« | Home | »

Telenovela

14 novembre 2009

Riassunto delle puntate precedenti:

Daniele, dopo aver controllato le magre finanze della Pontificia Associazione Paguri, convinto di poter risparmiare qualcosa, decide di ordinare delle buste imbottite, on line, per poter spedire gli albi a quanti ne faranno richiesta (dietro pagamento, s’intende).

Due giorno dopo, un barbuto facchino consegna 6 scatoloni di buste a casa di Emiliano il quale, dopo aver pagato e salutato l’energumeno con una salva di ruti, apre uno scatolone per sincerarsi della qualità del prodotto.

Nel frattempo, il provvido Lopo, telefona a Emiliano per sincerarsi che in una singola busta possano entrare fino a 2 albi.

Emiliano, bestemmiando, scende le scale , prende una busta, risale le scale e prova ad inserire, uno alla volta, i due albi nella busta.

Con sua grande sorpresa, Emiliano si accorge che nella busta, di albi, non ce ne entrano nemmeno uno.

Segue un vorticoso giro di telefonate e immonde bestemmie.

Ma com’è stato possibile un simile errore?

E’ presto detto: Daniele, non avendo fatto l’ITI, nello scegliere la misura delle buste, ha calcolato solo due dimensioni dell’albo, senza contare lo spessore che, come si sa – essendo per di più rigido – influisce e anche parecchio.

Si decide di ordinarne altre, della misura superiore. Ma quale misura – tra le mille che Nostro Signore ha messo a disposizione degli uomini mortali –  sarà quella adatta?

Emiliano si reca appositamente da un tabaccaio, portandosi dietro ben 2 albi e, al tapino, fa un precisa richiesta: “Devo spedire questi. Mi dia una busta dove entrino tutti e due…e anche una confezione di Charms del ’73, grazie.”

Uscito dal negozio, telefona a Daniele il quale gli chiede quale sia il formato della busta, in modo da far partire immediatamente il nuovo ordine.

“So una sega!” risponde Emiliano, “Qui non c’è scritto un cazzo.” Dopo un altro, veloce, giro di bestemmie, Emiliano si reca a casa di Daniele e i due eroi prendono le misure della busta, usando un righello da disegno.

Immediatamente parte il nuovo ordine.

Un anonimo corriere passerà il giorno dopo a ritirare le scatole di  buste sbagliate (tranne quella aperta) e consegnerà quelle giuste, venerdì 13 novembre, verso l’ora di pranzo.

Questo è l’accordo.

Giovedì, i due Paguri, si recano a Castelnuovo Rangone (MO) per presentare il loro volume (a propostito, grazie a tutti) e la mattina del venerdì ripartono di gran carriera (dopo una notte di ruti cavernosi, dovuti ad una smodata ingestione di tigelle e lambrusco) alla volta di Livorno, in modo da essere a casa per l’ora di pranzo ed accogliere il corriere con tutti gli onori.

L’ora di pranzo passa e delle buste nemmeno l’ombra.

Casualmente, Tyttera, la compagna dell’intraprendente Daniele, passa dalla cartoleria sotto casa, la stessa cartoleria dalla quale i due paguri avevano inviato il fax per avvisare che le buste stavano tornando alla ditta.

La gentile signora del negozio però ha una brutta notizia per i nostri eroi: quei cazzoni della ditta hanno risposto NON ai Paguri, ma alla cartoleria scrivendo che, a causa di una serie di scuse puerili,  le buste (già pagate, sennò, col cazzo che si confermava l’ordine)  non arriveranno prima di lunedì.

Presi dallo sconforto, i due indomiti Paguri decidono di spedire Lisa, la compagna di Emiliano a comperare un centinaio di buste da un tabaccaio qualsiasi ed iniziano a scrivere: dediche, indirizzi, ricevute e a smarcare i nominativi già evasi.

Naturalmente controllando i babbèi che avevano sbagliato a indicare l’indirizzo di spedizione (sì, ce ne sono) e quelli che non avevano richesto la dedica ma poi ci hanno ripensato e, magari il giorno dopo, hanno scritto una mail per avvisare.

Tutto questo ha comportato un’intera giornata (fino alle 21;30) di lavoro e moccoli assortiti.

Adesso i primi 100 ordini sono pronti, quelli ricevuti dal 04/11 al 07/11.

Lunedì i due giovani(li) Paguri effettueranno le prime spedizioni.

Nel frattempo dovrebbero arrivare le buste giuste, ma altre nubi si stanno addensando sulle giornate dei nostri eroi.

Continua…

Share

38 Commenti

  1. Goldrake scrive:

    Ma non è che alla fine state inventando una serie incredibile di scuse per intascarvi i soldi di un albo che non esiste e scappare in Bulgaria ?!? 😀

  2. rotellaro scrive:

    anche i ricchioni piangono è un must. ricordo ancora con nostalgia quando Arrapao venne mandato su Italia Uno (scusate l’espressione) in seconda serata(!?!?!?!) subito dopo un episodio di love me licia (!?!?!?!?!?).

    Altri tempi altri orgasmi (cit.).

    Riguardo alle buste mi meraviglio di voi, cosi’ vicini all’Immacolato Esorcista.

    Questo è un chiaro, palese, inequivocabile segno di Lucifero!

    Ci si vede a Bologna eh.
    Putroppo a Castelnuovo non ce l’ho fatta a venire per una caharella fulminante 😉

  3. Tino Bombarda scrive:

    sussù figliuoli, è il signore che vi ha voluto mettere alla prova come giobbe. ringraziatelo e spedite in humiltade e gratia!

  4. BondValeria scrive:

    …ma Lisa o ‘un era la MOGLIE di Emiliano? Io seguo la telenovela da una decina d’anni e mi ricordo quella puntata, il matrimonio celebrato in segreto, ecc.ecc.

  5. Bove scrive:

    va bè, senza fretta, e grazie per aver scelto paypalle che è certamente il modo più comodo di pagare.
    i miei quando arrivano? sono già arrivati? sono già arrivati? sono già arrivati? sono già arrivati?

  6. Lypsak scrive:

    Prima attenderò paziente la fine della pornovela, dopodiché manderò l’ordine anche io. Si sa mai, la sfiga potrebbe insistere…

  7. BondValeria scrive:

    Ma ditemi, ditemi, a questo punto cosa succederà? Arriverà dall’estremo oriente un fratello creduto disperso di uno (a caso) dei protagonisti e rivelerà di essere diventato, nel frattempo, un magnate dell’industria sacchettificia… al che, scoprendo il problema che affligge i nostri, si offrirà di fornire aggratisse vita natural durante ogni tipo e forma di accessorio per la spedizione degli albi. Dai, si fa? Voglio essere la vostra sceMeggiatrice!

  8. Emi-chan scrive:

    Spiacente, ma quando Padr’pije s’inca**a non ce n’è per nessuno. E temo che questo sia il caso. Suggerisco un pellegrinaggio a piedi fino al santuario (non quello vecchio, ma la versione 2.1 nuova di pacca) flagellandovi con una parte delle buste sbagliate doverosamente imbevute d’acqua e sale. Con le restanti, trasformate in cartapesta e modellate in varie fogge, potrete creare cilici fai-da-te e altri strumenti atti ad offrire la vostra sofferenza in espiazione dei vostri peccati, e pure di quelli dei lettori già che ci siete. In alternativa potreste visitare siti come questi (http://www.teleradiopadrepio.it/interna.php?bread=Offerte&inc=offerte&t=Offerte e http://www.telecattolica.it/Sostienici/tabid/60/Default.aspx ), al fine di ricavarne quell’insegnamento spirituale indispensabile alla vostra redenzione. Perché ricordate che Dio perdona, ma Padr’pije no. ^___^

  9. kirukao scrive:

    Pure dalla Cina vi scrivo, che fa un freddo becco (-6) che mi blocca in un albergo di questa cazzo di città che è così inquinata che quando è bel tempo sembra di respirare rena e quando piove…piove rena.

    Non è che tutta ‘sta menata dalle due buste, l’albo, i ruti e compagnia bella, la fate perché conoscete noi polli collezionisti di fumetti nonché ado”rutori” di Don zauker che ci verrebbe da comprarvi l’albo con la busta del tabaccaio (serie unica e limitata) e l’albo con la busta della ditta (serie corrente, ma prima edizione)? Bravi, bravi, fareste bene…

    Domani vado a vedere gli Shaolin che si sperticano bestemmiando in cinese. Alla prossima

  10. Anonimo scrive:

    Gentilissimi incapaci, ma non era più facile andare dal fornaio e incartare gli albi con carta da pane e un pò di scotch (o whisky o rum , è uguale) e sputarci i francobolli sopra? si vede che state diventando delle pottine!
    Nemo

  11. vinicio scrive:

    Mannaggia a voi, ma siete proprio dei poponi!

  12. Anonimo scrive:

    CHE FAVE! (artistiche, eh, ci mancherebbe)

  13. paguri scrive:

    Amici, avete ragione, scusateci.
    Ci meritiamo tutti i peggiori epiteti che vi vengano a mente, compresi “testedicazzo”, “bòni a una sega” o financo “focolarini”.

  14. Lopo scrive:

    E non avete neppure raccontato di come pensavamo di aver perso tutti i soldi per averli dirottati sul conto sbagliato!!!

  15. paguri scrive:

    In effetti, tutti i soldi incassati in oltre due anni di attività sono sempre stati versati in un conto corrente bancario, senza MAI controllare.
    Mercoledì scorso, a Emiliano viene in mente che quel conto è chiuso da circa un anno.
    Panico, moccoli, terrore, moccoli, sconforto, moccoli e moccoli!
    Poi, dopo una bruttissima mattinata, scopriamo che i gentili signori della banca (sì, i “gentili signori”, avete capito bene, non gli assassini usurai che credete voi, brutte merde in malafede!) avevano automaticamente dirottato i soldini sul nuovo conto.
    Viva le banche, viva il ministro Tremonti, viva Emma Marcegaglia, viva il Capitalismo sfrenato e senza regole e viva anche il povero Enrico Cuccia, buonanima!

  16. Kaiser76 scrive:

    @ Paguri che pusher avete per farvi rutare e smoccolare così aspetto la fine di questa telenovenas confidando anche in un pò di Potta che non guasta mai!

  17. LVPO CRVDO scrive:

    Su quella del conto stavo per rimetterci un naso dal ride.

  18. McLaud scrive:

    Padre Pio(ppo) apparsomi in sogno me l’aveva pur detto che era meglio venire di persona a Lucca altrimenti sarebbe successo un gran casino!

    Eh sì…avete proprio bisogno: a) di un legale; b) di un commercialista; c) di un trapianto di un cervello di scimmia.

  19. Anonimo scrive:

    Mamma mia che sfiga!
    Spero che l’albo che mi arrivi ( non si sa mai… ) non sia impregnato di questa zella! Tiè!

    Alessio.

  20. Anonimo scrive:

    Deh ma noi che si è ordinati tre albi che s’aspetta? L’apparizione della madonnina?

  21. Anonimo scrive:

    ma siete incredibili…ok sbagliare per dieci volte consecutive le dimensioni delle buste (tanto più che – è evidente – un fumettista ha il cervello che ragiona in bidimensionale…e non si preoccupa dello spessore di un albo, crede che gli spessori siano solo delle comode linee oblique!)…ma rrivare a non controllare un c/c per più di un anno è diabolico!!!

    Vi consiglio un esorcismo!

    Davide C.
    (ovvero uno dei trentamila ragazzi che attende con fiducia e pazienza i due albi!)

  22. paguri scrive:

    Gli albi arriveranno (quasi) di sicuro.
    Anche perché, a differenza delle magliette, ci siamo organizzati (sì, lo so, la parola “organizzati” in bocca nostra suona un po’ blasfema, però..) provvedendo alla RICEVUTA DI RITORNO e alla rintracciabilità postale.
    Il tuo, Kaiser, è già pronto, così come i 3 di Goldrake e tutti gli altri che lo hanno ordinato fino al 7 novembre.
    In settimana cercheremo di ultimare le dediche, le ricevute, gli indirizzi e le altre cazzate per quelli che lo hanno ordinato dal 7 al 10.
    Poi, di seguito, spediti, verso l’infinito e oltre!

  23. vinicio scrive:

    Paguri, a volte mi state quasi sulle palle, con quell’aria sussiegosa e la vostra vanagloria (basti rammentare questo post:

    http://www.donzauker.it/2009/11/02/grazie/

    mammamia che nokkini sul coppino vi avrei dato!!!)

    Ma poi vi salvate con queste corbellerie.. e la spudoratezza di metterle in piazza, siete troooooppo forti.

  24. Anonimo scrive:

    Io da brawo TIRCHIO non l’ho ordinato. Ho fatto bene? Eh? Eh?

  25. Goldrake scrive:

    @i Paguri :
    Youpiiiiiiiiiiiiiii !!! 😀

  26. Anonimo scrive:

    oh, ragazzi, prendetevela con comodo, eh?!

    La fretta lasciamola al premier per le sue leggi ad personam da far approvare all’ultimo minuto…che noi comuni mortali si può tranquillamente pazientare!

    …tanto più che non dobbiamo sottovalutare il tempo che ci dedicate: su quasi ogni albo apponete la vostra dedica ed un simpatico sketch!!!

    Chi altri lo fa?! 😉

    Davide C.

  27. kirukao scrive:

    Sono stato a vedere i monaci shaolin.

    Entrato nel teatro…PORCA MADO’!!! Ancora non ero in sala e c’erano dragoni celesti che calavano dal cielo sottoforma di moccoli roboanti, gente che si sperticava in urla e acrobazie, capriole e calcinculo, mosse di kung fu al limite dell’umano tali da piegare Uri Geller e cucchiaino a 100 metri di distanza, della serie “dragon ball mi fa un raspone con riporto”. Mi sono detto ad alta voce:

    “Boia, sti monaci sciaolí sono boni davvero”.

    Al che il bigliettaio mi ha detto in un inglese improvvisato:

    “No, questa è gente del pubblico. Pare che abbiano tutti ordinato un albo doppio di Don Zauker in Italia, ma invece glielo hanno tirato a tutti nel caapranzi (lunch-craping hole poi corretto in assfucked, il primo sembrava troppo anglo-livornese) per una storia di busta, la solita merdata all’italiana”.

    I monaci eran bravi pure loro, ma c’era meno sentimento.

  28. jahtiz scrive:

    questo post mi fa sovvenire ben due sorprese:

    1 – 100buste?!?!?! volete dirmi che avete ricevuto più di 100 ordini per l’albo?!?!
    acciderboli!!! avete mai pensato di chieder pure voi i finanziamenti statali per le pubblicazioni di partito?
    basta inventarsi un partito (quanto ci vuole? un pomeriggio, un predellino ed è fatta!)
    2 – finalmente, per una volta, alla veneranda età di 57anni (almeno è questa l’età che dimostrate, non se però è quella giusta) avete provato anche voi a capire cosa vuol dire lavorare!!!!!

    bene..
    non vedo l’ora di ricevere sotto l’albero di natale (o nella calza x l’epifania??) il mio albo già ordinato

    tizzzzz

  29. paguri scrive:

    Per farti capire:
    1) Abbiamo ricevuto più di cento ordini, nei primi 4 giorni.
    2) E’ proprio perché dobbiamo lavorare, fecendo altri lavori (quelli che ci consentono di pagare i trans, l’abbonamento a Sky e di giocare a win4life) che ci ritroviamo in questo casino.

    Comunque, nel tuo albo, troverai una bella crestomanzia di caccole tutte finemente lavorate a mano, raffigurante (a scelta) P.Pio, la Virgo Fidelis, Papa GP2, Pinochet.
    Naturalmente saranno tutte, più o meno, uguali; starà a te vederci cosa ti pare.

    Omaggio richiedibile da tutti, tramite apposito modulo da compilare.

  30. Anonimo scrive:

    eh ehe he
    la cosa più ganza di tutte è che a Goldrake arriverà l’albo con la dedica per McLaud; a McLaud arriverà l’albo con la dedica per la ragazza di Bove (e si sentirà orgoglioso); a Bove quello senza dedica (eh oh, se la son scordati) che era di Rotellaro, a Rotellaro quello con la nerchia richiesta dal Sardelli (che non si sa come è finito nel mucchio di quelli da spedire), ecc ecc ecc…..
    UN CI RESTA CHE ANDASSELI A PIGLIARE A CASA DEI PAGURI (che si sa, vivon insieme e fanno fru fru sotto le coperte)

    BenFox anonimo (colpa di openid del ca##o)

  31. paguri scrive:

    @ BenFox (anonimo 30): Scherzaci…

  32. McLaud scrive:

    @ BenFox: ho avuto culo a tirarmi fuori dal girone dantesco che hai descritto solo perché a Lucca ci sono andato effettivamente. Dovevate immaginarlo che le gerarchie celesti se la sarebbero presa per l’iniziativa fumettistica dei nostri, mandando a puttane le spedizioni ed a trans le loro cellule grigie.

    Ad ogni modo, considerato che ho chi mi può ospitare a Bologna, mi sa che il 20 sarò lì ad omaggiare nuovamente i Paguri. All’occasione, posso anche minacciarveli per un congruo compenso…fate un po’ voi! 😉

  33. Anonimo scrive:

    già, paguri…dove posso reperire le info per venirvi a pestare a Bologna???

    Sul vostro blog tra gli appuntamenti c’è scritto troppo poco…

    Davide C.

  34. Anonimo scrive:

    Io aspetterò con pazienza il mio albo, senza spappolare i co… ehm, senza dire tante belle cosine (citazione da Don Zauker ai bambini della scuola!). Per curiosità: è stato già spedito?
    Leandro

  35. jahtiz scrive:

    @BenFox; @Paguri
    ammmè mi basta che non mi arrivi quello per Lypsak o per BondValeria o per un’altra qualsivoglia pupetta,
    perchè poi chi ce le spiega alla mia donnina tutte le maliziose porcate e i disegnini sconci con scritto “ecco cosa ti farei…” che per di sicuro i paguri riserveranno nelle dediche per le femminucce!?!!?

    tiz.

    check dis:
    http://www.repubblica.it/interstitial/interstitial1786352.html

  36. tatonzolo scrive:

    Ma mi pare a me o l’opzione griffatura non e’ piu’ presente? no perche’ volevo ordinare l’albo con l’opzione griff (non posso non avere una crestomanzia di caccole & cazzy sull’albo) ma non trovo l’opzione.

    PS ci sta che sia rincoglionito

  37. McLaud scrive:

    @ jahtiz: la notizia di Repubblica purtroppo non è una novità: ogni anno le cose sono sempre andate allo stesso modo. Chi credeva di evitare la subdola destinazione “implicita” alla chiesa cattolica del proprio 8 per mille affidandolo allo stato non poteva ingannarsi di più. Lo stato, infatti, ha sempre diligentemente “riconsegnato” alla chiesa praticamente tutto ciò che era stato temporaneamente distratto dalla sua naturale destinazione.

    Per ogni riscontro, verificate alla fonte .

  38. BondValeria scrive:

    caro jahtiz, i miei albi io li ho già tutti a casina mia, acquistati e vergati ai vari luccacomics, con le dediche che giustamente si debbono rivolgere ad una Signora, ridondanti di allusive inseminazioni, verghe d’Aronne, verbi fattisi carne ecc. Tutta robina per palati fini e intenditori. Però in effetti, via, son sempre le solite banali frasi di invito alla copula, beati voi maschietti cui le dediche son disinteressatimissimissime…!