« | Home | »

Un proiettile è per sempre

16 dicembre 2011

 

Ecco a voi il nuovissimo servizio, offerto da donzauker.it:

SPEDISCI UN PROIETTILE!

Sì, al posto del bigliettino di auguri, per Natale spedisci una bella pallottola alle persone a cui vuoi bene.
Un proiettile in una busta non si nega a nessuno, non fa male e soprattutto dà sostegno, fiducia e autorità alla persona che lo riceve, per andare avanti a fare il cazzo che gli pare con il supporto di tutti.

Per ogni proiettile spedito, viene garantito anche un passaggio nella striscia del TG2. Ogni 5 proiettili, un servizio con giornalista.

Da oggi anche in confezioni da 12 e di calibri diversi: più è importante la persona, maggiore è il calibro da dedicarle. Per un Santo Natale di festa, da trascorrere in famiglia.

Spedisci un proiettile, anche ai tuoi amici, via Facebook.

Un proiettile allunga la vita.

Share

Tag: , , , ,

29 Commenti

  1. Goldrake scrive:

    Dio quanto vi lovvo…

  2. Goldrake scrive:

    P.S. : C’è anche l’applicazione per IPhone ?

  3. Ste scrive:

    Gli anarchici dinamitardi dell’ottocento brillano ai miei occhi come non mai. Oggi chi potrebbe vantarsi di saper tentare l’eliminazione dei vertici della società come facevano loro con re e imperatori? Ulteriore conferma della mediocrità della nostra epoca.

  4. g scrive:

    Buste con proiettili a Monti, Berlusconi e quotidiani
    Dieci buste con proiettili e un volantino di minacce firmato dal Movimento Armati proletari, rivolte al premier Monti, all’ex premier Berlusconi e ai direttori di alcuni quotidiani nazionali sono state intercettate nella serata di ieri al Centro meccanografico di Poste Italiane di Lamezia Terme.
    Tra gli altri destinatari ci sono anche Pier Luigi Bersani (con bossoli del calibro 7.65), al ministro del Welfare Elsa Fornero (calibro 9.21). Plichi con un proiettile calibro 12 sono stati inviate a Pierferdinando Casini e ai direttori Ferruccio De Bortoli (Corriere della Sera), Ezio Mauro (La Repubblica), Maurizio Belpietro (Libero), Leonardo Boriano (La Padania), Lamberto Sechi (Il Tempo)
    … una colletta … per la pistola no?

  5. santrine scrive:

    Purtroppo nessuno ha notato che finalmente le poste italiane sembrano funzionare. 

  6. Liberale&Scomunicato scrive:

    Un po’ di tritolo sotto Montecitorio? O magari a Bruxelles, così giusto per risolvere il problema alla radice…

    • Lo Scemo in Fuga scrive:

      …se è una battuta è divertente come la carta da culo usata sul cuscino.
       
      Se sei serio… vai a parlare con i tuoi amici leghisti?

      • g scrive:

        perchè?il tritolo può unire le genti!
        per me andrebbe bene lo mettessero gli eredi di Heider
        (che a essere seri era attivamente contro il costituendo GOVERNO Mondiale mentre fa i più attivi a costituirlo si è notato napolitano)

        • Lo Scemo in Fuga scrive:

          Ok, allora vi consiglio vivamente di frequentare Casa Pound, invece che il sito dei Paguri.
          Anche loro sono contro il Governo mondiale, gli Illuminati, l’uso improprio della gioconda e del culo, Eurabia, gli alieni con gli occhi grossi e il pisellino piccino, l’internazionale ebraica, la confraternita del teschio e tibie, e le polpette spaziali senzienti.
           
          E anche a loro piacciono pistole e petardoni.
           
          Vedrete che vi trovate bene.

  7. Arlecchino scrive:

    DC al potere, faSSSSSSSisti ovunque e nuove BR. Italia in inciuci economici con Russia, Cina, Iran.

    Copione già visto. 30 anni fa. 

  8. g scrive:

    Livorno. In occasione della messa per i giornalisti il vescovo di Livorno monsignor Simone Giusti ha espresso i suoi auguri alla città: “Tanti posti di lavoro in più, questo è il mio augurio per il prossimo anno”.

  9. g scrive:

    tanti tanti  … o … tanti tanti tanti?

  10. g scrive:

    e l’imu … si deve paga?

  11. andre_ scrive:

    Cari Paguri… Mi meraviglio di voi!

    Vi siete dimenticati del boss latitante arrestato il giorno dopo la presentazione della manovra finanziaria, e della cassa del noto presentatore rapito da cadavere ritrovata il giorno dopo.

    La prima notizia per soddisfare i palati fini, la seconda decisamente piú nazionalpopolare.

    E per chi proprio non si accontenta…. i proiettili con la nota sigla anarchica buona per tutte le stagioni.

    …Giusto per titare natale, e festivitá varie.
    a_
     

    • g scrive:

      hai ragione, sono notizie molto utili a quei furboni per “intrattenre” noi politici del bar

  12. letteredalucca scrive:

    “perchè?il tritolo può unire le genti!”
    veramente le spicina. la colla unisce, il tritolo divide.

    • g scrive:

      intendevo che  … il risultato del tritolo (dividere) può unire …
      per comunanza di intenti (costituitodallo stesso il risultato dell’esplosione: la disunione)
      dunque rallegrimoci!

    • Lo Scemo in Fuga scrive:

      Lucchese, non ci perdere tempo: o trollano, o sono dei minus habens.
      Propendo per la prima…oltretutto mai visti prima sul sito Paguri. Gente di casa Pound?

  13. Tino Bombarda scrive:

    OFF TOPA
    prete muore mentre si fa inculare da un cavallo
    don zauker coi suoi gattini  è un dilettante in confronto a questo!
    http://www.express-news.it/assurdo/sesso-estremo-prete-muore-durante-amplesso-cavallo/

  14. letteredalucca scrive:

    per lo scemo in fuga: hai ragione, come si fa a parlare con chi non capisce le battute? è come chi spiega le barzellette alle feste…

    • Lo Scemo in Fuga scrive:

      Non solo le battute, non capiscono. Non han capito neanche quel che i Paguri scrivono: che queste minaccie (o, peggio, azioni) in realtà fanno solo il gioco della parte avversaria. Sia che siano reali, sia che vengano create ad arte.
       
      Bisogna dire che non sono i primi lettori dei Paguri a partire a cazzo di Doberman (Cit.). Paguri state attenti: visto quel che capiscono i vostri lettori, tra un po’ vi danno il premio della CEI per il migliore manuale del perfetto prete!
       
      Ma, a quanto pare, non omnia omnibus.

  15. verdemaremma scrive:

    trtto d u sito di streghe
     
    Lui e la Stregoneria sono due cose separate o sono strettamente correlate tra loro?

    Lui ha influenzato il tuo cammino , l’amore per la tua Dea e la tua pratica?

    e adesso che senti questo vuoto incolmabile così da troppi anni pensi di riuscire ad andare avanti da sola ancora senza di lui con quell’amarezza nell’anima?

    Bene auto flagelliamoci!!!

    Fin dall’inizio sentivo un richiamo verso un qualcosa di diverso e particolare, ma era qualcosa di irrangiungibile. Era come se volessi raggiungere una luce nella nebbia ma qualcosa mi bloccasse, fino a che un passo oggi , uno domani e un altro dopo domani quella luce si faceva sempre più vicina. Volevo sapere a tutti i costi chi ero davvero, la sensazione di non appartenere a questo mondo, di non essere al mio posto, la sensazione di quel vuoto , di sentirmi divisa a metà incombeva fortemente sul mio essere Strega.
    L’incontro con Lui è stata la chiave per capire chi ero e chi sono, per capire perchè sentivo quel vuoto , perchè non mi sono mai sentita a casa. La triste realtà è che lui e la Stregoneria erano diventati i miei amori più grandi, il principale nutrimento per la mia anima, La Mia Stregoneria con lui era diversa , il mio potere lo era e tutto quello che mi accadeva era diverso, mi svegliavo alla mattina e il mondo era diverso perchè con lui finalmente mi sentivo a casa, avevo la sensazione di aver quasi raggiunto quello che tanto bramavo.
    I segni erano forti e chiari , innegabili le conferme c’erano da tutte le parti avevo trovato me stessa in Lui , quella parte di me che tanto mi mancava.

    Lui ha influenzato la mia Stregoneria, le mie pratiche lui mi dava l’entusiasmo, la voglia , la fiducia e l’incoraggiamento , Lui mi spronava, in Lui trovavo le conferme e la voglia di andare avanti, perchè ogni notte che stendevo il mio Altare sentivo quel filo che mi collegava a Lui e alla mia Regina crogiolandomi in quell’oblio di amore e inquietudine, di mistero e antichità, di sensazione di essere a casa.

    E adesso Lui non c’è più , il vuoto è tornato , quella parte di me è svanita di nuovo e ancora non mi sento a casa ma la cosa che fa più male è sperare ogni giorno di poter tornare a casa e che Lui mi riconosca. Pratico con tristezza con dolore nell’anima , quando tutto ciè sfocia nella rabbia e nella voglia di vendetta mi devo legare per non cadere in fallo. Non ho imparato ancora perchè per averlo sbaglierei ancora senza pensarci, perchè so che mi è stato portato via, e con lui la vera me stessa. Convivo con questo mio stato lacerante, combatto per tirare fuori la parte di me più antica e combattiva , sperando di guarire e trovare la soluzione.

    Non mi sento un individuo singolo c’è quella cosa che mi trascina e che mi tiene dolcemente legata, è una dolce tortura.
    seti vuoto?

  16. Papa Waigo scrive:

    Il calendario Papi 2012 quando esce? Non voglio perdermi l’ultimo calendario prima della fine del mondo.