« | Home | »

Croci.

22 gennaio 2010

A volte capita che anche iniziative di grande successo come la campagna “Un Moccolo per la vita“, che tanti sodali ha accumulato nel corso di un paio d’anni, cadano un po’ nel dimenticatoio, nel naturale corso delle cose.

Per fortuna (?) che all’improvviso capitano cose che ridonano a queste iniziative una nuova vita, come fenici che rinascono dalle loro ceneri (anche se resta un mistero come i fenici avessero questo potere. Ma non distraiamoci, casomai chiederemo a Giacobbo).

Il motivo di tanta letizia è semplice. In questi ultimi tempi non si fa altro che sentire corvi e gufi maledetti che straparlano solo di come stia andando tutto a scatafascio, di come la democrazia e il senso civico siano ridotti al lumicino e di come le ingiustizie su più livelli si siano così radicate nel tessuto sociale da non essere neanche più notate dalla maggior parte di una popolazione oramai assuefatta al peggio.

Ah ah, poveri brodi, quanto si sbagliano. Non sanno quanto siano lontani dalla realtà.

Per esempio quelli che si scagliarono contro l’avvocato Cesare Previti, condannato definitivamente per aver corrotto dei giudici per conto del Primo Ministro della Repubblica, più varie ed eventuali. Ebbene, oltre a non aver svernato in galera a pane e scaracchi e ad aver continuato per qualche anno dalla condanna a ricoprire la carica di deputato, è stato sì rimosso dall’Ordine, ma sembra che detta rimozione non sia ancora definitiva. Con questi presupposti, qualche sedizioso fomentatore d’odio, invidioso in malafede e segaiolo, ha avuto gioco facile a scandalizzarsi in nome di una presunta ingiustizia che privilegia solo alcuni, una delle tante che scaraventa l’Italia fra le macchiette più risibili dell’intera Via Lattea e comuni limitrofi.

Per fortuna la giustizia da noi è equa e funziona come un meccanismo oliatissimo; possiamo quindi continuare ad essere fieri e orgogliosi di un Paese come il nostro, e continuare a pigliare per il culo gli altri, chiunque siano.

L’occasione ce la dà una bellissima notizia: il giudice Luigi Tosti, già sospeso dal Csm tre anni fa, poi condannato a sette mesi di reclusione e in séguito assolto in Cassazione, è stato rimosso dall’Ordine Giudiziario dal Csm. La sua colpa è stata quella di rifiutarsi di tenere udienze in aule giudiziarie in cui fosse presente il crocifisso.

Così, invece di rimuovere i crocifissi dalle aule scolastiche come, ad esempio, impone una sentenza della Corte europea dei diritti dell’Uomo, noi rimuoviamo il giudice che non voleva il crocifisso nelle aule di tribunale e inoltriamo ricorso contro la sentenza di Strasburgo.

C’è proprio da esserne orgogliosi!

Salutiamo con la dovuta gioia la lieta novella – il vangelo, per meglio dire – e saltiamo tutti insieme tenendoci per mano, perché questa è davvero una  notizia meravigliosa, di quelle che confortano e rassicurano e fanno cantare sonorissimi inni all’indirizzo della Beata Vergine, dott.ssa Madonna, e i suoi più stretti congiunti.

Share

Tag: , , , ,

18 Commenti

  1. Anonimo scrive:

    Wiva l’itaGlia!!

    Francesco

  2. rotellaro scrive:

    Questa è la mia personale opinione a riguardo.

    http://rotellaro.blogspot.com/2010/01/crocifissi.html

    W l’itaGlia, si!

  3. woytila88 scrive:

    che schifo

  4. Lypsak scrive:

    Quoto Woytila88.
    Ma non si può fare niente per fermare questa gente, a parte bestemmiare come paguri?

  5. Anonimo scrive:

    Mi duole esser puntiglioso und spaccacazzi, ma il giudice in questione non solo si rifiutava tenere udienze in aule giudiziarie in cui fosse presente il crocifisso, ma addirittura di tenerle in un’aula in cui il crocifisso era stato tolto (su sua richiesta). Per tirare le fila, si rifiutava di fare il giudice…
    Legittimissimo l’intento, ma se io son lavapiatti non mi posso mica rifiutare di usare l’acquaio, il lavello, la lavastoviglie e il ruscello…. Cioè, in qualche modo bisogna che i piatti li lavi…

    Anche se… viva la topa.

  6. Anonimo scrive:

    Giudice a parte, aveva anche un bel fascicolone aperto al CSM per altre cosucce, il concetto di opporsi ai provvedimenti europei con provvedimenti assurdi come il ricorso che Letta ha annunciato alla corte europea fa bestemmiare a pieni polmoni.
    Con tutti i casini che abbiamo dobbiamo proprio andarci a prendere un’altra, onerosissima, procedura d’infrazione europea.

  7. Anonimo scrive:

    Ragazzi, mi dispiace, ma a me l’Italia inizia a stare un po sul c***o.

  8. Tino Bombarda scrive:

    HAN FATTO BENISSIMO!, poiché l’unico vero giudice, il solo giudice è Gristo! quindi che sia lui e non una manica di handicappati modificati geneticamente a giudicare crassi , dell’uteri, berluscoglioni, i rispettabili signori thyssen, cirio e parmalat!

    su feisbuk ho creato l’iniziativa “moccolo day” a cui invito ogni personicna di bòn còre e timorata di san gilberto a partecipare.

  9. Anonimo scrive:

    PORCODDIO! quando ce vo’ ce vo’.

  10. Goldrake scrive:

    Caduta libera.

  11. Bove scrive:

    ma non ci saranno problemi più importanti del crocifisso nelle aule giudiziarie e nelle scuole?
    e poi è impossibile toglierli, perchè rimuovendoli ci si fa una croce sopra e non cambia nulla…
    e poi avete pensato ai problemi ambientali che dovremmo affrontare per lo smaltimento dei crocifissi? sono riciclabili o no?
    per rendere questo stato laico bisogna agire come chi lo ha reso una colonia del vaticano, lavorando sottobanco a piccoli passi…

  12. mangiucugna scrive:

    Questa cosa fa bestemmiare però è pure vero che uno che attende giustizia non può sentirsi dire che l’udienza è rimandata perché al giudice gli sta sul culo cristo.

    Insomma poi uno deve bestemmiare cristo e tutti i santi del calendario e magari il giudice si incazza ancora, insomma poi non se ne esce…

  13. Anonimo scrive:

    Ma perché i romani crocefiggevano i deliquenti invece di utilizzare la più suggestiva ed internAzioNALE pratica dell’impalazione?!
    V’immaginate la Chiesa Cattolica(TM) avere come simbolo un oggetto che va nel culo?!
    Decisamente più appropriato…

    KAPPA (che non ricorda la password…)

  14. Vavvo scrive:

    le varie foto, disegnucoli, immagini che ultimamente inserite le reputo di tale notevole fattura da meritare un plauso e/o una leccata di palle (metaforiche – le leccate, non le palle).
    Sull’ arogomento vorrei essere ripetitivo: qualsiasi teoria relativa al creazionismo, con annesse evoluzioni, dovrebbe andare a farsi fottere per consentire all’ essere umano di:
    1-campare felice
    2-trombare di più
    Ecco dunque che il problema è alla base: è Cristo, Allah, Geova e Ronaldinho.
    Potremmo dilungarci sull ‘argomento ma tutti gli uomini capaci già sanno di cosa si Stia (il paese nel Casentino) parlando.
    Io veramente mi domando inoltre: ma quei membri del Csm che hanno votato per la rimozione del povero giudice, non proveranno mai un minimo senso di colpa nel vedere il loro pene avvizzito o la loro secca prugna tormentati dal rimorso? Rimorso per non aver potuto portare ricordi di serena gioia nella loro tomba di marmo al Monumentale di turno, per aver rifiutato un invito a cena da Berlusconi, per aver lasciato che un uomo razionale continuasse a fare il suo lavoro? Mi rispondo ora alla domanda: NO!
    p.s. ho inviato foto per i Donzaboys, vista?
    Saluti romani a tutti

  15. kirukao scrive:

    A parte che l’esistenza di Dio, nello specifico bastardo, crudele e con i piedi che gli puzzano a morto, spiegherebbe un sacco di cose e mi semplificherebbe il lavoro ogni volta che non so che pesci prendere (e poi volete mettere l’immensa soddisfazione di bestemmiare a ragione?!?!?!?!). E comunque io sono sempre d’accordo con la Santa Romana Chiesa e tutti i loro leccapiedi politici e non: basta con questo sfrontato permessivismo laico e immorale. Non ne abbiamo mai abbastanza di simboli religiosi nei luoghi pubblici e tra poco spero si comincerà anche con quelli “privati”. Infatti propongo di andare tutti con un bel crocifisso piantato su per il buco del culo, a scelta se per lungo o per largo (visto come siamo anche molto moderni e liberali??) però suggerisco con la testa del cristo dalla parte interessante ché la corona di spine può riservare delle gioie inaspettate.

    Comunque per riprendere il commento di GOLDRAKE, vi mando un link adatto ad ogni nostra discussione presente, passata e purtroppo futura

  16. Anonimo scrive:

    Dubito che frasi del tipo “la mia libertà equivale alla mia vita” possano appartenere al vocabolario di Tosti, che meriterebbe l’intitolazione in una piazza come eroe risorgimentale. W l’Italia, W Porta Pia.

  17. Anonimo scrive:

    Va’ che Gesù è forte, che cazzo credete??
    Conosce la gente giusta e sa muovere le sue pedine.

    Non è mica Odino o una qualsiasi religione animista centrafricana a vostra scelta… DZ di Gennaio docet!

    Esse

  18. Goldrake scrive:

    @ Kirukao
    Adoro quel film !!!