« | Home | »

GRAZIE.

2 novembre 2009

schermo03_1024x1024_w_9ad3a3d9a2363b42e89decdf6e315450

Ci piacerebbe scrivere tante belle cose, di quelle serie che fanno commuovere, versare qualche lacrima di soddisfazione e colare il moccio dal naso, ma alla fine, la parola che meglio riassume quello che proviamo nei vostri confronti è questa:

GRAZIE.

Ad essere onesti, il moccio dal naso cola lo stesso, almeno per Paguri 1, il quale si porta come souvenir da Lucca un cimurro terrificante degenerato in tracheolaringite, col risultato di esprimersi come un Barry White transessuale ma febbricitante. Personaggi ben più illustri si beccano la scarlattina (lo scolo, più probabilmente), noi ci accontentiamo della tracheocosa.

Ma ne è valsa la pena. Molti di voi ci hanno scritto dicendoci che in tutta Lucca Comics non c’era un altro stand dove fosse possibile trovare gli autori a dedicare gli albi dalle 9 di mattina alle 19, ininterrottamente. Non sappiamo se è vero o meno, ma certo è che non avete idea di quanto ci abbia fatto bene il vostro assalto; la vostra stima, le vostre strette di mano, gl’incoraggiamenti a proseguire su questa strada; il paragone che facciamo sempre è quello del “pieno di carburante”. Questa volta, però, è molto più importante delle altre. Questa volta ci avete supportato in una strada pericolosa, quella dell’autoproduzione e con un personaggio così scomodo, che se non avesse avuto tutto questo séguito avrebbe potuto farci desistere.

Molti, e stiamo parlando di editori, si stanno interessando a Don Zauker. Per ora si tratta di chiacchiere e nulla più, e quindi le prendiamo come tali; il giorno che dovessimo ricevere proposte concrete, nero su bianco, decideremo il da farsi. Certa è solo una cosa: al personaggio di Don Zauker non smusseremo gli angoli, non attenueremo il suo linguaggio né le sue gesta, non eviteremo di satireggiare su certi temi. L’idea di fondo che ci muove, d’altronde, è la stessa: NON E’ POSSIBILE PIACERE A TUTTI. Il gradimento totale è una chimera, è una mera operazione commerciale e porta a prodotti inevitabilmente mediocri. Noi abbiamo scelto la nicchia* (anche se state diventando davvero tantissimi) e ci va benissimo così.

Presto – entro pochissimi giorni – potrete ordinare l’albo da questo sito e vi arriverà a casa con disegno e dedica (se lo richiederete). Se le cose vanno bene e il vostro supporto rimarrà immutato, a questo albo ne seguiranno altri, ovviamente nel tempo.

Un grazie enorme a Erika, senza la quale non saremmo mai stati in grado di gestire dediche e acquisti in una volta sola.

Un grazie anche ai ragazzi di Double Shot, che vanno supportati e menzionati come bisogna fare con tutte le mosche bianche.

Un grazie a Laca, che si è occupato di mille cazzi nell’organizzazione dello stand e dello spettacolo.

Un grazie a Rrobe per i consigli, l’affetto e il tifo sfegatato.

Un grazie agli amici, quelli veri, che nel loro piccolo ci hanno comprato l’albo invece di chiederlo in omaggio.

Ed infine, un piccolo consiglio, una sorta di istruzione per l’uso, se così si può dire: leggete questo albo con calma e, dopo averlo letto, leggetelo una seconda volta.

Non è una serie di gag, come siete abituati a leggere sul Vernacoliere e come, forse, molti di voi si aspettavano.

C’è una storia, godetevela.

lucca-09

Le due bic usate da Paguri 1 per le dediche, acquistate sabato mattina.

***

* La nicchia, nel terrificante dialetto garfagnino, è anche la TOPA.

Share

83 Commenti

  1. Anonimo scrive:

    Grazie a Voi, Paguri 1 e 2! Per il meraviglioso albo e per tutto il resto. Un grazie da “AGGIACOMO!” e da me che prenderò l’albo tramite il uebbe. Giova’

  2. vinicio scrive:

    Movétevi ad aprire la vendita sul sito, che si vóle ridere anche noi, qua in culo alle pecore merino (leggi Irlanda).

  3. Anonimo scrive:

    Veramente grazie a voi per questo stupendo albo ( riletto due volte per capirlo tutto, accidenti ai continui flashback :P)… Comunque sappiate che, grazie proprio a quest’albo che mi sono premurato di fare leggere a *chiunque* in questi due giorni lucchesi, avete di certo altri tre sostenitori… a loro detta, mai si sarebbero aspettati di vedere pubblicata un’opera del genere in Italia!

    Fabio

  4. Lypsak scrive:

    Non ho trovato nessuna anima pia che entrasse nello stand al posto mio, povera donnina squattrinata senza biglietto.
    Però vi ho pensato un sacco.
    Ci si organizzerà in qualche modo…

  5. Anonimo scrive:

    e quindi vi garba la nicchia eh! 😀

  6. Scaramellonzi scrive:

    Grazie a voi per le splendide dediche (una per me e una per un mio amico), per la disponibilità e per lo splendido volume che avete fatto. Siete dei miti, continuate così.
    Ps. complimenti anche per Erika! ;-P

  7. Anonimo scrive:

    Grazie mille: il solo fatto che, non potendo venire a lucca, mi sono fatto prendere l’albo autografato dalla ragazza di un mio amico CIELLINA mi permette di morire felice…

    Un po’ come quando ho fatto prendere la versione francese di Don Zauker dai genitori francesi della mia ragazza: non vi dico le loro facce!

    P.S. se smussate anche un solo angolo vi “scòzzo”!

  8. Bove scrive:

    w la nicchia!

  9. rotellaro scrive:

    Considerato lo spot del “tappino della bic” mandato durante il don zauker talk show non oso immaginare le condizioni dei tappini di queste povere bic dopo il lucca comics 😛

    Per la tracheocosa mi sa che ve ne ho passata un po’ quando ci si è salutati (me untore), vi autorizzo a scartavetrarmi di nocchini la prossima volta che ci si vede.

    E complimentoni a Erika per il lavoro svolto 🙂

  10. Anonimo scrive:

    GRANDI PAGURI!! GRAZIE PER GLI AUTOGRAFI E PER IL DISEGNO DI DON ZAUCKER CHE ESCLAMA: ” I TOKYO HOTEL ME LO PUPPANO!” CONTINUATE COSI’!!!

    DANIELE

  11. Anonimo scrive:

    Qualcuno bruci il miscredente che scrive “zauCker” <_<…

    Mi spiace esser mancato, ma devo lavorare per non morir di stenti e non ce la facevo; come lo mettete sul sito mi unisco volentieri agli acquirenti :)!

    P.S.: se poi vi portate pure dietro il Sardelli in qualcos'altro, Camerini ed altri opzionali, tanti saluti al vernacoliere e alle pagine sprecate con Pagliaro, la roba di Cardinali che NON fa più ridere nessuno under60, etc; peccato per la posta…

  12. UomoColMegafono scrive:

    I complimenti ve li meritate tutti, compresi quelli per il vostro bell’aspetto ricevuti da tutti i frustonaruti che giravano in questi giorni a Lucca.

    Un abbraccio,
    PL

  13. Anonimo scrive:

    Grazie a voi per l’albo con dedica che ho fatto prendere da un mio amico, causa impegni sodomitici e universitari! Storia fantastica per il politically scorrect, ma agghiacciante per i riscontri con il reale. Continuate così! E sempre viva la nicchia!!!

    Elia

  14. Lavrentij scrive:

    Io ho colto l’occasione per svenarmi e alfine comprare anche l’albo numero 2, di solito quando cavo i vaini mi dispiace, invece son stato contempo (non ho fatto a tempo a farmi fare la dedica anche lì sopra perchè era il caso che oltre al vostro stand vedessi anche qualcos’altro, comunque poco più..).

    Da cavaliere della sacra verga mi impegno a diffondere il verbo tra i miei elettori!

  15. Lavrentij scrive:

    contento no contempo

  16. Anonimo scrive:

    Il grazie lo dico io a voi. E ringraziano collettivamente per le dediche “Bobbe”, “Checco” e “Bene detto Xvi”.
    Una su tutte: il miracolo della bilocazione. Geniale.

  17. Anonimo scrive:

    Non solo c’è una storia, ma è anche ben congegnata! Bravissimi!!!

  18. Anonimo scrive:

    porca pupazza sto con la bava alla bocca aspettando di acquistare il prezioso tomo (possibilmente autografato con dedica alla topa) sul uebbe … prima o poi coso la` mi fara` la grazia di riuscire a venire in quel di Lucca in queste vostre occasioni mondane!

    Kanna dalla sguizzera (che continua a non ricordarsi il suo account openid)

  19. Anonimo scrive:

    Grazie Ragazzi!
    Io e la mia ragazza siamo venuti a comprare libro e maglietta alle 18 del primo giorno di Lucca, dopo una giornata di lavoro pesantissima! Vedervi quei 10 minuti mentre aspettavamo la dedica e parlarvi ci ha fatto passare tutta la stanchezza di dosso.
    Il fumetto è fotonico e soprattutto è uno dei pochi che in sto paese del cazzo riesce a dire tutto quello che pensa!! Grazie ancora Paguri!!! Ci si becca al prossimo Lucca!

    Alessio e Claudia

  20. Tino Bombarda scrive:

    occhei, siccome ero in quel di venezia e padova a spupazzarmi studenti trogloditi, non venni, ma mi prenoto non solo per il libro con dedica ma anche per l’aquisto fetish di una delle due bic (magari un giorno varranno come la chitarra di elvis o le mutande di john holmes…)

  21. Anonimo scrive:

    Grazie!!! Veramente spettacolare!
    Ed abbiamo pure avuto l’onore di assistere allo scoperchiamento dei tomi il primo giorno alle 9 e un quarto di mattino; nonchè aver acquistato i primi tre libri venduti (quello del giorno prima venduto ad un organizzatore come avete detto voi non vale!).
    Bellissimo lavoro, continuate così!!!

  22. Anonimo scrive:

    Complimenti per il fumetto, e continuate così!
    Un saluto da Gloria e coso lì… Fabio da Volterra (PI)!

  23. maleventum scrive:

    Grazie Paguri, siete straordinari!!!

  24. WonderWoman scrive:

    Ciao Paguriiiii da me e il mio amato che vi seguiamo sempre da Bari e non manchiamo di venirvi a salutare ad ogni Lucca!!! 🙂
    Volevo solo dire… lo voglio anche io il tatuaggio dei paguri sul polpaccio come il donZa!!! 😉
    Un abbraccio e continuate così!
    WonderCle

  25. ulivinico scrive:

    Ma per chi ha notato che la pagina 12 è stata spostata dopo la 15, c’è un gadget in regalo?

  26. Anonimo scrive:

    wo! eccezionale l’ albo. a me lo ha recuperato un mio compagno vestito da mimportaunasega della serie cartoon greenpeace, quella dei pirati(o no?)
    avete 5 nuovi ammiratori padovani, dopo che hanno visto la reliquia!
    che santo sia…

    la miglior cosa comunque in tutto l’ albo è lo striscione con scritto VIVA DIO SATANA MERDA in mano alla folla acclamante!

    manuel szathvary

  27. liana scrive:

    un pò della tracheocosa ve l’ho attaccata io chiedo immensamente perdono a coso lì… insomma lui. detto ciò grazieeeeeeeeeeee
    grazie per quello che scrivete, per come lo disegnate, per tutti gli angoli che non smussate(se solo ci provate un vi leggo più)…
    e poi finalmente mi sono resa conto che gli autori come voi non sono artisti allampanati come si crede… ma anche 2 bell’ometti

    ciao dalliana

  28. Kyo scrive:

    Ve l’ho già detto a Lucca ma ve lo scrivo perché si sa “verba volant” (e bla bla bla)…
    Vi stimo moltissimo!
    Continuate così =)

  29. Anonimo scrive:

    io maremma merda ho affidato l’arduo compito all’amico amante dei manga e mi è tornato con il secondo albo comprato allo stand del vernacoliere…
    per carità bellino, però cassooo
    del resto, come per i lettori..
    ognuno ha gli amici che si merita
    ahhahahaha!!!
    via s’aspetterà la vendita on line…
    ooooo!!!
    ma se capitassi in terra labronica per un piatto di pesce posso venì a prendè l’albo a casa vostra??
    un grazie a voi e alla nicchia
    shiva

  30. woytila88 scrive:

    anche io aspetto con ansia l’albo sul sito e dopo paguri1 che ci firmò logo sul culo nel 2006 e un bel D.Z nella schiena a crudo a Pisa (si vede che in quella landa strana accade anche di questo), sto già pensando a cosa richiedere come disegnino……

  31. segolas scrive:

    Beh… ho solo detto la verità! Manara, ok che è il “maestro”, ma sticazzi! Ho fatto due ore di fila e mi ha fatto solo la firma (alla mia ragazza invece pure un disegnino… come mai?). Senza contare che ci facevano avvicinare a gruppi di due, scortati dagli standisti (o stendini?).

    Invece allo stand Bonelli sembrava di dare le condoglianze. Tutti in fila, stretta di mano, e firmetta veloce sulla stampa…

    E nessuno di loro ci stava 10 ore al giorno!

    Pure un mio amico di Brescia che non vi conosce e ignora il sommo Don Zauker, ha commentato con “Cacchio, alla fine sono stati i migliori”.

  32. Anonimo scrive:

    Grazie a voi, cari Paguri, che avete pazientemente vergato a mano tutti gli albi!
    Purtroppo i vostri colleghi del Vernacoliere avevano esaurito gli albi precedenti, e pure l’ultima raccolta di Luana, sigh!

    E’ stato un piacere avervi incontrato. Continuate così!

    Alessio

    PS: Vogliamo San Zauker! Subito!

  33. Anonimo scrive:

    album scialbo, un po’ come passare dal brunello al tavernello, è l’inizio della fine mi sa

  34. gnagnera scrive:

    che dire grazie a voi, per il tempo, i sorrisi, la dedica (anzi le dediche 1 una per me e 2 per gli albi che ho preso per gli amici) e soprattutto don zauker (che non ho ancora letto, sta aspettando un momento di calma assoluta per gustarmelo come merita fra un bicchiere di vino, una scoreggia, una toccata di palle e una grattata al culo).
    Ne approfitto anche per dirvi che sono marco (quello che con roberto ha fatto il necrologio a coso lì, il cantante dei CSI, cazzo non ce lo ricordavamo come si chiamava, giovannilindoferretti) e che come l’anno scorso, vi ho lasciato un fogliaccio fotocopiato con su le stronzate (pseudo)satiriche che faccio sul mio blog… e quindi che ne pensate?
    grazie a voi, davvero e don zauker santo subito!

  35. Elettra scrive:

    Mitiiii!!! Ero la ragazza con il tatuaggio rosso sulla schiena…vi mando la foto <3

  36. Anonimo scrive:

    Partenza da quel della provincia di venezia ore 5.00 di mattina. Siamo 4 sani frustoni sodomiti, abbiamo occhiali da sole e mezzo pacchetto di cicche: il mondo ci sorride.

    All’altezza di bologna un familiare e terribile dolore intestinale mi avvolge (e in quanto guidatore mi rende sempre più incline alla blasfemia).
    Una rapida sosta alla prima stazione di servizio rende il tutto migliore.
    Per 10 minuti.

    7.30 ci si accorge che chiaramente per un miracolo operato da un noto santo invece che essere settato per lucca il navigatore è settato per Ancona.

    7.35 un casellante ode bestemmie irripetibili da una macchina con 4 noti frustoni che stanno uscendo e ridirigendosi verso bologna. Sembra le orecchie stiano ancora sanguinando.

    11.30 arrivo in fiera. Il dolore intestinale va combattuto.

    14.30 (circa) arrivo al vostro stand e messa in coda per la vergatura.

    14.50: i ragazzi prima di me sono gli ultimi a ricevere la vergatura prima della presentazione dell’albo in camera di commercio.

    14.55: numerosi innocui passanti entrano in stato di shock blasfemico permanente.

    Grazie alla gentile signorina dello stand che ci ha permesso di lasciare il volume da lei per la firma.. e grazie di cuore a voi per le risate, le riflessioni..e i brividi.
    Visto che vi ho fatto i complimenti solo di
    sfuggita passando e non mi sono fermato a stringere le mani..considerate come se l’avessi fatto.
    E consideratevi l’unico lampo positivo a posteriori. Che il mio posteriore dopo Lucca invece..

  37. kirukao scrive:

    E giu, un ce l’ho fatta a vení da Bruxelles e non ho nemmeno trovato nessuna macchina di belle fie che mi desse un passaggio…quei catrami…ma comunque SÌ che mi dovete ringraziare perché (1) l’albo l’ho comprato lo stesso e (2) a prenderlo (l’albo) è venuta una amica che non solo ha un paio di argomenti che lo farebbero venire duro pure alle vostre mamme, ma la pulzella lo sa e quindi istiga pure!

    A parte tutto mi avete commosso e vi incoraggio a non demordere. Se continuate a essere così bravi, non mi presenterò più ai vostri incontri, ma vi manderò sempre la mia amica. Altrimenti vengo io e rompo pure i coglioni.

  38. kirukao scrive:

    nicchia, eh? La garfagnana è pieno di grotte, alcune delle quali le più profonde d’Europa…ci sarà mica un nesso?

  39. Anonimo scrive:

    ò, ma l’avete guardati i philmatyni di Chiesina 2008? ciò anche un paio di foto vostre in perfetto stile \paperi gonfi\, fatte durante il DZTS… prima o poi ve le porto 😉

  40. Anonimo scrive:

    conserverò l’albo come una “reliquia” XD

  41. Anonimo scrive:

    Qui tra le vacche e le canne (leggi Olanda) si aspetta e si aspetta….

    Ciao!
    D

  42. Anonimo scrive:

    Ma grazie a voi!
    Blog+Don Zauker+Mucchio selvaggio. Fortunatamente di voi non ne ho mai pieni i coglioni!!

    Il giorno che avrò sto nuovo volume fra le mie manine sarà contento come un biNbo pacioccoso che si ingozza di nutella!

    Saluti, Nicola

  43. Kaiser76 scrive:

    Causa problemi ho mandato un mio conoscente a procurarmi il volume con tanto di dedica per me vostro gangillo macho.

    Però sia Lode a Coso eran finite le copie e giù bestemmie ,l’ordinerò da voi e sperando in una dedica degna di tanto livore bestiale!

    Ho la foto da spedirvi per l’arbum di fanz!

  44. paguri scrive:

    Eh no, caro Kaiser 76, il tuo conoscente ti ha detto ma una bella CAZZATA. Ci siamo sgropponati personalmente ogni giorno diverse scatole di albi per essere coperti fino a sera, e non siamo mai arrivati a chiusura senza copie da vendere.

    E comunque, RIGRAZIE A TUTTI!

  45. Anonimo scrive:

    Scusate il linguaggio poco ortodosso (come se v’importasse davvero qualcosa), ma qua ci sta un bel “Kaiser76: OWNED” 😀

    Grandi grandi grandi paguri, non posso smettere di complimentarvi con voi per l’albo, davvero superbo!

  46. Anonimo scrive:

    Ciao ragazzi, quest’anno non ce l’ho fatta a venire al Comics, acquisterò l’albo online non appena lo metterete in vendita, per Coso!
    Siete grandi!
    Ciao da Andrea

  47. Anonimo scrive:

    Ad onor del vero, vi siete assentati verso le due e qualcosa di domenica. La biNba che mi ha venduto la santa reliquia ha addotto scuse banali, tipo che dovevate andare a mangiare… Vabbe’, mi tengo il Don Zauker _senza_ i vostri disegnini, che e’ anche meglio se poi mi viene in mente di rivendello su eBay (no, non succedera’, lo prometto).

    Ottima anche la performance dell’Orchestra Bailam del venerdi’ sera; il talk show mi piace di piu’ “completo”, con quegli altri cazzoni che vi portate in giro.

    Un’ultima domanda: ma siamo sicuri non vi mettono al gabbio, dopo questa performance?

    Buone stimmate a tutti,
    Giovanni

  48. Anonimo scrive:

    Grazie per la dedica, siete due grandi!
    A

  49. Tino Bombarda scrive:

    che la mistica nunzia(?) vi protegga da lassù

  50. Goldrake scrive:

    Cary Pagury, in attesa di poter ordinare l’albo, Vi ringrazio per quello che state facendo, perchè soprattutto in questi giorni dove TUTTI protestano contro la sentenza europea sul crocefisso (a parte, timido timido, Ferrero…), c’è sempre più bisogno di un fumetto come Don Zauker !
    P.S. : Ma sono l’unico ad aver VOMITATO per il nuovo spot sulle forze armate che passano tra gli applausi della gente ?!?

  51. ulivinico scrive:

    @Paguri
    non avete idea di quanto ci abbia fatto bene il vostro assalto; la vostra stima, le vostre strette di mano, gl’incoraggiamenti a proseguire su questa strada;
    certo potevate anche concludere con “e i vostri soldini…” 🙂
    1) grazie della dedica, ma la firma è vostra davvero? No, perchè le firme in stampatello non l’avevo mai viste. E non mi c’avete fatto neanche un disegno…era il momento dei crampi alla mano?
    2) insomma, nessun premio per chi ha notato la tavola 12 messa dopo la 15?
    3) bellina la storia…davvero da rileggere almeno un paio di volte.

  52. Anonimo scrive:

    Notata anche io quella numerazione sballata XD

    Comunque, grazie per la vergatura, adesso ho un “Il maligno me lo puppa” sia sul primo che sul terzo albo, mentre il secondo è intonso, devo provvedere.

    P.s. ma una produzione in serie della statuina di Don Zauker presente allo Showcase, sabato… magari con dentro l’acqua sant… ehm, lo sputo santo del nostro eroe… non si potrebbe fare?

    Albrechtseele che si rompe a loggarsi.

  53. rotellaro scrive:

    non so se l’avete letto
    http://www.uaar.it/news/2009/11/03/grande-successo-per-laicita-dice-crocifissi-classe/

    mi sa che la ballata propiziatoria fatta dall’orchestra bailamme (stornelli socialisti) a inizio spettacolo è stata ascoltata da COSO 😛

  54. Anonimo scrive:

    bravini! io ho aspettato ben 15 minuti in fila per avere vergato(!) l’albo dalle vostre rispettabili (poco) persone e quando ero finalmente in seconda posizione mi avete lasciato con un palmo di naso (e già il mio è abbondandte) perchè dovevate andare a presentare l’albo….
    adesso pretendo che se passate dalle zone della valdelsa mi avvisiate per prenderci una birretta insieme come risarcimento!!!!
    Arlecchino

  55. TopoSeduto scrive:

    Cari Paguri, ecco il mio commento:
    “Questo albo fa caa”
    Questo perché l’ho letto sul cesso e la sua bellezza ha stimolato la mia peristalsi, e non ho nemmeno avuto la tentazione di usarlo come carta.
    Finito il giudizio estetico, passiamo al giudizio critico.
    I disegni sono come sempre superlativi, anche superiori allo standard medio, con ombre definite e mezzitoni perfetti.
    La storia ha un filo Tarantiniano, con questo montaggio con diacrisi cronologica (Adesso vado a cercare sul vocabolario cosa vuol dire).
    Molto apprezzabile il fatto che non vi siate limitati alla critica facile delle cose più evidenti ma vi siate spinti in un’analisi sociologica del fenomeno delle reliquie.
    Avete anche limitato l’utilizzo della topa, puntando più su una storia complessa.
    In una parola, GRANDI PAGURI.

  56. Kaiser76 scrive:

    @Paguri che colpa ne ho io per aver un conoscente in quel di Viareggio che forse memore dello sniffo al GPL mi abbia preso per il kulo.

    Se era pisano potevo capirlo la natyura è inclemente con loro avendoli generati a pietra di paragone per farci più belli!

    @Anonimo 45 se io fossi da esautorare te che non ti logghi fai l’emorroide volante? 😛

  57. Anonimo scrive:

    Penso di essere stato uno degli ultimi ad arrivare al vostro stand verso le 18.50 del 1 Novembre. Gli occhi rossi del Paguri 1 dovuti alla tracheocosa mostravano il suo martirio in onore della causa Donzaukeria! Grandi!!

    AMMICHELE!

  58. Anonimo scrive:

    “Mamma” Natuzza Evolo SANTA DI VOLATAAA!!!!
    Oh, parlava con Coso e Cosina… Mica seghe!

    Kappa da Siena

  59. McLaud scrive:

    Ai Paguri ancora una volta va il mio più sincero ringraziamento per tutto quello che hanno fatto e stanno facendo. La vera satira in questo paese (in cui si arriva a ritenere che pure “Striscia la notizia” rientri nel genere) è ormai una merce rara e preziosa. Ancora più rara e preziosa è quella satira indirizzata contro l’ipocrita presupponenza delle gerarchie ecclesiastiche.

    Ho letto in treno con la mia compagna il nuovo albo (rammaricandomi di non aver potuto assistere al vostro spettacolo venerdì sera) e, considerato il mio già scarso acume, ho compreso appieno la sequenza temporale della narrazione solo verso la fine…osservando bene i sopracciglioni del sindaco. D’altronde, tanti altri grandi capolavori presentano un “montaggio” non cronologico e, oltre al già ricordato Tarantino, mi viene in mente “C’era una volta in America”…
    Ad ogni modo abbiamo goduto come anaconda col delirium tremens, e vi lascio solo pensare come possa essere!

    E’ stato poi fantastico essere riconosciuto da voi, come se fossi stato io il personaggio importante! Giuro che la prossima volta porterò con me la Luger (giocattolo, ovviamente…ma anche no, se preferite!), anche a costo di bloccare il traffico aeroportuale da dove parto!

    Un ultimo messaggio personale al Caluri (per la cui salute, manco a dirlo, prego intensamente la trinità tracheo-laringo-bronco-polmonare: San Rocco®, Santa Ricola® e Santa Valda®; ai gamelloni il piacere di scoprire quale non è un marchio registrato): Sì, è proprio un gran rompicoglioni e non perde occasione per darne prova.

  60. rotellaro scrive:

    @McLaud: se ti trovi in zona a Bologna ci si puo’ vedere cosi’ ti smollo il sacro dvd con la registrazione dello spettacolo con tanto di cori angelici di sottofondo (o miei rantoli di tosse e raffreddore dovuti all’influenza majala, è uguale)

    😛

  61. Luciani78 scrive:

    @Paguri. Innanzitutto Grazie per aver inventato questo personaggio: dice in modo efficace quello che spesso penso ma non riesco ad articolare con questa tremenda potenza di fuoco. Non smussatelo, semmai rendetelo più spigoloso. L’ultima storia è stupenda e montata veramente bene. I riferimenti incrociati rendono la rilettura sempre interessante. Una curiosità: ma già anni fa quando avevate scritto Angela nel petto di Donatus pensavate alla cantante dei ricchi e poveri? Se si, siete 2 geni, magari un pochino malati…Appena ho la foto allo stand ve la mando.
    Ciao
    Antonio

    PS: Ora mettetevi al lavoro., perchè senza DZ nn resisto per molto tempo.

  62. paguri scrive:

    @ Luciani 78: Molte cose raccontate nella serie di DZ son venute fuori alla spicciolata, ma l’origine del tatuaggio di Angela e a chi si riferisse, sì, lo avevamo deciso da subito.

  63. McLaud scrive:

    Fulgido Rotellaro, ti ringrazio per la generosa offerta e vedrò di cogliere l’occasione, dal momento che – come credo anche a te – mi è stata anticipata sacribus oribus Pagurorum la notizia di un prossimo spettacolo bolognese.

  64. McLaud scrive:

    Considerata l’alta investitura ricevuta su questo blog (e non la laurea o il dottorato di ricerca), mi permetto un ulteriore intervento di natura squisitamente legale. Alcuni hanno già segnalato la notizia della sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo: qui troverete il testo integrale (solo in francese, una delle due lingue in cui opera la corte: l’altra è l’inglese).

    Traduco giusto il passaggio più importante e faccio qualche puntualizzazione sulle fesserie proclamate dalla stampa, dalla chiesa e dai politici sinora.

    “L’esposizione di uno o più simboli religiosi non può essere giustificata né in virtù della richiesta di altri genitori che desiderano un’educazione religiosa conforme alle loro convinzioni, né, come sostiene il governo, in virtù della necessità di un compromesso con i partiti politici d’ispirazione cristiana. Il rispetto delle convinzioni dei genitori in materia d’educazione deve tenere in conto il rispetto delle convinzioni degli altri genitori. Lo stato è tenuto alla neutralità confessionale nel quadro dell’educazione pubblica, in cui la presenza alle lezioni è richiesta senza distinzione di religione, e ove si deve cercare di inculcare agli alunni un pensiero critico.
    La corte non vede come l’esposizione nelle aule delle scuole pubbliche di un simbolo che è ragionevole associare al cattolicesimo (la religione predominante in Italia) possa servire il pluralismo educativo, che è essenziale alla conservazione di una ‘società democratica’, così come la concepisce la convezione [europea dei diritti dell’uomo: n.d.t.]. La corte nota a questo proposito che la giurisprudenza della corte costituzionale [italiana: n.d.t.] è orientata nello stesso senso.
    La corte ritiene che l’esposizione obbligatoria di un simbolo di una data confessione nell’esercizio della funzione pubblica relativamente a delle situazioni specifiche rilevanti del controllo governativo, in specie nelle aule, restringe il diritto dei genitori di educare i loro figli secondo le loro convinzioni, come pure il diritto dei bambini scolarizzati di credere o non credere. La corte considera che questa misura comporta una violazione di questi diritti, poiché tali restrizioni sono incompatibili con il dovere incombente sullo stato di rispettare la neutralità nell’esercizio della funzione pubblica, in particolare nel settore dell’istruzione”.

    Esaurita la traduzione, ecco le precisazioni:

    1) La CEDU non ha proibito allo stato italiano di far esporre crocifissi nelle aule. Ha invece stabilito che ciò comporti una violazione di diritti dei genitori e dei bambini, ed ha di conseguenza assegnato un risarcimento di 5000 € alla madre (di origine finlandese) dei due bambini che all’epoca dei fatti frequentavano la scuola.
    Chiaro che a questo punto si è creato un precedente importante e che chiunque assuma di essere danneggiato dall’esposizione obbligatoria del crocefisso può chiedere di essere risarcito per i danni morali subiti.

    2) Checché ne dicano i vari politicanti parlamentari e governativi, non c’è alcuna sede, né maniera per impugnare la statuizione della CEDU, che è un organo giurisdizionale di unica e ultima istanza.

    3) L’espozione del crocefisso è tutt’altro che una tradizione: nello stato italiano essa deriva da due provvedimenti (del 1924 e del 1928: nella sentenza c’è ogni riferimento) presi sotto il regime fascista addirittura antecedenti alla stipulazione dei patti lateranensi (1929).
    Fatelo sapere a chi enfatizza il valore tradizionale e storico del crocifisso che, così facendo, avalla un’imposizione del regime…altro che pluralismo.

    4) Monsignor Bertone, perché ha dovuto prendersela con le zucche di Halloween? Forse che la chiesa che rappresenta già non tollera o promuove varie forme di idolatria e feticismo? Dalla benedizione dei cavalli del palio di Siena ai fasulli riti celtici della lega, passando per la venerazione di San Pio (aka: Silicon Face…ottima per maneggiare i carboni ardenti), la chiesa non ha mai sollevato un sopracciglio…
    Sorge malizioso il dubbio che non siate riusciti a impadronirvi del mercato delle zucche, anche se di zucche vuote sembra ne abbiate in abbondanza!

  65. Lopo scrive:

    Mc, aggiungo che la CEDU di Strasburgo è espressione del Consiglio d’Europa, non della UE (infatti ha un giudice serbo e uno turco, per dire…), eppure tutti che si scagliano contro i “soloni di Bruxelles” ecc.

  66. McLaud scrive:

    Ah, Lopo, ma Strasburgo non è un sobborgo di Bruxelles? 😉

  67. Anonimo scrive:

    Esimio e magniloquente MC (Master of cerimonies?) Laud,
    pur concordando in parte con la tua succulenta ricostruzione in fatto e in diritto della vicenda, tengo ad aggiungere un quid pluris:
    per le questioni che riguardino l’interpretazione-applicazione della Convenzione e dei relativi Protocolli, o altre “questioni di particolare importanza” (e qui è tutto un dire, sappiamo benissimo tutti e due che circonlocuzioni di questo genere vogliono dire qualsiasi cosa in termine legalese), chi soccombe puo’ ricorrere entro tre mesi dal deposito della sentenza alla Grande Camera in seduta plenaria (17 giudici, scommetto che Gasparri appena lo saprà fara’ le corna ^^”), previo esame di ricevibilità del ricorso da parte di un comitato di 5 giudici: la pronuncia della Corte in composizione allargata diventa definitiva a tutti gli effetti.
    Ho provato a cercare in rete il regolamento di procedura della CEDU, ma per ora ho trovato soltanto questo: http://www.coe.int/T/I/Corte_europea_dei_Diritti_dell%27Uomo/ (punto 27).
    Ergo, secondo e come, il buon Bruno Vespa ha tutto il tempo per fare una decina di puntate sull’argomento…

    Voster semper voster
    Conte Ejacula

  68. McLaud scrive:

    @Conte Ejacula: qual buon vento ti ha tempestivamente riportato su questi lidi!

    Ti ringrazio innanzitutto per avermi riconosciuto il merito di qualcosa che in realtà non ho fatto (ricostruire in fatto/diritto la vicenda), dal momento che mi sono limitato a tradurre un paio di paragrafi della sentenza del caso Lautsi v. Italia.

    Ti ringrazio ancora, peraltro, per aver messo in evidenza la possibilità di far riesaminare la questione dalla Grande Camera. Faccio ammenda per l’imprecisione ed in più ti segnalo il link dove puoi trovare l’intero regolamento procedurale della CEDU.

    Vorrei comunque fare qualche noiosissima precisazione giuridica: si tratta di un particolare riesame e non di un ricorso. Qui non viene vagliato nuovamente l’intero caso nel merito per raggiungere un’ulteriore decisione anche in fatto: si rivaluta la questione su un piano puramente giuridico, al fine di garantire la coerenza degli orientamenti della corte e l’uniforme applicazione delle sue decisioni.

    Sempre sul piano tecnico, oltretutto, non vi è un doppio grado di giudizio, anche perché la sezione “semplice” o la Grande Camera sono sempre espressioni della CEDU: cambia soltanto la composizione.

    Ancora, rispetto alla procedura dei paesi di civil law si aggiunge il vaglio di ricevibilità da parte del “panel” di cinque giudici, il quale può anche rigettare la richiesta di riesame senza motivare, facendo così formare il giudicato.

    Detto fra di noi, infine, la CEDU si compone di 47 giudici, molti dei quali non solo non sono cattolici, ma non sono neanche cristiani…speriamo che i loro dei ce la mandino buona!

    Se ti possono servire altri riferimenti, fammi sapere.

  69. Anonimo scrive:

    Vabbe’, McLaud, non son stato a sviscerare tutti i particolari (che non credo che possano interessare ai ciabattoni che frequentano questi ameni luoghi)…
    tra l’altro nella composizione della camera che ha giudicato noto che c’e’ il buon Wladimiro Zagrebelsky, noto magnapreti e assertore della laicità dello stato (cosa che impedisce pero’ la sua partecipazione alla seduta plenaria), speriamo bene…

  70. Anonimo scrive:

    dimenticavo la firma al messaggio precedente:
    Conte Ejacula

  71. rotellaro scrive:

    @McLaud: per lo spettacolo bolognese, se anche tu hai una videocamera minidv si puo’ fare una ripresa a due cosi’ poi gli si da il sacro prodotto ai paguri per fargli fare un nuovo regalo per i saturnali del sole invicto come avvenne nel 2006 d.c. (dopo coso)

  72. rotellaro scrive:

    P.s. sempre se i paguri sono daccordo 😉

  73. Fabio scrive:

    bellissimo albo, mi è piaciuto tutto, dal formato, alla carta, alla storia, alla sceneggiatura che alterna passato e presente, ai disegni…. bravoni… ho anche avuto l’impressione che ci abbiate infilato dentro qualche tonnellata di citazioni, ma non sono sicuro di averle identificate tutte… a parte la somiglianza di uno dei due scagnozzi del presidente della regione con Martin Mystere 😀
    infine come promesso “vi cao sur blogghe”… ma con affetto et styma!
    un saluto
    Fabio

    PS: ho rimosso lo spoiler che rivelava che Don Zauker è il babbo di Bondi 🙂

  74. Anonimo scrive:

    oh zaukeri guardate un po’ cosa vi appare nella pubblicità sulla colonna sinistra 😀
    http://img30.imageshack.us/img30/3341/catturavb.jpg
    (va a fini’ qche questo e’ un clèbbino di forza italia travestito…)

  75. Anonimo scrive:

    Davvero una Grande Opera (e non come quelle del nano ceronato).
    Complimenti vivissimi.
    Yoda

  76. McLaud scrive:

    @ Conte Ejacula: invece, se non ho capito male l’art. 24, co. 2, lett. b) del regolamento di procedura, Zagrebelski dovrà essere presente perché era il giudice eletto dallo stato membro coinvolto nella pronuncia della sezione “semplice”. Le speranze aumentano…a meno che non abbia capito proprio un cazzo.

    @ Rotellaro: no, purtroppo non ho i potenti mezzi di cui disponi, ma ti offro la mia professionale collaborazione come rumorista di fondo, con specializzazione su rutti quadritonali, scurregge intronanti e pernacchie varie.

  77. Anonimo scrive:

    McLaud: l’art. da te citato parla di presidente e vice presidenti della Corte, oltre che di presidente di sezione. Per i primi si intendono (confronta l’art. 8) le cariche relative alla CEDU in toto, per il presidente di sezione il responsabile della singola sezione giudicante.
    Ergo all’udienza della Grande Chambre ci saranno il presidente ed i vicepresidenti della CEDU (che attualmente sono Jean-Paul Costa, Christos Rozakis e Nicolas Bratza), oltre a Françoise Tulken, presidente della sezione giudicante. Ergo lo Zagre resta (ahimé) fuori.

  78. Anonimo scrive:

    ehm non so come mai ma nel messaggio precedente e’ apparsa una faccina al posto di “art. 8”

    Conte Ejacula

  79. Anonimo scrive:

    azz come non detto, avevo letto la lett. a al posto della b, mi sa che hai ragione tu…
    la cosa peraltro e’ contro tutti i principi di diritto, chi giudica in prima battuta non puo’ essere anche giudice del riesame…

    Conte Ejacula

  80. McLaud scrive:

    …hai visto anche tu? Per questo dicevo che è un “riesame” mooooolto sui generis

    Intanto sto preparando gli striscioni di supporto: “Zagre, facci sognare!”

  81. Anonimo scrive:

    Eccomi qua, come vi avevo promesso: sono Wirginia (che ringrazia i Paguri 1 e 2 per la strepitosa dedica, peraltro XD) e piombo sul blog dell’eUangelico Don Zauker per ringraziarvi e farvi i complimenti per lo splendido albo. Ho apprezzato moltissimo che abbiate deciso di raccontare le origini del personaggio, peraltro ricordo già accennate in una vignettina di uno degli ultimi episodi da due pagine. Disegno ai massimi livelli, battute pure, confezione da crisi mistica. Presto lo farò leggere ai miei e al mio ragazzo, tutti DonZaBoys come me.

    Grazie di esistere, Paguri! E’ un toccasana che ci siano persone come voi, che hanno il coraggio di sbattersene dei presunti paletti imposti da una presunta morale e che soprattutto lo fanno con intelligenza, non col vuoto dentro.
    Shari R’Vek

  82. Anonimo scrive:

    Virginia di nome ma non di fatto, si spera…^^

  83. Anonimo scrive:

    che bellocci iiii!!!!