« | Home | »

È che siamo scemi noi

30 luglio 2014

cdc

Ricordiamo, a tutti gli amanti del nulla cosmico, della materia oscura e del vuoto pneumatico, che già da venerdì scorso è iniziata a Livorno la kermesse “Effetto Venezia“, dove potranno soddisfare appieno i loro interessi. Per le antiche viuzze del quartiere storico livornese, in un meraviglioso contesto sei-settecentesco attraversato dal caratteristico Fosso Reale, potranno vagare in mezzo a molta altra gente provando il brivido d’imbattersi in qualcosa di un benché minimo rilievo, ma rassicurandosi, infine, nel non trovarlo nemmeno a pagare oro.  Così vuole l’ormai consolidata tradizione comunale che, negli ultimi anni ha impresso questo curioso indirizzo a una manifestazione che, in un’era ormai lontana, non ha mancato di riservare invece piacevolissime sorprese.

Dobbiamo tuttavia avvisare i suddetti appassionati che stasera potrebbero rovinarsi la festa, incappando accidentalmente in un angolino chiamato Area Artisti di Strada e situato in via Borra (giuriamo sui nostri figli che la via esiste, ed è la via più costosa della città, se si contano le volte in cui svariate imprese di pulizia hanno dovuto cancellare consonanti aggiunte impropriamente sulle targhe che la indicano). Ivi potranno imbattersi in uno dei più noti youtubers (scusate) italiani, che risponde al nome di Dario Moccia, come lo Zabov, il quale (Dario Moccia, non lo Zabov) terrà una Lectio Magistralis dal titolo “Don Zauker: La chiesa tra satira e veleno“.

Conosciamo Dario e immaginiamo che renderà il suo intervento interessante e appassionato, quindi invitiamo tutti quelli che volessero provare il brivido (etc… etc…) a partecipare numerosi, alle 21,30.

Purtroppo conosciamo anche la cialtroneria delle ultime organizzazioni che si sono succedute, e che si sono attenute severamente alla metodologia già indicata in uno dei tanti momenti felici di Boris, e che ha fatto sì che di quest’incontro noi non ne sapessimo nulla. No, non fraintendete, non è che avessero dovuto chiederci il permesso, ci mancherebbe: una pubblicazione diventa patrimonio collettivo ed è solo un segnale ottimo che se ne parli. Ma, visto che dopotutto non abitiamo a Cividale del Friuli o a Isola di Capo Passero, ma a 150 metri dal luogo dove si terrà l’evento, ci sarebbe sembrata una cosa, come dire, cortese essere almeno avvisati.

È che siamo scemi noi, che continuiamo ad aspettarci cose da questo buffo paesone in riva al mare.

Share

Tag: , , , , , ,

7 Commenti

  1. Goldrake scrive:

    Siete artisti e per giunta, a differenza della Pausini, privi di topa. Che volete ? Che vi aspettate ? Ma badalì !

  2. Niko scrive:

    mapperchè voi siete di Livorno?
    ma mica lo sapevo io!

    comunque al prossimo sciò presentatevi in accappatoio nero e co na palla di fori, come ha fatto la Laurona nazionale e omaggiando un pochinino il babbo del troio.

  3. vraie scrive:

    a proposito di Borra, chissà se la dottoressa l’ha testato su un campione significativo:
    http://sport.ilmessaggero.it/estero/san_lorenzo_viagra_papa_francesco/824114.shtml

  4. Angelo scrive:

    Ma…la vera domanda è…avete davvero figli su cui poter giurare?