« | Home | »

Fiumi di parole

20 maggio 2012

Il sindaco: “Orrore”

Il Preside: “Rabbia”

Vendola: “Sgomento”

Il Vescovo: “Indignazione”

Monti: “Disperazione”

Alfano: “Sdegno”

Bersani: “Atrocità”

Di Pietro: “Efferatezza”

Casini: “Strazio”

Maroni: “Ribrezzo”

Fini: “Raccapriccio”

Il Papa: “Bestialità”

Saviano: “Rigetto”

Il TG1: “Disgusto”

Il TG5 : “Mostruosità”

Il TG2: “Terrore”

Il TG7: “Barbarie”

Napolitano: “Sdegn… no, cazzo, già detta… allora, allora… no, non mi viene…”

Eliminato Napolitano.

 

Altro giro, altra parola. Questa volta si comincia dal fondo. Ricordatevi che ogni nuova parola deve essere sinonimo di quella precedente o averne significati in qualche modo affini.

Inizia il TG7:

TG7: “Speranza”

TG2: “Fiducia”

ad libitum…

Share

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

32 Commenti

  1. Leo scrive:

    Ahahahahahahah!
    Bel post! Quanto è vero…! Ogni volta è sempre la solita giostra di belle parole… L’unico problema è che ad ogni giro quelli esclusi ricominciano a giocare come se niente fosse…

    C’è anche una classifica dei giocatori più bravi? 

  2. Bird scrive:

    Berlusconi: “Peccato”.

    [È pur sempre una minorenne in meno, poi secondariamente una tragedia per qualche povero, ma magari era pure comunista, quindi pazienza.]

  3. Ste scrive:

    Avrete sicuramente notato che per recuperare un po’ di consenso sono comparsi personaggi eclissati ormai da tempo. S’è rivisto un Calderoli, un Fini e addirittura un Diliberto! Mancava solo Bertinotti.
    Letteralmente sciacalli su un cadavere.
    PS
    quanti hanno riascoltato Povera patria di Battiato per riceverne conforto?
     

  4. Hiei scrive:

    Casini: “Sdegno”.
    Già detta, eliminato.
    Alfano: “Vile colpo allo Stato”. Peccato per la mira di merda.”

    (Spinoza.it)

  5. donnina scrive:

    “Autoeologi e insabbiamenti/ funerali: tutti presenti”.
    Piero e Ghigo, sempre fenomenali.
     
     

  6. Mattioli II scrive:

    Avete dimenticato la mia preferita “aberrazione

  7. Bird scrive:

    Vabbè, vogliamo contare anche quante volte si è ripetuto “angelo” (fantasia infinita) e “bambina” (di 16 anni, sì)?

  8. Bove non loggato scrive:

    “Vicinanza spirituale” vale?

  9. jahtiz scrive:

    napolitano ha usato “apprensione” fregando un paio di sottosegretari rimasti quindi con la tavolozza dello scarabeo piena.

    bravi, bravi,

    voi ci ridete su!!

    ma io, seriamente, proprio ieri riflettevo sul dramma di quel pover uomo di Giorgio Napolitano la cui principale occupazione è sempre quella di elargire parole ai microfoni attenti. 
    e il rischio di ripeterle ovviamente c’è x ogni avvenimento:
    sconcerto, preoccupazione, apprensione, vicinanza, sdegno, etc..etc…

    va che è dura davvero!!

     

  10. jahtiz scrive:

    p.s.
    cordoglio” è stata presa da DiPietro 

  11. juri.natucci scrive:

    per caso DIO MERDA! è già stato detto?

  12. woytila88 scrive:

    @jahtiz nooooooo, mi stavo giusto giusto per giocare 50 € sul napolitanese classico: “ci vuole coesione”, la quota era 1,20 la posta, cazzo, ero certo di vincere……

  13. Goldrake scrive:

    “Uniti nel dolore” (usata in TUTTI, ma proprio TUTTI i servizi).

  14. Goldrake scrive:

    (comunque credo che nessuno dei Gangilli abbia compreso il giochino lanciato dai Paguri… Anch’io non ho fatto eccezione, il tungsteno è un materiale sempre più diffuso).

  15. PERCVLATOR scrive:

    Leggermente off-topa ma significativo http://attualissimo.it/brindisi-la-sacra-corona-unita-cerca-gli-attentatori/

  16. Bird scrive:

    Grillo merda.

    L’avevo già detto, ma tanto per ribadire e ravvivare.

    E ora vediamo se siamo passati da un megalomane populista con accento brianzolo ad uno con accento genovese, mph… 

    • lupus scrive:

      tu continua pure a votare PD
       

      • Bird scrive:

        Caro il mio amico indottrinato per bene (come fossi dentro una setta, poi magari ti senti fiQo perché leggi DZ), non voto PD e sarebbe ora che gli ultras la finissero di pensare che chi non canta con loro sta con la squadra avversaria.

        O quello o si continua a fare come l’omino di arcore che è andato avanti 20 anni a gridare “comunisti-comunisti-comunisti!!” a chiunque non fosse sotto di lui.

        Altra similitudine con grillo, guarda un po’! Se poi continuo a leggere gli stralci delirati dei suoi programmi, mah…

        • Goldrake scrive:

          Bravo Bird.

        • lupus scrive:

          Ti pareva se non partiva con la predica…
          Io non voto M5S, ma dato che non sono d’accordo con tue superficiali teorie complottistiche, subito mi tacci di proselitismo e di essere un adepto dello stesso! Poi ovviamente non può mancare la reductio ad hitlerum con il solito berlusconi.
          Voi continuate pure a votare i soliti noti, o peggio astenervi dal voto, vedrete come cambierà tutto nel panorama politico italiota.
           

          • jahtiz scrive:

            scusa se mi intrometto lupus,

            ma sei stato tu, per primo, ad accusare bird di votare PD, senza che egli avesse detto nulla x lasciarcelo pensare.

            (scusa bird, so che spetta a te rispondere e non hai bisogon di difese però…)
             

            • lupus scrive:

              Ok, sarò stato pure criptico con quella risposta sarcastica. Ma resta il fatto che se si continua a sparare a zero su qualsiasi cosa che non siano i soliti partiti,o meglio, la solita gentaglia super mega esperta di politica (???), tirando fuori le solite paroline magiche come populismo, demagogia, etc..
              Già il fatto che vengano chiamati “grillini” al posto del vero nome del partito o movimenti si voglia, la ritengo già una etichettatura dispregiativa prevenuta.
              Che poi casaleggio e associati (tra cui grillo) non si limitino a promuovere e interagire alla luce del sole col movimento si vedrà.
              Si vedrà pure come se la caveranno a gestire, tanto per cominciare, un comune, dato che _per fortuna_ qualcuno che la pensa diversamente dal Ill. Dott. Bird gliene ha dato la possibilità.
              Se falliranno, avanti il prossimo.
               
               

  17. gildo scrive:

    quanta acrimonia…
    neanch’io mi fido di grillo. alcune sue proposte sono da brivido altre  buone. in ogni caso col suo impegno ha portato  un sacco di gente ad occuparsi di politica e di publica amministrazione (e ciò è bene) semplicemente le cose vanno viste per quello che sono. sfruttando “l’antipolitica” grillo ha guadagnato un sacco di soldi, fama internazionale e potere politico/mediatico. ciò non gli impedisce di battersi per cause giuste, come la notav.  un po’ come travaglio, che da anni narra le magagne processuali di politici e papponi vari (cosa buona visto che qualche tempo fa non lo faceva nessuno) ma su questo ha messo su spettacoli, serate, libri ecc guadagnandoci somme enormi (e cosa più grave orientando il pubblico non berlusconiano verso il giustizialismo) o come saviano…
    insomma ci siamo capiti… grillo è nberfijodenaparacula però paragonarlo a berlusconi no. mica perchè è meglio, no, solo perchè è un’altra storia, molto più semplice

    • Bird scrive:

      Oh, questa è più articolata e ti rispondo volentieri, per punti (anche di sutura):

      1. grillo ha portato tanta gente a interressarsi e ok; il problema è che ha portato pure tanta gente a pensare che le chiacchiere da bar fossero politica di alto rango;

      2. analogamente il vangelo del “tutti possono fare tutto, non lasciatevi ingannare dagli esperti puzzoni” è stata bella mossa dal punto di vista del suo marketing, un po’ meno in termini di resa per la società e si iniziano già a vedere gli effetti (vedasi neo-giunta grillina che studia ORA come va la cosa pubblica);

      3. il no-tav è una causa giusta pure per me, ma è ancora giusta quando la si fa per le idee sbagliate, senza davvero guardarne i numeri, facendo facile (dis)informazione buona solo per platee adoranti, solo per il potere ulteriore che dà il fare muro contro muro? Secondo me no, perché così si resta un paesotto con la democrazia appesa al vento del pancho villa di turno;

      4. non confonderei poi varie figure: grillo è un cialtrone arruffa-popoli che fa solo da ripetitore a quel che gli scrivono; saviano è un fenomenino mediatico creato poi dalle aziende di silvio e che sfonda perché è passato (come per santoro, fazio e altri) il vangelo che seguirli è cosa che libererà il paese, se non lo fai sei un puzzone schifoso; travaglio è persona assolutamente competente sulla sua materia, il solo problema è quando sale in cattedra a parlar d’altro (vedasi cazzate referendarie, anche lui ad avallare che si voti per l’acqua pubblica, l’acqua pubblica è il solo bene, etc);
      5. non si fosse capito, per me ciascuno di questi signori può guadagnare quanto cazzo par loro, sinché non violano leggi, pagano le tasse, etc;
      al massimo me la prendo con i gonzi che, mancando di identità, appartenenze e affiliazioni, li venerano come un tempo si faceva con gente come padreppie;

      6. ok, un tempo e ancora oggi, ma già meno;

      7. ti ribadisco volentieri il mio paragone con berlusconi e se vuoi lo articolo meglio: entrambi usano il consenso nella pericolosa forma plebiscitaria, ovvero non cercano mai maggioranze interne, ma unanimità assolute; loro parlano a nome di tutto il popolo, quindi chi è contro di loro è contro tutti; o con loro o contro, tertium non datur; predicano bene, razzolano assai male; incarnano, a vari livelli, stereotipi amati dagli italiani; persone ricche di famiglia e che non han mai lavorato e abituati ad aver a che fare con servi fedeli che però ti vogliono insegnare come si sta al mondo, caro il mio operaiotto; cultura dell’insulto come primo argomento; fuga da dialettica e contraddittorio (e qui forse grillo riesce perfino a far peggio); ti risparmio altre facili posizioni tipo le strizzatine d’occhio alla mafia.

      E ora via, voglio pure un mclaud prima che passi g!

      Edit: @lopo, non funge più l’uso delle tag [OL] (con parentesi angolari, ovviamente) nei post, manco mettendole a mano <_<…

      • jahtiz scrive:

        caro Bird te l’appoggio tutto
        (o, come dice qualcuno, friso

        nel dettaglio è molto interessante vedere quanto sta succedendo ora sul blogghe di grillo in merito all’assunzione del già trombato tavolazzi a city-manager di parma.

        i grillini si sono sempre battuti per il non sperpero di soldi pubblici e ora assumono un city manager per fare ciò che dovrebbe fare l’eletto sindaco??

        scelgono una persona, a quanto pare, non per le competenze ma perchè già amico/conoscente del neo sindaco

        appare sul blogghe di grillo un post non firmato (casaleggio??) dove si condanna questa scelta e si pretende un passo indietro di tavolazzi

        sempre in questo post si chiede, a chi voglia candidarsi a questa figura di city manager, di inviare il proprio curriculum a grillo.
        ma i collaboratori di un Comune non dovrebbe sceglierli il sindaco?? che c’entra grillo??!?!

        tuttto mooooooolto divertente!

        già
         

        • Bird scrive:

          Oddio, non vorrei fare il paladino di ufficio di uno come pizzarrotti, ma avevo capito che il city manager finiva lì gratis o per cifra simbolica: è confermato che avrà degli emolumenti “standard”?

          Per il resto non scordiamoci del fido favia in questa vicenda o anche prima, per come era stato stralanciato da grillo: un candidato schiacciante e strapromosso che viene eletto sopra qualche fantoccio per dar parvenza di democrazia è cosa che si era vista solo alle primarie del pd, via…

          Ma già prima di tavolazzi, anche ballestrazzi era stato epurato direttamente da grillo. Io non voglio difendere ballestrazzi: non so se fosse un santo o un mafioso, ma resta il fatto che grillo ha puntato i piedini, detto che il pallone/logo/movimento era suo e ci giocava lui. E in effetti legalmente è ancora tutto suo, vedasi il famoso non-statuto.

          Di che stiamo a parlare quando i grillini (proprio nel senso di “piccoli grillo”) continuano a ripeterti che “uno vale uno” e che loro son diversi (e MIGLIORI) da tutti gli altri “morti”?

  18. bardhi scrive:

    @ bird. Il maggior merito di 5 stelle, non di Grillo, è quello di presentare al PD un avversario politico onesto, non ha dietro poteri forti o grandi interessi economici,  fin ora PD ha lottato con i maiali,i soliti Lega/razzisti o Forzisti/affaristi, e si è sporcata non di poco.

    poi che sono novellini di politica è piu che ovvio, e sinceramente non so se è meglio un ignorante pulito o un ladro esperto

  19. Bird scrive:

    [Fanculo, si è ciucciato il commento e l’ha messo sotto]

    /me batte la mano per il cambio legale con jahtiz

    Caro lupus, non voterai grillo, ma rispondi proprio come uno dei suoi.

    Qualcosa come un terzo dei miei (e non solo) miei post qui sarà per dire merda del pd, per cui non capisco proprio come si possano fare queste insinuazioni, ma vabbè.

    Ne capisco come non votare sarebbe peggio del votare obtorto collo, ma ancora, sarà sempre mia mancanza.

    Quindi mi (e potrei allargarlo a “ci”, ma resto sul personale) sfugge proprio perché tu arrivi a dire “si continua a sparare a zero su qualsiasi cosa che non siano i soliti partiti”: no.

    Punto.

    Grillo è populista, da dizionario, già detto perché. Ed è demagogo, perché incanta la gente parlando alla pancia con argomenti di facile presa (sulla psiche, non sulla realtà operativa).

    Ti assicuro conosco diversi aderenti al movimento/partito/setta che vanno fieri dell’essere chiamati grillini. Non sono tutti, naturalmente, ma nemmeno è così peregrina, ti assicuro ancora.

    Quando poi ci si comporta da piccoli grillo e si ripete no stop come un mantra ogni suo slogan, sai…

    Infine: non vedo, alla luce di interventi plateali quali epurazioni e tentativi di bypassare le scelte del legittimo eletto, tu possa dire che “si vedrà” come si comporta grillo, mah…

    @bardhi, quanto sia onesto grillo ci sarà da vederlo.

    Per ora mi pare lungi dall’esserlo.

    E il pd era già marcio sul nascere, via!

  20. andre_ scrive:

    Premesso che la penso grossomodo come bird, nel suo post articolato (ed in bella scrittura, oserei dire).

    Ma qui a mio parere ci si distoglie un poco da quella che é la realtá dell’Italia in questo momento, e probabilmente di tutta l’Europa.

    L’Italia é nella merda, e questo giá si sa, e politicamente non c’é nessuno di quelli che siedono in parlamento che valga piú di uno scaracchio sull’asfalto.
    É giá successo, e proprio in un momento in cui l’economia globale fa schifo in maniera assolutamente immotivata.

    Mi riferisco all’inizio del ‘900, e subito dopo la prima guerra mondiale, quando i soliti noti avevano ancora le colonie da spremere, e tendenzialmente le cose sarebbero dovute andare piuttosto bene… ed invece c’é stata la crisi del ’29 (ma che é iniziata prima…).

    Ora… cosa é successo in quella situazione?
    É successo che quasi tutti si sono cercati un uomo forte, e chi l’ha trovato si é inventato un dittatore, e tutti contenti ad adorarlo.

    Ecco, in questo momento io vedo la stessa identica situazione.
    Ma proprio uguale uguale….
    Gli italiani ci hanno provato con Berlusconi, ma che si é rivelato una mezza sega, e li ha delusi non poco.
    Ora tutti guardano a Grillo, con le sue urla ed il suo populismo (ed in questo é decisamente piú bravo di Berlusconi), a parlare di minchiate come se fossero questione di vita o di morte del paese (e ci metto anche la TAV) senza avere la minima idea di come stanno realmente le cose.
    E stando un velo pietoso su qualsiasi tentativo di trovare una soluzione.

    Grillo avrá un successone alle prossime elezioni.
    E lo avrá lui, personalmente, visto che é un “uomo forte”.
    Esattamente come ha avuto un successone Bossi con la dissoluzione della DC, e poi Berlusconi, con un partitucolo inventato in due mesi che é diventato il catalizzatore di voti per eccellenza.

    Grillo é esattamente la copia dei due, con i lati peggiori portati all’eccesso (niente giornalisti, niente dialettica, niente confronto, niente statuto, niente idee contrarie alla sua…..).

    Vediamo dove andrá, o meglio dove gli permetteranno di andare i poteri forti (la mafia, per i piú duri).
    Se vince, come credo, significa che glielo avranno permesso.
    I messaggi li sta giá mandando in giro…
    a_
     

    • andre_ scrive:

      Ah, giusto per finire…
      Le stragi e la strategia della tensione, vecchia propaganda di regime che viene buona per qualsiasi crisi da quarant’anni a questa parte, in questo momento farebbero un gran comodo proprio a Grillo….
      a_
       

      • Bird scrive:

        Sì, ma grillo che sta già dicendo che le bombe sono per fermare loro al solito mi sa che pecchi di complottismo e megalomania <_<.

        Per il resto non so: alle prossime elezioni potrebbe pure scendere se continua a fare il cazzo che gli pare in quello che pare considerare il suo partito privato (o la sua setta di fan); berlusconi aveva iniziato vergine perché quasi nessuno (me incluso, eh) sapeva come si era “fatto da solo”; grillo invece ha già diversi dissidenti nello sparuto pugno di fedelissimi (perché poi il suo non-partito restano 4 gatti, il resto sono le banderuole che votano attirate dalla protesta).

        Sul fatto che sì, prenda i voti regolarmente “stoccati” dal nostro elettorato in attesa dell’uomo forte mandato dalla provvidenza a salvare la patria con soluzioni drastiche, ma facili da capire, poco da aggiungere, ahimé <_<.