« | Home | »

La Isla bonita

17 febbraio 2009

Sardinia

Finalmente!

Finalmente anche la Sardegna è stata assegnata, dai suoi lungimiranti cittadini, alla famiglia Berlusconi!

Ugo Cappellacci, figlio di uno dei commercialisti del cavaliere, ha sconfitto Renato Soru per la corsa alla Presidenza della Regione.
No, non è corretto.
L’intera dirigenza del PD, sorda a qualsiasi stimolo proveniente dalla sua base elettorale, FA TALMENTE CAA’ che ha voluto far perdere anche questa elezione ad un suo candidato.
Ecco, ora torna già di più.

Per questo non possiamo limitarci a ringraziare solo il Presidente del Consiglio, che invece di dedicarsi alle sorti del suo Paese, ormai affondato come un’otaria malata di cancro, si è impegnato in un’estenuante campagna elettorale in appoggio al suo candidato-marionetta; ma anche e soprattutto il Partito Democratico che – ingessato in giochini di botteghina fra un esponente e l’altro e sospeso fra progressisti e membri dell’Opus Dei – ha fatto l’ennesima, vergognosa, ignobile figura di merda.

Adesso la Sardegna diventerà finalmente l’isola dei sogni – anzi, dei famosi – che merita di essere!

E ci sembra giusto che gli elettori sardi abbiano premiato un uomo di Berlusconi, dopo tutti i posti di lavoro che il gruppo del buon Silvio ha saputo distribuire tra i più meritevoli tra loro. Ricordiamo infatti che ben 3 o 4 veline provengono dalla Sardegna, così come un paio di concorrenti di “Uomini e Donne” e di “Amici”; cosa chiedere di più ad un uomo politico?

Sono previste tutta una serie di Grandi Opere per il miglioramento della vita in Sardegna:

  • l’intera isola sarà più protagonista per quanto riguarda i traffici via terra, grazie anche al ponte a campata unica che collegherà direttamente Olbia con Civitavecchia;
  • sempre a Olbia, Villa Certosa subirà piccolissimi ampliamenti e, per far entrare e uscire le future candidate alla carica di ministro delle pari opportunità, sarà dotata di un ingresso posteriore situato a Oristano;
  • l’obsoleto Gennargentu verrà sostituito da un più comodo parcheggio multilivello, mentre i nuraghi, veri e propri ruderi fatiscenti e non conformi alle più recenti normative sull’edilizia, lasceranno il posto ad emozionanti PalaBingo;
  • verrà varato il nuovo tratto autostradale Villa Certosa-Billionaire, del quale ai pastori della Barbagia probabilmente non fregherà un cazzo, ma vuoi mettere il prestigio?

Inoltre, sono previsti gratificanti posti di lavoro dal nuovo piano di sviluppo:

buttafuori al Billionaire;

camerieri al Billionaire;

troie al Billionaire;

addetti alle pulizie al Billionaire;

spacciatori al Billionaire;

papponi al Billionaire.

Certo, il piano può sembrare un po’ pretenzioso, ma per far fronte alla crisi dell’occupazione saranno costruiti altri 58 Billionaire dove i sardi e le sarde potranno andare a lavorare (ma non avranno diritto all’ingresso per divertirsi, almeno che non siano accompagnati/e da un ricco turista straniero…un po’ come succede in altre isole felici, tipo Tahiti, Santo Domingo, Cuba).

Viva dunque la Sardegna, che è finalmente riuscita ad allinearsi con il resto dell’Italia, mettendo a disposizione del nostro luminoso premier e dei suoi compl- …ehm, amici, il suo magnifico territorio. Bando alle ciance, quindi, ché il tempo è prezioso, e si dia inizio ai lavori e ai festeggiamenti.

Gonone

Le ruspe sono già in moto.

***

Ultimora: “Scusate il ritardo” con queste semplici parole, Walter Veltroni ha annunciato le sue dimissioni dalla segreteria del PD.

Share

Tag: , , ,

45 Commenti

  1. Anonimo scrive:

    Riporto il parere di una mia amica sinistreggiante trasferitasi in Sardegna che sostiene che Soru ha gestito malissimo il patrimonio sardo, e questo ha determinato uno stravolgimento delle sorti… Mi ha fatto impressione quando mi ha detto “Mi sono dovuta COSTRINGERE a votare a destra”. Si ritorna al discorso di “male minore”. E se il PDL era il male minore..!

    :fab:

  2. bassotuba75 scrive:

    Ormai dalla sardegna son lontana ma sono sarda, e giuro che fino a ieri ero straconvinta il NanoMalefico avrebbe perso.
    Mi dicevo: quando Mussolini veniva in sardegna a fare propaganda gli uomini si nascondevano nelle campagne, pur di non doverlo festeggiare/salutare. I sardi son capoccioni ma hanno tradizioni politiche importanti. Non atechì nemmeno il fascismo come nel resto dell’Italia.
    Poi però scopro che: polo indistriale chimico della sardegna: Macchiareddu e Porto Torres. Scattano lettere di licenziamento e cassa integrazione. Ma Silvio, il supereroe de sti cazzi, interviene. Blocca i provvedimenti e “promette” di risolvere la questione lasciando ciascuno al suo posto di lavoro. Adesso certo è molto impegnato a muovere i fili del burattino Cappella(cci), ma DOPO le elezioni saranno salvi. Moltiplicate i voti degli operai per tutti i loro parenti/amici/conoscenti.

    Non solo. Gli italiani forse non sanno che nella villa in sardegna c’è un bel vulcano artificiale, costato una follia che serve per quando Silvio invita gli amici e deve fare lo sborone. Oltre quello voleva fare anche il molo per gli attracchi delle grandi navi, ma Soru glielo bloccò. Il fatto curioso è che il molo sarà pagato come è stato pagato il vulcano: CON SOLDI DELLO STATO, questo perchè la sua villa in sardegna non è sua-dice- ma è una sede “distaccata” dove incontra capi di stato…quindi sta lavorando per l’italia, quindi l’italia paga ste spese come fossero di rappresentanza…

    Discorso di chiusura della campagna elettorale, rainews24 da in diretta dalla fiera di Cagliati TUTTO l’intervento del candidadto Cappella(cci). Quando Soru sale sul palco “casualmente” il programma è giunto al termine. Non fanno sentire mezza parola. Ma non era Silvio che cronometrava i minuti degli interventi in campagna elettorale?
    In sardegna si vede rainews24 perchè hanno avuto TUTTI gratis il digitale terrestre. Gratis…insomma…li ha pagati la regione e indovina indovinello chi li produce? Il SilvioFratello. E senza quello la tv sarda non prende neanche mufloni al pascolo….
    Scusate per il papiro! 🙂

  3. Anonimo scrive:

    hei ti sei scordato i parcheggiatori al bIlioneir..non crederai mica che ci vada gente capace di mettere la retro!??! apparte tutto, io non sono Sardo ma a me Soru sembrava un tipo capace..ma che è successo? la gente si illude che possa cambiare qualcosa..hahah..illusi!

  4. Goldrake scrive:

    E infatti il buon Ugo Cappellacci ha annunciato che la prima cosa che farà sarà proprio cambiare il Piano Regolatore, come se la Sardegna non fosse già stata abbastanza massacrata… Scusate, ragazzi, qui siamo arrivati a roba da isterismo collettivo…

  5. Elettra scrive:

    Ma è fantastico, il mio sogno di trovare lavoro è stato finalmente esaudito. Migrerò in Sardegna lasciando la Sicilia, e alla faccia di voi criticoni mi farò i miliardi, sposerò un calciatore (o un raccattapalle), divorzierò per poi sposarne un altro, e farò una vita mondana fatta di inviti a buona domenica e isola dei famosi. Mi sento un’italiana realizzata adesso, sìsì.

  6. Anonimo scrive:

    Dai, Paguri, che Uolter ha avuto il buon senso di dimettersi… stavolta!

  7. Diociliberi scrive:

    Suvvia!!!
    Cosa volete che sia!!
    E’ zompato Walterloo, il prodigio della politica, il sindaco delle notti bianche,
    il jovanotti della sinistra,
    non è durato un’anno e mezzo.
    Giusto il tempo di far venire alla luce il Grande Partito Democratico, l’immane progetto col sor Rutelli e la Binetti, De Mita e Pannella tuttinsieme! Vedrai che bella linea politica!
    Adesso riabbocca Baffino!
    Vedrai che opposizione!
    Vedrai che battaglie!
    Vedrai come cambia il vento!!!
    Il sol dell’avvenire!!
    Il grande timoniere, Baffetto Sdegnoso, il Bombardiere dei serbi che ha fatto la bicamerale ma non il conflitto di interessi, il grande stratega di mille sconfitte!
    Vedrai che robba!

  8. Bove scrive:

    è gente che merita la sardegna, ma non tutta, diciamo solo l’Asinara…

  9. Anonimo scrive:

    soru era un ottimo candidato (candidato del pd, ricordo, nonostante gli innumerevoli difetrti del pd) ma i sardi hanno preferito i papponi e le puttene. Non diamo la colpa al pd, non in questo caso, l’alternativa era soru, potevano votare soru e non il pd. Preferiscono il cemento.

  10. Anonimo scrive:

    Il problema di Soru sono stati i molti della presunta sinistra che lo avrebbero dovuto sostenere. Pensate ad esempio che c’erano presunti sardisti e socialisti con Soru e altri presunti sardisti e socialisti con Sugo Cappelloni. Il motivo? A molti piace vincere facile e magari conquistarsi una poltrona… anzi no, un lauto stipendio e molti altri vantaggi. Alcuni di questi stronzi ha persino consegnato la bandiera dei quattro mori al nano di arcore e credo che per questo Emilio Lussu abbia vomitato nella tomba. Ma si sa che gli ideali in molti li hanno messi nelle mutande. Quanto al partito del cemento… Fosse solo quello il problema! Esistono purtroppo molti morti di fame che invece di combattere giuste battaglie per se stessi, sono sempre pronti a difendere i diritti dei ricchi ad avere il panfilo attraccato a costo zero nei porti turistici della Sardegna. Non sto scherzando! Fatevi un giretto in Costa Smeralda durante l’estate e vedrete quanti di questi morti di fame sono li per vedere e fare le foto ricordo ai vip che invece fanno la bella vita alla faccia loro. Oddio vomitooo!

  11. Anonimo scrive:

    Esiste uno strano mito da noi, che i sardi siano fieri, orgogliosi, testoni e attaccati alla loro terra. Vai a capire da dove arriva questa assurdità…forse quei grandi magazzini in piedi da migliaia di anni sparsi qua e la hanno gettato fumo negli occhi della gente. O magari è perchè casualmente qui sono nati Emilio Lussu e Antonio Gramsci…mah. No comunque vorrei tranquillizzare tutti: noi sardi siamo mediamente servi, ignoranti e corrotti come il resto degli italiani. Ci piace avere il padrone con la frusta, votiamo se ci promettono il posto di lavoro e gradiamo sopratutto i lavori poco qualificanti ma che non impongano sforzo mentale. Non è solo una questione di classe politica vecchia e pessima, di nomenklature autoreferenziali che amministrano candidature e scelte. No, secondo me mancano l’orgoglio dei cittadini e la voglia di informarsi, dunque ben venga l’ennesima figura di merda della sinistra e sopratutto del Pd. Sconfitta della sinistra ma non di Soru, voglio precisare, che ha preso 120 mila voti in più della sua coalizione ed è stato un grande presidente.

    Ps: nella foto di Cala Gonone manca l’aereoporto, imprescindibile per far arrivare migliaia di persone al giorno nelle incontaminate calette del golfo di orosei!

  12. Anonimo scrive:

    oh, però la gente continua a votarlo
    nonostante tutte le troiate
    nonostante le leggi ad personam e contra personam
    nonostante le idiozie

    continuano a votarlo…

    Lampo

  13. kirukao scrive:

    Oh ragazzi, so che la situazione è grave e che questa sconfitta ci pesa enormemente sulle (s)palle, ma vi rendete conto…oddio non so nemmeno come riportare la notizia…ma cazzo, nessuno ha detto nulla? GAO GALLI forse si candida SINDACO di Firenze!!!!

    oddio…questa non la reggo…

  14. Anonimo scrive:

    la sardegna era il caposaldo della sinistra ed e stata persa ho sempre piu paura che questo nano malefico non c’e lo toglieremo piu dalle palle

    dodo

  15. irlandese incazzato scrive:

    e anche valter se ne è andato , ma non era lui il problema, o meglio non era quello principale, cambiare leader non serve a molto, se la dirigenza politica non decide una linea non arriveremo mai da nessuna parte, cazzo la gente dovrebbe sapere dove sta schierato il pd , invece nessuno lo sa neanche loro, speriamo davvero che questa ennesima mazzata cambi qualcosa se no davvero “non ci resta che piangere…”

  16. Anonimo scrive:

    Veltroni dimettersi dalla segreteria del partito del NIENTE. Sai che notizia.

  17. ulivinico scrive:

    Una buona notizia:
    -Rifiutò di fare udienza col crocifisso in aula
    la Cassazione assolve il giudice Tosti-

    http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/cronaca/cassazione-1/giudice-crocifisso/giudice-crocifisso.html

  18. maka scrive:

    leggo solo ora il vostro post. mi avete rovinato la giornata. basta una sola immagine alla volta del berlusca, figurati 4 tutte insieme e accomagnate dal commento che ha vinto anche in Sardegna. Che cosa brutta. mi dispiace per la terra sarda. spero che alle ruspe, che sicuramente cominceranno a lavorare già d adomani, si opponga con fermezza chi, ancora crede, che un altro piano regolatore è possibile.
    L’unica cosa buona di sta tronata è che Uolter si è tolto dallo scogliones e che magari il PD sparisce dalla circolazione. MAgari.

  19. karsten scrive:

    finisce che la toscana diventa “un’isola”…

    certo che pero’ siam rimasti in pochi eh… magari finisce che aveva ragione silvio e i coglioni siamo proprio noi…

  20. Anonimo scrive:

    Come dice il Maestro (e amico dei Paguri) Arcangelo:

    SALUTA CON SODDISFAZIONE LE DIMISSIONI DI VELTRONI, METASTASI DELLA SINISTRA

    Certo, non sarà lui il solo problema, ma ha polso come un focomelico mutile al Cars(z)o e le palle di un eunuco.
    Porca merda, questa accozzaglia di mezzi ideali in contrasto mi fa caà!
    Spero si candidi don Zauker alla guida del partito.
    Ha sicuramente più morale lui dell’intero Popolo delle Liquidità (un mi riesce manco di scrivelo).

    di’ane

    Ephialtes

  21. segolas scrive:

    Qualcuno in alto ha detto che il PDL era il male minore. Ma andasse a fare in culo. Per un riassuntino di quello che ha fatto soru leggere qui: http://isterika.ilcannocchiale.it/2009/02/08/una_rivalsa_politica.html

    Ma tralasciando questo fatto, è mai possibile che dopo anni quelli esteriorano il proprio voto a Silvio siano sempre una minoranza di quelli che lo votano? E lo sapete perché? Perché non riescono manco loro a giustificare quello che stanno facendo. Perché si rendono palesemente conto che dire “così fanno un nuovo albergo e per 4-5 mesi ho il lavoro” è una cosa imbarazzante.

    Ah, ma quando la “riminizzazione” delle coste sarà finita cosa resterà? Una massa di camerieri e muratori sottopagati?

    Preferirei vedere la mia isola in fiamme piuttosto che venduta come la vedo ora.

    E non so chi l’ha detto, ma è proprio vero che “il voto è una cosa troppo preziosa per darla a cani e porci”

  22. Kaiser76 scrive:

    Eutanasia portami via un 2009 da dimenticare ma ora si accanisce anche altrove. polipo mafioso che non è altro!

  23. grisson scrive:

    Però che bello che Mills deve dare dei soldi a Berlusconi per essere stato corrotto da Berlusconi…

    Adie

  24. Anonimo scrive:

    Ecco dove erano finiti i cervelli in fuga dall’Italia…
    In Sardegna stavano!
    Una famiglia-una betoniera, this is the way!

  25. rotellaro scrive:

    Ho paura che alla fine abbia ragione la veronica.
    Ci terremo siRvio per i prossimi 20 anni.

    Dove ho messo i biglietti per l’australia?

  26. Anonimo scrive:

    Ma vi ricordate 10 anni fa le scenette di Guzzanti/Veltroni “L’importante è partecipare?”.
    Ma possibile ci debbano mettere 10 anni per capire che è l’ora di levarsi dai coglioni?
    Tanto lavorano con il culo nostro…

  27. Goldrake scrive:

    Mi riallaccio un po’ a quello che ha scritto l’anonimo 9… Il PD fa schifissimo, niente da dire, ma le intenzioni di Silviaccio sulla Sardegna sono chiare da anni : violentarla senza pietà e farne il suo parco giochi, la sua Neverland. La posta in gioco era troppo alta, ed eleggere il figlio del suo ragioniere (sic !) ti ha condannato, Sardegna.

  28. maka scrive:

    il PD, in botta piena di paranoie, perde il segretaio Uolter e nomina Franceschini!!!!!! Ditemi che non è vero. vabbè che siamo nel perido di carnevale, ma questo scherzo è esagerato. come si può, anche solo per due giorni, avere Franceschini come segretario ? è un macchia indelebile. non che Uolter sia meglio….ma cazzo Franceschiniiiiiiii noooooooooooooo

  29. AlessandroS scrive:

    Sentendomi orfano di Veltroni, ho creato un gruppo facebook:
    José Mourinho segretario del PD

    http://www.facebook.com/group.php?gid=51383847438#/group.php?gid=51383847438&ref=mf

    Ecco il contenuto:

    JOSE’ MOURINHO SEGRETARIO DEL PD

    E’ l’unico che può restituire al partito la credibilità perduta.

    Inoltre, per compensare la mancanza di Veltroni, vorremmo: Montezemolo come vice. Fazio, Tony Blair, Betancourt e Jovanotti come nuovi ministri ombra; il Dalai Lama al ministero dell’Amore e Darkman, l’uomo ombra, alla Sicurezza.

    Sempre sulla scia del rinnovamento, il simbolo del partito verrà sostituito da un’effige raffigurante San Francesco (o Craxi, fai tu) nell’atto di dare il cinque a Obama.
    Infine, per combattere l’ondata xenofoba che sta travolgendo il paese, il motto “I care” sarà accantonato in favore del sempreverde “Ringo People”.

    Accorrette!

  30. Nedo B. scrive:

    L’ha già detto qualcuno che il programma di Cappellonacci è un copia incolla di roba trafugata da altri programmi nonchè da tesi universitarie degli anni 70? Un bel revival di puttanate che non significano nulla se non “ecco signora maestra, il compitino l’ho fatto. Ora cortesemente mi metta 10 e vada a fare in culo lei e tutto il consiglio di istituto”.

    http://www.byoblu.com/b4a48d80-d4d9-4b79-b401-69d53c65f8c7/post.aspx

  31. ponceavela scrive:

    Ho provato a cercare la notizia della sentenza Mills sul sito del Corriere della sera…provateci…un aiutino dovete andare in fondo e cercare MOLTO BENE…e ci stupiamo dei sardi!? ormai siamo anestetizzati ad ogni cosa…tristezza…

  32. Janus scrive:

    In qualche modo ha vinto lui anche questa volta… e questo dovrebbe fare riflettere…

    Per quanto riguarda la dipartita di doubleU, per 1 stronzo che affonda, altri 5 vengono a galla…
    Qualcuno dovrebbe tirare lo sciacquone ma per come siamo messi ora rischieremo solo di intasare il cesso…

  33. paguri scrive:

    Citiamo e sottoscriviamo quanto afferma Max, direttore del Mucchio: “Davvero non si riesce a capire da dove il Pd possa ripartire per arginare un’emorragia di consensi e credibilità che pare inarrestabile. Il problema è che il Pd (o il centro-sinistra) è un brodo di gentaccia, dove si nutrono ex Margherita e Opus Dei, non ha una straccio di idee, è corrotto anch’esso fino al midollo. Soprattutto non si vede nessuno dietro, una persona valida, con le palle in poter cui credere e non c’è neanche più la sinistra radicale (ormai dispersa in innumerevoli rivoli senza capo è coda) e forse è anche un bene. Un disastro.”

  34. AlessandroS scrive:

    Ecco perchè ci vuole Mourinho

  35. Armin scrive:

    E così addio Sardegna.

    Mentre a sinistra continuano a massacrarsi, quelli lì si pappano una fetta dopo l’altra del salame Italia.

    Tra poco i clericofascisti avranno il settanta percento dei cosiddetti voti, e saranno cazzi.

    Peccato, mi piaceva vivere qui 🙁

  36. Anonimo scrive:

    Addio Sarfregna.
    Me sa che a ‘sta botta ce tocca anna’ a Ladispoli…

    Lampo

  37. Goldrake scrive:

    @ Armin
    Sono già cazzi, pure acidi.

  38. Anonimo scrive:

    Questo dovrebbe essere il vero manifesto del PDL. LEGGERE PRIMA NORMALMENTE, POI AL CONTRARIO, PARTENDO DALL’ULTIMA RIGA E ANDANDO A RITROSO.

    Nel nostro partito politico manteniamo le promesse.
    Solo gli imbecilli possono credere che
    non lotteremo contro la corruzione.
    Perché se c’è qualcosa di sicuro per noi è che
    l’onestà e la trasparenza sono fondamentali
    per raggiungere i nostri ideali.
    Dimostreremo che è una grande stupidità credere che
    la mafia continuerà a far parte del nostro governo come in passato
    Assicuriamo senza dubbio che
    la giustizia sociale sarà il fine principale del nostro mandato.
    Nonostante questo, c’è gente stupida che ancora pensa che
    si possa continuare a governare con i trucchi della vecchia politica.
    Quando assumeremo il potere, faremo il possibile affinché
    finiscano le situazioni di privilegio.
    Non permetteremo in nessun modo che
    i nostri bambini muoiano di fame.
    Compiremo i nostri propositi nonostante
    le risorse economiche siano esaurite.
    Eserciteremo il potere fino a che
    Si capisca da ora che
    Siamo il partito di FORZA ITALIA, la nuova politica

    Leonardo

  39. Anonimo scrive:

    Mio padre, berlusconiano fino al midollo, è recentemente riuscito a comprasi casa in sardegna. Adesso voglio proprio vedere cosa dirà quando la sardegna verrà trasformata in un simpatico gigantesco villaggio vacanze.
    Ma del resto, dopo tanti anni che la frequenta, credo proprio che l’anima della Sardegna non l’abbia capita (come altre cose…).
    Sardi? Cosa avete fatto????

  40. Anonimo scrive:

    Ma sicuro che il cocainomane di Arcore non abbia imbrogliato? Consegnare la Sardegna a lui è come chiudere il mostro di Marcinelle in una scuola elementare, e i sardi non mi sembrano così coglioni.

  41. Armin scrive:

    Infatti non lo sono, ma i numeri sono numeri.
    Se tanta gente si è rassegnata a votare per quello lì è solo perché dall’altra parte non c’è uno stracazzo di nessuno in grado di contrastarlo e di proporsi come alternativa credibile.
    Stavolta la vedo davvero molto, ma molto grigia.

  42. kinisera scrive:

    @Armin
    molta gente si è rassegnata a votare berlusca (cappellacci era, ed è, solo una controfigura!) anche perchè dall’altra parte non c’era nessuno a contrastarlo, come giustamente dici tu, ma anche perchè l’unica campana che ha sentito e letto su giornali e tv è sempre e solo stata quella berlusconiana.
    La principale emittente privata sarda, come anche il quotidiano isolano a maggiore tiratura, sono di proprietà di un editore, zuncheddu, che l’ha giurata a Soru quando, dopo l’insediamento di quest’ultimo alla guida della regione nel 2004, ha “stralciato” una delibera nella quale la giunta che l’aveva preceduto aveva deliberato di spendere 200 milioni di soldi pubblici per l’acquisto di immobili dello stesso zuncheddu (fa anche il costruttore, oltre che l’editore! 😀 ),
    Al soggetto in questione non è andato giù e così ha sempre tenuto “nascosto” i meriti della giunta Soru in Sardegna in tutti questi anni.
    La cattiva informazione, o meglio ancora, l’ignoranza in questo caso è stata più deleteria della fame!
    Per non parlare poi dei voti comprati con 20 euro di buoni spesa! Ma di questo fatto non incolpo chi ha fatto questa “elemosina”, quanto quei miei corregionali che hanno venduto la loro terra per 20 miseri euro!

  43. Armin scrive:

    @ kinisera

    Di Soru non so moltissimo, ma il poco che so ed il fatto che quelle MERDE ce l’abbiano tanto con lui mi fanno pensare che sia una brava persona.

    Per il resto sono d’accordo con te.
    Solo non ce l’ho tanto con coloro che si sono venduti per due n€uri, in Sardegna ed altrove, quanto con i mascalzoni che li hanno messi in condizioni di doverlo fare.