« | Home | »

Cose da negri.

15 luglio 2013

Oran

Qualche mese fa, Paguri A (o Paguri 1, diobestia, non mi ricordo mai quale dei due sono…) ha passato qualche giorno in Cambogia.

A pigliarlo nel culo, ovviamente.

Sì, perché quando a Livorno si chiede cosa uno vada (o sia andato) a fare in un qualsiasi posto, la risposta sarà sempre “A pigliarlo ner culo!”

Ma a parte questi dettagli, la cosa importante è un’altra.

Ad un certo punto, con mirabile sprezzo del pericolo, il nostro eroe moderno decide di farsi tagliare i capelli da un coiffeur locale che aveva il proprio salone (tenuto insieme da canne di bambù, coperto di rami di palma e visitato più da galline, cani e gechi che da cristiani, o da buddhisti, o da induisti e così via…) tra la polvere di un villaggio attraversato da un’unica strada sterrata.

L’elegantissimo hair stylist khmer non parlava neanche una sola parola di inglese, figuriamoci di italiano.

Alla notizia che il suo raffinato cliente veniva dall’Italia, però, gli si è illuminato lo sguardo e si è sentito in dovere di omaggiarlo, nominando con un enorme sorriso l’unica cosa che conosceva della nostra bella penisola: MARIO BALOTELLI.

Ecco, quella era la sola cosa che conosceva dell’Italia.

Mi spiego meglio: il simbolo dell’Italia, in un paesino sperduto della Cambogia, e probabilmente in altre parti del mondo, è un negro.

Questo per dire:

avete perso, inutili buffoni. Voi e il vostro ridicolo e becero razzismo da quattro soldi, voi e le vostre pagliacciate, voi e i figli dementi e disonesti dei vostri leader, voi e i vostri ridicoli ministri che volevano legalizzare le ronde, voi e le vostre desolanti crociate contro il cuscus, voi e la vostra pietosa battaglia contro le moschee, voi e i vostri giochini “affonda l’immigrato”, avete perso.

E la cosa bella è che non vi ha distrutto un illuminato leader di una forza progressista, ma un becero calciatore, probabilmente duro, ignorante e arrogante, almeno quanto voi.

Avete avuto il vostro momento di gloria perché umili e utili servitori di Berlusconi, ma avete perso, com’era giusto e auspicabile che fosse.

Il mondo va avanti e voi siete rimasti isolati nel fortino costruito con la vostra spaventosa e grottesca ignoranza.

Vi state estinguendo e di voi resterà solo il ricordo di un triste fenomeno da circo elevato a forza politica.

Sipario.

Share

Tag: , , , , , , , , ,

78 Commenti

  1. Manuel Cerfeda, formerly known as bove non loggato scrive:

    ho sempre pensato che la prima vittima di un pregiudizio sia colui che lo nutre. Adesso è ora che i leghisti vadano a fare le vittime da un’altra parte.

  2. PERCVLATOR scrive:

    CHAPEAU.
    Questo è così bello che lo spammo ovunque, col Vs. permesso.

  3. Giovanna scrive:

    Comunque è andata pure bene che il coiffeur abbia ricordato Balotelli. Immaginate se avesse menzionato il “genitore” del porcellum.

  4. juri.natucci scrive:

    Lodevole per Balotelli che è un gran calciatore, ma solo quello. E’ un quasar di ignoranza totale… Comunque sempre meglio di borghezio, dio mostro!

  5. Ste scrive:

    La lega avrà perso, ma il razzismo la stravince ancora alla grande nel nostro bel paese ipocrita e cattolico.

  6. Jinx2 scrive:

    92 minuti di applausi.

  7. Xilo scrive:

    Genio!

  8. tiz scrive:

    dannazione,
     
    la cosa triste di questa storia è che un cambogiano conosce una cosa dell’Italia più di me che ci sono nato!

  9. SpaceMax scrive:

    Dinnene, iocaio!!!

    Legaioli di mmmm…. però… così facendo siamo anche noi razzisti nei confronti della lega?

    • jahtiz scrive:

      Vorrei dire la mia in proposito a questo dubbio sollevato dal buon SpaceMax,
      mi è capitato altre volte di sentire dei razzisti difendersi dicendo di subire a loro volta una discriminazione razzista.
      attenzione,
      con razzismo si intende l’odio per altre etnie, gente con tratti somatici differenti che ha l’unico torto di essere nata in un posto diverso.
      dare contro ai razzisti è invece esercitare una critica ad un pensiero, ad un’idea (se così si può chiamare!). e di queste si è colpevoli in prima persona. non è una condizione acquisita alla nascita di cui non siamo responsabili!
       
      volevo rimarcare questa cosa perchè, al di là della battuta fatta da Max, davvero mi è capitato diverse volte di sentire degli idioti che lamentavano d’esser vittime di razzismo.

      • SpaceMax scrive:

        quindi vuoi dire che quelli della lega siano della nostra stessa etnia? Oh mamma…  😀

      • Paguri scrive:

        Giusto, bravo Jahtiz.

      • McLaud scrive:

        Giustissimo, Tiz: “Idioti”…e scansare un idiota non è razzismo, ma solo espressione dell’istinto di conservazione.

        • Gert scrive:

          Giustissimo se non fosse che io continuo a rifiutarmi di considerare Borghezio e Calderoli esemplari della specie Homo sapiens (sp. sapiens). Però in questo caso si dovrebbe parlare al massimo di “specismo”, non di “razzismo”. Giusto?
          PS: bellissimo articolo, mi avete sollevato la giornata.

  10. Jacopo di Gregorio scrive:

    Complimenti, Paguri. Un pezzo scritto davvero col cuore, che emoziona e che fa capire la rabbia vostra e non solo vostra nei confronti di una delle tante merdate che ci sono nel nostro Paese. Forse la peggiore. Ma forse, quella che adesso fa un pò meno paura.

  11. TotAno scrive:

    magari conosceva anche il “Bunga Bunga”, antico rito tribale tradizionale longobardo.

  12. Max scrive:

    Ottima Logica.
    Quindi seguendo questo ragionamento, poiché molte volte la prima cosa che nominano quando dici “Sono italiano” è la Mafia, possiamo dire che abbiamo perso anche la lotta contro la Mafia?
    Saluti.

    • jahtiz scrive:

       
      all’estero ci riconoscono per cose brutte (la mafia, berlusconi..) e per cose belle (la pizza, la minetti..), ma sono tutte cose che, effettivamente, ci rappresentano perchè sono italiane.
      A sbagliare è chi certe cose vuole negarle (i leghisti con gli immigrati, miccichè con la mafia..)
       
       

      • Gianduia scrive:

        Anche Balotelli è italiano… Non so se sia più razzista la lega o chi vede in Balotelli prima un negro e poi un italico cittadino.

    • Albi scrive:

      @Max: Perché, nel sogno che hai fatto (oltre, immagino, a dozzine di procaci fanciulle pronte a dartisi) c’era anche un’Italia che ha battuto la mafia? Dormissi così io…

      • McLaud scrive:

        Intervengo solo per sottolineare doverosamente ed a scanso di confusione che la mafia non è razzista. Uccide equanimemente e senza distinzioni di genere, colore della pelle, età, religione, baffi e stitichezza.

  13. Goldrake scrive:

    Ottimo post, Paguri, entra di diritto nella top 5 di quelli da Voi pubblicati, davvero emozionante. Grazie, grazie sincere. Non sarei così sicuro però che la direzione razzista nostrana sia in fase di cambiamento, viste le frasi spaventose che sento quotidianamente, per giunta spesso dette da meridionali che di razzismo, diretto o indiretto, ne avranno sicuramente subito. Ma tant’è.
    Senza contare i più o meno silenziosi ammiccamenti di fronte a queste perle, perché “Il Calderoli le spara grosse, si sa che non ha peli sulla lingua, però le spara giuste”.
    Chapeau anche all’illuminato barbiere cambogiano, anche lui evidentemente conscio che il “Belpaese”, da tempo, non è più i giardini botanici di Villa Hanbury, Piazza dell’ Unità d’Italia a Trieste, la grotta del Vento in Garfagnana, Palazzo Ducale a Genova, il parco dei mostri di Bomarzo, ecc. ecc. L’Italia, ormai, è Mario Balotelli.

    • Gianduia scrive:

      In fase di cambiamento???? Che la ministra è un orango e che sarebbe meglio se ne tornasse a casa (se non cose molto peggiori) lo sento spesso e volentieri qui da gente qualsiasi, con o senza lega.
       

  14. Gianduia scrive:

    Non credo purtroppo. Mi basta vedere cosa viene votato ogni 5 anni o meno nelle camere dagli itallici cittadini del menga.
     
    Condoglianze anche a voi.

  15. Karagounis scrive:

    Commento sbagliato, scusate.

     

  16. piSanoDiMente scrive:

    natodancane, hai rifatto centro, Caluri che non sei altro

    • Paguri scrive:

      Ma no, caro amico, Paguri A è Pagani.

      • jahtiz scrive:

        è che parlando di “barbiere” il dubbio poteva venire.
         
        Pagani che entra da un barbiere….
        evidentemente è andato per sistemarsi la barba.
         

        • McLaud scrive:

           
          Tiz, se ne hai il fegato, ho trovato il racconto della vera esperienza del Pagani in Cambogia…e non si tratta di queste melense bubbole antirazziste da neo libro “Cuore” che ci propinano qui.

          Eccola: http://forum.expatclic.com/index.php?showtopic=12868

          …e la depilazione tailandese con i panni di lino, eh?

          • jahtiz scrive:

            quanto è vero, come scritto nell’articolo da te segnalato, che “quanto sono brave le donne asiatiche a prendersi cura del corpo con i massaggi”.

            il fiorire di certi nuovi esercizi commerciali dalle vetrine opache e poco eleganti (dalle mie parti ne abbiamo ormai uno ogni 5km) testimonia la veridicità di tale concetto.
            ad ogni modo, caro Mc, un giorno ci spiegherai come arrivi a frequentare certi blog su internet!!!!
            😀
             

          • Goldrake scrive:

            Mi accodo a Jahtiz sulla curiosità (con punte non sottovalutabili di inquietudine) dei forum frequentati da Mc…

            • McLaud scrive:

              Cari Tizzie e Goldie (posso chiamarvi così, vero?),
               
                 la mia coraggiosa indagine tesa a svelare gli autentici e decadenti retroscena dell’oscura ed altrimenti inspiegabile permanenza cambogiana di Paguri A (droga, armi, big bamboo?) è frutto solo di un inesauribile amore per la verità e di un sano senso critico nei confronti di certe affermazioni intellettual-sinistrorse-negre che si fanno su questo blog. Amore per la verità che mi ha spinto a digitare su Google “parrucchiere cambogiano”: guardate un po’ voi in che condizioni è stato costretto a lavorare il coiffeur! Non vi dico poi che scoperte sconvolgenti si sono parate dinanzi al mio sguardo allibito quando ho digitato “barbiere cambogiano“…
               
              Insomma, l’ho fatto per voi, ingrati cuccioloni!
               
              inquietantemente vostro,
               
              McLaud
               
              P.S.: anche se non capirete, vi lovvo a manetta.

          • Paguri scrive:

            Cari stronzi,

            ho tanto di testimonianze fotografiche dell’ottimo lavoro fatto dal barbiere cambogiano, in quel di Siem Rep, usando, tra l’altro, uno strumento più simile ad un tosapecore che ad un rasoio, per sfumarmi l’acconciatura.

            E se sapessi come fare, la allegherei a questa risposta.

            Ach!… le nuove tecnologie!…

            • Goldrake scrive:

              @ Mc
              Lussurioso ! (cit. obb.)
              @ Paguri alfa
              Qui nel genovese si direbbe : “che mussa clamorosa !!!”. Comunque credo che Lopo non disdegnerebbe di postar la foto…

            • McLaud scrive:

              Tosto presto ausilio al mio beniamino: eccolo che sfoggia gagarone il suo nuovo taglio, che ha avuto grande successo in alcune prestigiose (sì, col caz…) trasmissioni calcistiche dove è stato utilizzato determinare la sussistenza del fuorigioco.
               
              Con immutato affetto.

              • Bird scrive:

                Homogerry è senz’altro un ennesimo sito che frequenti obtorto collo solo per amore della verg… ehm, verità, eh?

      • piSanoDiMente scrive:

        scusami Pagani, mea culpa, è il caldo, e il fatto che di qua dalla cortina di ferro sullo scolmatore a volte le cose si distinguono peggio. Cmq sì, il moccolone non ha arricchito un contenuto già buono, diciamo che stavolta il naif che vi portate dentro è andato sopra le righe. Solo per stile, senza scandalizzarsi. 

  17. daniele scrive:

    Dovrebbero bannare i post come il tuo che iniziano con una bestemmia, bestia ignorante che sei!

  18. Daniele scrive:

    Non saprei se fustigarlo o no, dico che quando offendi (che sia un negro, che sia un ebreo, che sia un cattolico a cui offendi il suo Dio) e non porti rispetto a qualcuno, sei un cretino. Che poi uno riporti una notizia effettivamente scandalosa come le offese di Calderoli offendendo un’altra consistente parte della popolazione mondiale (penso che nel mondo ci siano più cristiani che negri) mi fa davvero sorridere.

    • jahtiz scrive:

      1 – mi sfugge dove si siano offesi i cristiani (che poi già ci pensano da soli a farlo) in questo post
      2 – mi sento offeso dal tuo “cretino” giacchè sono uno che non porta rispetto a tutte le persone con i capelli rossi e le lentiggini.
       

    • McLaud scrive:

      Giusto Daniele, io penso che andrebbe meglio una sana graticola per quel senza dio dell’autore. Secondo me, con un po’ di rosmarino ed alloro viene una squisitezza!

      • McLaud scrive:

        …aggiungo inoltre che secondo me questo post offende ingiustamente pure gli idioti, che certamente non sono soltanto cristiani (anche se aiuta).

    • Paguri scrive:

      Ma noi non abbiamo offeso il Dio di nessuno.

      Ci siamo unicamente limitati a invocare il nostro (siamo panteisti, si sa, veneriamo il Dio Maiale) per dare forza alla nostra dichiarazione.

  19. Paguri scrive:

    In più, ammirevole Daniele-che-viene-nella-fossa-dei-leoni, quando sei in comodo ci spieghi cosa cazzo c’entri la denigrazione dei neri – il razzismo – con quella nei confronti di un’associazione religiosa, che non mi pare rientri nel novero delle razze.Infine, quando scoprirai l’etimo della parola “cretino”, allora sì che ti verrà davvero da sorridere.

    • bastian contrario scrive:

      viene da chretienne, ‘cristiano’ in francese.
      ecco, così ora lo sa…

  20. Sgnappettina scrive:

    …sarebbe stato veramente notevole se il parruchiere avesse citato Bastiani, Renè o l’insopportabile Serretti…

  21. Ste scrive:

    Fatemi capire, quel Daniele non è Daniele Caluri, o Kaluri? giuro che pensavo a una trollata/scazzo fra paguri! giuro

  22. McLaud scrive:

    Ieri sera ho avuto la pretesa di voler guardare qualche notizia in tv ed allora ho messo su rainews24, che di solito fornisce anche qualche informazione non del tutto idiota.
     
    Ieri sera.
     
    C’era Total Papaporn Brasil.
     
    Non c’era palinsesto che tenesse: solo Papaporn…e le due giornaliste (ma il sesso è indifferente) in sollucchero per l’arrivo di Ciccio a Rio de Janeiro che riempivano i lunghissimi tempi morti dicendo ogni sorta di stron…sciocchezza. Avevo preso a fare una parodia cercando di anticipare i loro commenti, ma la realtà ha superato la fantasia quando ho detto: “E adesso papa Francesco scende da solo la scaletta dell’aereo!” e subito dopo la commentatrice ha pronunciato le stesse identiche parole.
     
    Cosa minchia doveva fare? Scendere mano nella mano con Bertone abbigliato da first lady? Uscire dall’aeroplano mollemente adagiato a bordo di una lettiga sorretta da quattro negroni?
     
    Tacerò sugli altri allucinanti commenti fatti dalle due professioniste (dell’informazione), ma mi corre l’obbligo di riportare la scaletta dei pezzi cantati dal coro di pargoli che ha accolto il papa:
    1) Meu amigo Papi Brown.
    2) Quando o papa passou (sulla melodia de “A banda”).
    3) Garota de Ipapema.
    Il papa (caro e buono, ma la musica è bella due minuti…) si è presto scassato la uallera ed partito sgommando facendo mettere “Disco-samba” a palla sull’autoradio.

    • Ste scrive:

      Sottolineerei, a mo’ di prequel, il fatto che Letta Jr. è andato a baciargli la pantofola prima che partisse. Tanto per dimostrare ancora una volta la sua e, ahinoi, anche la nostra sottomissione al pontefice. Il pontefice buono, buonissimo, superpiù, umilissimo, gentilissimo, pan-sudamericano, libertario, rivoluzionario, cheguevarista, seneandasseafanculoecirimanesse in Brasile.

      • McLaud scrive:

        Volendo gli possiamo lasciare anche quello di riserva che è rimasto da noi.

    • jahtiz scrive:

      “fortuna” che la notizia è stata parzialmente messa in ombra dalla nascita del tanto atteso figlio del principe del re del nipote dell’imperatrice di nonsochè d’inghilterra (per gli amici: “uilliam e kate”)
       

      • McLaud scrive:

        Nel servizio di Rainews24 sono riuscite perfino a fare il crossover delle due notizie: “Il papa certamente saluterà la nascita del royal baby“.
         
        Doppio bestemmione carpiato con bonus sismico.

        • Goldrake scrive:

          Mi accodo alle bestemmie in doppia cassa alla Gene Hoglan.

          • Talented Ripley scrive:

            Bestemmioni reloaded anche da qui. Faccio notare che il crossover Pap’Occhio/Realidistacippa in certi tg è proseguito anche sul piano stilistico: così come veniva descritta secondo per secondo la discesa di Cesco dalla scaletta, veniva inutilmente descritto l’abitino azzurro della regal puerpera e si commentava il fatto che il bamboccione marito suo reggesse il pargolo con estrema cautela (come si reggono tutti i neonati, forse il real moccioso è più delicato di altri?). McLaud, le professioniste (dell’informazione) dovrebbero lasciar perdere l’informazione suddetta e tornare alle origini, ché almeno il loro lavoro avrebbe una vera valenza sociale. E te lo dice una portatrice sana di tesserino 😉

            • McLaud scrive:

              Goldrake, Talented,
               
              vi voglio bene.

              • Goldrake scrive:

                Anch’io ti lovvo tanto ! 😀

                • Talented Ripley scrive:

                  BiNbi, anch’io vi voglio TRPPBN! Come disse un mangiapolenta in vacanza (e anche parecchio carico) a me e amici miei una sera, “Orgetta friendly?” 😉

  23. McLaud scrive:

    Sempre a proposito di grande programmazione televisiva d’estate, segnalo a chi se lo fosse dolosamente perso l’importante documentario necrofilo-fasc-feticista-plutocratico “Il corpo del duce” per ultraottuagenari (anagrafici e mentali), che hanno potuto così godere forte e maschiamente nelle loro dimore italiche in seconda serata grazie a Rete4.
    W il ducIe!

    • Ste scrive:

      E’ quello dove dopo tre giorni risorge e non penzola più? Contestualmente reclamo un post speciale in questa sede dedicato al Papa A, quello in trasferta. Colà in Brasile sta facendo e discendo cose clamorose! Pare addirittura, ma non è confermato, che abbia detto che è sbagliato farsi le seghe! o era la legalizzazione della droga? comunque è un Papa straordinario lo stesso (dopo questa sono bell’e pronto per lavorare a RAI News in quanto a scoop)

      • McLaud scrive:

        Ste, da questa preziosa fotografia (Reuters/A due mani/Te-lo-do-io-il-cobra) si può chiaramente evincere che Ciccio è favorevole alle seghe, quindi dev’essere la cosa della droga (Reuters/Piste da sci all’equatore)…o forse no, d’altronde potrebbero anche esser brutte abitudini trasmesse dal predecessore (Reuters e delirio in Vaticano).
         
        Comunque sia, risulta chiaramente che il papa è così umile e morigerato che parte col solo bagaglio a mano (anche perché qualche altro ninnolo lo manda in stiva in un altro volo).
         
        Ora ci assumeranno entrambi.

    • Goldrake scrive:

      È inutile : quest’anno gli zombie spopolano (e spappolano, anzicheno).

  24. PERCVLATOR scrive:

    Scusate l’off-topic, ma una domanda mi sorge spontanea: ce l’avete ancora da qualche parte il sondaggio di qualche annetto fa dove si chiedeva “quali di queste notizie vi provoca un risolino  (…)” e che vide trionfare la risposta “notizie di fedeli stiacciati dalle statue in pellegrinaggio” o qualcosa di simile? Perché torna bene di questi tempi

  25. vraie scrive:

    .e preghiere mondiali di stanlaurelFrancis non sono servite a nulla
    il razzismo perdura
    http://www.corriere.it/politica/13_luglio_26/kyenge-lancio-banane_3d51c118-f63a-11e2-8279-238a68ccdabf.shtml
    la notizia non precisa nulla … ma pare che il Ministro abbia afferrato al volo tutte le Chiquita