« | Home | »

GP2 E G23

26 aprile 2014

star_w10

In queste ultime ore, in rete, è tutto un fiorire di commenti e critiche circa la canonizzazione di Papa GP2 – KW e Papa G23 – AGR, anche da parte di nostri amici o di persone che comunque stimiamo.
E altrettanti sono i lettori e i conoscenti che ci invitano ad esprimerci e dire qualcosa contro questa carnevalata che andrà in scena domani, in piazza San Pietro (e su Sky, anche in 3D… a proposito della difficoltà di riuscire a dire qualcosa di grottesco quando la realtà supera la più assurda fantasia…).
Ma noi non diremo una parola contro queste canonizzazioni.
E non tanto perché non ce ne importi una sega, cosa peraltro vera e scolpita nel marmo, ma perché riconosciamo alla Chiesa Cattolica il pieno diritto di nominare santo chi cazzo le pare.
Criticare la canonizzazione di questo o quel personaggio, adducendo come motivazione che era amico dei dittatori fascisti, che non ha fatto niente contro i pedofili, che appiccicava le caccole sotto il davanzale, che era tifoso del Pisa etc… vuol comunque dire accettare di ragionare secondo le loro regole e le loro logiche (o assenza di esse).
Vuol dire farsi dettare, ancora una volta, le regole da questi ridicoli gonnelloni.
Che valore ha, in una società mediamente evoluta e laica, la nomina di santo?
Più o meno la stessa di Stregone, Hobgoblin, Cavaliere dello Zodiaco, X-Men o Jedi.
Certo, un santo andrà sui calendari senza doversi spogliare, ma non ci sembra un grande privilegio. Certo, intorno a alla sua figura fioriranno attività commerciali, come intorno a Prezzemolo è fiorita Gardaland, ma nessuno ci obbliga ad andarci.
Contestare questa o quella nomina, dicendo: “No, quello era una carogna, non è giusto farlo santo” equivale a riconoscere ed accettare un mondo dove esistono santi, madonne che piangono, Padripii e chi più ne ha più ne metta.
Equivale ad accettare di giocare secondo le loro regole.
Ma noi quelle regole non le riconosciamo e non crediamo di essere anticlericali o anti niente, siamo solo persone ragionevoli.
Sono loro che sono anti qualcosa: antiragione, anticritica, antilogica, anticonoscenza, etc…
E finché stanno nel loro mondo di fantasia, nel loro gioco di ruolo, possono fare quello che vogliono, ci mancherebbe altro.
Noi non vogliamo semplicemente giocare, grazie.

Anche per questo, facciamo un nuovo Don Zauker.

 

Share

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

29 Commenti

  1. Luca Cecconi scrive:

    {Cicci, non pubblicate questo commento ma levate quella “i” da anticonoscenza, via.}

    • Paguri scrive:

      E chi è stato a mettercela?
      Maledetti hacker cattolici sabotatori che modificano i correttori automatici…
      Grazie, coso.

  2. zio elle scrive:

    Lone Ranger santo subito!

  3. Manuel Cerfeda scrive:

    Quando penso ai riti religiosi immagino sempre un alieno che giunge sul nostro pianeta e vede questi tizi vestiti in modo strano fare gesti strampalati e curiose cerimonie seguite da grandi folle: ci prenderebbe per un popolo primitivo, o con gravi disturbi psichici collettivi. E avrebbe pure ragione.
    Per esempio: un battesimo? T’hanno bagnato la fronte con l’acqua, e basta. La comunione? Hai mangiato un sottile prodotto da forno, mica fai tutte quelle cerimonie con il torrone.
    Ecc. ecc.

  4. tonno scrive:

    Ma infatti, importa sega a tutti della canonizzazione di un paio di papi a caso (anche se scoprire che l’11 settembre è san Ramiro è vagamente perturbante).

    Passiamo dunque alle cose importanti: quando esce il nuovo capitolo dell’evangelo secondo DZ? Volete darci qualche dettaglio, cari cosi? Il popolo brama la vera conoscenza, altro che!

  5. giovanni scrive:

    il problema è sempre quello: che chi crede a certe cazzate crede anche che sia giusto imporle a tutti. Il giorno che tutti i cattolicisti se ne staranno a casa loro o nelle chiese a pregare, e fuori di casa o dalla chiesa non romperanno più i coglioni a gay, donne incinte, atei, cittadini che devono pagare tasse anche per loro (chè, IMU a parte, non penso di sicuro che gli straordinari ai pizzardoni e agli sbirri li pagherà il Vaticano, vero?), ecc.ecc., potremo anche avere la più olimpica indifferenza nei loro confronti. Ma fino ad allora, fingere che non esistano è omertà, non indifferenza

    • Paguri scrive:

      Sì, ma il nostro discorso era leggermente diverso. E cioè: che senso ha, da parte di atei o di scettici/agnostici, contestare le scelte della Chiesa in fatto di santi, a meno di non credere effettivamente nel valore della canonizzazione?
      E’ un controsenso.
      E’ come se un vegetariano si mettesse a contestare la ricetta del ragù alla bolognese.

      • White_Rabbit scrive:

        Sarebbe come Cristiano Malgioglio che mi contesta la mia scelta di Sasha Grey come numero 1 assoluta.
        [Noto ora che “Magdi Cristiano Allam” s’è scelto lo stesso 2° nome di Malgioglio: che insulto per Malgioglio :/ ]

      • Valeria scrive:

        “E’ come se un vegetariano si mettesse a contestare la ricetta del ragù alla bolognese”.
        Di quello bolognese non so nulla perché non son di quelle parti, ma un ragù fatto a cazzo di cane lo riconosco anch’io che mi nutro di ortaggi e granaglie.
        Detto ciò: santo o non santo, il buon GP2, in vita come in morte, continua a sembrarmi il prototipo del criminale slavo di mezza tacca.

      • David scrive:

        No, senso unn’ha punto, ma piuccheattro gliè i’ fatto che ci flagellano le palle con i loro riti pagati con l’ottopermille degli itagliani.
        Le facessero in silenzio senza rompere le palle a nessuno un ci sarebbe da bubare…

  6. PINOZ6700 scrive:

    …quindi stareste sostenendo che non esiste la madonna? :O

    ..tz…tzz….ZOT !!!!!!

    (era n’fulmine eh!)
    :))

  7. Bardhi scrive:

    Stasera da Lili Gruber c’era Dario Fo lanciato in una patetica apologia a papa franci da eclissare pure le migliore performance di Sandro Bondi. Disgustoso

    • Ste scrive:

      La vecchiaia e il dolore per la perdita di Franca sono la spiegazione.

      • Bird scrive:

        Non che sia sempre stato un potente testa di cazzo (ma molto meno del figlio), tenuto su solo da affiliazione politica e leccaculaggi vari?

  8. […] In queste ultime ore, in rete, è tutto un fiorire di commenti e critiche circa la canonizzazione di Papa GP2 – KW e Papa G23 – AGR, anche da parte di  […]

  9. Hiei scrive:

    “Certo, un santo andrà sui calendari senza doversi spogliare, ma non ci sembra un grande privilegio. Certo, intorno a alla sua figura fioriranno attività commerciali, come intorno a Prezzemolo è fiorita Gardaland, ma nessuno ci obbliga ad andarci.”

    I dodici milioni di euro di refurtiva fiscale (ho letto) per organizzare il baraccone, invece, lo stato vi obbliga a pagarli.

    • woytila88 scrive:

      Prezzemolo che secondo me è opera di massoni comunisti scie chimniche rettiliani, dato che quando nacque ed aprì gardaland si era nel pieno delle polemiche su divorzio e 194, e quale miglior testimonial satanico di un drago che sputa zolfo e si chiama come una nota pianta abortiva?

  10. jackilnero scrive:

    quanto vi adoro … vi propongo per S.S.! (santi subito)

  11. jahtiz scrive:

    ciavrèste pure ragione (e diamine se ce l’avete!)
    ma uno che, come me, non si appassiona per nulla al fantasy e vuole vivere pacificamente in questo mondo senza creare polemiche si ritrova ad accendere la radio o la Tv perchè, giustamente, vorrebbe sapere di cose serie ed importanti che accadono nel mondo e viene, quasi a sfregio, informato che in vaticano sono nati due nuovi super-eroi e che il milan ha giocato bene ma ha sofferto tantissimo..

    e allora che non se le meritano due pernacchie a gratis?

  12. sini scrive:

    “Che valore ha, in una società mediamente evoluta e laica, la nomina di santo?
    Più o meno la stessa di Stregone, Hobgoblin, Cavaliere dello Zodiaco, X-Men o Jedi.”
    Eh no, cazzo! Non mischiamo il sacro col profano: c’e’ una bella differenza tra essere santo e Jedi, ad esempio i santi non possono far levitare le astronavi.

  13. woytila88 scrive:

    “per diventare santi, per esser cavalieri han sostenuto prove di rara crudeltà…. ma ormai è giunto il momento” (cit.)
    io nel dubbio sò 3 giorni che gioco dalla parte di Arles alle 12 case alla playstation2

    • Talented Ripley scrive:

      Ecco, vedi, per esempio a me del tipo che copia da Saruman non frega niente, ma ho molta fede in Saga di Gemini (Arles per i profani come te), vale? :p

  14. McLaud scrive:

    1) Prezzemolo esisteva prima di essere piegato al bieco sfruttamento capitalistico del famigerato parco giochi?

  15. McLaud scrive:

    2) Considerato che quell’idiota con la faccia da vice-sub-chierichetto che è Ignazio Marino ha giá dichiarato d’aver speso 7 milioni di euro in un periodo di profonda crisi di bilancio comunale con questa mega pagliacciata (e non scrivo “mega raduno di cosplay” perché almeno loro ogni tanto mi strappano un sorriso), mi chiedo se prossimamente sarò chiamato a versare un balzello speciale pro santificazioni e beatificazioni (sigla: Maggior Onere Romano Tributario A Causa Canonizzazioni Internazionali). In tal caso, contribuendo sostanzialmente alla realizzazione dell’evento, esigo di ottenere la nomina di almeno un santo di mio gradimento ed in tal senso ho già predisposto una rosa di candidati: 1) santa Borsa Scrotale, doppio martire (anche in doppia giornata contigua per fare ponte); 2) santo Sabato Pomeriggio All’Ikea,inquisitore; 3) Santa Laicità, latitante.

    • Goldrake scrive:

      L’ultima santa la metterei nei “mai nati”, piuttosto che nei latitanti… Così cogliamo l’occasione per metterci dentro anche l’aborto, ultimamente tornato in testa alle classifiche.

    • Gabriella scrive:

      Visto l’andazzo, non mi stupirebbe beatificassero anche questo grande “uomo di speranza”…

  16. Jörg der Krampus scrive:

    Nel grande fiume della vita i preti sono i piraña.