giorno dopo e dovevamo tornare in Vmbria al più presto (eppoi sono anche timido e non ci avevo l’albo per la signature). Mi piaceerebbe vederlo in televisione, lo spettacolo, magari in prima serata, prima di Portapporta con la puntata su padreppie e Vespa che stigmatizza isterico la Sangiovannirotondoland (fantascenza, lo so). Ciao, e ancora complimenti.

  99. gongoro72 scrive:

    @GRAVATAR
    volevo solo ringraziare i tuoi nonni… Grazie

  100. mattia scrive:

    io mica ce l’ho con il rispettabilissimo ministro della Repubblica italiana…..(che ti vuoi aspettare da uno che tutti gli anni indossa un’uniforme militare di 60 anni fa e va in un paese del cazzo a tirar su la mano destra insieme ad altri dieci dementi come lui…..)ce l’ho con chi avrebbe il potere di toglierlo dai coglioni, o quanto meno farlo stare a cuccia….e invece fa finta di niente perchè ha paura di offendere qualcuno…….
    io ce lo riporterei ai tempi di Salò e lo lascerei in mezzo a na brigata di partigiani ……poi lo vedi come corre il carissimo ministro…senza tanti punti di vista soggettivi!!!!

  101. Anonimo scrive:

    @ Goldrake
    dal mio personale e soggettivo punto di vista, la legge sull’apologia di fascismo, e più in generale su tutti i reati di opinione è sbagliata “in un mondo ideale”.
    Perchè non dovrebbe essercene bisogno.
    Perchè in una società migliore/utopica/direi anche NORMALE se tu dici “il fascismo è bello” non fai proseliti, quindi non costituisci un problema. Se tu dici “Lo sterminio di 6 milioni di ebrei non c’è mai stato” io ti faccio vedere le prove e tu stai zitto e smerdato.
    Con quella legge si impedisce (se, come no…) a della gente di esprimere delle idee e questo concetto mi pare profondamente sbagliato.
    Tu dici che il fascismo è bello e TUTTI ti dicono che sei un idiota; e finisce lì.
    Purtroppo ormai neanche i politici che si definiscono “la vera sinistra” (SD) dicono qualcosa, mentre i nostri rappresentanti in parlamento giudicano la loro azione marcata ed efficace (o simili; leggete su repubblica di oggi).
    Spero di essermi spiegato 🙂

    Ah, io, a differenza del nostro amatissimo bellissimo altissimo purissimo rottinc..issimo del nostro presidente del consiglio, non ho alcun problema a dichiararmi ANTIFASCISTA.
    Lampo

  102. McLaud scrive:

    @ lampo: dal punto di vista giuridico le questioni da affrontare sarebbero molte, ma mi limito ad evidenziarti questi dati: nella Costituzione (nonostante tutto, con la maiuscola) alcune libertà dell’individuo sono state disegnate in modo da essere incomprimibili, altre incontrano alcuni limiti nella loro esplicazione, altre possono essere funzionalizzate a certi fini.

    Per semplificare, tratterò solo delle ipotesi più rilevanti per il nostro discorso: la libertà di associazione e la libertà di manifestazione del pensiero.

    1) La libertà di associazione (art. 18) conosce il limite della legge penale e sono specificamente proibite le associazioni segrete che perseguono, anche indirettamente, scopi politici mediante organizzazioni di carattere militare (art. 18, comma II), nonché le associazioni di matrice fascista (XII, disp. transitoria e finale Cost.).

    Una legge (n. 645 del 1952) dà attuazione a quest’ultima norma così: “Ai fini della XII disposizione transitoria e finale (comma primo della Costituzione, si ha riorganizzazione del disciolto partito fascista quando una associazione, un movimento o un gruppo di persone non inferiore a cinque persegue finalità antidemocratiche proprie del partito fascista, esaltando, minacciando o usando la violenza quale metodo di lotta politico o propugnando la soppressione delle libertà garantite dalla Costituzione o denigrando la democrazia, le sue istituzioni e i valori della resistenza o svolgendo propaganda razzista, ovvero rivolge la sua attività alla esaltazione di esponenti, principii, fatti e metodi propri del predetto partito o compie manifestazioni esteriori di carattere fascista” (art. 1).

    Le sanzioni sono così descritte all’art. 2 (con le multe da convertire ovviamente in euro): “Chiunque promuove, organizza o dirige le associazioni, i movimenti o i gruppi indicati nell’articolo 1, è punito con la reclusione da cinque a dodici anni e con la multa da un milione a dieci milioni di lire.
    Chiunque partecipa a tali associazioni, movimenti o gruppi è punito con la reclusione da due a cinque anni e con la multa da cinquecentomila a cinque milioni di lire.
    Se l’associazione, il movimento o il gruppo assume in tutto o in parte il carattere di organizzazione armata o paramilitare, ovvero fa uso della violenza, le pene indicate nei commi precedenti sono raddoppiate.
    L’organizzazione si considera armata se i promotori e i partecipanti hanno comunque la disponibilità di armi o esplosivi ovunque siano custoditi”.

    Ho avuto cura sin qui di evidenziare alcuni comportamenti che integrano la fattispecie criminosa, lasciando poi a tutti voi di individuare quali e quante volte siano stati commessi. Come la settimana enigmistica: riempite in nero gli spazi con i puntini…

    2) Per quanto riguarda la libertà di manifestazione del pensiero (art. 21), essa conosce già alcune limitazioni nel testo della stessa norma costituzionale, e comunque non è tanto ampia quanto quella di associazione, anche perché la sua tutela è sempre correlata ad un bilanciamento rispetto ad altri valori presi in considerazione (onore, riservatezza, buon costume, etc…).

    In questo senso, nella medesima legge che ho citato prima, all’art. 4, si trova descritto il reato di apologia del fascismo: “Chiunque fa propaganda per la costituzione di una associazione, di un movimento o di un gruppo avente le caratteristiche e perseguente le finalità indicate nell’articolo 1 è punito con la reclusione da sei mesi a due anni con la multa da lire duecentomila a lire cinquecentomila.
    Alla stessa pena di cui al primo comma soggiace chi pubblicamente esalta esponenti, principi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche. Se il fatto riguarda idee o metodi razzisti, la pena è della reclusione da uno a tre anni e della multa da uno a due milioni.
    La pena è della reclusione da due a cinque anni e della multa da cinquecentomila a due milioni di lire se alcuno dei fatti previsti nei commi precedenti è commesso con il mezzo della stampa.
    La condanna comporta la privazione dei diritti previsti nell’articolo 28, comma secondo, numeri 1 e 2 del codice penale, per un periodo di cinque anni”.

    Quindi, perdonami, Lampo, ma il tuo discorso su una società utopica non calza affatto. Non credo che ci sia bisogno di prove per dimostrare che la nostra situazione sociale è assai lontano dalla perfezione e che queste norme che ho raccolto potrebbero rappresentare uno degli ultimi scalcinati argini al dilagare del liquame. Sono norme che hanno una valenza storica, come tutte le norme, ma una valenza storica molto pregnante, perché un fascista non si limita a dire “il fascimo è bello”. Le mire di un fascista (come di qualunque altro totalitarista) sono prevaricatorie ed il suo strumento è la violenza, per cui credo che limitare la libertà di associazione e quella di manifestazione del pensiero per tutelare la società sia un prezzo ampiamente accettabile per garantire l’esistenza di tutte le altre libertà.
    Già tempo fa ci fu l’occasione di affrontare un simile dibattito, ma per tutto quello che ho appena cercato di spiegare l’abusata citazione di Voltaire (“Disapprovo ciò che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo”) non può applicarsi: un fascista e le sue “opinioni” sono un pericolo per la convivenza civile e per ogni valore che riteniamo inviolabile. Nei confronti di costui è giusto che non ci sia tutela, ma anzi sanzione, perché mina tutto ciò che ci rende liberi.

    Se avessi letto il mio commento più indietro (# 16), avresti notato, peraltro, che anch’io condanno fermamente il silenzio di una fazione politica, che, come ripeto da tempo, solo convenzionalmente può chiamarsi “sinistra”.

  103. McLaud scrive:

    Volevo infine scusarmi con tutti per il secondo sproloquio di fila, ma, in un certo senso, io sono un “derivato” della II guerra mondiale. Mio nonno materno, veneto, socialista filantropico, una volta arruolato, sarebbe dovuto andare a combattere in Africa, ma gli inglesi da Malta abbattevano gli aerei italiani, e lui finì per fermarsi in Calabria, dove conobbe mia nonna materna. Dopo l’armistizio, mia nonna e la sua famiglia si rifugiarono in Abruzzo, mentre mio nonno fu fatto prigioniero dagli inglesi. Poco dopo riuscì a fuggire, cercando ovunque mia nonna senza trovarla in un primo momento ed unendosi più tardi alle truppe alleate nella prosecuzione della guerra. Solo alla fine delle ostilità riuscirono ad incontrarsi nuovamente…e da lì sono poi arrivato io.

    Mio nonno non volle mai raccontarmi nessun episodio della guerra, e solo quando vidi “Underground” di Kusturica, capii veramente perché. Verso la fine c’è una frase che suona pressappoco così, se non ricordo male: “Non c’è una vera guerra finché un fratello non uccide il suo fratello”.

    Ed il fascismo da noi ha portato i fratelli ad uccidere i fratelli.

  104. Anonimo scrive:

    scusate vado un pò O.T.:
    ma cosa ci faceva lo PsiconanoMerdone in Francia?
    cosa andava ad elemosinare?
    mmmh…
    Air France…
    mi echeggia, e con un bel feedback rate, questo nome nella testa…
    mah?! 😉

    Transistor Bass-303 😀

  105. maka scrive:

    @McLaud
    mitico. CHiaro come sempre. Esaustivo come nessuno mai.

    A questo punto ti chiederei un’altra delucidazione,magari off topic ma sempre inerente la libertà di pensiero e di espresione, approfittando delle tue eccezionali conoscenze giuridiche . Mi è giunta voce che il reato di vilipendio al Papa (v.caso Guzzanti) non esiste più da quando sono stati firmati i patti lateranensi. confermi? è un’altra cazzata pur di imbavagliare le persone?

    grazie

  106. Goldrake scrive:

    @ Lampo
    Mi piacerebbe tantissimo il mondo che hai descritto, credimi. Però al momento è decisamente utopico (vedasi presente articolo dei Paguri) pertanto ribadisco che sono felice dell’esistenza della legge per non ricostituire il partito fascista, anche se viene bellamente ignorata.

    @ McLaud
    Questo blog è molto più ricco, grazie alla tua presenza. 😉

  107. Anonimo scrive:

    @ Maka: fino al 2006 avresti potuto ancora trovare nel codice penale il reato di “offese alla religione dello stato mediante vilipendio di persone” (art. 403) e l’introduzione di quel reato derivava proprio dai patti lateranensi, nei quali si stabiliva che la religione cattolica fosse la religione di stato. Dal 1984, con la revisione operata sotto il governo Craxi, il cattolicesimo non è più considerato religione di stato, ma la norma incriminatrice era rimasta per la notissima inerzia del nostro ordinamento giuridico (trad.: “Non si butta via niente”)

    Ora con una legge (n. 85 del 2006) tra le altre cose è stato modificato pure l’art. 403 c.p. in questi termini: “Offese a una confessione religiosa mediante vilipendio di persone. – Chiunque pubblicamente offende una confessione religiosa, mediante vilipendio di chi la professa, è punito con la multa da euro 1.000 a euro 5.000.
    Si applica la multa da euro 2.000 a euro 6.000 a chi offende una confessione religiosa, mediante vilipendio di un ministro del culto“.

    Pertanto (e diversamente da quanto è stato sostenuto in qualche altro intervento), il reato può compiersi con riguardo a qualunque religione, purché l’offesa personale a chi la professa (o ad un ministro del culto) sia strumentalmente pronunciata con l’intento di incidere sulla confessione religiosa di quella persona (o di quel ministro del culto). In termini molto terra-terra: dire “coglione” ad un cattolico/musulmano/buddista/ebreo/etc… è una semplice ingiuria (art. 594 c.p.), ma affermare pubblicamente che un certo imam è un coglione perché si è fatto tagliare e fa tagliare il prepuzio, o perché non mangia carne di maiale, o perché deve recarsi alla Mecca una volta nella vita, etc…, può essere un comportamento che rientra nel reato di cui parlo.

    Personalmente, poi, non ritengo che la Guzzanti abbia detto niente di sconvolgente e, se è effettivamente indagata per il reato dell’art. 403, comma II, c.p., allora la sua difesa potrà avere gioco facile a vincere la causa.

    Peraltro, devo anche ammettere che non la amo particolarmente, poiché ha perso i toni della satira, senza tuttavia avvicinarsi a quelli della denuncia sociale. Il suo discorso, che ho sentito integralmente, mi è parso assai disarticolato e presentato a tratti con toni declamatori da maestrina d’asilo. Forse qualcuno più capace di lei (suo fratello) avrebbe saputo essere molto più incisivo e, perché no?, anche divertente. Con me avrebbe sfondato una porta aperta.

  108. McLaud scrive:

    @ Goldrake: grazie per i complimenti, ma, come avrebbe detto il signor Wolf di Pulp Fiction: “Well, let’s not start sucking each other’s dicks quite yet”. 😉

  109. Anonimo scrive:

    @ anonimo 108
    allora se capisco bene la guzzanti è salva grazie a crassi????!!!! la storia ha un gran bel senso delll’umorismo.
    e il nobile e culto piemontese borghezio non è mai stato denunciato per le sue sparate sui maiali e le moschee?

  110. Anonimo scrive:

    @anonimo 110: mi dispiace darti la brutta notizia ma la guzzanti non è salva grazie a crassi bensi grazie a borghezio e quegli altri idioti della lega che offendono in continuazione le altre religioni, infatti la norma modificatrice del precedente assetto dell’ordinamento penale è del 2006 (n. 85 del 2006), anno in cui forza itaglia ha messo mano pesantemente più che in passato al codice penale, stravolgendolo per pararsi il culo in tutte le possibili ipotesi che coinvolgono il boss e i suoi tirapiedi, basta pensare a come hanno modificato l’art.2 cod.pen. sempre con la stessa legge, per evitare che b*ssi finisse in galera per aver detto di pulirsi il culo con la bandiera italiana. per non parlare poi dei termini di prescrizione……..
    NEMO

  111. Goldrake scrive:

    @ Mc Laud

    Ehehe, adoro quella battuta ! 😉

  112. McLaud scrive:

    Se non si fosse capito dalla consueta prolissità, l’anonimo #108 ero io e naturalmente sono sempre a disposizione per ogni chiarimento.

    @ anonimo #110: Confermo quello che ha detto Nemo, anche perché l’iniziativa di Craxi ha portato ad una revisione dei contenuti dei patti lateranensi, ma non ha certo modificato il codice penale di conseguenza, come avevo cercato di evidenziare.

    P.S.: fra poco, però, dovrete pur cominciare a pagarmi le consulenze legali! 😉

  113. karsten scrive:

    ehy mclaud ma non puoi fare niente per alitalia? 😀

    ultimatum di colaninno senior scaduto!

  114. McLaud scrive:

    @ karsten: richiesto di rendere un formale parere giuridico sul salvataggio della compagnia aerea Alitalia, si risponde in questi termini.

    I miei interessi di studio mi hanno portato ad approfondire vari aspetti della vicenda Alitalia, ma sono profondamente costernato: solo all’inizio del mese sono forse riuscito a penetrare in un’università italiana. Questo dato, apparentemente incongruente, è in realtà centrale, perché non avendo finora percepito alcuno stipendio, non posso farci niente. L’unica soluzione per Alitalia sarebbe che qualcuno ci infilasse uno spaventilione di euro e mandasse via un po’ di personale (specialmente di terra) assunto dietro pressioni politiche.

    Non preoccupatevi, comunque, perché tanto i soldi li metteremo noi e i guadagni li percepiranno alla CAI (qualcuno si ricorda che il figlio di Colaninno è un parlamentare nelle file del PD? Ops, m’è scappato!) ed un sacco di gente finirà a spasso ugualmente.

    L’onorario è di 2000 €, comprensivo di ricerche, spese, posizione ad archivio ed ogni altro onere, oppure 50 € e 10 litri di birra, se facciamo in nero. Grazie. 😉

  115. karsten scrive:

    facciamo pari cosi’, dopo l’uscita sul nero 😀

    io intendevo se la potevamo salvare noi, tipo confiscando i beni a silvio 😀

    cmq avevo gia’ messo a fuoco l’inculata che sta arrivandoci a favore dei soliti amici di Silvio…

    e tra l’altro hai scordato che:

    1)per 5 anni si pupperanno gli utili della nuova compagnia,

    2)tra 5 anni potranno rivenderla carissima al miglior offerente

    in brevis:

    noi gli regaliamo la compagnia senza debiti (glieli paghiamo noi), loro la pagano nulla perche’ e’ indebitata, per 5 anni dopo aver fatto macelleria guadagneranno ed intascheranno, ed infine al termine di quei 5 anni potranno rivendere.

    ci guadagnano 3 volte. non male no’

  116. Anonimo scrive:

    @Karsten: di cosa ti meravigli? perchè finora non abbiamo regalato telecom, autostrade e tutto ciò che è stato “privatizzato” finora? le infrastrutture sono sempre state realizzate con i soldi dei contribuenti e svendute ai privati, guarda caso sempre gli stessi, benetton e via dicendo.
    l’unica soluzione , ma a lungo termine, sarebbe quella di mandare a casa i prof di religione e introdurre l’educazione civica sin dalla prima elementare affinchè gli italiani ( o almeno le nuove generazioni) si rendano conto della condizione da sudditi o vasalli in cui versano e iniziano a farsi girare le palle per motivi seri e non per i risultati calcistici.
    Nemo

  117. McLaud scrive:

    @ karsten: no, non l’avevo affatto scordato, infatti ne avevo fatto cenno, ma le deroghe al diritto societario nel caso Alitalia sono tante e tali che (anche quando si conosceranno con esattezza tutti i dettagli, ossia dopo il raggiungimento degli accordi definitivi) per discuterle ci vorrebbe un tomo ponderosissimo.

    Non mi far dire cosa bisognerebbe confiscare a Silvio, perfavore!

  118. Anonimo scrive:

    @McLaud
    quella che stavo descrivendo era una situazione “ideale” in cui tutti sono abbastanza svegli da capire che il fascismo è stata una delle maggiori sventure capitate in Italia e quindi sono impermeabili a tentativi di convincimento.
    O in cui i fascisti sono lo stesso numero dei sostenitori dei Borboni, e quindi sono più dei fenomeni da baraccone che una fazione politica.

    Siccome non è (ancora?) così, la legge c’è e andrebbe applicata. Ma mi pare che qualcuno se ne scordi…
    Lampo

  119. Anonimo scrive:

    mc laud la carfagna? 😀

    c’avrei un quesitino costituzionale da porti en privé (che pubblico e regionale l’ho dati in epoca mesozoica), c’hai mica una mail da darmi?

    Conte Ejacula

  120. Anonimo scrive:

    @Lampo: la situazione ideale, stranamente, hanno provato a produrla in America la cui costituzione garantisce non solo la massima libertà di espressione, ma prevede addirittura il diritto dei cittadini ad essere felici…..
    Eppure sappiamo che che in nome di tale libertà di espressione si ammette l’esistenza del KKK e di minori partiti filonazisti, mentre per quanto riguarda il diritto alla felicità dei cittadini, la quasi assenza di uno stato sociale non sembra garantirlo.
    D’altra parte ci aveva già pensato GionniLennon (ma anche qualcunaltro prima a dire il vero) ad immaginare un mondo perfetto ma poi si è visto che fine ha fatto……..

  121. Anonimo scrive:

    e mica è colpa sua se l’hanno ammazzato 😀
    Be’, quantomeno i filonazisti negli usa non stanno al governo… (forse)
    E poi almeno là i comici possono parlare in tv e sputtanare pubblicamente le cazzate dei politici e di tutti l’artri…
    Il KKK: Odiate i negri? Benissimo. L’importante è che non li pestiate & c. Dite che sono inferiori? Siete cretini. (sarebbe bello sentir dire in pubblico da Obama “Il KKK è composto da idioti”)
    Insomma, la questione è un po’ complessa e non si esaurisce certo in poche righe, ma fa sempre piacere parlare con persone sveglie 🙂

    Lampo

    P.S. Paguri! Voi e Luttazzi siete le uniche voci degne di essere ascoltate: continuate così. Grazie. Ame.

  122. maka scrive:

    ringrazio McLAud per la splendida delucidazione ma, come si dice dalle mie parti, “parli dellu diaulu e li spuntanu le corna” . Infatti questa mattina l’ansa riporta questa notizia

    http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_763320503.html

    La Guzzanti la si può amare o no, ritenere una maestrina o no, considerare meno brava di suo fratello o no……ma una cosa è certa: è inquietante che non venga rinviata a giudizio perchè il Sign. Alfano (poi qualcuno mi spiega da dove minkia è uscito sto tipo qui) ritiene che il papa è tropppo buono e che non gliene può fregare altamente della guzzanti. Ma in Itaglia siamo davvero così coglioni da credere alla magnanimità dei benny 2×8 e alla grande statura morale del sign. Alfano? La legge è un optional?

    ……vabbè….dopo Porta a Porta di ieri sera sono stupida io che continuo a stupirmi! o meglio….con tutto ciò che è successo negli ultimi 40 anni sono davvero CRETINA a stupirmi di ciò!

  123. Goldrake scrive:

    @ Lampo
    [cit. obb.]
    “I filonazisti negli USA non stanno al governo…”
    Ehm, caro Lampo, e chi avrebbe governato gli USA negl’ultimi 8 anni ?!?

    @i gangilli
    Finalmente anch’io posso dire che vi vo in culo a tutti e domani vado in ferie ! Ci si rilegge tra una quindicina di giorni ! 😉

  124. McLaud scrive:

    @ anonimo #121: nonostante il I emendamento della costituzione U.S.A. sancisca che la freedom of speech e la freedom of the press sono incomprimibili per legge, nella interpretazione della Supreme court e degli altri giudici federali e statali dev’essere effettuato un bilanciamento tra tali libertà ed altri diritti fondamentali dell’individuo, analogamente a quanto succede da noi. Tutt’al più si può dire che i giudici statunitensi siano in generale più ritrosi ad ammettere dei limiti, data la formula ampia che si rinviene nella loro costituzione. Tuttavia, un esempio valga per tutti: il right to privacy è stato inizialmente elaborato nel XIX secolo proprio come limite alla libertà d’espressione.

    Per quanto riguarda il KKK, non è vero che esso sia ammesso, perché nel 1871 fu messo al bando con una legge (Civil rights act) e negli anni seguenti fu quasi dissolto. Tuttavia fu rifondato in seguito, e ad esso si sono aggiunti vari partiti nazisti (e non solo “filo”). Questa è però una situazione di fatto derivante dalla mancata applicazione di una legge esistente. Perciò ti invito a documentarti meglio prima di fare delle affermazioni categoriche.

    Non voglio poi dilungarmi a discutere del maccartismo o di ogni altro fenomeno di repressione delle libertà individuali e politiche negli Stati Uniti: mi pare che la loro carta costituzionale troppo spesso rimanga solo “carta”.

    @ Lampo: dubito che ad ogni comico nordamericano che si faccia cogliere da una simile vaghezza sia consentito di esporre il suo punto di vista sul governo in tv. Che ai più noti sia permesso di farlo (e neppure sempre) è un fenomeno analogo a quello che in Italia si è avuto con Benedetto Croce ed il fascismo: il primo era troppo conosciuto per metterlo a tacere e non facendolo (anche perché non lo si riteneva una seria minaccia) si credeva di mantenere un’illusione di libertà.
    Chi è veramente scomodo negli U.S.A. ben presto svanisce, o assume una permanente posizione orizzontale (come con il fascismo, ma tu guarda!).

    @ Ejacula: puoi usare questo indirizzo falso che ho creato ad hoc: lanfranco.alessi@gmail.com . Per favore, niente dichiarazioni d’amore.

    @ Goldrake: buone ferie, a te che puoi! 🙂

    P.S.: prima che qualcuno lo sottolinei: no, Croce non era affatto un comico.

  125. ombus scrive:

    @ mclaud
    croce non era un comico. matteotti, si?

  126. McLaud scrive:

    @ Ombus: Matteotti era ritenuto pericoloso dal regime. Regime che, voglio ricordarlo, prima di giungere all’eliminazione fisica dei personaggi sgraditi reagiva al pericolo avvertito facendoli “sparire” o spedendoli in galera o al confino. Quando poi non riusciva a spezzare la volontà degli oppositori privandoli del lavoro, della dignità e dell’affetto dei propri cari, alla fine li privava della vita. Ma mi auguro che tu non mi chiami a dover fare un elenco di tutti i perseguitati del fascismo: non basterebbe questo blog!

    Il mio era solo un esempio di come a volte un regime dittatoriale (o, comunque, illiberale) può graziosamente concedere la libertà d’espressione a certi soggetti che non teme, anche perché così può magnificare la sua tolleranza ed apertura. Quale sarebbe, quindi, la pertinenza della vicenda di Giacomo Matteotti con il mio esempio?

    Se non ritenessi che simili polemiche siano del tutto inutili, specie fra gente che, come noi, è unita in un comune sentimento antifascista, avrei preso il tuo commento come una provocazione offensiva e avrei potuto chiederti, sullo stesso tono, se Gramsci fosse un saltimbanco. Ma credo che sia preferibile mantenere un dialogo costruttivo.
    Mi permetto di chiederti, perciò, di riflettere con più attenzione prima di sparare a zero, o, per lo meno, di aggiungere un piccolo smile per consentire di far capire se il tuo è uno scherzo o no: le parole scritte spesso non consentono di percepire il sentimento di chi le ha messe insieme.

  127. Anonimo scrive:

    Ve lo ricordate il discorso dei Nazisti dell’ Illinois del film BluesBrothers?

  128. Goldrake scrive:

    @ Mc Laud

    Grazie per l’ augurio !
    Vorrei ricordare, visto che si parla di KKK, che sia stata un’associazione regolare o no, arrivò ad avere un milione di affiliati… Leggasi UNMILIONE.

  129. McLaud scrive:

    @ Goldrake: …se è per questo, Wikipedia riporta una stima secondo cui nel 1924 gli iscritti sarebbero stati addirittura 6.000.000 ( http://en.wikipedia.org/wiki/Ku_klux_klan ). Esticazzi.

    @ anonimo #128: quale? quando uno dice al capo: “Ti ho sempre amato” mentre piombano giù da un ponte?

  130. Anonimo scrive:

    MOLTO IMPORTANTE!!!!!!!!!!!! CACATEMI

    Caro don Zauker
    ti scrivo 1 perchè sò che ti garba la fià e io un ce l’ho, 2 perchè nel mio paesucolo, che pensavo rosso o rossiccio, è sorto non troppo di recente un blogghe.
    Curioso di questo fatto me ne sono andato ben bello a leggere…
    vorrei che ne leggesse qualcosa, tenga conto che c’è immischiato il candidato sindaco che potrebbe essere eletto alle prossime elezioni(tra pochi mesi) perchè la sinistra ha riscosso malumori con 1,un cambio della viabilità per far passare meno macchine dalla piazza 2,la rimozione dei cassonetti del sudicio(l’unico rimasto fà la sindaca) e il ritiro dei rifiuti differenziati a domicilio.
    Nel mio paese queste cose fanno incazzare di brutto : ma come, mi tocca fà per forza la raccolta differenziata, mi tocca per forza fà du metri a piedi per comprare i’pane sennò con la macchina devo fare i’giro… insomma, il blog con le varie apologie del fascismo è http://sherlock.vedo-sento-parlo.it il mio paese è Montespertoli in provincia di Firenze… E ABBIAMO BISOGNO DI QUESTO CAZZO DI ESORCISTA, V’HO COMPRATO ANCHE LA MAGLIETTA PENTITI STRONZOLO… STRONZOLI, IO VI INVOCO!!!!!!!

  131. ombus scrive:

    @mclaud era ironico, eccheccazzo, non facciamo come d’alema. (smile, per capissi!)

  132. Anonimo scrive:

    @Mclaud
    hhahahaha anche quello ma soprattutto il discorso del ponte “io li odio i nazisti dell’ illinois!”

    http://it.youtube.com/watch?v=eAFXusfP-WI

  133. Lampo scrive:

    Cavoli, ma quel blog è davvero pessimo!

  134. ombus scrive:

    io a montespertoli conobbi anni fa un gruppo cultural (?)-fascistone chiamato la compagnia dei cadetti

  135. Anonimo scrive:

    @ anonimo #131: che sconforto!

    @ tutti gli altri: almeno in Germania si organizzano ed impediscono ai razzisti, agli intolleranti e a Borghezio (fuori concorso) di parlare. Guardate qui (ma la notizia ormai è dovunque): http://www.repubblica.it/2008/09/sezioni/esteri/colonia-moschea/colonia-manifestazione/colonia-manifestazione.html .

    McLaud

  136. ombus scrive:

    @ mc laud
    “Stamani nella piazza di Heumarkt, a Colonia, erano attesi in 2.000 gli xenofobi venuti da tutta Europa per protestare contro l’Islam. Si sono presentate poche decine di neonazisti, quasi tutti italiani… Unico partecipante presente l’eurodepuato leghista Mario Borghezio”.

    ESPORTIAMO L’ECCELLENZA DEL MADE IN ITALY. CHISSA’ CONTENTO MONTEZEMOLO!

  137. Lampo scrive:

    dovrebbero espellerlo dall’europarlamento.
    dovrebbero espellerlo dall’ordine delle creature pensanti, in realtà…

  138. Anonimo scrive:

    Guardate che dico davvero, la gente del sito http://sherlock.vedo-sento-parlo.it potrebbe andare a sindaco nel mio paese tra pochi mesi… (spero che le possibilità siano dovute alla scarsa pubblicità del blog dove si confessano).
    Ora, io v’ho comprato la maglietta pentiti stronzolo, quindi o venite qui, si fissa, e mi ridate il decino d’euro che ho speso o fate in modo di organizzare un talk show a montespertoli (potreste anche beccarvi fior di recensioni da quegli individui!).
    CHE CAZZO DI ESORCISTI SIETE? GNAMO VIA. OH.

  139. Anonimo scrive:

    Speriamo che tutti traboccate dalla merda che mangerete…la miseria vi deve colpire..fino al punto che le feci di vostra zia sono il vostro unico sostentamento e le urine del gatto le vostre bevute…brutti froci bastardi leccapiedi..non vi vergognate di essere nati…se vostra madre cacava invece di partorirvi era una nascita migliore,,,vergognatevi coglioni!

  140. tittera scrive:

    Anonimo, ti prego, per il prossimo commento studia la grammatica italiana alla voce “congiuntivo”; perché, a leggere come scrivi, sento un certo senso di onco immediato