« | Home | »

Esodati

11 febbraio 2013

esodato

Il papa si dimette il 28 febbraio.

Si accettano ipotesi sui motivi dell’incredibile decisione.

  • È stato sfiduciato.
  • Si sposa.
  • Ha perso la fede e gli altri anelli d’oro.
  • Ha ricevuto un’offerta per allenare l’inter.
  • Va a vivere in Francia, con padre Georg… ah, no,questa è uguale alla n°2.
  • Parteciperà alle prossime elezioni con una sua lista civica.
  • Alla fine ha aperto gli occhi.
  • Andrà in tour con Mamma mia, il musical!
  • Farà il quinto giudice alla prossima edizione di X-Factor.
  • Ha trovato lavoro.
  • Si sposa con Moira Orfei.
  • Ha portato la fede e gli altri anelli ad un compro oro.
  • È semplicemente finito il carnevale.
  • Impersonerà Varys nella terza edizione di Game of Thrones.
  • Abdica, come Edoardo VIII… ah, no, anche questa è uguale alla n°2.
  • Si dimette perché il suo brano è stato scartato a Sanremo.
  • Da quando ha scoperto twitter e facebook non ce la fa a pensare ad altro.

Qualunque sia il motivo: ora è davvero il momento di Don Zauker!!!

Share

Tag: , , , , ,

66 Commenti

  1. SpaceMax scrive:

    Boia, questo è quello che si dice “essere sul pezzo”!

  2. Bird scrive:

    Lo vorranno rimpiazzare con qualcuno sempre ricattabile, ma più attivo.
    Occhio al typo per “giudice” 😉

    E comunque è chiaro che silvio sia pronto a rimpiazzarlo anche in vista del prossimo flop elettorale: nemmeno il pd ce l’avrà fatta a perdere a questo giro.

  3. SpaceMax scrive:

    Comunque secondo me il problema principale ora è che con tutte le fumate che dovranno fare, inquinerano ulteriormente Roma… ma un ci pensano a queste cose?

  4. McLaud scrive:

    …ed ora sono cazzi della Fornero!

  5. Ephraim scrive:

    * Non riesce a rispondere ad alcune domande arrivate a #FaiUnaDomandaAlPapa (tipo: Obluraschi?)
    * La collezione papale Primavera-Estate 2013 è uguale a quella del 2012 e si è offeso
    * Ha iniziato a vestire Prada

  6. McLaud scrive:

    Altro motivo di dimissioni: deve sempre uscire dal Vaticano per prelevare al bancomat, ach!

    Tanto per essere informati: http://www.bancaditalia.it/media/chiarimenti/pos-vaticano/Vaticano-10-1-13.pdf

  7. Davide scrive:

    Secondo me ha finito cor contratto di lavoro,era part time!

  8. Ste scrive:

    E non ci ha dato neanche la soddisfazione di dire: morto un Papa se ne fa un altro! (che schifo di finale questa serie!)

  9. minchia scrive:

    si sposa di sicuro!

  10. Andrea scrive:

    Dite che faranno un Papa tecnico ?

  11. gildo scrive:

    il motivo è che la banca d’italia ha chiuso il conto col vaticano per via dei noti impicci degli ultimi 40 anni…
    non si accettano più i bancomat vaticani

  12. McLaud scrive:

    Può anche essere colpa dello spread tra spirito santo© e Nirvana©!

  13. Kappa scrive:

    E ora si parte col Toto-papa!
    Via al televoto!
     
    Kappa

  14. Eleonora scrive:

    Lascia il posto a Sirvio

  15. Phil Pistorum scrive:

    Potrà affrontare la procedura di conversione sessuale e, sempre che sopravviva a tutte le anestesie, congiungersi carnalmente con Padre Georg come Dio comanda.

    …ah, no, anche questa è uguale alla n°2.

  16. Silvia scrive:

    sicuramente si scopre che quest’anno febbraio è di 27 giorni

  17. Marco Alfaroli scrive:

    E ora si vole il papa nero!…

  18. Goldrake scrive:

    Se annunciasse, cosa ormai probabile, d’esser frustone, comincerebbe quasi a starmi simpatico.

    • Bird scrive:

      Però deve dire proprio “frustone” e avere don zauker dietro a lui sul balcone che fa di sì con la testa e prende il numero di qualche figa.

  19. Daniele scrive:

    Pensavo che la prossima edizione di X-Factor servisse per trovare il suo successore

  20. Ephraim scrive:

    * Ha perso una battaglia di esorcismo contro Don Zauker
    * Ha scoperto d’essere ebreo
    * Chuck Norris gli ha “chiesto” di lasciare il posto a Don Zauker  

  21. pierfranco scrive:

    non vuole pagare l’IMU

  22. toffee scrive:

    Il pdl ha comprato la sua “poltrona” ancora non sappiamo quale sia stata la cifra…sappiamo che lo sostituiranno con il negretto di famiglia, certo Supermario Balotelli, e così la finirete con la storia del papa nero!!!

  23. jahtiz scrive:

    – vorrà partecipare alla prossima edizione del grande fratello
    – avrà trovato un impiego in banca che, si sa, un posto in banca non si rifiuta mai
    – sostituirà DeMattei alla vicepresidenza del CNR
    – ha seguito l’invito di alcuni suoi vecchi amici a raggiungerli in Brasile dove il clima è più caldo rispetto a Roma e potrà dunque passare una serena vecchiaia

  24. Simone S. scrive:

    Il Papa lascia, non regge il peso e si dimette.Al suo posto molto probabilmente verrà eletto Silvio Berlusconi, che come tutti i Papa, ha già scelto il nome con cui si farà chiamare.Sua santità si chiamerà Pio Perculo….

  25. Giovanna scrive:

    Sempre che non si tratti di uno scherzo di carnevale…

  26. Gert scrive:

    Pensateci, 28 Febbraio l’Italia si troverà senza autorità: non ci sarà ancora un governo in carica, sarà scaduto il mandato del Presidente della Repubblica, e abdica il Papa.
    Festone?

  27. Ephraim scrive:

    * Il lato oscuro della Forza e l’Impero hanno bisogno di lui
    * Va a progettare la Morte Nera che Obama non ha voluto costruire
    * Si deve preparare per le olimpiadi in Brasile

  28. SpaceMax scrive:

    non è che domani fa come quell’altro e dice “Zono ztato fraintezo!”?

  29. mirr0r scrive:

    Ho saputo della notizia rientrando dal lavoro, appena arrivato a casa il primo sito visitato è stato DZ. Quale strana perversione può legare questo posto virtuale e le dimissioni del nostro beneamato? Ma l’account twitter del quasi ex papa è ancora aperto? Se sì tutti a votare per il don di nostra fiducia!

  30. Ste scrive:

    La verità è che nessuno è mai contento. Guardate qui: uno che ha un posto di lavoro d’oro -letteralmente- e invece di goderne lo lascia! È un mondo al rovescio; cappottato direi!

  31. andre_ scrive:

    Non scherziamo…
    Se uno é un papa, cosa puó volere di piú di quello che giá ha?
    Assistere (e magari interferi intervenire) nell’elezione del successore, vedendo con i suoi occhi come va.
    Da vivo, insomma. 😉
    Secondo me é il massimo del desiderio di onnipotenza. 
    a_
     
    P.S. Io spero nell’elezione di qualche altro nazista/reazionario come e peggio degli ultimi. 😉
     
    P.P.S. Lo sapete che il nome piú probabile non é nessuno di quelli che girano in queste ore, vero?
    Bagnasco…
     

  32. Goldrake scrive:

    Concordo, ma credo anche che questa vicenda ci riserverà ancora qualche colpo di scena. Per quel che riguarda i nomi, come facciadimerdismo trovo Bertone imbattibile, anche se l’anagrafe è a favore di Bagnasco, personaggio amatissimo a Genova…
    http://blog.terrorpilot.com/wp-content/uploads/2007/04/02.JPG
     

  33. andre_ scrive:

    La cosa piú importante a mio parere é capire se il crucco é stato fatto fuori a calci in culo, visto che pare non essere piú di moda il veleno tanto usato in ambienti vaticani in passato, oppure ha scelto lui di lasciare per controllare ancora la situazione.
     
    Personalmente credo molto piú alla seconda ipotesi.
     
    In quel caso (ha deciso lui, ed é saldo al comando), la questione etá é importante.
    Bagnasco sarebbe giá al limite, con i suoi settanta anni, mentre sarebbe improponibile chiunque piú vecchio.
    Dicendo “me ne vado perché mi sento vecchio” ha tagliato fuori un sacco di pretendenti al trono (letteralmente ;)) troppo attempati. Sono diventati automaticamente improponibili.
    Bella mossa.
     
    Ora stiamo a vedere se sará un outsider o un nazista conosciuto.
    Spero solo sia uno come lui.
    Nessuno é risultato piú antipatico del Benny negli ultimi secoli, ed ha allontanato piú gente dall’associazione. 🙂
    Per questo conto nella continuitá, e se dovessi votare sosterrei Bagnasco. 😛 (ma anche i Ghanese che dice stronzate sui preservativi farebbe comodo)
    a_
     

    • Goldrake scrive:

      Il più “continuativo” in tutti i sensi credo sia lui :
      http://it.wikipedia.org/wiki/Christoph_Sch%C3%B6nborn
      Ma anche gli altri papabili non scherzano per simpatia… Però l’analisi sull’età è fondamentale e la trovo corretta, pertanto un outsider potrebbe davvero esserci, sperando (appunto) abbia un carisma ancora peggiore di Benny 4wd.

    • Kappa scrive:

      Una specie di pontificato “del chiostro” insomma. Non c’avevo pensato… sagace! =)
       
      Kappa

    • McLaud scrive:

      Egr. Andre_, Ecc.mi tutti,

      a mio modo di vedere, il motivo della rinuncia è abbastanza semplice da individuare ed è uno tra i più antichi del mondo: i soldi.
      Da quando Moneyval, Banca d’Italia e procure varie stanno pressando sulle mure vaticane per le infami attività di riciclaggio dello IOR, c’è un bel po’ di casino nei pressi della cathedra Petri. Gotti Tedeschi è stato “dimesso” mesi fa senza essere ancora stato sostituito. I flussi di capitali sono stati resi più difficoltosi ultimamente…

      Per farvi un’idea della bontà della legislazione finanziaria e bancaria vaticana, date un’occhiata a questo rapporto ufficiale di Moneyval (mica Dagospia!) da p. 194 e ss.. Che strano che in Italia non si sia praticamente mai parlato di queste notiziuole!
       

      Insomma, BXVI non è stato fatto fuori solo perché probabilmente sarebbe stato un evento troppo eclatante e prossimo a precedenti storici imbarazzanti. Con le dimissioni per motivi di salute, invece, si scatena un polverone che si concentra sul “coraggio della scelta individuale”, sull'”onestà e libertà intellettuale” del papaccio, sull’eccezionalità della rinuncia, etc…etc…, mentre il resto passa sotto traccia.

      Chiunque papeggerà dopo di lui, avrà per prima cosa un serio problema di soldi da sistemare. Scommettiamo che avremo papa B(/M)ert(/d)one?

      • andre_ scrive:

        Mc,
        le vicende finanziarie (o meglio, il riciclaggio internazionale) mi sono note. Non vivere in Italia ha i suoi vantaggi, in questo senso. 😛
        E sono senz’altro importanti, ma sinceramente non vedo moltissime connessioni con questo o un altro papa.
        Prima di tutto perché il lato finanziario é gestito da un gruppo, e forse indipendente dal papa stesso (anche se anch’io credo che questo papa in particolare la sua l’ha sempre detta).
        E poi perché le cose funzionano in questo modo da molto prima di questo papa, e continueranno a funzionare allo stesso modo molto dopo.
         
        E poi…
        Parliamoci chiaro, siamo proprio sicuri che se fosse stato necessario zittire BennyXVI il “solito modo” sarebbe stato piú imbarazzante di avere il vecchio tra le palle ed ancora piú pronto a dire la sua in pubblico, specialmente ora che non ha piú la carica?
        O, piú probabilmente ancora, non abbia scritto quello che c’era da scrivere “nel mentre meditava il ritiro”? 😉
         
        No, un papa spapato tiene per lo scroto chi di dovere molto piú di un papa in carica, ed é un argomento molto piú delicato da eliminare di un qualsiasi santo padre ottantacinquenne dal cuore debole, che chissá mai cosa potrebbe succedergli da un momento all’altro.
         
        Piú ci penso, e piú sono d’accordo con te sulle cause (che vanno ad aggiungersi al motivo squisitamente presonale del controllo totale, che io reputo comunque fondamentale).
        Ma dissento sugli effetti, o per lo meno non me li vedo affatto a farsi qualche remora in piú o in meno.
        Tanto, morto un papa se ne fa un altro… É sempre stato cosí.
        a_

        • McLaud scrive:

          Andre_,

          stimolante riflessione. In effetti, non credo che la mia e la tua opinione si escludano a vicenda, anzi, ci sono degli interessanti profili di integrazione.

          Condivido che la gestione finanziaria non è individuale e che dietro ogni manovra importante ci sia sempre un gruppo e non il singolo ed in effetti non avevo detto il contrario. Il punto d’incontro potrebbe stare in questo: all’esito dei più recenti sviluppi problematici il gruppo che ha gestito le finanze vaticane (e si è visto progressivamente esautorato) si sta scontrando con quello che sostiene Ratzinger. Credo che si sia arrivati ad una situazione di stallo tra queste due componenti perché l’ostruzionismo dell’una non permette di adottare decisioni all’altra.

          In particolare, tra il 2011 ed il 2012, Ratzinger ha saldamente presidiato una serie delle maggiori prefetture vaticane (prefettura degli affari economici della santa sede, amministrazione del patrimonio della sede apostolica, governatorato della città del Vaticano…), oltre ad aver sempre avuto accanto Bertone come segretario di stato. Queste ultime attività non sono propriamente quelle di qualcuno che sta pensando a ritirarsi, piuttosto sembrano decisamente orientate a rendere la vita difficile a chi seguirà.

          Sul controllo totale, possiamo anche trovarci d’accordo, ma è pure vero che qualsiasi papa lo ha, in qualità di sovrano assoluto, e gestire la propria successione è stato qualcosa che tutti hanno provato a fare. L’unica differenza al riguardo è che BXVI desidera assistere personalmente all’esecuzione delle sue volontà. Certo non è poco, ma secondo me è solo un altro sintomo dell’alto livello di conflittualità, scontento e squilibrio tra le alte gerarchie ecclesiastiche…le cause scorrono più in profondità e continuo a credere che abbiano a che fare con la gestione di ricchezze assai terrene.

          In questo contesto (che credo plausibile), far fuori Ratzinger, oltre che inopportuno, come dicevo, avrebbe potuto creare una grossa faida interna con elevati rischi di pubblicizzazione. Invece, il geronto-nazista si dimette e lancia un siluro agli avversari, contando anche sul fatto che la maggioranza dei cardinali che entrerà in conclave l’ha nominata lui.

          Nessuno parlerà delle lotte intestine o dei problemi finanziari, tutti concentrati a discutere della dignità del beau geste papale. Nel frattempo, andranno in culo a tutti, come da programma

          • Goldrake scrive:

            L’ho già postato e l’avrete (ovviamente) visto già tutti, ma questo video riassume perfettamente l’ottima argomentazione di Andre & McLaud. 

          • andre_ scrive:

            Interessante, messa in questo modo.
            A questo punto condivido completamente quello che dici, anche perché come fai notare una cosa non esclude l’altra… e non sapremo mai se in veritá la bilancia pende piú per la conflittualitá o per l’interesse.
            L’unico che pare guadagnarci in ogni caso sembra proprio il Benny, perché in ogni caso avrá il raro privilegio di vedere come va a finire, e quello che ha fatto ha fatto e non credo avrebbe potuto cambiare molto le cose nei prossimi anni.
            a_
             

            • McLaud scrive:

              Benny ci guadagna anche perché all’esterno fa un figurone di lusso.
               
              Per il resto, anch’io auspico la continuità nazista: è troppo divertente!

              • Bird scrive:

                Spero pure io, naturalmente, che arrivi una schiappa prona a gaffe, antipatia e coglionaggine come il nostro benny.
                Mi chiedevo però due cose, forse con il mc che sa rispondere a entrambe: 8 anni di pontifiCCato e ha già nominato il grosso dei cardinali? Se è vero chissà se è turn over ordinario o si è sbarazzato un bel po’ anche di quelli nominati da papa Tequila.
                Avevo poi la curiosità di sapere se non è che ora si becca pure i processi persi prima con l’immunità diplomatica, tra Boston e altre locazioni: toccheranno, già conclusi senza di lui, prescrizione o che?
                Un ex papa con condanne penali sarebbe qualcosa di poco silenziabile e giustificabile perfino per un tg1.

                • McLaud scrive:

                  Ligio Bird, si può dire che BXVI ha nominato tutti i cardinali nei dicasteri e nelle prefetture di rilievo (altre non sono andato a spulciarle, ma è relativamente facile farlo). Alcuni sostituiti per raggiunti limiti d’età, ma i più sono stati incaricati proprio tra il 2011 ed il 2012, forse per consolidare il suo predominio.
                   
                  Ratzi non poteva essere processato negli USA (e altrove) perché godeva della stessa immunità riconosciuta a tutti i capi di stato. Cessando di essere papa cambierà qualcosa? Ne dubito. Intanto è altamente probabile che il nuovo papa gli conferirà qualche incarico di rilievo non puramente formale ai vertici del Vaticano, il che gli farebbe conservare l’immunità. In secondo luogo, non credo che i processi riuscirebbero mai ad arrivare ad una condanna per motivi che sarebbe lungo e noioso spiegare (assenza di prove dirette, inconsistenza delle tesi accusatorie, diversa allocazione delle responsabilità…). A parte tutto questo, anche ammettendo che si giungesse a quel punto, cosa potrebbero fare gli USA? Mandare un commando a prelevarlo come gli israeliani fecero con Eichmann?
                   
                  Piuttosto, le parole che ha pronunciato oggi durante l’omelia a San Pietro sulle divisioni nel corpo ecclesiale che deturpano il volto della chiesa secondo me corroborano le ipotesi di andre_ e mie su una sanguinosa faida interna. Credo che Benny voglia orchestrare direttamente la sua successione per silenziare definitivamente l’opposizione con una mossa muscolare (ach, Mein Siegfried!), dato che non è riuscito a tenere a bada il gregge con altre strategie. Come il presidente del c.d.a. che lo scioglie per andare a contare i voti in assemblea.

                  • andre_ scrive:

                    Direi che questo commento, insieme a quelli sopra, vale da solo molto piú dei fiumi di vaccate che si stanno scrivendo negli editoriali di questi giorni.
                    🙂
                    a_
                     

                    • Bird scrive:

                      Concordo, thx mc (Y)!
                      E vergogna sull’imPunita diplomatica ancora accordata allo staterello vaticano <_<…

                  • Goldrake scrive:

                    Tra l’altro, e se mi sbaglio mi corigerete (cit.), Benny resterebbe comunque Papa, in quanto non ci può essere una retrocessione di grado, sia che vada in convento a zappare l’orto, sia che vada in tour col musical di “Mamma mia” (ricit.), pertanto i privilegi della carica credo rimarrebbero…

                    • McLaud scrive:
                    • McLaud scrive:

                      Goldie, una volta trascorso il termine di efficacia per la rinuncia fissato da Jo-jo, lui cesserà dall’incarico (non si tratta di “retrocessione”) e dovrà essere eletto il nuovo papa. Comunque, se è vero che non ci si deve dimenticare degli “amici degli amici”, al nostro farfallone bavarese sarà affidato un qualche incarico nella “nuova” dirigenza vaticana, che lo renderà immune, impermeabile, refrattario e coibentato.
                       
                      …e bonne chance alle vittime della pedofilia.

  34. claud scrive:

    Ha il mal di cuore per come hanno trattato gli ESODATI

    • andre_ scrive:

      Ho mal di cuore nel vedere che in Italia possa essere stato concepito un concetto del genere e qualcuno si é pure prestato ad una cosa simile.
      a_