Attorino

12 maggio 2011

Avviso ai naviganti (cit.):

sabato 14 e domenica 15 maggio, metà Paguri* sarà presente al Salone del Libro di Torino.

Nello specifico, domenica mattina sono previsti due incontri: il primo, alle 10,30 nella Sala Comics Centre, sulla satira a fumetti, con gl’interventi di Daniele Caluri, Marco “Makkox” D’Ambrosio, Augusto Rasori, Giorgio Sommacal.

Il secondo, alle 12,30 nella stessa sala, su Don Zauker come fenomeno editoriale, con la partecipazione di Daniele Caluri, che potrete trovare successivamente allo stand E122/F121 della Double Shot/Bao Publishing per i consueti disegnini/firme/ornamenti di varia natura** sugli albi di Don Zauker-Inferno e Paradiso.

Nel corso del secondo intervento verranno anticipate alcune piccole ma gustose novità sul nostro esorcista di fiducia.

Con questo popo’ di preavviso, oltre che di info dettagliatissime, non fate che invece di venire a rinchiudervi nel Salone andate al mare/lago/fiume/botro. Tanto piove.

*No, non mi porto dietro mezzo Lopo-Paguri X.

**Svastiche (in alternativa, soli delle Alpi) di cazzi.

Share

7 Commenti »

Grazie, signore (e signori) grazie.

2 novembre 2010


Passata è la tempesta, in tutti i sensi.

Di ritorno da Lucca, tagliati fuori dalle notizie per quattro giorni, sappiamo solo di vecchi maniaci bavosi e troiette arriviste, servi vigliacchi e vario squallore, oltre a spazzatura e disastri meteorologici. Lasciateci il tempo di ripigliarci dagli acciacchi, dal sonno e dal catarro e torneremo forti e baldanzosi come un tempo.

Intanto beccatevi un bel

GRAZIE.

A voi che siete accorsi al nostro stand nonostante il tempo veramente di stramerda; a quelli che hanno acconsentito a versare una libbra di carne a un Festival sempre più scandalosamente esoso per aggiudicarsi il secondo albo di Don Zauker e il primo di X-Nerd; ai lettori che hanno riempito l’area showcase per ascoltare e partecipare al nostro sproloquio, supportandoci con il loro affetto; alle nostre FIE per l’impagabile aiuto; ai ragazzi di Double Shot per tutto, di più e oltre; a Marco, Sara e Simon per la compagnia e l’ottima cena; a Valeria perché lo sa lei.

Grazie anche a quelli che si sono dimostrati entusiasti di Inferno e Paradiso, apprezzandone i toni più crudi, più cupi e più cattivi rispetto a Santo subito. Ma, come già detto allo showcase (e in mille altre occasioni), il fumetto è solo uno dei mezzi di comunicazione ed espressione, al pari di cinema, letteratura, teatro, tv, etc… Dovremmo dare per superata la cosa, nel 2010, ma sembra opportuno ribadirla: come per gli altri media, è solo l’uso che se ne fa che può dare origine a una cosa per segaioli o a qualcosa di diverso.

Fermo restando il valore altissimo delle seghe, s’intende.

***

Il prossimo appuntamento è per sabato 6 novembre, alle ore 18,00 alla libreria Gaia Scienza in Via Di Franco a Livorno, dove presenteremo al pubblico Don Zauker – Inferno e Paradiso. Seguirà session di bunga-bunga.

Entro pochi giorni potrete acquistare gli albi, autografati dagli autori, direttamente su questo sito.

***

Dimenticavamo: cercate su Google “Athanase Seromba”.

Share

40 Commenti »

Adeste fideles

25 ottobre 2010

Allora, quest’anno ci siamo ripromessi di fare la massima chiarezza sulla nostra presenza a Lucca Comics & Games.
La sfida è fra le più ardue, giacché il numero di SPAVENTOSAMENTE DURI, a giro per il mondo, è altissimo. Ma tradiremmo il nostro senso dell’onore, la nostra coerenza e il nostro coraggio, se ci tirassimo indietro di fronte a simili, pur se terribili, ostacoli.

E quindi:

  • il Festival di Lucca Comics & Games si terrà a Lucca da venerdì 29 ottobre a lunedì 1 novembre compresi;
  • i Paguri saranno presenti al Festival tutti e quattro i giorni;
  • potrete trovare i Paguri allo stand della Double Shot, in Piazza Napoleone, non in altri stand (vedi mappa, il quadratino rosso);
  • i Paguri staranno allo stand suddetto sempre, dall’orario di apertura del Festival, al mattino, fino all’orario di chiusura, nel tardo pomeriggio, fatte salve pause per:
    mangiare;
    pisciare;
    andare a rigare le macchine;
  • allo stand suddetto i Paguri venderanno in anteprima il nuovo volume Don Zauker Inferno e Paradiso;
  • Don Zauker Inferno e Paradiso avrà le stesse caratteristiche del precedente volume: copertina cartonata, storia inedita di 46 pagine in bianco e neGro, carta patinata opaca, prezzo di euri 12,00 e ci state di lussone;
  • su detto volume i Paguri vergheranno dediche e disegni (o svastiche di cazzi) ai lettori che lo acquistino e ne facciano richiesta;
  • i Paguri parteciperanno alla presentazione collettiva della Double Shot, sabato 30, alle ore 17,00;
  • i Paguri, questa volta da soli, saranno anche i frizzanti protagonisti dello showcase di domenica 31, alle ore 17,00.

Allo stesso stand, con le stesse caratteristiche e orari, troverete anche Laca, e ovviamente Emiliano Pagani, che venderanno e dedicheranno etc… etc… il loro nuovo albo dal titolo “X-NERD”, che avrà 56 pagine, sarà tutto a colori e costerà euri 10, trattati bene.
Sì, costerà meno di DZ, ma solo perché brossurato anziché cartonato, e stampato su carta non patinata.

Ricordiamo altresì che mercoledì 27 ottobre, nella Stazione Leopolda di Pisa, alle ore 21,30, i Paguri porteranno in scena il loro Don Zauker Talk Show, al termine del quale venderanno e dedicheranno in pre-anteprima le primissime copie di “Inferno e Paradiso”.

Per chi non potesse venire a Lucca, potrà ordinare entrambi gli albi su questo sito a partire dalla seconda settimana di novembre. Gli albi vi arriveranno autografati dai rispettivi autori.
Pubblicheremo opportuno avviso e relativo DZ Shop, quando sarà il momento.

Un’ultima cosa:
LE MAGLIETTE SONO FINITE E APPENA TORNERANNO DISPONIBILI VI AVVISEREMO ANCHE DI QUELLO.

O guardiamo ora se c’è qualche testadicazzo che abbia il coraggio di venirci a chiedere quando saremo a Lucca o addirittura se ci saremo.

Share

32 Commenti »

X-Trailer

19 ottobre 2010

Prossimamente le ultime, definitive, informazioni su LuccaComics, sui nostri appuntamenti durante la fiera, sulla serata del 27 ottobre a Pisa e su altre piccole e grandi novità.

Share

8 Commenti »

Alza il volume

14 ottobre 2010

Share

14 Commenti »

Fuori DUE!

27 settembre 2010

Manca poco più d’un mese, e il secondogenito sarà a disposizione del lettore più esigente e sensibile.

Come già detto in altre occasioni, oltre che nell’annuncio precedente, parlare di un nostro lavoro – a meno che non ci sia richiesto, ovvio – ci sembra un po’ di pisciarsi addosso. Don Zauker – Santo subito, il primo albo inedito, è stato amato, odiato, celebrato e aborrito.

Ci è sembrato quindi un ottimo traguardo.

Ci teniamo però a precisare che la pubblicazione di questo secondo albo non è frutto della buona riuscita del precedente, e della nostra (o dei nostri editori) tentazione di volerne sfruttare la scia.

Abbiamo deciso di pubblicare questo albo solo perché, a nostro avviso, è migliore di quello precedente.

È un po’ la nostra linea (volevamo scrivere la nostra filosofia, ma ci veniva da ridere): non un passo indietro. Ogni cosa che facciamo deve essere meglio di quella precedente, almeno nelle nostre intenzioni, altrimenti è meglio non farne di nulla.

Il fatto di essere indipendenti, di non avere contratti, di non campare grazie a Don Zauker (anche se ci piacerebbe tanto) ci consente il lusso di fare un po’ il cazzo che ci pare.

Il nostro carattere, il nostro senso critico e la nostra… ma sì: weltanschauung fanno il resto.

Possiamo quindi garantirvi che, nonostante alcune bocche storte (quando non inorridite), gl’ingredienti per la ricetta di questo nuovo albo sono i soliti:

  • personaggi esistenti ben stagionati;
  • una julienne di fatti realmente accaduti;
  • cospicue dosi di ferocia;
  • una mousse fra situazioni grottesche, satiriche e nerissime;
  • un pizzico di denuncia sociale;
  • cottura a fuoco vivo, e con la pentola scoperchiata.

Senza questi ingredienti non è possibile ottenere il piatto. Anzi, casomai abbiamo cercato di aumentare alcune dosi.

Anche quest’anno ringraziamo i ragazzi di Double Shot (cioè, ragazzi una sega: sono pelati, bianchi come totani e odorano di cassapanca), che hanno acconsentito a pubblicare un secondo albo del vostro esorcista di fiducia.

La prospettiva di una bella scomunica alletta anche loro, evidentemente.

Don Zauker – Inferno e Paradiso, Lucca Comics&Games, 29 ottobre 2010.

Share

20 Commenti »

Domani

29 aprile 2010

Domani ci aspetta un viaggetto di sei-sette ore, così, d’amblé. La cosa sarebbe già terrificante di suo, ma la parte veramente agghiacciante non è la durata, bensì il mezzo: ci andiamo in treno.

Qualcuno ha già cercato di dissuaderci, di non fare l’insano gesto, ci ha implorato dicendoci che siamo ancora giovani(li), ma non c’è niente da fare. Ci sono momenti in cui bisogna dimostrare a se stessi di essere uomini, di saper affrontare anche le avversità più grandi, di poter resistere alle infamie che non lasciano scampo. Fino a osare l’inosabile: un viaggio di 600 chilometri con Trenitalia.

Se riusciremo a resistere – nel migliore dei casi – alle cimici e agli acari, all’aria condizionata bloccata, ai guasti, ai posti che non tornano, ai ritardi spaventosi, ai sedili pisciosi (fidatevi: ci sono anche i sedili pisciosi) e alle tendine parasole aromatizzate al caciocappella, nel secondo pomeriggio dovremmo arrivare a Napoli, per il Comicon.

Lì i milioni di lettori che tradizionalmente ci seguono dalla Campania o anche da più giù, potranno trovarci tutto il giorno di sabato e la mattina di domenica, allo stand Planeta, a quello di Double Shot o nascosti nei bagni delle donne. Nei primi due posti vergheremo di dediche e disegni gli albi di Don Zauker – Santo subito.

Domani esce anche il Vernacoliere, con l’episodio 60 (vedi anteprima, qui sopra) del nostro pio esorcista. Gustatevelo, perché sarà l’ultimo per un bel pezzo. Almeno finché non avremo terminato il nuovo albo, più un altro bel po’ di lavori.

Dai, che è a fin di bene.

Vi aspettiamo numerosi, ben pettinati, possibilmente con uno spencerino damascato e una camelia all’occhiello.

Share

23 Commenti »

Next level

25 aprile 2010

Quando a novembre scorso, con Double Shot, abbiamo pubblicato Don Zauker – Santo Subito decidemmo di procedere con i piedi per terra. Che voleva dire: “seguiamo con la dovuta calma l’andamento di quest’albo ed eventualmente facciamone sì altri, ma solo ed esclusivamente se verranno idee che siano all’altezza, senza per forza essere condizionati dalle scadenze di una fiera importante”. E per “idee all’altezza” intendevano, in sintesi che il secondo albo (che come dice Caparezza, “è sempre il più difficile”) doveva essere meglio del primo, non potendo contare sull’effetto novità. Ci sembrava l’unico modo per rimanere coerenti e non deludere voi, prima ancora che noi stessi.

Perché alla fine, Don Zauker – Santo Subito ha costituito un piccolo caso editoriale.

A qualcuno è sembrato strano.

A qualcuno è sembrato diverso.

Qualcuno non lo ha capito, perché lo ha confrontato con gli episodi di due pagine.

Qualcuno non lo ha apprezzato, sentendosi offeso dai contenuti.

Qualcuno lo ha deliberatamente ignorato.

Qualcun altro lo ha giudicato un po’ troppo estremo.

A moltissimi è piaciuto un sacco.

Morale: va benissimo così.

Era il nostro primo albo e volevamo mostrare qual è il modo che preferiamo di realizzare una storia a fumetti e, visto come stanno le cose in Italia, anche che esiste la possibilità di farli contando esclusivamente o quasi sulle proprie forze. Era una prova prima di tutto per noi, diciamolo.

Ma poi l’idea all’altezza è venuta.

Adesso, superato il primo livello, andiamo a quello successivo. Più personaggi, più ritmo, più azione. Il prossimo albo sarà più cupo, più violento, più irriverente e più spietato.

Abbiamo aperto una stradina, cominciamo a percorrerla e vedere dove porta, visto che è completamente libera.

E, già che ci siamo, spingendo sull’acceleratore, cazzo.

Don Zauker – Inferno e Paradiso.

Lucca Comics 2010.

Share

51 Commenti »

Olé!

16 febbraio 2010

(Scusa, Pablo).

Cari gangilli, la vostra fantasia pazzerellona vi ha fatto formulare le ipotesi più disparate sull’oggetto del post precedente, vero e proprio quarto mistero di Fatima. Alcune anche molto veritiere, ma parziali; sappiamo cioè della grave frustoneria che caratterizza Batman; sicuramente anche Clark Kent, ma non possiamo certo dirlo per King Mob.

Così come parziale è l’ipotesi Vertigo; magari si fosse interessata al nostro buon parroco! Negli ultimi anni è la nostra casa editrice di riferimento, ma in questo caso non vale la proprietà transitiva.

E’ parziale – purtroppo – anche l’ipotesi cinema. E qui ci corre l’obbligo di fare una piccola rivelazione: noi la sceneggiatura per il film di Don Zauker l’abbiamo scritta davvero. E’ pronta da tre anni; purtroppo, però, non avendo un cazzo di contatti, conoscenze né dimestichezza col rutilante mondo della celluloide, la storia che abbiamo scritto a due mani giace in un cassetto, coi suoi amici mutande e calzini. Su questo grava anche la consapevolezza che prima di realizzare un film coi toni e gli argomenti del nostro fumetto, un produttore italiano si sottoporrebbe volontariamente alla pratica di un paio di colonscopie al dì. Peccato, perché la storia è bella. O, almeno, a noi piace parecchio.

Ok, inutile dilungarsi oltre, tanto i più dritti (o draghi) fra di voi ci erano già arrivati: Don Zauker – Santo subito verrà rieditato dalla Planeta.

La casa editrice di Barcellona – che pubblica in Europa i personaggi del post precedente, in pratica i nostri personaggi preferiti – ha acquisito i diritti di riedizione di SS. In Italia la nuova edizione è prevista per marzo. La cosa buona è che l’albo verrà tradotto e pubblicato anche in Spagna, con la prima uscita prevista per giugno.

Con una padronanza dell’inglese degna di Aldo Biscardi (ma briào di strizzo e con l’apparecchio ortodontico) seguiamo personalmente la proposta dal 2008; inevitabile, quindi, che abbiamo accolto l’ok della Planeta con gioia pacata e serena soddisfazione*. Mica per le cifre, che di per sé sono assai modeste sia per quanto riguarda la tiratura che per il compenso, quanto per il fatto che un personaggio creato da noi, con le nostre manine e le nostre menti obnubilate dall’Alchermes, una sera di sette anni fa in casa PaguriA, sia arrivato fino a Barcellona, alla stessa casa editrice che pubblica Batman e V for Vendetta.

Un altro motivo di soddisfazione viene dal fatto di aver realizzato l’albo da soli, con l’aiuto dei soli ragazzi di Double Shot, che si sono occupati della parte “burocratica” e che non finiremo mai di ringraziare/beatificare.

Grazie anche a Rrobe e a Mastro Paglia che, la scorsa estate, con le palle a mollo nel mare turchese di S. Vincenzo, ci consigliarono di rivolgerci ai DoubleShot.

Grazie anche a voi, che avete trasformato quest’albo in un piccolo (ma mica tanto) caso editoriale.

E poi, volete mettere come sarà bello vedere il nostro buon esorcista accanto a un miliardario vestito quasi uguale, ma con la tutina aderente e le orecchie da pipistrello?

Finiti i rigraziamenti, prima di tornare alle seghe, vi lasciamo con un motivo di riflessione: ma tra l’autoproduzione e la Planeta, cosa c’è nel mezzo?

Il dibattito è aperto.

P.S. Le copie che avevamo stampato sono finite. Salvo sorprese dell’ultim’ora, il Don Zauker edito da Planeta dovrebbe essere nelle fumetterie italiane a marzo.

* Uragani di seghe (ognun per sé).

Share

41 Commenti »