Articoli successivi »

Fra i lupi.

5 giugno 2010

…che non vuol dire nella selva nera o in mezzo a gentaglia pericolosa (speriamo), ma che secondo la concezione Livornocentrica del mondo, come ormai sapete, qualsiasi posto fuori dai confini Stagno-Guasticce-Quercianella risulta essere fra i lupi, o anche in culo ar mondo.

Ergo, anche Sarzana, a non più di un’oretta dalla nostra risib… ehm, ridente cittadina, costituisce una meta lontanissima, con i viaggiatori che prima di partire chiudono i conti, baciano le donne in lacrime e fanno testamento per i figli. Ma è colà che andremo, domani, a portare il Verbo di Don Zauker, oltre a VERGARLO sugli albi.

Non diteci che avete di meglio da fare, non ci crediamo (forse).

Share

5 Commenti »

Riborda

19 aprile 2010

Nel 500° anniversario dalla morte di Sandro Botticelli, riteniamo opportuno un ritorno alla filosofia neoplatonica, onde ricercare la verità tramite la bellezza, e pensiamo che sia l’ora di restituire il giusto prestigio alla capitale della nostra regione, nonché città che dette i natali al grande artista. E, cosa non meno importante, cessare anche la dozzinale pratica dello sberleffo campanilistico, che – diciamocelo – è davvero venuto a noia. E’ antiquato, è stupido, è provinciale e demodé.

Non è vero che Firenze, la Perla di Labuan toscana, sia in realtà un agglomerato urbano caotico, dal traffico congestionato e lo smog che si taglia a fette, oltre che un recinto pieno zeppo di finocchi.

Ultimamente, per esempio, si gira molto meglio, grazie ad un nuovo piano urbanistico e la tramvia.

Per questo (e solo per questo) noi ci torniamo volentieri, giovedì 22 aprile. Per andare a vedere una mostra? Per intossicarci col fumo dei waffel a Santa Maria Novella? Per celebrare il Botticelli? Per conferire con coso, Renzi? Per fare indigestione di lampredotto? Per fare shopping in negozi di articoli per manfruiti?

Macché.

No, no, ci torniamo per donare (donare una sega) alla città la nostra scoppiettante performance, tutta fatta di gentili ammicchi e soavi rappresentazioni, a riprova del fatto che c’è ancora un po’ di luce della speranza, in questi tempi bui (strappati) e tenebrosi. Ci sarà di che fare quattro risate.

Vi aspettiamo numerosi e neoplatonici.

***

Share

16 Commenti »

A Pisa, again!

10 febbraio 2010

Ci sono uomini che, legati con un lungo elastico, si lanciano nel vuoto da altissimi ponti per provare il brivido dell’impresa ai limiti delle potenzialità umane.

Altri cercano lo stesso brivido a bordo di una canoa fra i flutti di un fiume in piena.

C’è  chi si spinge anche più in là: chi si lancia in caduta libera da 4000 metri di quota, o si catapulta in un burrone in sella a una moto, o prova a correre sulle braci ardenti, chi si fa appendere per la pelle della schiena, chi si addentra in un ambiente sconosciuto, quando non addirittura ostile, cercando di sopravviverci con i mezzi che trova.

Chi, addirittura, mette alla prova il proprio fisico, la propria mente e, perché no, anche il proprio destino, guardando un’intera puntata di “Amici”.

Ci sono tanti modi per provare un’emozione fortissima, ai limiti della sopportazione umana.

Noi proveremo a toccare quel brivido (ri)portando in scena il DON ZAUKER TALK SHOW A PISA!

Non sappiamo cosa ci aspetterà, e se torneremo vivi dall’esperienza. Ma a volte si sente l’esigenza di osare l’inosabile, e sperimentare le condizioni più estreme.

Se volete partecipare, venite Sabato 13 febbraio, alle ore 22,00, al Cantiere San Bernardo, in via Pietro Gori (angolo via San Bernardo) a PISA.

L’Associazione Paguri, però, declina qualsiasi responsabilità relativa a traumi di varia natura derivanti dall’esperienza (il passaggio a Pisa, non lo show).

Don Zauker: No Limits.

P.S. Aggiungiamo due sole note:

  1. Si dovrebbe  pagare, poco, pochissimo, ma si dovrebbe pagare. Quanto? Sappiamo una sega! Chiedete a quelli del Cantiere. Ma sotti i cinquEuri.
  2. Se qualcuno vuole fare filmati o riprese, faccia pure. Basta che poi ce li mandi anche a noi.

***

ULTIMORA: Bertolaso indagato per corruzione!sì, sì, anche noi avevamo sempre pensato che prima o poi sarebbe successo!

Ecco, ora non gli manca veramente niente per esser nominato ministro, come annunciato giorni fa, dal nostro luminoso premier.

No, non pensate male.

Intendevamo dire che, in questo modo, anche lui potrà avvantaggiarsi della legge sul legittimo impedimento, che si vuole estendere a tutti i ministri, ecco!

AGGIORNAMENTI: Berlusconi: ” Bertolaso non si tocca!”…e se lo fa, lo fa solo quando Francesca ha le sue cose.

Share

19 Commenti »

Articoli successivi »