« | Home | »

Un Duce è per sempre.

23 febbraio 2009

 pendente.thumbnail Un Duce è per sempre.

Ancora un post in merito alla bella iniziativa di Libero.

L’opera ponderosa non mancherà di eccitare le fantasie di giovani e vecchi nostalgici del Ventennio, a conclusione di tutta una serie di altre frizzanti iniziative grazie alle quali, oggi, tanti appassionati possono assaporare un buon calice di vino del Duce dopo aver cucinato con indosso il grembiule del Duce, magari con dolci canzoni del Duce in sottofondo; quindi, dopo aver annotato sull’agenda del Duce i romeni bastonati durante il giorno con i bastoni del Duce o i barboni bruciati vivi con gli accendini del Duce, ripongono il telefonino nel portacellulare del Duce e – non prima di aver salutato romanamente il busto del Duce con seghetta ispirata, in memoria della X MAS – sorseggiano una calda tisana nella tazza del Duce, per poi finalmente coricarsi, soddisfatti, a fare la nannina.

E’ evidente che, pur salutata con il giusto entusiasmo, l’iniziativa di Libero lascia emergere con forza la parte maschilista dei bei tempi che furono, trascurando colpevolmente il pubblico femminile. Il Duce dell’infanzia scavezzacollo e birbaccione; il Duce gran trombatore di spose affascinate, etc…

All’alba del Terzo Millennio non si può tollerare che più di metà della popolazione italiana sia preclusa al coinvolgimento nella pesante revisione storica intorno ad uno dei più grandi str… statisti della storia del Belpaese. Ma Libero, che è un giornale serio e molto attento alle piccole sfumature della società, è subito corso ai ripari.

A corredo di questa intrigante raccolta di documenti, si è deciso quindi di strizzare un occhio anche all’universo Donna, in modo da avvicinare anche l’altra metà del cielo al magico mondo del Duce.
Da qui la decisione di mettere in commercio una raffinatissima parure, formata da due pendenti ed un collier, che riproducono nei minimi particolari l’ex dittatore appeso a Piazzale Loreto.

Un modo grazioso ed elegante per portare il Duce sempre con sé, con stile, nella vita di tutti i giorni.

Perché un Duce è per sempre!

modella.thumbnail Un Duce è per sempre.orecchino.thumbnail Un Duce è per sempre.

condividi Un Duce è per sempre.

Tag: ,

48 Commenti

  1. Anonimo scrive:

    Bisognerebbe produrlo davvero un ciondolo così. Io ne comprerei decine perfare simpatici regalini agli amici. Ma guarda te che bisogna sorbirsi il revisionismo storico dei miei co****ni per merito di quel nano malefico di Arcore…mannaggia il porco

  2. ulivinico scrive:

    O PAguri, ma vi avevo mandato 5 righe su Provenzano sparito a Corleone e arrestato dopo 40 anni a Corleone per la Cura Ludovico; non lo avete pubblicato perché non vi piaceva o non vi è arrivato?
    Dopo che ho rivisto il Padrino 1-2-3 sulla famiglia Corleone… sembra davvero una barzelletta…

  3. Goldrake scrive:

    http://www.facebook.com/home.php?ref=home#/pages/DIO-DALLA-CODA-A-RICCIOLO/26156764633?ref=ts

    E’ l’unica cosa che mi viene da dire in questo momento.

  4. rotellaro scrive:

    Cazzo, io un ciondolo cosi’ lo voglio.
    Portare appeso al collo quel buhor…..ehm buono e puro statista che tanto bene(unasega) ha fatto al nostro ingrato paese è un dovere di ogni figlio della vera italia.

    Magari una maglietta da mettere nello shoppe?

  5. Bove scrive:

    a me il ciondolo me l’hanno rotto da tempo andando a ripescare questi tizi…

    “uomini che pagano il tributo/ di nostalgia per epoche che mai hanno vissuto..” Caparezza

  6. Anonimo scrive:

    Ne voglio uno così, più grosso e bifronte: appeso allo specchio retrovisore interno della mia auto farebbe un figurone! Pensateci davvero cari paguri a mettere in commercio un gadget del genere.
    Liberale&Scomunicato

  7. Elettra scrive:

    Mi sono pure scaticata una canzone del periodo fascista, pensate voi. Comunque il grembiule è qualcosa di così fenomenale e pacchiano che, se dovessi trovarlo, lo comprerei al volo. No, dico sul serio…ehi Paguri, la prossima volta che vi becco alle fiere vi porto un regalo così! Già ne ho in mente uno che apprezzerete, ma devo dire che la tazza del duce è un tocco di classe.

  8. Janus scrive:

    Ma un reggipalle del duce non c’è?? No che ultimamente ho i coglioni un po’ a terra e ne avrei proprio bisogno…
    Lode al famoso porco di 3 tre lettere…

  9. Kaiser76 scrive:

    Alt qui si crea nuovo merchandise che al confronto Padreppiè si rialza e pretende il 2×1 pur di rinverdire la sua lineup di oggetti feticci.

    Ma la sana cartiigienica netta buciò noh?

  10. Armin scrive:

    E un deodorante da bagno no?
    Avete presente quegli aggeggi che si appendono al bordo della tazza del cesso, e ad ogni tirata di sciacquone rilasciano un po’ di profumo?

  11. prefe scrive:

    in effetti se si puo’ portare gesu orribilmente crocifisso, che era bello e bravo , non vedo perchè non portare il duce , che era brutto e stronzo.

    http://scaricabile.blogspot.com/

  12. CapitanVegan scrive:

    Ragazzi, ma vi siete dimenticati del profumo del dvce???
    http://digilander.libero.it/ZioBenito/nostalgia.jpg

    Per iniziare la giornata con del sano pvzzo di merda nelle italiche nari.

  13. Anonimo scrive:

    e che dire dell’olio dietetico del Dvcie (ricino ovvio) o delle supposte antistitichezza delle dimenzioni di un razzo katiuscia?
    eccheccazzo qui si blocca la libera iniziativa imprenditoriale del singolo (o mezzasega)
    Nemo

  14. Anonimo scrive:

    ragazzi se lo commercializzate farete i soldi!
    io voglio la versione Arbre Magique.
    Ciao

    il paglia

  15. Anonimo scrive:

    Poco da dire: SIETE DUE GENI!!
    E questo è uno dei migliori siti di satira che ci siano in Italia.

  16. Anonimo scrive:

    Sono le prove generali per arrivare a fare il revisionismo su Craxi. Il Docufilm lo hanno già mandato in onda, Gelli è in una rete televisiva. E io che mi metto a scrivere a Londra per far togliere delle T-shirt naziste da un negozio di souvenirs.

    Che amarezza.

    Aloha – StefsTM StefsTM

  17. Anonimo scrive:

    Ma il calendario del Dvce?
    …appenderlo è un piacere!

    Lampo

  18. Anonimo scrive:

    OT: esco dall’ufficio per prendere il mio caffè quotidiano delle 11 ed al bar trovo un capannello di simpatici concittadini (pisani) che, tronfi e con il petto in fuori, si compiacevano del fatto di essersi segnati in comune (ho carpito che ci sono già circa cento richieste) come volontari del fasc..ehm della sicurezza. Tutti eccitati si chiedevano quand’è che, con spirito patrio e senso del dovere,avrebbero potuto iniziare a spaccare la testa a “albanesi e barboni di merda”…il caffè l’ho preso doppio…
    Niccola

  19. Armin scrive:

    OT un par di balle, sei in tema, eccome.

    Anche l’altra volta la storia è cominciata così.
    Naturalmente c’era da contrastare le ‘violenze’ dei ‘rossi’, perlopiù povera gente che la violenza vera la subiva ogni giorno nei luoghi di lavoro, ma non facciamo discorsi komunisti eh!

    Sono disarmati, certo.
    All’inizio lo erano anche i loro colleghi di 90 anni fa.
    Poi sono arrivati fucili, pistole, granate eccetera.
    Aspettate il primo pajo di teste rondajole rotte, e poi ne riparleremo.

    Dài Apophis, datti una smossa!

    Merda :-(

  20. Anonimo scrive:

    Ieri un mio collega, dichiaratamente (da lui) di sinistra e antiberlusconi, esordisce con queste parole: “Quand’è che ci si va a iscrivere alle ronde per massacra’ du’ zingari di merda?!”
    No, non c’era ironia.

  21. Anonimo scrive:

    Voglio anche io il ciondolo, anzi no, pardon, il PENDAGLIO del duce! :D

  22. Anonimo scrive:

    Ho trovato dove poter commercializzare il pendente,

    http://www.militariasouvenir.com/nazi-badges.htm

  23. Kaiser76 scrive:

    Anche io voglio andar su per i monti a sparare su queste ronde prefascio o anche su acqua!

    Urlando DAS Donzauker Annienta Stronzoli o DonzAboyS ja!!!!!!!!!

  24. ulivinico scrive:

    L’associazione dei giornalisti tedeschi (DJV) conferisce il premio per la libertà di stampa a Marco Travaglio –
    - Pubblicato martedì 24 febbraio 2009 in Germania
    Articolo: http://italiadallestero.info/archives/3612
    Articolo: Originale:
    http://www.djv.de/SingleNews.20+M5cfc369224d.0.html

  25. paguri scrive:

    @ anonimo 16: ti ringraziamo tanto. E speriamo anche che tu lo faccia conoscere anche ad altre persone! (magari di CL).

    @ Lampo (18): è vero. Ma è scomodo leggere i numeri alla rovescia.

  26. Goldrake scrive:

    Botta e risposta Lampo/Paguri fantastica ! :-D

  27. segolas scrive:

    Manca il souvenir più importante! L’olio di ricino del dvuce!

  28. Anonimo scrive:

    Manca ancora un gadget la versione piercing dell’appeso. Con un uncino di dimensioni smisurate.

    Angelo

  29. Anonimo scrive:

    Beh, a me piacerebbe uno scovolino del duce per il cesso, ma perché fermarsi qua? Libero potrebbe venderne uno diverso ogni settimana ché ne abbiamo tanta di gente che invece di parlare, disfare ed esistere dovrebbe stare con la testa nel cesso a scrostare la merda tutto il giorno e rimestarla sul fondo.

    Ma guarda un pò la gremese editore che ti pubblica anche un libro “a tavola col duce” [http://www.gremese.com/page.php?id_pag=1402] e “un saluto al duce”, quest’ultimo catechismo per giovani balilla [http://www.gremese.com/page.php?id_pag=1015].

  30. kirukao scrive:

    Il coglione che si è dimenticato di loggarsi prima di scrivere il commento precedente sono io, ma ero sotto l’effetto delle stronzate del duce che stava parlando alla radio dicendo che in Italia si sta meglio che in altri posti anche se in quel momento non gliene veniva in mente nessuno. Gli do così ragione che vivo all’estero.

  31. Nedo B. scrive:

    “in effetti se si puo’ portare gesu orribilmente crocifisso, che era bello e bravo , non vedo perchè non portare il duce , che era brutto e stronzo.”

    Je t’AiNe. (io t’aNo, per i digiuni in francesismy).

    Per la faccenda ronde, è tutto un malinteso: la Lega dice “ronda” ma intendeva “rondò”, per non scordar le buone tradizioni Veneziane.
    Anche voi comunisti capite sempre tutto male…
    Infatti propongono di fornire i non abbienti/non domiciliati/non lavoranti e fra poco anche non trombanti con caratteristiche maschere in stile rondò: maschere di sangue, ma pursempre maschere (col naso tronfio.)

  32. ombus scrive:

    in effetti il pregevole negozietto di padova l’è una miniera di graziose chincaglierie e gadgets e robina da chiedere a gusùbambino a natale e ci son pure robe per bellefìe, camerate fiere e bone!
    http://www.militariasouvenir.com/t-shirt-donna.htm

  33. maka scrive:

    oltre allo splendido “solitario” da Voi proposto, si protebbe cominciare a pensare ad una linea che rappresenti più soggetti, ovviamente a voi Illustrissimi la scelta!
    Se mi è possibile darVi un suggerimento, io proporrei una parure completa con colui che ha proposto “LO SCIOPERO VIRTUALE”

  34. Diociliberi scrive:

    io sostengo anche l’idea dell’arbre magique!!!
    è praticamente perfetto.

    Guardate che con le nuove ronde di partito questo settore potrebbe avere un’esplosione:
    c’è da dotare i virili italici di ogni sorta di equipaggiamento!!!
    Si potrebbero stampare dei mirini con le immagini di ciano e badoglio!
    si potrebbero creare dei cappelli per immigrati, al posto della piuma, una spiga di grano, e via con la bonifica!!!

  35. The Swordman scrive:

    Dato che l’apologia del fascismo, ormai è accertato, non la puniscono nemmeno in presenza di autodenunce… perchè non organizzare una bella festa a piazzale Loreto, un happening con pupazzi appesi e letture in tema?
    Se gli piace tanto il fascismo tanto vale ricordargli per bene come è finito.

    Angelo, ora finalmente loggato.

  36. Janus scrive:

    @ The Swordman: concordo pienamente con l’idea del revival di piazzale Loreto. Solo, anzichè i pupazzi, ci metterei direttamente i responsabili della suddetta apologia…

    Per quanto riguarda lo sciopero virtuale mi aspetto un post nuovo o quanto meno un commento dai nostri pregevolissimi paguri.
    Come mio commento provvisorio lascio un diopaloinculoallamadonna.

  37. Nedo B. scrive:

    Piccolo OT (che sta per Ora [però] Trombiamo [che ci vòle]:

    Stasera Tremonti m’ha fatto pisciare addosso dal ridere:

    http://vater.splinder.com/post/19951641/Ipse+dixit.

  38. Diociliberi scrive:

    Grande Silvio! Lo Statista Umorista!
    “Io ti ho dato la tua donna, tu mi dai le centrali nucleari”. E giù ridere….

  39. karsten scrive:

    beppino englaro indagato per omicidio volontario…
    e no non mi hanno mazzolato la testa le ronde notturne O_O

  40. Armin scrive:

    Cosa vi aspettavate di diverso da un governo di italoforzuti + celoduristi + neofasci tenuto per le palle dai papisti?

    Seguono molte bestemmie assortite :-(

  41. Anonimo scrive:

    Nonostante tante volte faccia piacere dimenticarsene, in Italia esiste Libero. Il quotidiano di Feltri, venerdì scorso, è uscito con una prima pagina memorabile: accompagnato da una vignetta che ritraeva il Presidente del Consiglio nei panni di Mussolini, campeggiava il titolo “Marcia sulle banche”, occhiello “Silvio pronto a tutto” e sottotitolo “Berlusconi a sorpresa lancia la proposta di nazionalizzare gli istituti per fronteggiare la crisi. Come fece Mussolini che salvò l’Italia e la sua economia”. Eh, ve lo ricordate voi quando Mussolini salvò l’Italia e la sua economia? Erano gli anni ’30, c’era la crisi, e Mussolini all’improvviso, nazionalizzando le banche, salvò l’economia e l’Italia intiera, e vissero tutti felici e contenti da lì in poi.

    da http://www.giornalettismo.com/archives/19985/vecchi-nostalgici-e-ggiovani-doggi/

    Lampo

  42. Nedo B. scrive:

    Vediamo, cosa ci potrebbe mancare ora per completare l’album Panini di figurine (o figurette) dell’Italia ’08-’09?

    Gioacchino Genchi che deve telefonare a tutti per scusarsi di essersi fatto i cazzi della mafia senza prima chiedere il consenso a Martelli?

    Ferrara che partorisce un figliolo negro?

    Bossi che ni piglia un’altro colpo e diventa (non torna si badi bene) normale?

    Una bella paratona pro-ragazzi di salò protetta dalla polizia, contrariamente alle parate pacifiche dove ci spara i razzomyssily?

    Lo sciopero 3D?

    Il Lavoro Surround?

    Fate voi.

  43. Anonimo scrive:

    A cancellare il duce ci hanno pensato le armate anglo-americane 60 anni fa´.

  44. Anonimo scrive:

    Ragazzi vi prego!!!
    Produceteli, o mettiamo su una cooperativa e produciamoli!!!
    Io mi prenoto per l’arbre magique e il sapone da cesso, ma anche altri gadget non sarebbero male!

    Siete dei geni, se li mettete in produzione ci fate i soldi, e voglio vedere se i fasci hanno da ridire: se vi denunciano, chiedete che vengano prima chiusi tutti i negozi che vendono oggetti nostalgici.

    Claudio “Gert” Dalpozzo

  45. Anonimo scrive:

    si lavora esi produce per BENITO nostro duce……..dobbiano inparare dal grande zio…..ciao