« | Home | »

Reliquie

26 dicembre 2009

Nel Museo Vaticano, gli abiti indossati da, nell’ordine:

  • Giovanni Paolo II, il giorno dell’attentato di Alì Agca.
  • Giovanni Paolo I, dopo cena, la sera della morte.
  • Benedetto XVI, il giorno dello spavento causato da Susanna Maiolo
Share

24 Commenti

  1. rotellaro scrive:

    questo è genio allo stato puro

  2. Piotre scrive:

    @ rotellaro: concordo in pieno!

  3. Anonimo scrive:

    Grazie

  4. Anonimo scrive:

    ehm… capisco il sangue e il piscio, ma quello di gp1 cosa ha di particolare?

  5. Emi-chan scrive:

    Se devo essere sincera, a me pare che Benny non abbia fatto una piega (del resto era una donna… va beh, lasciamo perdere): ha solo sgranato un po’ gli occhi ed è andato giù come una piuma* o un judoka esperto in tecniche di caduta, al contrario del povero Etchegaray che ad 87 anni si è rotto il femore, e nessuno ne parla, perché oltre a non essere il Papa appartiene pure all’ala progressista della Curia e dunque è evidente che il Signore lo ha punito in quanto pericoloso sovversivo.
    Interessanti, nelle riprese video, le reazioni degli astanti: un vescovo (forse… non sono esperta in fatto di paramenti sacri) che spalanca le braccia come a dire “Ma dove andremo a finire, non si può stare tranquilli neanche in casa propria” e un giovanissimo pretino in tonaca nera che si porta la mano al cuore, strabuzza gli occhi e gesticola sconvolto in maniera estremamente… gaia, diciamo così. Non che sia una reazione meritevole di dileggio, è solo paradossale se si pensa alla dottrina ufficiale della Chiesa in materia di omosessualità.

    * http://antefatto.ilcannocchiale.it/mediamanager/sys.user/159442/Striscie/Disegni_081109.jpg (il “pedem gazzellae” sembra essere servito a qualcosa)

  6. don Bairo scrive:

    eccezzionali!!!!
    sarebbe stato interessante avere una foto fronte-retro….ahahhahhahah

  7. Anonimo scrive:

    le macchie di gp1 saranno dell’arsenico…

  8. paguri scrive:

    Caffè all’Arsenico, per la precisione.

  9. woytila88 scrive:

    cmq stavo ripensando che certi posti che sarebbero stati solo manzoniani (solo nella fonetica, nell’assonanza della parola) rivivono di luce propria sui media, sembra quasi in automatico: la mmamma di cogne, l’imam di carmagnola, il prete di vignola (anche se pare provenga da taskent pure lui)

  10. Anonimo scrive:

    Segnalo anche il pessimo placcaggio del capo scorta, aggirato da un donnino di 50 kg malgrado un tuffo da linebacker NFL. Pessima scelta del personale, raccomando Dennis Rodman e Mike Tyson che hanno tanto bisogno di lavorare.

  11. Anonimo scrive:

    Bellissimo!!!
    …Ma non si capisce bene che cos’ha l’abito di Beppe 16.

    Matteo.

  12. Kaiser76 scrive:

    Pensavo che vomitasse le macine di cui è tanto ghiotto comunque se avesse il pannollone per altra sostanza puzzolente che assioma di macchie ed odori!

  13. Hugo88 scrive:

    di rara bellezza quest’immagine! :D:D

  14. ulivinico scrive:

    Belline le mantelline dei papi.

    Tornato dai giorni di pacIe. Regali ricevuti:
    1 lumino votivo e il libro della D’Addario incartato in carta da comunione….certo uno ha gli amici che si merita.

  15. ulivinico scrive:

    @Lopo
    È sicuramente un complotto! Sentiamo che ci dice un certo altro nostro commentatore, ma scommetto che la scienza dirà che è impossibile che una pazza…“.

    ooooh, battutona sarcastica davvero che mi ritrovo nel dopo Natale. Diretta chissà a chi?! E dire che doveva esserci un clima di pacIe e ammMmore. Ovvìa rifacciamo polemica allora.
    Una battutona sull’immaginario della categoria dei complottisti per mettere in relazione una “ganza” che monta addosso allo stregone bianco (come lo chiama il Sardelli) e uno che avrebbe tirato un qualcosa a SB. Se non è vero il primo “complotto” allora non è vero neanche il secondo?

    Battuta poco degna, secondo me, di un sito dove gli autori scrivono bei post come “Comunisti di merda!”,che potrebbe andar bene anche per “complottisti di merda” che sarebbe anche meglio; almeno i comunisti esistevano. Un sito dove, sempre gli autori, scrivono belle frasi proprio sull’argomento come
    Non crediamo al complotto, anche se il mondo di quell’uomo è talmente finto che potrebbe starci benissimo anche una bella recita di Natale“; che in 2 parole esprime un opinione ma anche un’apertura a soluzioni diverse, visti i fatti e il tizio in questione; frase ammirevole per me che, per dire la stessa cosa, avrei bisogno di due fogli A4. [E infatti ora sarò pedante come mio solito. eh oh, mi provochi].

    Battuta tipica invece di chi, dopo le stranezze di quel che è successo a SB, si affretta a sfogliare i giornali e ascoltare le parole di Maroni per pontificare su cosa “si è davvero fatto Berlusconi”. Mancava solo l’oroscopo di Barbanera e il Sesto Caio Baccelli. O c’era il bisogno di autoconvincersi che si sia fatto davvero quello che dicevano? E dopo aver visto che le notizie sono strambe (tipo mezzo litro di sangue, labbro superiore, no, inferiore, denti rotti, no, naso, no…) si conclude che…. dicono un pò cosa cavolo vogliono? No, così sarebbe complotto! Si interpretano per far tornare che SB si sia davvero rotto i denti, che magari sono finti, che ha una frattura nasale speciale ecc. ecc. Già, come i vangeli, qualcosa di vero dove esserci.
    E se qualcuno si fa delle domande, e magari qualcuno dice delle cazzate, ecco che la libertà di pensiero e di critica vengono meno e si inizia a schedare (e inventare) il nemico di pensiero come complottista (categoria immaginaria) e denigrarlo in quanto tale. Denigrazione diffusa sul sito di Attivissimo, e anche qui su alcuni argomenti sensibili ad un suo seguace.
    Eppure il fatidico giorno della mattonata a SB, di cose strane ce ne sono state e qualcuna delle più importanti mi sembra siano state le più sottovalutate: 1) non tanto il fatto di uscire dall’auto a farsi vedere a rischio di sperimentare se qualcuno avesse una mira migliore (certo quella ha fatto sentire la puzza a tutti….ops, quasi), ma l’incongruenza stridente con l’immagine sempre propinata ossessivamente della perfezione del tizio, quella di uno che si rimette i capelli a 70 anni e che porta la cipria nel fazzoletto per essere sempre a posto! E d’improvviso si mostra così vulnerabile e osceno, tutto sanguinoso? Una soluzione commerciale pensata all’istante dopo una mattonata? Fermando tutti i suoi servi che dovevano portarlo all’ospedale, dicendogli cosa? “Femmi, non paftite, foglio fammi federe tufto fanguinofo; farò un figurone e faliranno i fondaggi e mi fcampo dai proceffi.“. Strano,simpatico ma molto improbabile. E’ un’osservazione. E’ libertà di pensiero. 2) Ma la cosa più stramba è che dopo aver tenuto quel sacchetto (casualmente l’aveva, casualmente nero) spiaccicato sulla faccia, dopo lo vediamo in quella bella foto in cui molti guardano un probabile spruzzasangue ma pochi notano che SB ha le gocce in rilievo sul volto, solo gocce, nessuno sbaffo di sangue intorno, da nessuna parte il sangue si spande dalle ferite e dopo aver tenuto per un bel pò il sacchetto sulla parte colpita.
    http://1.bp.blogspot.com/_ebKDfm0h1oI/Sy1pE2rUwMI/AAAAAAAAJeg/nxD5nXpTWlE/s1600-h/Screen%20shot%202009-12-17%20at%2013.52.12.png
    Non è assurdo? E’ complottismo notarlo? Si chiama così notare qualcosa di strambo? Forse è davvero quindi una spruzzasangue? Ma la spiegazione c’è, certo, mi arriva da Attivissimo in persona, che ha deciso di dimostrare che quello che è successo è stato tutto normale (chissà a quale soluzione arriverà uno che si prefigge già il risultato?).
    E’ ovvio, il sangue inizia ad uscire solo dopo che il sacchetto è stato tolto E come no? SB sanguina a piacimento e solo a gocce, non come i mortali che magari,almeno da un taglio, il sangue – fluido-si spalma. No, a SB esce solo dopo molto, solo a gocce. Ci sta, eh! A me sembra stranino, ma ci sta. Ma sarei contento che qualcuno o qualcosa mi potesse confermare la mattonata, tipo lui che ritorna dalla grotta dove, come Bin Laden, si è nascosto in questi giorni mandando messaggi solo audio (battuta di Travaglio), mostrando delle belle cicatrici o almeno escoriazioni (ma non succederà).
    Messi tutti i fatti insieme, tipo che tutti parlano dell’oggetto scagliato come una madonnina o miniatura del duomo, ma nessuno ha mai visto l’oggetto, che poteva anche essere un sasso o una palla di gomma…beh…mi conferma solo la potenza della tv e che può essere stata davvero la recita di Natale. Ma la cosa importante sarebbe comunque poterne parlare e rifletterci. E’ deprecabile per me, scagliare sempre categorizzazioni tipo “complottisti” e farci anche battutine sceme sopra, che mi sanno tanto di metodi fascisti, per creare nemici immaginari e sbeffeggiare chi non la pensa come la massa (e spesso a ragione).
    Non dire che non ti aspettavi che non polemizzassi sulla tua battuta.
    PacIe e ammMMmmore; e stai tranquillo, una folle è montata addosso al Papa, quindi la P2 non è mai esistita.

    We have just one world
    but we live in different ones

  16. Sydbarrett76 scrive:

    beh? la lanciamo o no la petizione per avere il “Pope Diving” come disciplina oliNpica?

  17. kirukao scrive:

    @Sydbarrett76
    Perbacco sosterrei la candidatura, ma oramai da anni c’è una petizione per il “lancio di sterco di vacca (irlandese)” che è troppo simile come specialità (perché ovviamente il diving non lo farebbe nell’acqua, giusto?).

    Non entro in merito alla discussione su quale sia la corretta valutazione dei fatti riguardanti il piduista “duomato”, dico solo che quando mi giunse la notizia ero negli Stati Uniti ad un congresso e tutti gli italiani che incontravo avevano un sorriso sulla faccia. C’è chi ha detto che sarebbe andato a visitare il Duomo di Milano per la prima volta nella sua vita.

    Per quanto riguarda il compagno di ostie, biasimo quella donna attentatrice che non ha permesso al beneamato baraccone in bianco di essere santo prima del tempo (tanto oramai fanno santi cani e porci, con una predilezione spiccata per i porci).

    Entrando in merito: per me l’attentato al nano è stata una finta, ma tanto è uguale.

  18. Anonimo scrive:

    Eheheh stavolta mi avete proprio fatto scomPisciare dal ridere, cari Paguri!

  19. grisu451 scrive:

    articolo interessante come sempre.
    purtroppo dalla foto non si vede il retro degli abiti: si sarebbe sicuramente visto un segno che accomuna i veri cristiani, quelli che il crocefisso lo portano dentro come il cardinal Martini fra un’olivetta e una nocciolina consiglia http://www.corriere.it/cultura/speciali/2009/martini01/notizie/martini271209_b_880ff3f2-f2db-11de-98ab-00144f02aabe.shtml

  20. Anonimo scrive:

    Perdonate l’OT, ogni tanto una notizia decente:
    http://www3.lastampa.it/i-tuoi-diritti/sezioni/famiglia-successioni/approfondimenti/articolo/lstp/109862/

    Almeno in questo caso le famiglie di fatto, alla faccia del VaticAno, raggiungono la pari tutela.

    The Swordman unlogghed

  21. Lopo scrive:

    @ulivinico
    “Non dire che non ti aspettavi che non polemizzassi sulla tua battuta.”

    Negherebbe forse il fanciullo di aver accostato all’acquario uno specchietto solo per canzonare il Betta splendens che s’infuria indarno?

  22. Anonimo scrive:

    sguub!
    le scarpette rosse (ogni volta che lo leggo mi viene in mente Meneghin e la Simmenthal, vabbe’!) non sono di Prada©, ma di un carneade nomato Adriano Stefanelli di Novara, sfatiamo il falso mito!
    http://www.adriano-stefanelli.it/benedetto.php

  23. Anonimo scrive:

    mi sganasso e mi ribalto, ma certe poesie le trovo solo qua. Un genio e’ dire poco… qui siamo quasi alla santificazione. Occhio a non rubare il posto a colui che a causa di statuette varie sta insidiando il posto all’altissimo.