« | Home | »

Domani

29 aprile 2010

Domani ci aspetta un viaggetto di sei-sette ore, così, d’amblé. La cosa sarebbe già terrificante di suo, ma la parte veramente agghiacciante non è la durata, bensì il mezzo: ci andiamo in treno.

Qualcuno ha già cercato di dissuaderci, di non fare l’insano gesto, ci ha implorato dicendoci che siamo ancora giovani(li), ma non c’è niente da fare. Ci sono momenti in cui bisogna dimostrare a se stessi di essere uomini, di saper affrontare anche le avversità più grandi, di poter resistere alle infamie che non lasciano scampo. Fino a osare l’inosabile: un viaggio di 600 chilometri con Trenitalia.

Se riusciremo a resistere – nel migliore dei casi – alle cimici e agli acari, all’aria condizionata bloccata, ai guasti, ai posti che non tornano, ai ritardi spaventosi, ai sedili pisciosi (fidatevi: ci sono anche i sedili pisciosi) e alle tendine parasole aromatizzate al caciocappella, nel secondo pomeriggio dovremmo arrivare a Napoli, per il Comicon.

Lì i milioni di lettori che tradizionalmente ci seguono dalla Campania o anche da più giù, potranno trovarci tutto il giorno di sabato e la mattina di domenica, allo stand Planeta, a quello di Double Shot o nascosti nei bagni delle donne. Nei primi due posti vergheremo di dediche e disegni gli albi di Don Zauker – Santo subito.

Domani esce anche il Vernacoliere, con l’episodio 60 (vedi anteprima, qui sopra) del nostro pio esorcista. Gustatevelo, perché sarà l’ultimo per un bel pezzo. Almeno finché non avremo terminato il nuovo albo, più un altro bel po’ di lavori.

Dai, che è a fin di bene.

Vi aspettiamo numerosi, ben pettinati, possibilmente con uno spencerino damascato e una camelia all’occhiello.

Share

Tag: , , ,

23 Commenti

  1. Aaronne scrive:

    Foto fantastica (ma un pò frvstona):
    http://www.comicon.it/ospite.php?id=22

    • BenFox scrive:

      Eh eh eh ho sempre pensato che quello fosse il PAGANI e non CALURI. Eppure mi ha anche fatto un donzauker su un foglio di cartigenica, firmandolo…. eh oh, son rintronato, si sa. – anche perché sennò un leggerei fittofitto donzauker.it

    • BondValeria scrive:

      dé, sì, l’ho fatta io…

  2. BenFox scrive:

    ….e il fatto che vu accampiate scuse del tipo “s’ha da lavorare” proprio non regge!!!
    ….via su, ditelo che coiccardinali ciavete un po’ le palle girate….
     
    un Benfox che stuzzica

    • paguri scrive:

      Ma no, caro palle. Ti assicuro che se avessimo le palle girate col Cardinali, smetteremmo senza tanti fronzoli. Invece almeno con le copertine Paguri 1 continuerà.

      Il fatto è che albo Don Zauker+Martin Mystère gigante+Dylan Dog serie regolare+albetto speciale Martin Mystère+scuola sono un carichetto non da poco sul groppone di Paguri 1.
      Che, fra un moccolo terrificante e un altro, prova a fare tutto. Compatitelo.

      • Anonimo scrive:

        Oh, vai che Pagani così non ha più scuse per non riprendere 3BS, allora!!
        No, sul serio, sarebbe cosa gradita, altrimenti mi sa m’accodo a chi non prende più il vernacoliere, se pure Sardelli si fa a rischio, mh…
        E auguri sinceri per la futura odissea in frenitalia T_T!!

  3. Goldrake scrive:

    6 ore fino a Napoli in treno ?!? Inguaribili ottimisti…

  4. vinicio scrive:

    Ma prendere il frecciarossa, spendere una sassata,  e arrivare in ritardo ugualmente non l’avete considerato?

  5. Bove scrive:

    c’è chi ha parlato di FERROVIE DELLO STATO DI ABBANDONO…

  6. Anonimo scrive:

    nooooo, non si può stare senza il Don! 🙁

  7. Anonimo scrive:

    Voi siete EROI

  8. Tino Bombarda scrive:

    bravi! ditelò sempre  quando c’è donzaucher sul vernacolene che (appunto!) senza donzauker fa caca’ e un lo compro, ovvia! buon viaggio

  9. jahtiz scrive:

    ma dal SECONDO AVVENTO ad oggi quante storielle abbiamo raccolto sul Vernacoliere?

    non ce n’è abbastanza per un nuovo albo?

    al limite potete aggiungerci un po’ di vostre inedite foto trendy, un’intervista alle vostre ex fidanzate delle medie, un po’ di adesivi del DonZauker, qualche vecchia storiella rifatta a colori, un paio di strisce scartate e quindi inedite e un dietro le quinte dei paguri che lavorano alla realizzazione di un nuovo albo (mentre giocate alla pleistescion)
    ed ecco pronto un vero albo per collezionisti da spennare!!!!!

    diamine! ma proprio non vi fanno gola i soldi avvòi?

    mi viene in mente Leo Ortolani che agli inizi di Rat-Man aveva fatto una storia intera (il ragno) dedicata proprio ai fumettari/case editrici, criticando fortemente lo sfruttamente dei lettori ripubblicando la stessa storia decine di volte cambiando solo alcune cose come la copertina!
    e ora ,a distanza di pochi anni, sta facendo esattamente quella stessa cosa ripubblicando le stesse vecchie storie:
    – in un albo che ristampa due storie alla volta
    – in formato A4
    – a colori
    – con l’aggiunta di strisce inedite

    Quando prenderete anche voi il buon esempio??

    tiz.

    • paguri scrive:

      Mah, sai, le cose sono due.

      1) Per ora abbiamo ancora abbastanza  rispetto dei nostri lettori e non credo faremo mai una squallida operazione del genere.

      2) I diritti delle singole storie non sono nostri ma dell’editore che – in teoria – può farci quello che vuole.

  10. Anonimo scrive:

    Purtroppo non sono coraggiosa come voi e l’idea di 600 km sui “treni della speranza” (altro che Lourdes) mi agghiaccia il cacapranzi. Mi sono bastati per tutta la vita i 180 km Genova-Siena su una linea a binario unico che risale certamente ai tempi del Granduca Leopoldo. Quindi sarò con voi in spirito (a 90°, nel senso dei volumi alcolici, non geometrico…c’è un limite a tutto).
    Salut

    Talented Ripley

    • Anonimo scrive:

      pensa ripley che i son aduso ad un siena – torino. la linea di siena è da epopea del west, con fermate in posti tipo badesse (?!) ci si mette meno a piedi, iolae!
       
      Tino Bombarda sloggato

      • Anonimo scrive:

        siiiiiiiii, badesse è sulla mitica tratta Empoli-Siena, giusto? 😉  E se putacaso perdi la coincidenza a Empoli ti tocca aspettare un’ora. L’unica cosa bella di quella tratta (a parte il fatto che una volta siamo stati superati da un daino in corsa, non scherzo) è che il treno va così lentamente da permetterti di scattare foto dal finestrino. Ci sono un sacco di rimanenze interessanti, compreso un bellissimo castello. Un “Elogio alla lentezza”, via.  Anche se dopo 4 ore di viaggio la bestemmia è comunque d’obbligo 😉
        Talented Ripley

  11. juri.natucci scrive:

    Quel viaggio lì è nell’addestramento dei marines: soete souri di fà bene?? Occhio ai bagni perché ci s’annidano ceppi batteici e funghi ormai scomparsi dar tempo dei dinosauri… Auguri

  12. Anonimo scrive:

    bellazio! – una domanda 😛
    ma se il mio tipo mi sborra nelle scarpe io posso rimanere incinta?
    Ciau e grazie

  13. Jinx2 scrive:

    Carissimi tytti, vi voglio far condividere una simpatica notiziuola appena trovata : come al solito la realtà batte la fantasia, pare che il fondatore dei Legionari di ‘coso 😉 facesse le peggio cose, al confronto DZ sembra madre teresa ……
    http://www.repubblica.it/esteri/2010/05/01/news/pedofilia_il_vaticano_condanna_fondatore_legionari_i_suoi_comportamenti_si_configurano_come_delitti-3746107/
     
    salutoni, e buon primo Maggio a tuti ….
     
    Jinx2

  14. Aaronne scrive:

    C’hanno la fissa…
    http://www.cottolengo.org/
    “Entrate a cuore aperto. Vi entreremo nel cuore”.
    Con o senza vasella ?