« | Home | »

C’è chi dice sì

15 marzo 2011

In questi giorni il dibattito nucleare sì-nucleare no ha ristabilito un concetto fondamentale, e cioè che il popolo è sovrano sì, ma col cazzo.

Nel senso che, se si tratta di difendere personalissimi interessi privati o corporativi, lo si inneggia come il vero protagonista dei desiderata di qualche scarto della società; se invece c’è da prendere in considerazione voleri e decisioni vere di questo popolo sovrano, magari emerse dalle più elementari forme di democrazia come i referendum, se esse contrastano con gl’interessi di cui sopra valgono quanto Plinio Fernando concorrente a Miss Italia.

Ma son cose che sappiamo.

E allora cerchiamo, per una volta, di seppellire le asce di guerra e analizzare i lati positivi di una scelta solo apparentemente dissennata, ma in compenso dettata da sordidi interessi.

Noi siamo favorevoli al nucleare, perché:

  • Siamo circondati per tre quarti da uno splendido mare nel quale affondare i bidoni di scorie, com’è stato fatto finora.
  • Da noi non ci sono né Godzilla, né i mostri Aniba, veri responsabili del terremoto e dello tsunami giapponesi.
  • Il fatto che gl’italiani siano un popolo decisamente meno affidabile e onesto dei giapponesi farà sì che i progettisti e costruttori stiano doppiamente attenti nella costruzione delle centrali.
  • Magari una bella fuga radioattiva ci investe e ci trasforma nei Fantastici Quattro (in questo caso ci manca la donna invisibile. Si accettano candidate)
  • Abbiamo il papa che prega per noi. Non può succederci niente di male.
  • In Italia la dignità e la compostezza dimostrate dai giapponesi sono sconosciute. In caso di disastro imbastiremmo una sceneggiata così tragica da essere sommersi di aiuti e finanziamenti tali da risanare il nostro debito pubblico.
  • Il settore delle eco-mafie sarebbe rilanciato con nuove opportunità di business.
  • La diffusione del nucleare non potrà fare danni peggiori della diffusione della religione cattolica.
  • Prima di costruire una centrale nucleare verranno chieste consulenze ai massimi esperti del settore, tipo Homer Simpson.
  • Abbiamo già preso tutte le precauzioni del caso facendo installare crocifissi in tutti gli edifici pubblici e mandando in giro per la penisola centinaia di camion con l’immagine di padre Pio.
  • Nel surreale caso d’un’esplosione nucleare, i corpi deformati dalle radiazioni farebbero sbizzarrire la fantasia dei nostri creativi della moda, vero marchio del made in Italy di qualità.
  • Chicco Testa avrebbe un buon motivo per cambiare idea di nuovo.
  • Le aumentate possibilità di morire di cancro ci farebbero apprezzare di più i giorni che ci restano.
  • Una centrale nucleare sarebbe comunque meno pericolosa del rigassificatore che stanno costruendo nel mare davanti a Livorno e Pisa.
  • Sappiamo bene che non se ne farà mai di nulla perché si tratta solo di un modo per spartirsi i soldi degli appalti senza mai finire i lavori.
Share

Tag: , , , , , , , , ,

21 Commenti

  1. jahtiz scrive:

    e poi come dice Libero

    i terremoti fanno bene al PIL!!!

    e l’italia sappiamo che ha bisogno di risollevarlo (il PIL)
    tiz

  2. daniele scrive:

    In effetti i lavori non verranno mai finiti. Ci vogliono 15/20 anni in un paese moderno ed efficiente, per cui per quanto ci riguarda ne serviranno almeno 30; in ogni caso non riusciremmo a finire prima dell’esaurimento dell’uranio come materia prima.
    E’ un progetto dello stesso tenore di quello del ponte sullo stretto di Messina: non verrà mai concluso. In questo caso, la nostra conclamata natura di cogliomberi e scazzoni inconcludenti è una vera fortuna.

  3. Kappa scrive:

    Ahahah!!! Plinio Fernando a Miss Italia!!!! Ahahahah!!!! xD
     

    Kappa

    P.S.: Pe’ resto, purtroppo ‘un c’è una sega da ridé… =(

  4. Goldrake scrive:

    “Da noi non ci sono né Godzilla, né i mostri Aniba”… Siete fantastici !

    • Talented Ripley scrive:

      Ma soprattutto: “Il fatto che gl’italiani siano un popolo decisamente meno affidabile e onesto dei giapponesi farà sì che i progettisti e costruttori stiano doppiamente attenti nella costruzione delle centrali.”
      Paguri vi stimo sempre più.

  5. Bird scrive:

    Resta il problema che tanto si continua a comprare energia nucleare da centrali messe appena oltralpe, senza valide alternative di fronte.

  6. woytila88 scrive:

    occhio Paguri che andate in galera!!!!!!!!!!!!!!!!! http://www.lanazione.it/siena/cronaca/2011/03/14/473794-video_contro_papa.shtml la Fazione vi alita sul collo, insieme agli sbirri caciottari ascolani!

    • jahtiz scrive:

      MA VAFFFFFFFFFF….

      ma come mi fanno imbestialire ‘ste cose?!?!?

      allora io posso mandare in galera uno che prende per il naso Domenico Scilipoti perchè io credo che lui sia il mio mentore etc etc etc…

      ma quando la finiremo di trattare esseri umani diversamente da altri esseri umani?!?!

      che rabbia ‘sta notizia!

      tiz

    • Liberale & Scomunicato scrive:

      Ho sentito anch’ io quella notizia: se ne può parlare anche qui: http://razionalismo.wordpress.com/2011/03/14/brillante-operazione-antiblasfemia/ 
      Mi è venuto il voltastomaco: sono queste le cose che fanno veramente e definitivamente  perdere la fiducia nelle forze dell’ ordine, comunque il mio auspicio è che gli sbirri vadano a riscuotere lo stipendio dai preti, visto che lavorano per loro! (come dice giustamente uno dei commentatori!)
       

    • ulivinico scrive:

      Quindi lo avevi già segnalato te. Mi chiedevo quale di noi senesi hanno preso.
      certo, ha fatto una cosa gravissima…video satirici…prima o poi qualcuno in piazza del campo lo bruciano, vai.

  7. OccitaniaAntifascista scrive:

    Belin che notiziona, Paguri: Chicco Testa ha delle idee!
    Non l’avrei mai detto!

  8. Armin scrive:

    Sarà perché i miei due figli sono nati a 150 km da Chernobyl,
    sarà perché la loro maestra di prima elementare è MORTA da anni,
    e diversi loro ex compagni di scuola sono MORTI, o peggio si sono AMMALATI a causa del noto ‘incidente’,
    ma ogni volta che sento parlare di ‘nucleare’, bomba o centrale fa lo stesso, mi girano le balle.
    Verdamm! 🙁

  9. Marchettino73 scrive:

    Buahhahahahahahahahahhahahahahahhaha

    Siete fantastici

    Ahhahahahahahahahahahahahahahahahahahha

  10. Jinx2 scrive:

    Chapeau !
     
    Cmq stasera Angelino Alfano ha detto, mentre veniva ribadita la notizia del nuovo incendio al reattore 2, che “il governo dovrà valutare alla luce dei fatti recenti le scelte sul nucleare italiano” ….
     
    Tradotto : non sanno + che cazzo di scandalo inventarsi x coprire una cazzata del genere, a meno che non ci sia un invasione marziana e quindi Comunista (cit fascisti su Marte).
     
    Saluti, ed un pensiero a quei poveretti in giappone …..
     
    Jinx2

  11. SpaceMax scrive:

    l’ultima ragione che avete detto è quella che mi fa dormire sonni tranquilli… ma le palle mi girano lo stesso, chi sa come mai?

  12. Dumah scrive:

    Si pronuncia “nuculare”…

  13. Tino Bombarda scrive:

    io m’incacchio solo perché a loro nun gli frega niente delle centrali, quanto di mettere su la macchina affaristica di appalti (impregilo etc.) e subappalti, commissioni e bustarelle, pagata con le nostre tasse…
    mi chiedo: ma non c’era già stato un referendum sul nucleare? mah

  14. verdemaremma scrive:

    ORRROOOOOORRRRREEEEEEEEEEEE
    FRANCESI DI MERDA

  15. ghiaccio-nove scrive:

    analisi lucidissima, complimenti

    http://granmadue.blogspot.com/

  16. Armin scrive:

    La diffusione del nucleare non potrà fare danni peggiori della diffusione della religione cattolica.

    Ach so! Questo assioma mi era sfuggito.
    L’avevo sentito dire in Germania, ma sentirlo dire qui, in Italia, nel regno del nostro caro Seppele XVI mi si allarga il cuore.

    Ma allora l’Europa esiste davvero 🙂