« | Home | »

Dopo la checca, Checco

14 marzo 2013

Papa-Amico-I

Ci hanno scritto in diversi perché scrivessimo qualcosa sul nuovo supplente. Ma come, proprio voi, autori del prete più onesto in circolazione, non vi pronunciate?

Perdindirindina, ma non bastano i fiumi d’inchiostro e onde sonore che hanno cominciato a danzarci appassionati giri di flamenco sulle sacche scrotali prima ancora del conclave, e durante, e dopo, per chissà quanto tempo ancora? Tutti i media, tutti gli opinion leaders, i commentatori, le veline, tutti si sono affrettati a commentare, a dire la propria, in un rituale che, in fondo, è un altro modo per andare a baciare il cu l’anello del pontefice (e va bene, facciamolo anche noi).

Se ne è elogiata l’umiltà, la semplicità, l’aria bonaria, da alcuni prima ancora di sapere chi cazzo fosse; si è sottolineato con premura il fatto che preferisse spostarsi in bici o in metropolitana (ci ripenserà, visto che ora ha preso residenza a Roma), si è notata la croce di ferro invece che d’oro massiccio, il nome del poverello d’Assisi e tutte queste stronzate qui.

Per contro, un secondo dopo l’apparizione sul terrazzo, in rete circolava già la notizia delle connivenze con la dittatura argentina attribuitegli da uno dei più importanti giornalisti del paese sudamericano; così come l’osservazione che era prevedibile (ma sempre a posteriori) l’elezione di un papa proveniente da quel continente per arginare una colossale emorragia di fedeli in direzione di altre realtà più affascinanti: Evangelisti, Pentecostali, Avventisti del Settimo Giorno, Raeliani, Marauder, Alpha Flight, Ninja Turtles e chissà cos’altro.

Stronzate.

C’è un motivo preciso per cui non ci siamo buttati a capofitto nel mare magnum del primo commento salace a tutti i costi. Ed è lo stesso motivo per cui, alla fine di chi abbiano eletto al Soglio, francamente, c’importa una sega. Ed è dovuto al senso di desolazione profonda misto a sgomento, nel vedere la massa impressionante di persone, provenienti da tutto il mondo, che hanno invaso tutta piazza S. Pietro compreso viale della Conciliazione, che hanno stazionato per due giorni, flagellati dalla pioggia e dal freddo, per vedere uno che li salutava. Si badi bene, non una persona in particolare: bastava che uscisse uno qualunque.

Funziona come per la sindone, per fare solo un esempio: lo sa anche il gatto che trattasi di un falso storico conclamato, e le prove fornite a supporto di ciò sono prove scientifiche, inoppugnabili. Eppure milioni di persone, pur sapendo la verità, prendono voli transoceanici per andare a venerarla. Il simbolo che rappresenta, come per le reliquie, ha travalicato l’essenza stessa dell’oggetto (si dirà: vabbe’, se si considera che gabellano il fondo dei Ricciarelli come il reale corpo di Cristo…).

Così anche per l’inquilino della Santa Sede. Da quel terrazzo sarebbe potuto uscire anche un gorilla, una Winx o C1-P8 e non sarebbe cambiato nulla. Un attimo di smarrimento (come fu per Sepp) e poi due paroline dal tono dolce sulla Vergine Maria, una preghierina tremula e un salutino cordiale avrebbero sistemato tutto, dando l’avvio al boato di felicità.

Lo sappiamo, saremo scemi e tutto il resto, ma questa, signori, è la cosa che ci spaventa di più.

Share

Tag: , , , , , , , ,

46 Commenti

  1. jackilnero scrive:

    Lo sapete che finirete all’inferno vero?
    Una domanda invece alberga nella mia mente totalmente iniorante… chi è il personaggio del fotomontaggio? mi dice qualcosa ma non riesco a ricordare…

  2. TopoSeduto scrive:

    Vergine beata.
    Se avessero eletto una Winx (che sono notoriamente troje, ma di aspetto ben più gradevole) sarei andato di corsa.
    E comunque non può essere che la copertura del torrone transustanzi: sarebbe mangiabile dai celiaci, che invece no.
     

    • Tino Bombarda scrive:

      quesito teologico interessantissimo e cruciale: esiste un corpodegristo per celiaci? come fanno altresì i gristiani celiaci? da senese (ahimé), paguri belli, non m’insultate i’ ricciarello che quello è davvero sacro!

      • bastian contrario scrive:

        a quanto mi risulta, no. se sei cristiano cattolico e celiaco, non puoi fare la comunione.
        non ci dormo la notte…

        • Bird scrive:

          Un celiaco ha problemi a digerire il glutine, non è che gli scoppia il duodeno o ha i reni in cancrena se prende un quantitativo così modesto di pappa per polli.
           
          Piuttosto, discordo sul fatto che i fedeli sappiano benone che la sindone sia un pataccone: ho sentito di quei giri “logici” per difenderla a tutti i costi che non vi dico…

          • McLaud scrive:

            Looooool Bird.
             
            Ma se il celiaco è proprio TANTO cattolico?
             
            Una volta questi dannati li esorcizzavano e, in caso di insuccesso, ci concimavano i campi! Ah, bei tempi!

      • Kappa scrive:

        Infatti! Da senese (alé!), vi confermo che il ricciarello non c’ha l’ostia sotto, ce l’ha il panforte (e varianti) e soprattutto ce l’ha la copata, che in pratica è fatta con l’ostia(ccia), ma è tanto bòna…
         
        Kappa

  3. jahtiz scrive:

    d’accordo su tutta la linea,
    ma trovo giusto dire la nostra anche su questo signore qui anche se, invece, non dovrebbe fregarcene un bel nulla.
     
    oggi un mio collega si è lamentato per le già tante critiche arrivate (ogni evento porta inevitabilmente con sè lodi e critiche. è normale).
    mi dice “ma perchè non lo lasciate stare?”
     
    semplice: 
    la Chiesa tutta ha sempre l’arroganza di dire la propria su ogni scoreggia che esca da un qualunque culo laico.  
    perchè dunque io, ateo, non posso sindacare su di loro?
     
    quindi sentiamoci pure in diritto di farci i cazzi Loro.
     

    • Paguri scrive:

      Ma, caro jahtiz, ti pare che potremo esimerci? Certo che ci pronunceremo, eccome, non appena avrà modo di dire e fare le consuete cose da papa.

      Quello che intendevamo era l’indifferenza al commento dei primi minuti, su chi fosse e donde provenisse, in confronto a tanta manifestazione di potere su certe menti.

  4. Aladino scrive:

    Basta è inammissibile! Quante falsità averte scritto. Quale cumulo di menzogne e malignità gratuite. Sono esterrefatto. Come avete osato????
    Gli Alpha Flight sono Canadesi.
    Non hanno nulla a che spartire con l’Argentina!!!
    Vergogna! Vergogna!
    Possa l’Eternauta punirvi come meritate.

  5. Pedro99 scrive:

    Il complotto dei Ricciarelli!
    SVEGLIA!!!!1!!!11!!

  6. Il Totano scrive:

    R2-D2 prego

  7. Piccan scrive:

    nemmeno una parola sul fatto che gli x-nerd avevano previsto tutto e i fedeli sapevano già chi sarebbe uscito grazie alla lachiana predizione? 
    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10151365862188727&set=a.10150116594563727.278515.664913726&type=1&theater

    • LACA scrive:

      Urka, Mr.Piccan, c’è stata evidente sincronicità d’intenti e di pensiero.
      Un ennesimo segno del cielo.
      Amen

  8. LACA scrive:

    Ohimè…
    l’unica cosa che mi è venuta in mente vedendo in faccia l’ennesimo amico dei dittatori di tutto l’universo è che nell’albo degli X-NERD Prima Crociata, il nostro Papa Fulgenzio I° è la sua fotocopia gemella. Paro Paro. 

    Insomma che io e il Pagani fummo davvero profetici lo scorso anno nel ritrattarlo con questa estetica che auguro ci frutti una bella scomunica, ospitate a PortaAporta, instantBook, Ballarò e ColpoGrosso.
     
     
    Vedere per credere.
    http://www.facebook.com/photo.php?fbid=594604503901379&set=a.289584117736754.85839.176760489019118&type=1&theater
     
    PS – Il conclave è risaputo che lo vince quello con la phawa© più nodosa. 
    Il camerlengo prende le misurazioni precise, tutto contento.
    Per il vecchio Joseph copripedofili si sbagliarono e fecero la misurazione alla borsa scrotale, notoriamente a strascico vista l’età e la bassezza (anche fisica)…

    • Paguri scrive:

      Ritrarlo, Laca, non ritrattarlo. Che figure mi fai fare?

      Poi non lamentiamoci se non ci citano nella colonnina delle segate di Repubblica.it.

       

      • LACA scrive:

        Acc… distrazione…! 
        D’altronde l’emozione per un nuoVecchio Papa© clone gonfio di Stan Laurel (che starà girando nella tomba come una trivella) è immensa.

  9. Giovanna scrive:

    Mi unisco allo spavento – sgomento.

  10. Giovanna scrive:

    A proposito di checche e di checchi, avete notato come i giornalai si sono premurati di dire subito che questo qui  ha avuto persino la fidanzata prima della “conversione”?

  11. Alex scrive:

    Condivido appieno la vostra analisi. Peccato per il titolo…degno del peggiore ipocrita bigotto!

  12. Erika C. scrive:

    Diego Armando Maradona, Belen Rodriguez e ora Papa Francesco. Ma ce armasto qualcuno in Argentina?!

  13. Goldrake scrive:

    Si, mi aggrego all’analisi. È quel che ho pensato ieri sera quando (quasi inevitabilmente) vidi quella folla urlare festante “W il Papa” (scus.term.) ogni volta scorgesse un’ombra dietro le quinte, manco fossero i Megadeth dei tempi di “Rust in peace”. E non importa che alla fine sia uscita questa strana crasi tra Stanlio e Ollio, poteva essere chiunque, tanto di scheletri nell’armadio ne hanno tutti a legioni, che l’acclamazione sarebbe stata la stessa.
    Perché, in ogni caso, “il Papa è sempre il Papa”.
    Sic.

    • Paguri scrive:

      Infatti. In tanti si stupiscono per le probabili complicità o connivenze con la dittatura di Videla, in Argentina. Ma cosa vi aspettavate? Stiamo parlando della Chiesa Cattolica, tanto per autocitarci (per non ripeterci):

      “E ora inginocchiatevi e pregate, come vi abbiamo insegnato a fare fin da piccoli, pregate, quando vedete il nostro simbolo o un uomo con i nostri segni addosso. Perché noi siamo la più terribile, totalitaria, reazionaria, confessione della storia dell’umanità.

      Il mondo è nostro, signori.”

      Don Zauker 51-2

  14. Alessio scrive:

    Ma voi siete proprio tutti stupidi. Per questo il paese è allo sbando. Mah. Saluti e baci

  15. Luciani78 scrive:

    Signori  è vero tutto quello che scrivete, ma rimane il fatto che nel loro genere (ideazione, design e realizzazione di eventi fantasy) sono unici. Pensiamoci un attimo: prodotto inesistente, o, nella più benevola delle ipotesi promesso e non percepibile coi sensi; istruzioni sul retro della confezione scritte in una lingua bellissima ma desueta. Assenza di figa nella confezione.
     
    Insomma con poco hanno fatto molto; sono dei geni della comunicazione, che hanno capito il nostro bisogno di essere affabulati da narrazioni.
    Pensate cosa potrebbero fare se avessero del materiale più moderno e elaborato tra le mani…
     
     
     
     
     
     
     

  16. Fedel Castrato scrive:

    Non inerente al topic, ma una notizia interessante
    http://www.repubblica.it/cronaca/2013/03/11/news/lo_strano_affare_del_palazzo_del_cardinale_che_in_un_giorno_raddoppi_il_suo_prezzo-54291988/?ref=HREC1-7
    magari per qualche futuro post 😀
     

  17. Erika C. scrive:

    Tutti credono che si sia ispirato al poverello d’Assisi. Io credo che si sia ispirato a Franco!  (il Generalisimo!)
     

  18. grisu451 scrive:

    beh,
    adesso che abbiamo finalmente un governo, speriamo almeno che lo spread cali.

    • Goldrake scrive:

      E le riforme, caro grisu451, le riforme per far ripartire il paese.

  19. andrea scrive:

    huhuhauhahua è vero 😀
    si può sapere il nome di quel più grande giornalista sud americano?

    • Paguri scrive:

      Horacio Verbitsky, oggi presidente del CELS, la più importante istituzione in difesa dei diritti umani del paese.

  20. vraie scrive:

    condivido!

  21. Shiruz scrive:

    Concordo pienamente con voi, anche se almeno un gorilla sarebbe stato più genuino nel parlare!
    Una delle cose che più mi ha impressionato è stata gente incollata ai teleschermi a guardare un gabbiano appollaiato sul comignolo per ore…. Ma sticazzi del papa!
    P.S. Geniale la citazione dell’amico!

  22. His Dudeness scrive:

    Giusto per citare il Gobbo Malefico: “Bene o male, basta che se ne parli”. D’accordissimo con voi, unirsi alla marmaglia priva di qualsivoglia inelletto nella psicosi dell’immediato è quantomeno controproducente.

    Ma avrei bisogno da voi Paguri (che di sicuro avete fatto, specie a suo tempo, delle ricerche e ne sapete molto più di me) di un chiarimento riguardo ad un mio (non più di tanto) atroce dubbio. Non conoscendo nel dettaglio i fatti, né il vero e proprio significato delle gerarchie ecclesiastiche o il funzionamento di tale longevo e ben oliato impero, ho un’incertezza che mi attanaglia.

    Perché si è parlato un sacco (giustamente) e (purtroppo, ma ovviamente) inutilmente di tutti gli altri pelati (come dice mio padre) che coprirono l’imperante pedofilia cattolica, ma non mi è ben chiaro quanto un altro partecipante al Conclave, tale Ennio Antonelli, arcivescovo di Firenze, sia stato importante e coinvolto nell’integrazione di don Atanasio Sumba Bura (al secolo Athanase Seromba) nella Chiesa dell’Immacolata e d S. Martino in Montughi?
    E, ultima nota spassionata: forse più da lontano che da vicino ma, vedendo il nuovo Papocchio da lontano, immaginandovelo vestito di nero invece che di bianco… non è identico al Giudice Doom?

  23. vraie scrive:

    penso che F1 non morirà di cancro

  24. Jorg der Krampus scrive:

    Questo o un altro, non me ne fregherebbe comunque un cazzo.
    Però come cittadino italiano mi fa girare abbondantemente i coglioni che da giorni la tivù di regime non parli praticamente d’altro.
    Siamo nel mezzo di un ingorgo politico-istituzionale che potrebbe avere qualsiasi sbocco e nel mezzo di una recessione senza precedenti, e questi scassacazzo pensano solo a dare tutti i dettagli del Totopapa. Eccheccazzo!
     

  25. andre_ scrive:

    …Carini i giornali italiani (visti dall’estero).
    Scomparso il nuovo parlamento e l’impossibilitá di fare un governo, scomparsa la crisi, scomparsa la cronaca, scomparso perfino il gossip…
     
    É proprio  vero: il papa é il papa!
    Viene quasi voglia di tornare.
     
    Quasi. 😉
    a_
     
    P.S. Rimangono i commenti fascistissimi (o grillini che dir si voglia) sull’ennesima figura di merda dell’Italia, che non é in grado di mantenere la parola data.
    …Tanto l’India é un paese del terzo mondo… (parole del 90% dei commenti, non mie).
    Piccole ripicche perché quei cattivoni non accettano qualche tangente senza risentirsi. 😉

  26. Goldrake scrive:

    “scomparso perfino il gossip…” 😀

  27. Gert scrive:

    Cioè aspettate… Con Nirvana avete gufato le dimissioni del Nano Maledetto e di Beppe 4×4, con X-Nerd avede preso il papa nuovo… mi state facendo paura!