« | Home | »

18 marzo 2014

12220585_4

Share

16 Commenti

  1. ilciospo scrive:

    Questa non l’ho capita… forse sono duro…

  2. PERCVLATOR scrive:

    Mi rendo conto che “spiegare le battute è come vivisezionare la rana: nessuno vuol farlo e la rana muore”, ma qui mi sa che è necessario fare uno strappo alla regola.

  3. jahtiz scrive:

    credo che l’importante suggerimento di Skizzo (che evidentemente ha a casa l’album di figurine degli armaioli austriaci) potrebbe portarci a pensare che il pistolettone inventato dal Tizio in foto sia lo stesso utilizzato da DZ (o comunque a me lo ricorda).

    o, molto più probabilmente, la nuova storia di DZ vedrà il nostro eroe tornare indietro nel tempo, x incontrare il suo grande idolo Luger,  dopo aver rubato a un viaggiatore del tempo arrivato dal 2032 per proteggere il bambino che diverrà, nel futuro, il capo dei ribelli.

    si, credo possa essere proprio questa la spiegazione
     

  4. Talented Ripley scrive:

    Secondo alcune delle più accreditate teorie complottiste (tanto care al Lopo) la presenza di Ciccio Luger medagliato può voler dire solo due cose.
    1) I Paguri hanno vinto un altro premio per Don Zauker (le medaglie, capito? E la Luger non è forse l’arma d’elezione del Don? Gomblotto!!!111!!) e lo annunceranno nel prossimo post.
    2) Sta per uscire una nuova storia dell’esorcista più veloce del West. (sempre la Luger… doppio gomblotto!!)

  5. Goldrake scrive:

    Mi auguro che Jahtiz e Talented abbiano, in un modo o nell’altro, ragione.

  6. Granito scrive:

    Non lo sapremo mai.

  7. davide scrive:

    Il caluri o il pagani, data la veneranda eta’, stanno diventando pelati e si celano dietro a pluri-medagliati personaggi illustri ma altrettanto pelati (vedi illustrazione) per riconciliarsi col pubblico che li ha sempre visti pettinati alla moda.

  8. Goldrake scrive:

    O.T.
    GRAZIE per avermi consigliato la visione di “The hunt” (Il sospetto). 😉

  9. woytila88 scrive:

    OT film angosciante come pochi, ma stupendo come pochi

  10. Gabriella scrive:

    grazie all’illuminato paraculo Bagnasco, ora sappiamo che l’omertà è una forma di rispetto verso le vittime.