« | Home | »

Sì, vabbè, però dopotutto…

8 novembre 2008

Ebreo

Benedetto XVI difende papa Pacelli

“Basta polemiche, fu un grande pontefice”
ROMA – “Papa Pacelli è stato per la Chiesa un eccezionale dono di Dio”. Su di lui c’è stata un’attenzione “eccessiva” e “piuttosto unilaterale”. Benedetto XVI torna così sui presunti silenzi di Pio XII sulla Shaoh e sul controverso ruolo del Vaticano nella difesa degli ebrei dalle persecuzioni naziste. Accuse e polemiche che si sono ripresentate puntualmente anche nelle ultime settimane. A cui Ratzinger, adesso, oppone un secco altolà.

“Negli ultimi anni – afferma Benedetto XVI – quando si è parlato di Pio XII, l’attenzione si è concentrata in modo eccessivo su una sola problematica, trattata per di più in maniera piuttosto unilaterale. A parte ogni altra considerazione, ciò ha impedito un approccio adeguato ad una figura di grande spessore storico-teologico qual è quella del Papa Pio XII”.

“Prova eloquente” di tale spessore, secondo Benedetto XVI, sono invece, “l’insieme della imponente attività svolta da questo Pontefice e, in modo del tutto speciale, il suo magistero” che “si qualifica per la vasta e benefica ampiezza, come anche per la sua eccezionale qualità, così che può ben dirsi che esso costituisca una preziosa eredità di cui la Chiesa ha fatto e continua a fare tesoro”.

(Fonte: Repubblica.it)

 

Share

29 Commenti

  1. RollingStronz scrive:

    attenzione “eccessiva”???!!!! e grazie al cazzo, lo vuoi beatificare!
    che poi il vaticano si lamenti con israele di “ingerenza” è proprio il colmo! quelli che mettono il naso negli affari interni di mezzo mondo ora si lamentano di “ingerenza”!
    RIDICOLI!!!

  2. Bove scrive:

    “Prova eloquente” di tale spessore, secondo Benedetto XVI, sono invece, “l’insieme della imponente attività svolta da questo Pontefice e, in modo del tutto speciale, il suo magistero” che “si qualifica per la vasta e benefica ampiezza, come anche per la sua eccezionale qualità, così che può ben dirsi che esso costituisca una preziosa eredità di cui la Chiesa ha fatto e continua a fare tesoro”.
    Sì, ma in pratica, ha condannato apertamente e strenuamente il nazismo a rischio della sua vita?No.
    il resto sono tutte belle parole di cui si riempiono sempre la bocca, nei loro bei vestiti da migliaia di €uri, mentre c’è chi non ha nulla per riempirsi la bocca, nemmeno più le parole…

  3. StranaMente scrive:

    Farei un torto alla mia coscienza se non ricordassi che papa Pio XII, soggettivamente e dal suo punto di vista, è stato un gran papa e ha lottato per la difesa della sua papitudine…

  4. Anonimo scrive:

    se ben dice che pio non era filonazista vuol dire che non era filonazista, se non lo sa lui chi lo deve sapè…
    dimpo

  5. Goldrake scrive:

    Immagino che il “beato” papa Pacelli di cose tipo questa non ne sapesse un beato cazzo, eh ?
    http://www.blogfree.net/

  6. Momo scrive:

    Ha ragione Ugly Betty 16!!!
    Un papa non si giudica dalle carognate che fa, ma dalle cazzate che dice! piu aria fritta e’, meglio e’

  7. HellSpawn scrive:

    Quello che mi dà fastidio è che la Chiesa vuole arrogarsi una superiorità morale che non ha:si lamenta solo quando si toccano i suoi interessi e non si indigna in egual misura quando ci sarebbe da indignarsi.Ad esempio quando hanno perso il potere temporale dopo la Breccia di Porta Pia si sono affrettati a scomunicare il nascente governo italiano,mentre non hanno mai scomunicato Hitler per lo sterminio degli ebrei,nè Mussolini che era suo alleato e addirittura con quest’ultimo hanno anche firmato un accordo(Patti Lateranensi) che è rimasto quasi uguale fino ad oggi…

    P.S:Ecco una canzone(e un video) degli Ska-P sul Crimen Sollicitationis=>http://it.youtube.com/watch?v=jrFhXR5vr_g&feature=related

    ed ecco il testo=>http://officialforumgreendayitaly.forumcommunity.net/?t=20161137

    Bye!

  8. zicom78 scrive:

    Non c’entra niente ma…

    http://iltirreno.repubblica.it/multimedia/home/3613407

    Godetevi le ghigne.

  9. Anonimo scrive:

    Nemo dice:
    certo che siete proprio degli ingrati, dopo tutti i rischi e le fatiche che son costate a chiesacattolica s.r.l.(che tra le altre ha anche sede in un paradiso fiscale) per far uscire di nascosto i nazisti fuori dall’europa co passaporti falsissimi anche col prezioso ausilio della croce rossa internazionale (che ben si guarda da aprire i suoi archivi ), voi , ingrati comusti di m***a, volete levar loro anche il sacrosanto diritto di dichiarare Santo(TM) chi cazzo vogliono?
    Ma come vi permettete? chi ve lo da il diritto?

  10. Armin scrive:

    ^^^
    Papa Pacelli è stato per la Chiesa un eccezionale dono di Dio
    ^^^

    Diciamo pure che, ovviamente dal punto di vista chiesaiolo, è stato un ‘uomo della Provvidenza’, come quell’altro là, come cazzo si chiamava, ma sì, quello di Predappio.

    ;-D

  11. Socmel scrive:

    Se hanno fatto santo un gran figlio di buona donna come Pio IX, fare beato Pio XII è il MINIMO.

    Però non si capisce perché non vogliano fare santo un papa così attuale come ALESSANDRO VI, Rodrigo Borgia (1431-1503); padre del tanto lodato (dal prototipo dell’intellettuale testa di cazzo-leccaculo e cioè Macchiavelli) duca Valentino…

  12. prefe scrive:

    Ok ok ,
    ha fatto uccidere qualche milione di ebrei, però cazzo, anche voi siete puntigliosi!

    (nuovo edizione di ScaricaBile, scusate la pubblicità ) http://www.scaricabile.blogspot.com

  13. Lypsak scrive:

    Non mi stupisco più di niente… il che è un male!!!

  14. Anonimo scrive:

    Ecco una bella iniziativa:
    http://www.notspeakinginmyname.com/

  15. Anonimo scrive:

    Se il pronipote è Ascanio Pacelli (ex Grande Fratello, ex pseudo-presentatore televisivo), figuriamoci che tipo poteva essere il bisnonno…

  16. Anonimo scrive:

    GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

    PER AVER PARLATO DEGLI EBBREI, ASSECONDANDO LE MIE PRECIE E DEVOZIONI… ORA VI CHIEDO PER FAVORE – CHE è UNA COSA CHE NESSUNO CI SI SPORCA LE MANI – (APETTANDO IL POST SUI SACRESTANI A MARCE) PARLIAMO DELLA DEMENZA SENILE DI COSSIGA (NON NEL SENSO CHE DA GIOVINE NON LO ERA, MA PEL FATTO CHE ORA è ANCHE VECCHIO E QUINDI NON DEGNO DI RISPETTO)…DAI! DAI! DAI! SE Fà??!!

  17. TopoSeduto scrive:

    Bhe, dopo aver beatificato un centinaio abbondante di fascistazzi, come non betaificare il loro capo?
    Bha, la chiesa cattolica può beatificare chi cazzo gli pare, ma se rompe i coglioni a noi sulla contraccezione, l’aborto, i comunisti, il divorzio, la carta da parati, la pasta scotta e gli scottadito di agnello, anche noi possiamo dire che sono stronzi a beatificare un filonazi.
    Per la cronaca, intanto che Itlè massacrava ebbrei, Pio zitto, mosca, si fregava le mani ed incassava parte dell’oro (Quello finito poi da Marcy), quanto poi itle ha cominciato a scassare anche ai cattolici si è divertito meno, ma zitto uguale…

  18. Goldrake scrive:

    Chi diavolo sono ‘sti sacrestani a marce ?!?

  19. Anonimo scrive:

    Perché esisitono – me l’ha detto Brolloco – i Sacrestani a ripresa diretta ( che dio li storpi)che son quelli più moderni ma te manca un pò il brivido del cambiar le marce, sfrizionare per bruciare la frizione, fare le doppiette (“ho visto sacrestani tirà la terza a 95km/h alle porte di Orione”)insomma nc’è gusto, poi ci sono appunto quelli a marce, di vecchia scuola, con quel buon odorino opimo di miscela, che non se ne trovano tanti più (dice Brolloco), e che la gente va ala messa solo per vedelli carburare quella gioia pacificata dei migliori anni ’50.

    P.S: N’è uscito ora che è poco (se tu fà lesto tu lo vedi ancora..!)in Giappone il modello novo ad energia solare – ma te padella tutte le Novene, la Messa di Natale e quella ndo se lavano i piedi – e poi va lento (ed è neggro – ma questo costituisce aporia)

  20. Anonimo scrive:

    pio XII è stato un dono di dio. sono d’accordo. un dono di dio ai nazisti.

  21. HellSpawn scrive:

    Sull’ennesima ingerenza sui Paesi democratici riguardo alla questione delle staminali, gli “uomini con le gonne” (leggi “clero”) ora rompono pure a Obama.L’hanno eletto da poco e già spaccano i…
    Sull’argomento, il buon ReRosso=>http://www.rerosso.it/index.php?option=com_content&task=view&id=172&Itemid=19

  22. Anonimo scrive:

    per quanto mi riguarda, possono fare santo anche Dino Zoff, così come hanno diritto di dire la loro su aborto, eutanasia, educazione sessuale, ecc.
    Se nessuno li stesse ad ascoltare e le loro idee fossero confinate sull’Osservatore Romano, non ci sarebbe problema.
    Il guaio è che sia al governo che all’opposizione ci sono schiere di bigottoni che, dimentichi che l’Italia è una repubblica LAICA, mettono in primo piano i deliri vaticani. E questo si traduce in rotture di palle sul piano reale, cioè sotto forma di leggi e decreti che ci riguardano direttamente.
    Del resto, la secolare e capillare opera di lavaggio del cervello fa sì che la maggior parte del popolo italiano si dichiari cattolico (da cui l’interesse da parte dei suddetti politici a mostrarsi più realisti del re…)
    ciao da BABBU

  23. Diociliberi scrive:

    Ho trovato questo brano di Pino Corrias sul blog di Travaglio, ve lo PONGO perchè lo trovo assolutamente condivisibile ed atto alla riflessiione sv questa Itaglia povera nostra. Con un saluto ai paguris e a tutti i gangilli vecchi e nuovi.
    “Umiliare i poveri cristi. Accerchiare di norme gli immigrati. Trasformare il permesso di soggiorno in un diritto provvisorio e a punti. Schedare i senza fissa dimora dentro a un elenco di Questura, a disposizione del ministero dell’Interno, come se essere poveri e soli e senza casa fossero reati. Autorizzare le ronde di cittadini “a presidio del territorio”. Predisporre pattuglie dell’esercito per farci cento telegiornali e un po’ di teatro. Imboccare sempre la scorciatoia dei divieti, delle minacce, delle punizioni, ma poi lasciare che i processi durino dieci anni. Sollecitare rancore sociale. Ma poi schierare la legge dalla parte del più forte secondo una scala di priorità che premia sempre il privilegio: tra un commerciante e un nigeriano, stare dalla parte del commerciante. Tra un cittadino e un politico, difendere il politico. Tra un giudice e un bandito, scegliere il bandito, purché alto di casta.
    Stiamo diventando un’Italia incanaglita. Che produce diffidenza. Produce paranoia. Ingigantisce la risonanza dei pericoli, propaga allarme, allestisce difese. Siamo uno dei Paesi europei con meno omicidi, meno rapine, meno violenza. Ma il flusso emotivo dei media e il tornaconto della politica disegnano trincee contro la convivenza”

  24. HellSpawn scrive:

    @BABBU:Del resto, la secolare e capillare opera di lavaggio del cervello fa sì che la maggior parte del popolo italiano si dichiari cattolico (da cui l’interesse da parte dei suddetti politici a mostrarsi più realisti del re…)

    “Anch’io, come la maggior parte degli italiani, sono cattolico apostolico decaffeinato…” Daniele Luttazzi

  25. Anonimo scrive:

    Ma io non ho capito di cosa vi stupite e/o indignate.
    Quando Pio XII divenne Papa nessuno sapeva che non avrebbe fatto una ceppa per aiutare gli ebrei. Che poi voglio dire, prima dei nazisti i più grandi fomentatori di odio contro gli ebrei sono stati i cristiani, che li hanno accusati di decidio e tante altre belle fave… mi devo stupire se un Papa se ne è strafregato di correre in loro soccorso? No, anzi, magari ha pure contribuito…
    L’inquisizione è nata, da principio, contro ogni forma di criptogiudaismo, ricordiamocelo.

    MA quando è stato eletto Ratzinger, TUTTI SAPEVANO che era stato nella GIOVENTU’ HITLERIANA, per cui non solo questi hanno errato con Pio XII, ma perseverano pure con l’attuale Papa. E perseverare, si sa, è diabolico.

    In conclusione io, se fossi nella comunità ebraica, mi incazzerei molto di più a vedere chi è Papa adesso che con Pio XII.
    E non dicano che lui, poverino, è entrato a far parte della gioventù hilteriana contro la sua volontà: a quanto ho capito lui e suo fratello sono andati anche contro il volere del loro padre.
    E comunque con una macchia simile, secondo me, Papa non ci diventi. Fosse stato davvero tanto santo ed eletto da Dio si sarebbe rifiutato, a costo di diventare un martire.

    Ma mi pare che a 80 anni sia ancora vivo e vegeto!

    Federica/SnarkedGirl

  26. Anonimo scrive:

    Ho il voltastomaco…

  27. […] Non avevo mai visto un fumetto così blasfemo ma da quelli del Vernacoliere c’era da aspettarselo. Se siete curiosi potete leggere una storia sul sito del Vernacoliere. La “satira” non poteva risparmiare anche il Santo Padre. […]