« | Home | »

A CASA!

4 novembre 2009

postino

Sì, cari spalletonde, da questo istante sarà possibile ricevere il nuovo albo (o album, come i veramente duri tra voi continuano a chiamarlo) Don Zauker – Santo Subito, direttamente a casa vostra (o delle vostre mamme, con rispetto parlando).

E tutto grazie all’attivazione, da parte del Supremo Lopo, dell’efficentissima e altamente professionale area acquisti, qui, sulla colonna di sinistra.

Per merito dei nostri potenti mezzi e delle migliori e moderne tecnologie, che potete ammirare nella foto, anche i più accidiosi tra voi, quelli che non sono potuti venire a Lucca, quelli che sono stati presi per il culo da amici che non volevano fare la fila, quelli che si vergognavano ad acquistarlo di persona, quelli che sono passati dalla Bientinese e lì hanno finito i soldi, quelli che avevano da occuparsi dei cazzi loro, insomma, tutte queste persone potranno ricevere la loro copia di Santo Subito direttamente a casa, con tanto di dedica e disegno da parte di entrambi gli autori (SE LO RICHIEDONO).

Basterà ordinare un volume, pagare il giusto prezzo di copertina, più un agghiacciante pizzo alle beneamate Poste Italiane, SPECIFICARE SE VOLETE DISEGNO E DEDICA, CON NOME E COGNOME e il gioco è fatto! (Per risparmiare vi conviene trovare uno o più amici con cui dividere le spese di spedizione: ci state meglio voi, ci si sta meglio noi, e la madonnina è contenta.)

Segnaliamo inoltre che SABATO 7 NOVEMBRE, alle ORE 19, nei graziosi locali della LIBRERIA GAIA SCIENZA a LIVORNO, i Paguri al gran completo faranno la prima presentazione ufficiale dell’albo. Si raccomandano: eleganza nell’abbigliamento, una pettinatura adeguata (alla Mascagni va benissimo), una certa compostezza nei modi, sobrietà nell’eloquio. Teniamo in particolare alla buona creanza, non vorremmo sfigurare di fronte alla clientela.

Permetteteci, oltre a ringraziarvi di nuovo (poi però basta, eh?), di pisciarci ancora un altro po’ addosso, segnalandovi  una bella recensione di Santo Subito che l’ottimo Gianluca Testa ha fatto: orribilmente mutilata su Exibart, integra sul suo blog ed un’altra, breve ma preziosa, del grande Tito Faraci, sul blog nova100.

Dai, fai opera di proselitismo, aiutaci a diffondere il Verbo.

Il Verbo si è fatto carta, e viene a casa tua.

P.S. Eventuali altri giochi di parole o doppi sensi saranno perseguiti a norma di legge.

P.P.S. A breve, aggiornamenti sui prossimi appuntamenti: presentazioni dell’albo e Don Zauker Talk Show a: Modena, Bologna, Livorno, Sansepolcro, etc…

Chi fosse interessato, può scriverci QUI.

La normale attività del sito verrà ripresa il più presto possibile.

Share

29 Commenti

  1. Jinx2 scrive:

    Preso subito, attendo con trepidazione il pregiato albetto 😉 !

    Salutoni

    Jinx2

  2. Valetitta scrive:

    Preso anche io! Ma sulla ricevuta di paypal dice “pagamento per Emiliano Pagani”…Cioè, manco dividete? 🙂 ahahahahaha come sò simpatica! Eh vabbè, è che sò stanca……Ci ho messo anche la richiesta di dedica, non mi deludete! Fate con comodo (si anche NO) ma fatemi la dedica!!!! Vi voglio tanto tanto tanto bene!!!! 🙂

  3. […] post by Liquida and software by Elliott […]

  4. Anonimo scrive:

    Ci vediamo sabato per le vergature degli albi!

    Il Ventu.

  5. woytila88 scrive:

    non solo l’albo ma stavolta a Bologna non mancherò, dovesse spuntarmi un triangolo sulla testa, mi sparisse il pene e mi rispuntasse dietro più arricciolato di un filo del telefono….grugnire, grugnisco digià

  6. paguri scrive:

    @Woytila: Saremo a Bologna il 20, per lo spettacolo ed il 21 presenteremo “DZ,SS” (DonZaukerSantoSubito) alla libreia “Infomodoshop” di via Mascarella.
    Il volume ti conviene prenderlo lì.

    Comunicazione di servizio: ragazzi ci sono già arrivati un visibilio di ordini, vi chiediamo solo di avere un po’ di pazienza se, per le prime consegne vi faremo attendere qualche giorno.

  7. Emi-chan scrive:

    Cari Paguri, avrei voluto scrivere un commento su “Grazie” ma quando sono tornata on-line c’era già un altro articolo in evidenza… ma pazienza, scrivo qui ché alla fine l’argomento è lo stesso: il nuovo albo che ho già riletto tre volte per coglierne ogni sfumatura nei disegni e nei dialoghi con piacere quasi, oserei dire, mistico… Io sono Emi, l’omonima del Pagani, una dei tanti a cui avete dedicato questo soave libriccino. Quella, per intenderci (ma con tutti i visitatori che vi sono passati davanti agli occhi, qualora non vi ricordaste non mi offenderei), con cui s’è discusso brevemente di Torpedo. In quell’occasione accennai anche alle avventure vissute da mia nonna in occasione delle visite a Padreppìe (le mie origini pugliesi hanno conferito alla storia di DZ un sapore tutto particolare), di cui in seguito vi invierò un resoconto più corposo e che potrete leggere o cestinare a piacer vostro. Confido che vi limitereste a queste due opzioni.
    Ciò che mi ha spinto ad interrompere il mio silente lurkaggio non è stato solo il vostro severo incitamento, sempre in quel di Lucca, a pentirmi e riprendere la retta via, ma la necessità di sfogarmi tra presenze amiche per quel che mi è accaduto stamattina e che mi fa pensare che la strada per un’Italia laica sia ancora mooolto lunga, altro che crocifissi in classe o no.
    (a seguire nel prossimo messaggio)

  8. Emi-chan scrive:

    Ciò che mi ha spinto a scrivervi proprio oggi è stato il travaso di bile che ho avuto oggi all’università vedendo un nutrito gruppo di bimbi delle elementari, in attesa di assistere ad una conferenza dedicata a loro, intenti a cantare su ordine delle maestre l’intera discografia della Messa domenicale: dopo l’Aaaal-lelujalleluja (“Bambini, braccia in alto!”), aaa-lelujalleluja (“Braccia in avanti!”), aaa-lelujalleluja, al-le-lu-ja (*clap clap*), una funerea esecuzione di “Tu sei la mia viiitaaa, altro io non hoooo…” e il gran finale (“Pace nella scuola e nella fabbrica, nella politica e nello sport, pace in fami-i-glia, pace in automobile, pace nella chieee-eee-saaa…”). Mentre i bambini riprendevano fiato mi sono avvicinata alle maestre e ho chiesto loro a quale scuola appartenessero. Come temevo, non si trattava di una scuola privata cattolica. Con ostentata innocenza ho detto “Ma sapete, quando vi ho sentiti cantare tutti quegli inni religiosi ho pensato foste di una scuola cattolica…” e le maestre mi hanno risposto “Tanto i bambini quest’anno faranno tutti la prima comunione, così ripassano”. “Non mi sembra” ho ribattuto io, indicando tre-quattro bimbetti dalle fattezze mediorientali, africane e cinesi che per tutta l’esecuzione erano rimasti zitti ed imbarazzati in un angolino. “Mi pare che quei bambini non siano cattolici, li ho visti un po’ a disagio…” “Aaah” ha risposto una maestra, fra i cenni d’assenso delle altre “Ma quelli lì non sono italiani! Per loro è diverso! Scusa, ma ci stanno chiamando… bambini! Qui!” Ed ecco come in due battute si liquidano laicità, integrazione e multiculturalismo. Quel che mi fa paura è che ho già assistito parecchie volte a scene simili…
    Una volta tornata a casa, ho riletto “Santo subito!” per la terza volta.

  9. Bove scrive:

    guardate, vorrei comprarmi una macchina nuova adesoo solo per avere la targa DZ!

  10. Anonimo scrive:

    A Roma mai gli spettacoli, eh? Avete paura?

  11. Lopo scrive:

    Anonimo 10, questa è una FAQ.
    Gli spettacoli vengono fatti là dove c’è qualcuno che organizza…

  12. vinicio scrive:

    Ragazzi, propongo un minuto di raccoglimento*, giusto un anno fa stiant.. volevo dire passava amiglior vita l’intimo di Karinzia, qui di seguito il sentito omaggio dei Paguri:

    http://www.donzauker.it/2008/11/04/una-prece/

    *il minuto di raccoglimento in onore della geniale trovata della svastia di ‘azzi, mia per il frustone destrorso, sié… m’importa ‘na sega.

  13. jahtiz scrive:

    OLEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE’!!!!
    SIIIIIIIIIIIIIIII!!!
    MA VIENIIIIIIIIIIIII!!!
    GRANDE!!!!!!
    UAHHHHHHH!!!!!
    URRAHH!!!
    EHIA! EHIA! AL….

    davvero felice! non attendevo altro..
    corro a prenotarloooooooooo..

    tiz

  14. Anonimo scrive:

    anzi…
    tolgo un “urrah” al mio commento precedente dopo aver scoperto che l’unico modo per pagare è PEIPAL!!

    ma porcalapupazzaspupazzata!!!!

    ma dare un’alternativa in più?!?
    ho sempre fatto acquisti online utilizzando il bonifico.
    perchè ora mi dovete costringere a:
    1 – fare una carta di credito o pre-pagata
    2 – iscrivermi all’ennessimo sito online (paypall)
    3 – gestire un conto carta prepagata e un conto online

    ma se davvero vi facessi un bonifico anticipato non me lo spedite poi il libruncolo!?!?!

    non fate i preziosi, su!!
    se io mi fido ad anticiparvi i soldi dovete solo esserne felici, no???

    ciaotiz.
    (jahtiz non più loggato!)

  15. Anonimo scrive:

    purtroppo non essendo potuto venire a lucca me lo sono fatto riportare…senza dedicozza mannaccia! il mio albo aspetta con ansia l’occasione per essere vergato.
    il fumettazzo è stupendo e don zauker fonziona a meraviglia anche sulla storia lunga. insomma è un grande maratoneta oltre che centometrista assodato.
    la storia poi è fantastica e quando ho capito cosa stava veramente succedendo non volevo credere ai miei occhi. l’unica cosa che so è che finito l’albo ho detto “geniale!!!” e l’ho riletto da capo!
    complimenti davvero ai paguri che ci hanno regalato il fumetto più frizzante ed innovativo degli ultimi anni. taaaanti anni.
    fabriziopluc da pescara

  16. verdemaremma scrive:

    PANICO
    NON RIESCO A USARE PAYPAL E LA POSTEPAY
    SONO TROOOOPPO IMBRANATO

  17. Goldrake scrive:

    Ordine fatto ! 😉
    P.S. : Il dio delle poste italiane è davvero un brutto dio.

  18. Kaiser76 scrive:

    Pagato e chiesto una VERGAtura come Coso comanda da parte di questo Dinamico Duo (Pag&Uri) della Satira !

    Datemi il verbo così che lo possa diffondere qui tra queste desolate lande di bigotti e frustoni che credono in Padreppiù e toghe nere!

  19. Tino Bombarda scrive:

    ordine fatto con richiesta di cazzi vari decorativi e autografo. una invocatio a santa prevoste protettrice delle poste! spero che mi arrivi prima del mio ottantesimo compleanno.

  20. Anonimo scrive:

    Ordinato l’albo con richiesta di cazzi, controcazzi e dedica. Siamo due fidanzati appassionati delle storie di Don Zauker, volevamo venire a Lucca ma l’influenza ce l’ha impedito… pregare Coso perchè la malattia passasse in tempo ci è sembrato inutile quindi è stata una gioia apprendere che si può ordinare vergato anche dal sito! Non vediamo l’ora che arrivi (poi ce lo litigheremo per chi lo legge per primo..)

    Alice e Francesco

    p.s: non solo i maschi leggono Don Zauker ^_^

  21. gnagnera scrive:

    con calma e tranquillità l’ho letto (copia presa a lucca con disegno e dedica vergati di vostro pugno e non so cosa abbiate fatto con quei pugni prima ma posso immaginarlo) e devo dire STUPENDO. Al solito le battute, i disegni, la satira e una storia bella ben costruita soprattutto dal punto di vista della sceneggiatura fumettistica. Complimenti e quand’è che passerete da questa città del cazzo che si chiama Milano?

  22. woytila88 scrive:

    @Paguri anche se non ho nessun titolo scientifico per parlare di religione (La russa dixit): fanculo la posta! ci vdiamo allora il 20/21 a Bologna, ora scappo che mi arriva la potta alla stazione, lì i titoli scientifici ce li, in culo a La russa http://www.youtube.com/watch?v=oi-DdV0bOW4

  23. Anonimo scrive:

    Esimy Paguri,
    ai poveri emigrati ci avete pensato? Io abito nelle lande della regina bacucca (quella che sfanculo’ regalmente un celebre cantante di piano bar nelle crociere). Posso procedere con l’ordine o mi dovete far pagare immense cifre di spedizione?
    Carlo

  24. ulivinico scrive:

    Non so se qualcuno ha letto Travaglio che ha parlato di Gesù storico.
    Io ho già spredicato ma non sono stato il primo. Se vi volete unire:
    http://antefatto.ilcannocchiale.it/comments/2373449

  25. Arimi Zi scrive:

    Ordinato e lo aspetto con tanti robi disegnati :o)

  26. rotellaro scrive:

    bene bene 😀

    inutile dire che a Bologna ci saro’ insieme con “la favista” 😛

  27. Anonimo scrive:

    non é male l´idea dell´album (di figu)

  28. paguri scrive:

    AVVISO A TUTTI:
    Abbiate pazienza, purtroppo c’è stato un errore nell’acquisto delle buste per le spedizioni e questo farà slittare il tutto di qualche giorno.
    No, non abbiamo ancora cominciato a spedire.
    Sì, la vostra pazienza sarà premiata.
    In un’altra vita.

  29. Tino Bombarda scrive:

    avete preso buste troppo piccole?! bravi! a memibasta che arrivi per natale onde omaggiare la santa ricorrenza.
    off topicche un malthusiano sulla santissima subito natuzza, di cui avete colpevolmente (che le ire della beata calabrese vi colgano lo sfintere!) ignorato la dipartita

    E’ la mistica Natuzza
    una santa venerata
    che se mangi soprassata
    ti da i numeri del lott.