« | Home | »

Cazzo ridi?

12 novembre 2011

No, non è la frase per il lancio della nuova edizione di Colorado Cafè o di Zelig (on e off): è la nostra reazione all’entusiasmo per le imminenti (pare) dimissioni del premier.

Non c’è assolutamente un cazzo da festeggiare.

E non (o non solo) per la critica situazione economica, ma semplicemente perché lui, loro, sono sempre lì.

E anche dopo che si saranno davvero, definitivamente, levati dai coglioni, continueranno ad esserci. Fisicamente, e nelle menti di quanti li hanno sostenuti, osannati e giustificati (e poi, magari, ripudiati).

E di questo, ripetiamo, non vediamo cosa ci sia da festeggiare.

C’è solo da tenere gli occhi bene aperti e da pararsi il culo.

Share

Tag: , , , , , ,

57 Commenti

  1. sante scrive:

    sacrosanta verità, inoltre vorrei rincararla e ricordare che tra legge porcata, governi tecnici, berluscones sciolti a giro, vaticano di sistema, controllo UE e ahimè il PD ovvero lo spaventapasseri baluardo,  da queste parti di democrazia non ne annuseremo proprio punta per chissà quanti decenni quindi il consiglio è dedicarsi alla topa e se possibile emigrare permanentemente, beatamente dimenticando per sempre la lingua gli usi ed i costumi di questo scostumato paese di merda. e se lo dice lui che è un paese di merda occorre credergli, di merda se ne intende come nessun altro.

  2. Tino Bombarda scrive:

    figlioli, ciavete ragione, ma almeno s’è cominciato… anche se condivido che i tempi che arrivano saran forieri di mentule amarissime, nonché di ministri del calibro di amato (!), letta et c.

  3. Marcello scrive:

    Sono totalmente d’accordo. Ma cosi’ d’accordo che quasi mi fa male

  4. §te scrive:

    Ma è anche peggio di così.
    Nell’ultimo periodo è stata fatta un’opera mediatica titanica per personificare il malgoverno nella figura del nano. La caduta del governo, ma sì, diciamolo, berlusconi, farà scattare in molti l’idea della liberazione e del cambiamento, quando invece non cambierà un cazzo, anzi, sfruttando questa falsa idea, chi di dovere si approfitterà per tirarlo in culo ai cittadini ancora di più. E il ciclo riparte, sempre uguale, o peggio.
    L’italia purtroppo è affetta da un tumore gravissimo, con metastasi a tutti i livelli, l’asportazione dei coglioni, purtroppo, non ci salva.

  5. Rossella scrive:

    Si,però…ora pure voi.
    Io sono siciliana e di gattopardismo ne so qualcosa…ok oggi cambia tutto perchè resti esattamente tutto com’è.
    Ma oggi no.
    Oggi mi sento Zorba il Greco,mi sento Anthony Quinn,che ha perso tutto,casa,soldi varie ed eventuali,eppur danza.
    Quindi,signori miei,bando al disfattismo.Testa alta,schiena dritta
    cent-sinìst cent-dest cent-sinìst cent-dest e così via,un passo alla volta.
    Oggi si danza e si festeggia.Perchè Berlusconi ha usato questo paese e la MIA fatica a proprio uso e consumo.Mi ha avvelenato il presente e ipotecato il futuro (a tasso variabile)
    E non vedo perchè in questa valle di lacrime,dovremmo negarci un cazzo di momento di soddisfazione personale.
    Io lo champagne l’ho messo in frigo da mò,essendo realista,spero anch’io che il tappo che uscirà dal collo della bottiglia non tenda ‘metaforicamente’ a rientrare da un’altra parte,ma oggi amabilmente brindo alla Salute del nostro paese.E alla mia.
    Se mi consentite,ce lo meritiamo.
    Poi,ognuno faccia le valutazioni che ritiene più opportune.
    Baci e abbracci,in Paguri semper confidemus.
    Rossella
     

    • Marco scrive:

      Resta il fatto cara Rossella ,  che Mezzasega da  Arcore ce lo hanno levato dalle palle i Tedeschi e  i Francesi ,  a colpi di  spread , non potendo intervenire  militarmente per evidenti ragioni. Il  popolo bove di italica stirpe  avrebbe continuato a prenderselo in  culo  senza di colpo ferire , senza  l’aiuto esterno franco-tedesco ,  ed  è questo che dovrebbe farti riflettere. Passano i secoli  ma a risolvere i nostri problemi interni ci pensano gli  esterni. Duro  ammettere che siamo  dei pecoroni  disonesti senza dignita’ noi abitanti di  quella espressione geografica che  è sempre stata e tutt’ora  è  la  scilipotica penisola italica  ( minuscolo voluto ) . E se pensi  che alle prossime  elezioni , che si terranno con l’attuale  porcellum di sistema elettorale perche’ fa comodo a tutti che sia cosi’ ,  il cosiddetto centrodestra  senza il Mezzasega da Arcore perda ,  allora vuol dire che non hai capito nulla del bel paese e dei suoi abitanti. Del resto le alternative quali sono ? Bersani  che fa da prestanome a D’alema con Di Pietro a tappare il buco?? Ahahahahahah  !!!

  6. Ste scrive:

    Bravi, ma adesso c’è da farlo capire ai gonzi.

  7. Talented Ripley scrive:

    Già il curriculum di Monti non è dei più rassicuranti… quel che temo, conoscendo i miei compatrioti, è che dopo l’ennesimo rimpasto/governo tecnico/di transizione del cipperimerlo alle prossime elezioni la gente torni a votare lo psiconano! Giusto ieri sera al pub colgo dal tavolo di fianco al mio la seguente conversazione: “Beh almeno Berlusconi non ha mai fatto come Marchionne, lui ha sempre lavorato in Italia, non ha mai portato il lavoro all’estero.” O___O  Soppresso l’istinto di fare seppuku con le posate di plastica ordino subito un’altra media per riuscire a mandar giù l’immane stronzata, d’accordo, ma, come dire…questi sono gli italiani. A scanso di equivoci prepariamo la mutanda di ghisa, ok?

    • Bird scrive:

      Mi ricordano mike quando diceva che silvio aveva la sola azienda italiana che non ha mai licenziato nessuno (sì, la sola: mike evidentemente le conosceva tutte, pure quelle che secondo me non hanno mai licenziato, ma ok).

      E qualche anno dopo han mandato a casa lui, perché chiedeva troppo :D.

      Ecco, sta male augurare ai tuoi commensali cazzoni lo stesso fato? 

      • Talented Ripley scrive:

        no no, anzi. Tanto più che non erano miei commensali in senso stretto, ma solo un gruppo di evidenti craniolesi che erano al tavolo accanto al mio. Poi il licenziamento è fin poco… o forse son io più stronza: dopo aver sentito cotali stronzate ho augurato al tipo che le aveva dette un frontale con un tir.

        • Bird scrive:

          Ma il frontale finisce lì; io sono più per l’agonia (anche quello di Maicol va bene) lunga ed eventuale (remotissima, in questi casi) chance di redenzione conseguente.

  8. Ghera scrive:

    Eh no cazzo !!!
    Io rido e parecchio di gusto, alla faccia del nano di merda e di quelle teste di cazzo che l’hanno votato e sostenuto.
    Per il dopo si vedrà, ma stasera son dimorto contento !!!
    Se a voi un và di festeggiare son cazzi vostri.
    E comunque, la vera festa con strombazzamento in auto stile mondiale ’82 e bevuta pagata a i’ barre, ci sarà quando tirerà i’ carzino.

  9. ulivinico scrive:

    C’è ancora Andreotti, come si può pensare che non ci sia più Berlusconi?
    E ora siamo anche commissariati…mah.

    • g scrive:

      “E ora siamo anche commissariati…”
      condivido
      la forza di tale “condizione” sta nel fatto che qualsi nessuno, per esempio nella categoria “Lettori di Donzaucher” l’ha capito DEL TUTTO…

  10. FabioR scrive:

    Ciao a tutti.
    Già una volta erano andati via nani e ballerine, riproviamoci un po’.
    Un mio amico di Firenze, sui recenti accadimenti politici:
    “avete in mente quella scena dei film porno dove ad un certo punto il tipo bianco smette di tenere per i fianchi la tizia. Ecco, sta arrivando il tizio di colore.”
     
    Ciao,
    FabioR
    P.S.
    Mi scuso con le signore presenti per aver adoperato un linguaggio tanto parlamentare.

    • Talented Ripley scrive:

      No, tranquillo, mica per nulla io stessa ho già raccomandato la mutanda di ghisa! E’ sempre bello constatare l’universlità di certe metafore 😉

  11. Ilaria scrive:

    Tutto vero, eh.  E il berlusconismo ci metterà decine d’anni a sparire, sempre ammesso che sparisca. Però, cosa volete che vi dica, mi fa molto piacere sapere che almeno il nostro premier non è più uno che fino a una settimana fa proclamava ‘La crisi non c’è, i ristoranti sono pieni’.

    • Paguri scrive:

      Mah…sì, va bene festeggiare per un senso di liberazione e per soddisfazione personale, ma noi preferiamo farlo in un altro momento.

      I nostri amici sanno quale sarà ma non lo diciamo qui perché sta male.

      Però lo faremo davvero.

      Ce lo siamo giurato seriamente.

  12. Davide scrive:

    Volevo dedicare una canzoncina al nano di merda e soprattutto ai suoi elettori
     

  13. Oscar scrive:

    Avete ragione Paguri. I disastri che ha fatto sia a livello sociale che politico in 17 anni restano, e si vedrà quante generazioni ci vorranno per risolverli, se saranno mai risolti.
    Poi se anche se ne andrà davvero (e non ci credo, lo farà solo quando i Paguri festeggeranno, se ho intuito bene, e io con loro), la bella gente che ha allevato resterà, si riciclerà e sarà eletta ancora.
    Ultimo, quante volte è stato rieletto, quattro, cinque? Anche se lui se ne andrà tutti quelli che lo hanno votato sono ancora lì, convinti della bontà di queste rielezioni, e se si ripresentasse sarebbe eletto ancora!
    Io temo davvero il risveglio dei paduli per diabetici. Più ancora e più feroci di quelli che si stanno risvegliando negli ultimi anni.

  14. rikmorgan scrive:

    Ora va bene che un ci si fida una sega ma insomma mi pare che siate un pochino troppo pessimisti…..Intanto il nano, benchè malefico, si è levato dai coglioni (tranquilli, ora deve pensare alle sue aziende sennò i figlioli lo cardano e quindi in politica starà bene attento a quello che fa e che dice, pena il tracollo in borsa…..) e poi che cosa lascia dietro di se, il delfino ALFANO (!?)….ma per favore! Qunado quelli che lo hanno votato si accorgeranno che a partire dai politici stranieri (hanno già cominciato….) è tutto un tirare un sospiro di sollievo vedrete che qualche progresso lo faremo. L’unico dubbio, purtroppo, è che l’opposizione oppone poco……..speriamo bene, comunque godo come un riccio al pensiero che non lo vedremo più presentarsi scortato da tutte le parti a far danni all’Italia.

  15. g scrive:

    un pregio ce l’ha il Berluska:
    lui non partecipa alle riunioni dei bildeberg
    Monti si

    • McLaud scrive:

      Lascia stare gli incontri Bilderberg: molto più istituzionali ed organizzate sono le strutture della Trilaterale o dell’Aspen Institute. Questo, naturalmente, a voler trascurare il fatto che Monti è alla luce del sole un consulente di Goldman Sachs. A questo proposito, colgo l’occasione per dichiararmi pienamente d’accordo con i Paguri, Talented Ripley FabioR, Oscar ed altri: che cazzo stavano a fare il trenino o a cantare l’alleluja a piazza Quirinale? Che faranno quando si ricandiderà (perché lo sapete tutti che si ricandiderà)?
       
      Intanto, giusto per fare comprendere ai più duri che non sta cambiando proprio niente, vi indico un paio di link (a rate per evitare la moderazione): 1) un elenco di appartenenti alla Trilaterale (oltre al fatto iper-strombazzato che Monti è il presidente della sezione europea, vedete un po’ quante istituzioni bancarie e finanziarie partecipano, e fare pure attenzione a qualche prestigioso esponente della nostra Italia). Ah, altra piccola coincidenza: avete visto che anche il neo-premier greco Papademos è tra i membri? Nooooo?! Beh, vi conviene cominciare ad imparare a ballare il sirtaki, altro che Zorba il Greco…

    • McLaud scrive:

      2) i componenti del comitato esecutivo dell’Aspen Institute .
      E se non sapete nemmeno cosa sia questa istituzione, né la già menzionata Trilaterale…allora i diversivi hanno funzionato alla perfezione e non resta che prepararvi a ricevere una massiccia dose di…

    • McLaud scrive:

      Nacho Vidal istituzionale).
       
      ….e ora, che cazzo ridete (op. cit.)?!

      • Talented Ripley scrive:

        Grazie a McLaud per i link. Molto interessanti (oltre che inquietanti). Con queste premesse, e a squadra di governo confermata di fresco, direi che stiamo andando in tutta scioltezza verso il colpo di stato….
        Per quel che riguarda i dati su Aspen Italia, i vari Tremonti, Prodi, Confalonieri, Romiti & co me li aspettavo, ma Umberto Eco e….Lucia Annunziata?? O__O

  16. ulivinico scrive:

    E pensare che questa storia delle banche che mettevano mano alla sovranità degli stati era ed è tuttora chiamata complottismo. Ora che con Italia e Grecia dovrebbe esser chiaro anche i più sodi che si tratta di ovvia realtà, chissà che anche l’altro “complottismo” più noto dell’11 settembre venga capito…
    macché.

    • McLaud scrive:

      Ulivinico, sperando nel fatto che vorrai credere alla mia buona fede e che riusciremo ad intenderci, vorrei fare un paio di precisazioni.
       
      1) le banche non mettono mano alla sovranità degli stati, non c’è alcun complotto, solo la realtà: le banche comandano (spesso) per interposta persona (è sufficiente pensare alla valanga di leggi pro-banche in Italia ed alla loro tempestività per rendersene conto) e (più recentemente) anche direttamente.
       
      2) non ne hai parlato, ma vale la pena di precisare che il signoraggio è una vaccata mondiale…appunto un pretesto per distrarre i creduloni.
       
      3) le banche, di solito, non buttano giù grattacieli 😉

      • ulivinico scrive:

        1) le banche non mettono mano alla sovranità degli stati, non c’è alcun complotto, solo la realtà: 
         
        La fai facile. E’ “la realtà” per te che hai chiaro il problema. Una tra i miei amici, a cui, da giorni, fo presente questa cosa , parla di complottismo, tanto per fare un esempio, ma non è la sola. Questa situazione non è compresa affatto su larga scala e Monti è visto come un salvatore.

        • McLaud scrive:

          Tanto per dare un’idea alla tua amica di quanto contino le banche, una breve cronologia di una fase della questione “anatocismo”
           
          1) 16 marzo 1999: La Cassazione finalmente decide, dopo decenni, che la maniera di capitalizzare gli interessi passivi da parte delle banche è illegittima, con ogni conseguenza del caso (nullità dei contratti, restituzione delle somme non dovute, etc…) e seguono varie sentenze identiche sul punto.
           
          2) 23 luglio 1999: con un decreto legge del governo D’Alema (sì, lui, cazzo!) è stato introdotto in materia il principio secondo cui gli interessi (creditori e debitori) avrebbero dovuto essere computati dalle banche con una identica cadenza, facendo comunque salve le clausole di capitalizzazione trimestrale (per gli interessi debitori) contenute nei contratti conclusi prima dell’entrata in vigore della nuova disciplina.
           
          3) 17 ottobre 2000: in maniera sorprendentemente celere, la corte costituzionale dichiara questa norma incostituzionale…
           
          4) 29 dicembre 2010: dopo una serie di mazzate da parte della Cassazione, le banche bussano nuovamente al governo, trovando stavolta Berlusconi, e ottengono che sia limitato nel tempo il periodo per cui si può richiedere la restituzione degli importi non dovuti, per non parlare del fatto che viene impedita la restituzione degli importi versati all’entrata in vigore del d.l.
           
          5) 14 novembre 2011: ancora non è successo niente per porre rimedio a quest’ultimo scempio giuridico.
           
          Se c’è qualche altro sciagurato giurista a leggere, lo prego di ignorare tutte le mancanze e le semplificazioni che la sintesi ha imposto: quello che conta è riuscire a rappresentare il potere delle banche.

          • ulivinico scrive:

            mah, secondo me non c’è da dare troppe spiegazioni a chi parla di complottismo quando  cerchi di far capire che ci sono uomini delle banche messi a capo di due stati. Si tratta di partire dall’abc e far notare che si fa tanto casino per fare delle elezioni e poi ora ci troviamo un tizio che fino all’altro giorno era uno sconosciuto. Dovrebbe bastare per far scoccare almeno la domanda: ma questo “chi mi ce l’ha messo”?

            • McLaud scrive:

              Assieme alle altre informazioni che ho indicato, rispondere alla domanda “ma questo chi mi ce l’ha messo?” è facile: quel merdone di Napolitano.
              E poi, qualche spiegazione fondata giova sempre.

      • ulivinico scrive:

        2) non ne hai parlato, ma vale la pena di precisare che il signoraggio è una vaccata mondiale…appunto un pretesto per distrarre i creduloni. 
        Non ne ho parlato perchè  “nun ce capisco”. Noto però con dispiacere che la maggior parte o ci crede o ne parla come “vaccata mondiale” quando invece si tratta semplicemente di stabilire se è vero o no che gli stati come l’Italia prendono i soldi/euro con un tasso d’interesse a chi li fabbrica, per cui appunto si indebitano a “spirale” senza possibilità di uscirne. O è vero o falso, ma non certo una cazzata. Se lo fosse, non sarebbe certo meno strano di quello che ora è realtà, e cioè Italia e Grecia “conquistate” dalle banche.
        D’altra parte il signoraggio è qualcosa che esisteva, ( http://it.wikipedia.org/wiki/Signoraggio )
        Perchè quindi il signoraggio è una vaccata? Un giorno mi piacerebbe capirlo…per ora non mi riesce.
        3) le banche, di solito, non buttano giù grattacieli 
        Neppure aerei e incendi, e questo lo so bene invece… 🙂

  17. ulivinico scrive:

    (Prova nuovo browser..sorry)

  18. vinicio scrive:

    No, non c’è proprio un cazzo da ridere… le notizie e le immagini da Roma hanno aperto i telegiornali e le prime pagine (web) di tutto il mondo e tutto il mondo si è domandato, chi cazzo lo aveva eletto questo, se ora lo fischiano tutti???
    Come somigliano questi festeggiamenti a quelli per le dimissioni (e arresto) di Mussolini, c’è solo da sperare che non ci aspetti dietro l’angolo il corrispettivo dell’8 settembre.
    Complimenti Italia, l’ennesima figura di merda a livello planetario, ma sono sicuro che ancora una volta saprai risollevarti, rimboccarti le maniche e ricominciare… per fare un’altra solenne figura di merda a livello planetario in appena un’altra ventina d’anni!

    • McLaud scrive:

      Sottoscrivo in pieno…anche io facevo lo stesso ragionamento con un amico qualche giorno fa.
       
      Possibile mai, peraltro, che a partire dai Vespri siciliani per arrivare alla II guerra mondiale (ed oggi a Monti) non riusciamo mai a liberarci da soli, ma deve sempre venire lo “straniero”?

      • g scrive:

        a proposito di straniero:
        ti sei accorto che obbama s’è complimentato con l’italia e con il nuovo governo … prima del voto?
        piccola nota di complottismo spicciolo dopo le precedenti
        http://www.disinformazione.it/mario_monti.htm
        http://informazionescorretta.blogspot.com/
        http://paolofranceschetti.blogspot.com/

        • McLaud scrive:

          g, lo sai che ti voglio bene, ma su “disinformazione” parlano di signoraggio ed altre grosse bufale e se c’è qualcosa di vero a volte, si tratta della punteggiatura.
           
          Franceschetti, poi, non lo conoscevo, ma anche ad un primo sguardo uno che cita l’apocalisse parlando del prossimo governo non mi pare tanto affidabile…specie per qualcuno che legge anche questo blog! 😉
           
          Infine, avrei preferito che dagli esteri si facessero gli affari loro…prima. Che ora facciano dichiarazioni sugli sviluppi positivi che potrebbero scaturire dai nuovi governi…beh, è solo la ciliegina sulla torta.

          • g scrive:

            grazie per l’apprezzamento
            tuttavia consiglierei, quando capita di leggere qualcosa al quale non siamo abituati e che si pare “assurdo” (francescetti e altro) di aumentare il grado di attenzione prima di rifiutare …
            so che lo fai “normalmente” per SANA abitudine … fallo anche “eccezionalmente” quando l’istinto condurrebbe a immediato rifiuto!!….. purtroppo a volte la più sfrenata fantasia è realtà mentre le ovvietà a volte sono …false

            • Bird scrive:

              Tutto molto vero, ma disinformazione.it è un tale coacervo di leggende metropolitane o più che altro cazzate che ho sempre il sospetto che sia un sito di gente che trolla i complottisti più disparati…

  19. Bird scrive:

    Io non festeggerei nemmeno quando schianterà (di vecchiaia), perché sarà il suo definitivo farla franca.

    In galera non m’aspetto di vederlo, ma con tante batoste, lui e quei dementi che ha concepito, sì e su quello festeggerei volentieri :). 

  20. vi: scrive:

    il cazz potevi anche risparmiarcelo…  

  21. McLaud scrive:

    Vorrei ulteriormente infierire giusto per riferire alcune informazioni che ritengo importanti:
     
    1) Tra i nomi insistentemente ventilati (è proprio il caso di dirlo) come componenti del prossimo governo Monti vi sono: a) Mosca Moschini, capo di stato maggiore dell’esercito (ossia, un collaboratore di Napolitano); b) Massolo, segretario generale al ministero degli affari esteri; c) Mosca, ex prefetto di Roma, o la Cancellieri, ex prefetto di Genova. In tutti e tre i casi si tratterebbe di gravi eccezioni rispetto agli equilibri di un normale stato democratico, poiché a presiedere rispettivamente i ministeri della difesa, degli affari esteri e dell’interno andrebbero un generale, un diplomatico e un ex prefetto. Andate a vedere la lista dei titolari di questi ministri su Wikipedia e ve ne accorgerete: solo nel governo Dini la difesa e gli interni sono stati affidati a degli appartenenti delle rispettive amministrazioni. Nel caso di Mosca Moschini, poi, si tratterebbe, evidentemente di un favore dovuto a Napolitano, il quale s’è pure incazzato quando gliel’hanno chiesto…ma bisogna capirlo, poverino, lui è abituato a lanciare moniti, non a rispondere.
     
    2) A proposito di favoritismi e nepotismi, si fa anche il nome di Luisa Torchia come ministro della pubblica amministrazione al posto che fu di Brunettolo. Vi basti sapere che costei è prof.ssa di diritto amministrativo a Roma3, allieva di Sabino Cassese (ora giudice alla corte costituzionale per nomina di Napolitano). Guarda caso, a Roma3 insegna anche Giulio Napolitano, anche lui allievo di Cassese e figlio di… Beh, qui potete riempire a piacimento, tanto certe brutte storie purtroppo sono piene di ripetizioni ed alle volte di turpiloquio.
     
    3) Al ministero dell’università è pressoché unanimente indicato Lorenzo Ornaghi, rettore della Cattolica di Milano (quella vera, per intenderci, non le imitazioni). Pensate solo un attimo alla battuta di Guzzanti quando impersonava Rutelli e parlava di Berlusconi: “Ma quale conflitto d’interessi! Togli il conflitto e cosa resta? Gli interessi!”
     
    4) Quando mi passa la nausea, forse vi aggiungo qualcos’altro.

  22. g scrive:

    vedete l’  “opinionista”   (anche lui è un “tecnco”)
    è costretto a dire un po’ di verità … facendocela (non a me ma a molti sì) digerire come “ce la siamo meritata”

  23. lector scrive:

    E, allora, uccideteli tutti subito, no? Che diamine. Cosa aspettate? Democraticamente. mi raccomando.

  24. kaby scrive:

    Guardate quahttp://www.grazieberlusconi.eu/

    Se volete mandare il vostro personale ringraziamento (insulti, bestemmie, maledizioni…) fatevi avanti! 

    :))))))))))))))))))))