« | Home | »

Curiosità

22 luglio 2014

Maria Elena Boschi VF 16 2014 980x571 Curiosità“Amintore Fanfani, grande statista, grande presidente di questa Assemblea oltre che un riferimento per tante donne e uomini della mia terra, compreso mio padre, ha detto una grande verità…”

Maria Elena Boschi.

Ecco, ma da dove viene questa gente?

Ma come hanno fatto questi presuntuosi, arroganti, supponenti, arrivisti, giovani squal(lid)i democristiani a prendere il comando di quello che è stato il più grande partito della sinistra italiana?

Chi ha permesso a questi strafottenti avanzi di oratorio di parlare e agire per conto della sinistra italiana?

Come siamo arrivati a questo punto?

No, così, per curiosità…

condividi Curiosità

Tag: , , , , , , ,

59 Commenti

  1. Leo scrive:

    Che ci volete fare, è giovane. Può capitare di dire “grande verità” al posto di “grande cazzata” (perché “In politica le bugie non servono” non vedo in che altro modo definirla)

  2. Gianni Nocchi scrive:

    niente di personale, avrei troppo da argomentare..soltanto che avete ragione, punto.

    a presto!

    Gianni Nocchi

  3. Tino Bombarda scrive:

    soprettutto sul divorzio il buon amintore era un illuminato

  4. GabryJay scrive:

    A costo di beccarmi gli insulti, difendo la categoria dei frequentanti dell’oratorio. Io ci vado tuttora, ma sono il coordinatore cittadino di SEL.
    (via agli insulti, prego :D )

  5. Oscar Piacenza scrive:

    Non saprei che dire, le parole le ho perse. Posso solo dire che avete ragione e rispondere che non lo capisco.

  6. vraie scrive:

    quale pc? il pc di napolitano no …. il Nostro PCI si!? … non è che nella sostanza il pc di allora fosse una dc con il trucco pesante (oggi: acqua e sapone) ???

  7. Xilo scrive:

    La mia storia politica è particolare e ha visto coinvolti, un paio di volte, dei ragazzi che suonavano e cantavano in costume canzoni dei cartoni animati (quando non lo faceva praticamente nessuno) ;)

    Ho militato nel PCI, PDS, DS, PD dall’età di 8 fino all’età di 33 anni. In un PD che era fatto di persone provenienti dalla mia stessa storia, o almeno così dicevano. Negli ultimi tempi della mia militanza, poco prima del PD di Bersani, mi sono reso conto che il mondo attorno era solo pieno di gente che voleva fare col partito quello che era il proprio interesse. Ho provato a combattere, insieme ad altri, ma alla fine ci hanno detto che o ci accodavamo o quella era la porta. Abbiamo preso la porta.

    Forse so perchè il PD è quello che è. I compagni tolta quella pesante S dal nome hanno suonato il rompete le righe e ora sono tutti li a pensare a come sistemarsi(terreni, mogli, figli, …). Gli altri, i Renziani, hanno preso il potere mentre gli ex S si scannano ancora per una forchettata di noci.

    E ora hanno pure il coraggio di lamentarsi di Renzie, coglioni senza palle!

  8. vraie scrive:

    La mamma di Yara e la telefonata del Papa: “Non mi ha mai chiamato”

    Secondo Il Giorno, la madre di Yara avrebbe scritto una lettera a Bergoglio per esprimere il proprio dolore
    Angelo Scarano – Mar, 22/07/2014 – 13:17
    commenta

    Maura Panarese, madre di Yara Gambirasio, la ragazzina scomparsa a Brembate Sopra il 26 novembre 2010 e trovata uccisa il 26 febbraio 2011, avrebbe scritto una lettera a papa Francesco quando le indagini erano ancora in alto mare.

    Lettera a cui, secondo la ricostruzione del Giorno, il Santo Padre avrebbe risposto con una telefonata. La notizia, però, è stata smentita dalla stessa Maura.

    Ad oggi si sapeva soltanto della lettera indirizzata al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Una missiva accorata in cui la donna ripercorreva la tragedia famigliare manifestato tutto il proprio sconforto. Al tempo il capo dello Stato aveva risposto in via privata. Oggi il Giorno parla di una seconda lettera indirizzata a Bergoglio e di una telefonata dal Vaticano che sarebbe avvenuta nei giorni scorsi. La signora Gambirasio, però, ha assicurato di non aver ricevuto alcuna telefonata e tantomeno una lettera dal Santo Padre.

  9. Ste scrive:

    Per una riflessione che restituisca un significato autentico agli avvenimenti: la costituzione è la legge fondamentale, è la legge che fonda lo Stato. Modificarla pesantemente come faranno Renzi e Berlusconi equivale a riscriverla, quindi ad avere una nuova costituzione e quindi nuovo Stato. L’enormità è dunque questa: Renzi fonda uno Stato. RENZI FONDA UNO STATO. Provate a ripetervelo fra voi, vi assalirà un brivido.

    • giaimeddu scrive:

      Una “rinascita democratica”. C’è anche uno che aveva un piano sul tema…

  10. vraie scrive:

    … tracce di vomito di Messì trovate a Brambate di Sopra, e di Sotto, nei pressi …

  11. Questa gente ha seppellito la sinistra italiana: me ne sono accorto da quando mi fanno incazzare le “strafie” del PD che sproloquiano in TV; mi viene lo stesso conato di vomito che mi veniva con le strafie del PDL che tiravan cazzate prima. Sto leggendo un libro: “Un pianeta per bipedi intelligenti” di Guido de Eccher, che racconta di un futuro in cui non esistono più ideali e ci sono solo due soli partiti politici, il Partito del Grande Amore e il Partito del Cuore… e la gente stenta a trovarci le differenze perché appare chiaro che fanno entrambi soltanto gli interessi delle lobby e dei potenti. Ecco, de Eccher scrive fantapolitica, ma credo che il genere sia sbagliato: de Eccher racconta la triste realtà.

  12. Hiei scrive:

    E’ la democrazia, stupido! :’D

    • No, volpe!: questa non è democrazia. Questa si chiama “dittatura morbida”. Firma l’appello contro le riforme Renzi su Il Fatto Quotidiano! Oppure prendi il mitra e scappa sui monti.

  13. Goldrake scrive:

    La risposta alla Vostra domanda è molto impegnativa, Paguri cari, dato che a questo punto ci siamo arrivati con un percorso lungo 20 anni, coadiuvato comunque da un terreno fertilissimo e privo di ostacoli. L’aggettivo più riassuntivo della situazione penso sia “avvilente”.

    • Ste scrive:

      L’aggettivo non è sufficiente, ci vorrebbe un neologismo che significhi “ce lo hanno spinto talmente in culo che ormai ci esce dalla bocca”.

      • Goldrake scrive:

        Si, caro Ste, però con un PD guidato da Renzi oltre il 40% sembra che la vittima fosse consenziente, quindi non ci sia stato stupro…

        • INSEMINATORE FOLLE scrive:

          il PD ha voluto Renzi c’è poco da fare questa è la verità,però c’è anche da dire una cosa: i grandi compagnoni di sinistra hanno abbandonato la barca in mano ai democristiani per andare a fare i radical-chick nei partitini e se il PD ora è completamente in mano ai democristiani lo dobbiamo pure a loro eh,non dimentichiamocelo!

          • Goldrake scrive:

            Il PD ha preso una direzione politica a mio avviso invotabile per una persona “di sinistra per davvero” non da un giorno e non da quando c’è Renzi, che non ha fatto altro che proseguire quanto intrapreso, quindi è ovvio che una parte di elettorato vada a votare altrove. Anzi, a questo punto ci siamo arrivati ANCHE per colpa di quelli che hanno continuato a votare “il meno peggio”. Che poi a sinistra ci si continui a spezzettare come tanti piccoli virus (cit.) fa parte del darsi martellate nei coglioni che tanto piace a noi comunisti.

    • Paguri scrive:

      Concordiamo.

    • Bird scrive:

      Io però ancora non capisco cazzo c’entri il pd con la sinistra, eh…

      A parte questo, le stronzate della boschi mi paiono la meno: vogliamo parlare di nuove esenzioni per gli enti ecclesiastici, alla faccia delle proteste (e prevedo future multe) UE?

      http://espresso.repubblica.it/attualita/2014/07/16/news/niente-imu-e-tasi-per-scuole-e-cliniche-cattoliche-1.173394

  14. vraie scrive:

    SinistraDestraDestraDestraDestraDestraDestraDestraDe
    SinistrDestraDestraDestraDestraDestraDestraDestraDesSinistDestraDestraDestraDestraDestraDestraDestraDestSinisDestraDestraDestraDestraDestraDestraDestraDestrSiniDestraDestraDestraDestraDestraDestraDestraDestraSinDestraDestraDestraDestraDestraDestraDestraDestraDSiDestraDestraDestraDestraDestraDestraDestraDestraDeS……………………………………………

  15. Alessandro coda di lupo scrive:

    La frase della Boschi mi da parecchio il voltastomaco non tanto per quello che è stato Fanfani (un eccellente pittore mi pare di ricordare), ma per il fatto che la nostra Maria Elena non solo non prende le distanze dalla politica delle stragi e della mafia di cui Fanfani è stato un emerito rappresentante, ma anzi sembra quasi si compiaccia di esserne la naturale prosecuzione. Non so se la Boschi sia una stupida superficiale o un’arrogante; di sicuro non voglio che il mio paese sia governato da gente così. Sono “coda di lupo” ma se continua così divento “cane di paglia”.

    • Goldrake scrive:

      Io penso che siano stupidi consci di parlare a dei super stupidi (il loro elettorato, diciamolo chiaro), citando nomi a cazzo di personaggi il cui cognome è rimasto in qualche modo nella storia della Repubblica, benché non ne conoscano precisamente i motivi.
      Il fatto di fare esempi involontari rende il tutto, se possibile, ancor più grave.

      • Goldrake scrive:

        Ragazzi, da quello che vedo e sento io quotidianamente, stiamo parlando di un popolo per la STRAMAGGIORANZA tutt’oggi convinto che la situazione economico/sociale attuale sia colpa di negri, zingari, dei zingaronegri, dell’Euro di Prodi e dei dipendenti statali, ovvio che facciano/dicano quel cacchio che gli pare.

        • Diego scrive:

          Un popolo di imbecilli, per l’appunto, o di radical chic che ti compri con un motto in latino su Repubblica.

        • Bird scrive:

          Goldrake hai omesso i ghei: sarai mica uno di loro, eh??!11??!1?

          [Tipico commento gentista che capita in questi contesti; evidentemente per le stesse persone se non sei di colore l'apartheid deve andarti bene]

          • Goldrake scrive:

            Beh, Bird, però dovresti sapere che quella degli uominisessuali è una malattia, quindi può essere curata… A differenza delle altre categorie…

            • Bird scrive:

              Il povero mengele provava a curare anche i negri di colore, ma il suo geGnio è stato poco compreso dalla scienza marcia T_T

  16. Luca scrive:

    Non perché son aretino, ma voglio ricordare a tutti che non perché uno crede alla favola del cristo risorto e si è formato alla Cattolica di Milano non debba per forza essere un buon “servitore della patria”, o un eccellente cardiochirurgo, scrittore, ingegnere, un buon padre, insegnante, stagnino, elettrauto o sverminatore di scrofe. Nella fattispecie con la figura di Amintore Fanfani si identifica storiograficamente la nascita del centro-sinistra italiano, quindi non c’è da stupirsi se un partito di centro-sinistra (il PD) cita colui che traghettò la parte riformista della Democrazia Cristiana (quella anti-andreottiana, per capirsi) sulle sponde del socialismo e di tutta l’area progressista coagulata fuori dal “blocco sovietico”. Stesso discorso se fosse stato citato Moro. Nulla di cui stupirsi. Del resto la sinistra italiana brancola da ormai quattro o cinque lustri sotto la soglia del 10%, e quantunque le citazioni di Berlinguer mi garbino maggiormente anche a me, penso che tra un Fanfani e un D’Alema, a sentirli questionare ci passerebbe quanto tra una sonata di Pergolesi e un catino di polenta preso a calci.

    • Goldrake scrive:

      No, il fatto che oggi ci sia una merdissima viva (D’Alema) non vuol dire che si debbano esaltare le doti di una merda morta (Fanfani). Basta riabilitare tutti, davvero, per cortesia, basta.

      • Luca scrive:

        Non vi seguo… merda morta… stronzolo… al di là della coprolalìa che fa sempre molto ridere ed emancipa linguisticamente, ma che cazzo di argomentazioni sono!… Gente sveglia che nn’ ho tempo da perdere eeeh, accidenti a Grillo!!!

    • Paguri scrive:

      No, no, aspettate. Per cortesia, su questo blog ospitiamo tutti volentieri: i graditissimi Gangilli come i biechi haters; i troll che ci scartavetrano i coglioni così come gli adulatori; le lodi e le offese più pesanti e così via, con la massima tolleranza (o indifferenza, a seconda dei casi).
      Ma uno stronzolo come Fanfani gabellato come esempio da seguire, vi preghiamo, anche no.
      Grazie.

  17. Giampaolo scrive:

    citazione per citazione, citiamo uno che la sapeva lunga e che almeno si è guadagnato il pane facendo del suo “Non ho parole, ma in certi casi è meglio non averne” F.A.

  18. Vittorio Bertola scrive:

    Io sono consigliere comunale a Torino, città storicamente rossa, e ho 16 colleghi del PD; di questi, ce ne sono tre di sinistra (ex PDS) e un paio di ex PSI (tra cui il famoso La Ganga), ma la grande maggioranza sono cattolici ex democristiani. Quando ho chiesto a loro come mai in una città di sinistra il “Partito” fosse in mano ai democristiani, uno di loro mi ha candidamente spiegato la cosa seguente: gli elettori di sinistra danno un voto di opinione, ma raramente votano la persona e danno la preferenza. Gli elettori cattolici, invece, votano soprattutto la persona e quindi danno in massa le preferenze (e, aggiungo io, sono molto meglio inseriti in giri clientelari di scambio tra voto e prebende pubbliche varie). Dunque, il grosso dei voti del PD a Torino arriva da gente di sinistra, ma in cima all’elenco per preferenze arrivano tutti i democristiani e vengono eletti loro…

    Vittorio Bertola
    Movimento 5 Stelle, Torino

    • Bird scrive:

      Bravo, ora puoi tornare a fare lo yesman per peppe, promuovere il default e altri rimedioni dei vostri, mentre date dei clientelaristi e dei corrotti a tutti gli altri, infatti s’è visto come il nepotismo vi manchi e facciate gran selezione di CV…

      P.S.: stare in tv con la salsi e non essere linciati: bella la vita, eh?

  19. Anonimo scrive:

    […] […]

  20. Emanuele scrive:

    Qualcuno ha detto ‘Silvio Berlusconi’?

  21. segolas scrive:

    Però è bona

    • bastian contrario scrive:

      …da brodo. sarà anche bona, ma chi se la tromba una così??? preferisco farmi delle pippe, piuttosto, che il mio belino* non è un palombaro da fogne.
      *sì, sono di genova…

  22. STRIP scrive:

    Giovane e con lo stesso Q.I. di Flavia vento.
    Però ha un bel culo.

    • Bird scrive:

      Che belli i commenti machisti e sciovinisti, come se l’avere un bel culo o meno facesse la differenza nei meriti o nelle cazzate…

  23. simone scrive:

    Bene, ma chi è questa qui?? una che si è laureata con 110 e lode?? ce ne sono millanta. Una giovane?? Idem. Curriculum: ha fatto la madonna vivente nel presepe del paese, ha fatto il chierichetto (la prima femmina a fare il chierichetto nella sua parrocchia!) si laurea, entra nella direzione del PD fiorentino nel 2008, dopo aver partecipato a due giornate della gioventù con wojtylia con i dalemiani (??) e nel 2009 è nel CDA di publiacqua (una poltrona a caso, tanto per darle uno stipendiuccio). Si dimette quando viene eletta deputata e poi diventa ministro. C’è qualcosa che non mi torna… Come fa una che segue uno dei papy più reazionari della storia ad entrare nella direzione del PD senza colpo ferire???? Come fa una che ha nel curriculum vitae come elementi di spicco la “madonna vivente nel presepe” e “la chierichetta” a diventare ministro???? c’è qualcosa che mi sfugge. troppo.

  24. Johnd405 scrive:

    You are my inspiration , I have few web logs and very sporadically run out from to brand. agfcgdekggee

  25. entoloma scrive:

    …sinistra? what’s “sinistra”?
    Non illudiamoci. Gli italiani di sinistra sono una netta minoranza e quelli che vogliono la “sinistra VERA” sono ancora meno. Non è nella nostra mentalità. Siamo abbuffini, baciapile, ci piace l’uomo forte, ci piace chi pensa al posto nostro, ci piace leccare il culo al padrone del baccellaio di turno… ad libitum.

  26. Giuseppe scrive:

    Detto giusto: è stato un grande partito oggi è una bottega di affaristi! C…i vostri!

  27. […] quindi illeggibile,ma meno di Libero); secondo, perché in Renzi – o nella Boschi che magnifica Fanfani – c’è ben poco di rosso. C’è, invece, tanta DC e tanto Pentapartito e […]

  28. McLaud scrive:

    Boschi…mai nome fu più appropriato per indicare la quantità di materia prima necessaria per fabbricare una tale fica di legno (v. http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Figa_di_legno ).

    In fin dei conti il problema non è neanche chi lei creda di essere (PD, PP, DC…), ma il fatto che parli soltanto quando qualcun altro tira la cordicella e di conseguenza ripete sempre le solite quattro sciocchezze. È un’ottusità blindata e irresistibile, troppo vasta per essere chiusa in una sola etichettta politica ed infatti oggi attraversa tutto il parlamento.

    Lacché über alles!

    • Bird scrive:

      Però, oltre a discorsi sessisti, pure tu che mi sbagli l’accento di “lacchè” :(…

  29. silvia scrive:

    Perchè ve la prendete con quella bimbetta, botticelliana bellezza o se volete anche figa di legno ? Sarà mica la sua dichiarazione il problema ? Il problema siamo noi , o meglio IO che per un ventennio ( ma anche di più) sono uscita dai seggi pensando :” questa è l’ ultima volta, giuro l’ ultima che voto gente che non mi piace e non mi rappresenta (a volte di più, a volte di meno, a seconda delle alleanze del momento) tappandomi il naso per non farmi venire l’ aonco in quel camerino. La speranza delusa che presto o tardi saremmo riusciti a sentir dire ” qualcosa di sinistra” gli ha permesso con il nostro beneplacito di proseguire sulla via che a partire dal compromesso storico ha spinto la sinistra su posizioni da indefinite a decisamente democristiane. Nel contempo , mentre l’ elettorato da rosso sbiadiva in un rosa nauseante, era naturale e fisiologico il frammentarsi e lo scomporsi in gruppi e sottogruppi che spingevano in direzioni spesso contrapposte. Se ripenso a Prodi e Mastella, poi Biagi e Franceschini, Occhetto, Occhetto dico….mi meraviglio di non aver votato anche Fanfani, che a fianco di questi ultimi di certo non sfigura. Mea culpa. Ma a 50 anni ho deciso di non votare più il meno peggio. Brucio la tessera e vado al mare. Sempre meglio che votare M5s per disperazione …

  30. Daniele scrive:

    Siamo arrivati a questo punto con le primarie

  31. michele scrive:

    L’unica cosa che ha funzionato è dare posti pubblici o lavorativi a molti, col consenso di tutti, finché erano vacche grasse. Ora che son passati i nodi al pettine da almeno quindici anni e si continua a berciare di destra,sinistra e grillini ( scusate la parola ), si inizia a vedere un nemico ad ogni angolo. Citare a cazzo e non essere estromesso/a dalla vita politica è anche una nostra colpa! Anche perche’ storicamente divisi tra sinistri con la verità in tasca, destri con il maggior consenso storico ( giuro che c’è gente che lo pensa) e grillini e leghisti (scusate le due parole ) che cavalcano trionfalisticamente le paure ataviche di un paese e di un popolo continuamente e perduratamente ignorante,scollato tra di esso.