« | Home | »

Anteprima dell’anteprima

10 febbraio 2011

Amici, attraverso i nostri contatti con il mondo della prostituzione che per correttezza lasceremo anonimi (le vs. mamme) siamo venuti in possesso di un file con alcune nuove intercettazioni sul caso Rubygate (ma cosa cazzo vuol dire “Rubygate”? Sì, si rifà al Watergate, ma Watergate era il nome dell’albergo in cui furono effettuate le intercettazioni che portarono alle dimissioni di Nixon – un vero signore in confronto al nostro premier – non una parola composta con significati particolari. Mah!… misteri dell’informazione italiana…).

Dopo averne verificato l’attendibilità (è stato semplicissimo: dopo quello che sta succedendo in questi giorni, ogni cosa è possibile e attendibile) abbiamo preso il testo delle intercettazioni e, in perfetto stile AnnoZero, lo abbiamo montato con delle immagini a cazzo di cane, fatto doppiare da dei doppiatori inverosimili e abbiamo deciso di metterlo on line lasciando il giudizio a voi lettori.

Sì, abbiamo superato ogni immaginazione, ogni cosa può essere detta e fatta e quando, tra 30 anni, racconteremo quello che è successo al nostro Paese (di merda) in questo decennio, nessuno ci crederà.

Intanto dal PDL fanno sapere quella che sarà la nuova linea difensiva per l’accusa di favoreggiamento della prostituzione minorile.

Silvio trombava le minorenni aspiranti soubrette nel suo ruolo di Presidente Mediaset. Quindi il tribunale competente è quello di Forum.

P.S. Su Raidue, dove non fanno un film da oltre 10 anni ma solo fiction del cazzo, telefilm di merda e quiz per idioti, ieri sera hanno mandato in onda “Le vite degli altri”.

E questo dopo che per due settimane la Santanchè, Lupi e altre vuvuzelas del padrone lo hanno continuamente portato ad esempio (in perfetta malafede e non capendoci tra l’altro neanche una beata sega) di quello che sta succedendo al premier.

E questa è solo l’anteprima.


Share

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

13 Commenti

  1. Alberto scrive:

    Piano, bimbi!
    Su Rai 2 non solo fiction del cazzo, ma anche il mitico Ispettore Coliandro! Guarda caso un prodotto innovativo, intelligente, divertente e di grande successo interrotto anzitempo perché senza coperture politiche. “Troppe parolacce” dicevano.
    Ma andassero in culo.
     

  2. Ste scrive:

    capra!capra!capra!capra!capra!capra!capra!capra!capra!capra!capra!capra!capra!capra!capra!capra!capra!

    Ste

  3. Lavrentij scrive:

    Circa le vite degli altri: sarà un caso che io abbia acquistato e mi dichiari fiero possessore (quando non la porto a giro direttamente) della giacca della Stasi? 😉

  4. Busti Gabriele scrive:

    STREPITOSE!!! ATTENDIAMO TUTTE LE INTERCETTAZIONI!!!
     
    Diociliberi

  5. woytila88 scrive:

    VI ADORO. cmq sarà un caso ma il nano ha proprio detto che i giudici sono come quello delle vite degli altri. Che poi l’attore poveraccio è morto di cancro, mi sa che silvio augura…

    P:S a proposito di troiai, se vi fosse sfuggito su repubblica.it si riparla di lindsay lohan in tribunale, che assomiglierebbe ad una scena di basic instinct

    • Paguri scrive:

      Guarda, siamo sgomenti!
      Ma davvero, sai?
      Non riusciamo a capire come mai nella colonnina delle segate di Repubblica.it si parli in continuazione di Lindsay Lohan.
      Cioè, quanti tegametti ci saranno in giro che non valgono una sega ma fanno notizia solo quando combinano qualcosa?
      Perché sempre e solo Lindsay Lohan?
      E soprattutto non riusciamo a capire chi sia Lindsay Lohan.
      Volevamo scriverci un post, ma l’avevamo già fatto qui:
      http://donzauker.it/2010/08/17/up-patriots-to-arms/#comments

      • woytila88 scrive:

        ahahaha lo ricordo bene il post, e ricordo la situazione degna di un quadro surrealista, quando nella mia città, in quanto città natale della Fornarina (che culo!), la stessa Fornarina sponsorizzava l’ATAC cittadina, e tutti i pulmi andavano in giro pitturati di rosa, con scritto FORNARINA. Ovviamente sui pulmi c’era pure un tegame-testimonial. E chi altri era costei se non Lindsay Lohan? (ora c’hanno messo martina stella, perchè non ne parla repubblica.it?)

  6. SpaceMax scrive:

    Federico, quello è il fascicolo che gira su internet da un mese, nessuno sa dove trovare quello della procura di Napoli?

  7. Alessandro de Leo scrive:

    Per la prima volta nella mia vita sento di dover correggere i Paguri. Il termine “Rubygate” non è un’infelice invenzione della stampa italiana; se ci fate caso lo scandalo di Clinton fu chiamato “sexgate”. E’ lì che è nato l’errore, noi ci siamo limitati ad assecondarlo.