« | Home | »

Fulgido esempio.

22 maggio 2013

O-bravo!

O bravo!

Così si fa. Arrivati a questo punto di degrado morale e civile siamo più che mai convinti che serviranno certamente altri gesti parimenti spettacolari e simbolici per scuotere i sonnolenti, le coscienze anestetizzate e risvegliere la memoria delle nostre origini! (cit.)

È troppo facile parlare, lanciare anatemi e poi starsene con le mani in mano mentre il Paese va in rovina per esclusiva colpa di finocchi e beduini.

Auspichiamo quindi che anche i vari Giovanardi, Biancofiore, Casini, Borghezio, Lupi, Calderoli, etc… (un “etc” per terminare il quale ci crescerebbero le unghie) prendano il coraggio a due zam mani e decidano di fungere da fulgido esempio alle nuove generazioni.

Casomai, per scongiurare il pericolo di recare nocumento a qualche opera di un certo rilievo artistico, com’è la Cattedrale di Nôtre Dame a Parigi, ci permettiamo di suggerire possibili location per gesti spettacolari nostrani:

  • Punto SNAI
  • Autogrill
  • Parcheggio dell’Esselunga
  • Svincolo Autosole all’altezza di Calenzano
  • Sala Bingo
  • Multisala The Space
  • Discarica di Malagrotta
  • Ponte di Calatrava a Venezia

Dominique Venner ha mostrato la via.

A voi perseguirla, con identica, irrevocabile determinazione.

 

Share

Tag: , , , , , , , , ,

27 Commenti

  1. Bird scrive:

    Già mi accontenterei se scappassero all’estero per amarsi con i loro cari come il mai troppo compianto benny4x4 T_T
     
    E ora via a scacallarci parlando di epidemia di suicidi ghei o di morti per l’euro-gender!!

  2. Cristina scrive:

    ora… tutto giusto tutto bello ma io sto di casa a 700 metri dallo svincolo di Calenzano… se stasera torno a casa e c’e’ la fila data dal gesto spettacolare, vi riterro’ personalmente colpevoli della mia tardata cena, sappiatelo!

    • Paguri scrive:

      Non dirci che ci sono financo momenti in cui a Calenzano non c’è la fila-ingorgo! Ma dai, che matta!

      • Cristina scrive:

        poche storie! SE oggi ci sara’ la fila sara’ colpa vostra… domani penso sia per colpa del Renzi, venerdi’ devo decidere… 😉

  3. testa di casco scrive:

    No, Calenzano no! Non voglio fare ore di coda per un gesto eclatante del fascistoide di turno…

  4. grisu451 scrive:

    ragazzi, si può trovare un accordo. che ne dite di “A Calenzano solo suicidi di gruppo e solo di Mercoledì fra le 10 e le 12”? ottimizziamo…

  5. woytila88 scrive:

    Premesso che basterebbe seguissero il loro eterno esempio di statura morale, lo zio itle, ma a me invece il ponte di Calatrava a venezia piace un sacco (semmai fa più cacà tutto quello che ci avevano costruito prima attorno negli ultimi 50/60 anni), opinione personale eh 😉 prima che mi scateniate contro un fulgido esempio di crititica artistica, nato tra l’altro, l’8 maggio come me, vittorione sgarbi.
    Poi riguardo ai costi lievitati e alle cose fatte a cazzo, vabé, c’est l’Italie.

    • andre_ scrive:

      Concordo, il ponte di Calatrava no!
       
      Per il resto, per conto mio il gesto spettacolare lo potrebbero fare in massa… ma, che so, nella galleria di una miniera abbandonata.
      Cosí non rompono i coglioni a chi passa (e se c’é fila a Calenano é certamente colpa di Renzi ;)).
      a_
       

  6. Goldrake scrive:

    Pomeriggio Cinque o il TG1. Pensate voi che audience e di conseguenza quanti emulatori…

  7. Gabriella scrive:

      Il fascistone transalpino aveva come modello Mishima; i fascistoni italico/padani summenzionati, e gli etc., se gli nomini Mishima, pensano sia una specie di sushi. E, ignoranza a parte, alla pellaccia loro ci tengono eccome… ahinoi! Ad ogni modo, la commemorazione di Monsieur Venner nel luogo stesso del suo sacrificio non s’è fatta attendere: http://www.lemonde.fr/societe/video/2013/05/22/notre-dame-de-paris-une-femen-mime-le-suicide-de-dominique-venner_3415577_3224.html  

  8. Ste scrive:

    Aggiungerei che non è mai troppo presto per farlo. Il tizio aveva ottant’anni, bella forza rinunciare a quella decina che gli sarebbe potuta rimanere.

  9. stefano scrive:

    Vabbè basta con questi egoismi sul luogo. Visto che siete tutti così egoisti mi immolo per la causa ed offro il mio balcone al 4 piano. Basta che me lo diciate prima così  sposto la vespa.

    • grisu451 scrive:

      bravo, questo è lo spirito!
      io offro il mio balcone, è un primo piano ma vanno bene anche i tuffi ripetuti.

      • His Dudeness scrive:

        Credevo anch’io si fosse fiondato (come in “Le Fabuleux Destin d’Amélie Poulain”), grazie al link di Gabriella ho saputo che in realtà si è cannoneggiato sull’altare. Quindi anche il tuo balcone va più che bene, però poi ti tocca farti un culo come un tarallo pulendo a terra. Offrigli un sacchetto in plastica (possibilmente quello per la raccolta della merda) – o un preservativo – da indossare sulla capoccia prima di compiere il gesto, casomai.

  10. Goldrake scrive:

    Peccato solo non abbia visto le foto dei Paguri a Calafuria : si sarebbe suicidato molto prima ! 😀

    • Paguri scrive:

      AAAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!

      • Talented Ripley scrive:

        Oh, io per amor di precisione vi ho pure googlato: alla voce “frustoni + calafuria” siete al secondo posto dopo Alé Livorno.
        Son le facce di un’Italia che cambia (cit) e non so se esserne contenta o preoccupata.

  11. Phil Pistorum scrive:

    …altra possibili location adatte all’eroico gesto:

    il Vittoriano, aka Altare della Patria a Roma
    la redazione di StudioAperto/Tg4 (tanto il direttore è lo stesso fantoccio)
    la “tavernetta brianzola” dell’ex premier mignottauro
    il santuario di San Pio a San Giovanni Rotondo
    il camerino di Barbara D’Urso
    la ghiandola pituitaria di Maurizio Gasparri
    lo studio di registrazione di Carmen Consoli

    Se invece della pistola si volesse optare per il sempre classico gilet imbottito di esplosivo, un qualsiasi ripetitore del segnale digitale di merdaset sarebbe perfetto.

  12. juri.natucci scrive:

    ma anche se si suicidano in culo alle loro mamme no?!

  13. vinicio scrive:

    La sintesi, AH, la sintesi…:
     



     

  14. vraie scrive:

    importante tornata elettorale per avere una prova certa delle attuali tendenze del voto degli italiani (inutile). A roma il dibattito ha raggiunto livelli altissimi, degnamete concluso nelle piazze gremite:  ….. Lo vedi ecco Marino la Sagra c’è dell’Uva fontane che danno vino quant’ abbondanza c’è!

  15. giovanni scrive:

    c’è un piccolo problema: che i cattofascisti citati in Italia comandano, e quindi l’omofobia domina (e non solo quella, a forza di riempire gli ospedali di ciellini di fatto hanno abolito il diritto all’aborto), l'”intellettuale” francese si è ammazzato perchè la sua ideologia d’odio ha perso. E di vincitori che si suicidano ce ne sono sempre stati pochini, figurarsi tra i leccapiedi del Vaticano….

  16. Skizzo scrive:

    si sparassero 30-40 al giorno di quest’imbecilli… in tempo 5 anni si risolve il problema dell’omofobia! -_-

  17. vraie scrive:

    il titolo del CDS in realtà era:
     
    LA RAGAZZA BRUCIATA VIVA NEL COSENTINO
    La madre di Fabiana: quanti ti volevano bene, solo uno ti odiava Fabiana, il dolore della madre: tutti l’amavano tranne uno|