Tag Archive for Rat-Man

NIRVANA 12 – Tutto il resto è noia.

Cop.N12

Come già annunciato, giovedì 16 uscirà l’ultimo numero della seconda stagione di Nirvana.

Quelli tra voi più fortunati, andando in edicola, potrebbero trovarlo già oggi.

Quelli tra voi fortunatissimi, andando in edicola, potrebbero trovare Jessica Alba vogliosa di appartarsi in una piazzola di sosta della tangenziale (sì, siamo molto romantici) e andare in culo a Nirvana.

Ma, una volta riaccompagnato Jessica dove l’avevate trovata, ve ne pentirete.

Sì, perché il numero 12 di Nirvana è un finale di stagione fuori dal comune per quella che, in fin dei conti, rimane una serie fuori dal comune.

Quindi, forza, lasciate perdere tutto e con l’entusiamo degno di queste occasioni, precipitatevi in edicola e iniziate il solito rituale con il vostro edicolante di fiducia:

edicola

– “Buongiorno, è uscito Nirvana?”

– “Cosa?”

– “Nirvana, è un fumetto.”

– “Ah, guarda se si trova lì, altrimenti, no.”

– “No, è un fumetto ma non è un manga e… no, nemmeno un porno…”

– “Che tipo di fumetto? Come Tex, intendi?”
– “No, diciamo più tipo Rat-Man…”

-“Ah, Rat-Man… no Rat-Man non è ancora uscito.”

– “Sì, ma io volevo Nirvana…”

– “Ah, guarda se si trova lì, altrimenti non saprei…

Ad libitum…

 

Con il Cuore.

Premesso che:

  • ogni nuovo gruppo inglese del menga sono i nuovi Beatles;
  • ogni scalcinato comico napoletano è il nuovo Troisi;
  • ogni sgallettata americana che salta e balla è la nuova Madonna;
  • ogni calciatore argentino più basso di 1,70 è il nuovo Maradona;
  • ogni attore italiano che interpreti almeno 2 film guardabili in un anno è, in alternativa, il nuovo Gassman o il nuovo Sordi;
  • ogni autore di thriller americano è il nuovo Stephen King;
  • ogni ballerina è la nuova Carla Fracci;
  • ogni cantante italiana con un minimo di voce è la nuova Mina;
  • ogni energumeno razzista e illetterato è il nuovo Bossi… quando non è addirittura il figlio;
  • ogni fumetto umoristico italiano è il nuovo Alan Ford o, in alternativa, il nuovo Rat-Man.

Ecco, date queste premesse, noi vorremmo che Nirvana fosse classificato come il nuovo Libro Cuore.

E cioè, un testo con il chiaro scopo di insegnare ai giovani cittadini del Paese le virtù civili, ossia l’amore per la patria, il rispetto per le autorità e per i genitori, lo spirito di sacrificio, l’eroismo, la carità, la pietà, l’obbedienza e la sopportazione delle disgrazie, facendo fede nella divina provvidenza.

Ci sembra calzante, no?