« | Home | »

Tagli pregiati

1 giugno 2013

Lombata-PP

Grande gioia (in luogo de’ più consoni disgusto, raccapriccio, indignazione, vergogna e sdegno) ha suscitato nei numerosissimi (sic) fedeli la bella notizia, riportata anche dalla maggior parte dei tg nazionali, che il cadavere di Padre Pio, riesumato e mascherato con una maschera di cera modello Fantomas, sarà in esposizione permanente nel Santuario di S. Giovanni Rotondoland.

L’esposizione permanente di un cadavere che, in quanto tale, in teoria dovrebbe attirare solo sciacalli, tafani e insetti saprofiti, è molto probabile che si riveli un grande successo di pubblico, attirando numerosissimi… sciacalli, tafani e insetti saprofiti, anche se appartenenti alla razza umana.

Alcune polemiche semmai sono sorte in seguito alla decisione di portare il cuore del santo nel suo paese natale, quella Pietrelcina in cui egli, ancora giovinetto, mosse i primi passi sulla via della santità nella primavera dei frati cappuccini.

Per non scontentare i numerosi fans di Sanpio la curia ha deciso di moltiplicare l’offerta di sacre reliquie e, con essa, gli incassi derivanti dall’organizzazione di pellegrinaggi.

In collaborazione con la Macelleria Cacace – servizio anche su commissione, noi di Donzauker.it siamo lieti di offrirvi in anteprima i luoghi scelti dove potrete andare a venerare i tagli più pregiati del Santo.

Cuore – Pietrelcina, Chiesa di Santa Maria degli Angeli.

Fegato – Sagra del Sanguinaccio, Buti.

Intestino – Premiata Norcineria da Venanzio, Terni.

Interiora e frattaglie – Sacro Altare del Lampredotto, c/o furgone “Da i’llaido”, Sesto F.no.

Gastrocnemio e Tibiale anteriore – Pontificia pellicceria All’acciuffone, via Condotti, RM.

Secondo alcune indiscrezioni tracce di interiora sono state riscontrate anche all’interno delle polpette di renna dell’Ikea. L’azienda svedese smentisce seccamente che esista una possibilità del genere e ritira momentaneamente le confezioni di polpette dal mercato per poter eseguire le verifiche del caso.

Share

Tag: , , , , , , , , , , , , ,

39 Commenti

  1. Fulvio Zoro scrive:

    Bravi, ottimo e acido commento alla follia cattolica, cristiana molto pagana, tanto ruffiana e con il vassoio dell’elemosina sempre in mano.

  2. Dave scrive:

    Sarà vecchia, sarà ripetitiva, ma ogni volta che sento sto nome mi viene a mente sta canzone



    E ogni volta mi fa sbudellà dalle risate.

  3. testa di casco scrive:

    A Sesto Fiorentino sarebbe anche da andare

  4. Manuel Cerfeda, formerly known as bove non loggato scrive:

    su “nella primavera dei frati cappuccini” ho avuto una sincope dalle risate.
    La ricetta che consiglio, che va per la maggiore nel Mc Donald di S.giovanni circolare, è il “Mc Pio”, il panino doppio con due stimmate di ketchup.

  5. juri.natucci scrive:

    Fanno veramente caare! Una bella foata allo struggino no,eh?!

    • Kanna Shirakawa scrive:

      questa mi sembra la migliore:
      noun
      (Irish, slang)

      a form of punishment shooting employed by paramilitaries in Northern Ireland in which the victim is shot through the palms of both hands

  6. Ste scrive:

    Cioè, Medjugorje sottrae pellegrini a San Giovanni Rotondo? Una battaglia fra Madonna e Sanpio. Tipico esempio di crossover che si fa nei fumetti quando l’interesse dei lettori per i personaggi è in calo, giusto?

  7. Goldrake scrive:

    “Cosa pretendi da un Paese che ha la forma di una scarpa ?” (cit.)
    È la domanda/risposta che continua a venirmi in mente di fronte a queste tragiche e purtroppo quotidiane notizie.
     

  8. McLaud scrive:

    Vedrete che alla fine salterà fuori che Padrepìe ne aveva due di cuori, quindi se ne può portare uno al villaggio natale e l’altro magari nella capitale cum gaudio magno peregrinorum. Non solo, magari aveva anche un tris di fegati, un poker di milze, una dozzina di reni (da trapiantare miracolosamente su molti emodializzati) e qualche carrettata di corne(e).
     
    Non solo, considerati i tempi moderni, pare che la chiesa abbia stabilito di esibire delle reliquie “alla Fontana”: trattasi di teche vuote con un buco praticato nel vetro intitolate “stimmate di Padrepìe”.
     
    P.S.: nei miei tempi universitari chiamavo affettuosamente “il laido” il furgone di Vezio al porto a Livorno, di cui ero assiduo cliente (il mio fegato ancora oggi non perdona). Se solo avessi avuto il sospetto che invece della porchetta di topo spacciavano frattaglie di santo, mi sarei rifiutato di metterci piede. Oh sì!

    • McLaud scrive:

      Ah, sono comunque punto da vivo sdegno perché nessuno si è ricordato del “cordone” del santo, che la leggenda vuole nodoso, riccamente barbuto e fungino (nel senso dell’odore tartufato). Ce ne sarebbe abbastanza per tre santuari!

      • Goldrake scrive:

        Se ricordi, durante la prima esposizione della carcassa, si parlò di “fava stiappona” tra le varie descrizioni del corpse. 😀

      • SpaceMax scrive:

        giustissimo, d’altra parte si mormora che nel mondo esistano una ventina di luoghi in cui sia esposto il prepuzio di gesù (gegiù, geppiù)

        • McLaud scrive:

          …e pensa che per costruire la cupola di San Pietro hanno dovuto appoggiarla su uno dei santi pendenti! 😉

    • Bird scrive:

      Ma con due cuori sarà anche immune alle tecniche Hokuto, così come lo era Souther che ne aveva sì uno solo, ma a destra?

      • McLaud scrive:

        No, gli zombie possono avere tutti i cuori che vuoi, ma muoiono solo col colpo alla testa. In caso di dubbio, double tap!

    • juri.natucci scrive:

      Mah, amore… A me pare la quintessenza della nobile arte del meretricio…, comunque ognuno ha i propri pareri…

  9. Goldrake scrive:

    È inutile, nonostante tutto, non mi abituerò mai a non stupirmi di simili vigliaccherie…
    http://www.repubblica.it/cronaca/2013/06/07/news/radio_maria-60545254/

    • juri.natucci scrive:

      PORCA MADONNA!

    • McLaud scrive:

      Questa porcheria fa il paio con una vicenda (che conosco) di una ragazza mandata all’università e fatta alloggiare “per sicurezza” presso uno di quei pensionati gestiti da suore.
       
      In capo a pochi mesi, l’avevano plagiata, convincendola a farsi suora di clausura ed a cedere all’ordine un immobile che le era stato recentemente intestato dai genitori. Per fortuna, sono riusciti ad evitare questi esiti, ma nel frattempo il conto corrente della ragazza era stato comunque prosciugato.
       
      Poi dice che sono solo dei ciarlatani…

      • Bird scrive:

        Beh, la ragazza era debole di partenza, mi sa, ma posso pure capire visto l’ambiente.
         
        E chissà se c’erano gli estremi per circonvenzione di incapace (so l’incapacità può pure essere temporanea, non serve avere fisso il QI di una lumaca calpestata), mh…
         
        La parente vecchiona e corteggiata dal prete che sventola un posto in prima fil di fronte a ddddio se fai la donazione giusta cmq penso l’abbiamo avuta tutti <_<…

        • McLaud scrive:

          Certo, la debolezza e la creduloneria ci dovevano essere: il punto è che gli ecclesiastici hanno il sesto senso per accorgersene e farci leva.
           
          La circonvenzione di persona incapace poteva forse anche starci, ma, bloccata l’emorragia di beni, credo che la famiglia non si sia voluta spingere sino a denunciare. Non sono comunque al corrente degli ulteriori sviluppi.
           
          Ed infine, sì, per un posto in prima fila, c’è perfino chi si abbona ancora alla Rai…figuriamoci se si tratta del padreterno! 😉

  10. woytila88 scrive:

    eppoi le migliori ricette le conoscono i migliori amici di sanpio, le consigliano quelli che come lui, amano il vento tra i capelli e tra i palmi delle mani: i bikers 
    http://youtu.be/95yMrsgJGX0

  11. vraie scrive:

    (da ilMattino)
    LA PAZ – Un adolescente del villaggio di Coquechaca, in Bolivia, accusato di aver violentato e ucciso una ragazza, è stato catturato da un gruppo di abitanti e sepolto vivo nella fossa insieme alla donna. Lo rendono noto i media locali, precisando che il ragazzo, Santos Ramos (17 anni), è stato preso e aggredito da un gruppo di 80 persone del villaggio i quali, dopo averlo legato mani e piedi, lo hanno lanciato nella fossa insieme al cadavere della donna.

    A riferirlo è stato il giornalista di una radio indigena della zona. A Tres Cruces, una località non lontana da Colquechaca, sono state d’altra parte uccise due persone che poco prima avevano assassinato il proprietario di un taxi al quale volevano portare via l’auto.

    Le autorità locali si sono dette molto preoccupate per il ripetersi di episodi come questi, dovute al fenomeno della “giustizia comunitaria” in aree dove la magistratura ha un ruolo spesso solo marginale e nelle quali la sfiducia degli abitanti locali nei confronti dello Stato centrale è molto alta.
     

  12. vraie scrive:

     
    la Repubblica: Bambino di 11 anni lancia una bomba a mano ucciso un ufficiale italiano in Afghanistan
    Mauro: “Eroe, si è frapposto tra l’ordigno e i suoi colleghi” Letta: “A casa nel 2014”
    Il Messaggero: Atterraggio d’emergenza a Fiumicino due feriti, 166 passeggeri sugli scivoli Applausi al pilota italiano: «Un eroe» Foto/L’aereo su un’ala /Soccorsi Video

  13. vraie scrive:

    a scuola non mi è mai capitato di andare “fuori tema”
    capisco che i miei “interventi” assaomiglino frequentemente  alla pubblicità durante la proiezione dei film …
    che come disse qualcuno “questo è un sito privato” (quindi potrebbe essere cosa buona e giusta “cassarmi per empre”, come il boliviano di sopra)
    apprezzo molti interventi (anche i tuoi) di questo ottimo sito,
    ma non penso che un blog debba essere per forza un totem o un altarino di fronte al quale dire le preghiere (sia pur sotto formadiparolacce) e ogni tanto (troppo!??) cerco di fornire qualche notizia (secondo la mia sensazione) del tutto “umoristica” che per qualcuno potrebbe non essere sgradita (magari anche a lettori “occasionali”)
    COMUNQUE,
    in segno di amicizia ti prometto 10 giorni di silenzio (dopo aver visto la foto di Pio con le “parti commestibili” … non riesco a trovare nulla da aggiungere sull’argomento)

    • McLaud scrive:

      Potrei scriverti un lungo pippone, ma solo il pensiero mi fa cadere le palle a terra, perciò: sintesi.

      1) I tuoi interventi assomigliano al rumore bianco che la radio produce quando si cerca la frequenza giusta: non ha la benché minima pertinenza con ciò che ci si aspetterebbe dalla radio e fa solo dire parolazze vastase che fanno piangere la madonnina cara.
       

      2) Che servono 10 giorni di silenzio se poi torni ad interferire come prima?
       

      3) Provare a crescere potrebbe essere una valida alternativa al gioco delle statuine: si scrive quando si ha qualcosa da dire, meglio se pertinente. Anche una buona battuta va bene.
       

      Poi, fa’ come ti pare: nessuno ti ha messo a tacere sinora e dubito che succederà dopo, ma prenderti per il culo se continui come prima è sempre lecito.