Pietà

18 febbraio 2014

la-pieta-di-michelangelo

Esiste qualcosa di più banale, scontato, triste, deprimente, inutile, irritante, mediocre, ordinario, prevedibile, imbarazzante e dozzinale del Festival di Sanremo e di tutta la bagarre mediatica che puntualmente ogni anno gli gravita intorno e che da esso si alimenta?

Sì.

E sono i commenti salaci, le battutine divertenti, le critiche pungenti, le stroncature feroci, le prese in giro bonarie, i commenti ironici, le recensioni sferzanti e le analisi sarcastiche di tutti quelli che (su internet, sui giornali e in tv) non aspettano altro che questo grande evento (del cazzo) per sfruttarne, puntualmente ogni anno, la visibilità e la grottesca banalità e sentirsi intelligenti.

Risparmiateci, per pietà.

Grazie.

Share

26 Commenti »