« | Home | »

Punti di vista.

6 marzo 2011



Questione di punti di vista, no?

Share

Tag: , , , , , , , ,

21 Commenti

  1. Lavrentij scrive:

    favoloso!
    comunque:
    leggevo oggi sul facebook di pardo che il prete che benedì la poltrona di Alemanno perchè occupata da Pecorario Scanio (perchè frustone) è stato condannato a quindici anni di pedofilia!
     
    altra cosa: un ce la fo a venire a vedevvi questoggi

  2. woytila88 scrive:

    e sennò che 8 marzo è? non c’hannno mica manuela arcuri in caserma poverini

  3. Liberale & Scomunicato scrive:

    Uno dei carabinieri ha detto che la ladruncola (perchè di quello si tratta, non dimentichiamocelo) era consenziente. Ora, a maggior ragione se è vero, quel soggetto va sbattuto fuori dalle forze dell’ ordine, in quanto ha dimostrato di essere un vero coglione senza controllo sui propri istinti (e pertanto facilmente ricattabile, come il galantuomo che ci governa, per disgrazia nostra)!
    Ciò non toglie che bisognerebbe attendere i risultati della visita ginecologica, prima di gettare fango sul prossimo, solo perchè indossa una divisa

    • Paguri scrive:

      Ehm… crediamo che una ladruncola abbia gli stessi diritti di ogni altra persona.
      Non dimentichiamoci neanche questo.
      Divisa o non divisa.

      • Liberale & Scomunicato scrive:

        Assolutamente d’ accordo!! (E ci mancherebbe!)
        Volevo solo  chiedermi fino a che punto può essere attendibile una testimonianza del genere…
        Fermo restando che quando si indossa una divisa (sia essa da sbirro, da sanitario come da qualunque altra cosa) certi numeri non si deve neppure pensare di poterseli  permettere e chi fa un lavoro simile merita di essere sbattuto fuori dalla sua organizzazione a pedate nel culo.
        Spero di essermi  spiegato
         
         

        • McLaud scrive:

          Per esperienza di vita, tendo a dubitare delle testimonianze rese da appartenenti alle forze dell’ordine, specie se si tratta di cavarsi fuori dalla merda in cui ci si è andati a ficcare.

          In questo caso, però, rimango veramente stupefatto. Infatti, invece di chiudersi nella consueta negazione di qualsiasi reato, illecito, eterodossia ed anche della forfora a scaglie, i ligi carabinieri (sempre amati, caro maresciallo che ci leggi) hanno apertamente dichiarato di aver avuto rapporti sessuali con una donna trattenuta in caserma. Non c’è quindi da dubitare che sia effettivamente successo, se l’hanno ammesso anche loro.

          A questo punto, che sia accaduto con violenza o senza, per me resta un abuso di incredibile enormità. E’ vero quello che spesso si sente ripetere: “Come può una persona priva della libertà personale autodeterminarsi senza condizionamenti?”

          Ed aggiungo: a meno che questa donna non si dedicasse nel tempo libero al dilettevole hobby di realizzare vivaci ammucchiate/gangbang/orge etc…, mi pare quantomeno estraneo alla normalità che “volontariamente” si conceda a 4 persone mentre è in cella.

  4. Giuseppe scrive:

    Purtroppo i banditi in divisa, consapevoli della loro sostanziale impunità, non finiranno mai di commettere abusi. Forti coi deboli, schiavi dei potenti.

  5. Ste scrive:

    Quattro mele marce. Che se ci aggiungi quelli di Cucchi, Brianzino ecc. se n’è fatta una cesta! Poi pretendono fiducia nei tutori dell’ordine; bella forza, pretendere senza fare nulla. L’Arma in questo caso cosa ha fatto per tutelare il proprio nome? nulla, non dimostra la minima correttezza o legalità: sospensione (soltanto) degli agenti a ben dieci giorni dal fatto (scusate se è poco). È il fatto è uno stupro!
    Poi si aggiungono le tipiche cose da carabiniere: difendersi ammettendolo, ma dicendo che il sesso è stato consensuale (con tre per volta?!). Per non dire di quello che s’è dichiarato gay, come se un omosessuale non possa lo stesso stuprare una donna. Un avviso per lui: caro amico carabiniere, avresti dovuto dichiararti eunuco, non gay! Ora vai pure sul vocabolario a vedere cosa vuol dire eunuco, vai caro.
    Tornando al fatto, non è che sia meno grave per dei militari in servizio organizzare un’ammucchiatella in caserma, non è mica un film con la Fenech ò! E poi se così davvero fosse (e ci vuole buona volontà a crederci. O essere gonzi) c’è l’aggravante che in pratica si sarebbero lasciati corrompere dall’arrestata (poraccia, le sono costate le due magliette).
    Insomma, si mette male per loro.
    Fortuna che stanno in Italia, manterranno il posto e faranno carriera (se son nipoti di Alemanno).

  6. vraie scrive:

    oltre che essere tutti d’accordo,
    bisognerebbe fare qualcosa di utile a migliorare lo stato delle cose
     

    • Goldrake scrive:

      Tre anni di educazione civica prima di diventare sbirro/a ?

      • Liberale & Scomunicato scrive:

        No, basta modificare il bacino di raccolta: le scuole e le università (oltre che i figli di chi non ha mai infangato la divisa, le fabbriche e le campagne, come succedeva una volta), anzichè i raccomandati di turno che in quanto paraculati da qualche pezzo da 90 si sentono in dovere di fare il cazzo che vogliono.

        • Goldrake scrive:

          Sarebbe molto bello, ma ai gradini alti interessa che lo sbirro faccia una sola cosa : obbedire senza far domande. Ovvio che una persona con un briciolo di “cultura” le domande se le fa e le fa eccome. Quello dei paraculati è poi un malcostume tutto nostrano, ma in questo caso funge già da prima scrematura, visto che i mandanti sono spessissimo già all’ interno del corpo di polizia.

          • Liberale & Scomunicato scrive:

            Il pesce puzza sempre dalla testa e non è una novità. Però mi domando una cosa: è un’impressione mia o la qualità di gendarmi e poliziotti in Italia è calata bruscamente da quando abbiamo al potere il pedofilo corruttore? (Oh, è solo una mia sensazione, ma vorrei sapere se è condivisa…)

            • woytila88 scrive:

              mah, io direi che ai tempi di Scelba e dei morti ammazzati in tutta Italia che fossero braccianti o operai, passando per quello che diceva ad un manifestante nel 77:”dai fate casino, gridate, vincete, che poi ci mettono una stella rossa sul cappello e vi picchiamo lo stesso”, per finire a Genova 2001, L’Arma è nei secoli fedele! A se stessa.

              • Goldrake scrive:

                Sono dell’ idea di woytila88, come forse i più attenti avranno già capito. 😉

              • Liberale & Scomunicato scrive:

                Vorrai dire “I politici di ogni ideologia, stampo e cilindrata fedeli a se stessi”. Stai tranquillo santità che se dovessero venire su gli anarchici metterebbero agli sbirri una bella “A” cerchiata sul cappello e gli darebbero man forte nel gonfiare come una zampogna chi osa proporre idee non allineate! Poi esiste qualcosa che assomiglia alla legge ed è necessario farla rispettare: il problema è che non tutti lo capiscono con le buone. Su quest’ argomento ho idee un po’ contrarie alla maggioranza dei frequentatori del sito, se non si è capito.

  7. La scimmia blu scrive:

    Premesso che qua non sarebbero da riformare solo i vigili urbani, i carabinieri, i poliziotti, i pompieri i medici i politici gli spazzini i politici gli insegnanti TUTTI insomma ma questo è un altro discorso.
    Quello che volevo dire io è: ma Ghedini ha davvero detto una cosa simile?

  8. woytila88 scrive:

    Mi ero perso lo sguardo di Andrea Roncato che a Scarface gli fa na pippa. Occhio ragà che questo era uno sbambato di prima categoria, roba che se vede sta foto gli ripiglia lo schizzo va in overdose