Giovinezza, giovinezza….

30 giugno 2014

 

Benvenuti-a-'sti-frocioni

Siamo vecchi, si sa.

E questo non sarebbe di per sé un problema (a parte il fatto che non ci piace niente, il sonno dopocena e le gocce di pipì nelle mutande, dopo ogni minzione), se non fosse per il mestiere che facciamo.

È un miracolo se riusciamo ad usare internet, invece di comunicare le nostre idee attraverso le scritte sui muri dei cessi.

Due autori di fumetti non possono permettersi di invecchiare e di rimanere indietro, ancorati alle proprie convinzioni, quando i tempi si evolvono, cambiano e vanno comunque avanti.

Noi, ad esempio eravamo fermamente convinti che essere fascisti fosse una cosa della quale vergognarsi profondamente, un sentimento da nascondere all’interno del proprio cuoricino nero, lontano da tutto e da tutti.

Ma, come spesso accade, il manifesto dei giovani odierni (aka: Facebook) ci ha smentito ancora una volta, rivelando tutta la nostra inadeguatezza a ricoprire il ruolo per il quale abbiamo tanto lavorato e siamo universalmente (almeno nei dintorni del nostro condominio) riconosciuti.

Dalle recenti polemiche che hanno coinvolto la sezione facebook per fumettisti/fumettologi (se non sapete di cosa stiamo parlando, evitate di dare un’occhiata qui e anche qui, con tutto il corredo di commenti e controcommenti. Ci scusiamo con Pierz, che è nostro amico e che stimiamo e apprezziamo, ma questi link sono il modo più rapido per riassumere il tutto) abbiamo imparato una cosa.

Essere fascisti paga.

Paga in termini di considerazione da parte di alcuni dei più autorevoli siti di informazione e critica fumettistica.

Paga in termini di visibilità da parte degli utenti.

Paga in termini di polemiche che, come si sa, portano comunque visibilità da parte degli utenti e considerazione da parte dei siti di informazione e critica fumettistica.

Ed ecco, allora, il colpo di scena: ANCHE NOI SIAMO FASCISTI!

Sì, ce ne siamo sempre vergognati come cani e ci siamo finti di sinsitra per poter lavorare, ma in realtà siamo due giovani(li) Balilla!

Come dite?

Volete le prove?

Giusto, perché in fondo è facile proclamarsi fascista, qualsiasi imbecille può farlo, ma non tutti possono provarlo.

Ecco dunque, cari signori, le prove – a lungo nascoste – della nostra appartenenza alla X-Mas (che non è la squadraccia di babbi natale, no…), ecco le immagini del nostro pellegrinaggio a Predappio.

Eccoci, mentre cerchiamo di trarre ispirazione dalle gesta del Giovane Duce che, come si sa, era un audace trobatore di spose.

Eccoci, mentre cerchiamo di trarre ispirazione dalle gesta del Giovane Duce che, come si sa, era un audace trombatore di spose.

Novello Re Magio, porto Olio (di ricino), Incenso e Mirra.

Novello Re Magio, porto Olio (di ricino), Incenso e Mirra.

 

Teste-di-cazzoFiera testa, tra fiere teste. Decidere di cosa, è compito che lasciamo ai posteri.

 

AquilaUccelli d’Italia. Fiero e pettoruto, chiede all’ Aquila dell’impero di portarlo via, come Gandalf.l

 

Le foto e i bei momenti da ricordare sono ancora tanti, ma preferiamo fermarci qui per non suscitare l’invidia di molti.

Ecco, speriamo che da adesso in poi il nostro nome torni a brillare di luce propria, nell’universo fumettistico nazionale.

Ma non finisce qui:

SIAMO ANCHE FERVENTI DEVOTI DELLA MADONNINA E TIMORATI CATTOLICI.

Ma questo alla prossima puntata…

 

Share

33 Commenti »

25 App

25 aprile 2012

Dai, scarica la nostra applicazione sul tuo smartphone e diventa protagonista del 25 aprile!

Scarica l’applicazione 25 App, carica una tua foto e diventa protagonista della Festa della Liberazione!

Donzauker.it, per un 25 aprile da protagonista!

Share

11 Commenti »

Onore & Gloria.

9 novembre 2011

Ricordate i prestigiosi premi XL, La Repubblica che abbiamo vinto a Romics, con Inferno e Paradiso, come miglior fumetto dell’anno?

Sì, dai, quel piccolo capolavoro su cartoncino fatto con la stampante, con il nome del personaggio sbagliato e il nome sbagliato dell’editore sbagliato?

Ebbene, siccome quelli di Romics e di XL sono gente seria, ci hanno immediatamente ricontattato scusandosi  e promettendo che ci avrebbero inviato non una, ma ben due targhe che avremmo potuto ostentare nei nostri studi, come fanno i notai, gli avvocati o i parrucchieri per signora.

L’unica cosa che chiedevano in cambio era che, una volta ricevute le targhe, pubblicassimo delle foto dove le si vedono campeggiare nei nostri luoghi di lavoro, come i diplomi della Scuola Radio Elettra nello studio di Bossi, o il busto del Duce nell’ufficio di Feltri.

E così abbiamo fatto.

Ringraziamo quindi Claudia, che si è prodigata per inviarci le targhe e per inviarcele di nuovo quando quelli delle poste gliele hanno rispedite indietro.

E ringraziamo anche XL che questo mese ha dedicato un servizio a Nirvana.

Chiamandoci, ovviamente, Emiliano Caluri e Daniele Pagani.

Tutto vero.

Come, del resto, hanno fatto a Lucca Comics.

Share

20 Commenti »

Ola!

25 aprile 2011

Facciamo la ola per festeggiare il 25 aprile.

Pronti?

oooooOOOOoooolléééééé!!!

Buona Festa della Liberazione!

Facciamo che sia l’ultima, eh?!

 

Share

9 Commenti »

Road to Sarzana.

13 novembre 2010

Ci siamo messi in viaggio.

Oggi, dalle 16;00 in poi saremo ospiti della fumetteria ComicHouse a Sarzana, in via Gramsci 25/a.

Lì cazzeggeremo per tutto il pomeriggio, facendo dediche e  sketches (sì, come Ric e Gian…. Si dice: disegni, schizzi, scarabocchi, dioma**le!!! Al primo che ci chiede uno sketch gli applicheremo un rosario di caccole sul foglio, promesso!) .

Sì, impreziosiremo i vostri albi, pittografandoci sopra raffinatissime svastiche di cazzi, in memoria del buon Haider o, novità assoluta 2010, Soli delle Alpi, sempre di cazzi.

In tutto questo tripudio di eleganza e ricercata raffinatezza presenteremo anche i nostri nuovi fumetti:

Don Zauker – Inferno e Paradiso e X-Nerd – Eroi di Pace.

Due fumetti così eleganti e rispettosi del buon gusto che potrebbe averli realizzati anche Fabio Fazio.

Ora, se di Don Zauker sapete già quasi tutto (non sareste su questo sito, altrimenti) lasciateci spendere due parole per X-NERD.

È un fumetto di supereroi nuovo e diverso.

Si tratta di un esperimento che finora è stato accolto molto bene, al di là di ogni nostra previsione, dai lettori. Soprattutto se si pensa che tutti quelli che lo hanno preso, lo hanno fatto unicamente sulla fiducia, non sapendo assolutamente niente e questo ci ha fatto così tanto piacere che ci siamo pisciati addosso dall’emozione.

Reciprocamente, intendo.

Ecco, adesso che è uscito, possiamo anche pubblicare qualche tavola a caso.

Sì, è un fumetto di supereroi, ma come non ne avete mai letti.

Provare per credere.

Share

14 Commenti »

Zio Itle Superstar

18 giugno 2010

Un giornale tedesco ha pubblicato una raccolta agiografica di dvd dedicati al Fuhrer, intitolata: “Hitler, le parole, gli applausi.”

Non i deliri e i crimini, le parole e gli applausi, come si trattasse di Gandhi, Mandela o Bono Vox.

Quello che più stupisce è che la cosa non ha suscitato nessuna polemica e…no, scusate, questo fatto non è mai successo, non sarebbe potuto succedere, in un Paese civile.

Ma in Italia, oh dolce  Italia

Share

26 Commenti »

Un Duce è per sempre.

23 febbraio 2009

 pendente.jpg

Ancora un post in merito alla bella iniziativa di Libero.

L’opera ponderosa non mancherà di eccitare le fantasie di giovani e vecchi nostalgici del Ventennio, a conclusione di tutta una serie di altre frizzanti iniziative grazie alle quali, oggi, tanti appassionati possono assaporare un buon calice di vino del Duce dopo aver cucinato con indosso il grembiule del Duce, magari con dolci canzoni del Duce in sottofondo; quindi, dopo aver annotato sull’agenda del Duce i romeni bastonati durante il giorno con i bastoni del Duce o i barboni bruciati vivi con gli accendini del Duce, ripongono il telefonino nel portacellulare del Duce e – non prima di aver salutato romanamente il busto del Duce con seghetta ispirata, in memoria della X MAS – sorseggiano una calda tisana nella tazza del Duce, per poi finalmente coricarsi, soddisfatti, a fare la nannina.

E’ evidente che, pur salutata con il giusto entusiasmo, l’iniziativa di Libero lascia emergere con forza la parte maschilista dei bei tempi che furono, trascurando colpevolmente il pubblico femminile. Il Duce dell’infanzia scavezzacollo e birbaccione; il Duce gran trombatore di spose affascinate, etc…

All’alba del Terzo Millennio non si può tollerare che più di metà della popolazione italiana sia preclusa al coinvolgimento nella pesante revisione storica intorno ad uno dei più grandi str… statisti della storia del Belpaese. Ma Libero, che è un giornale serio e molto attento alle piccole sfumature della società, è subito corso ai ripari.

A corredo di questa intrigante raccolta di documenti, si è deciso quindi di strizzare un occhio anche all’universo Donna, in modo da avvicinare anche l’altra metà del cielo al magico mondo del Duce.
Da qui la decisione di mettere in commercio una raffinatissima parure, formata da due pendenti ed un collier, che riproducono nei minimi particolari l’ex dittatore appeso a Piazzale Loreto.

Un modo grazioso ed elegante per portare il Duce sempre con sé, con stile, nella vita di tutti i giorni.

Perché un Duce è per sempre!

modellaorecchino

Share

48 Commenti »