« | Home | »

TOTI TUI

8 gennaio 2009

Vieni anche tu nei DonZaBoys

Per i più duri: CLICCARE SULL’IMMAGINE.

Share

29 Commenti

  1. Anonimo scrive:

    Ma è tutto bellissimo! L’Oste Guido è onorato assieme ai numerosi colleghi del Tirar Tardi di far parte dei Donzaboys! Bernardo Gui-Ottorino è insuperabile!

    Cordialmente, Oste Guido

  2. ulivinico scrive:

    Signori leggete e GODETE. Gli inglesi sono superiori. Hanno fatto una raccolta fondi per scrivere sui bus di Londra:
    THERE’S PROBABLY NO GOD. NOW STOP WORRYING AND ENJOY YOUR LIFE.
    Trovate il video qui:

    Gruppo Facebook:
    http://www.facebook.com/group.php?gid=32985131033&ref=mf
    Articoli Guardian e altri:
    http://www.guardian.co.uk/commentisfree/2008/jun/20/transport.religion
    http://www.atheistcampaign.org/
    Raccolta fondi, già superati del 2400%!!!
    http://www.justgiving.com/atheistbus

  3. segolas scrive:

    Ma… Ma… chi è la topolona in mutande?

  4. Bove scrive:

    @paguri:ci tenevo a complimentarmi con voi per la vostra apparizione nella pagina della Reazione, veramente ottime interpretazioni, specie quella del finocchio…

  5. Anonimo scrive:

    Grandissimi, sono un indegno aspirante DonzaBoy anche io.

    Voglio fare una proposta: facciamoci vedere!
    Organizziamo un bel raduno con le magliette del nostro Esorcista Preferito.

    Diamoci appuntamento una domenica mattina, con un bello striscione (“Don Zauker Santo de Volata!”), a Roma, piazza San Pietro, a salutare Beppe 16 al canto di Grazie Signore Grazie (e anche le Osterie)

    Senza scherzare troppo, l’ingresso a piazza S.Pietro è libero, se non mettiamo bestemmioni sullo striscione le guardie svizzere non possono dire nulla, e se qualche Tiggì si chiederà chi sono questi DonzaBoys che salutano Beppe 16, ci saremo fatti una bella pubblicità gratuita con un gesto degno di Amici Miei, prendendo per il culo aggratiss i PapaBoyZ.

    Claudio “Gert” Dal Pozzo

  6. paguri scrive:

    Gert Dal Pozzo…uno dei nostri libri preferiti.

  7. Goldrake scrive:

    Quasi 5.000 (leggasi cinquemila) fans sul primo club di DZ su facebook più altri 2.000 sparsi in altri nati di seguito… Ragazzi, possiamo (dobbiamo) cominciare a far rumore…

  8. Anonimo scrive:

    io, non posso fare a meno che confermare: siete dei geni maledetti.

    poi…

    ma quella presumibilmente in mutande, il numero di teefono no?

  9. woytila88 scrive:

    già tutti in piazza St. Petr (Kroptkin) e poi ci portiamo Legrottaglie facendogli credere che è una profezia della Bibbia…che schifo le sue frasi su Israele, sembrano pare pare quelle delle preghiere medievali contro i vari ebreucci deicidi di turno…eppoi che cazzo manco la Palestina ha nominato perchè quei grascioni (leggesi zozzoni) di hamas sono islamici mangia-carne hallal-putrefatta e non gli garba la lonza…Paguri FATE UNA PAGINETTA DELLE VOSTRE X QUEL MERDA che la prox volta che si ripresenta con uno di quei suoi incontri merdosi con gli atleti di cristo ( a Siena dove studio è venuto a maggio) gliela porto di persona e poi ce lo mando..

  10. Anonimo scrive:

    Scusate se esulo dall’argomento del post, ma mi chiedevo se qualcuno guardando “Il Tagliaerbe” (USA, 1992), uno dei primi film sulla realtà virtuale, tratto da un romanzo, fra le centinaia di migliaia, di Stephen King, abbia notato una certa somiglianza fisica tra il parroco e Don Zauker.

    Baciamo le mani.

    la Frantz del blog http://provincialotta.splinder.com

  11. paguri scrive:

    @ Frantz: benvenuta tra noi!
    E’ ovvio che sei nuova, perché sarà la tremilionesima volta che ci fanno questa segnalazione.
    Niente di male, comunque. In effetti una certa somiglianza c’è ma, per tutti quelli che vanno cercando somiglianze e ispirazioni: DON ZAUKER è TORPEDO da vecchio.
    E se non sapete chi sia Torpedo, peggio per voi.

  12. ulivinico scrive:

    L’avrete sentito tutti, comunque dice Beppe 16 che i figli non sono proprietà dei genitori…non ha finito dicendo che sono suoi però, strano:

    http://www.rainews24.rai.it/notizia.asp?newsid=100266

  13. ponceavela scrive:

    E son boni a giustifià tutto…per sarvassi la pagnotta…perfino i desaparecidos…

    http://www.unita.it/index.php?section=news&idNotizia=75045

    se c’era un dio…
    e dovevi ma morì mentre dicevi velle parole,strangolato dalle tu stesse stronzate…
    Pio…Pio na sega…era meglio se eri meno pio e un pò più umano.

  14. ulivinico scrive:

    Eh si ponceavela, ed è bellissima la lettera che le madri di Plaza de Mayo indirizzarono a Woitila che si opponeva a estradare Pinochet(ma che brava personcina):
    http://guerrillaradio.iobloggo.com/archive.php?eid=995&cid=27665
    che finisce con:
    “DICIAMO: SIGNORE NON PERDONARE GIOVANNI PAOLO II”.
    E’ bene ricordarle.

    E cerchiamo di organizzarci per mandare anche noi in giro in Italia un bus con la scritta “PROBABILMENTE DIO NON ESISTE, SMETTETE DI ROMPERCI CON QUESTA FAVOLA”, come hanno fatto in Inghilterra; qui la raccolta fondi per la prossima iniziativa inglese: http://www.justgiving.com/thenextstop

    Forza Paguri, date il via ad una raccolta fondi, ho rotto le palle anche al Cascioli (http://www.luigicascioli.it/) e sembra che si debba raggiungere 10.000€. Se in Facebook ci sono 5000 fan…magari ce la facciamo.

  15. prefe scrive:

    lo vedo solo io o c’è un tizio con un bicchiere di vino che non c’entra un cazzo? Devo ancora mandarvi la mia foto, diamine. La maglietta è molto comoda e pensavo di appostarmi davanti alla scuola media a fare linguetta alle dodicenni. Poi però ho pensato che nnnon è una buona idea.

    comunque ora mi faccio pubblicità
    è online il nuovo ScaricaBile, giornaletto satirico di ‘sta fava. Paguri, tollerate questo spot bisettimanale.

    http://scaricabile.blogspot.com/2009/01/sette-come-le-stelle-di-hokuto.html

  16. Anonimo scrive:

    Ciao Paguri! Mi attendo un utilizzo in sede Donzaukeriana del seguente articolo…è un must!!!
    Ciao e grazie di esistere,
    F.Z.

    Da Repubblica.it

    CRONACA

    Superlavoro alla Penitenzieria, il “Tribunale” del clero, che ha
    competenza sui 5 delitti che soltanto il Pontefice può assolvere
    Pedofilia e riti satanici
    crescono i reati dei preti
    di ORAZIO LA ROCCA

    Pedofilia e riti satanici crescono i reati dei preti
    CITTÀ DEL VATICANO – Rubare ostie consacrate per usarle in riti satanici; violare il segreto della confessione; commettere peccati sessuali da parte di un ecclesiastico o di una religiosa, a partire dalla pedofilia; abortire o rendersi corresponsabile dell’interruzione volontaria della gravidanza; aggredire o offendere la persona del Papa. Sono i 5 “grandi” peccati per essere assolti dai quali non è sufficiente confessarsi, ma occorre una speciale dispensa papale emanata da un dicastero pontificio ad hoc, la Penitenzieria Apostolica, retta attualmente dal cardinale James Stafford. Peccati, dunque, gravissimi per la Chiesa, in forte crescita, specialmente – spiegano in Vaticano – attraverso l’aborto, la violazione del celibato sacerdotale e la profanazione delle ostie, un delitto, quest’ultimo, in aumento in particolare tra le sette dell’America Latina e in Europa.

    Peccati non a caso chiamati “Delitti riservati alla Santa Sede”, il cui “ministero” di competenza – il più antico dicastero vaticano fondato nel 1200 da papa Onorio III – ogni giorno è chiamato a far fronte ad un superlavoro per rispondere alle richieste di “assoluzione e perdono” inviate da preti e vescovi di tutto il mondo.

    Un lavoro delicato e riservato, svolto da un organismo interno al dicastero chiamato Congresso presieduto dal cardinale Stafford, affiancato dal vescovo Reggente Gianframco Girotti e da dieci membri, abituati da sempre ad operare con discrezione e senza pubblicità per far fronte alle migliaia di richieste avanzate dai sacerdoti che chiedono l’assoluzione papale per i 5 grandi peccati riservati alla S. Sede. “Numeri non ne possiamo fare, ma posso assicurare – ammette monsignor Girotti – che è un lavoro costante e molto rilevante”. Ogni pratica viene evasa nel giro di una giornata. “Anche se ci possono essere casi – aggiunge il Reggente – che richiedono più sedute e doverosi approfondimenti per meglio verificare se il pentimento è autentico, spontaneo e sincero”. Facile immaginare che tra questi casi un posto importante è occupato dalle richieste di perdono avanzate per quei sacerdoti che si sono macchiati del delitto di pedofilia, come è avvenuto recentemente negli Usa, e più in generale per la violazione del celibato sacerdotale.

    Da domani se ne parlerà nel simposio pubblico di due giorni organizzato per la prima volta dalla Penitenzieria nella sede di piazza della Cancelleria 1, a Roma. Presenti il cardinale segretario di Stato Tarcisio Bertone, i vescovi Gianfranco Ravasi e Rino Fisichella, il professore Agostino Borromeo, docente alla facoltà di Scienze politiche all’università La Sapienza di Roma, teologi e moralisti. “È la prima volta che questo nostro dicastero dà vita ad un incontro pubblico”, preannuncia monsignor Girotti. “Lo facciamo – sottolinea l’alto prelato – non per metterci in vetrina, ma per dimostrare che non siamo un dicastero burocratico, ma di grazia e di misericordia, che su delega del Santo Padre, dà vita e senso ad uno dei sacramenti più importanti, la confessione”.

    (12 gennaio 2009) Tutti gli articoli di cronaca

  17. ulivinico scrive:

    GENTI CI SIAMO:
    L’iniziativa per raccolta fondi per mandare in giro bus con scritte atee è partita seriamente dall’UAAR!
    Donate su http://www.uaar.it/uaar/campagne/bus/

    La scritta sarà
    «La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona, è che non ne hai bisogno»
    FORZA!! Pubblicizzare!!

  18. memetz82 scrive:

    dono al volo all’UAAR, in kulo all’8×100 e chi gli da i soldi. Check this out on repubblica.it (sito marchettaro del PD{porco dio})

    http://www.repubblica.it/2009/01/sezioni/cronaca/atei-autobus/atei-autobus/atei-autobus.html?ref=hpspr1

    yuppy, ci sono anche io tra le foto, gli altri sono tutti stupendi.MITICIIIIIII!!!!
    memetz

  19. SpoRa scrive:

    Daiii ma pensavo accettaste solo le foto con la divisa di DZ!!
    Allora a breve vi manderò la mia con IL MALIGNO ME LO PUPPA!!
    A presto cosi 🙂

  20. paguri scrive:

    VIVA L’UAAR!!!
    ADERIAMO ENTUSIASTI ALL’INZIATIVA!

  21. Anonimo scrive:

    Mi fottono le idee ancor prima di pensarle sti maledetti sparagnucoli! Genova è più avanti di tutti.

  22. Jinx2 scrive:

    Felice di aver donato all’ UARR, spero portino il pullman anche in Piazza S. Sietro da Beppe prima o poi ….

  23. Anonimo scrive:

    Complimenti per l’originale mossa commerciale.
    Laura.

  24. ulivinico scrive:

    http://www.lastampa.it/Torino/cmsSezioni/cronaca/200901articoli/9248girata.asp
    L’Udc: niente bus degli atei a Torino
    Scanderebech: pronto ad incatenarmi
    TORINO
    Se la campagna pubblicitaria sull’ateismo arriverà a Torino, il capogruppo dell’Udc in consiglio regionale, Deodato Scanderebech, si incatenerà al Duomo della città. Lo annuncia il diretto interessato, puntualizzando che si incatenerà insieme alla figlia Federica, consigliera comunale di Torino.

  25. Anonimo scrive:

    gli si sputerà ni muso!

  26. ulivinico scrive:

    Copio la lettera che ho inviato al Vernacoliere; Paguri intercedete, se non me la pubblica che Dio vi strafulmini:

    Caro Mario,
    ora ci mancava altre questa storia dei bus atei con le scritte anticriste. Un bastavano i finocchi a manifestà e un presidente negro negli USA. Dio li fulminasse con tutta la sua bontà. Ma che noi cristiani andiamo forse ad offendere gli altri fracassando le palle con “Dio c’è”? Magari dissotterriamo un cadavere in barba alla violazione di sepolcro e lo esponiamo per la gioia dei nostri idolatri medioevali; ma che cazzo, quello era un santo! Sconfessato dallo Chiesa e ritenuto da essa un buffone che si faceva le stimmate con la tintura di iodio; però, quando lasciò tutto l’ambaradà a mamma Chiesa, Lei ha riconosciuto lo sbaglio e lo ha fatto santo. E poi tutte le TV lo hanno plaudito quindi è sicuramente una cosa bella. E sono le TV che dicono che Eluana deve continuare a vivere come un vegetale (con l’utilizzo della scienza), mica noi cristiani che ormai siamo cambiati dal tempo delle torture, Inquisizione e roghi; noi diciamo solo – magari con qualche apparizione sporadica, giornaliera, del Papa o suo vassallo in tv – che l’importante è la vita dopo la morte e il ricongiungimento con Dio. Poi se usare la scienza per far perdurare un corpo martoriato nell’aldiquà cozza con la vita nell’aldilà…che possa schiantare chi ce lo ricorda! E poi questi atei che si permettono di pagarsi di tasca queste scritte! Sacrilegio! Che spendano meglio i loro soldi, magari versandoli a messa dove noi andiamo seguendo più o meno cosa disse Gesù: “Quando pregate, non siate simili agli ipocriti che amano pregare stando ritti nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, per essere visti dagli uomini.[…] Pregando poi, non sprecate parole come i pagani, i quali credono di venire ascoltati a forza di parole” (Matteo 6,5:7). Noi Cristiani almeno usiamo l’8×1000 per le nostre spese o ci facciamo pagare dallo Stato i nostri insegnanti seri di creazionismo e non paghiamo l’ICI perché Dio non vuole. Sennò lo pagheremmo, ci mancherebbe!
    Insomma questa U.A.A.R è un unione di satanisti che vuole mettersi in mostra e se non li fermiamo, magari, la prossima volta partiranno con scritte tipo “L’evoluzione è provata, la creazione è una stronzata”. Non si può permettere, altrimenti come farà il Cardinale Martino a dire al TG2 l’esatto contrario senza contraddittorio? (su Youtube cercare: Martino, Tg2, evoluzione).
    Ha detto bene una su internet: “Spero che Dio gli distrugga i bus così vedranno la sua potenza!”. E aggiungerei io “e la nostra bontà cristiana”.
    Amen
    Lo Spredicatore
    http://www.nicolaulivieri.com/

  27. Armin scrive:

    E perché non alziamo il tiro, che so, un bel logo di un metro quadrato della campagna “Un Moccolo per la Vita” su ogni bus, e poi subito sotto un bel moccolone. E poi, la butto lì, passare ai TIR, ai treni, ai traghetti, alle petroliere ai jumbo e così via. Niente niente che a qualche ‘pecorella’ non venisse fatto di pensare “… e se, putacaso, avessero ragione loro?”

  28. Goldrake scrive:

    Vi ho appena inviato la foto, spero di piacervi in versione donzaboy ! 😉

  29. Padreppie scrive:

    Ciao merde, mi accingo a scrivere il mio primo messaggio… sono emozionato comen quando chiavai la prima volta!!
    Fiero di far parte dei Donzaboys e di avere seguito l’evoluzione del nostro eroe dalla nascita.
    Sia lodato coso.