« | Home | »

His name is Rio…

22 agosto 2011

Conclusasi trionfalmente la XXVI edizione delle Giornate Mondiali della Gioventù, il Santo Padre annuncia che l’edizione 2013 si terrà a Rio de Janeiro.

Nell’occasione, l’anziano ma ancor baldanzoso Sepp, avrà modo non solo di mettere in ginocchio la forte economia di un Paese emergente, ma anche di sfoggiare il suo nuovo vestito ornato di sopraffini pizzi e vezzosi ricami e puntare così al grande slam, conquistando i prestigiosissimi titoli di  Rappresentante di dio in terra e Reginetta del Carnevale di Rio.

Già allertate le squadre del Bope per eseguire rastrellamenti nelle favelas, come in occasione della precedente visita pontificia di GPII, e le ancor più agguerrite squadre di tegami per eseguire rastrellamenti negli alberghi dei Papaboys e cercare di salvarne qualcuno dal triste martirio delle seghe.

L’ufficio stampa del vaticano, non appena diffusasi la notizia, si è affrettato a smentire le voci secondo le quali  il papa, ormai stanco, ingrassato e a fine carriera, avesse intenzione di firmare per il Corinthians, come Adriano.

Dura, intanto, la reazione del governo brasiliano che ha interpretato il futuro viaggio (e soggiorno) del papa in terra carioca come una ritorsione del Governo italiano per la mancata estradizione di Cesare Battisti.

In attesa di conoscere tutto il programma della bella kermesse, ci permettiamo di sollevare un piccolo dubbio: ma non è che la scelta del Brasile da parte del Papa sia solo una scusa per poter andare a salutare alcuni vecchi amici tedeschi, nella vicina Argentina?

 

Share

Tag: , , , , , , , , , , , ,

26 Commenti

  1. blackfox scrive:

    Siete patetici

  2. mangiucugna scrive:

    Vorrei farvi solo notare una piccola svista, alle giornate della gioventù è già pieno di tegami, nel campeggio di Colonia trovarono più preservativi usati che in un bordello di parigi..

  3. Goldrake scrive:

    Bellissima, come sempre, la foto.

  4. Simone scrive:

    Nella vicina Argentina??? Van menzionati anche:
    a) Il Cile (dove farà una bella rimpatriata nel circolo amici e boja di Pinochet)
    b) Il Paraguay
    c) Il BRASILE stesso…
    e che cazzo!!!

  5. Mauro scrive:

    Vi stimo   😀

  6. Christian d'IOR scrive:

    Eh sì, Sepp non deve perdere troppo tempo. Gli antichi amichetti rifugiati in Sud America sono sempre più antichi.
    Paguri sempre al top!

  7. Annxgonz scrive:

    “Già allertate le squadre del Bope per eseguire rastrellamenti nelle favelas, come in occasione della precedente visita pontificia di GPII, e le ancor più agguerrite squadre di tegami per eseguire rastrellamenti negli alberghi dei Papaboys e cercare di salvarne qualcuno dal triste martirio delle seghe.”

    Allora non l’ho visto solo io Tropa De elite?

    https://annexiarebel.wordpress.com/ 

    • woytila88 scrive:

      gran bel film davvero come capo narcos c’era pure il sosia di camoranesi

  8. McLaud scrive:

    Già pronto un servizio fotografico per l’evento!
     
    Qui c’è una foto riservatissima dei lavori di restauro e ricolorazione in corso sul torace di BXVI per presentarlo in forma smagliante con il suo blocoCidade de Deus” sul sambodromo;
    Qui potete ammirare il costume appositamente disegnato da sua Sartità per padre Georg;
    Qui, invece, una foto con le amichette del liceo (da visitare anche quelle in America Latina);
    Qui, infine, il negrone già prenotato per l’operazione “Castigo finale”.
     

  9. letteredalucca scrive:

    foto bellissima, si contende il primato solo con questo manga:
    http://www.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/2011/08/22/foto/il_papa_manga-20727799/1/?ref=HRESS-4

  10. jahtiz scrive:

    e io che pensavo che la scelta fosse ricaduta sul Brasile esclusivamente perchè là i bimbetti (ahimè) sono tristemente più “facili”…

    che maligno che sono stato a pensare male!!!!

     

  11. Bird scrive:

    Siam sicuri che non ne approfitterà per mettere in ginocchio oltre che il paese a livello metaforico pure qualche tranvone economico, non metaforicamente?

  12. gildo scrive:

    si, infatti. di vecchi e nuovi camerati ne trova a iuosa pure in brasile

  13. Fabio scrive:

    Ciao a tutti.
    Mi meraviglio di voi, continuando a parlare così del SS Padre farete piangere Rosy Bindi.

    “Ma Rosy Bindi, presidente dei democratici, non vuol sentir parlare di spremere le casse vaticane: «Credo che la Chiesa – ha detto – sia una grande ricchezza per la società italiana, le opere di carità della Chiesa sono ancora più importanti per la crisi economica che sta mordendo le famiglie, il lavoro, i giovani».”
    Marco Bresolin per “La Stampa

    Ciao,
    FabioR

    • Goldrake scrive:

      A conferma (se mai ce ne fosse bisogno) che nel PD non si salva NESSUNO.

  14. woytila88 scrive:

    ma sbaglio o al battesimo di Maicol era presente con tanto di badante gnocca, pure lo zio itle dal brasile?

  15. McLaud scrive:
  16. max scrive:

    a parte quella su battisti non fa particolarmente ridere….sembra un insieme di frustrazione e ansia anticlericale che sfocia nell’insulto gratuito.

  17. […] pensate che in Spagna l’entusiasmo e le speranze della gente sono state affidate alle parole di un vecchietto tedesco vestito in un modo buffo e che comunica con esseri invisibili, mentre da noi ormai la gente ha fiducia solo in un […]