« | Home | »

Casini vari.

3 luglio 2011

notav 1 430x293 Casini vari.Casino in Val di Susa.

Cariche della Polizia con i lacrimogeni.

Alcuni NoTav rispondono alzando barricate con i cassonetti e resistendo alle forze dell’ordine con lancio di pietre.

Beppe Grillo: “E’ una guerra civile! Siete degli eroi!”

Casini: “Eroi sono gli operai e i poliziotti!”

Ehi, Pierferdi, non dimentichiamoci di Mangano!

condividi Casini vari.

Tag: , , , ,

46 Commenti

  1. Bird scrive:

    Beppe grillo è un idiota, così come il grosso degli ultras in questione, da entrambe le parti.

    E non si riesce ad intavolare un discorso sul fatto che convenga o meno, ormai si lotta tra dire dei “no” un po’ a tutto per schiaffeggiare il governo (ma non capisco perché non pure il pd che è sempre appiattito dietro questo) e il difendere le posizioni per fede, mah…

  2. Tino Bombarda scrive:

    caro bird, a me pare che sia il governo a non volere intavolar il discorso sulla convenza pubblica del progetto, convocando i rappresentanti dei movimenti no tav e cittadini della val susa per esporre el sue ragione e magari convincerli, invece manda la polizia a suon di lacrimogeni e manganelli anche contro donne anziane… sarà perché sia a destra che a sinistra (ma andosta’ la sinistra?) hanno annustato la forma di formaggio e non la vogliono mollare costi quel che costi? grillo ha ragione: quando lo stato manganella i suoi cittadini invece di chiarisri, siamo alla dittatura

    • Bird scrive:

      A parte che a me piacerebbe avere dei tecnici che decidano esponendo dei numeri e lascerei il popolo, specie uno ottuso, ignorante, fazioso, pecoreccio, tifoso, etc come quello italiano, a decidere solo per questioni etiche, grillo resta un idiota perché pesta sempre sull’acceleratore del conflitto e campa di quello.

      Ancora più idiota chi se lo sorbisce no stop come un guru, ma vabbè.

      Certo che tirarla su insulti e populismo resta sempre più sexy, per entrambe le parti, piuttosto che discutere così

    • Bird scrive:

      Grillo è un bieco populista che ora le gioca tutte pur di riavere il successo di un tempo, mentre la sua stella è sempre più in declino. Premere sul pedale della protesta esasperata anziché stimolare il dialogo è da condannarsi a prescindere e, again, non si dimostra granché meglio dei politicanti da cui si dichiara diverso senza prender fiato.

      Preferivo mille volte un dibattito con i numeri su questo apparente spreco, tipo quanto offre lavoce.info.

    • Bird scrive:

      Fuck non mi prende risposta con link <_<…

      Lopooooo, è persaaa?!

      Cmq compendio: grillo è un idiota perché pesta sempre sull’esasperare i toni, non fornisce numeri e fomenta dissenso.

      In cosa si distingue da chi dileggia?

  3. Tino Bombarda scrive:

    ps guarda qui (specialmente le facce degli astanti…)

  4. Bombarda ha ragione.
    Ma Grillo, quer buffone, stamani dice “i blackbloc vanno arrestati”. Servo come sempre, pappone e parolaio. Grande demagogo che non sa analizzare la realtá: non c’erano blackbloc, c’era gente incazzata, magari ventenni che da quando sono nati non hanno visto che berlusca, che a 10 anni si sono visti portare via l’altro mondo possibile dai celerotti di Fini, a Genova, e che oggi non sanno come farsi rappresentare da un sistema che NON li vuol rappresentare.

    Ieri cittadini “normali” hanno tirato sassi contro gendarmi, contro i “rinoceronti” dello sceriffo di Nottingham. Forse hanno imparato da chi si é alzato prima di loro, i migranti di Casal di Principe e di Rosarno, dagli operai FIOM di Mirafiori, di Pomigliano, di ogni parte d’italia. 

    Violenza é quando ti rubano tutto, futuro compreso.

    • Bird scrive:

      Di 20enni che sono incazzati perché a 10 anni hanno accusato il g8 di genova vorrei proprio vederne…

      Violenza è quando non hai prospettive, ma perché non migrare?

      • Kanna Shirakawa scrive:

        che e` come dire, se vengo in casa tua e ti cago nel salotto, perche` non vai a vivere da un’altra parte, invece di incazzarti?
        emigrare e` sempre un’opzione, io l’ho fatto, tanto per dire, ma non si puo` mica pretendere che emigri meta` della popolazione italiana, e sempre tanto per dire, in italia ci stanno ancora i miei figli, che non sono ancora abbastanza grandi per venirsene via (lo faranno, immagino, a suo tempo), e mi piacerebbe vederli crescere in un paese, non in un letamaio fascista

        • Bird scrive:

          Paragone non calzante, direi: qui si parla di violenza di gente esasperata ma che potrebbe fare altro; per il resto ha già detto edo di sotto.

      • Te lo dice uno che vive in Germania (perché ci sono i soldi per i preti e i baciapile ma non per la ricerca) e che continua a fare attivitá sociale quando viene in Italia. 
        Migrare per lasciare il Paese in mano alle merde?
        No, c’é chi é fatto di un’altra pasta, e lotta.

        • Bird scrive:

          Se vuoi lottare, la violenza non è necessaria.

          Se la pratichi o vuoi praticare, ti prepari anche a riceverne. Fila?

          Se poi piace pensare “buhhh, sbirri tutti fascistoni cattivoni” (e non parlo di te), ok, ma insomma…

      • Tino Bombarda scrive:

        e perché non emigrano gli altri, seguendo il modello de’ loro simili nazisti che son iti in sudamerica? io voglio stare qui, perché mi ostino ad amare l’italia e voglio che diventi un paese laico e democratico, civile, non come purtroppo già è, una dittatura fascistoide. gli abitanti della val susa che altro devono fare per protestare contro decisioni prese dall’alto per biechi motivi politici (e di tangenti) da paliticanti e appaltatori, mafiosi e “carpetbaggers”? devono fare come san lorenzo: pigliallo in culo e fa’ silenzio? eh no! protesta sacrosanta! finché almeno sto governo di saltimbanchi non dimostra chiaramente l’utilità e la necessità di spendere 17 miliardi per sta cosa qua.
         

        • Bird scrive:

          Guarda che tra il manifestare con cortei, striscioni, sit in, etc ce ne passa e ce ne trovi di vie prima di arrivare a prendertela con gli operai, su <_<…

          Se poi ti piace pensare che cambierai l’italietta di oggi, accomodati!

          • Kanna Shirakawa scrive:

            si ma … bird, non ho capito, mi pare che sia da parecchio che i valsusini stiano facendo esattamente quello che proponi (giustamente, in uno stato democratico): sit in, protesta pacifica, con tanto di coinvolgimento delle autorita` locali, ecc
            solo che la risposta mi pare sia stata bravi, bravi, continuate cosi`, a noi c’importa una sega, e se non vi togliete dai maroni, vi mandiamo addosso l’esercito, anzi vah, ve li mandiamo addosso e non ci si pensa piu`, che questi son ragazzi, a stare con le mani in mano si annoiano ..

            • Goldrake scrive:

              Hai ragione, Kanna, sono anni e anni che lo fanno e la risposta è quella che hai detto tu.

              • Bird scrive:

                E quindi diventa lecito o anche solo remotamente sensato prendersela con gli operai della tav, scusa :|?

                • Goldrake scrive:

                  Scusa, Bird, ma proprio questo tuo ragionamento non lo capisco… Spiegati meglio, forse sono tanardo io.

                • Ma cosa c’entrano gli operai? chi ha picchiato gli operai?? l’hai visto sul TG4 o TG2?
                  Per favore, rimaniamo legati alla realtá.
                  E se siete interessati a far lavorare le persone, c’é un grosso PARTITO DEL SI: si a nuovi e funzionanti ospedali, si a nuove scuole, si a nuove case popolari, si a ferrovie locali capienti e efficienti.

                  • Third Eye scrive:

                    Ho letto sul fatto quotidiano o altrove; ti va bene il primo link che trovo su google o li accetti solo se ci sono perizie giurate di tesserati di enti a tua scelta da almeno 20 anni?

                    Oltre tutto non mi pare di aver detto di essere pro-TAV, ma vedo che va sempre più di moda il ragionamento dicotomico, alè!

                    @goldrake, dicevo semplicemente che basta restare nella protesta legale, se no si fa un chiaro autogol.

  5. Edo scrive:

    è tedioso ripeterlo ma la violenza  sortisce come unico effetto l’oscurare le decine di migliaia di manifestanti (uomini, donne,bambini e anziani) che hanno sfilato pacificamente in mattinata.
    il tutto mentre gruppi di primati in uniforme si fronteggiavano con altrettanti primati con le fionde e le bombe carta come in un fottuto videogioco.
     
     
     
     

  6. Goldrake scrive:

    Scusate, ma con tutto quello che abbiamo ingoiato in questi anni, ha dell’inquietante il fatto CHE CE NE SIA COSI POCA DI VIOLENZA IN ITALIA !!!

    • vi: scrive:

      la penso uguale!  un tempo bastava anche meno e ci si menava un sacco di più..

      alabarda spazialee!

  7. Edo scrive:

    ripeto: c’erano migliaia di persone che hanno manifestato senza trascendere e che disperatamente cerca di trovare una soluzione dialogando. ci riusciranno? sono patetici? chissà, ma almeno provano a fare qualcosa di costruttivo con l’incazzatura.
    con le mazzate si trasforma tutto in un spettacolo grottesco, una squallida waterloo da domenica sportiva con la valle come campo da gioco e i vari tifosi a lamentarsi di quanto fossero cattivi gli avversari.
    e comunque tirare sassi in testa agli operai è un atto misero da guerre dei poveri pari solo ai lacrimogeni sparati ad altezza uomo.

    • Bird scrive:

      Esatto e manifestanti tutti uguali UN CAZZO!!

      C’è gente che ci va solo per far casino e sperare di menare le mani; idem dall’altra parte, so what?

      • Kanna Shirakawa scrive:

        d’accordissimo, di coglioni il mondo e` pieno, questo dovrebbe essere ormai assodato
        l’unico problema e` che se da una parte (i “civili”) i coglioni fanno parte della percentuale fisiologica, e non sempre ci puo` essere un’organizzazione delle cose tale per cui riesci ad isolarli, dall’altra sono invece stati opportunamente, almeno negli ultimi anni, selezionati, addestrati, esaltati, armati ed attrezzati per tirare fuori il meglio di se, da parte di quelle stesse istituzioni che teoricamente avrebbero il compito di fare esattamente il contrario
        come si risolve la cosa? la popolazione deve organizzare un corpo paramilitare di vigilantes che tenga a bada i propri, di coglioni? la vedo pericolosetta la cosa, perche` rasenta molto da vicino l’eversione (col risultato che per evitare la violenza in pratica organizzi un colpo di stato?)
        da qualunqua parte la si guardi e` un merdaio: io sono un non violento convinto, non ho mai nemmeno preso a sberle i miei figli, per dire, ma se qualcuno cominciasse a darmi delle bastonate sulla schiena non credo che starei a prenderle senza fare un cazzo
        non si puo` chiedere l’intervento dell’onu e far rinchiudere tutto il parlamento? se non possiamo processarli per crimini contro l’umanit`, almeno per circonvenzione di (popolo) incapace, si? :)
         

  8. Annxgonz scrive:

    Auguro agli sbirri che hanno usato i gas vietati ogni possibile malanno derivato dall’utilizzo, senza contare della consapevolezza che chi ha dato gli ordini se ne uscirà pulito, in tutti i sensi.

    https://annexiarebel.wordpress.com/

  9. Federico scrive:

    (woytila88 non loggato) sulla tav non sto qui a dire perché sono a favore, ma con concertazioni più democratiche e con meno impatto ambientale. Sto qui a dire che se dopo i morti di Genova del 60, di Bologna 77, tralasciando le vittime di questi ultimi anni, non abbiamo ancora capito che il celerino e’ il mestiere più infame e meno degno di rispetto, fatto da gente che vuole menare le mani e non ha voglia di lavorare onestamente, fascista e pecorona,beh non abbiamo capito un cazzo dell’itAlia. Leggetevi acab di bonini, giornalista di repubblica (mica il rude pravo) e ne riparliamo

  10. Aldo scrive:

    Mah… leggo bird e mi rendo conto che a volte la gente parla proprio come caga. Non mi voglio mettere a flamare su Grillo, sul fatto che da 7 anni cerca di fare informazione sulla situazione nella Valle di Susa quando l’informazione non li caga di striscio o sul fatto che il tunnel ci costerà 22 miliardi di euro a fronte di 600 milioni di finanziamenti dall’ Europa (sempre soldi nostri comunque ) o ancora sul fatto che la gente non combatte perché gode a dire sempre “no” ma perché non vuole respirare per i prossimi 25 anni le polveri liberate nell’aria dal cantiere, ma vi passo semplicemente il link all’ultimo “Passaparola” di Travaglio. Volete i numeri ? allora sentite l’uomo dei numeri. Se manco a Travaglio state a sentire allora leggetevi il Giornale e buonanotte: http://www.youtube.com/watch?v=wbUl6ey88Jk&version=3&hl=it_IT&rel=0

    • Bird scrive:

      Oh, prendo te perché capita, non volermene troppo.

      Dare corda a Travaglio quando parla fuori dal suo campo (cronaca giudiziaria, ribadiamolo anche ai signoraggisti) è IDIOTA!!

      Che cazzo me ne frega di quel che dice o crede Travaglio in merito, se non parla di corruzione o altro che sia documentato e della sua materia?

      Che bello correre dietro al paladino di turno, yuppie!

      Peccato che dica cazzate su questo, sull’acqua pubblica, etc… Ma tant’è, mica potrai dire che sbaglia pure lui, specie su temi di facile presa, no?

      Io voglio dei cazzo di esperti con dei cazzo di numeri, tipo ingegneri o economisti; non tuttologi e men che meno buffoni ignoranti e aizza popolo come grillo!

    • Aldo scrive:

      Io prendo Travaglio perchè l’informazione fatta in casa non la so fare e quindi mi baso su persone affidabili che hanno molti più mezzi di me per tirare fuori numeri. Di travaglio mi fido, come tu ti fidi dei siti che stai citando, e sicuramente le cifre che dà sono documentate e non prese a cazzo. La battaglia per la Val di Susa va avanti da anni e non credo proprio che non sia basata su numeri che poi, diciamola tutta, non servono a un cazzo perché alla fine funziona come nei processi penali… ogni parte porta il suo esperto che dice il contrario di quello dall’altra parte… e allora a chi diamo retta ? a te chi lo dice che i numeri che trovi sui siti citati siano veritieri ? sei un esperto in materia ? hai le competenze per poter ritenere che siano affidabili o ti basi sulle tue capacità cognitive e il tuo buon senso ? è divertente andare dietro al paladino di turno così come fa tendenza andargli contro per partito preso, per fare la voce fuori dal coro sui forum o proprio qui. Sinceramente viviamo in un mondo di merda in cui nessuno è perfetto e la politica è sinonimo di “merda”. Io tendo a provare simpatia più per un Grillo, che almeno è una persona onesta che non ha mai fottuto nessuno, che un Bersani qualunque o peggio. Ti sta sul cazzo ? e perché ? perché sostiene dei comitati di ragazzi che si fanno il culo per pura militanza e per passione ? perchè ha aiutato a portare nei comuni gente onesta che non prende finanziamenti pubblici e si è abbassata lo stipendio da consigliere ? perchè parla di ecologia ? perchè da sempre cerca di difendere la rete e quelli ai quali l’informazione non dà voce ? ovviamente non faccio il cazzetto che crede che lui non ci guadagni e ci perda addirittura… ma sinceramente sono contento che ci guadagni. Lo fa onestamente e pagando le tasse. Non ho di che lamentarmi su di lui come persona. Se poi ti sta sul cazzo la sua faccia o ti fa rosicare per qualcos’altro sono problemi tuoi. Tornando alla Val di Susa non ci sono numeri che tengano… è un’opera inutile che porterà via soldi che potrebbero essere usati per un casino di altre cose molto più utili al paese e a tutti gli italiani. Se poi ci mettiamo i danni alla salute dei valsusini e degli stessi operai prendere una posizione diventa molto facile. Sugli scontri dico solo che è andata come va sempre e come andrà sempre e cioè ci sono stati degli infiltrati che per qualche motivo a noi ignoto vanno a fomentare la violenza e hanno interesse allo scontro che hanno trascinato con se una parte di valsusini violenti, stupidi o semplicemente esasperati. La maggior parte dei valsusini ha manifestato pacificamente.

      • Bird scrive:

        Travaglio deve andare per fiducia, non avendo i mezzi culturali/tecnici per fare analisi specifiche, per cui preferisco cercare direttamente da altre fonti (che poi son sempre contrarie, per lo più, vedi sopra, ma con altro senno).

        C’andrei piano a dire che i casini vengono solo da infiltrati, perché mi pare pericolosa l’implicazione che non ci possano essere manifestanti che van lì solo per far casino “volontariamente”; più che concorde che il grosso dei protestanti fosse lì in maniera più che civile, naturalmente.

        • Aldo scrive:

          … e tu non devi andare per fiducia ? io non sono qui a fare una strenue difesa di Travaglio ma il punto è che lui, oltre ad avere internet proprio come te, ha un’ intera redazione alle spalle. L’informazione fai-da-te NON ESISTE. Il bello di internet è che puoi scegliere quale notizia o quale versione o interpretazione di un fatto leggere ma la realtà è che devi sempre fidarti di qualcuno. Proprio come tu ti fidi dei siti che hai trovato e di fiducia si tratta perchè, con tutta probabilità, non hai le competenze tecniche per dare per buoni dei dati a discapito di altri.
          Io non ho assolutamente detto che i casini vengono solo da infiltrati ma ho detto che gli infiltrati erano lì per fomentare la violenza e hanno trascinato con loro una parte di valsusini violenti, stupidi o semplicemente esasperati. Con questo non dico che, se non ci fossero stati infiltrati, non ci sarebbero stati scontri o feriti, ma sicuramente in minore quantità… diciamo anche MOLTO minore.
          Il problema è che di Gandhi e King non ce ne sono più ed è difficile reagire pacificamente alla strategia del manganello. La violenza fa parte dell’uomo e non usarla in determinati frangenti vuol dire snaturarsi. Io non ti ci vedo a reagire bene ad una manganellata sulla groppa, per quanto pacifico tu possa essere …
          Io poi non me la prendo nemmeno coi poliziotti che, alla fine, sono dei poveracci che si guadagnano la giornata agli ordini di una manica di cialtroni. Tra di loro ci sono gli stronzi e ci sono i buoni, cosi come tra i valsusini, così come in qualunque nutrito campione di esseri umani. Il problema è che è ben noto che a fare i celerini ci mandano sempre i più facinorosi, violenti e fascisti del corpo di polizia. Nessun capo manderebbe un pacifico o una mammoletta a fare il celerino. Quindi spesso, tra i poliziotti, ci trovi quelli che non vedono l’ora di alzare le mani su qualcuno e a quel punto finisce sempre a mazzate e lacrimogeni.

          • Bird scrive:

            Piano, piano: siti come lavoce.info sono peer-reviewed e scritti da gente con un certo CV; FQ o altri direi di non mi garantiscano alla pari, specie se penso alle capacità medie del giornalista medio italico (cioè i galoppini di Travaglio, non Travaglio stesso, specifico per i duri) <_<.

            • Aldo scrive:

              Cioè aspetta… stai dicendo che Travaglio e i suoi colleghi del FATTO QUOTIDIANO rappresentano “il giornalismo medio italico” ? ma stai bene ? e quali sarebbero i giornalisti di alto profilo in Italia ?

              • Bird scrive:

                Sto parlando di chi lavora dietro travaglio: ti risulta siano particolarmente capaci, come tecnica e preparazione?

                A me pare proprio di no, come tutti i giornalisti generalisti italiani, improbabili tuttologi

                • Aldo scrive:

                  A te invece risulta che non siano capaci come tecnica e preparazione ? quali sono le tue fonti, i dati concreti per affermare ciò che dici ? mi pare tu stia generalizzando e basta.

  11. ulivinico scrive:

    Io non so più che pensare. Da anni abbiamo youtube, giornali liberi online, blog per discutere e ora, dopo aver capito del G8, di Cossiga che svela che si devono mandare infiltrati nelle manifestazioni per fare casino e giustificare un pestaggio di studenti, dopo che sappiamo della P2, di Bisignani e..insomma è inutile continuare, ma…dopo tutto questo, c’è ancora chi, in una aggressione a SETTANTAMILA PERSONE da parte di MILITARI per difendere interessi di aziende di cementificazione pagate con i nostri soldi per un’opera che finirà quando la Salerno-ReggioCalabria (cioè mai), si mette a parlare di Grillo e della violenza fatta da chi è bastonato a casa sua per difendere l’integrità del proprio territorio?
    Se c’è chi si chiede a cosa può servire internet rispetto alla tv, questa è la risposta: un cazzo. 

  12. alzo zero scrive:

    Subiremo la retorica del poliziotto “proletario” contro il manifestante “borghese” come da citazione (strumentalizzata…) di Pasolini?
    Beninteso che i figli di papà non si arruolano poiché troppo occupati ad allestire bat-caverne e sfangare l’estate in costa azzurra…

    Un dato né riformabile, né negoziabile, dopodiché volemose tutti bene e amen.

  13. Federico scrive:

    Tutti dimenticano sempre caro Aldo che Gandhi, Gesù ecc hanno avuto successo ma sono pochi nomi che ci ricordiamo, ne sono passati tanti altri che sono stati bruciati, internati, sgozzati, squartati. Quando le cose vanno male ci vuole una sana e giusta rivoluzione. Sono anni che in Val di Susa si manifesta civilmente e si discute, ma per cosa? Per essere abbandonati dall bresso? Da cota o da quell’altro agnelli di chiamparono? La gente esasperata e’ la gente più pericolosa, così come accaduto tra noi studenti a Roma il 14 dicembre

    • Aldo scrive:

      Federico, infatti io citavo Gandhi e King come esempio di persone che si tengono le manganellate e perseverano nella loro sicuramente encomiabile non-violenza. Gesù non l’ho citato perché non cito i personaggi di fantasia. La non-violenza può funzionare sul riconoscimento dei diritti civili ma, quando entrano in gioco I SOLDI, quelli veri, grossi, sporchi e illegali, non c’è cazzo che tenga e, a quel punto, giù di manganello contro pietre e vetrine sfondate. Io non giustifico mai la violenza, soprattutto quando la si esercita contro un manifestante pacifico così come non giustifico quando uno si accanisce contro la macchina o la vetrina del negozio del povero cristo che quel danno lo “sente” forte almeno quanto una manganellata. Il punto è che nelle guerre, così come nelle rivoluzioni, ci sono sempre le vittime innocenti e quindi, fin quando si può, bisogna evitare di trascendere. Quando però con l’essere pacifici non si ottiene nulla, soprattutto contro uno stato oppressore e mafioso, allora la gente sbotta e, a quel punto, non ci si può fare più nulla.