Tag Archive for Panini

LUCCA2013: un tranquillo weekend di segate

E c’è anche il CONCORSO.

Gufi.

gufi

L’anno scorso, sul primo numero ( e solo su quello) di Nirvana, compariva Berlusconi.

Il numero è uscito a novembre, quando Berlusconi si è dimesso da Presidente del consiglio.

Quest’anno, sul primo numero della seconda stagione di Nirvana (e solo su quello) appare il papa.

Siamo usciti a fine gennaio. Il papa a fine febbraio rassegnerà le dimissioni.

Avanti, chi è il prossimo che osa mettersi sulla nostra strada?

Lettori

Ognuno ha quelli che si merita.

Ecco, noi siamo sinceramente orgogliosi di questi due scemi qui:

Davvero. Grazie, ragazzi!

 

Maledizioni

 

Una delle più grandi maledizioni che perseguitano gli autori (o i sedicenti tali) di fumetti umoristico/satirici è quella di aver costantemente a che fare con intervistatori o semplici lettori che, al cospetto dell’autore, si sentono in dovere di essere sagaci, brillanti e spiritosi, quasi fosse una prova da superare, un captatio benevolentiae, un rivendicare e affermare la propria identità e autonomia o anche solo una sfida per il ruolo di maschio Alfa della specie.

Davvero, non ce n’è bisogno. Specialmente perché spesso gli autori – noi inclusi – sono individui grigi e scoglionati, oltre che imbarazzanti nelle pubbliche relazioni e sotto il profilo della coolness.

Nonostante ciò, nel 90% delle interviste che abbiamo fatto, quello sopracitato è un aspetto ci è sempre saltato all’occhio.

Non fa eccezione l’ultima.

Questa.

Dove, per inciso, diciamo le solite cose.

Però, se non avete di meglio da fare…

Black Holes & revelations

No, l’ispettore Buddha non è ispirato a Giuliano Ferrara. E’ Bud Spencer. Si vede, no? Beh, qualora i disegni (e le nostre interviste, diciamolo) non bastassero c’è anche il nome Buddha. Quello dovrebbe indirizzarvi nella giusta direzione. Almeno, questo credevamo. Poi, girovagando su internet, ne abbiamo lette di tutti i colori. Ma il mondo è bello perché è vario, no?

Berlusconi appare solo e unicamente nel primo episodio che, tra parentesi, abbiamo realizzato più di un anno fa. Nirvana non è una striscia satirica; è un fumetto. Sì, ci sono (e ci saranno sempre) diversi aspetti satirici ma abbiamo preferito parlare della nostra società, piuttosto che di politici. Berlusconi c’è, nel primo episodio, unicamente per caratterizzare il periodo storico e il Paese, oltre che per cercare di dare una spiegazione logica a come possa essere nato uno slogan del cazzo come “L’Amore vince sempre sull’invidia e sull’odio”.

Ah, a quanti sostengono che è facile attaccare Berlusconi adesso che è meno potente, rispondiamo vaffanc …ehm, rispondiamo di andarsi a leggere tutta la nostra produzione a fumetti, degli ultimi 25 anni. Sì, ci sembra una punizione abbastanza dura.

L’ippopotamo Stefano tornerà.

Anche i due extracomunitari del barcone, torneranno.

Ma solo l’Altissimo sa dire quando e come. Quindi, appena trovate uo spilungone, provate a chiederglielo.

Il secondo numero uscirà a gennaio 2012 e si intitolerà “Eroi (solo per un giorno)”.

Il primo numero, quello attualmente in edicola, si intitola “Un mondo d’amore”, ricordate?

Cosa si può dedurre da tutto ciò? Forse che i titoli degli episodi saranno sempre titoli di canzoni famose?

Sì, esatto, sarà così.

E magari, in allegato all’ultimo numero metteremo anche una compilation con le canzoni in questione. Chi lo sa?

L’unica differenza tra l’edizione normale e la variant è la copertina: quella variant, se grattata in corrispondenza del culo dell’ippopotamo …puzza di culo d’ippopotamo!

La posta è palesemente inventata, essendo al primo numero. Lo sarà anche nel secondo, sì.

Dal terzo in poi ci piacerebbe poter pubblicare mail vere. Alcune già ci sono. Se vi interessa, scriveteci qui: nirvana@panini.it

Siate numerosi e circoncisi.

Come Golem.