« | Home | »

Giovinezza, giovinezza…

22 febbraio 2014

fascisti_su_marte

Ecco qua il governo Renzi, il governo con meno ministri dell’Universo, il governo con più donne della storia dell’Uomo, soprattutto il governo più giovane a memoria di cercopiteco, il governo con più capelli, quello con i colori più sgargianti, quello più più più.

Certo, nella lista delle virtù mancano aspetti trascurabili tipo la ferrata competenza, la provata esperienza, l’affidabilità senza dubbio alcuno, il prestigio a livello internazionale, l’impegno contro la corruzione, contro le manovre di palazzo e contro la criminalità organizzata e altre quisquilie trascurabili; anche perché, in una congiuntura spensierata come questa, di cosa ce ne facciamo?

E così, anche se noi preferiremmo essere guidati da mummie in fin di vita, o tutte donne, o tutti uomini, o tutti transessuali, o tutti puma, a patto che sappiano fare il loro mestiere con i controcazzi, ci adeguiamo al coro festante (come tutti quelli che hanno salutato i governi precedenti) e intoniamo un bell’hip hip hurrà alla nuova compagine! Viva, viva!

Magari sbagliamo noi e l’esser donna è di per sé un valore aggiunto, così, a prescindere (quindi anche la Santanchè, o la Biancofiore, o la Binetti sarebbero andate bene, immaginiamo), tanto più se col pancione, tipo la dolce Madia.

Sono solo i segnali del tempo in cui viviamo, e per evitare di apparire dei vecchi rincoglioniti rancorosi cerchiamo sempre di scorgere quanto di buono abbia da offrire la modernità.

No, via, vaffanculo, non ce la possiamo fare.

Vaffanculo, cazzo.

 

 

Share

Tag: , , , ,

16 Commenti

  1. Manuel Cerfeda scrive:

    sembra un po’ quando stai perdendo una partita di calcio e fai un tiraccio a caso sperando che entri in porta. Mah.

  2. Niko scrive:

    o come si fa a un volevvi bene!
     #enricostaisereno (renzi)
    #mavaffanculodemente (enrico che doveva stare sereno)

  3. Fabio scrive:

    Ma che cazzo vai a fare la ministra di ben due ministeri se domani vai in maternità?

    • jahtiz scrive:

      ma cchè te frega??
      ma vuoi mettere la bellissima impressione che fa un ministro FEMMINA, GIOVINE e perdippiù pure INCINTA!
      con un solo ministro hanno catturato i commossi consensi di tre quarti di popolazione.
      se poi si fa fotografare con il suo cagnolino e gli si stiànta di tumore il nonno ex-repubblichino che viveva con la pensione minima direi che conquisterebbe i favori della popolazione tutta!
       

  4. vraie scrive:

    L’Italia non è la sola a godere ottima salute:
    Schumacher, la speranza di Felipe Massa: «Reagisce, ha mosso la bocca»

  5. Jinx2 scrive:

    Chapeau per la foto di Fascisti su Marte, lacrime per le verità nel post.

    Saluti

    Jinx2

  6. Ste scrive:

    Vi percepisco sempre più insofferenti alle pressioni mediatiche (rotture di coglioni). E comunque a me Renzi una certezza la da: che riuscirà a sfondare l’Italia definitivamente. La cosa è sconfortante perché deboli come siamo basta un minchia come lui e non occorre nemmeno l’intervento mediatico di un superlatitante come Berlusconi.

    • Paguri scrive:

      Insofferenti alle pressioni mediatiche?

      Guarda, cerchiamo di contenerci, sfogandoci solo in lunghe, quotidiane, telefonate, impreziosite da tremendi moccoli e agghiaccianti maledizioni.

  7. Hiei scrive:

    “E così, anche se noi preferiremmo essere guidati da mummie in fin di vita”
     
    Pensare con la propria testa proprio mai, eh? :’D

  8. Niko scrive:

    e ci pensavo anche io, la Madia è “pregna” (dicitura chianina), a occhio e croce fra 3-4 mesi dovrebbe partorire, e quindi per un annetto almeno starsene a casa, giustamente, a fare la mamma. Ma in un governo di emergenza, fatto per “fare” e non per “parlare”, per “agire” e non “rimandare”, si fa un ministro o ministra che già si sa se ne andrà per un anno o comunque sarà a disposizione limitata legata al pupetto/a? E’ un pò come mettere un quasi novantenne a fare il presidente della repubblica per 7 anni, o un Ottantenne a fare il presidente del consiglio, si sa che la natura farà il suo corso prima o poi.

  9. silvia scrive:

    Niko, e quell’ altro più su: un è che partorire e fare un anno di aspettativa sia tutt’ uno. La ministra partoriente dovrà chiederla questa aspettativa. E mi auguro che si faccia dà una mano da quattro o 5 balie e ritorni a lavorà come faceva la mì nonna ne’ campi dopo avè partorito da una settimana. 

    • McLaud scrive:

      Purtroppo una ministra non è una qualsiasi dipendente pubblica con orari e cartellino, Silvia.
       
      Non c’è astensione obbligatoria, né allattamento, né licenze, né permessi etc. etc. etc….
       
      Risultato: farà quel che le pare (senza fare ciò che deve) a spese nostre. Nessuna differenza, quindi, rispetto agli altri ministeri. Per il resto, sottoscrivo in pieno quanto ha scritto Niko.

  10. Jinx2 scrive:

    Cari compagni di commento su questo allegro sitarello, la questione – a parer mio – non è che la tipa stia per partorire e come tale possa o no portare avanti l’azione di governo, la questione è – come da articolo di Odifreddi linkato dai Paguri, nel caso non si conoscesse di già il personaggio – che curriculum ha e che tipo si è dimostrato sinora la neo ministra della semplificazione Madia.

    Saluti a tutti

    Jinx2

    • Ste scrive:

      Nell’articolo,dopo “figlio di Giorgio Napolitano” è superfluo andare avanti e congetturare oltre sul nuovo governo.

  11. Marco Alfaroli scrive:

    Ahahahahahahahahahah, mitici Barbagli, Freghieri, Pini, Santodio e Fecchia! Con loro al governo avremmo di sicuro riso di più.

  12. McLaud scrive:

    …ed ancora una volta, chapeau, Paguri!
     
    Ho ripensato allo sputo di Barbagli/Guzzanti sul suolo marziano ed agli altri che lo prendevano per acqua.
     
    Sono giunto alla conclusione che ci sputano in testa da così tanto che anche noi la prendiamo per acqua…e qualcuno esulta pure!